Page 1

Anno 2 | N° 9 | Febbraio 2011 | Pro Loco Cercola: Via dei Platani, 4 | Cercola (NA)

MENSILE gratuito D’INFORMAZIONE | Febbraio ‘11

1861-2011 L’italia festeggia i 150 anni dellla sua unità

FESTA DELLA DONNA Quelle che hanno fatto storia PAG.6

Carnevale La festa del 2011

PAG.8

Sport Continuiamo a sognare

PAG.14


2

Febbraio 2011 • PROLOCO CERCOLA

TESSEREMENTO 2011 “sentiti parte del progetto comune”

Tutti al cinema aspettando il Carnevale

E’ PARTITO CON GRANDE ENTUSIASMO IL CINEFORUM 2011 E DOPO LE TRE TAPPE DI GENNAIO CON UN TEATRO GREMITO …. C’E’ TANTA SODDISFAZIONE ALL’INTERNO DEL GRUPPO.

I WANT YOU!

Sono partite le iscrizioni per l’anno sociale 2011 Con le tessere che ti consegneremo potrai usufruire delle convenzioni UNPLI (www.unplicampania.net), Inoltre grazie all’accordo con il Cral Cercola potrai usufruire delle convenzioni cral (tipo cinema a prezzi ridotti 3,50 e altro che trovi sul sito cral cercola ) www. cralcercola.com Se vuoi conoscere tutti i siti commerciali convenzionati visita il nostro sito www.prolococercola.it.

Iscriviti subito inserendo nell’area commento la tua e-mail, ti verrà spedito il modulo di iscrizione e tutti gli aggiornamenti sulle nostre iniziative e ulteriori convenzioni. Grandi manifestazioni in programma……. NON ASPETTARE……………. Sentiti parte del progetto comune!!!!!!!!!!

Ci saranno appuntamenti mensili e a spot riproporremo dei week end interi di film con temi che si adatteranno a tutte le fasce d’età. Sul nostro sito www. prolococercola.it, troverete sempre gli aggiornamenti e i nuovi appuntamenti che proporremo a CERCOLA. Segnalateci eventuali film che gradireste vedere (info@prolococercola.it) Con l’inizio del 2011, si è riaperto il tesseramento, le nostre porte sono aperte a quanti sentono l’esigenza di vivere e condividere progetti alla cui base c’è la crescita e la rivalutazione della nostra

MILLENNIUM servizi cimiterialI

amata Cercola. Sul sito troverete tutte le info e la modulistica per le iscrizioni. Grazie all’accordo con l’Unpli nazionale e con il Cral enti locali di Cercola, guidato dal presidente e amico Bruno D’Ambriosio, tutti gli iscritti avranno la possibilità di usufruire di speciali sconti e convenzioni con tanti negozi e con i maggiori cinema e teatri della Campania. Come presidente ritengo che tanto è stato fatto in questi tre anni intensi e spumeggianti, che ci hanno visto condividere tanti momenti di gioia, con la cittadinanza cercolese e non, ma soprattutto abbiamo potuto ascoltare le Vostre opinioni, le vostre esigenze cercando di privilegiare il dialogo e i momenti di aggregazione e condivisione, vero punto di incontro delle nostre manifestazioni. Sempre attenti alle esigenze dei più piccoli del nostro paese abbiamo cercato di proporre una valida alternativa alle playstation e a facebook , sicuramente validi strumenti , ma da considerare un contorno per la vita di ogni uomo. Ci proponiamo di vivere insieme un Carnevale frizzante e ricco di colori dove i protagonisti devono essere l’allegria e la voglia di sorridere che auguro non manchi mai nelle vostre vite. Con affetto Dario Coppola (presidente Proloco Cercola)

S.R.L.

