Page 1

FFMAGAZINE

01 Exagon, Volume N°5 - Settembre

FFMagazine Vol. 05 Settembre, 2012

Tutto quello che cercavi su forumfree, articoli, interviste e notizie esclusive!

TALENT SHOW - ECCO I RISULTATI!

È DIVENTATA UN’IMPRESA CONDIVIDERE I FILES?

INDICE

Ecco a quali siti affidarsi dopo la chiusura di Cantilux.net e MegaUpload

Avatar dell’ultimo post in home » I nostri collaboratori » Talent Show

pag. 02 pag. 04

» Giustizia sui Circuiti: non più un’utopia

pag. 07

» Il Flame: Arte o Paranoia? » ForumFree, tra hobby e lavoro

GIUSTIZIA SUI CIRCUITI: NON PIÙ UN’UTOPIA

pag. 08 pag. 10

» Speciale: Come far fruttare un piccolo... pag. 11

» Condividere file: un’impresa? » Umorismo & Giochini

pag. 14 pag. 15

SPECIALE: COME FAR FRUTTARE UN PICCOLO PROGETTO IN UNA RINOMATA COMMUNITY


02 Exagon, Volume N°5 - Settembre

I Nosrti Collaboratori: ASK A s k, Edoardo nella vita reale, 17 anni dal 24 settembre. Sensibile e delicato, nello stesso tempo solare e dinamico. Estroverso e generoso quanto può nei confronti degli altri cercando di trarre il meglio dalle sue conoscienze. Moro con i capelli mossi, occhi castani, alto circa 1,79m attratto dal modo di vestire sportivo. Al momento Collaboratore sperando un giorno di assumere un ruolo valido e competente per supportare al meglio il Magazine, Redattore. Ci riuscirà?

BORED Bored, 15 anni, Tecnico dal 27/09/2011 (un anno di mag <3), nel primo periodo faceva un po’ lo scaldapanchina, ma con l’arrivo della primavera ha cominciato a darsi da fare sfornando nuovi codici e script, in estate quando tutti, o quasi, erano assenti lui lavorava come un cinese sottopagato.

CERBERO` Cerbero, 21 anni, Utente, Lettore, Abbonato, Abbonato Plus, Redattore dal 15/09/2011 ed infine Capo Redattore dal 23/02/2012...un arrampicatore sociale! Sclerotico ma equilibrato si occupa dell’ideazione/messa in pratica dei nuovi progetti e della stesura di articoli e rubriche da proporre all’utenza del forum.

D’ARTAGNAN² 20 anni, scherzoso, disponibile e giocherellone ma allo stesso tempo superbo, permaloso e testardo, D’Artagnan è da poco nello staff del Magazine. Alle prime armi come redattore, ama destreggiarsi in discorsi pseudo-filosofici, che la maggior parte delle volte di filosofico hanno ben poco xD Il suo motto è Vi veri universum vivus vici, forse un pò scopiazzata dal film “V per Vendetta” lol

EL GRINGO 89 Un pacioso giovanotto di 5 anni, 215 mesi e 4380 giorni, è il Capo Tecnico del FFMagazine dal Marzo 2012. Tranquillo ed apparentemente razionale, si occupa di coordinare la parte tecnica del forum, cooperando con la squadra tecnica e grafica. Non partecipa molto alla vita del forum, seppur sia sempre presente nelle discussioni dell’area amministrativa. Ogni sera cerca di conquistare il mondo, nonostante un budget sempre più ridotto a causa della recessione economica.

KLO Klo: 24 anni, Lettore, Abbonato, Abbonato plus, collaboratore, diventa Tecnico da luglio 2012. Non si conoscono i motivi della sua presenza nello staff, si ipotizza corruzione ma è ancora tutto da dimostrare. Soprannominato FFpervert da Yolia per il suo umorismo spicciolo da pub Inglese. Sogna di diventare più ricco di Zuckerberg, nel frattempo lo trovate in chat ad oziare.

RAGY UHAZY Ragy Uhazy, 17enne studente classicista è stato Redattore, poi Capo Redattore, Vice Direttore. È lo zio Ragy, comprensivo, divertente, rompiballe e spesso troll; controlla che nel forum tutto vada bene occupandosi di articoli, amministrazione e molto altro ancora. Non fatelo arrabbiare perchè lui vi ama tutti ... o quasi .... forse

SHAORAN Shaoran, nuovo redattore del magazine e conosciuto utente su forumfree, entra a far parte dello staff del magazine da Luglio del 2012. Ha dimostrato subito le sue abilità come redattore, pubblicando articoli ben strutturati e analizzati nel dettaglio, che dire la sua fama lo precedeva ma ha superato anche quest’ultima!


