Page 1

Lifestyle

Building

3 fogli di idee comunicazione, arte, moda, design, cibo

foglio 1

Ci-bo!

Cosa ci-ciba? Cosa ci-sazia? Domande lecite ma alle quali spesso non rispondiamo. Sentiamo il bisogno di nutrimento e Ci-sentiamo sazi, ma spesso non sappiamo di cosa. Ci-lasciamo travolgere da tutto ciò che è sazietà, ciò che è già pronto, cucinato, per avviarci a una veloce digestione. Ma da un sapore, un profumo, sappiamo trarne la vera essenza?…bo! Questo è ciò che le mode lasciano, quello che detta la tendenza, ma crediamo che quando la moda è passata e la tendenza non è più, possiamo veramente capire quale è il vero ingrediente e il sapore più pieno. E’ questo il momento di pensare alla dispensa piena o da riempire, alle scorpacciate logiche, alle abbuffate matematiche ed alle gozzoviglie intellettive, alle indigestioni mediatiche e alla fame di celebrità, alla dieta di arte ed alla carestia di cultura, al languore dei sensi, alle case farcite ed a quelle affamate...a ciò che alimenta il nostro spirito e sfama la nostra mente. Giorgio Brogi

ci-bo!

Da sinistra verso destra in senso orario: Giorgio Brogi, Sandra Molherino, Andrea Sabia, Antonio Gardoni, Nicola Zanatta, Luca Ferone, Fabrizio Meloni, Enrico Brogi, Monica Evangelisti, Alessandra Fanari, Matteo Barbagli

Riflessioni al supermarket Thoughts at the supermarket Esiste un governo occulto del cibo, con uffici dentro le celle frigo,

all’infinito ma la voce gentile di una cassiera mi riporta alla realtà chieden-

quality and not always be available. A strawberry would therefore be

funzionari di partito scrupolosi travestiti ora da macellaio, ora da

domi se voglio una busta di plastica per metterci dentro i miei acquisti.

grown naturally, according to the cycles of nature, and not all year

salumiere; esattori equipaggiati di registratori di cassa e lettori ottici

There is a secret government of food, with offices in refrigerator

che con splendidi sorrisi ti presentano il conto. Lottare contro un tale

cells, scrupulous party functionaries masked at times as butchers, at

governo non è semplice: non è un governo nemico, non è un amico,

times as delicatessen sellers; tax collectors equipped with cash

non ha un volto, si aggira furtivo nelle retrovie senza mai mostrare

registers and optical readers who hand you the bill with lovely smiles.

alcuna apparente cattiveria. Eppure questo governo riesce ad inquinare

It is not easy to fight against such a government: it is not an enemy

l’ambiente e la salute, impoverire chi coltiva e chi mangia gli alimenti,

government, it is not a friend, it has no face, it haunts the area behind

togliere profumo, sapore e freschezza a quasi tutto quello che mangiamo.

the front lines without showing any apparent evil intention. Yet this

Pensate per un attimo cosa succederebbe se il cibo diventasse la

government manages to pollute the environment and health, impoverish

moneta ufficiale del mondo: il primo effetto sarebbe il ritorno dei sapori,

those who grow and those who eat food, take away the perfume, taste

dei profumi e della freschezza; perche’ un prodotto alimentare abbia

and freshness from nearly everything we eat. Just think for a moment

secondo i cicli naturali e non tutto l’anno in una serra con le lampade artificiali. Il secondo effetto è legato alla deperibilità: una forma di denaro che può essere accumulata solo in piccola parte; il cibo perché abbia valore deve essere commestibile quindi deve essere speso entro la data di scadenza. L’avidità e la sete di ricchezza troverebbero una

A return to flavours, perfume and freshness. For a food product to have exchange market value, it should have quality and not always be available

The second effect has to do with its perishable nature: a kind of currency which can be accumulated only to a small extent, in order to have

un valore sul mercato dello scambio deve essere di qualità e non sempre disponibile: una fragola verrebbe quindi coltivata naturalmente

around in a greenhouse with artificial lights.

