Page 1

2

ACIMGA’s activity

I soci di ACIMGA

6

ACIMGA members

Profilo del settore

14

Profile of the sector

L’andamento del settore 2012

15

Trend of the sector 2012

L’attività di ACIMGA Obiettivi e strumenti a supporto del Made in Italy

Consumo nazionale Occupazione e Investimenti Commercio estero: Esportazioni Importazioni Bilancia Commerciale

Assemblea Ordinaria dei Soci Giugno 2013

S O M M A R I O

I N D E X

Sommario Index

To promote Made in Italy

Domestic consumption Employment and Investments Foreign trade: Exports Imports Trade balance

June 2013 Yearly Members’ Meeting 1


A C T I V I T Y

L’ATTIVITÀ DI ACIMGA

A C I M G A ’ S

ACIMGA, l’Associazione confindustriale che rappresenta i costruttori italiani di macchine per l’industria grafica, cartotecnica e per il converting, è dal 1947 il punto di riferimento del settore in Italia e all’estero. Per offrire un maggior livello di servizio ai propri associati ha elaborato progetti ed iniziative di grande interesse per il settore illustrate qui di seguito.

L ’ A T T I V I T À

D I

A C I M G A

ACIMGA e il suo network ACIMGA fa parte di un network di filiera al fine di dare supporto al settore perseguendo diversi obiettivi. • Confindustria (Confederazione Generale dell'Industria Italiana). Contribuisce, con le istituzioni politiche e le organizzazioni economiche, sociali e culturali, nazionali ed internazionali, alla crescita economica e al progresso sociale del paese; rappresenta le esigenze e le proposte del sistema economico italiano nei confronti delle principali istituzioni politiche ed amministrative, le organizzazioni sindacali e le altre forze sociali. (www.confindustria.it) • Federmacchine (Acimac, Acimall, Acimga, Acimit, Assocomaplast, Assomac, Gimav, Marmomacchine, Ucima, Ucimu, Assofluid, Unacoma), una delle maggiori Federazioni del settore della meccanica strumentale in Europa orientata alle problematiche del “far macchine”. Obiettivo: azioni di lobbying verso il governo e iniziative per le aziende a supporto della produzione, degli adempimenti tecnico-normativi e

della gestione aziendale. (www.federmacchine.it) • Federazione della Filiera della Carta e della Grafica (Acimga, Assografici, Assocarta, Comieco), prima federazione di filiera orientata al mercato con l’obiettivo: di migliorare la tutela degli interessi specifici dei settori rappresentati e realizzare attività integrate a favore delle aziende associate. (www.federazionecartagrafica.it) • Tavolo Filiera della Carta (Acimga, Aie, Anes, Argi, Asig, Assocarta, Assografici, Fieg) raggruppa otto associazioni della filiera della carta. Obiettivo: proporre interventi specifici a supporto dei settori che compongono la filiera. • Istituto Italiano Imballaggio: raggruppa produttori e utilizzatori di imballaggio, associazioni di categoria, produttori di tecnologie. Obiettivo: promuovere il mondo del packaging e l’innovazione mediante incontri di formazione e informazione. (www.istitutoimballaggio.it) • Eumaprint (Acimga - Italia, AG Graphispack - Spagna, Picon - UK, Symop - Francia, Swissmem - Svizzera, Vdma - Germania), organismo europeo che rappresenta le associazioni di categoria del settore. Obiettivo: azioni di lobbying verso la Commissione Europea. Ad ACIMGA è stata affidata la segreteria per il biennio 2012-2014. (www.eumaprint.com) • GlobalPrint (Acimga - Italia, AG Graphispack Spagna, Picon - UK, Symop - Francia, Swissmem-

ACIMGA’S ACTIVITY ACIMGA, an Association member of Confindustria (Confederation of Italian Industry), represents the Italian manufacturers of the graphic, paper-processing and converting industry, and has been since 1947 the point of reference for the sector both in Italy and abroad.

2

ACIMGA and its Network ACIMGA plays an active part in a network aimed at providing support to the sector with a number of different goals. This comprises: • Confindustria (www.confindustria.it): it is the main organization representing Italian manufacturing and services • Federmacchine (www.federmacchine.it): one of the main Federations of the capital goods sector in Europe concerned with issues related to the production of machines • Federazione della Filiera della Carta e della Grafica - Federation of the Paper and Graphics Industry (www.federazionecartagrafica.it): the first marketoriented sector federation • Tavolo Filiera della Carta - Paper Industry Board: a group of eight associations of the paper sector • Istituto Italiano Imballaggio - Italian Institute of Packaging (www.istitutoimballaggio.it): a group of

manufacturers and users of the packaging sector, as well as trade associations and providers of technologies • Eumaprint (www.eumaprint.com): European body representing trade associations of the sector • GlobalPrint (www.global-print.org): world body representing trade associations of the sector Internationalisation & Promotion Acimga was present in 2012 at Upakovka-Upak Italia (Moscow, January 24-27), Ipack-Ima (Milan, February 28 - March 3), where it coordinated the participation of 15 member companies and gave them the chance to meet their clients’ clients, decision makers and purchase influencers in the field of printing and converting technologies, Drupa (Düsseldorf, May 3 – 16) and Ambalaj Eurasia (Istanbul, September 20 – 23), where member companies participated under the umbrella of ACIMGA@ in trade fairs addressed to the world of packaging, that is to their clients, with basic exhibition stands. The beginning of the first half of 2013 saw ACIMGA@ among the actors at Upakovka-Upak Italia (Moscow, January 29 - February 1) and the organization of an associated workshop on the Italian package printing technologies to make the as yet unfamiliar Russian


customers acquainted with flexo technologies. Acimga played landlord to Grafitalia & Converflex, which were held in Milan from 7 to 11 May 2013, firmly believing in these events despite the domestic and global crisis plaguing this sector. Acimga has also organized a joint participation in China Print (Beijing, May 14 – 18), the second-largest exhibition at worldwide level dedicated to printing technologies for the publishing and packaging sectors. Education & Training In the first half of 2013 Acimga organised two training courses, one devoted to after-sales service and one to web 2.0. The training course focused on after-sales service started from the idea that maintenance is a good opportunity for contacts and trade feedback. The aim of this course was to improve company performance and to provide technicians with a certain degree of commercial knowledge with obvious advantages in terms of a new customer care approach. The rationale underlying the web 2.0 course was that web 2.0 is an effective, brand-oriented and inexpensive way of making a company and its products known on an interactive basis to selected communities.

A C T I V I T Y A C I M G A ’ S A C I M G A

Internazionalizzazione & Promotion ACIMGA opera a sostegno delle aziende associate in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero Affari Esteri ed ICE-Agenzia (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane). Diversi gli strumenti messi in campo per l’internazionalizzazione delle imprese e la promozione del Made in Italy: - partecipazione a Fiere estere per promuovere l’industria di settore e raccogliere le segnalazioni di richieste di macchinari, le richieste di potenziali agenti, informazioni utili alle aziende interessate legate al mercato di riferimento, ecc.;

Ricerche&Analisi di Mercato Per approfondire le dinamiche tecnologiche ed evolutive di mercati d’interesse per il settore vengono realizzate specifiche ricerche di mercato. Il sito www.acimga.it contiene, in un’area riservata agli associati, ulteriori informazioni sui mercati.

D I

Parallelamente al network istituzionale in ACIMGA sono attive due Commissioni, aperte alla partecipazione di tutti i soci: Marketing&Comunicazione e Tecnico-Normativa. Hanno lo scopo di coinvolgere gli associati nella vita associativa, per trovare soluzioni e proposte concrete sulle aree di interesse comuni per il settore.

- seminari tecnici ed incontri dedicati alla presentazione dell’offerta tecnologica delle macchine delle aziende socie; - corsi per manager tecnici, nel Paese selezionato, di primarie aziende utilizzatrici di macchine per l’industria grafica; - ricerche tese a supportare l’attività di internazionalizzazione delle aziende, quali studi di settore, studi relativi ai mercati di sbocco, ricerche agenti, analisi della concorrenza. Sono tre le aree principali verso le quali ACIMGA opera con strategie ed iniziative mirate: il gruppo dei Paesi storicamente più importanti (Stati Uniti ed Europa) e quelli emergenti con in rapido sviluppo (Cina, India, Brasile Russia, Europa dell’Est, mercati ASEAN).

Fiere&Eventi Nel 2012 ACIMGA è stata presente ad UpakovkaUpak Italia (Mosca 24-27 Gennaio), ad Ipack-Ima (Milano 28 Febbraio–3 Marzo) dove ha coordinato

L ’ A T T I V I T À

Svizzera, Vdma - Germania, Npes - USA, Ipama - India, Jpma - Giappone, Peiac - Cina), organismo mondiale che rappresenta le associazioni di categoria del settore. Obiettivo: scambio di dati, informazioni statistico-economico e tecnico. (www.global-print.org)

The Young Entrepreneurs Club Founded by Acimga in 2009, the Young Entrepreneurs Club is targeted at offering meeting, cooperation and training opportunities for future owners and top managers of the sector’s enterprises. Web & Communication The website www.acimga.it, with new layout and features, provides a direct link between the association and member companies, journalists, international professionals. To make the sector and its companies widely known, ACIMGA publishes ACIMGA GUIDE, a guide in English including company profiles of its members, and ACIMGA BOOK, a bilingual report (English/Italian) containing information about services offered to members, about member companies and their products, and trade figures of the sector. Technical and Standardization Activity The Technical-Standardization Commission has pursued its monitoring and cooperation activity aimed at the drawing up of international (ISO) and European (CEN) safety standards for the sector.

3


A C I M G A

A C I M G A ’ S

A C T I V I T Y

la partecipazione di 15 aziende associate che hanno avuto modo di incontrare decisori e influenzatori d’acquisto per le tecnologie di stampa e converting, a Drupa (Düsseldorf 3-16 Maggio) e ad Ambalaj Eurasia (Istanbul 20–23 settembre), dove è stata organizzata una partecipazione ACIMGA@, ovvero una partecipazione collettiva con stand light alle fiere degli imballaggi, ovvero dei clienti. Il primo semestre del 2013 ha visto in apertura l’organizzazione di un ACIMGA@ alla fiera UpakovkaUpak Italia 2013 (Mosca 29 gennaio – 1 febbraio) e, per l’occasione, l’organizzazione di un seminario di presentazione delle tecnologie italiane del package printing ad un pubblico, quello russo, ancora poco incline alle tecnologie flexo. Nel mese di maggio si sono poi svolte la fiere Grafitalia & Converflex (Milano, 7–11 maggio 2013) dove ACIMGA e le aziende associate (oltre il 60% della base associativa) hanno dato visibilità ad un settore altamente innovativo e di caratura internazionale. ACIMGA ha poi organizzato una partecipazione collettiva alla fiera China Print (Pechino, 14-18 maggio), divenuta ormai la seconda fiera di settore più grande al mondo per le tecnologie da stampa, sia editoriali sia per il packaging.

