Page 36

FOCUS] corretta batteria e un nuovo sofisticato battery finder online, con specifiche dettagliate per la più ampia gamma di veicoli sul mercato. I nostri strumenti possono aiutare le officine ad aumentare la soddisfazione dei clienti, consentendo loro di distinguersi dalla concorrenza, in quanto possono accedere a dati indispensabili legati ai richiami di assistenza. Quali sono i trend che guidano l’innovazione tecnologica in questa categoria di prodotto? E quali le sfide che si propongono ai produttori di batterie nel breve e medio periodo?

L’innovazione tecnologica è guidata dai requisiti dettati dal mercato e dalle normative, quindi dalle richieste dei Costruttori. Diventa così sempre più sfidante e fondamentale saper rispondere in modo veloce ed efficace alle nuove esigenze del mercato. Per esempio, le sempre più restrittive direttive Europee hanno imposto un limite alle emissioni di CO2 durante i test di omologazione delle vetture, pari a 95g/km, da raggiungere entro il 2021. Il nuovo protocollo di test di omologazione Worldwide Harmonized Light Vehicle Test Procedure (WLTP) misura per la prima volta anche la perdita di capacità della batteria durante il test, la converte nella quantità di carburante consumata e, quindi, nella CO2 emessa dal veicolo. In altre parole, per aiutare i produttori di automobili a evitare sanzioni dovute al superamento dei limiti previsti, la batteria deve riu-

scire a trattenere una percentuale molto elevata della sua capacità iniziale. Il vostro prodotto di punta o la novità che state proponendo in questa categoria?

L’ultima novità che abbiamo presentato sul mercato aftermarket riguarda le gamme Exide EFB e Premium con Carbon Boost 2.0, una tecnologia che migliora durata e prestazioni di queste batterie, sviluppata attingendo dalla nostra esperienza in OE per offrire ancora più vantaggi ai conducenti di autoveicoli, rispettando i più rigorosi requisiti tecnici WLTP. Il Carbon Boost 2.0 utilizza additivi a base di grafite migliorati, combinando una struttura ottimizzata della molecola a una conduttività significativamente migliorata. Questo permette un miglior passaggio di corrente all’interno della batteria che si traduce in un’accettazione di carica senza precedenti. Inoltre, agevola lo scioglimento delle particelle di solfato di piombo che, di frequente, vanno a formarsi sulle piastre negative scariche e riducono la loro capacità di ricaricarsi in modo efficiente. Il Carbon Boost 2.0 permette alle nuove batterie Exide EFB, installate su automobili con sistema di recupero di energia in frenata, di accettare, in quei pochi secondi. una quantità di corrente di carica maggiore e, quindi, di mantenere uno stato di carica (SoC) della batteria superiore. Ciò garantisce che il sistema di monitoraggio della batteria non disabiliti lo Start-Stop.

IL PUNTO DI VISTA DI GYS Intervista a Massimo Coro, Managing Director di Gys Italia Come sta andando la domanda di batterie e caricabatterie nel canale delle stazioni di servizio, delle officine di riparazione? Quali sono i fenomeni che la alimentano e quali le criticità?

Il mercato è molto altalenante e legato alla stagionalità anche se non dovrebbe essere così. Manutenere correttamente e periodicamente la propria batteria e quella dei propri clienti è un dovere e un servizio che facciamo a tutti noi. É un segno di attenzione verso l’ambiente e una

36

garanzia di corretto funzionamento della nostra vettura. Lo sa bene chi si è trovato appiedato per un cedimento improvviso della batteria del proprio mezzo! Ricordiamoci che oggi i consumi di energia sono molto elevati non solo durante il funzionamento del veicolo ma anche nei momenti di sosta, visto il continuo arricchimento di accessori che ritroviamo sulle vetture o che noi stessi colleghiamo di volta in volta quando siamo nella vettura. Una descrizione sintetica della gamma di batterie che veicolate in questo canale

Dalla carica al mantenimento per le batterie al

Profile for E.T. Edizioni Tecniche SRL

MARKET ROAD N. 156  

MARKET ROAD N. 156  

Profile for ceisrl
Advertisement