Il ritorno dei sapori, dei profumi e della freschezza; perche’ un prodotto alimentare abbia un valore sul mercato dello scambio deve essere di qualità e non sempre disponibile

loro naturale limitazione nell’impossibilità di preservare il valore di quanto accumulato. Il terzo effetto sarebbe un ritorno a quella che costituisce la funzione naturale del cibo: nutrire con gusto. Il valore e

what would happen if food became the official currency of the world:

quindi la sua capacità di scambio deriverebbe da quanto un determinato

the first effect would be a return to flavours, perfume and freshness.

alimento risponde a questa esigenza. Le riflessioni potrebbero continuare

For a food product to have exchange market value, it should have

value it must be edible, and therefore spent within the date of expiry. Avidity and the thirst for riches would find a natural limitation in the impossibility of preserving the value of what has been accumulated. The third effect would be a return to the natural function of food: nourishing with taste. The value and hence the capacity of exchange would depend on how far a certain kind of food satisfies this need. These thoughts could go on endlessly, but the sweet voice of the cashier brings me back to reality, asking me whether I want a plastic bag to put my purchases into!

Marco Salvadori Sales manager

Il cibo è moda? O è passione? Is fashion food? Or is passion food? Ogni giorno, se mi metto a osservare, mi rendo conto

concetto di “un qualcosa che manca” che si vuole

E’ un qualcosa che solo chi cucina può capire! Perché

e non rovinare la ricetta? E questa fu la mia risposta:

che niente rende un piatto più intrigante del tocco di

far rivivere, così si inizia a materializzare questa

c’è così tanta passione in questo! Non sto cercando

A dire il vero dipende, ma oggi soltanto 2!

chi lo prepara. Di cosa si tratta? Il cibo è classico?

sensazione, rendendola vivida mediante la cucina

di stare dalla parte del cuoco, ma non c’è niente da

observing, I realize, there is no trend that makes a

Sono le mani che sviluppano il processo ad essere

e, mentre si prepara, c’è tutto un film che scorre nella

fare, è proprio speciale! Il cibo ci fa viaggiare, ci

dish more intriguing than a real touch from who makes

arte? Sicuramente! Il cibo può anche essere moda,

nostra mente… un fascio di emozioni che servono

rende curiosi di scoprire la vita, le persone, il piacere

it. What is this? Is classic Food? The hands that evolve

ma per chi? Non c’è niente di meglio per l’anima e

da condimento… chissà, ci saranno le spezie o no?

naturale di un sorriso e di una stanchezza rilassante...

the process are the art? Definitely! Food can be

la creatività che osservare qualcuno che assaggia

Cucinare è un rituale che può essere breve o lungo,

Quanti ingredienti occorrono per preparare un piatto

fashion also, but for whom? Nothing is better for the

qualcosa che abbiamo preparato. Basta il gesto di

non importa, dipende soltanto da ciò che sentiamo,

speciale? C’è una regola d’oro? Forse solo 2 e il resto

soul and the creativity than observing someone tasting

inalare il profumo per rendere evidente e stabilire in

ma sappiamo che nutre il nostro spirito, sviluppa tutti

sono pure emozioni. Una volta, un mio amico inglese

something that you prepared. Their first breath can

pochi secondi un rapporto magico, e non esistono

i nostri sensi: si sentono profumi diversi camminando

mi fece una domanda decisamente inglese: Dimmi

in seconds can make you realize and establish a

parole, ma un semplice sguardo che vi rende più

nella campagna, si riconoscono i pesci nel mare, si

un po’... ma allora gli ingredienti possono anche

magic connection and there is no word, just a look

vicini che mai. Quanto è speciale! Se analiziamo i

entra in contatto con la natura in maniera diversa e

essere convertiti in sentimenti? Quanti ingredienti

that makes you closer than ever. How special it can

dettagli, l’intero processo inizia dal vero e proprio

si annusano i frutti che teniamo nelle mani!