L ’ A T T I V I T À

D I

Education & Formazione ACIMGA nel primo semestre 2013 ha organizzato due corsi di formazione: un corso di Formazione sul Service post vendita ed un corso sul web 2.0. Il corso di formazione sul service post-vendita parte dalla considerazione che la manutenzione è un’occasione di contatto e di feedback commerciale. L’obiettivo del corso è quindi quello di migliorare le performance aziendali fornendo ai tecnici nozioni di tipo commerciale con indubbi vantaggi verso un nuovo approccio di customer care. Il corso sul web 2.0 nasce dalla considerazione che il web 2.0 è un modo efficace, brand-oriented e, soprattutto, a basso costo per comunicare interattivamente l’azienda ed i suoi prodotti a community definite. Il Club Giovani Imprenditori Nato in ACIMGA nel 2009 il Club Giovani Imprenditori associa imprenditori, figli o parenti di imprenditori e dirigenti aziendali che non abbiano superato i 42 anni di età. Il Club Giovani persegue l’obiettivo di dar vita a momenti di aggregazione, di coesione e didattici tra i futuri titolari e top manager delle imprese del settore. Partecipare alle iniziative che vengono implementate è un’opportunità straordinaria: sono iniziative che tendono a far conoscere ai giovani imprenditori le nuove tecniche di management, le nuove tecnologie emergenti e le tematiche la cui conoscenza e approfondimento possa costituire un momento di crescita per l’azienda. I progetti del Gruppo Giovani riguardano specifiche aree tematiche:

4

- Formazione; - Tecnologie Digitali; - Relazioni Internazionali tra GGI; - Attività con Gruppo Giovani Imprenditori di Assografici (filiera) in ambito Federgrafica. Web & Comunicazione Il sito www.acimga.it consente di mantenere un filo diretto con associati, giornalisti e operatori internazionali. Per i soci, nella sezione a loro riservata, è disponibile una ricca selezione di strumenti informativi a supporto della propria attività: servizi e convenzioni, indagini di mercato, database, aggiornamenti tecnico-legislativi, links utili. Oltre al sito, ulteriori notizie sono consultabili richiedendo la pubblicazione ACIMGA BOOK, un rapporto, in edizione bilingue (inglese/italiano), contenente le informazioni relative ai servizi associativi, alle imprese associate e alla loro produzione, ai dati economici di settore. Azioni di lobbying, eventi ed iniziative a sostegno del settore ACIMGA, insieme alla Federazione della Filiera della Carta e della Grafica e al Tavolo della Filiera della Carta, porta avanti una serie di iniziative finalizzate all’adozione di proposte per il rilancio dell’economia italiana e quindi anche del nostro settore. Queste sono le richieste avanzate dalle associazioni industriali della Filiera: incentivi all'innovazione (rifinanziamento del credito agevolato e credito d'imposta), sostegno alla lettura (detassazione dell'acquisto di libri e giornali) e misure anticongiunturali (credito carta e credito per investimenti pubblicitari sulla stampa). A livello di Federmacchine, è stato preparato un documento indirizzato al nuovo governo che contiene suggerimenti per supportare l’industria italiana produttrice di beni strumentali nella loro attività d’internazionalizzazione, investimenti e innovazione. Attività Tecnico-normativa Prosegue l’attività di monitoraggio e collaborazione della Commissione tecnico normativa alla revisione delle norme di sicurezza per il settore in atto a livello internazionale (ISO) e europeo (CEN). In collaborazione con Federmacchine nel corso del 2012 si è tenuto il seminario di aggiornamento normativo sugli equipaggiamenti elettrici delle macchine e sulla sostenibilità ed efficienza energetica, e un convegno per illustrare la nuova normativa brasiliana NR-12 sulla sicurezza delle macchine. Anche per l’anno in corso è previsto il consueto seminario di aggiornamento sulle norme elettriche relative ai macchinari; è prevista inoltre la presentazione di una nuova linea guida per la gestione dei servizi di assistenza tecnica.


Acimga controls Centrexpo Spa, the company organizing exhibitions for the printing&converting industry, which in turn is the main shareholder of IpackIma Spa, a company organizing exhibitions for the processing&packaging industry. This structure allowed the Group to become the most important exhibition organizer in Italy and one of the most important internationally for printing, converting, processing and packaging. The Group’s marketing policy consists in differentiating the offer: specialized international exhibitions, national specialized exhibitions, exhibitions for a specific technology niche, exhibitions specialized on strategic markets for “made in Italy” products.

A C T I V I T Y

Acimga controlla Centrexpo Spa, la società fieristica rivolta all’organizzazione di manifestazioni fieristiche nel settore del printing&converting che a sua volta è il principale azionista di IpackIma Spa, organizzatore fieristico nel settore del processing&packaging. Grazie a questa struttura il Gruppo è il principale operatore fieristico italiano nei settori di riferimento (printing, converting, processing, packaging) e tra i più noti operatori a livello internazionali. La filosofia di marketing fieristico perseguita dal Gruppo è quella di puntare a formule fieristiche differenziate: mostre specializzate internazionali di tipo orizzontale, mostre specializzate nazionali, mostre di nicchia tecnologica, mostre specializzate su mercati internazionali strategici per il Made in Italy.

A C I M G A ’ S

ACIMGA’S GROUP

A C I M G A

IL GRUPPO ACIMGA

Fieramilanocity - Milan 26-28 November 2013

Veronafiere - Verona 2015 (organized in collaboration with Veronafiere)

L ’ A T T I V I T À

D I

ExhibiTions calendar

Bolognafiere - Bologna 2016 (organized by Pharmintech srl)

Organized by Deutsche Messe and Ipack-Ima

Fieramilano - Rho (Milan) 19-23 May 2015

WORLDWIDE ExhibiTions

Zao Expocenter Krasnya Presnya Moscow - 28-31 January 2014 (organized by Messe Düsseldorf in collaboration with Centrexpo)

Kenyatta International Conference Centre (KICC) Nairobi, Kenya 9-12 September 2014

7th International Exhibition and Conference for Processes, Packaging and Printing Mumbai, India – 25-27 September 2014 (organized by Messe Düsseldorf in collaboration with Ipack-Ima)

5


6

I

N O S T R I

S O C I O U R

M E M B E R S


• prepress /printing formes • press converting • converting legatoria /spedizione • bookbinding /mailroom equipment prodotti /attrezzature ausiliarie • products and auxiliary equipment pre-stampa /forme di stampa

Phone +39 0331 404343 Fax +39 0331 400352 ace@ace-electrostatic.it www.ace-electrostatic.it

A BIEFFEBI SPA B Via Frullo, 1 E I - 40057 Quarto Inferiore - BO Phone +39 051 6069011 Fax +39 051 767508 bieffebi@bieffebi.it www.bieffebi.it

Sistemi ESA “ACE ROTOSTATIC” (di assistenza elettrostatica alla stampa rotocalco), pulitori ACE Web/Sheet Cleaners per film plastici, carta e cartone, apparecchiature antistatiche ed elettrostatiche per stampa rotocalco, flexo, offset, roto-offset e converting, impianti per aspirazione di polveri. Macchine lavacliché per cartone ondulato.

O U R

B ACE di Barbui Davide & Figli SRL D Via per Villa Cortese, 86 E I - 20025 Legnano - MI

M E M B E R S

stampa

Montacliché e tirabozze per stampa flessografica. Macchine lavaggio cliché, camicie ed anilox su camicia.

S O C I

a b c d e

Mounting and proofing machines for flexo plates. Cleaning machines for plates, sleeves and anilox sleeves.

I

N O S T R I

“ACE ROTOSTATIC” electrostatic assist systems for rotogravure printing, “ACE Web/Sheet Cleaners” for cleaning of film, paper and board, antistatic and electrostatic equipment for gravure, flexo, offset, rotooffset printing presses and converting, dust extraction systems. Cliché washing/cleaning machines for corrugated carton.

B APEX ITALY SRL C Via Pietro Nenni, snc E I - 21057 Olgiate Olona - VA

Phone +39 0331 379063 Fax +39 0331 376874 info@apex-italy.it www.apex-groupofcompanies.com

B C D E

Via G. Verdi, 13 I - 20040 Usmate Velate - MB Phone +39 039 670369 Fax +39 039 6753806 info@bizzozeromica.it www.bizzozeromica.it Macchine per trasformare il cartone ondulato, cucitrici a filo metallico, slotter stampa fustella per scatole di cartone ondulato grandi o speciali. Boxmaker, casemaker.

Cilindri anilox ceramici incisi al laser per stampa flessografica e accessori vari per flessografia. Ceramic laser rolls laser engraved for flexo printing and spare parts for flexo.

D BACCIOTTINI GROUP SRL

BIZZOZERO MICA SRL

Corrugated board converting machines. Wire stitchers, slotter printer, diecutters for big or special corrugated carton box. Boxmakers, casemakers.

E

BOSCH REXROTH SPA

Via dei Tintori, 28 I - 59013 Montemurlo - PO Phone +39 0574 652661 Fax +39 0574 655075 commerce@bacciottinigroup.eu www.bacciottinigroup.eu

Strada Statale Padana Superiore 11, 41 I - 20063 Cernusco sul Naviglio - MI Phone +39 02 92365.1 Fax +39 02 92365537 info@boschrexroth.it www.boschrexroth.it

Produttori di cordonatrici perforatrici automatiche ad aspirazione.

Sistemi e componenti per l’automazione industriale (controlli e azionamenti elettrici, tecnica lineare, pneumatica, oleodinamica).

Manufacturer of automatic creasing and perforating machines.

Components and systems for industrial automation (electric drives and controls, linear motion, pneumatics).

7


M E M B E R S

a b c d e

• prepress /printing formes • press converting • converting legatoria /spedizione • bookbinding /mailroom equipment prodotti /attrezzature ausiliarie • products and auxiliary equipment pre-stampa /forme di stampa stampa

C CAVALLERI SRL

Via Lecco, 72 I - 20871 Vimercate - MB Phone +39 039 60871 Fax +39 039 6087221 sales@bpagnati.com www.bpagnati.com

Via Orti, 53 I - 16017 Isola del Cantone - GE Phone +39 010 9636041 Fax +39 010 9636042 info@cavalleri.org www.cavalleri.org

Macchine singole/impianti completi per la produzione di cartone ondulato - Sistemi dedicati di automazione/controllo - Ricambi e Assistenza.

Tagliatori trasversali per il taglio da bobina a fogli di carta, materiali leggeri da 10 a 250 g/mq, cartoncino da 100 a 500 g/mq.

Corrugating machinery/complete corrugators Corrugator automation/control systems Spare Parts & Service.

Transverse cutting units for cut from reel to sheets paper, thin materials from 10 to 250 g/mq, cardboard from 100 to 500 g/mq.

N O S T R I

S O C I

O U R

C BP AGNATI SRL

I

E

CAMOZZI SPA Via Eritrea, 20/I I - 25126 Brescia - BS Phone +39 030 37921 Fax +39 030 2400464 info@camozzi.com www.camozzi.com

I - 15033 Casale Monferrato - AL Phone +39 0142 459411 Fax +39 0142 76350 sales@cerutti.it www.cerutti.it

Gamma completa di componenti pneumatici per il settore dell’automazione industriale.

Rotative rotocalco per la stampa di materiali per l’imballaggio e specialità. Macchine per il converting.

Full range of pneumatic components for the automation industry field.

Rotogravure presses for packaging and specialties printing. Converting equipment.

C CASON SPA Via Parini, 24 I - 21020 Montonate di Mornago - VA Phone +39 0331 909033 Fax +39 0331 908667 sales@cason-spa.com www.casonslitters.com Gamma completa di taglierine per film, carta, alluminio e accoppiati. Macchine accessorie: svolgitori, ribobinatori, taglia anime, monopiega, avvolgi pallet automatici.

8

B CERUTTI PACKAGING EQUIPMENT SPA C Via M. Adam, 66

Complete range of slitters for film, paper, aluminium and laminates. Ancillary machines: unwinders, rewinders, core cutter, centre folders and automatic pallet wrappers.

A B C D E

DELSAR LAME SRL Via Cilea, 68 I - 20090 Trezzano sul Naviglio - MI Phone +39 02 48464102 Fax +39 02 48464065 info@delsarlame.com www.delsarlame.com Coltelli e lame per l’industria; consulenza tecnica del taglio; sistemi di taglio a forbice; coltelli circolari e controcoltelli; sistemi di taglio pneumatici a pressione; lame dentate; portacoltelli per goffratura e godroni per carta igienica. Industrial knives and blades; technical advice on the cut; pneumatic shear cutting-circular and bottom knives; pneumatic score cutting system; serrated blades; knife holder for embossing and knurls for toilet paper.


• prepress /printing formes • press converting • converting legatoria /spedizione • bookbinding /mailroom equipment prodotti /attrezzature ausiliarie • products and auxiliary equipment pre-stampa /forme di stampa

Macchine per scatole rivestite e accoppiatrici che vengono poi commercializzate anche dalle altre due sedi estere rispettivamente per i mercati europeo e statunitense.

Flessografiche a t.c. con sistema cambio maniche in macchina computerizzate gearless da 8 a 10 colori - in larghezze di stampa da 600 a 2000 mm, linee combinate flexo/roto/fustellatrice per imballi plastici e cartone

Automatic Lines to manufacture rigid boxes and Automatic laminator-Casemakers Lines which are also marketed by the two subsidiaries comapanies for the European and American market.

A B C

ERHARDT + LEIMER SRL Via Silvio Pellico, 20 I - 24040 Stezzano - BG Phone +39 035 2050711 Fax +39 035 2050700 info@erhardt-leimer.com www.erhardt-leimer.com

S O C I

Via Leopoldo Penagini, 1 I - 26838 Tavazzano - LO Phone +39 0371 4431 Fax +39 0371 760574 flexotecnica@flexotecnica.it www.flexotecnica.it

O U R

B FLEXOTECNICA SPA

Via 8 Marzo, 3 loc. Pieve a Ripoli I - 50050 Cerreto Guidi - FI Phone +39 0571 588034/5 Fax +39 0571 588145 info@emmeci.it www.emmeci.it

Fully sleeve c.i. flexographic presses from 8 to 10 colours – printing widths from 600 to 2000 mm – computerised and gearless. Combined lines flexo/ gravure/die cutters for films and carton packaging.