03 Exagon, Volume N°5 - Settembre

Pubblicità


04 Exagon, Volume N°5 - Settembre

TALENT SHOW Quando Yolia indisse la prima edizione del Talent Show nessuno, io compreso, pensava potesse riscuotere tanto successo e tanta partecipazione da parte dell’utenza. Con la bellezza di più di una quarantina di lavori inviati, e conseguentemente da valutare, il compito dei giudici non è stato di sicuro facile anche perchè tutti i partecipanti hanno presentato un ottimo prodotto. Stando così le premesse di sicuro una seconda edizione di tale concorso non è utopia nel futuro del Forumfree Magazine. Come riportato nel topic dei risultati, passo di seguito a gratificare tutti i concorrenti postando i loro lavori per categoria, prima però direi di riproporre quelli dei vincitori delle medesime: (per una questione logistica e di spazio posterò direttamente i link alle opere) -

Morris, vincitore della prova di Scrittura con il suo trattato sulla solitudine dei blogger: Click! Kaito, vincitore della prova di Skinning/Layout con la sua stupenda preview: Click! »cicily, vincitore della prova di Grafica con il suo fantastico lavoro: Click! ¬kiros, vincitore della prova di Fotografia con la sua fotografia carica di effetto: Click! »cicily e -spiker, vincitori con i loro forum, rispettivamente il Graphic Galaxy ed il Special School GDR Lavori Categoria Scrittura:

Lavori categoria Skin/Layout:

*Kronos: Click! *Vivi Lockheart: Click! *Shane: Click! *Parsifal: Click! *Libertador: Click! *A s k: Click!

*Andy: Click! *Bored: Click! *Cooldrift: Click! *Kei: Click! *Stajium: Click! *Zalayan: Click! *cicily: Click! *Connie: Click! *-spiker: Click! *Shinijiru: Click!

Lavori Categoria Grafica:

Lavori Categoria Fotografia:

*Connie: Click! *Soul: Click! *D e x: Click! *Cooldrift: Click! *TurboJuly: Click! *Rin Okamura: Click! *Sotze: Click! *The Black Horse: Click!

*Band: Click! *Bored: Click! *Connie: Click! *FederArt: Click! *FilippoCS4: Click! *La Lupa: Click! *Parsifal: Click! *TurboJuly: Click!

Lavori Categoria Forum/Blog: *Connie: http://graficamania.forumfree.it/ *Vivy Lockheart: http://eyesonme.forumfree.it/ *The Black Horse: http://soulmangagenesis.forumcommunity.net/ *Shane: http://pokmon-forever.forumfree.it/ *Rin Okumura: http://aonoexorcist.forumcommunity.net/ *kasumi.89: http://britneyzone.forumfree.it/ Dulcis in fundo il vincitore finale, Shigo ed il suo stupendo articolo: Click! Nelle pagine seguenti, come da regolamento, riportiamo i banner sponsorizzanti i forum dei vincitori di ogni categoria! Appuntamento al prossimo Talent Show!

Articolo di Cerbero`, Se vuoi Commentare Clicca Qui.