occorrono per creare equilibrio fra le proprie emozioni

be. If we go through the details, the whole process

Everyday,


Lifestyle

Building

>>starts from the literal “missing something” that you

depends how you feel, but we know it feeds our spirit,

selfish chef’s target, but sorry it is special! Food

Tell me something, so... ingredients can be converted

want to bring back, so you start to materialize this

develops all your senses and you breathe differently

makes you travel, makes you curious about life, about

into feelings as well? How many ingredients do you

feeling, making it alive through your cooking and

when you walk through the country, you call the fishes

people, about a natural pleasure of a smile, a pleasure

need to balance with your emotions so that it won’t

while you are preparing it, a film passes into your

by the sea, you touch nature in a different way and

of a relaxing tiredness... How many ingredients do

spoil your recipe? And my answer was: It really

mind…a bunch of emotions are used to season…

you smell fruits in your hands! It is something that,

we need to make a special dish? Is it set in stone?

depends, but today is only 2!

who knows, will there be spice or not? To cook is a

just who cooks knows about it! Because there is so

Maybe only 2 and the rest are pure emotions. Once

ritual, that can be short or long, it doesn’t matter, it

much passion in it! I am not trying to be part of the

an English friend asked me in a very English way:

L’arte è cibo?

Sandra Molerinho Fashion Entrepreneur

più profonda, quella della temporalità dell’arte in cui l’effimero, il fugace, il mortale diventano la dimensione essenziale dell’opera. Nel nome dell’istante, quindi, infinitamente prolungabile ma mai veramente

Is art food?

presente.

I would start out with the words from the Gospel Man does

not live on bread alone, or from what Schopenhauer says when he establishes the profound heterogeneity between the universe of need

Comincerei dal detto evangelico. Non di solo pane vive l’uomo, oppure

and that of artistic creation “ music or philosophy, painting or poetry,

dal passaggio di Schopenhauer che stabilisce la profonda eterogeneità

a work of genius is not a useful object… Uselessness is part of the

tra l’universo del bisogno e quello della creazione artistica “musica o

character of works of genius, it is its letter of nobility. All other human

filosofia, pittura o poesia, un’opera di genio non è un oggetto

works are only made to preserve or care for our existence… only the

utile…L’inutilità rientra nel carattere delle opere di genio, né è la lettera

works of art exist on their own, and are like the flower of existence.

di nobiltà. Tutte le altre opere umane non sono fatte che per la conser-

In the same way, our heart too flowers when it tastes them, because

vazione o la cura della nostra esistenza…solo le opere d’arte sussistono

they take us away from this heavy terrestrial atmosphere of need”…but

per sé medesime e sono come il fiore dell’esistenza”. Cosi’ anche il

this is not all that the question (is art food?) brings to mind.

nostro cuore sboccia nel gustarle, perché ci tolgono via da questa

Some time ago, at the Fraîche Attitude gallery in Paris, a space

pesante atmosfera terrestre del bisogno”… ma non è solo questo che

dedicated to the relations between food, art and design, a curious

evoca la domanda (l’arte é cibo ?). Tempo fa ho trovato alla galleria

exhibit called “ Eat Art ”, on the work of Daniel Spoerri. Founder of the

parigina Fraîche Attitude, spazio consacrato alle relazioni fra il cibo,

Eat Art, Spoerri during the 70’s in Düsseldorf created the first gallery-

l’arte e il design, una curiosa esposizione intitolata “Eat Art”, sull’opera

restaurant (temple of edible art) where he shows his tableaux-pièges

di Daniel Spoerri.