B C D E

N O S T R I

C EMMECI SPA

M E M B E R S

stampa

FONDERIA TIPOGRAFICA PAVESE SRL

I

a b c d e

Via Montanari, 5 I - 27028 S. Martino Siccomario - PV Phone +39 0382 498861 Fax +39 0382 498111 info@f-t-p.it www.f-t-p.it

Produzione commercializzazione macchine grafiche e cartotecniche.

Erhardt+Leimer è il fornitore globale per le industrie con nastri in movimento. Operiamo nei settori: Tessile/Trasformazione e converting carta, plastica e affini, produzione di carta e Tissue, gomma, cartone ondulato, materiali speciali ecc.

Production and dealing graphic art and cardboard machines.

Erhardt+Leimer is the global supplier for the web industries. We operate in the following sectors: Textile, Film, Paper & Foil converting, Paper / Tissue production, Rubber & Tyre, Corrugating Industry, Special and Hightec materials ect.

C EUROPROGETTI SRL Via delle Prata, 167/A I - 53048 Sinalunga - SI Phone +39 0577 631115 Fax +39 0577 631148 info@epsrl.it www.epsrl.it

B E

GAMA SRL Via Milano, 76 I - 23899 Robbiate - LC Phone +39 039 9515666 Fax +39 039 9515726 info@gamasas.com www.gamasas.com

Macchine per la produzione di scatole in cartone rivestite con carta. Macchine per accoppiare carta/ cartone.

Sistemi di controllo della viscosità dell’inchiostro e dell’adesivo. Sistemi guidanastro. Sistemi di controllo di registro.

Machines for the production of cardboard boxes covered with paper. Machines for lamination of paper/cardboard.

Viscosity ink and adhesive management system for printing press. Web guiding control system. Register control system.

9


M E M B E R S

a b c d e

O U R

B C E

• prepress /printing formes • press converting • converting legatoria /spedizione • bookbinding /mailroom equipment prodotti /attrezzature ausiliarie • products and auxiliary equipment pre-stampa /forme di stampa stampa

GRAFIKONTROL SPA Via Ludovico d’Aragona, 7 I - 20132 Milano - MI Phone +39 02 210095.1 Fax +39 02 210095.97 sales@grafikontrol.it www.grafikontrol.it

S O C I

Controlli di registro, controlli colore mediante rilevazione spettro-densitometrica, sistemi di ispezione statistici e 100%, controlli di qualità per supporti neutri (carta, film) per macchine rotocalco, flessografiche, web-offset e digitali.

N O S T R I

Register controls, closed loop color through spectrodensitometric measure, statistical and 100% print inspection, base substrates surface quality control (paper, film) for gravure, flexo, web-offset and digital presses.

I

C I&C sas E Via Ronchi, 39

I - 20134 Milano - MI Phone +39 02 26417365 Fax +39 02 26418707 info@iec-italy.com www.iec-italy.com Rivenditore di prodotti e tecnologie: spettrodensitometri, viscosimetri, montacliché, sistemi di automazione, sistemi di ispezione e sistemi a guida laser-LGV- per la movimentazione automatica del materiale. Dealer for Products and Technology Solutions for GA and Converting: Spectro-densitometer, viscosimeter, flexo plate mounting, flexo proofing machine, automation system, inspection system and laser guide vehicles for logistic area.

A IMAF SPA B Via Galvani, 2 E I - 20068 Peschiera Borromeo - MI Phone +39 02 55302615 Fax +39 02 55302643 info@imaf.it www.imaf.it

Prodotti per lastre offset e per sala stampa offset. Sviluppatrici CtP per lastre termiche, violet e relativi accessori. Stacker. Lavalastre. Frigoriferi per bagnatura. Sistemi per trattamento acque di bagnatura.

10

Products for offset plates and printing, for printing room. CtP Plates Processors for thermal and violet plates plus relevant accessories. Stackers. Plate Washing machines. Cooling Groups for wetting. Systems for treatment of wetting waters.

C IMS DELTAMATIC SPA CONVERTING DIVISION Via Beretta, 25 I - 24050 Calcinate - BG Phone +39 035 8355111 Fax +39 035 8355555 info@imsdeltamatic.com www.imsdeltamatic.com Tagliabobinatrici, avvolgitori automatici, svolgitori automatici, macchine per ispezione e controllo bobine, ribobinatrici, doppiatrici e sdoppiatrici per alluminio sottile, goffratrici, spolettatrici, taglia anime. Slitter-rewinders, automatic winders, automatic unwinders, inspection rewinding machines, doctor machines, doubling and separating machines for aluminium foil and strip, embossing machines, spooling machines, core cutters.

A INGLESE SRL B Via Giovanni XXIII, 4

I - 40057 Quarto Inferiore - BO Phone +39 051 767101/767017 Fax +39 051 768073 info@inglesesrl.com www.inglesesrl.com Processori per lastre fotopolimere con sviluppo ad acqua. Lavaclichès automatici. Macchine automatiche per la pulizia delle sleeves. CTP ablativi. Water washable photopolymer printing plates processors. Automatic plate cleaning machines. Automatic sleeves cleaning machines. Ablative CTP.

C J.B. MACHINES SRL Via Noalese, 34 I - 35010 Vigonza - PD Phone +39 049 8096866 Fax: +39 049 8097693 info@jbmachines.it www.jbmachines.it Macchine automatiche per la produzione di borse e sacchetti in carta. Paper bags and sacks making machine manufacturer.


• prepress /printing formes • press converting • converting legatoria /spedizione • bookbinding /mailroom equipment prodotti /attrezzature ausiliarie • products and auxiliary equipment pre-stampa /forme di stampa

Via A. Kuliscioff, 19-21 I - 20152 Milano - MI Phone +39 02 410818/48302838 Fax +39 02 4120566 info@kris.it www.kris.it Controsolcatori autocentranti, intaccatrici, tagliapiega manuale, gommaspugna e profili in gomma.

I - 29122 Piacenza - PC Phone +39 0523 596411 Fax +39 0523 612051 nordmeccanica@nordmeccanica.com www.nordmeccanica.com Produzione macchine accoppiatrici per imballaggio flessibile. Production of laminating machine for flexible packaging.

A KRUSE SRL B Corso Piemonte, 48 E I - 10099 S. Mauro Torinese - TO

B OMET SRL C Via Caduti Lecchesi a Fossoli, 22

Phone +39 011 2236878 Fax +39 011 2236986 info@kruseonline.com www.kruseonline.com

I - 23900 Lecco - LC Phone +39 0341 282661 Fax +39 0341 363731 comm@omet.it www.omet.it

Prodotti e accessori per prestampa e stampa offset, lastre per verniciatura in poliuretano ed in gomma spessore 1, 15-1, 35-1, 95 mm in linea e fuori linea in offset, sottolastra comprimibili per lastre di verniciatura in offset.

Macchine per il converting e la produzione di tovaglioli, asciugamani e fazzoletti in carta, tissue e materiali non-woven, neutri o stampati. Macchine da stampa a nastro stretto per etichette, film plastico e cartoncino pieghevole.

Products and sundries for offset pre-press and press, polyurethanic and rubber plates for on-line and offline coating thickness 1, 15-1, 35-1, 95 mm in offset printing, compressible underpacking for varnishing plates.

Paper converting machines for the production of napkins, hand-towels & handkerchiefs of paper, tissue or non-woven materials, printed or neutral. Narrow-web printing presses for labels, flexible packaging and folding carton.

A LOHMANN ITALIA SRL B Via Edison, 3/G D I - 31020 Villorba - TV Phone +39 0422 911663 Fax +39 0422 919042 info.it@lohmann-tapes.com www.lohmann-tapes.com Nastri adesivi e biadesivi. Adhesive tapes single and double sided.

I

N O S T R I

Creasing matrix self located, nick grinder, die makers equipment, ejection sponge rubber and profiled rubber.

C NORDMECCANICA SPA D Strada dell’Orsina, 16/A

O U R

C KRIS SRL

M E M B E R S

stampa

S O C I

a b c d e

C PETRATTO SRL Via Don Minzoni, 1 I - 10044 Pianezza - TO Phone +39 011 9667701-702-703 Fax +39 011 9667708 petratto@petratto.com www.petratto.com Progettazione, costruzione e vendita macchine e automazioni per l’industria della carta e del cartone (dopo stampa). Machines and special equipments for postpress and converting.

11


M E M B E R S

a b c d e

• prepress /printing formes • press converting • converting legatoria /spedizione • bookbinding /mailroom equipment prodotti /attrezzature ausiliarie • products and auxiliary equipment pre-stampa /forme di stampa stampa

A POLICROM SCREENS SPA B Via Predazzi, 48 E I - 24030 Carvico - BG

E

Via Gallarate, 215 I - 20151 Milano - MI Phone +39 02 334471 Fax +39 02 33447701 pbeltrame@ra.rockwell.com www.rockwellautomation.it

O U R

Phone +39 035 4382411 Fax +39 035 799768 policrom@policrom.it www.policrom.it

N O S T R I

S O C I

Produzione e commercializzazione di prodotti di consumo per sala stampa, panno lava-caucciù per sistemi di lavaggio automatici, prodotti chimici a basso impatto ambientale, lastre di verniciatura, copricalami, poliestere di spessoramento, prodotti per prestampa, supporti per prove stampa, infine offre supporti per la stampa digitale e il settore Business Graphic. Production of pressroom products, washcloth for automatic blanket cleaning systems, chemicals with low environmental impact, varnishing plates, duct foils underpacking polyesters, pre-press products, colour proofing media and media for digital printing and business graphics.

I

C 4M REFAI SRL

E

Soluzioni complete di automazione tramite marchi prestigiosi tra cui: Allen-Bradley, Reliance Electric, Breter, Guardmaster, Dodge e Rockwell Software. Complete Automation solutions through well-know leader brands: Allen-Bradley, Reliance Electric, Breter, Guardmaster and Rockwell Software.

B ROSSINI SPA

Via Seminella, 48/A I - 16012 Busalla - GE Phone +39 010 9642353 Fax +39 010 9641998 info@4mrefai.it www.4mrefai.it

Via De Gasperi, 5 I - 20027 Rescaldina - MI Phone +39 0331 472711 Fax +39 0331 579746 comm.dept@rossini-spa.it www.rossini-spa.it

Costruzione tagliatori trasversali da bobina in fogli per carta, materiali plastici, alluminio, materiali accoppiati.

Rulli gommati, maniche speedwell per stampa rotocalco, maniche flessografiche porta clichè e gommate per stampa in continuo.

Built sheeters from reel to sheets for paper, plastic materials, aluminium, couplet materials.

Rubber roller covering, speedwell sleeves for gravure and flexo sleeves for mounting plate and continuous printing.

RE Controlli Industriali

E

SCHMERSAL ITALIA SRL

Via Firenze, 3 I - 20060 Bussero - MI Phone +39 02 9524301 Fax +39 02 95038986 info@re-spa.com www.re-spa.com

Via Molino Vecchio, 206 I - 25010 Borgosatollo - BS Phone +39 030 2507411 Fax +39 030 2507431 info@schmersal.it www.schmersal.it

Soluzioni industriali per i settori: converting, trasformazione della carta, filo metallico, lavorazione della gomma, il settore tessile.

Produzione di dispositivi e sistemi per la sicurezza e l’automazione industriale.

Industrial solutions for converting, paper transformation, wire, rubber working and textile industries.

12

ROCKWELL AUTOMATION SRL

Production of devices and systems for safety and industrial automation.


• prepress /printing formes • press converting • converting legatoria /spedizione • bookbinding /mailroom equipment prodotti /attrezzature ausiliarie • products and auxiliary equipment pre-stampa /forme di stampa

Coating plant for the production of adhesive tape, protection tape, masking tape, double side tape, special tape for electronic and advertising information, robotized unwinder. Expanding shafts, expanding chuck, pneumatic/ mechanic/pneu-mechanic bearings (safety chucks).

Stampatrici Flessografiche a tamburo centrale, stack type ed in linea, Rotative Rotocalco, Accoppiatrici / Spalmatrici speciali, Roto-Offset, soluzioni ibride-digitali per applicazioni speciali. Flexographic Presses, C.I., stack type and in line, Rotogravure presses, Special Coating/Laminating machines, Roto-Offset, ibryd-digital solutions for special applications.