Via Don Minzoni, 122 • 80040 CERCOLA (NA) • tel: 081 5552048

Cercol’info Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al nr . 165 del 16/11/2009 Edito da: ProLoco Cercola Viale dei Platani • Cercola (NA) info@prolococercola.it Presidente associazione: Dario Coppola Redazione: • Liana Coppola • Giovanni D’Avanzo • Alessandro Di Tuoro • Francesca Carrera • Adriano Coppola • Massimo Di Donato • Fabio Di Lauro • Roberta Albano Ha collaborato: Ciro Migliaccio Grafica e Stampa: NuvolaGrafica.it Tiratura: 5000 copie Distribuzione: gratuita Info pubblicità: +39 338.71.31.285

VENDITA INGROSSO • Detergenti • Monuouso • Hotellerie • Abiti da lavoro • Macchine e attrezzature alimetari • Progetto e arredo locali • Bilance • Registratori di cassa

3


4

ATTUALITà • Febbraio 2011

Febbraio 2011 • ATTUALITà

Una serata con Pupi … Avati!

di Francesca Carrera

Quando: 3 febbraio scorso, ore 21.00. Dove: cinema Pierrot di Napoli, quartiere Ponticelli. Cosa: un grande incontro con e per il cinema d’autore. Chi: un grande regista, sceneggiatore, produttore e scrittore italiano. “La mia filmografia occupa uno spazio del tutto particolare”. Con queste parole il grande Pupi Avati interrompe il lungo applauso con cui la sala gremita lo accoglie. Ecco dunque un’altra manifestazione culturale che spicca nel povero calendario-eventi della Napoli orientale: la presentazione e proiezione dell’ultimo film del regista, organizzata dall’Arcimovie di Napoli. La presenza dell’artista di fama nazionale in un vecchio cinema di periferia vuol dire tanto, davvero tanto per la diffusione della cultura cinematografica nell’hinterland partenopeo e, visto il numero di persone

accorse all’evento, è evidente che il pubblico abbia apprezzato. “Una sconfinata giovinezza”: questo il film proposto, questa la pellicola che gli somiglia di più - dice Avati – perché più vicina al Pupi del presente, ma che nello stesso tempo ha impresso il suo marchio stilistico di sempre. “Il mio cinema si è sempre occupato dell’individuo, attraverso quella che è la mia esperienza di vita. Ho sempre pensato che fosse più corretto, più onesto, forse anche più utile, più pertinente rappresentare se stessi.” Ed è esattamente mettendo in scena un po’ di sé che Avati dà vita a questo particolare lungometraggio, molto profondo e in cui è trattato il toccante tema della malattia dell’alzheimer. Un male moderno di cui forse non interessa sapere se non lo si è costretti a vivere. Il regista racconta di “aver incontrato

questa patologia misteriosa” proprio attraverso le sue vicende familiari, ne ha scoperto la terribilità nelle forme di violenza e seduzione che lo rendono singolare. Spaziando dall’ironia del suo soprannome fino a toccare il pensiero di Proust, Avati svela la chiave di lettura di una storia d’amore e sofferenza: il percorso ciclico che la mente umana fa nell’arco di tutta la vita. Quello per cui ad un certo punto si ritorna nuovamente bambini e grazie al quale la nostalgia della giovinezza, che si prova per tutta la propria maturità, viene sostituita dalla nostalgia della fanciullezza quando si diventa anziani. D’altronde, “anche fisiologicamente – spiega Avati - molti atteggiamenti delle persone anziane corrispondono esattamente agli atteggiamenti dei bambini nel bene e nel male”. E’ un film che con ritmo lento fa immergere pian piano lo spettatore nel dramma talvolta fino a commuoverlo, che con potenza emotiva e tocco malinconico lascia chiaramente un segno; eppure, conclude l’artista, “è stato un grandissimo insuccesso, questo film è stato rifiutato al concorso a Cannes, ha prodotto in me molti problemi anche di carattere finanziario […]. Tuttavia, e forse alla fine qualcuno di voi condividerà questa mia idea, ho fatto bene a farlo. Sono contento di averlo fatto”. Con queste parole e con tono paradossalmente rassicurante, lascia la scena ad un fenomenale Fabrizio Bentivoglio e una appassionata Francesca Neri … Lascia la scena alla sua - che che sene dica - ennesima opera!