(paintings in relief created with the remains of food from royal lunches

Fondatore della Eat Art che letteralmente significa “mangiare l’arte”

or dinners) and organises happenings/dinners which explore the

Spoerri crea negli anni 70 a Düsseldorf la prima galleria-ristorante

relations between artistic practices and our food associated habits in

(tempio dell’arte commestibile) in cui esibisce i suoi tableaux-pièges

terms of behaviour and intellectual activities. Some time later, the

(dei quadri in rilievo creati con i resti di pietanze e di piatti di pranzi

Fondation Cartier pour l’art contemporain presented “Pain Couture”

o cene reali) e organizza delle cene happening che esplorano le

and turned into a gigantic boulangerie with the sumptuous clothes by

relazioni tra le pratiche artistiche e le nostre abitudini comportamentali

Jean Paul Gaultier created using fresh baguettes or strips of white

e intellettuali legate al cibo. Qualche tempo dopo la Fondation Cartier

bread. Though the two demarches are not closely associated (Spoerri’s

pour l’art contemporain presentava “Pain Couture” e si trasformava in

belongs to the vaster revolution of Pop Art and its redefinition of the

un boulangerie gigante con i sontuosi abiti di Jean Paul Gaultier creati

artistic object, Gaultier’s, without any claim to be art, provides a poetic

con le croccanti baguettes o degli stralci di pane bianco. Se le due

comparison between two forms of craftsmanship – fashion and the art

demarches non hanno molto a che vedere (quella di Spoerri s’inscrive

of bread-making), the two events surprised me and put me the same

nella più ampia rivoluzione della Pop Art e la sua ridefinizione dell’og-

questions. Working on the atavic relationship tying man to food, in the

getto d’arte, quella di Gaultier, senza pretese artistiche, costituisce

twin depth of need and pleasure, of vital necessity and hedonism, they

un poetico confronto tra due forme di artigianato: la moda e l’arte di

transformed it into a work of art and posed once again the question

fare il pane) le due esposizioni mi sorprendevano e m’interrogavano

of art in its biodegradable form. Not in the current prospect however

nello stesso modo.

– i.e. whether gastronomic creation is art or not – but in a deeper one,

Riflettendo sull’atavica relazione che lega l’uomo al cibo, nella duplicità

that of the temporality of art where the ephemeral, the fleeting, the

profonda di bisogno e piacere, di necessità vitale ed edonismo, la

mortal become the essential dimension of the work. In the name of the

trasformavano in opera dello spirito e riproponevano la questione

instant, then, which can be prolonged infinitely but is never truly present.

dell’arte nella sua forma biodegradabile. Non nella prospettiva attuale pero’, se cioè la creazione gastronomica sia o no dell’arte, ma in una

Da Parigi Alessandra Fanari Journalist

Vino: il cibo del mercato Wine: the foodstuff of markets and financial. Money is the lifeblood of the US capi-

The latter as advertising show windows with sale as

st’ultimi come vetrine pubblicitarie con la “facoltà”

tal,(un)touchable, it orients the taste, the choices,

an option, countless and of every size, from the most

di vendita, innumerevoli e di tutte le dimensioni, dai

the fashions, the life of individuals and their com-

dark and dirty to boutiques with impeccable service

(in)toccabile, orienta il gusto, le scelte, le mode, la

più unti e sudici alle boutique impeccabili in servizio

plexity. A city of nine million people, vertical and

and variety on display.