B SIMEC GROUP SRL E Via Verga, 17

O U R

Impianti di spalmatura per la produzione di nastri adesivi, nastri di protezione, nastri maschera, nastri biadesivi, nastri speciali per elettronica e comunicazioni pubblicitarie, avvolgitori robotizzati. Alberi espansibili, testate espansibili, supporti speciali con sistema di espansione pneumatico/meccanico/pneumomeccanico.

Phone +39 045 6174555 Fax +39 045 6150855 utecovr@uteco.com www.uteco.com

S O C I

Phone +39 039 674515 Fax +39 039 675265 sideco@tin.it - www.comas-sideco.com

B UTECO CONVERTING SPA C Viale del Lavoro, 25 Z.I. E I - 37030 Colognola ai Colli - VR

N O S T R I

B SIDECO SRL C Via G. Verdi, 15 E I - 20040 Usmate Velate - MB

M E M B E R S

stampa

I

a b c d e

I - 21057 Olgiate Olona - VA Phone +39 0331 393900 Fax +39 0331 323382 info@simecgroup.com www.simecgroup.com Rulli incisi meccanicamente. Rulli e maniche anilox incise laser. Rulli goffratori. Sistemi di pulizia e Sistemi di stoccaggio. Mechanically engraved rolls. Laser engraved anilox rollers and sleeves. Embossing rolls. Cleaning systems and Storage systems.

C SITMA MACHINERY SPA D Via Vignolese, 1910-1927 E I - 41057 Spilamberto - MO Phone +39 059 780311 Fax +39 059 780300 sitma@sitma.it www.sitma.com

Macchine e Impianti per il confezionamento di prodotti grafici e per l’automazione delle sale di spedizione di giornali e riviste. Sistemi per l’imbustamento di prodotti transazionali e di direct mailing. Machines and complete systems for the wrapping of graphic products and for the automation of mailing rooms of newspapers and magazines. Envelope inserting systems for the transactional and direct mailing industry.

Aggiornato al 31 dicembre 2012 - Updated December 31, 2012

13


sector

L’INDUSTRIA ITALIANA DELLE MACCHINE GRAFICHE, CARTARIE, CARTOTECNICHE, PER IL CONVERTING

pro f i l e

o f

t h e

I costruttori italiani di dimensioni industriali sono circa 150, con un numero di addetti attorno alle 7.000 unità. Il settore presenta le caratteristiche tipiche della meccanica avanzata italiana: poche grandi aziende e numerose imprese medio piccole, fortemente specializzate che hanno fatto della flessibilità il loro punto di forza, e che sono interconnesse a una fitta rete di subfornitori, anch’essi in grado di garantire lavorazioni di elevata qualità. Grandi aziende nel settore possono essere considerate quelle con oltre 150 dipendenti: rappresentano quasi il 10% del totale, ma impiegano circa la metà degli addetti. Il 50% impiega meno di 50 addetti. Altra caratteristica del settore è la forte concentrazione a livello territoriale degli impianti produttivi: circa il 65% è localizzato in Lombardia e Piemonte, un altro 30% circa in Emilia-Romagna, Veneto e Toscana.

profilo

del

settore

Produzioni L’Italia è come uno dei maggiori produttori mondiali di queste macchine. Le aziende italiane offrono una gamma completa dei prodotti del settore. Un aspetto molto importante è l’elevata specializzazione produttiva a livello internazionale. L’Italia è leader mondiale nelle macchine per la stampa rotocalco e flessografiche, e in quelle per la cartotecnica e il converting, mentre è dipendente dall’estero soprattutto per le macchine per la fotocomposizione, scanner e processi prestampa in genere. Con riferimento ai settori di sbocco, negli ultimi anni si nota un progressivo spostamento della produzione verso il mercato dell’imballaggio (ora assorbe oltre il 70% dell’intero fatturato del settore) e, per contro, un calo della quota destinata al comparto grafico (meno del 20%) determinato dall’affermarsi sempre più delle tecnologie multimediali nel mondo grafico-editoriale. Il resto è impiegato in settori diversi. Punti di forza L’industria italiana ha da sempre una forte vocazione all’esportazione e negli ultimi anni, nonostante la crisi globale, è riuscita anche a migliorare leggermente il pro­ prio posizionamento internazionale. Da sempre punto di forza delle aziende italiane sono le tecnologie meccaniche, anche se poi le macchine sono dotate delle più moderne tecnologie elettroniche, acquistate all’esterno. La semplificazione dei processi produttivi ha guidato il rinnovamento del settore, con l’obiettivo di raggiungere un solido equilibrio prezzo/qualità. Questo orientamento, determinante per il successo del made in Italy, lo è ancor più in un contesto economico mondiale particolarmente incerto come quello attuale. Le potenzialità e le capacità tecnologiche delle macchine sono notevolmente migliorate e i risultati tangibili si identificano nell’ottimizzazione produttiva e nella diminuzione dei tempi di cambio lavoro. L’approccio dei costruttori italiani è quello della messa a punto di una sinergia vincente tra evoluzione organizzativa, innovazione e sviluppo tecnico.

14

Italian industry of machinery for graphics, paper and cardboard processing and converting There are approximately 150 Italian industrial-sized companies with a workforce of about 7,000 employees. The sector displays the characteristics typical of advanced Italian mechanics: a few large companies and many medium-size and small firms that have made technological and productive specialisation and flexibility their strongest feature. These firms are interconnected in a dense network of sub-contractors also able to guarantee high quality work. Large companies in this sector are those with more than 150 employees. They represent almost 10% of the total, but employ about half of the workforce. 50% of the firms employ less than 50 persons. Another characteristic of the sector is the marked territorial concentration of the production plants. About 65% of these facilities are located in Lombardy and Piedmont, while about 30% are found in EmiliaRomagna, Veneto and Tuscany. Production Italy is recognised as one of the world’s major producers of these machines. Italian firms offer a complete range of sector products. An extremely important sector feature is its highly specialised production on an international level. Italy is the world leader in the sector for machinery for rotogravure and flexographic printing as well as machinery for paper and cardboard processing and converting. It relies on foreign suppliers, in contrast, for machinery for phototype setting, scanning and prepress processing in general. During the last few years production is ever more targeted at the packaging industry (at present more than 70% of the total sector turnover), the share of sector turnover for the graphic arts industry is less than 20%. The rest is employed in various sectors. Points of strength The Italian industry has always been strongly inclined toward exports. Mechanical technology has traditionally been a strong feature of Italian firms, even if the machines are equipped with the most modern electronic technology acquired outside of Italy. The simplification of production processes has guided the sector’s renovation, with the goal of achieving a solid equilibrium between quality and price. This orientation remains essential for the success of products ‘Made in Italy’, especially during this period of uncertainty over the world economic outlook. The technological potential and capabilities of the machinery have improved considerably, and the concrete results can be seen in the optimisation of production and in the reduction of time required to change tasks. The approach of the Italian manufacturers consists of creating a winning synergy based on organisational evolution, innovation and technological development.


S E C T O R T H E O F T R E N D S E T T O R E

The 2012 trend of the Italian industry of graphic, paperprocessing and converting machines was unchanged from the previous year: turnover has risen thanks to boosting exports, while sales on the home market have shrunk due to the persistent weakness of domestic demand. The sector’s turnover exceeded 2,000 million euros in 2012, a new record high, equalled only by one other sector of the capital goods industry. Turnover grew by 9.1% in comparison with 2011 both in current and in real terms; prices of this sector have remained almost unvaried, in line with the price trend observed on average for all capital goods. No significant changes were observed in 2012 in the degree of capacity utilisation. All main sub-sectors have contributed to this increase in turnover. The 16.25% rise in sales of paper-processing and book-binding machines has brought this sub-sector back to levels exceeding 40% of the total turnover of this industry. Nevertheless, printing and converting machines, up 4.3%, still account for more than half of total turnover. The recovery in sales of pre-press equipment is also worth noting, although their contribution to total sales is only marginal. Once again, and for the third year in a row, the growth recorded in 2012 was only sustained by the favourable trend of exports, which went up by over 11%, as in 2011. Consequently, the contribution of exports to total turnover has jumped to 82.7%, by far the highest level ever reached in this sector. The home market is going through hard times, with domestic demand down by 7.3% in 2012; this sales decrease has weighed heavily on Italian manufacturers (-1.7%), and particularly on importers (-11.7%). The rate of penetration of foreign-made machines imported into the Italian market has therefore gone down by nearly 3% (from 56.6% in 2011 to 53.9% in 2012). The conflicting trend resulting from rising exports and

D E L

L’industria italiana produttrice di macchine grafiche, cartotecniche e di trasformazione nel 2012 presenta la medesima dinamica rilevata l’anno precedente: crescita del fatturato, grazie al solo traino delle esportazioni, e contrazione delle vendite sul mercato domestico a causa del perdurare della debolezza della domanda interna. Nel 2012 il settore ha superato la soglia dei 2.000 milioni di € di fatturato, un nuovo record che è stato conseguito solo da un altro comparto della meccanica strumentale. Più 9,1% è stato l’incremento del fatturato rispetto al 2011 a valori sia correnti sia reali, poiché pressoché nulla è stata la variazione dei prezzi del settore, in linea con l’andamento medio rilevato per i prezzi di tutti i beni strumentali. Anche la capacità produttiva utilizzata non mostra significative variazioni nel corso del 2012. Tutte le principali tipologie produttive hanno contribuito alla dinamica positiva del fatturato. La crescita delle vendite di macchine cartotecniche e per legatoria (+16,25) ha riportato questa categoria merceologica a coprire oltre il 40% del fatturato totale di questa industria; tuttavia le macchine da stampa e per il converting, facendo segnare un +4,3%, continuano a rappresentare oltre la metà del fatturato complessivo. Da rilevare, infine, la ripresa delle vendite di attrezzature per la prestampa che comunque ricoprono una quota marginale del venduto del settore. Ancora una volta, per il terzo anno consecutivo, la crescita del 2012 è stata sostenuta solamente dall’andamento positivo delle esportazioni, aumentate, come l’anno precedente, di oltre l’11%. Conseguentemente cresce pure l’incidenza dell’export sul fatturato totale che raggiunge quota 82,7%, in assoluto il valore più elevato rilevato per il settore. Perdurano invece le difficoltà sul mercato interno: -7,3% è stata la flessione della domanda domestica nel 2012; questo calo ha pesato sulle consegne da parte dei produttori italiani (-1,7%), ma soprattutto su quelle degli importatori (-11,7%). Di conseguenza si rileva una riduzione, di quasi tre punti percentuali (da

trend of the sector

A N D A M E N T O

L’andamento del settore

N.B. La punteggiatura dei numeri nelle tabelle è quella metrica, cioè il punto divide il numero in migliaia, milioni, ecc., mentre la virgola divide la parte decimale. I dati pubblicati nel presente rapporto sono stati aggiornati in base alle modifiche apportate dall’ISTAT* ai valori di interscambio relativi al 2011. Anche i valori del 2012 del presente rapporto potrebbero subire alcune modifiche in seguito ad eventuali successivi aggiornamenti da parte dell’ISTAT*. N.B. In the following tables, the metric system has been adopted, that is a point is used for thousands, millions etc, while a comma is used for decimals. Data published in the present report have been updated on the basis of changes made by ISTAT* to trade figures of the year 2011. Therefore also data referring to 2012 contained in this report might undergo further modification resulting from subsequent updates by ISTAT*. *ISTAT = Istituto Nazionale di Statistica / Italian National Institute of Statistics

15


S E C T O R

Indicatori fondamentali di settore, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Trend of our industry, 2010-2012/Values in thousand Euro

T H E

2012 2011 2010

T R E N D

O F

2012 2011 2010

S E T T O R E

2012 2011 2010

2012 2011 2010

FATTURATO TURNOVER

2.040.000 1.870.000 1.720.000

esportazioni exportS

1.687.989 1.511.889 1.359.363

importazioni imports

D E L

–11,7 –12,9

411.926 466.304 535.478

consumo nazionale consumption

763.937 824.415

500.000 1.000.000 1.500.000

56,6% del 2011 a 53,9% del 2012), del grado di penetrazione delle macchine estere sul mercato italiano. L’opposto andamento delle esportazioni (in aumento) e delle importazioni (in diminuzione) ha generato, anche nel 2012, un incremento a due cifre del saldo positivo della bilancia commerciale di quest’industria: +22% rispetto al 2011. La politica occupazionale, particolarmente cauta adottata dalle aziende del settore, ha determinato una lieve diminuzione del numero degli occupati anche nel 2012. Inoltre la situazione di incertezza, che caratterizza soprattutto il nostro Paese, ha spinto il settore anche a contenere il flusso degli investimenti il cui ammontare è diminuito rispetto a quello del 2011. Per quanto riguarda l’anno in corso, il settore non si attende particolari cambiamenti. I mercati esteri, in particolare quelli di recente industrializzazione o in via di industrializzazione, continueranno a presentare le opportunità migliori anche per quest’industria, mentre, stante la situazione attuale del nostro Paese, non sono attesi miglioramenti per il mercato interno.