05 Exagon, Volume N째5 - Settembre

Morris, vincitore prova di Scrittura

Kaito, vincitore prova di Skin/Layout


06 Exagon, Volume N°5 - Settembre

Âťcicily, vincitrice prova di Grafica e Forum/Blog

-spiker, vincitore prova Forum/Blog


07 Exagon, Volume N°5 - Settembre

GIUSTIZIA SUI CIRCUITI: NON PIÙ UN’UTOPIA Sarebbe bello, almeno per una volta, poter avere qualcuno (che non sia un FF staffer) che ascolta il nostro problema, investiga e poi punisce il vero colpevole? Sarebbe bello avere una ‘Polizia di FF’, un gruppo più o meno numeroso di persone che hanno come compito quello di controllare giorno dopo giorno i più famosi forum delle tre top? Non più risposte secche nel centro Abusi, poichè di fretta o per altri motivi; ma determinati individui che dedicano il proprio tempo nel risolvere i tanti ‘grattacapi’ che FF ogni giorno vede e che spesso, non trovano una risoluzione concreta. Ricordate quelle allegre storielle che leggiamo ogni giorno: ‘Avete copiato le nostre scans!!’, ‘Hai preso spunto dalla mia skin, l’header è uguale!!’ eccetera eccetera? Ricordate anche le tante risposte dello staff di FF che purtroppo a volte, complice il poco tempo visti i tanti forum, non riesce a intervenire in maniera efficace? Con l’avvento di questa Polizia forumiistica non avremo più questi problemi: parliamoci chiaro... anche una decina di persone basterebbero, dividendosi tra i tre circuiti e osservando i vari forum, almeno due volte al giorno. Con la possibilità di ricevere ‘una chiamata’ in caso di emergenze. Potrebbero avere un forum simile a quello di Supporto, oppure un blog in cui potrebbero loro stessi denunciare o avvisare utenti&forum. Ok ok... il tutto è un pò troppo lontano dalla realtà e immagino già le vostre facce ( O.o). Ma con un sistema del genere FF potrebbe ricevere una bella pulizia dai tanti troll e ripper che popolano i tre circuiti. Una bella pulizia dai tanti forum che non rispettano al 100% il regolamento, ad esempio con sezioni per adulti lasciate aperte a tutti. Il problema di una modifica così rivoluzionaria è che è difficilmente applicabile a dei colossi come FC, FF e

BF. Troppi forum (anche solo se consideriamo le sole top 200), troppi utenti da controllare. Servirebbero un bel pò di ‘paladini della giustizia’, come già detto almeno dieci. E qui nasce un nuovo problema: come sceglierli? Lo staff di FF sceglierebbe qualcuno che lavora assiduamente al Supporto e quindi conoscono, oppure si affiderebbe a utenti più o meno conosciuti tra le file dei circuiti? E qui perdonatemi, ma rabbrividisco... se venissero eletti ‘giustizieri’ due-tre elementi che ho in mente, non credo che FF possa conoscere in futuro ‘la pace’. Perchè un compito del genere andrebbe dato a persone che caratterialmente, non sono inclini all’abuso di potere. E le persone a cui stò pensando... bè... (: Conclusione: è un’idea difficilmente realizzabile ma che se ben applicata potrebbe offrire una nuova visione di giustizia. Imparziale e veloce. Un metodo in cui potremmo vedere questo gruppo di persone gironzolare tra i nostri forum e osservare ogni singola mossa. Cari lettori, tocca che ci affidiamo ancora per un bel pò di tempo allo staff di FF e al celeberrimo kostaki.

Articolo di D’Artagnan², Se vuoi Commentare Clicca Qui.


08 Exagon, Volume N°5 - Settembre

IL FLAME: ARTE O PARANOIA? Usato e abusato, esaltato e stigmatizzato, concesso e negato… un aggettivo infuocato e fiammeggiante dalle mille sfaccettature che impera, divide e anima i dibattiti di migliaia di community in tutto il web. Alcuni pensano che si tratti di un’arte da perseguire con stile, altri invece lo esorcizzano come il peggiore dei mali: che cos’è in realtà il flame? La definizione che ne da wikipedia è lapidaria e concisa, sembra non voler ammettere alternative: “Nel gergo delle comunità virtuali di Internet (…) un flame è un messaggio deliberatamente ostile e provocatorio inviato da un utente alla comunità o a un altro individuo specifico (…) è uno degli strumenti utilizzati dai troll per attirare l’attenzione su di sé e disturbare l’interazione del gruppo”. Secondo quest’ottica quindi il flame è pura e semplice ostilità, provocazione, uno strumento usato dai troll per attirare l’attenzione e disturbare la quiete del gruppo. Nonciclopedia, come suo solito, capovolge la frittata e scrive che “il flame è una vera e propria arte, l’arte di creare insulti mirati a offendere nel profondo l’interlocutore (…) che mette a prova la resistenza psichica dell’utente”. In effetti, anche questa definizione, pur con le dovute precisazioni, potrebbe essere vera. Si sono viste, nella storia del circuito, decine e decine di flamewar e guerre virtuali sino al limite estremo della sopportazione: utenti contro utenti, utenti contro forum, forum contro forum, forum contro utenti. Un ciclo interminabile di accuse, insulti, recriminazioni, risse. Per cosa poi? Inutili problemi sorti in un mondo virtuale, che di fatto non esiste. Un ammasso di pixel che potrebbe scomparire da un giorno all’altro con un semplice click. Eppure si sente spesso che “quel forum mi ha copiato”, “quell’altro forum è illegale”, “tizio ha fatto questo”, “caio ha fatto quell’altro”… Discussioni su discussioni che generano flame. Ma… che flame? Si può definire flame un’accozzaglia d’insulti senza capo né coda? Il flame in realtà, se condotto con un certo *stile*, potrebbe paradossalmente essere associato a qualcosa di più nobile, un’arte per l’appunto. Ma esistono troll in grado di “flammare” con arte, con stile? Si esistono, ma non sul circuito purtroppo. Ne ho conosciuti alcuni su altri lidi, esterni al circuito, e debbo dire che ci sapevano fare piuttosto bene. Riuscire a colpire il proprio interlocutore con un sapiente uso di parole, con una argomentata tecnica retorica in grado di smontarne ogni velleità e argomentazioni, tanto da oscurare le note figure di Cicerone o Gorgia. Simili individui riuscirebbero a farti amare il flame anche se rivolto contro di te. Su forumfree il flame non mi pare sia riuscito ad andare oltre le classiche e banali accuse/contraccuse condite con qualche insulto diretto o velato. Si è registrata però in passato un’esperienza molto significativa purtroppo finita male: parlo del noto Flame for Life, prima confluito sul ForumFree Magazine e poi riaperto per poi es-