Quando la meraviglia si nasconde sottoterra

di Francesca Carrera

Che la nostra città possegga un’altissima percentuale del patrimonio artistico e culturale d’Italia forse in molti lo sanno … ma senza dubbio in pochi lo hanno realmente compreso. Tra le tante meraviglie che il mondo ci invidia e delle quali, ahimè, moltissimi napoletani non sanno neppure l’esistenza ne segnaliamo una che ha letteralmente visto la luce solo da poco. Il 29 ottobre scorso è stato finalmente inaugurato il Tunnel Borbonico, uno straordinario percorso sotterraneo che racconta non una ma le tante storie di Napoli … che non lascia indifferenti neppure le personalità più apatiche. Si tratta di un evento per il quale l’Associazione Culturale “Borbonica Sotterranea”, grazie a tanta passione e l’aiuto di volontari, ha versato sudore per anni. Un evento che merita di essere pubblicizzato non solo come presentazione di una location turistica di rilievo, ma soprattutto come patrimonio dell’identità di un intero popolo … Quello che vi invitiamo a vedere è un luogo che, ad ogni gradino sceso, ad ogni passo fatto, racconta le nostalgie di tre diverse epoche storiche tanto lontane nel tempo ma che si intersecano in più punti sulla stessa superficie. La gal-

leria costruita sotto il Regno dei Borboni per consentire lo spostamento delle truppe dal Palazzo Reale alla caserma di via della Pace .… le cisterne e i cunicoli dell’acquedotto Carmignano … i rifugi bellici della Seconda Guerra Mondiale … il deposito giudiziale postbellico del Comune di Napoli. Reperti affascinanti, storie popolari, statue fasciste, carcasse d’auto d’epoca, giochi d’infanzia ma anche cumuli di rifiuti sono venuti alla luce grazie ai rilievi condotti da dr. Gianluca Minin e dal dr. Enzo De Luzio: perlustrazioni che sono state contemporaneamente causa di orgoglio di ciò che il popolo napoletano custodisce nel proprio animo ma anche tanta vergogna per lo stato di insensato abbandono in cui tale patrimonio ha versato per decenni. Dal vico del Grottone (nei pressi di piazza del Plebiscito) parte oggi questo viaggio nel tempo: si scende nelle cavità del sottosuolo del Monte Echia a perlustrare tale suggestivo mondo … è una costruttiva possibilità per grandi e piccini di conoscere o ricordare la Napoli che fu e, perché no, di vivere per circa un’ora un’avventura emotiva e coinvolgente fuori dal comune. Allora, “Pronti signori che si scende!” Per info http://tunnelborbonico.info/

5

8 Marzo

la riflessione delle donne

di Roberta Albano Un massiccio sciopero per protestare contro condizioni di lavoro indegne, un incendio di una fabbrica tessile che costò la vita a 120 operaie prigioniere. Questa la leggenda alla base della festa della donna, festività internazionale che ricorre l’ 8 marzo celebrata in molti paesi. Nata in memoria di queste donne coraggiose, la festa della donna ha assunto col tempo un’importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni subite nel corso dei secoli e il punto di partenza per il riscatto della dignità femminile. Il dono di una mimosa, che fiorisce nel periodo della festa, è una usanza tutta italiana. Il tulipano è invece il simbolo mondiale della festa. Cercol’info celebra questa festa per suggerire alle lettrici una riflessione personale sulla condizione femminile personale e collettiva, e vi invita a viverla non soltanto come un’occasione per assistere agli spogliarelli maschili. Buon otto marzo alle donne che dedicano la propria vita alla famiglia, alle donne che cercano un riscatto nel lavoro, alle donne che si ribellano contro le violenze, alle donne che si donano sempre, e in maniera incondizionata, alle donne che sanno aspettare, alle donne che decidono di guardare avanti. E a tutte quelle che impareranno a farlo.


6

omaggio alla donna • Febbraio 2011

Febbraio 2011 • omaggio alla donna

le donne che hanno fatto la storia

Barbara McClintock (Hartford, 1902 – New York, 1992) è stata una biologa statunitense. Negli anni cinquanta, con esperimenti sulle pannocchie di granturco ha scoperto l’esistenza dei trasposoni. Questa scoperta le valse il premio Nobel per la medicina nel 1983.

