Issuu on Google+

La scuola atelier [uno spazio evolutivo] Una pedagogia innovativa, sperimentale ed in costante sviluppo necessita di un supporto spaziale che, non solo sia capace di offrire al sistema educativo standard elevati di confort e benessere, ma che promuova inoltre interazioni e sinergie tra gli utenti ed il contesto. Il progetto scuola atelier si genera a partire della filosofia dell'atelier caratteristica del "reggio approach" ed estende questo processo ad ogni suo spazio. La scuola atelier è una macchina scenica dove i fruitori sono i protagonisti di una storia in costante evoluzione; sono contemporaneamente gli attori e coloro che mettono in moto la scena all'interno di uno spazio che è un laboratorio attivo dove si impara dal fare. Nella scuola atelier tutti gli ambienti sono ampliabili e trasformabili, alcuni di essi liberi da un uso predefinito, totalmente flessibili ed in costante mutamento, tali da permettere situazioni spaziali sempre diverse. Nella scuola atelier il comportamento bioclimatico dell'edificio svolge un ruolo fondamentale all'interno del processo educativo dei suoi fruitori coinvolgendo gli stessi ad intervenire attivamente nelle trasformazioni stagionali

dell'involucro edilizio. Le tecnologie impiegate si integrano ad un disegno dell'edifcio che si adatta alle condizioni climatiche e che sfrutta tecniche passive di controllo ambientale per minimizzare il consumo di energetico oltre che economico. La scuola atelier è un luogo in cui si autoproducono le risorse necessarie al funzionamento dell'edificio in una maniera visibile, didattica ed educativa. L'edificio assolve autonomamente alla produzione dell'energia di cui necessita l'intera scuola (edificio nuovo e parte dell’esistente) depurando e riciclando attraverso processi naturali le acque reflue provenienti da entrambi gli edifici. Un bacino di fitodepurazione con piante macrofite mostrerà ai bambini in che modo la natura è in grado di convertire un residuo in una risorsa. La scuola atelier è una costruzione leggera, economica ed intelligente nella quale gli utenti possono disporre di una piú ampia superficie approfittando di ogni centimetro quadrato costruito. I sistemi costruttivi industriali ( involucro e pannelli strutturali in legno ) garantiscono tempi e budget limitati.

a cosa provvede il nuovo edificio? a cosa deve rispondere il nuovo progetto di ampliamento?

cos’altro puó fornire il progetto di ampliamento?

>flessibilitá / versatilitá degli spazi

> nuovi tipi di spazio: spazi interni-esterni

trasformazioni permanenti, connessioni multiple, nuove condizioni di uso

(spazi esterni protetti dal sole o dalla pioggia, spazi interni connessi con l’esterno...)

interno

un nuovo edificio non è solo un’espansione, ma un nuovo edificio: l’edificio esistente trae beneficio dall’ampliamento acquisendo nuove possibilitá

espansione futura >>

esterno

interno

esterno

1+1=3 tra l’edificio esistente e il nuovo

connessione tra l’edificio esistente e l’edificio nuovo:

generiamo

l’ampliamento

uno spazio extra >>>

il patio

patio/nuovo accesso principale/piazza/anfiteatro/terrazza

protetto dal sole e dalle intemperie estrusione > vuoto intermedio (patio) > elemento di connessione

simmetria

con vegetazione spazi giochi e laboratori

patio

nuovo ingresso / spazi comuni connessi connessione l’edificio esistente e le sue funzioni non vengono alterate: -uguale punto di accesso, -strutture indipendenti, -realizzazione dell’ampliamento contemporanea alle attività scolastiche


La scuola atelier [uno spazio evolutivo] com’ è fatto il nuovo edificio?

da cosa è composto?

1

1 involucro

4

2 aule-arredi:

spazi flessibili, componibili, divisibili, con differenti e a varie altezze

2 aule - arredi

2

3 spazi intermedi / connessioni spazio unico

4 tende frangisole

3

molteplicitá di spazi in altezza

connessioni visive

connessioni interno/esterno

3 spazio intermedio:

connessione tra le aule, circolazione, spazio coperto, spazi da scoprire...

