Page 1

Foglio della Scuola del Centro Culturale Cinese „il Ponte“

桥梁

第十六年 第八期 Anno 16 numero 8 Numero 113 Giugno 2012

Centro Culturale Cinese “Il Ponte Via Ciseri 2 CH-6900 Lugano

中华文化中心 桥梁 Tel.: +41 91/921 29 03

www.qiaoliang.ch E-mail: qiaoliang10@hotmail.com C.c.p. 69-10314-2 Redazione, Francesca Wölfler - Brandani Collaboratori questo numero: Alex , Wu Zhiheng, Yang Xin, Lao Xinfeng,

Sommario Incontro con Xi Mu Rong

2

学校晚饭的照片

3

Qidan in breve

4

道德经

5

daodejing

Cena con gli studenti 6 Biblioteca

7

夏天的活动 - 成语

8

“la Rosa dei Qidan”

All’interno commento e foto.


桥梁

Pagina 2

Incontro con la poetessa Xi Mu Rong

席慕容 Di origini ancestrali della Mongolia, è nata nella provincia del Sichuan il 15 giugno 1943, ha trascorso l‘infanzia ad Hong Kong ed è cresciuta a Taiwan. Dopo che si è laureata alla facoltà di Belle Arti dell‘Università di Pedagogia di Taiwan, è arrivata in Europa per studiare ulteriormente. Laureatasi al primo posto nella sua classe nel 1996 presso l’Istituto Reale d’Arte a Bruxelles in Belgio. Ha tenuto mostre personali sia in patria che all’estero molte volte, ha vinto una medaglia d’oro Reale Belga, una medaglia d’oro del Municipio di Bruxelles, due medaglie di bronzo dell’Associazione Artisti Europei, un tripode d’oro per le migliori parole scritte (di una canzone) e un premio per le poesie nuove nella “Medaglia per la Restaurazione della Letteratura e dell’Arte”. Per molti anni ha ricoperto la carica di professoressa presso l’Istituto per Insegnanti di Xin Zhu a Taiwan, ed adesso è una pittrice professionista. Poesie, saggi, libri e antologie, oltre cinquanta generi letti in tutto il mondo. Negli ultimi dieci anni si è consacrata ad esplorare la cultura mongola, tema creativo per la terra originaria. Ed è ora presso l’Università della Mongolia Interna, Università del Ning Xia, l’Università di Nan Kai, l’Istituto Etnico di Hohot ed altre scuole, professoressa onoraria (o professoressa invitata), membro onorario presso l’Istituto Museale della Mongolia Interna, è cittadina onoraria delle minoranze Evenke e Oronken. Le sue opere poetiche sono state tradotte negli idiomi di molti paesi esteri, in Mongolia, America e Giappone sono state pubblicate miscellanee complete.


2010

La nostra scuola

Pagina 3

我们的学校 Cena di fine anno scolastico, le foto: Joel, Alessandro, Weizhong, Hua, Michele, Hans, Yangfan, Yangzi. (e poi qualcuno nascosto dagli altri, di cui si vede solo qualche testa)

Carla Enrica, Alberto e Noè splendidamente sorridenti, in attesa di chi ?

Karin e Hassan chiacchierano in terrazzo.

Anno innovativo: la cena l‘abbiamo fatta alla fine dell‘anno scolastico. Sul tavolo i partecipanti hanno trovato un piccolo regalino „marino“ fatto di cera; qualche classe era al completo, altre contavano solo qualche rappresentante, comunque tanta voglia di stare insieme non solo per studiare, conoscersi meglio ed assaporare il menù abilmente scelto, da Yanzi e Francesca. A sopresa, poichè eravamo di più di quanti annunciati in precedenza, il ristorante ha provveduto offrendoci gustosissimi „baozi“ farciti.

Alessandro, Weizhong, Hua, Zheheng, Karin, Hans, Yangfan, e qualcun’altro non proprio centrato.

Che Buoni !!!