vita degli individui e della loro complessità. Città di

e varietà espositiva. I wine store, che buffa realtà,

underground, made of multidimensional contrasts

The wine stores, what funny places, frequented by

nove milioni di persone, città verticale e sotterranea,

frequentati dai grandi intenditori supercolti che

and parallels in town structure and mental aspects

incredibly educated connoisseurs who justify their

di contrapposizioni e parallelismi pluridimensionali,

giustificano la scelta del vino al cassiere indiano

this little introduction is intended to provide a light

choice of wine to the Indian cashier, telling him about

urbanistici e mentali. Questa piccola introduzione

raccontando la vita dell’enologo della cantina disper-

introductory warm-up to the sweet, bastard city of

the life of the oenologist of lost cellar in Burgundy,

vuole essere un lieve warm-up introduttivo alla

sa in Burgundy, dalle mamme che passano il pome-

New York. ANYTHING FINDS ITS DIMENSION, BUT

the mothers who spend their afternoons inside the

bastarda, dolce città di New York. QUALSIASI COSA

riggio all’interno del negozio con l’articolo di Wine

IT NEEDS TO BE SOUGHT AND WANTED. Wine has

shop with the article which came out in Wine Specta-

TROVA LA SUA DIMENSIONE MA DEVE ESSERE

Spectator cercando di capire cosa hanno comprato,

its own. In Manhattan it is everywhere, strongly

tor trying to understand what they bought, and the

CERCATA E VOLUTA A NEW YORK. Il vino ha la sua.

fino ai mitici collegiali che riempiono 5 scatoloni di

present, and completely reflects the peculiar aspect

mythical college students who fill five big boxes with

A Manhattan è ovunque, fortemente presente e

bottiglie non interessandosi della provenienza, tipo-

of the character of this city: its internationality. I like

bottles, not caring about the origin, type or price but

rispecchia completamente la peculiarità caratteriale

logia e prezzo ma solo del grado alcolico! Il vino

to think of Manhattan as a great market, where you

only the proof! Wine as a woman with a complex

della città: l’internazionalità. Mi piace pensare a

come donna dal carattere complesso, dall’affasci-

can find anything you can imagine or want, but with

character, with a beauty easy to fascinate and

Manhattan come un grande mercato, dove trovi

nante bellezza ed unicità, dall’intoccabile delicatezza,

the obligation to look for it patiently and constantly

unique, an untouchable delicacy, a carefully sought

qualsiasi cosa tu possa immaginare e volere ma con

dalla ricercata abbinabiltà, dalla sorprendente ma-

so as not to feel disoriented, lost and demoralised…

combinability, a surprising maturity. Wine as a means

l’obbligo di cercare, con pazienza e costanza per

turità. Il vino come mezzo di confronto, di piacevole

you cannot let yourself go in New York, it will crush

of encounter, of enjoyable community. Wine as a

non trovarti disorientato, perso e demoralizzato…non

comunità. Il vino come amico o nemico. Il vino come

you and then sweep you away.

friend or enemy. Wine as food where wine is food,

puoi lasciarti andare a New York, ti schiaccia e poi

cibo dove il vino è cibo, per la mente, la chiacchiera

The market as a place of exchange, deal, relations

for the mind, chatting and relaxing. Wine is fortunately

ti spazza via. Il mercato come luogo di scambio,

ed il rilassarsi. Il vino fortunatamente sta diventando

and money. It is a huge market, a crowded port

becoming every day younger, because it is consumed

deal, relazioni e denaro.

sempre più giovane perché consumato dai giovani

where freshness and “originability” of the products

by the cool young artists of the Lower East Side,

E’ un mercato vastissimo, un porto affollato dove la

artisti cool della Lower East Side, giovani Manager

leads the game, and those who move their pieces

young Managers of Midtown, young actors and

freschezza e l’originabilità dei prodotti dirige i giochi

di Midtown, giovani attori e modelle del Meat Packing

quicker and more accurately win…business, the

models of the Meat Packing District. young gay

e chi muove le pedine in modo più veloce e preciso

District, giovani gay di Chelsea…la giovinezza di-

word which the average Newyorker uses most fre-

people of Chelsea…youthfulness depends on the

vince…il business, la parola che il newyorkese medio

pende dalla mente ed il vino la alimenta…enjoy a

quently, everything revolves around it. Wine here is

mind, and wine nourishes it… …enjoy a good glass

nomina più frequentemente, tutto gira attorno a lui.

good glass of wine with a friend...enjoy your life as

business, and one of the most important and profi-

of wine with a friend...enjoy ur life as much as u can.

New York città di squilibri, alimentari, fisici, compor-

importatori, distributori, ristoranti e wine store, que-

tamentali, logici, di psiche e di denaro. Il denaro è la linfa della capitale statunitense,

Il vino qui è business, tra i più importanti e redditizi.

much as you can.