Margaret Thatcher (Grantham, 1925) denominata “la Lady di Ferro”, è la prima donna Primo Ministro in Inghilterra, il Primo Ministro che ha vinto ben tre elezioni consecutive, il primo vero grande scossone liberale in Europa.

Giovanna D’Arco (Domrémyla-Pucelle, 1412 – Rouen, 1431), celeberrima patriota francese riunificò il proprio Paese contribuendo a risollevarne le sorti durante la Guerra dei Cent’anni. Fu condannata dagli inglesi per eresia e arsa viva.

Margherita Hack (Firenze, 1922) è la più illustre astrofisica e divulgatrice scientifica italiana. Membro delle più prestigiose società fisiche e astronomiche è stata direttore del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Trieste e ha lavorato presso numerosi osservatori americani ed europei, dell’ESA e della NASA

Lady Diana Spencer (Sandringham, 1961 – Parigi, 1997) fu consorte dell’erede al trono del Regno Unito. Da ammirare per il suo impegno sociale, si è battuta nella lotta contro l’AIDS, le mine antiuomo e la povertà dei bambini dell’Africa.

Madre Teresa di Calcutta (Skopje, 1910 – Calcutta, 1997), è stata una religiosa cattolica fondatrice della congregazione delle Missionarie della Carità che ha dedicato la sua vita ai poveri di Calcutta. Ha vinto il Premio Nobel per la Pace nel 1979, e nel 2003 è stata proclamata beata da papa Giovanni Paolo II.

Maria Montessori (Chiaravalle, 1870 – Noordwijk aan Zee, 1952) è stata una pedagogista, medico, scienziata, educatrice e volontaria italiana. Fu la prima donna in Italia a conseguire la laurea in medicina; si dedicò alla cura dei bambini con problemi psichici, sostenendo il trattamento educativo come migliore delle cure mediche tradizionali.

Marie Curie (Varsavia, 1867 – Passy, 1934), è stata una chimica e fisica polacca. Nel 1903 fu insignita del premio Nobel per la fisica e nel 1911 del premio Nobel per la chimica per i suoi lavori sul radio. Non depositò il brevetto internazionale per il processo di isolamento del radio, affinché la comunità scientifica ne potesse usufruire.

Matilde Serao (Patrasso, 1856 – Napoli, 1927) fu una scrittrice e giornalista italiana. Fu protagonista del rinnovamento della pubblicistica italiana. Fu autrice di settanta opere, oltre ad aver lavorato intensamente come giornalista. È stata la prima donna italiana ad aver fondato un quotidiano.

Oriana Fallaci (Firenze, 1929 – Firenze, 2006) è stata grande scrittrice e giornalista italiana. Fu la prima donna in Italia ad andare al fronte in qualità di inviata speciale. Come scrittrice ha venduto venti milioni di copie in tutto il mondo.

Rigoberta Menchú Tum (Uspantàn, El Quichè, 1959) è una pacifista guatemalteca, che ha ricevuto nel 1992 il Premio Nobel per la Pace, datole “in riconoscimento dei suoi sforzi per la giustizia sociale e la riconciliazione etno-culturale basata sul rispetto per i diritti delle popolazioni indigene”.

Rita Levi-Montalcini (Torino, 1909) è una scienziata e senatrice italiana. Ha scoperto e identificato il fattore di accrescimento della fibra nervosa o NGF, e per questo è stata insignita nel 1986 del premio Nobel per la medicina. E’ stata la prima donna ad essere ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze.

8 marzo 2011 festa della donna...