1 involucro:

spazi da scoprire e conquistare

volume ampio, trasparente, adattabile al clima

economia: piú spazio con budget limitato

facciata: traslucida / trasparente

copertura: tende/ pannelli solari

protezione solare: tende / vegetazione

aule-arredi: funzionamento indipendente

connessione tra gli spazi

un unico grande atelier (tutti gli ambienti vengono collegati)


La scuola atelier [uno spazio evolutivo] come funziona l’edificio?

sostenibilitá:

gli utenti dell’edificio sono coinvolti nel suo funzionamento come l’equipaggio di una nave

C-ventilazione:

A-controllo solare:

pozzi canadesi: pretrattamento dell’aria esterna al fine di ridurre il consumo energetico dovuto alla ventilazione

tende frangisole per generare ombra, sfruttamento della luce naturale estate - freddo solare

estate

i bambini partecipano al controllo del comportamento bioclimatico della scuola assicurandosi del suo corretto funzionamento aprendo le finestre quando necessario, attivando dispositivi di protezione dal sole in estate, etc...

inverno - riscaldamento radiante a pavimento

estate

B-energia solare:

pannelli solari termici > riscaldamento radiante a pavimento refrigerazione ad assorbimento (freddo solare)

inverno

l’attenzione al risparmio energetico fa parte del quotidiano della scuola, diviene parte integrante dell’educazione

D-gestione dell’acqua

recupero delle acque meteoriche per irrigazione e servizi igienici

origina un nuovo ecosistema

residuali provienti dal nuovo edificio e dall’esistente vengono riciclate in un bacino di fitodepurazione con piante macrofite

realizza utilizzando un sistema costruttivo leggero, di facile e rapido assemblaggio e che permette ottenere spazi migliori e maggiori a costi contenuti

involucro:

struttura metallica leggera, policarbonato, vetro, tende

aula per l’educazione ambientale all’aperto: un’attività dimostrativa e didattica

residuo>>>risorsa

tutte le acque

construzione: tutto l’edificio si

inverno

aule-arredi:

pareti strutturali in legno, porte pieghevoli in vetro diversi tipi di serramenti si adattano alle differenti condizioni climatiche

superfici fonoassorbenti favoriscono un miglior confort acustico

sistema di montaggio semplice e rapido


La scuola atelier [uno spazio evolutivo] stima dei costi e dei tempi di costruzione

elemento

euro

mesi

struttura metallica + fondazioni sistema solare termico in copertura sistema di tende frangisole in copertura copertura calpestabile / terrazza involucro vetro / policarbonato pannelli strutturali in legno installazioni energeticamente attive sistema di ventilazione pavimentazioni sistemi di controllo acustico vani scala serramenti interni fissi e apribili

112,000.00 63,000.00 28,000.00 7,000.00 126,000.00 105,000.00 98,000.00 49,000.00 35,000.00 14,000.00 21,000.00 42,000.00

00 \ 03 07 \ 10 07 \ 10 04 \ 06 04 \ 06 04 \ 06 07 \ 10 04 \ 06 04 \ 09 07 \ 10 04 \ 06 07 \ 10

TOTALE

700,000.00

10


ripetizione

3

2

facciata: traslucida / trasparente

realizza utilizzando un sistema costruttivo leggero, di facile e rapido assemblaggio e che permette ottenere spazi migliori e maggiori a costi contenuti

construzione: tutto l’edificio si

l’attenzione al risparmio energetico fa parte del quotidiano della scuola, diviene parte integrante dell’educazione

i bambini partecipano al controllo del comportamento bioclimatico della scuola assicurandosi del suo corretto funzionamento aprendo le finestre quando necessario, attivando dispositivi di protezione dal sole in estate, etc...

struttura metallica leggera, policarbonato, vetro, tende

involucro:

D-gestione dell’acqua recupero delle acque meteoriche per irrigazione e servizi igienici

inverno

estate

A-controllo solare:

tende frangisole per generare ombra, sfruttamento della luce naturale

diversi tipi di serramenti si adattano alle differenti condizioni climatiche

tutte le acque residuali provienti dal nuovo edificio e dall’esistente vengono riciclate in un bacino di fitodepurazione con piante macrofite

superfici fonoassorbenti favoriscono un miglior confort acustico

residuo>>>risorsa

pannelli solari termici > riscaldamento radiante a pavimento refrigerazione ad assorbimento (freddo solare)

B-energia solare:

connessioni interno/esterno

pareti strutturali in legno, porte pieghevoli in vetro

aule-arredi:

origina un nuovo ecosistema

sistema di montaggio semplice e rapido

aula per l’educazione ambientale all’aperto: un’attività dimostrativa e didattica

inverno

estate

pozzi canadesi: pretrattamento dell’aria esterna al fine di ridurre il consumo energetico dovuto alla ventilazione

C-ventilazione:

un unico grande atelier (tutti gli ambienti vengono collegati)

spazi da scoprire e conquistare

connessioni visive

connessione tra gli spazi

inverno - riscaldamento radiante a pavimento

estate - freddo solare

aule-arredi: funzionamento indipendente

connessione tra le aule, circolazione, spazio coperto, spazi da scoprire...

