Page 1

     !"#$%&'()*+ ,-./01234567 89:-&-;<4=> ?@ABCDEF G !"# &4=>FH IJ KLM?@AB NDEF GO7 P&>QR:STU VWX:YZ[\]^W_ : :`&a4$ bc > d&a XMefgahijk1l m#.n:o*+$cY : pqcr:-st:uv1 #w:xqyCz{|:#Q} ~st:Â&#x20AC;#BÂ  4QÂ&#x201A;Â&#x192; j

d

w men zĂ n mi

nĂ­

Â&#x201A; Â&#x192;  - Â&#x201E; Â&#x2026; Â&#x2020;

ÂŤPortate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!Âť. I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: ÂŤLo zelo per la tua casa mi divorerĂ Âť. Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: ÂŤQuale segno ci mostri per fare queste cose?Âť. Rispose loro GesĂš: ÂŤDistruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgereÂť. Gli dissero allora i Giudei: ÂŤQuesto tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?Âť. Ma egli parlava del tempio del suo corpo. Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da GesĂš. Mentre era a Gerusalemme per la Pasqua, durante la festa, molti, vedendo i segni che egli compiva, credettero nel suo nome. Ma lui, GesĂš, non si fidava di loro, perchĂŠ conosceva tutti e non aveva bisogno che alcuno desse testimonianza sullÂ&#x2019;uomo. Egli infatti conosceva quello che cÂ&#x2019;è nellÂ&#x2019;uomo. Parola del Signore. Lode a te, o Cristo.



* Preghiera sulle offerte *

Â&#x2021;Â&#x2C6;Â&#x2030;Â&#x160;4>Â&#x2039;Â&#x152;Â?- Â&#x17D;Â?Â?Â&#x2018;-Â&#x2019;tSTaÂ&#x201C;Â&#x2C6;Â&#x201D; Â&#x2022;Â&#x2013;Â&#x2014;Â&#x2DC;Â&#x201D;Â&#x2022;-Â&#x2122;Â&#x161;Â&#x203A;Â&#x153;s Â&#x2021;Â&#x201A;Â&#x192;AÂ?Â&#x2C6;Â&#x152;Â?-Â&#x17D; Â?Â&#x17E;Â&#x;

Per questo sacrificio di riconciliazione perdona, o Padre, i nostri debiti e donaci la forza di perdonare ai nostri fratelli. Per Cristo nostro Signore.



* Preghiera dopo la comunione *

Â&#x2021;-M ¥¢ Y@ÂŁ ¤GÂĽÂŚ§Â&#x2DC; @¨+Š/ Â&#x2C6;ÂŞ4¨+ÂŤNM-ÂŹ^ \­Ž¯°¹GsÂ&#x2021;Â&#x201A;Â&#x192;A Â?Â&#x2C6;Â&#x152;Â?-Â&#x17D;Â?Â&#x17E;Â&#x;

O Dio, che ci nutri in questa vita con il pane del cielo, pegno della tua gloria, faÂ&#x2019; che manifestiamo nelle nostre opere la realtĂ presente nel sacramento che celebriamo. Per Cristo nostro Signore.

2009315

   III domenica di Quaresima



Anno B

  

III domenica di Quaresima

 

* Colletta *

@Â&#x2021;Q²³Â&#x2026;´¾œ¡¸š º-WÂ&#x17D;Â?Ÿ½ž¾¿Ă&#x20AC;Ă tĂ&#x201A;Ă&#x192;GĂ&#x201E;Ă&#x2026;-Ă&#x2020;a-Ă&#x2021; uSTĂ&#x2C6;Ă&#x2030;wĂ&#x160;Ă&#x2039;ÂŻÂśĂ&#x152;X -Ă?Ă&#x17D;Ă?Ă?kÂ&#x2C6;Ă&#x2018; -s >Ă&#x2019;Âź-Â&#x2021;Â&#x201A;Â&#x192;:Âľ d>*QĂ&#x201C;²@Â&#x2021;Ă&#x201D;ÂŹĂ&#x201D;Ă&#x2022;Â&#x17E; Â&#x;

Dio misericordioso, fonte di ogni bene, tu ci hai proposto a rimedio del peccato il digiuno, la preghiera e le opere di caritĂ fraterna; guarda a noi che riconosciamo la nostra miseria e, poichĂŠ ci opprime il peso delle nostre colpe, ci sollevi la tua misericordia. Per il nostro Signore GesĂš Cristo...



