Issuu on Google+

d

w men zĂ n mi

nĂ­

Anno C

Questo sacramento agisca in noi, Signore Dio nostro, ci purifichi dal male e compia le nostre aspirazioni di giustizia e di pace. Per Cristo nostro Signore.

f*Â&#x201C;)*<Â&#x201D;Â&#x2022;Â&#x2021;zÂ&#x2013;Â&#x2014; WÂ&#x2DC;Â&#x2122;Â&#x161;&Â&#x203A;Â&#x153;<Â?Â&#x17E;Â&#x;2  ¥Â&#x192;G¢<ÂŁM¤¼ ] *opqrÂ&#x152;#Â&#x2021;zÂ?Â&#x17D;< Â?Â? Â&#x2018;Â&#x2019;



* Preghiera dopo la comunione *



   II domenica dopo Natale

Santifica, o Padre, questi doni con la grazia del Natale del tuo unico Figlio, che a tutti i credenti indica la via della veritĂ  e promette la vita eterna. Per Cristo nostro Signore.

f*z{|7+}5~ LMÂ&#x20AC;Â Â&#x201A;<Â&#x192;Â&#x201E;< )Â&#x2026;Â&#x2020;5 Â&#x2021;z] Â&#x2C6;57 Â&#x2030;W!Â&#x160;Â&#x2039; ]*opqrÂ&#x152;# Â&#x2021;zÂ?Â&#x17D;<Â?Â? Â&#x2018;Â&#x2019;

201013

* Preghiera sulle offerte *

Parola del Signore. Lode a te, o Cristo.



  

j



del Padre, è lui che lo ha rivelato.

  illumina ogni uomo. Era nel mondo e il  mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto.     Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno

 !" #$%& accolto. A quanti però lo hanno accolto '()*+,  -. ha dato potere di diventare figli di Dio: a /0 -120 -32 quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da 4-)*5 volere di uomo, ma da Dio sono stati 678/19:;< generati. E il Verbo si fece carne e venne =><? @ABCD ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo E5F@AGHIJKLM contemplato la sua gloria, gloria come del NO( PQRSTUVWX Figlio unigenito che viene dal Padre, <YTU ;<Z[ pieno di grazia e di verità. ;<Z\] ^_<4 ` Giovanni gli dà testimonianza e proclama: «Era di lui che io dissi: Colui che viene a Gb=<cdIJ dopo di me è avanti a me, perché era 4eIJfgIJ ](hij prima di me». Dalla sua pienezza noi tutti klmnIJKLM-o abbiamo ricevuto: grazia su grazia. Perché pqr4 a?s) la Legge fu data per mezzo di Mosè, la *t ;DuvE5Fw grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo. Dio, nessuno lo ha mai visto: ()* <xy il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno * Colletta *

 

Prima lettura Dal libro del SirĂ cide (24,1-4.12-16)

201013

   

gn xiè tin zh

   II domenica dopo Natale



Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio. 