3 spazio intermedio: 4 tende frangisole

protezione solare: tende / vegetazione

nuovo ingresso / spazi comuni connessi connessione l’edificio esistente e le sue funzioni non vengono alterate: -uguale punto di accesso, -strutture indipendenti, -realizzazione dell’ampliamento contemporanea alle attività scolastiche

patio

patio/nuovo accesso principale/piazza/anfiteatro/terrazza

molteplicitá di spazi in altezza

spazio unico

esterno

connessione tra l’edificio esistente e l’edificio nuovo:

interno

spazi flessibili, componibili, divisibili, con differenti e a varie altezze

2 aule-arredi:

con vegetazione spazi giochi e laboratori

3 spazi intermedi / connessioni

2 aule - arredi

1 involucro

da cosa è composto?

copertura: tende/ pannelli solari

gli utenti dell’edificio sono coinvolti nel suo funzionamento come l’equipaggio di una nave

sostenibilitá:

come funziona l’edificio?

economia: piú spazio con budget limitato

volume ampio, trasparente, adattabile al clima

1 involucro:

4

1

esterno

protetto dal sole e dalle intemperie

uno spazio extra >>>

il patio

generiamo

1+1=3 tra l’edificio esistente e il nuovo

l’ampliamento

simmetria

estrusione > vuoto intermedio (patio) > elemento di connessione

com’ è fatto il nuovo edificio?

espansione futura >>

non è solo un’espansione, ma un nuovo edificio: l’edificio esistente trae beneficio dall’ampliamento acquisendo nuove possibilitá

un nuovo edificio

interno

(spazi esterni protetti dal sole o dalla pioggia, spazi interni connessi con l’esterno...)

> nuovi tipi di spazio: spazi interni-esterni

>flessibilitá / versatilitá degli spazi trasformazioni permanenti, connessioni multiple, nuove condizioni di uso

cos’altro puó fornire il progetto di ampliamento?

La scuola atelier è una costruzione leggera, economica ed intelligente nella quale gli utenti possono disporre di una piú ampia superficie approfittando di ogni centimetro quadrato costruito. I sistemi costruttivi industriali ( involucro e pannelli strutturali in legno ) garantiscono tempi e budget limitati.

La scuola atelier è un luogo in cui si autoproducono le risorse necessarie al funzionamento dell'edificio in una maniera visibile, didattica ed educativa. L'edificio assolve autonomamente alla produzione dell'energia di cui necessita l'intera scuola (edificio nuovo e parte dell’esistente) depurando e riciclando attraverso processi naturali le acque reflue provenienti da entrambi gli edifici. Un bacino di fitodepurazione con piante macrofite mostrerà ai bambini in che modo la natura è in grado di convertire un residuo in una risorsa.

dell'involucro edilizio. Le tecnologie impiegate si integrano ad un disegno dell'edifcio che si adatta alle condizioni climatiche e che sfrutta tecniche passive di controllo ambientale per minimizzare il consumo di energetico oltre che economico.

a cosa deve rispondere il nuovo progetto di ampliamento?

a cosa provvede il nuovo edificio?

Nella scuola atelier il comportamento bioclimatico dell'edificio svolge un ruolo fondamentale all'interno del processo educativo dei suoi fruitori coinvolgendo gli stessi ad intervenire attivamente nelle trasformazioni stagionali

Nella scuola atelier tutti gli ambienti sono ampliabili e trasformabili, alcuni di essi liberi da un uso predefinito, totalmente flessibili ed in costante mutamento, tali da permettere situazioni spaziali sempre diverse.

La scuola atelier è una macchina scenica dove i fruitori sono i protagonisti di una storia in costante evoluzione; sono contemporaneamente gli attori e coloro che mettono in moto la scena all'interno di uno spazio che è un laboratorio attivo dove si impara dal fare.

Una pedagogia innovativa, sperimentale ed in costante sviluppo necessita di un supporto spaziale che, non solo sia capace di offrire al sistema educativo standard elevati di confort e benessere, ma che promuova inoltre interazioni e sinergie tra gli utenti ed il contesto. Il progetto scuola atelier si genera a partire dalla filosofia dell'atelier caratteristica del "reggio approach" ed estende questo processo ad ogni suo spazio.

La scuola atelier [uno spazio evolutivo]



La scuola atelier