New York, city of imbalances,

table ones at that. Wine as a product, a tool used

Il vino come prodotto, uno strumento utilizzato dagli

nutritional, physical, behavioural, logical, psychic

by importers, dealers, restaurants and wine stores.

Da New York Nicola Zanatta Sales Manager


Lifestyle

Building

3 sheets of ideas, communication, art, fashion, design, food

foglio 2

Ci-bo!

What nourishes us? What satiates us? Legitimate questions, but questions which we often avoid answering. We feel the need for nutrition, and we feel replete, but we often do not know what it is that gives us these feelings. We let ourselves be overwhelmed by everything that is repletion, everything that is ready made, cooked, to hurry ahead towards a quick digestion. But from a flavour, a perfume? Do we know how to extract its real essence?... who knows! This is what fashions leave, what trends dictate, but we believe that once the fashion has gone by and the trend is no longer there, we can really understand which is the true ingredient and the fullest flavour. This is the time to think of a full cupboard, or a cupboard to be filled, of logical fests, of mathematical nosh outs, of intellective revels, of media indigestion and of hunger for celebrity, of the diet of art and the famine of culture, of the pangs of the senses, of stuffed and hungry houses… of whatever feeds our spirit and satisfies the hunger of our mind. Giorgio Brogi

ci-bo!

CI-BOH! Coolhunter involontari – brigate osservatrici... h!oibò sono un cercatore di tendenze CI-BOH! Unintentional coolhunters – observer brigades... h!oibò I am a trend seeker Odiate la parola cool? Siete out da ogni logica fashionista ma malgrado

the way you wear your pareo on your neck in winter, or the way you

di tendenze!” (“Unintentional coolhunters – observer brigades... h! oh

voi qualcuno ha imitato il vostro modo di portare il pareo al collo in

wear a pin found in a Kinder chocolate egg on a cachemere jacket?

well, I am a trend seeker!”). A secret enclave, it almost always meets

inverno o di indossare una spilla trovata nell'ovetto Kinder su una

Well, then you are part of the ci-boh! Initials of the Italian words

thanks to a flash-mob, word of mouth improvised by one of them! The

giacca di cachemire? Beh allora fate parte del ci-boh! Acronimo di

“Coolhunter Involontari – Brigate Osservatrici ... Hoibò sono un cercatore

latest – in April in Piazza San Felice in Florence – was an event, nobody

“Coolhunter Involontari – Brigate Osservatrici ... Hoibò sono un cercatore

managed to recognise anybody else, though they all shared the same

di tendenze!”. Enclave segreto, si incontra quasi sempre grazie ad

lemur’s eyes.

un flash-mob, passaparola improvvisato da uno di loro! L'ultimo - in

They were constantly on the lookout, not so much in order to identify

Aprile in Piazza San Felice a Firenze - è stato un evento, nessuno è

another ci-boh! but because they were engaged in their favourite

riuscito a riconoscersi nonostante fossero accomunati dallo stesso

occupation of “observing people all around you” (the first rule of the

occhio lemure.

good ci-boh!, especially on Saturday mornings).

Erano in allerta costante non tanto dell'individuazione di un altro ciboh! quanto perché impegnati nella loro occupazione preferita “observing people all around you” (prima regola del bravo ci-boh!

A fraternity of unintentional futurologists will let you know in advance what you are going to eat tomorrow!

soprattutto il sabato mattina). Come potete ben capire i ci-boh! sono personaggi bizzarri, osservandoli capirete quale è il loro modus vivendi (e operandi). Tengono soprattutto conto dei pensieri e degli atteggiamenti periferici, questo li avverte degli stati di crisi o di euforia della società; parlano spesso per opposti e non disegnano il paradosso; sfogliano periodicamente le Pagine Gialle (nuovi business e nuove descrizioni, mandano segnali sugli interessi della società e su un eventuale make-up demografico); accendono il linguaggio di nuove parole ma soprat-