Yangzi, Yangfan, Hans, Michele, Meng, Weizhong, Alessandro, Joel, Massi, ed un po’ di pubblicità alla birra ….


桥梁

Pagina 4

契丹历史概述

Qidan in breve

Dopo la caduta della dinastia Tang (618 – 907), i popoli del Nord definiti “barbari” si affrancarono e fra questi emersero i Qidan che fondarono la dinastia Liao.Il periodo di cui parleremo adesso, va dall’anno 907 fino al 960 d.C. Le origini del popolo dei Qidan (Khitan) vanno ricercate nell’etnia degli Xianbei popolazione nomade appartenente alla tribù degli Yuwen; abitavano le regioni della Manciuria e della Mongolia Orientale. Verso la metà del IV sec. cominciarono a migrare per circa 40 anni finendo per trasferirsi nelle zone a nord del fiume Liao, in Manciuria, dal quale prenderà nome la dinastia. Erano divisi in otto tribù il cui capo veniva eletto dai capi-clan di ogni singola tribù[.] Con i Liao entrò in vigore il cosiddetto sistema del “governo ambulante”, tipico di questa dinastia; consisteva nell’organizzare frequenti battute di caccia od altre attività in vari periodi dell’anno alle quali partecipavano l’imperatore ed il suo seguito. [...] Le attività legate al ”governo ambulante” erano talmente diffuse ed amate dagli imperatori che alcuni di essi perirono durante le trasferte. [...] Oltre alle attività ludiche, erano soprattutto occasioni per stringere forti amicizie con i vari capi tribù solitamente lontani dalla corte. [...] I Liao istituirono il sistema delle cinque capitali, in omaggio alla mobilità della Corte. [...] Il massimo apparato del governo Liao era costituito da un consiglio che riuniva tutti gli ufficiali ed i funzionari provenienti dalle regioni settentrionali e meridionali dell’Impero e veniva riunito due volte all’anno. Scopo principale di queste riunioni, era di prendere decisioni vitali in materia di guerra e strategia militare, ed anche su altri argomenti; a capo vi erano i Qidan, la tribù più potente. [...] I Qidan che si occupavano della gestione della parte settentrionale del Regno, avevano il compito di regolare le attività di governo, coordinare le varie tribù e decidere la politica estera. La principale attività economica dei Qidan era l’allevamento nomade, voce importante dell’economia Liao. Non allevavano bovini perché troppo sensibili ai rigori del clima, preferendogli pecore e cavalli. [...] L’agricoltura, la pesca e la caccia pure erano attività importanti.

Bibliografia: ♦

Jian Bozan, Shao Xunzheng, Hu Hua - Histoire generale de la Chine Edition en langue etrangeres. Sabbatini & Santangelo Storia della Cina - Laterza. The Silk Road and chinese civilation - Ed. Sigillum

I volumi citati sono presenti in biblioteca.

I prodotti di artigianato riguardavano soprattutto la produzione di finimenti, gli armamenti per i cavalli e materiale per i carri. [...] Durante una spedizione alla conquista di Yanjing (odierna Pechino), nel 911, i Liao si impossessarono di svariate miniere, soprattutto d’argento, e da qui cominciarono a l’attività di estrazione e lavorazione dei metalli, giungendo, circa dieci anni dopo alla fusione di monete di bronzo. [...] Crebbe il commercio e gli scambi giunsero fino a località lontane, come per esempio la Corea. [...] L’abbigliamento dei Liao è un esempio della civiltà e della cultura; i Qidan seguivano una loro moda. [...] La maggior parte della popolazione dall’Imperatore alla gente comune era di fede buddista. Assorbirono il Taoismo e questa divenne, insieme al Buddismo, la religione più diffusa. Ritrovamenti funerari mostrano simbolici elementi taoisti nei reperti ritrovati. [...] La lingua parlata dai Qidan era simile a quelle antiche parlate in Mongolia e Manciuria. [...] Crearono una scrittura propria, divisa in due tipi: maggiore e minore. La maggiore prese a modello i caratteri cinesi; quella minore la scrittura jugura. ma usavano anche la scrittura cinese. Altra parte importante della cultura Liao è la pittura, di cui la pittura murale, è considerata di livello piuttosto avanzato. [...] I banchetti erano accompagnati da spettacoli di danza e canto. [...] Tra gli svaghi, uno dei più amati era una specie di “polo” ed il

shung lu, simile al backgammon.