A N D A M E N T O

–7,3 –8,0

896.115

0

16

+11,6 +11,2

falling imports translated into a further double-digit growth in the balance-of-trade surplus of the sector, which increased by 22% in 2012 in comparison with 2011. The very cautious employment policy adopted by all companies of this sector caused in 2012 a further, though slight, decrease in the total number of employees. The uncertainties arising from the current situation, more acutely felt in our country, have led manufacturers to curb investment spending, resulting in some shrinkage in investment levels in comparison with 2011. No remarkable changes are anticipated in the sector in the current year. Foreign markets, particularly newly industrialised or industrialising countries, will continue to offer the best opportunities for this industry. In view of the circumstances now prevailing in our country, no signs of improvement are expected on the home market.

+9,1 +8,7


Fatturato Turnover

1.720.000 1.870.000 2.040.000

Esportazioni Exports

Δ% 12/11

+8,7

+9,1

1.359.363 1.511.889 1.687.989 +11,2

+11,6

Consegne sul mercato interno Deliveries on the domestic market 360.637 358.111 352.011 –0,7

–1,7

535.478 466.304

Consumo Consumption

896.115 824.415 763.937 –8,0

Saldo Commerciale Trade balance

823.885 1.045.585 1.276.063 +26,9

Export/Fatturato (%) Export/Turnover (%)

79,0

80,8

82,7

Import/Consumo (%) Import/Consumption (%)

59,8

56,6

53,9

Occupazione (N. Addetti) Employment (N. Employees)

7.000 6.950 6.900

–11,7 –7,3 +22,0

Fatturato per tipologia di macchine, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Turnover by type of machines, 2010-2012/Values in thousand Euro

Macchine da stampa e converting Printing and converting machinery

2010

2011

2012

∆% 11/10

∆% 12/11

990.000 57,56% 1.083.000 57,91% 1.130.000 55,39% +9,4 +4,3

Macchine per legatoria e cartotecnica 650.000 37,79% 710.000 37,97% 825.000 40,44% +9,2 +16,2 Binding and paper and cardboard processing machinery

A N D A M E N T O

D E L

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA - Source: ACIMGA Economic Dept.

411.926 –12,9

S E T T O R E

Importazioni Imports

S E C T O R

Δ% 2012 11/10

2011

T H E

2010

O F

T R E N D

Indicatori fondamentali di settore, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Trend of our industry, 2010-2012/Values in thousand Euro

Macchine e materiali 80.000 4,65% 77.000 4,12% 85.000 4,17% -3,8 +10,4 per la preparazione delle forme Prepress machinery TOTALE TOTAL

1.720.000 100,00% 1.870.000 100,00% 2.040.000 100,00%

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA - Source: ACIMGA Economic Dept.

+8,7

+9,1

17


A N D A M E N T O

D E L

S E T T O R E

T R E N D

O F

T H E

S E C T O R

Consumo nazionale Il perdurare delle difficoltà dell’economia nazionale ha inciso negativamente anche nel 2012 sulla domanda interna di macchine grafiche, cartotecniche e di trasformazione: l’anno si è chiuso con un calo del 7,3%, in linea con il trend degli altri settori produttori di beni strumentali. Pure nel 2012 la riduzione del consumo nazionale ha riguardato sempre le due principali categorie merceologiche, senza comunque incidere sulla composizione della domanda interna. Le macchine da stampa e per converting, la cui richiesta è diminuita dell’8,4% rispetto al 2011, continuano a rappresentare oltre il 70% del flusso totale dei macchinari acquistati, mentre le macchine per legatoria e cartotecnica, che hanno registrato una riduzione della domanda del 6,7%, costituiscono oltre il 20% del consumo totale nazionale. Anche nel 2012 la flessione della domanda domestica ha pesato maggiormente sulle macchine importate, calate dell’11,7% rispetto al 2011, e in misura molto più contenuta sui prodotti nazionali, le cui vendite sono diminuite dell’1,7%. Conseguentemente si è ridotta di quasi tre punti percentuali la quota di domanda nazionale coperta dalle macchine fabbricate all’estero (da 56,6% del 2011 a 53,9% del 2012). In particolare, con riferimento alla varie tipologie produttive, si nota un aumento del peso delle macchine da stampa e per converting di produzione nazionale rispetto a quelle di origine estera la cui quota, nel 2012, è stata inferiore al 40% dell’intera domanda interna per questo genere merceologico. Non si evidenziano, invece, significative variazioni per quanto riguarda le altre categorie merceologiche. Con riferimento al 2013, purtroppo le aspettative non sono migliori: la situazione di stallo che sta caratterizzando il nostro Paese continua a gravare pesantemente sull’intero sistema produttivo industriale nazionale.

Domestic consumption The persistent difficulties of national economy had a negative impact in 2012 on the domestic demand for graphic, paper-processing and converting machines; a 7.3% fall was recorded at year’s end, and a similar trend was observed in all other sectors of the capital goods industry. The decrease in domestic consumption had once again in 2012 its worst effects on the two main subsectors, but had no repercussions on the composition of domestic demand. Although the demand for printing and converting machines has fallen by 8.4% in comparison with 2011, they still account for more than 70% of all machines purchased, while book-binding and paper-processing machines, which suffered a 6.7% reduction in terms of demand, represent over 20% of domestic consumption as a whole. The contraction of domestic demand recorded in 2012 worked mostly to the disadvantage of imports, which fell by 11.7% in comparison with 2011, while it had a much more limited effect on domestic sales, which went down by 1.7%. As a consequence, the proportion of domestic demand met by foreign-made machines has shrunk by nearly 3% (from 56.6% in 2011 to 53.9% in 2012). From a review of the various sub-sectors, it emerged that a larger number of printing and converting machines made in Italy were sold in 2012 in comparison with foreign machines, which satisfied less than 40% of domestic demand for this kind of machinery. No remarkable changes have been observed in the other sub-sectors. Regrettably, there are no prospects of recovery in 2013; the stagnation plaguing our country continues to weigh heavily on the entire industrial sector.

Consumo nazionale, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Consumption, 2010-2012/Values in thousand Euro

Macchine da stampa e converting Printing and converting machinery

2010

2011

2012

655.469 73,15% 595.832 72,27% 545.768 71,44%

∆% ∆% 11/10 12/11

–9,1

–8,4

Macchine per legatoria e cartotecnica 181.944 20,30% 166.568 20,21% 155.477 20,35% –8,5 –6,7 Binding and paper and cardboard processing machinery Macchine e materiali per la preparazione delle forme 58.702 6,55% 62.015 7,52% 62.692 8,21% +5,6 Prepress machinery

+1,1

TOTALE TOTAL

–7,3

896.115 100,00% 824.415 100,00% 763.937 100,00%

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA - Source: ACIMGA Economic Dept.

18

–8,0


S E C T O R T H E O F T R E N D A N D A M E N T O

Occupazione, 2010-2012 Employment, 2010-2012 2010 2011 2012

Numero addetti Number of employees

S E T T O R E

Employment and Investment Employment levels in 2012 were once again slightly lower than in the previous year (-0.7%). Unlike in 2011, when this reduction affected mostly office workers and managers, last year’s contraction was more strongly felt among blue collars (-1.8%). As a result, the proportion of the two professional categories has gone back to the levels of 2010, with factory workers accounting for slightly less than 50% of the total workforce. After a two-year increase, investment levels have also suffered the consequences of the unfavourable economic conjuncture; they have shown a 6.3% decrease, accounting last year for as little as 0.7% of turnover. Some shrinkage was observed in 2012 in expenditure on almost all major items, exception made for investment in machinery and particularly in research and development activities, the latter being crucial to maintain a stable position on international markets in a period of great uncertainty and transformation such as the one the graphic industry is going through.

D E L

Occupazione e Investimenti Anche il 2012 presenta un livello occupazionale leggermente inferiore rispetto a quello dell’anno precedente (-0,7%). Si differenzia però rispetto al 2011, anno in cui la flessione aveva toccato più la classe impiegatizia e dirigenziale, poiché nel 2012 la riduzione ha interessato soprattutto il personale inquadrato nella qualifica operaia (-1,8%). Pertanto l’incidenza delle due categorie professionali torna ai livelli del 2010, con il peso degli operai leggermente inferiore al 50%. Pure gli investimenti, dopo due anni di incremento, risentono del difficile periodo congiunturale: sono calati del 6,3% e la loro incidenza sul fatturato è tornata allo 0,7%. Con riferimento alle varie componenti di spesa per il 2012, si rileva una contrazione di quasi tutte le voci, ad eccezione degli investimenti in macchinari e soprattutto di quelli destinati all’attività di ricerca e sviluppo, particolarmente importanti per riuscire a presidiare la propria posizione sui mercati internazionali soprattutto in momenti come questi caratterizzati da elevata incertezza e da cambiamenti che stanno interessando in particolar modo il mercato grafico editoriale.

7.000 6.950 6.900

∆% rispetto l’anno precedente +0,0 –0,7 –0,7 ∆% compared with the previous year Fonte: Ufficio Studi ACIMGA - Source: ACIMGA Economic Dept.

Investimenti, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Investments, 2010-2012/Values in thousand Euro

2010

2011

∆% 2012 11/10

Investimenti Investments

12.700

Investimenti/Fatturato (%) Investments/Turnover (%)

0,7 0,9 0,7

16.000

15.000 +26,0

∆% 12/11

–6,3

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA - Source: ACIMGA Economic Dept.

19


A N D A M E N T O

D E L

S E T T O R E

T R E N D

O F

T H E

S E C T O R

commercio estero

20

foreign trade

Esportazioni Prosegue, anche nel 2012, la dinamica positiva delle vendite sui mercati esteri. L’industria italiana delle macchine grafiche, cartotecniche e di trasformazione ha mantenuto pressoché invariato il ritmo di incremento delle proprie esportazioni; superiore all’11%, come nel 2011, è stato l’aumento delle vendite all’estero nel 2012. Si è innalzata così ulteriormente l’incidenza delle esportazioni sul fatturato totale, passata al 82,7% rispetto all’80,8% del 2011. L’analisi per categorie merceologiche evidenzia un aumento del fatturato export, seppure di entità diversa, per tutte le tipologie produttive ad eccezione della voce doganale relativa alle “macchine per la finitura di carta e cartone” e quindi delle sole attrezzature per il converting in senso stretto che rappresenta quasi il 3% dell’export complessivo del settore rappresentato da Acimga. Si ricorda, infatti, che per converting in senso ampio si intendono tutte le macchine che lavorano per gli utilizzatori che fanno parte della filiera dell’imballaggio, e quindi anche le rotocalco, le flessografiche che stampano su imballaggi e confezioni, e poco meno di un terzo delle macchine cartotecniche. I maggiori flussi di esportazione riguardano le macchine per la cartotecnica e quelle da stampa, che rappresentano rispettivamente il 46% e il 44% delle esportazioni totali. Con riferimento all’incidenza delle esportazioni sul fatturato, nel 2012 si mantiene elevata la percentuale per le attrezzature per la prestampa, rimane pressoché invariata la quota per le macchine per legatoria e cartotecnica, mentre aumenta la propensione ad esportare macchine da stampa e per il converting. L’analisi della ripartizione delle esportazioni per aree geografiche di sbocco mostra un incremento delle vendite in tutte le aree; in particolare si rileva un rallentamento del tasso di crescita delle esportazioni nelle aree economicamente più mature (l’intera Europa e il Nord America) e una ripresa delle consegne di macchine italiane in Asia e in Centro-Sud America.