Anno C

²³´¾œ])*4@A La sapienza fa il proprio elogio, in Dio ;¡­Ž=¡´¸šA¨; trova il proprio vanto, in mezzo al suo popolo proclama la sua gloria. ºFŸ½=¡´ž¿Ă&#x20AC;8 NellÂ&#x2019;assemblea dellÂ&#x2019;Altissimo apre la ;)*Ă Ă&#x201A;\¡´Ă&#x192;¨ bocca, dinanzi alle sue schiere proclama ;)*Ă&#x201E;Ă&#x2026;=¡´Ă&#x2020;Âś; la sua gloria, in mezzo al suo popolo viene °7­=¡´Ă&#x2021;Ă&#x2C6;;Ă&#x2030; esaltata, nella santa assemblea viene Ă&#x160;FĂ&#x2039;Ă&#x152;=¡´Ă&#x2030;ÂľĂ?;Ă&#x17D; ammirata, nella moltitudine degli eletti trova la sua lode e tra i benedetti è Ă?Ă?F=¡´Ă&#x17D;Ă?Ă? benedetta, mentre dice: Ă&#x2018;Ă&#x2019;Ă&#x201C;*Ă&#x201D;<Ă&#x2022;Ă&#x2013;Ă&#x2014; ÂŤAllora il creatore dellÂ&#x2019;universo mi diede 0Ă&#x2DC;Ă&#x2122;< Â&#x2030;<< un ordine, colui che mi ha creato mi fece Ă&#x161;Ă&#x203A; Ă&#x153;Ă?Ă&#x17E;TUz´Ă&#x;; piantare la tenda e mi disse: Â&#x201C;Fissa la àåâã v;ZäüÌçèÊ tenda in Giacobbe e prendi ereditĂ  in Israele, affonda le tue radici tra i miei ;<Ă&#x160;­=5ĂŞ elettiÂ&#x201D;. Prima dei secoli, fin dal principio, ĂŤĂŹĂ­ĂŽZ\ X egli mi ha creato, per tutta lÂ&#x2019;eternitĂ  non <<Â&#x2020;ĂŻ ½ðù ;°7Ă&#x161; verrò meno. Nella tenda santa davanti a Ă&#x203A;v<ò; Ăł\Ă´Ăľ WĂś lui ho officiato e cosĂŹ mi sono stabilita in <XĂ&#x153;:;áøÚfúÜ ÂŹ Sion. Nella cittĂ  che egli ama mi ha fatto <; ÝßĂ˝vĂž  ÂŹ<;o abitare e in Gerusalemme è il mio potere. Ho posto le radici in mezzo a un popolo Â&#x20AC;  %  <;  ¨­Ž=  glorioso, nella porzione del Signore è la X;f*  Â&#x201C;   ĂŠ  5 mia ereditĂ , nellÂ&#x2019;assemblea dei santi ho preso dimoraÂť. ĂŞ<:Y;7F=>

24:1-4,12-16



¢&Â&#x2020;5)*z"ÂŚ@§ Dio onnipotente ed eterno, luce dei ¤zA¨ŠGÂŞÂŤÂŹY credenti, riempi della tua gloria il mondo intero, e rivelati a tutti i popoli nello ­Žc?zL@ ]z7+Â&#x201C; splendore della tua veritĂ . Per il nostro <*opqr KzÂŻ7° Signore GesĂš Cristo... {|)*Â&#x2020;5Â&#x2020;Âą Â&#x2018;Â&#x2019;

II domenica dopo Natale

  


Alleluia.

&'(&&'(&

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli EfesĂŹni (1,3-6.15-18)

Seconda lettura

Gloria a te, o Cristo, annunciato a tutte le genti; gloria a te, o Cristo, creduto nel mondo. (1 Tim 3,16)

201013

   II domenica dopo Natale



Anno C

y

n

de

xn lĂ­ng tĂłng zĂ i



yĂş

nĂ­

6 7 8 

Il Signore sia con voi. E con il tuo spirito. + Dal Vangelo secondo Giovanni. (1,1-18) Gloria a te, o Signore.

Vangelo

201013

   II domenica dopo Natale



Anno C

;ĂŤĂŹ 1 7878 B )*Ăş;  In principio era il Verbo, e il Verbo era 78X)* 78;ĂŤĂŹXB presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è )*Ăş; Ă&#x2019;Ă&#x201C;Â&#x2013;Â&#x2014; 4 stato fatto per mezzo di lui e senza di lui |Ăś - 4 nulla è stato fatto di ciò che esiste.  ;  5Ă&#x2013;W5Ă&#x2013; In lui era la vita e la vita era la luce degli @ @; ^_ = 9 ¨ ^_; Â&#x17E; uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non lÂ&#x2019;hanno vinta. s Venne un uomo mandato da Dio: il suo ò|-)* `a # nome era Giovanni. Egli venne come O NO W(PQ( testimone per dare testimonianza alla @PQ(ÂŹĂ&#x152;j 4" luce, perchĂŠ tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare  @t( @PQ 9bc L@B; de W testimonianza alla luce.  1 ;f^j Veniva nel mondo la luce vera, quella che