7


PALAZZETTO DELLO SPORT • VIA DEI PLATANI • Cercola • ORE 16-20.30


10

L’ITALIA FA FESTA • Febbraio 2011

Febbraio 2011 • APPUNTAMENTI

11

Fatta l’Italia, facciamo gli Italiani Dal 1° febbraio al 30 marzo Musei gratis a Napoli Museo di Capodimonte, Castel Sant’Elmo, Certosa e Museo di San Martino (in orari stabiliti) e Museo Duca di Marina (sempre): questi i luoghi storiche da poter visitare senza pagare. L’iniziativa è stata promossa dal ministero dei Beni Culturali. www.polomusealenapoli.beniculturali.it

Dal 26 febbraio all’8 marzo 28° Carnevale Strianese Con il gemellaggio del Carnevale di Viareggio, anche quest’anno uno dei Carnevali più popolari della Campania offrirà al pubblico una coloratissima sfilata di carri allegorici, balli animati, show d’intrattenimento e ospiti a sorpresa. www.carnevalestrianese.it

Dal 26 febbraio al 13 marzo

12 marzo Musical “A vera libertà” Con il contributo dei detenuti del carcere di Poggioreale, un’importante manifestazione teatrale a carattere sociale al teatro Mercadante di Napoli. In occasione del Convegno Diocesiano di Pastorale Carceraria “Umanizzare le carceri”, lo spettacolo sarà gratuito. www.pastoralecarceraria.it

Dal 19 marzo al 24 aprile Carnevale Savianese Dalla redazione

Festa si, festa no, mentre nell’ Italia dei processi alle intenzioni e delle polemiche inutili si discute risultando tutt’ altro che unita, sul modo di festeggiare il 150° Anniversario dell’ Unità di Italia, c’è ancora gente che si confonde con la nascita della Repubblica. Sembra strano ma non tutti sanno che il 17 marzo 1861 con le parole che si possono leggere nel documento della legge n. 4671 del Regno di Sardegna “Il Re Vittorio Emanuele II assume

per sé e suoi Successori il titolo di Re d’Italia. Ordiniamo che la presente, munita del Sigillo dello Stato, sia inserita nella raccolta degli atti del Governo, mandando a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato” viene proclamata ufficialmente il Regno d’ Italia. In circa due anni, dalla primavera del 1859 alla primavera del 1861, nacque, da un ‘Italia divisa in sette Stati, il nuovo regno: un percorso che parte dalla vittoria militare degli eserciti franco-piemon-

tesi nel 1859 e dal contemporaneo progressivo sfaldarsi dei vari Stati italiani che avevano legato la loro sorte alla presenza dell’Austria nella penisola e si conclude con la proclamazione di Vittorio Emanuele II re d’Italia. Ma a distanza di 150 dalla storica frase “Fatta l’Italia facciamo gli Italiani” pronunciata da Cavour, quanto ci sentiamo realmente uniti? A sentire parlare la classe politica di Federalismo Fiscale sembra che gli italiani siano uniti solo davanti al Festival di Sanremo o davanti alla Nazionale di Calcio, bisognerebbe ritrovare un poco di identità nazionale nella pluralità dei dialetti e degli usi come dire in “Pluribus unum” Auguri a tutti gli Italiani!

Dal 5 febbraio al 20 marzo E la musica va … Il Beauty Elegance di San Giuseppe Vesuviano (Na) ospita una divertente mostra d’arte contemporanea di Sergio Luzzi: al centro dell’attenzione dell’artista aretino un’atipica bend di musicisti. Ingresso libero. www.associazionestudio7.it

Dopo un anno di attesa ritorna anche un’altra grande festa del Carnevale campano. Dopo la prima serata “popolare” di apertura inizia la sfilata di 13 carri allegorici. In programma numero si appuntamenti: serate gastronomiche, artisti di strada, tornei, premiazioni e tammurriate popolari. www.comune.saviano.na.it

Far West Al CAM (Contemporary Art Museum) di Casoria (Na) “la terra di frontiera” è protagonista di una nuova mostra in cui il degrado diventa ispirazione per l’arte. Testi, audio, video e molto più … www.casoriacontemporaryartmuseum.com DA NON PERDERE

Dal 25 febbraio al 20 marzo Dal 27 febbraio all’8 marzo Mostra Fil rouge Per la prima volta in mostra a Napoli le opere di Antonella Masetti Lucarella: un filo rosso che congiunge diverse “epoche” pittoriche, presente e passato, astrattismo e arte figurativa. Tutto questo nella Villa di Donato in P.zza Sant’Eframo Vecchio, Napoli. www.art1307.com www.associazionestudio7.it