Exports Last year’s foreign trade figures were again excellent. The Italian industry of graphic, paper-processing and converting machines recorded an almost unchanged export growth rate; the increase in sales abroad exceeded 11% in 2012, as in 2011. The contribution of exports to total turnover has therefore grown larger, from 80.8% in 2011 to 82.7% in 2012. From a review of the various sub-sectors, it emerged that exports of all types of machinery have risen – though to a different extent – with the exception of “machines for the finishing of paper and cardboard”, therefore of converting machines in the narrowest sense, which account for nearly 3% of total exports of the sector represented by Acimga. It should be reminded that converting machines, in a broader sense, are all those machines used in the packing and packaging sector, therefore also rotogravure and flexographic machines which print on packets and packages, and slightly less than one third of all paper-processing machines. Paper-processing and printing machines were the top export items in 2012, accounting for 46% and 44% of total exports, respectively. In terms of the contribution of exports to total turnover, it can be observed that a high percentage of prepress equipment was exported in 2012, the proportion of book-binding and paper-processing machines sold abroad remained almost unaltered, while the export propensity rose in the printing and converting machines sub-sectors. An analysis of the geographical distribution of exports shows an increase in sales in all areas; the Italian export growth rate on economically mature markets, such as Europe and North America, has slowed down, while sales of Italian machines in Asia and Latin America have recovered.

Unione Europea Nel 2012 è proseguita la dinamica positiva in atto negli ultimi anni: con un più 3,6% delle vendite italiane, i Paesi UE hanno assorbito oltre il 36% dell’intero flusso esportato. Tuttavia l’ammontare complessivo rimane ancora leggermente inferiore ai livelli raggiunti nel 2008, prima della crisi. In termini di tipologie produttive, aumentano i flussi di tutte le categorie merceologiche, ad eccezione di quelli delle macchine cartotecniche e per il converting. In crescita sono le esportazioni dirette nel Regno Unito, in Belgio, Paesi Bassi e in mercati minori; tornano invece a diminuire le vendite in Germania (che continua comunque ad

European Union Sales of Italian machines in EU countries have increased in 2012 by 3.6%, accounting for over 36% of total exports, thus confirming the trend of the past few years. Nevertheless, export figures are still slightly lower than the pre-crisis levels attained in 2008. Exports of all types of machines have gone up, with the exception of paper-processing and converting machines. Exports to the United Kingdom, Belgium, the Netherlands and some minor markets have grown; a decrease in sales has been recorded in Germany, which is nevertheless the top buyer of Italian machines


T H E

3,81%

Francia France Cina China

O F

Russia Russia

5,37%

3,72%

6,50%

Svizzera Switzerland 2,85%

Germania Germany

Belgio Belgium

8,14%

2,53%

U.S.A. U.S.A.

Altri Paesi Other Countries 46,18%

12,08%

essere il primo paese europeo di sbocco per la produzione italiana), in Francia (dove l’Italia si conferma comunque il terzo fornitore estero) e in Spagna.

in Europe, in France, where Italy is still the thirdranking foreign supplier, and in Spain.

Paesi extra UE Continuano a crescere, a un tasso a due cifre, le esportazioni destinate ai Paesi di quest’area (+24% rispetto al 2011), che nel 2012 hanno assorbito più del 13% dell’intero flusso esportato superando il mercato nord-americano attestatosi a quota 12,6%. Consistente è stato, anche nel 2012, l’incremento delle esportazioni in Russia dove i produttori italiani si consolidano come secondi fornitori esteri riuscendo pure a ridurre la distanza dai concorrenti tedeschi. Crescita significativa hanno registrato anche le vendite in Svizzera grazie solamente all’aumento delle consegne di macchine cartotecniche e per legatoria, mentre cala leggermente il flusso di quasi tutte le tipologie produttive esportate in Turchia, in contro tendenza sono solo le vendite di macchine da stampa e di quelle cartotecniche.

Non-EU European countries A double-digit growth (+24% over 2011) was again recorded in exports to the countries of this area, which in 2012 absorbed more than 13% of total exports, leaving the North-American market behind (12.6%). Exports to Russia increased again considerably in 2012, with the result that Italian manufacturers consolidated their position as the second foreign suppliers and were able to bridge the gap between them and German competitors. Exports to Switzerland have also surged, thanks to the rise in sales of paper-processing and book-binding machines. There has been a slight decrease in sales of almost all types of machines in Turkey, apart from printing and paper-processing machines.

Nord America Positiva, ma in forte rallentamento, è la dinamica delle esportazioni verso quest’area: +1,4% nel 2012 rispetto a un +48,1% del 2011. La crescita ha interessato pressoché tutte le categorie merceologiche, solo le macchine cartotecniche e le attrezzature per la pre-

North America Export figures were still positive, although a steep fall was recorded in comparison with the previous year, from +48.1% in 2011 to +1.4% in 2012. Almost all sub-sectors have performed well, apart from paper-processing machines and pre-press equipment.

T R E N D

3,89%

Regno Unito United Kingdom

S E T T O R E

Spagna Spain

D E L

4,93%

A N D A M E N T O

Turchia Turkey

S E C T O R

Ripartizione geografica delle Esportazioni nel 2012 Italian Exports by major countries in 2012

21


S E C T O R T H E O F T R E N D S E T T O R E D E L A N D A M E N T O

22

stampa presentano un trend negativo. L’incremento ha riguardato unicamente gli Stati Uniti, il primo mercato di sbocco per le esportazioni di questo settore, dove i fornitori italiani sono secondi solo ai tedeschi. Diversamente nel 2012 crollano le vendite italiane in Canada.

There has been an increase in exports to the United States, the top buyer of this sector, where Italian manufacturers rank second behind Germany on the list of foreign suppliers. Sales of Italian machines in Canada have, by contrast, collapsed.

America L atina Dopo il calo subito l’anno precedente (-4,9%), nel 2012 riprende a crescere l’export verso quest’area grazie all’incremento delle vendite delle sole macchine cartotecniche e per il converting. In particolare aumentano le esportazioni dirette in tutti i principali Paesi dell’area quali Messico, dove i produttori italiani conservano il terzo posto come fornitori esteri, Argentina, Colombia, mercato in cui i macchinari italiani occupano il quarto posto, e Cile. Solo il Brasile ha ridotto gli acquisti di macchinari italiani, ad eccezione delle macchine cartotecniche cresciute del 7% rispetto al 2011; nonostante questa flessione i costruttori italiani sono riusciti a mantenere la quarta posizione nella graduatoria dei principali fornitori esteri di questo mercato.

Latin America After the downturn suffered in the previous year (-4.9%), exports to this area resumed rising in 2012 thanks to the growth in sales of paper-processing and converting machines. Exports to all major markets of this area have increased, particularly exports to Mexico, where Italian manufacturers have retained third place among foreign suppliers, Argentina, Colombia, where Italian suppliers rank fourth, and Chile. Brazil is the only country where sales of Italian machines have gone down, with the exception of paper-processing machines, up 7% in comparison with 2011; despite this contraction, Italian manufacturers have been able to hold fourth place on the list of foreign suppliers of this market.

Asia Nel 2012 mostrano una ripresa significativa anche le esportazioni italiane destinate a questo continente che sono cresciute quasi del 23%. Quest’area si conferma così la seconda zona di sbocco per l’industria italiana assorbendo un quinto delle vendite destinate all’estero. L’incremento ha riguardato le varie tipologie produttive, tranne le attrezzature per la prestampa e le macchine per il converting in contrazione rispetto al 2011. Riprendono a crescere le esportazioni in Cina, tornata ad occupare il terzo posto nella graduatoria dei maggiori mercati di destinazione della produzione italiana; solo le vendite di macchine per legatoria e per il converting presentano un segno meno su questo mercato. Crescono pure le consegne di macchinari made in Italy in Arabia Saudita, Giappone e Indonesia. Segno opposto, negativo, presentano le vendite in India e Hong Kong, calo che non ha toccato le attrezzature per la prestampa e soprattutto le macchine per il converting che hanno fatto registrare un’impennata su entrambi i mercati.

Asia Exports of Italian machines to this area staged a remarkable recovery in 2012, with a nearly 23% rise over the previous year. Asia is therefore still the second-largest importer of Italian machines, absorbing one fifth of all machines sold abroad. All sub-sectors have enjoyed this growth, exception made for some shrinkage in sales of pre-press equipment and converting machines in comparison with 2011. Exports to China have resumed increasing, apart from exports of book-binding and converting machines. As a result, China has climbed back to third place on the list of Italy’s top export destinations. Sales of machines made in Italy have gone up also in Saudi Arabia, Japan and Indonesia. Sales in India and Hong Kong have, by contrast, fallen; this decrease has not affected sales of pre-press equipment and particularly of converting machines, which have escalated on both markets.

Con riferimento alla voce Altre aree, si rileva un incremento dell’export verso i continenti sia africano (+24,5%) sia oceanico (+16,6%). Per quanto riguarda l’Africa, che nel 2012 ha raggiunto una quota pari 7,5% delle esportazioni italiane, l’incremento ha interessato tutte le tipologie produttive tranne le attrezzature per la prestampa. L’analisi per Paesi di destinazione evidenzia un aumento degli acquisti da parte di Egitto, Sudafrica, Algeria e Marocco. L’aumento delle esportazioni in Oceania è stato invece possibile grazie all’incremento delle vendite delle sole macchine da stampa e per il converting. In particolare aumentano le vendite in Australia e soprattutto, in misura consistente, in Nuova Zelanda.

As for the Other areas, there has been an increase in exports both to Africa (+24.5%) and to Oceania (+16.6%). Exports of Italian machines to Africa accounted for 7.5% of total exports in 2012; a rise in sales was observed in all sub-sectors, apart from pre-press equipment. An analysis based on export destinations has revealed a growth in sales in Egypt, South Africa, Algeria and Morocco. The increase in exports to Oceania has been made possible thanks to rising sales of printing and converting machines. Sales have gone up in Australia, and particularly in New Zealand.


Cina China

121.654 8,95%

Francia France

85.952 6,32% 98.937 6,54% 90.623 5,37% +15,1 –8,4

Turchia Turkey

49.649 3,65% 86.115 5,70% 83.177 4,93% +73,4

Spagna Spain

71.686 5,27% 78.643 5,20% 65.715 3,89% +9,7 –16,4

Regno Unito United Kingdom

52.270 3,85% 55.964 3,70% 64.284 3,81% +7,1 +14,9

Russia Russia

22.143 1,63% 43.451 2,87% 62.781 3,72% +96,2 +44,5

Svizzera Switzerland

30.941 2,28% 33.649 2,23% 48.053 2,85% +8,8 +42,8

Belgio Belgium

38.978 2,87% 28.968 1,92% 42.762 2,53% –25,7 +47,6

Polonia Poland

35.309 2,60% 43.146 2,85% 42.288 2,51% +22,2 –2,0

Brasile Brazil

31.424 2,31% 53.687 3,55% 34.222 2,03% +70,8 –36,3

India India

31.538 2,32% 36.140 2,39% 30.091 1,78% +14,6 –16,7

Messico Mexico

45.964 3,38% 26.611 1,76% 30.019 1,78% –42,1 +12,8

Egitto Egypt

17.721 1,30% 28.424 1,88% 29.675 1,76% +60,4 +4,4

Rep. Sudafricana South Africa

19.764 1,45% 25.693 1,70% 28.698 1,70% +30,0 +11,7

Paesi Bassi Netherlands

13.481 0,99% 20.291 1,34% 27.069 1,60% +50,5 +33,4

Hong Kong Hong Kong

30.546 2,25% 29.446 1,95% 26.335 1,56% –3,6 –10,6

Romania Romania

10.478 0,77% 17.517 1,16% 25.802 1,53% +67,2 +47,3

Colombia Colombia

6.570 0,48% 11.674 0,77% 24.763 1,47% +77,7 +112,1

Altri Paesi Other Countries

407.610 29,99% 389.150 25,74% 480.542 28,46%

TOTALE TOTAL

1.359.363 100,00% 1.511.889 100,00% 1.687.989 100,00% +11,2

9,22% 137.455

8,14% +38,0

–1,4

70.261 4,65% 109.688 6,50% –42,2 +56,1

–3,4

S E C T O R

101.008

T H E

Germania Germany

O F

134.677 9,91% 194.745 12,88% 203.947 12,08% +44,6 +4,7

T R E N D

U.S.A. U.S.A.