Pagina 5

FILOSOFIA

哲学 第五十六章

知者不言, 知者不言,言者不知。 言者不知。 塞其兑, 闭其门, 挫其锐, 解其分, 和其光, 同其尘, 塞其兑,闭其门 ,挫其锐 ,解其分 ,和其光 ,同其尘 , 是谓玄同。 是谓玄同。 故不可得而亲, 故不可得而亲,不可得而疏; 不可得而疏; 不可得而利, 不可得而利,不可得而害; 不可得而害; 不可得而贵, 不可得而贵,不可得而贱, 不可得而贱,故为天下贵。 故为天下贵。

Da: „COLLOQUIO CON LAO TZU Tao Te Ching e mondo moderno“ di Carlo Moiraghi

CHI SA NON PARLA CHI PARLA NON SA SERRARE LE ENTRATE CHIUDERE LE PORTE SMUSSARE LE PUNTE SCIOGLIERE L‘INTRICATO VELARE L‘ABBAGLIANTE MESCOLARSI ALLA POLVERE IL SUO NOME E‘ UNIONE MISTERIOSA NE‘ VICINA NE‘ LONTANA NE‘ VANTAGGIOSA NE‘ SVANTAGGIOSA NE‘ ONOREVOLE NE‘ DISPREZZABILE MASSIMO ONORE SOTTO IL CIELO


Pagina 6

Titolo notiziario

留学生的晚饭

cena degli studenti cinesi Una cena con ben 4 tavoli pieni di persone...buone cose da mangiare e ....tanta allegria !

梁国强、方昊佳、梁宏希、 阮绝帆、卢志强、孙喆、李杨 帆、薛扬子、段芸、陈玲玲、 王菲、陈纯纯、张展、孙怿、 翟梦悦、党妮、余梦妮、袁雅 娜、王兆鹏、黄嘉佳、 劳新封。


Pagina 7

Volume 1, Numero 1

biblioteca

图书馆 L‘autore, è Mitch Albom, sul frontespizio troviamo questo: “人生,是一段用生命碰触其他生命的时 光。 与你相遇,其他生命再也不一样。 遇见他们, 你才真的活过。 „

Per chi ha un giardino o un luogo al fresco, in estate lo usa per mangiare fuori e per invitare amici e parenti a condividere le prelibatezze preparate. Questo volumetto, scritto in cinese, ma pieno di figure, descrive dettagliatamente come decorare i piatti, usando frutta e verdura. Alcune sono vere e proprie opere d‘arte. Da provare.


桥梁

Pagina 8

第十六年 第八期 Completare

完成成语

1.

Soluzione 答案: 1...............................

2.

3.

4.

2............................... 3............................... 4............................... 5...............................

5.

夏天的活动 Orario di Luglio La segreteria della Scuola è aperta dal martedì al venerdì mattina dalle 9.30 alle 12.30 in Via Ciseri 2, piano terra:

dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18.30 Tel.: 091/921 29 03

attività estive Venerdì 22 giugno.

Orari d’ufficio: Dal martedì al venerdi dalle 9.30 alle 12.30

Mercoledì 20 giugno, durante la lezione di italiano, Zheheng, mi ha chiesto: “che significa “lievito” ? ” Dopo la spiegazione alla lavagna, venerdì siamo passate alla “dimostrazione sul campo”. Ci siamo così divertite a pasticciare con le mani, l’acqua ed il lievito, domani...mandou ! Buon appetito !

giornale di giugno 2012  

giornale di giugno on-line

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you