Dal 5 al 13 marzo. Carnevale Palmese Con l’inaugurazione del Villaggio delle Quadriglie si dà il via allo show carnevalesco della cittadina della provincia di Napoli. Le famosissime sfilate vedranno sfidarsi nove Quadriglie a suon di musica e allegria. www.carnevalepalmese.eu

Festival del cioccolato Dopo il successo dello scorso anno viene riproposto il goloso evento presso la Piazza del Vulcano Buono a Nola: laboratori, incontri con gli esperti, spettacoli e degustazioni per esperti e/o amanti del settore. www.festivaldelcioccolato.it


12

TEATRO • Febbraio 2011

Febbraio 2011 • CURIOSITà

La magia del teatro

LA RICETTA DEL MESE

a cura di Liana Coppola

LG Optimus 3D, il Primo Smartphone 3D Senza Occhialini

Ingredienti: 240 gr di farina, 120 gr di zucchero, 100 ml di latte, 100 gr di burro, 1 bustina di lievito, 2 tuorli d’uovo, 4 albumi, 300 gr di cioccolato fondente, 1 pizzico di sale

Grande successo per la Compagnia Teatrale ‘’OMEGA’’ di Cercola diretta dall’attore-regista Francesco Amoretto. Lo storico Gruppo Cercolese è in tour per le zone Vesuviane e Nolane con la commedia ‘A MORTE ‘E CARNEVALE di Raffaele Viviani. Eventi a catena per l’instancabile “Franco” partito quest’anno dall ‘Auditorium Teatro Edilfutura di Cercola, per poi cimentarsi alla rassegna annuale di Sant’Antonio Abate presso il Teatro LEON DHEON e per poi partecipazione all’ importante ras-

segna organizzata dalla Proloco di Saviano guidata dallo storico Presidente Antonio Baggiati . La Compagnia ha bissato per due sere di seguito lo spettacolo dando un forte contributo al cartellone programmato con altre undici Compagnie regionali. ‘’OMEGA’’ ha rappresentato la Commedia in tre atti di Raffaele Viviani –‘A MORTE ‘E CARNEVALEgrande capolavoro del noto drammaturgo napoletano molto amato dall’autore stesso. Trattasi di un testo difficile e drammatico perché nello stesso si evidenzia la tematica dell’ usura nell’anno 1928;

ma tutti gli elementi sono stati trattati da Amoretto con personali interpretazioni, che hanno saputo lanciare messaggi al pubblico, in ottima vena comica, divertendo sin dall’inizio. Non sono mancati ricchi colpi di scena. Il prossimo appuntamento (5 e 6 Marzo), in collaborazione con il Comune di Cercola si torna a casa nel Teatro Comunale dei Platani. Si replica ancora ‘A MORTE ‘E CARNEVALE. Buon divertimento

INFORMATICANDO

a cura di Alessandro di Tuoro

MUFFIN AL DOPPIO CIOCCOLATO

Dalla redazione

13

Preparazione: Mettete in un pentolino, il latte, il burro, 100 gr di cioccolato e fate sciogliere tutto sul fuoco basso. Fate raffreddare, intanto riducete a pezzetti il cioccolato restante sul tagliere di legno usando un grande coltello molto affilato (altrimenti potete utilizzare le gocce). In una ciotola versate la farina, lo zucchero, il lievito, un pizzico di sale, il cioccolato pezzi e mischiate bene il tutto. Battete i tuorli delle uova, versateli nella crema al cioccolato e amalgamate bene. Versate il composto al cioccolato nella ciotola con la farina e amalgamate bene senza lavorare troppo. Incorporate anche gli albumi montati a neve ben ferma. Versate il composto nella teglia per muffin ricoperta con gli appositi pirottini (riempiti fino a lasciare 1 cm dal bordo), altrimenti potete imburrare i singoli spazi della teglia. Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 20’. Per favorire la cottura dei muffin mettete nel forno un bicchierino o un pentolino con acqua.