Prima lettura

Ă&#x2013;Ă&#x2014;ÂąĂ&#x2DC;Ă&#x2122; 20:1-17

Es 20,1-17 Dal libro dellÂ&#x2019;Ă&#x2C6;sodo

Ă&#x161;kĂ&#x203A;@Â&#x2021;ÂŻĂ&#x153;& W¤4²³ QÂ&#x2021;Âź@Â&#x2021;QĂ? Ă&#x17E;Ă&#x;Ă dŸåâA ĂŁAäqĂĽ1ĂŚ* qüçèrĂŠĂŞĂŤ@ŸÏí Ïí¤Î\AĂŻĂ°Ăą qüòó45ĂąÂ&#x2013;qĂĽĂ´Ăľs tÂ&#x2021;Âź@Â&#x2021;QÜá@ Â&#x2021;wøÚúCÝß:-Ă&#x2020; YýÞĂ&#x2019;?IĂ&#x2019; ø¡d   C:- ¿œ: - Ă&#x2019; qĂĽÂ&#x2021;Âź@Â&#x2021;Â?ws tø:Â?#Â&#x2021; q: -  t>K@ Ă 3²³6wP !@Q tĂ&#x2013;Ă´Â&#x2021;Âź@Â&#x2021;X  wSTÂź"#Âź$% &'WdM\ ()ä*

In quei giorni, Dio pronunciò tutte queste parole: ÂŤIo sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dalla terra dÂ&#x2019;Egitto, dalla condizione servile: Non avrai altri dèi di fronte a me. Non ti farai idolo nĂŠ immagine alcuna di quanto è lassĂš nel cielo, nĂŠ di quanto è quaggiĂš sulla terra, nĂŠ di quanto è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai. PerchĂŠ io, il Signore, tuo Dio, sono un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione, per coloro che mi odiano, ma che dimostra la sua bontĂ fino a mille generazioni, per quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti. Non pronuncerai invano il nome del Signore, tuo Dio, perchĂŠ il Signore non lascia impunito chi pronuncia il suo nome invano. Ricòrdati del giorno del sabato per santificarlo. Sei giorni lavorerai e farai

2009315

   III domenica di Quaresima



Anno B


#+qĂĽ3rĂŠ,Ă s tÂ&#x2021;M K@Bè @Ă­Âź-.Âľ/\²³ P !@0 s1Â&#x2021;23

Â&#x2013;4t> 5Ă´ýÞ¾6Ăž7ÂŞ MÂ&#x2021;Âź@Â&#x2021;8, Ă­* 9L:; qĂĽ<#qĂĽ=>qĂĽ? @qĂĽĂ An/BC# qĂĽDC#EĂ&#x20AC;qĂĽ DF C#GĂ&#x2019;Âź $#Âź%#ÂźHI dC#²³ 4QÂ&#x2021;>Ă&#x153; gn xiè tin zh

J K @ Â&#x2021;

ogni tuo lavoro; ma il settimo giorno è il sabato in onore del Signore, tuo Dio: non farai alcun lavoro, nÊ tu nÊ tuo figlio nÊ tua figlia, nÊ il tuo schiavo nÊ la tua schiava, nÊ il tuo bestiame, nÊ il forestiero che dimora presso di te. PerchÊ in sei giorni il Signore ha fatto il cielo e la terra e il mare e quanto è in essi, ma si è riposato il settimo giorno. Perciò il Signore ha benedetto il giorno del sabato e lo ha consacrato. Onora tuo padre e tua madre, perchÊ si prolunghino i tuoi giorni nel paese che il Signore, tuo Dio, ti dà . Non ucciderai. Non commetterai adulterio. Non ruberai. Non pronuncerai falsa testimonianza contro il tuo prossimo. Non desidererai la casa del tuo prossimo. Non desidererai la moglie del tuo prossimo, nÊ il suo schiavo nÊ la sua schiava, nÊ il suo bue nÊ il suo asino, nÊ alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo. Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio.



Salmo responsoriale

L 19:8, 9, 10, 11

Sal 18

M9NÂ&#x2021;OP1Ă&#x201D;ÂŹ Ă?Â&#x2021;QRQS´N TU# VwÂ&#x2021;WXQYZNĂ&#x;[\ ]M9N

Signore, tu hai parole di vita eterna.