sere chiuso nuovamente. Il Magazine rappresenta quindi il diretto erede del più noto forum incentrato sul flame come arte aperto sul circuito. Questo ha fatto si che alcuni utenti, gelosi e invidiosi dalla sempre più crescente fama assunta dal Magazine, accusassero il forum di giocare tutte le sue fortune sullo “scontro virtuale” fine a se stesso. La classica frase messa in giro da *sappiamo chi* sintetizzata ne: “Il Magazine crea flame per fare visite”. Accusa stolta e ridicola per una serie di motivazioni: 1. Sin falla fusione col “Flame for Life” la sezione Dibattito è diventata parte della tematica del Magazine, nonché utile sezione per la diramazione delle controversie, aperta a tutti indistintamente. Chiunque può quindi far valere le proprie ragioni in un sereno confronto dialettico; 2. La percentuale di topics aperti dallo staff del Magazine in tali sezioni è veramente irrisoria, la maggior parte dei topic aperti sono iniziative libere e legittime dell’utenza; Queste due argomentazioni bastano già a smontare la storiella inventata ad arte da pessimi rivali nel maldestro tentativo di gettare fango e mettere in cattiva luce un forum storico come il Magazine che è ormai punto di riferimento per moltissimi utenti sul circuito. Per finire quindi, concluso queste mie riflessioni con una piccola esortazione: viva il flame, se condotto con stile, intelligenza e nel rispetto reciproco tra gli interlocutori. Dalle critiche, se condotte con cognizione di causa, non può che giovarne un confronto aperto, schietto e sincero. Abbasso il flame se condotto da troll più o meno niubbi con insulti verso utenti, religioni o istituzioni, in quanto mera accozzaglia di trivialità e sozzeria. In conclusione: il Flame arte o paranoia? Dipende da voi ;-)

Articolo di Shaoran, Se vuoi Commentare Clicca Qui.

http://batticuorenotturnofan.forumcommunity.net/


09 Exagon, Volume N°5 - Settembre

Pubblicità


10 Exagon, Volume N°5 - Settembre

FORUMFREE, TRA HOBBY E LAVORO Dobbiamo impegnarci di più perchè il forum migliori.

cente altrimenti si veniva estromessi ma semplicemente per conoscere onori e oneri degli altri, pesi o problemi.

Su, forza! Non stai abbastanza sul forum, impegnati di più Dopotutto siamo noi a governare i foaltrimenti puoi andartene! rum o loro a governare noi? Un tempo crede-

vo di avere una risposta certa, ora non lo so più. Calma.

Articolo di Ragy Uhazy, Se vuoi Commentare Clicca Qui.