7,43% 139.377

2012

S E T T O R E

2011

∆% 12/11

D E L

2010

∆% 11/10

Paesi /Countries

A N D A M E N T O

Esportazioni suddivise per Paesi di destinazione, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Italian exports by major destination countries, 2010-2012/Values in thousand Euro

–4,5 +23,5 +11,6

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

23


S E C T O R

Ripartizione per aree delle esportazioni, 2010-2012/% del valore totale Italian exports by geographic areas, 2010-2012/% on total value 38,76

Unione Europea

38,99

T H E

Europa Extra UE

O F

European Union

Nord America

36,19 9,83 12,00

Non EU

13,33 10,45 13,91

North America

12,63

T R E N D

2010 Centro-Sud America

10,44 8,93

Middle-South America

2012

23,01

Asia

18,25

Asia

S E T T O R E

2011

9,00

20,10 7,51

Altre

7,92

Other

8,75

D E L

0 5 10 15 20 25 30 35 40 45

A N D A M E N T O

Ripartizione per aree delle esportazioni, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Italian exports by geographic areas, 2010-2012/Values in thousand Euro 2010

2011

2012

∆% 11/10

Unione Europea (27) European Union (27)

526.862 38,76% 589.455 38,99% 610.861 36,19% +11,9 +3,6

Europa Extra UE Non EU

133.694

9,83% 181.397 12,00% 224.986 13,33% +35,7

+24,0

Nord America North America

142.011 10,45% 210.289 13,91% 213.224 12,63% +48,1

+1,4

Centro-Sud America Middle-South America

141.965 10,44% 135.047 8,93% 151.967 9,00%

-4,9

Asia Asia

312.736 23,01% 275.981 18,25% 339.258 20,10%

-11,8 +22,9

Altre Other

102.095 7,51% 119.720 7,92% 147.693 8,75% +17,3 +23,4

TOTALE TOTAL

1.359.363 100,00% 1.511.889 100,00% 1.687.989 100,00% +11,2

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

24

∆% 12/11

Aree/Areas

+12,5

+11,6


∆% ∆% 11/10 12/11

594.219 43,71% 659.070 43,59% 768.849 45,55% +10,9 +16,7

Macchine e materiali per la preparazione delle forme 78.780 5,80% 74.938 4,96% 84.475 5,00% –4,9 +12,7 Prepress machinery Macchine per legatoria Binding machinery

51.800 3,81% 48.798 3,23% 53.844 3,19% –5,8 +10,3

Macchine per converting Converting machinery

51.088 3,76% 58.259 3,85% 45.748 2,71% +14,0 –21,5

TOTALE TOTAL

1.359.363 100,00% 1.511.889 100,00% 1.687.989 100,00% +11,2

+11,6

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

Importazioni Le difficoltà attraversate dal mercato interno hanno inciso negativamente, anche nel 2012, sul flusso importato che ha mostrato un tasso di contrazione a due cifre: -11,7% rispetto al 2011. Pressoché tutte le categorie merceologiche sono state interessate, seppure in misura diversa, da questa diminuzione; fanno eccezione le sole attrezzature per la prestampa in lieve aumento. Questa categoria merita comunque una precisazione: il valore riportato in questa pubblicazione rappresenta solo una frazione marginale dell’ammontare complessivo relativo alla prestampa, poiché risulta estremamente difficile quantificare le attrezzature di tipo elettronico utilizzate per questo processo. Queste apparecchiature sono rilevate complessivamente nei dati relativi all’industria elettronica, senza alcuna distinzione sul loro utilizzo finale. Per quanto riguarda la composizione merceologica delle importazioni, si rileva in particolare un progressivo calo del peso delle macchine da stampa rispetto all’intero flusso importato (da 50% del 2011 a 46% del 2012) e, per contro, un graduale aumento di quello delle macchine cartotecniche (da 29% del 2011 a 31% del 2012). Nell’anno appena trascorso la contrazione delle importazioni ha riguardato tutte le aree, con l’eccezione del Nord America che, grazie al solo incremento delle vendite da parte degli Stati Uniti, ha registrato un aumento del 3,6% rispetto al 2011. Il primato delle consegne sul mercato italiano spetta comunque all’Unione Europea che fornisce più

Imports The troubles afflicting domestic market had further, negative repercussions on imports, which showed a double-digit fall in 2012, -11.7% in comparison with 2011. As a consequence of this reduction, almost all subsectors have suffered a contraction, though to a different degree, with the exception of imports of prepress equipment, which recorded a slight increase. This sub-sector needs however a clarification, as the value indicated in this report forms only a marginal part of the total import volume for the pre-press equipment sector, given the enormous difficulty in quantifying electronic equipment used in this kind of process. Data for this type of equipment are included in total figures for the electronics industry, with no distinction based on final use. An analysis of the composition of imports reveals that imports of printing machines are gradually shrinking (from 50% in 2011 to 46% in 2012), while imports of paper-processing machines are progressively increasing (from 29% in 2011 to 31% in 2012). Imports from all world areas went down last year, exception made for North America, which recorded a 3.6% increase over 2011 thanks to a rise in sales of machines made in the United States. The European Union is once again the leading supplier of the Italian market, accounting for more than 80% of all machines of foreign make sold in Italy, despite some contraction in imports from all main European

T H E

+9,6

O F

583.476 42,92% 670.824 44,37% 735.073 43,55% +15,0

T R E N D

2012

S E T T O R E

Macchine cartotecniche Paper and cardboard processing machinery

2011

D E L

Macchine da stampa Printing machinery

2010

A N D A M E N T O

S E C T O R

Composizione merceologica delle esportazioni, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Italian exports by type of machines, 2010-2012/Values in thousand Euro

25


S E T T O R E

T R E N D

O F

T H E

S E C T O R

dell’80% dei macchinari acquistati, anche se nel 2012 tutti i principali fornitori europei hanno subito una contrazione delle proprie vendite in Italia. In particolare diminuiscono gli acquisti di macchine provenienti dalla Germania (in assoluto il primo fornitore del mercato italiano con una quota superiore al 38% dell’intero flusso di macchine importate), dalla Francia, dai Paesi Bassi e dal Regno Unito; solo Belgio e Spagna registrano un incremento delle loro consegne. Il calo delle importazioni provenienti dai Paesi europei non aderenti alla UE è dovuto principalmente alla flessione delle vendite di macchinari (ad esclusione delle macchine cartotecniche) provenienti dalla Svizzera. Per quanto riguarda il continente americano, e in particolare gli Stati Uniti, si rileva un aumento delle importazioni di tutte le tipologie di macchine, tranne di quelle cartotecniche. Si segnala, invece, un calo delle consegne da parte del Canada. Infine, con riferimento all’Asia, è da rilevare che la flessione del flusso importato ha toccato tutte le categorie merceologiche, ad eccezione delle macchine cartotecniche e delle attrezzature per la prestampa, e ha colpito

suppliers. More specifically, there has been a decline in purchases of machines made in Germany – which is anyway still by far the top supplier of the Italian market, with a share in excess of 38% of imports -, France, the Netherlands and the United Kingdom. Imports from Belgium and Spain have, by contrast, shown an increase. The fall in imports from countries not belonging to the European Union has been mostly due to a reduction in sales of machines (except for paper-processing machines) made in Switzerland. The countries of the American continent, and especially the United States, have enjoyed a growth in sales of all kinds of machines, apart from paper-processing machines. Imports from Canada have collapsed. There has been a slump in imports of all kinds of machines from Asia, but for paper-processing machines and pre-press equipment; this shrinkage has had an impact on all major Asian suppliers, such as China and Japan. Nevertheless, an increase has been observed in imports

Importazioni suddivise per Paesi di provenienza, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Italian imports by major countries, 2010-2012/Values in thousand Euro

D E L

Germania Germany

240.517 44,92% 166.833 35,78% 158.107 38,38% –30,6

Francia France

70.464 13,16% 69.403 14,88% 41.827 10,15%

A N D A M E N T O

2010

2011

2012

∆% ∆% 11/10 12/11

Paesi /Countries

Paesi Bassi Netherlands

38.223 7,14% 45.248 9,70% 37.662 9,14% +18,4 –16,8

Belgio Belgium

29.392 5,49% 32.124 6,89% 35.371 8,59% +9,3 +10,1

Regno Unito United Kingdom

27.779 5,19% 20.950 4,49% 20.287 4,92% –24,6 –3,2

Cina China

20.066 3,75% 17.132 3,67% 15.498 3,76% –14,6 –9,5

Svizzera Switzerland

15.342 2,86% 16.629 3,57% 14.950 3,63% +8,4 –10,1

Spagna Spain

9.577 1,79% 11.231 2,41% 14.088 3,42% +17,3 +25,4

U.S.A. U.S.A.

14.597 2,72% 11.654 2,50% 12.957 3,15% –20,2 +11,2

Giappone Japan

14.859 2,77% 14.676 3,15% 12.907 3,13% –1,2 –12,1

Altri Paesi Other Countries

54.662 10,21% 60.424 12,96% 48.272 11,73% +10,5 –20,1

TOTALE TOTAL

535.478 100,00% 466.304 100,00% 411.926 100,00% –12,9

–1,5 –39,7

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

26

–5,2

–11,7


4,92%

Cina China 3,76%

Svizzera Switzerland 3,63%

Belgio Belgium

Spagna Spain 3,42%

U.S.A. U.S.A.

T H E

Regno Unito United Kingdom

S E C T O R

Ripartizione geografica delle Importazioni nel 2012 Italian Imports by major countries in 2012

3,15%

O F

8,59% Giappone Japan

Paesi Bassi Netherlands

T R E N D

3,13%

9,14% Altri Paesi Other Countries

S E T T O R E

11,73%

10,15%

Germania Germany

D E L

38,38%

Composizione merceologica delle importazioni, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Italian imports by type of machines, 2010-2012/Values in thousand Euro

Macchine da stampa Printing machinery Macchine cartotecniche Paper and cardboard processing machinery

2010

288.701 53,91%

2011

2012

∆% ∆% 11/10 12/11

231.149 49,57% 187.726 45,57% –19,9

142.395 26,59% 134.058 28,75% 128.675 31,24%

–5,9

–18,8

–4,0

Macchine e materiali per la preparazione delle forme 57.482 10,74% 59.953 12,86% 62.167 15,09% +4,3 +3,7 Prepress machinery Macchine per legatoria Binding machinery

35.568 6,64% 30.378 6,51% 24.495 5,95% –14,6 –19,4

Macchine per converting Converting machinery

11.332 2,12% 10.766 2,31% 8.863 2,15% –5,0 –17,7

TOTALE TOTAL

535.478 100,00% 466.304 100,00% 411.926 100,00% –12,9

A N D A M E N T O

Francia France

–11,7

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

27


S E C T O R

Ripartizione per aree delle importazioni, 2010-2012/% del valore totale Italian imports by geographic areas, 2010-2012/% on total value 85,37

Unione Europea

82,51

T H E

Europa Extra UE

O F

European Union

Nord America

82,27

3,61 4,61

Non EU

4,67 2,89 3,10

North America

3,63

T R E N D

2010 Centro-Sud America

0,20 0,34

Middle-South America

2011

0,34

Asia

9,28

Asia

S E T T O R E

2012

7,84 8,92 0,09

Altre

0,16

Other

0,17

5

10 80

A N D A M E N T O

D E L

0

Ripartizione per aree delle importazioni, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Italian imports by geographic areas, 2010-2012/Values in thousand Euro 2010

2011

Unione Europea (27) European Union (27)

457.158 85,37% 384.751 82,51% 338.886 82,27% –15,8 –11,9

Europa Extra UE Non EU

19.337 3,61% 21.530 4,61% 19.215 4,67% +11,3 –10,8

Nord America North America

15.490 2,89% 14.443 3,10% 14.956 3,63% –6,8 +3,6

Centro-Sud America Middle-South America

1.066 0,20% 1.577 0,34% 1.405 0,34% +47,9 –10,9

Asia Asia

41.955 7,84% 43.266 9,28% 36.761 8,92% +3,1 –15,0

Altre Other

472 0,09%

TOTALE TOTAL

535.478 100,00% 466.304 100,00% 411.926 100,00% –12,9

737 0,16%

2012

∆% ∆% 11/10 12/11

Aree/Areas

703 0,17% +56,1 –4,6

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

28

–11,7


U.S.A. U.S.A.

190.990

Cina China

94.190

Spagna Spain

51.627

Francia France

48.796

Regno Unito United Kingdom

43.997

Giappone Japan Belgio Belgium –10.593

–20.652

-400.000

-75.000

-50.000

-25.000

S E C T O R T H E A N D A M E N T O

Bilancia commerciale con i principali partner nel 2012/Valori in migliaia di Euro Trade balance with major partners in 2012/Values in thousand Euro

Svizzera Switzerland

O F

Trade balance The Italian industry of graphic, paper-processing and converting machines recorded in 2012 a further growth in the balance-of-trade surplus, gaining a 22% rise in comparison with the previous year. This has resulted in a larger contribution of this sector – from 2.3% in 2011 to 2.6% in 2012 - to the balanceof-trade surplus of the Italian engineering industry, which totalled more than 48 billion euros. This good performance has been made possible thanks to a widening surplus on trade in all types of machines with the only exception of converting machines, which have recorded a slightly narrower surplus. An analysis of Italy’s trade position in relation to the main trading partners reveals that the trade surplus with the United States, China, France, the United Kingdom and Switzerland has grown, whereas the trade surplus with Spain has shrunk. The balance of trade with Japan and Belgium has turned positive, while the deficit on trade with Germany and the Netherlands has narrowed.

