Page 17

“Punti vendita sicuri”, il nuovo progetto di Unione Petrolifera Nel corso degli ultimi 5 anni si è registrato un crescente numero di atti illeciti a danno degli impianti di distribuzione carburanti. Il fenomeno ha riguardato soprattutto furti di contante. Parallelamente alla diffusione delle apparecchiature self-service per il rifornimento non assistito è cresciuto, sebbene con diversa

si pone l’obiettivo di individuare ulteriori strumenti e soluzioni che permettano di ridurre in modo significativo tali fenomeni, mettendo a disposizione delle Autorità competenti tutti i dati e le informazioni in nostro possesso e avendo ben presente la necessità di tutelare, non tanto le strutture, ma anche e soprattutto i gestori e la clientela. Il nuovo progetto si affianca al precedente “Zero contanti” che risale al 2017 e ha già portato ad una riduzione

caratterizzazione geografica, il numero di attacchi agli accettatori di banconote nei punti vendita. Gli attacchi avvengono spesso con modalità molto “aggressive” che determinano rischi elevati per i gestori, la sicurezza e l’ambiente, oltre a causare danni ingenti alle strutture del punto vendita, che spesso superano l’importo del contante rubato, determinando peraltro l’interruzione del servizio alla clientela e tempi lunghi di ripristino (da qualche giorno a una settimana). Unione Petrolifera ha intrapreso con le aziende associate e con tutte le componenti della filiera interessata, diverse misure di contrasto all’illegalità e di tutela dei gestori e della clientela. In quest’ottica ha, altresì, portato all’attenzione del Governo e delle Forze dell’Ordine il fenomeno anche per le sue implicazioni legate spesso alla criminalità organizzata, al finanziamento di altre attività illegali e all’impatto reale che ha sulla sicurezza percepita. Questa la premessa contenuta nel documento di sintesi con cui Unione Petrolifera presenta il nuovo progetto denominato “Punti Vendita Sicuri” che

di circa il 7% nell’uso del contante per l’acquisto di carburanti. “Zero Contanti” era stato rilanciato lo scorso aprile in virtù di un accordo di collaborazione con Bancomat S.p.A. che prevede nuove campagne informative ed iniziative congiunte di promozione dell’uso dei pagamenti elettronici. La nuova iniziativa “Punti Vendita Sicuri”, frutto di un lungo lavoro di analisi e monitoraggio dei diversi fenomeni criminali che colpiscono la rete carburanti, dopo essere stata presentata a fine maggio al Ministero dell’Interno, verrà messa a disposizione delle Istituzioni territoriali. Il nuovo progetto, oltre alle misure di contrasto all’illegalità messe in campo sinora, ha individuato tutta un’altra serie di interventi sia strutturali che comportamentali da promuovere, che poggiano su una sempre più stretta sinergia con il Ministero dell’Interno, le Prefetture e le Forze dell’Ordine, nonché sulla collaborazione di tutti gli attori della filiera e dei settori interessati.

17

Profile for E.T. Edizioni Tecniche SRL

MARKET ROAD N. 156  

MARKET ROAD N. 156  

Profile for ceisrl
Advertisement