Ultimamente sto notando qualcosa che sta prendendo sempre più piede sul circuito: considerare il proprio forum o quello che si frequenta molto simile a qualcosa di reale e non di fittizio. Già tempo addietro avevo parlato della differenza tra Vita Virtuale ... Vita Reale ma qui intendo qualcosa di diverso. Seguire un forum come staffer sta assomigliando sempre più a lavorare come dipendente per una fabbrica o un privato. Ho fatto due esempi di frasi tipiche che più volte mi sono state poste e che anche io, a volte, ho detto. Sono molto simili l’una all’altra ma se starete attenti noterete delle importanti differenze: la prima è qualcosa di normale e giusto, l’affermazione che ogni buon Admin/Founder dovrebbe utilizzare per spronare il proprio staff a lavorare bene per migliorare un forum. La seconda no, vuole solamente che lo staffer diventi una macchinetta, un impiegato, appunto, che lavori per le ore che gli vengono non-pagate. Questo sto notando ultimamente. Quando ho cominciato, nel lontano 2008 a girare sui forum starci ed esservi staffer era un divertimento, un piacere...ci si stava quanto si poteva senza preoccuparsi di un orario di “ingresso” e di “fine”, senza biglietti da vidimare. Sono stato staffer nel quale avevo ordini da seguire, compiti che se non svolgevo comportavano “penalità” o “licenziamenti”...insomma, un vero e proprio posto di lavoro. E ci sono tanti, tantissimi forum che oramai hanno questa mentalità: il forum non è più un hobby, è un lavoro dal quale dobbiamo guadagnare qualcosa (che sia il posto in Top o soldi). Perchè, quindi, mi domando le cose sono cambiate così? Certo c’è sempre stato chi ha avuto quest’atteggiamento ma oramai lo vedo sempre su più forum...la parola d’ordine è presenza e costanza e non divertimento e svago...se non fai il tuo lavoro rischi grosso, il “presidente” può licenziarti, dopotutto un rimpiazzo più bravo di te lo si trova sempre. Ho visto e visitato, vissuto e amministrato, un tempo, forum nel quale gli staffers parlavano tra di loro, quasi come amici o una stessa famiglia...che discutevano sul perchè in quegli ultimi giorni, settimane o mesi non fossero stati presenti...e non per avere una risposta convin-

http://pipboy.forumfree.it/


11 Exagon, Volume N°5 - Settembre

SPECIALE: COME FAR FRUTTARE UN PICCOLO PROGETTO IN UNA RINOMATA COMMUNITY In questo periodo il circuito sta vivendo un momento di continue sfornate di forum trattanti macro-argomenti in quale essendo già proposti da forum di imponente presenza non riescono a svilupparsi e fare breccia tra i presenti. Con questa guida desidero esortare piccole dritte e consigli per far fruttare qualsiasi progetto.

Come ognuno di voi può notare, il periodo d’oggi nel circuito offre incessanti aperture di forum, molti con temi basati su macro-argomenti già discussioni in altri massicci progetti, altri ripetendo lo stesso brodo che oramai scorgiamo da tanto tempo. Il problema sta nel fatto che senza un adeguato team di utenti disposti a lavorare e dedicare il proprio tempo al meglio per incrementare il progetto sino a una magistrale community non si riesce ad imporre il forum nel circuito, così di catena di avrà una ininterrotta chiusura e apertura di piccoli forum. Con questa guida cercherò di consigliarvi indicarvi determinate operazioni e consigli per far fruttare il vostro progetto in un valido forum. In pochi ma decisi passaggi riuscirete a far fruttare in piccolo progetto in un buon forum, completo e pronto ad entrare nel mondo del circuito. Come inizio, prima di ogni primitiva organizzazione occorre trovare un team esemplare.

Ricerca di un team esemplare e scelta del dominio Come primo passo consiglio di puntare su una scelta di fondamentale importanza, lo Staff. Per questa operazione suggerisco di rintracciare pochi membri, ma di grande valore. A volte essere affiancati da tanti membri causa disordine e discordanze e di conseguenza riduzione della qualità del lavoro svolto dallo staff e minore qualità nei progetti volti per sviluppare il forum/ blog. L’importante è trovare degli utenti qualificati. Si presume che per entrare a far parte dell’equipe occorrerà una buona conoscenza della lingua italiana, maturità, che oramai al giorno d’oggi è oro, e sopratutto che sappiano adeguatamente l’argomento di cui in un futuro si dovrà trattare. La scelta di persone con degli ottimi feed potranno essere di fondamentale importanza per diffondere il forum con una buona fama, questo non significa che anche gli utenti “comuni” non possano aiutare il forum nel corso della sua vita, col passare del tempo anche questi assumeranno esperienza, cominceranno a tenere maggiormente al forum e perciò si prodigheranno anche più degli altri. La manovra non finisce qui, infatti una volta scelti i membri, si passerà all’organizzazione dei medesimi per ruoli. Riguardo ai ruoli questo è una decisione puramente personale che dipende solamente dal founder, generalmente ven-