Ă?Â&#x2021;^ Q_NÂ&#x2030;`Â awÂ&#x2021; bQc0N def gM9N Ă?Â&#x2021;hiQjkĂ&#x201D;lmn Â&#x2021; o pQqrsq tu  M9N 2009315

   III domenica di Quaresima

Ă?vwxvyjwxzü¡ Fwv{|v{}~zCÂ&#x20AC;  M9N



Seconda lettura

Ă&#x2013;Ă&#x2014;>ŠÂ&#x201A;Â&#x192;Â&#x201E;Â&#x2026;Â&#x2020;m#Â&#x2021;Â&#x2C6;Â&#x2030;1:22-25

1Cor 1,22-25 Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai CorĂŹnzi

Â&#x161;Â&#x2122;Â&#x203A;Â&#x153;- Â&#x160;!"#CÂ&#x2C6;Q*+Â&#x2039;Â&#x152; #Â?Â&#x2C6;QÂ&#x17D;Â?Â?-Â&#x2018;Â&#x2019; pQÂ&#x201C;Â&#x201D;MJÂ&#x2022;Â&#x201A;Â&#x192; 4t! "#Â&#x2013;Â&#x2014;QÂ&#x2DC;Â&#x2122; Â&#x161;täÂ&#x203A;#Q \P tĂ&#x161;5]Â&#x153;qÂ?Q !" #ĂŹÂ&#x2039;Â&#x152;#Â&#x201A;Â&#x192;pQ@Â&#x2021;Â&#x17E;NÂľ @Â&#x2021;Â&#x17D;Â?s t@Â&#x2021;\Â&#x;v# 0Â&#x17D;@Â&#x2021; Ă&#x2030;Â&#x2013;Â&#x;v#¥¢

Fratelli, mentre i Giudei chiedono segni e i Greci cercano sapienza, noi invece annunciamo Cristo crocifisso: scandalo per i Giudei e stoltezza per i pagani; ma per coloro che sono chiamati, sia Giudei che Greci, Cristo è potenza di Dio e sapienza di Dio. Infatti ciò che è stoltezza di Dio è piÚ sapiente degli uomini, e ciò che è debolezza di Dio è piÚ forte degli uomini.

4QÂ&#x2021;>Ă&#x153; gn xiè tin zh

Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio.

J K @ Â&#x2021;



Lode a te, o Cristo, re di eterna gloria!

@Â&#x2021;§4~¡  ¨8¤ S TŠĂ&#x2019;ªøc:#qÂŞÂŤ ÂŹÂ?§Â&#x2DC;Ă&#x201D;ÂŹ­Ž 3:16ÂŻ

Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito; chiunque crede in lui ha la vita eterna. (Gv 3,16)

Â&#x201A;Â&#x192;Âź@Â&#x2021; >Ă&#x153; ÂŁc¤¼ ÂŚ 

Lode a te, o Cristo, re di eterna gloria!

Il timore del Signore è puro, rimane per sempre; i giudizi del Signore sono fedeli, sono tutti giusti.



Vangelo

ÂŁÂ&#x2021;°-ÂąM

I precetti del Signore sono retti, fanno gioire il cuore; il comando del Signore è limpido, illumina gli occhi.

Anno B

Canto al Vangelo

Â&#x201A;Â&#x192;Âź@Â&#x2021; >Ă&#x153; ÂŁc¤¼ ÂŚ 



La legge del Signore è perfetta, rinfranca lÂ&#x2019;anima; la testimonianza del Signore è stabile, rende saggio il semplice.

PiĂš preziosi dellÂ&#x2019;oro, di molto oro fino, piĂš dolci del miele e di un favo stillante.

y

y

n

de

xn lĂ­ng tĂłng zĂ i

Â&#x2013; °    V Âą M Ă&#x2013;Ă&#x2014;>Ž²3ÂłÂ&#x2030;2:13-25 zh

yuĂ n gung rĂłng gu

Â&#x2021; ÂŁ

c

yĂş

nĂ­

¤ ÂĽ ´ Â&#x2020;

!"#hijC  $e fgM¾œ.n¡HŸ¸ šĂ&#x2019;dÂşMŸ½ž¿ # Ă&#x20AC;Ă Ă&#x201A;3 ²Ă&#x192;Ă&#x201E;Ă&#x2019; Ă&#x2026;# "¸Ă&#x2020;H+YÂľĂ&#x2021;ÂąĂ&#x2C6;Ă&#x2030;Ă?

ž[¿Ă&#x160;Ă&#x2039; :-Ă&#x152;Ă&#x2019;w ¡šĂ&#x2019;#&45Ă?Ă&#x17D;Y4 ÂśĂ?ÂąĂ&#x2C6;qCÂŞĂ˝Ă?tĂ&#x2018; 2009315

Il Signore sia con voi. E con il tuo spirito. + Dal Vangelo secondo Giovanni. (Gv 2,13-25) Gloria a te, o Signore.

   III domenica di Quaresima

Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e GesÚ salÏ a Gerusalemme. Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete. Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse:



Anno B

2009_03_15_iiidomtq_b