Page 19

Il mercato mondiale delle piastrelle

Fonte: Confindustria Ceramica/Prometeia 2019

saldi negativi su quell’85% della produzione oggetto di esportazioni. Tengono infatti Europa Orientale e Balcani, ma i mercati di riferimento rallentano in modo preoccupante. La contrazione quasi fisiologica del mercato europeo occidentale (169 milioni di metri quadrati nel 2018) vale infatti un -1,7%, ma a preoccupare sono soprattutto Stati Uniti, America Latina e Aggregato Golfo: -5,4% il dato dell’area Nafta (-11% in valore le vendite negli Stati Uniti, secondo il Sole24ore), quasi 7 punti percentuali in meno in America Latina, addirittura -21% nell’aggregato Golfo che tuttavia, come l’Africa e il resto del Medio Oriente (-10%) rappresentano volumi tutto sommato marginali.

APRILE - GIUGNO 2019

Investimenti ok Le buone notizie arrivano da occupazione e investimenti. Cresce la prima, crescono anche i secondi e, vista la contingenza, le due cose non è che fossero così scontate. Gli addetti in crescita raccontano settore che ha una dimensione consolidata, mentre quei 508,2 milioni di euro (9,4% sul fatturato annuo), sono un valore ragguardevole, che ha consentito all’intera industria di superare i due miliardi di euro nel quinquennio. Investimenti fatti soprattutto in innovazione di processo e prodotto, oltre che nell’ammodernamento di stabilimenti e linee produttive che sono, a bene vedere, una polizza sul futuro del comparto.

17

Profile for Ceramicanda

Ceramicanda 135  

Ceramicanda 135  

Advertisement