gono proposti 3 ruoli fondamentali: Amministratore, Moderatore e Grafico. Qui si consiglia una distribuzione meritata dei membri, in quanto si preferisce un inizio univoco per tutti, inserendoli nel gruppo Moderatore, successivamente si penserà all’aumento di grado solamente a chi se lo merita con il passare del tempo. Una volta trovato lo staff si passerà alla scelta del dominio del nuovo forum. Questa operazione tante volte viene ponderata superflua bensì ritengo che sia rilevante nel corso dello sviluppo del forum. Questo per un semplice fatto di comodità, la selezione di un dominio breve e di facile comprensione agevolerà i visitatori o utenti nel ricordarlo così da poter rivisitare a ogni necessità o per pura curiosità. Eviterei url con punti, virgole o segni di vario genere che originano confusione. Inoltre un altro fattore da considerare è il grado di pertinenza dell’url, altra caratteristica importante. Infatti i motori di ricerca credono che i contenuti del sito siano strettamente attinenti al suo dominio, di fatto, un accostamento del tema al nome a dominio indurrà a maggiore indicizzazione. In seguito tratteremo l’argomento dell’importanza della grafica per un forum, la skin è i vari componenti che la formano.

Grafica come arma d’accoglienza Iniziamo con il presupposto che la grafica per un forum può costituire un’arma d’accoglienza micidiale, in base a questo dato consiglierei di applicare particolare attenzione. Come fondamento dovete pensare per il vostro forum una grafica che non stanchi troppo gli occhi alla permanenza, non utilizzando quindi temi troppo lucenti e ci conseguenza nemmeno troppo spenti, il quale ridurrebbero la qualità della vista. La grafica non deve essere colta come un elemento di disturbo nella navigazione, bensì un sistema di semplificazione e facilitazione all’uso delle funzioni che il forum offre. Bene, ora iniziamo con il concetto di grafica per un forum. continua...


12 Exagon, Volume N°5 - Settembre

La grafica comprende tutte le immagini che vanno a guarnire il forum, queste possono essere suddivise in vari luoghi organizzati all’interno della skin: - Sfondo, immagine che andrà a ricoprire l’intera pagina come retroscena. La selezione del medesimo dovrà essere accurata per non causare troppo fastidio all’utenza, ricercando colori non troppo chiari o viceversa non troppo scuri. Le opzioni sono varie, si può puntare su uno sfondo tinta unita magari rivestita con minimi ritocchi di editor grafici, oppure diversamente su un wallpaper avente un soggetto in primo piano, che può variare da persona, cosa o luogo. - Logo, emblema del vostro forum. Questa è una scelta esclusivamente derivante dalla natura del progetto, ovvero all’argomento che andrà a trattare. Infatti il logo dovrà ricordare il tema che si discute riprendendo magari soggetti, particolari, o qualunque altro ricordi quell’argomento, importante è l’impatto. Anche qua, non dovrà andare a recare danno alla fluida navigazione, deve rimanere come un metodo di ricarica della pagina con design. Se si punta poi sulla professionalità occorrerà studiare pure un metodo di posizionamento efficacie. - Homepage, come si può intuire dalla parola, l’home è un’accoglienza e presentazione al forum. Come di consueto ci tengo a precisare non affollate una marea di script e tabelle che alla fine si riveleranno inutili. Principalmente suggerisco l’importazione di una tabella slide effetto fade, dove nel primo pannello raccomando una semplice presentazione riassuntiva del forum accompagnata dall’iframe delle ultime discussioni così da mantenere aggiornata l’utenza a ogni ricarica della pagina, così da offrire comodità e velocità della navigazione, fondamentale per la permanenza di un utente. Completato il primo pannello direi di passare al secondo, dove magari aggiungere dei link rapidi, collegamenti alle discussioni di maggiore importanza: Regolamento, Presentazione progetto, Topic di assunzione di personale e altro, qualunque discussione voi riteniate importante. Superato il secondo pannello i prossimi saranno puramente derivanti dalla tipologia di forum, suggerisco generalmente pannelli riguardanti: lo staff, i vari contest e iniziative, annunci, per il supporto etc... - Composizione delle sezioni, come sappiamo il contenuto può essere spartito in categorie. Al loro interno conteranno a loro volta sezioni aree di raccolta dei topic suddivisi per diverse classificazioni. Qui è consigliato il restringimento del numero delle sezioni