LG Optimus 3D è il primo Smartphone 3D al mondo che è in grado di riprodurre la visualizzazione tridimensionale dei contenuti senza la necessità di utilizzare occhialini. Le prestazioni sono garantite dall’utilizzo della configurazione “tri-dual”, che prevede processore dual core, dual channel e dual memory e quindi in grado di offrire migliori performance rispetto ai classici Smartphone dotati di processore ad 1Ghz. Inoltre è dotato di riproduzione di contenuti 2D in alta definizione (1080p), di contenuti 3D che possono essere inviati a televisori 3D grazie alla connessione HDMI 1.4, da una interfaccia semplice da utilizzare, applicazioni dedicate alla funzionalità 3D, Giochi 3D sviluppati appositamente da Gameloft: Asphalt6, Let’s Golf 2 e Nova (altri titoli saranno disponibili a breve), un display da 4,3 pollici insieme ad una fotocamera da 5MP con doppio obiettivo, in grado di scattare fotografie e filmare in 3 dimensioni e infine una batteria da 1500mAh. LG Optimus 3D dovrebbe arrivare sul mercato a maggio. Il prezzo non è stato ancora definito ma, spiegano da Lg, potrebbe aggirarsi fra i 549 e i 649 euro. Sarà inizialmente diffuso con Android 2.2 (Froyo) aggiornabile successivamente con Android 2.3 (Gingerbread). Grazie a queste caratteristiche, LG Optimus 3D si propone di diventare, per i suoi utenti, un’ottima console di gioco portatile, oltre ad uno Smartphone dotato di tutte le applicazioni più utilizzate.


14

SPORT • Febbraio 2011 Calcio - Il Napoli continua a volare

PERCHè NON

SOGNARE di Ciro Migliaccio La gente non crede alla scaramanzia, per questo c’erano più di mille tifosi nel pieno della notte di sabato ad aspettare gli eroi dell’Olimpico di Roma. Manca poco alla fine del campionato e c’è poco da nascondersi e da fare gli scaramantici: Il Napoli è in lotta per lo scudetto! Il Napoli può crederci fino in fondo, può sognare, può puntare al colpo grosso, fino in fondo ! Dopo Roma anche i più scettici si sono convinti: il mercato di gennaio ha ridotto il gap delle maxi-rose tra i grandi club e il Napoli. Questo campionato così brillante forse è arrivato in anticipo rispetto al programma di De Laurentis. Ma cosa importa; il Napoli è li e può provarci, sapendo ( e godendo) del fatto che le responsabilità di vincere lo scudetto e la coppa è tutta sulle milanesi. Perché non sognare? Perché non sognare, se con un pizzico di beata sorpresa, si scopre di aver messo sotto contratto, in pratica, il bomber più forte d’Europa, almeno in questa stagione. Perché non sognare se Mazzarri ha trasformato in grandi calciatori tanti onesti giocatori. Perché non sognare se per arrivare a tutto questo, in pochi anni, il patron è riuscito a tenere in attivo i bilanci. Adesso a guardare la classifica, la champions sembra già in

Febbraio 2011 • SOCIALE Basket - I risultati della sesta giornata di campionato

Classifica poule qualificazione CLASSIFICA Squadra P VBF CASAVATORE    10  EOSOLARE    8  PROLOCO SCAFATI    6  NUOVA POL STABIA    6  AS SAVOIA BASKET    6  AREA 101    4  BASKET TELESE TERME    0  OVATTIFICIO FORTUNATO    5

G 5 5  5  5  5  5  5  0 

V P PF PS 5 0  387  341  4  1  363  326  3  2  313  300  3  2  381  370  3  2  361  350  2  3  355  366  0  5  343  382   0  5  281  349  

La Custra di Cercola Non servono parole l’inedito di Mario De Simone sul podio

Classifica poule promozione CLASSIFICA Squadra P EUROSERVICE    10  VIRTUS MONTE DI PROCIDA    8  AS PALL SENISE    8  PALL MARIGLIANO    6  PALL S.MICHELE    4  AB CALA MORESCA    4  PALL S.MARIA A VICO    0  PARTENOPE BASKET    0   