T R E N D

Bilancia commerciale Il 2012 è stato caratterizzato da un’ulteriore crescita del saldo positivo della bilancia commerciale dell’industria delle macchine grafiche, cartotecniche e di trasformazione: +22% rispetto l’anno precedente. Aumenta conseguentemente l’apporto di quest’industria alla formazione dell’avanzo della bilancia commerciale della meccanica italiana (pari nel 2012 a più di 48 miliardi di euro), contributo che è passato da 2,3% del 2011 a 2,6% del 2012. Questa performance è stata determinata dal miglioramento del surplus di tutte le categorie merceologiche ad eccezione di quello delle macchine per il converting che vede ridimensionarsi leggermente il proprio avanzo commerciale. In relazione ai maggiori partner commerciali, si rileva un miglioramento del saldo attivo con Stati Uniti, Cina, Francia, Regno Unito e Svizzera, mentre si riduce il surplus verso la Spagna. Inoltre diventano positivi i saldi con Giappone e Belgio e si ridimensionano i deficit con Germania e Paesi Bassi.

S E T T O R E

of converting machines and pre-press equipment from China, and in imports of paper-processing machines made in Japan.

D E L

tutti i principali Paesi fornitori dell’area, quali Cina e Giappone. Si segnala solamente l’aumento degli acquisti di macchine per il converting e di attrezzature per la prestampa provenienti dalla Cina e delle consegne di macchine cartotecniche originarie del Giappone.

33.103

8.581

7.391

Paesi Bassi Netherlands Germania Germany

0

25.000

50.000

75.000

100.000

29


S E C T O R

Saldi della bilancia commerciale per comparto merceologico, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Trade balance by type of machines, 2010-2012/Values in thousand Euro 2012

294.775 439.675 547.347

Macchine cartotecniche Paper and cardboard processing machinery

451.824

Macchine per la preparazione delle forme Prepress machinery

21.298

14.985

22.308

Macchine per legatoria Binding machinery

16.232

18.420

29.349

Macchine per converting Converting machinery

39.756

47.493

36.885

TOTALE TOTAL

823.885 1.045.585 1.276.063

S E T T O R E

T R E N D

Macchine da stampa Printing machinery

T H E

2011

O F

2010

525.012

640.174

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

A N D A M E N T O

D E L

Bilancia commerciale con i principali partner, 2010-2012/Valori in migliaia di Euro Trade balance with major partners, 2010-2012/Values in thousand Euro Paesi /Countries

2010

2011

U.S.A. U.S.A.

120.080

Cina China

101.588 53.129 94.190

Spagna Spain

62.109

67.412

51.627

Francia France

15.488

29.534

48.796

Regno Unito United Kingdom

24.492

35.014

43.997

Svizzera Switzerland

15.599

17.020

33.103

Giappone Japan

–1.195 –4.339

8.581

Belgio Belgium

9.586 –3.156

7.391

Paesi Bassi Netherlands

–24.742

–24.957

–10.593

Germania Germany

–139.509

–27.456

–20.652

Altri Paesi Other Countries

640.389

720.293

828.633

TOTALE TOTAL

823.885 1.045.585 1.276.063

183.091

Fonte: Ufficio Studi ACIMGA su dati ISTAT - Source: ACIMGA Economic Dept. on ISTAT data

30

2012 190.990


158.107 38,38% 85.268 45,42% 40.475 31,46% 13.249 21,31%

15.047 61,43%

4.068 45,90%

Francia

41.827 10,15%

11.649 6,21% 24.306 18,89%

5.207 8,38%

590 2,41%

75 0,85%

Paesi Bassi

37.662 9,14%

30.275 16,13%

3.130 5,03%

1.106 4,52%

31 0,35%

Belgio

35.371 8,59%

4.556 2,43%

2.187 1,70% 25.822 41,54%

1.040 4,25%

1.766 19,93%

Regno Unito

20.287 4,92% 8.322 4,43% 8.023 6,24%

1.541 2,48%

Spagna

14.088 3,42% 8.439 4,50% 4.806 3,73%

354 0,57%

300 1,22%

189 2,13%

Austria

9.162 2,22% 4.788 2,55% 3.883 3,02%

443 0,71%

22 0,09%

26 0,29%

Svezia

7.107 1,73% 2.638 1,41% 3.264 2,54%

16 0,03%

298 1,22%

891 10,05%

Danimarca

5.111 1,24% 4.730 2,52%

73 0,12%

0 0,00%

25 0,28%

Altri Paesi Europei Svizzera Nord America U.S.A. Asia

3.120 2,42%

283 0,22%

19.215 4,67% 6.232 3,32% 5.671 4,41% 6.102 9,82% 1.210 4,94%

14.950 3,63% 4.789 2,55% 3.556 2,76% 5.430 8,73%

12.957 3,15%

0 0,00%

1.175 4,80%

14.956 3,63% 5.934 3,16% 7.184 5,58% 1.293 2,08%

5.634 3,00% 5.503 4,28% 1.283 2,06%

0 0,00%

381 1,56%

164 1,85%

380 1,55%

157 1,77%

36.761 8,92% 11.191 5,96% 19.027 14,79% 3.820 6,14% 2.661 10,86%

Cina

15.498 3,76% 2.830 1,51%

7.668 5,96%

Giappone

12.907 3,13%

7.167 5,57%

Altri Paesi

2.108 0,51%

TOTALE

949 3,87% 1.452 16,38%

4.733 2,52%

523 0,28% 1.385 1,07%

411.926 100,00% 187.726 100,00% 128.675 100,00%

62 0,70%

3.591 5,78% 1.367 5,58% 94 0,15%

894 3,65%

187 0,30%

62.167 100,00%

42 0,47% 19 0,21%

13 0,05%

24.495 100,00%

0 0,00%

S E C T O R T H E O F

Germania

338.886 82,27% 163.846 87,28% 95.408 74,15% 50.765 81,66% 20.230 82,59% 8.637 97,45%

T R E N D

Unione Europea

S E T T O R E

Macchine Macchine Macchine Macchine Macchine TOTALE stampa cartotecniche prepar. forme legatoria converting

D E L

Macchine grafiche, cartotecniche, cartarie, di trasformazione e affini: ripartizione delle importazioni, 2012/migliaia di Euro

A N D A M E N T O

le statistiche del commercio estero, paese per paese

8.863 100,00%

Fonte: ISTAT

N.B. Sono a disposizione degli interessati ulteriori statistiche sul commercio estero. Per informazioni: acimga@acimga.it N.B. More detailed foreign trade statistics are available. For further information: acimga@acimga.it

31


S E C T O R

Macchine grafiche, cartotecniche, cartarie, di trasformazione e affini: ripartizione delle esportazioni, 2012/migliaia di Euro Macchine Macchine Macchine Macchine Macchine TOTALE stampa cartotecniche prepar. forme legatoria converting

T H E

Unione Europea

T R E N D

O F

Germania

S E T T O R E

4.961 10,84%

90.623 5,37% 38.716 5,27% 38.333 4,99%

9.057 10,72% 3.640 6,76%

877 1,92%

65.715 3,89% 37.844 5,15% 23.503 3,06%

2.142 2,54% 1.933 3,59%

293 0,64%

Regno Unito

64.284 3,81% 35.231 4,79% 22.130 2,88%

4.107 4,86%

1.852 3,44%

964 2,11%

Belgio

42.762 2,53% 18.497 2,52% 4.248 0,55% 18.250 21,60% 1.094 2,03%

673 1,47%

Polonia

42.288 2,51% 21.773 2,96% 17.579 2,29% 1.037 1,23%

1.818 3,38%

81 0,18%

Paesi Bassi

27.069 1,60% 21.617 2,94% 3.305 0,43% 1.372 1,62%

746 1,39%

29 0,06%

Romania

25.802 1,53% 18.279 2,49% 6.302 0,82%

513 0,61%

637 1,18%

71 0,16%

Austria

19.087 1,13% 14.322 1,95%

1.128 1,34%

770 1,43%

156 0,34%

2.711 0,35%

224.986 13,33% 100.559 13,68% 105.187 13,68%

7.611 9,01% 6.341 11,78% 5.288 11,56% 708 1,31%

424 0,93%

Russia

62.781 3,72% 27.582 3,75% 26.812 3,49% 1.791 2,12% 2.484 4,61%

4.112 8,99%

Svizzera

48.053 2,85% 17.016 2,31% 24.926 3,24% 3.044 3,60% 2.662 4,94%

405 0,89%

Nord America U.S.A. Centro Sud America Brasile

83.177 4,93% 35.043 4,77% 45.660 5,94%

1.342 1,59%

213.224 12,63% 53.828 7,32% 134.292 17,47% 3.242 3,84% 3.870 7,19% 17.992 39,33% 203.947 12,08% 48.949 6,66% 130.126 16,92%

3.035 3,59%

3.847 7,14%

17.990 39,32%

151.967 9,00% 59.799 8,13% 79.643 10,36% 4.792 5,67% 2.828 5,25% 4.905 10,72% 34.222 2,03% 16.851 2,29% 15.337 1,99%

739 0,87% 1.255 2,33%

40 0,09%

Messico

30.019 1,78% 11.304 1,54% 17.138 2,23% 1.048 1,24%

404 0,75%

125 0,27%

Colombia

24.763 1,47% 5.499 0,75% 17.786 2,31%

205 0,38%

375 0,82%

Argentina Africa

16.945 1,00% 8.103 1,10%

898 1,06%

3.331 0,43% 1.006 1,19%

238 0,44% 4.267 9,33%

127.244 7,54% 44.169 6,01% 74.161 9,65% 3.529 4,18% 4.885 9,07%

500 1,09%

Egitto

29.675 1,76%

5.728 0,78% 23.253 3,02%

577 0,68%

88 0,16%

29 0,06%

Sudafrica

28.698 1,70% 11.612 1,58% 14.712 1,91%

1.078 1,28%

1.115 2,07%

181 0,40%

Algeria

19.724 1,17%

3.036 0,41% 15.957 2,08%

167 0,20%

426 0,79%

138 0,30%

Marocco

18.321 1,09% 3.959 0,54% 13.426 1,75%

603 0,71%

271 0,50%

62 0,14%

Asia Cina

339.258 20,10% 164.717 22,41% 144.309 18,77% 11.529 13,65% 10.855 20,16% 109.688 6,50% 50.031 6,81% 51.807 6,74%

7.848 17,16%

2.594 3,07% 1.785 3,32% 3.471 7,59%

India

30.091 1,78% 16.979 2,31%

Hong Kong

26.335 1,56% 21.126 2,87% 3.475 0,45%

690 0,82% 1.027 1,91%

Arabia Saudita

24.490

1,45%

11.987

1,63%

9.976

1,30%

263 0,31%

2.259 4,20%

5 0,01%

Giappone

21.488

1,27%

7.278

0,99%

13.684

1,78%

157 0,19%

347 0,64%

22 0,05%

Iran

17.568

1,04%

4.182

0,57%

11.653

1,52%

Indonesia

17.198

1,02%

7.301

0,99%

9.005

1,17%

Australia e Oceania Diversi TOTALE

7.981 1,04% 1.724 2,04%

1.058

20.438 1,21% 9.774 1,33% 9.720 1,26% 11 0,00%

0 0,00%

11 0,00%

1.687.989 100,00% 735.073 100,00% 768.849 100,00%

Fonte: ISTAT

32 32

8.935 19,53%

Spagna

Turchia

D E L

137.455 8,14% 60.387 8,22% 52.547 6,83% 10.887 12,89% 8.673 16,11%

Francia

Altri Paesi Europei

A N D A M E N T O

610.861 36,19% 302.227 41,12% 221.526 28,81% 53.441 63,26% 24.732 45,93%

569 1,06% 2.838 6,20% 17 0,04%

1,25%

1 0,00%

544 0,64%

348 0,65%

331 0,39%

333 0,62%

280 0,61%

0 0,00%

0 0,00%

0 0,00%

84.475 100,00%

53.844 100,00%

674

1,47%

0 0,00%

45.748 100,00%

Rapporto acimga dati 2012  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you