5

yuĂ n gung rĂłng gu

 )

zh

. * +  / 0 , - + 12341:1-18

y

)*+ ,-

Canto al Vangelo

qrzĂ&#x2030;m6 Y ­z?"6 Z <Ă?.z [\]\ 3:16



Alleluia, alleluia.

gn xiè tin zh

&'(&&'(&

Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio.



Annuncia a Giacobbe la sua parola, i suoi decreti e i suoi giudizi a Israele. CosĂŹ non ha fatto con nessunÂ&#x2019;altra nazione, non ha fatto conoscere loro i suoi giudizi.

¤<*opqr)*KD Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Ă? . ;)f;qr  ZĂĄ GesĂš Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo. /0 °Ă?Ă?Ă?Ă?<]( In lui ci ha scelti prima della creazione del

6Ă&#x2018;Z\;qr 12 Ă&#x160; mondo per essere santi e immacolati di <(ÂŹ<; Ăł\(7 fronte a lui nella caritĂ , predestinandoci a 3456  7 -6Ăź 89  essere per lui figli adottivi mediante GesĂš :  ; Ă&#x153; < Ă&#x153;<Â&#x2013;Â&#x2014;op Cristo, secondo il disegno dÂ&#x2019;amore della sua volontĂ , a lode dello splendore della qr = š > +# ? 4 @ 6  sua grazia, di cui ci ha gratificati nel Figlio (  Âś IJ@AWIJ amato. ;Ăź+AB< Perciò anchÂ&#x2019;io [Paolo], avendo avuto ] ( <|Â&#x17D;?z C *op" notizia della vostra fede nel Signore GesĂš D K C Ă&#x152;7 E Ăź D  ! F ( e dellÂ&#x2019;amore che avete verso tutti i santi,

 !"#$%1:3-6,15-18



dU  àåâã % Â&#x201A;8    Zäü & Â&#x201A; ' i

aĂŽC ( I ) s * +, ­Ž 0   - Â&#x201A;shi

dU ÂŹzĂž     '  óz   Ă&#x20AC;Ă&#x2022;   8 7 ! ç "# $m

Celebra il Signore, Gerusalemme, loda il tuo Dio, Sion, perchĂŠ ha rinforzato le sbarre delle tue porte, in mezzo a te ha benedetto i tuoi figli.

dUoÂ&#x20AC;    zĂ?  f*  á ø  zĂ?  z)*    zĂ˝    Ă?Ă?;zu=+ ,    

Il Verbo si è fatto carne e ha posto la sua dimora in mezzo a noi.

U78/19:;< => N 1:14

continuamente rendo grazie per voi ricordandovi nelle mie preghiere, affinchĂŠ il Dio del Signore nostro GesĂš Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione per una profonda conoscenza di lui; illumini gli occhi del vostro cuore per farvi comprendere a quale speranza vi ha chiamati, quale tesoro di gloria racchiude la sua ereditĂ  fra i santi.

z G )*;<Â?Â?= IJ z(ÂŹ<*opqr) * @AD~²³K & Â&#x201A; °I AB z'ÂŹz

Â&#x192;@ 9 z KL  MN ( O z P J Q  RST ÂĽ; 7E= UĂŠ@AVĂśWX

Egli mette pace nei tuoi confini e ti sazia con fiore di frumento. Manda sulla terra il suo messaggio: la sua parola corre veloce.

Sal 147

Salmo responsoriale

 147:12-13; 14-15; 19-20




http://www.centroitaliacina.it/wp/wp-content/uploads/2008/12/2010_01_03_iidomtn_c