G 5 5  5  5  5  5  5  5 

Squadra P AP CERCOLA    10 BASKET CAPUA    6  CAP NOLA    6  AS FORIO BASKET    6  CB PIANURA    4  GS MEOMARTINI    4  CENTRO ESTER BARRA    4  OMEGA PORTICI 2000    0 

G 5 5  5  5  5  5  5  5 

V P PF PS 5 0  421  334   4  1  412  363  4  1  391  352  3  2  356  352  2  3  344  367  2  3  341  393  0  5  318  348  0  5  277  351  

Classifica poule retrocessione CLASSIFICA V P PF PS 5 0  398  345  3  2  388  332  3  2  376  349  3  2  319  333  2  3  332  322  2  3  361  369  2  3  320  341  0  5  248  351

cassaforte, e chi se ne importa almeno oggi si parla solo di scudetto. D’altro canto Mazzarri non può snobbare l’Europa, anche se sta facendo turnover in vista del campionato, con il secondo posto da difendere. A pochi punti dalla capolista Milan, con uno scontro diretto di mezzo, e con sette partite in casa per il Napoli e solo sei per il diavolo ( ma una è proprio con la Mazzarri band) . Dalla presa di Roma al 22 maggio, sono 100 giorni tutti da vivere. Volendo aggiungere il Milan disputa la champions, dove deve andare avanti a tutti i costi; il Napoli alla garibaldina non ha troppe responsabilità in Europa League. Quindi : io ci credo!

15

di Roberta Albano

Premiazione dei vincitori campani di “PlayEnergy”, il concorso ludico-didattico promosso da Enel nelle scuole d’Italia e del mondo. A vincere nella “categoria Creativa” è stata la classe IIID della scuola A. Custra di Cercola del prof. Mauro Aurelli, che ha presentato un quadro di ceramica “Non è lo stesso profumo”. Un richiamo scherzoso alla buona cucina italiana, un messaggio internazionale che spinge gli italiani a sensibilizzare gli altri paesi sulla riduzione della CO2. La premiazione si è svolta il 3 febbraio presso la sala Newton di Città della Scienza, alla presenza di oltre 400 studenti,e ha visto la partecipazione di Gioia Rispoli, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Napoli. Il premio un planetario ad alta definizione, lo Star Theatre, che consente di studiare il firmamento proiettando sul soffitto un’immagine dettagliata del cielo stellato. “PlayEnergy 2010”, da due anni attiva in campo internazionale, ha coinvolto nella passata edizione complessivamente 8.000 scuole e 500.000 studenti.

Una storia di studenti come tanti, alle prese con l’università, con i problemi di tutti i giorni. Una lingua universale, l’amore, che si dissolve e si disfa continuamente nel suo farsi. Uno stile divertente, acuto, pungente e scorrevole, che lascia piena immedesimazione al lettore. Questi gli ingredienti di “ Non servono parole “ - edito da Graus Editore in vendita da gennaio in tutte le librerie, costo € 10,00 - il primo romanzo del giovanissimo scrittore Mario De Simone, di origine cercolese, che appena ventiduenne descrive con tratto sicuro e deciso i comportamenti e le emozioni passionali dei ragazzi d’oggi. Barcamenanti emozioni e sentimenti si intrecciano all’infinito, creano ingorghi emotivi e nodi gordiani che solo il tempo potrà riuscire a spezzare. O a risolvere. Provocando cambiamenti fondamentali che segnano fortemente il passaggio all’ età adulta dei due giovani protagonisti. “Non servono parole”, un titolo ermetico, il cui significato ha contorni piuttosto sfumati. Per quelle finzioni oniriche – spesso rivelatrici di realtà che da svegli stentiamo a riconoscere – silenti ma dense di carica emozionale, che avvolgono il protagonista maschile del libro, guidato da una onirica presenza femminile, che gli indicherà la strada. Per quelle realtà della vita che ci travolgono inaspettatamente, come accade alla protagonista femminile del libro, e che ci lasciano, per l’appunto, senza parole. Raccontare (e bene) il tutto in un libro, quando le parole non bastano: questa l’estrema audacia dell’autore. [di Roberta Albano]


Cercol'Info - Febbraio  

Cercol'Info - Febbraio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you