al minimo, così che l’utente possa maneggiare l’interno archivio in pochi scroll della pagina evitando di prolungare il forum per via del numero esagerato di sezioni. Nel primo blocco è consigliata l’area accoglienza, quindi una fetta dedicata alle presentazioni dei visitatori, in più una bacheca dove di consueto verrà esposto il regolamento integrale del progetto e un’introduzione dettagliata e ordinata a questo e magari una sezione dedicata alle iniziative, contest, concorsi, gdr o qualsiasi fonte di intrattenimento; la prima fonte di ispirazione siete voi stessi, cercate di tirare fuori sempre il meglio di voi, metteteci il cuore e fatelo per passione. - Disposizione delle discussioni, ultima ma non meno importante è la disposizione dei topic all’interno delle sezioni. I contenuti, prossimo punto dell’articolo, sono di fondamentale importanza, di conseguenza si presume che la presentazione dei medesimi sia chiara e ben pianificata, motivo di fluida lettura. In questa parte di forum suggerisco un’atmosfera chiara, evitiamo colori profondi o particolarmente pesanti, esalta il testo e offri maggiore importanza all’autore da chi commenta, differenziandolo tramite una diversa combinazione di colori dei post, qui potete tirare fuori tutta la vostra immaginazione per le composizioni, però... ordine in primis. Il forum naturalmente non può contenere solamente un rivestimento, ha bisogno anche di parti interne che lo riempiono, mi sto riferendo ai contenuti.

Qualità e Quantità dei contenuti Naturalmente oltre all’involucro esterno del forum si dovrà riempire il medesimo con tanti articoli e post, senza accantonare qualità e quantità. Con alcune indicazioni basi illustrerò una disposizione ottimale dei post e la loro composizione. Principalmente consiglio di raggruppare i post di una certa sezione principale del forum in un motore di ricerca interno singolo per la sezione. Così che l’utente abbia sotto mano qualunque informazione o articolo che gli occorra. Scrivere post interessanti lo definirei come primo passo per il successo della propria community. Naturalmente come ben sapete la piattaforma è colma di post, ma come differenziare? Per iniziare bisogna trovare una copertina del post, un titolo. continua...


13 Exagon, Volume N°5 - Settembre

E’ vero che “un libro non va giudicato dalla copertina” ma in questo caso la copertina, cioè il titolo, è dato di ricerca che verrà utilizzato per il reindirizzamento nei motori di ricerca. Quindi soffermatevi sempre sul titolo del topic, è di sostanziale importanza. Prima di digitarlo immedesimatevi nel utente che cerca un articolo, quali caratteristiche cercate? Identificate quale può essere il problema per i vostri lettori e focalizzare l’attenzione sulla soluzione, in più se possibile, fornite dati reali per giungere alla conclusione, un esempio possono essere i numeri, molto persone ricercano metodi aggiungendo il tempo che desidererebbero immetterci, utile per il reindirizzamento. Una volta completato il titolo dovrete passare al contenuto, il corpo dell’articolo deve includere delle parole chiave che caratterizzano e riassumono l’argomento trattato, ma che allo stesso modo riescano a dare un punto di riferimento per i lettori, concepire anticipatamente con una rapida visita il tema centrale dell’articolo. Per risaltarle consiglierei una semplice evidenziazione tramite il grassetto oppure applicare il corsivo. Molti, una volta, steso l’articolo avendo esposto le proprie principali idee ci si chiede cosa si potrebbe scrivere ulteriormente, la risposta? Il vostro punto di vista, che se esposto in modo adeguato potrebbe divenire proprio la “ciliegina sulla torta” che mancava. La vostra opinione è un punto d’affidamento del lettore, questo desidera pure ottenere dei risultati concreti su quanto detto nel post, tutti hanno bisogno delle prove e perché farle venire a meno? Una sorta di informazioni finali che riguardano la credibilità. Maggior credito alla propria

professionalità ed esperienza sull’argomento visto. Per chiudere il tutto, in fondo inserite gli articoli correlati, che abbiano anche un vago collegamento con quello appena trattato. Nel caso l’articolo appena scritto facesse parte di una rubrica oppure una sorta di settimanale, collegare i precedenti volumi è una continuità che offre una maggiore approfondimento.

Articolo di A s k, Se vuoi Commentare Clicca Qui.


14 Exagon, Volume N°5 - Settembre

CONDIVIDERE FILE: UN’IMPRESA? Da un anno a questa parte, condividere i propri file e immagini sta diventando piu complicato per gli utenti. Il tutto è nato dalla chiusura del colosso Megaupload, seguito da altri siti alternativi come filserve, file sonic e molti altri, fino alla chiusura del più recente Cantilux. Quest’ultimo forse il piu sentito, perche utilizzato sopratutto per ospitare skin, documenti, e file personali all’interno dei circuiti forumfree. Nonostante fosse lo stesso Cantilux ad avvertire del cessato servizio e a dare la possibilità del recupero dei propri file, vuoi per svogliatezza o per non curanza molti forum, sono stati letteralmente sfigurati. gli utenti si sono dovuti sbrigare nel trovare una valida alternativa, cè chi è tornato ad usare i vecchi ma solidi Tinypic, Imageshack e Photobucket, chi si è aperto un sito su hosting gratuiti come Digilander o Altervista, chi invece ha dato fiducia a Dumpshare, Imgur o al neo noato Megapicload. Cerchiamo di stilare una lista di pro e contro dei servizi di hosting piu usati nel circuito: Tinypic, Imageshack e Photobucket hanno dalla loro la solidità, sono dei veri e propri colossi dell’image hosting, ma impongono dei limiti di tempo e spazio cancellando i vostri file al superamento di tali soglie. Digilander e Altervista sono ottimi, servizio assicurato, nessun limite di tempo, di contro hanno che espressamente non permettono l’uso esclusivo di storage di file, quindi con la reale possibilità che si veda chiuso il proprio account. Poi ci sono i servizi alternativi come Imgur e Rghost molto validi, non hanno grandi limitazioni e offrono un buon servizio. Poi cè Dumpshare (pensavate che non lo citavo? Hihihi) da molti considerato il rivale o l’alternativa a Cantilux, è un servizio misto tra un image hosting tradizionale e un file sharing, in continua evoluzione, di contro ha che è una realtà per ora limitata a forumfree. Infine il neo nato Megapicload, un nuovo progetto anch’esso limitato a forumfree, è un image hosting a tutti gli effetti ancora in fase beta quindi solo il tempo ci dirà di piu. Ora che abbiamo una piu ampia visione delle alternative a nostra disposizione, parliamo di alcuni accorgimenti,

che ci eviteranno in futuro di farci rodere il fegato o mettere le mani nei capelli: tenetevi sempre una copia del vostro file salvata sul pc. ricordate che nessuno dei siti sopracitati offre la reale garanzia che i vostiri file siano disponibili per sempre, magari non applicano limiti di tempo ed effettuano backup, ma come è successo nel caso di cantilux o di megaupload, non sono responsabili dei danni provocati dalla perdita dei vostri file. Come per tutto, è sempre meglio leggere i Regolamenti dei vari hosting, per non incappare in account bloccati con conseguente perdita dei file. Adesso abbiamo tutte le informazioni per scegliere il file hosting che fa per noi, voi lo avete già trovato? Diteci la vostra!

Articolo di Klo, Se vuoi Commentare Clicca Qui.


15 Exagon, Volume N째5 - Settembre

Giochini & Umorismo Trova la frase misteriosa

Cancella nello schema le parole elencate


16 Exagon, Volume N째5 - Settembre

Decripta gli anagrammi e scopri la frase nascosta


17 Exagon, Volume N째5 - Settembre

Snoopy

Sturmtruppen

Sturmtruppen

Giochini & Umorismo di El Gringo 89, Se vuoi Scaricarli Clicca Qui.


18 Exagon, Volume N째5 - Settembre

The end

Se non avete commentato gli articoli, correte subito a commentarli! Impaginazione curata da bored

ffexagon_sett  

ffexagon_sett