As you can easily understand, the ci-boh! are bizarre people, by observing them you will understand what their modus vivendi (and operandi) is. They especially take into account peripheral thoughts and attitudes, this advises them as to the states of crisis or euphoria of society; they

Una congrega di inconsapevoli futurologi ti anticiperà cosa mangerai domani!

often speak by opposites, and do not look down on paradox; they periodically skim through the Yellow Pages (new businesses and new descriptions, they send signals about the interests of society and about a possible demographic make-up); they light up the language with new words, but especially they are devourers of messages. They eat up books, essays, dailies, magazines, cook books, medicine slips, fiction, reality, TV serials, reportages, documentaries, prize

tutto sono divoratori di messaggi. Si cibano di libri, saggi, quotidiani,

quizzes, e-mails, graffiti, writings on bathroom walls in motorway

magazine, ricettari, bugiardini, fiction, reality, serial TV, reportage,

restaurants and, of course, cinema.

documentari, quiz a premi, e-mail, graffiti, scritte nei bagni degli

Be aware of them, because the ci-boh! already know what snack you

autogrill e of course cinema.

will be eating tomorrow and what colour will drive you crazy next

Guardatevi da loro, i ci-boh! sanno già quale merendina mangerete

summer. Look out, the ci-boh are here amongst us! Or maybe they

ci-boh sono tra noi! O forse siete voi?

Do you hate the word cool?

Simone Armelani “Il Trono di Re Meringa”

Monica Evangelisti Copywriter

You’re out any fashionist logic, but malgré toi somebody has imitated

Io/ me/ cibo/ fame I/ me/ food/ hunger NUTRIRE: somministrare a un essere animato l'alimento o le sostanze

noi”. Iniziano ad agitarsi. Uno manda giù a grandi sorsi i raggi del

A smiling child, the darkness of a movie theatre, the naked body of

necessarie all'espletamento delle sue funzioni vitali 1 (assol.) dare

sole. Uno ascolta il verde delle foglie. Uno lecca l’aria. Tutti affamati.

my love, the bothersome ticking of these keys.

nutrimento 2 (estens.) curare la crescita, allevare 3 (fig. lett.) alimentare

Non riesco a trattenerli. Le vene come lacci. La gabbia tesa dei miei

One bite after the other. Everything is in me. I am too many me’s. The

spiritualmente 4 (fig.) fornire di alimento spirituale: nutrire la mente di

polmoni. Cominciano a mordere. Mia madre che mi fa il bagnetto. Un

odd feeling that there is somebody or something inside. "Every human

buone letture / conservare, coltivare un sentimento /// nutrirsi v. rifl.

altro morso. Il primo bacio. Un altro ancora. I suoi occhi. Ancora uno,

being carries two souls inside himself: one that looks inside from

cibarsi (anche fig.).

ancora. L’ultimo boccone. Sono finito. Apro gli occhi. Colori, suoni,odori.

outside, the other which looks outside from inside”". There are two of

Mangiare. Essere mangiati. Nutrirsi di suoni e colori, saggiarne l’as-

E io ho ancora fame.

us. Many more.

senza. Ho fame. Anche mentre scrivo. Ingoio ogni lettera e ho ancora

NOURISH: provide an animated being with the food or substances

“Look around”. Colours, sounds, smells. “A banquet all ready for us”.

fame. Tutto è cibo. Persone, cose, luoghi ma non sono ancora sazio.

it needs to carry out its vital functions 1 (absol.) give nourishment

They start to move. One gulps down the sunrays. Another listens to

Dire basta? Non posso. Non riesco.

2 (extens.) help to grow, raise 3 (fig. lit.) feed spiritually 4 (fig.) provide

the green of the leaves. Another licks the air. All hungry.

Un bambino che sorride, il buio di un cinema, il corpo nudo del mio

with spiritual nutrition: nourish the mind with good reading / harbour,

I am unable to hold them back. Veins like straps. The taut cage of my

amore, il fastidioso ticchettio di questi tasti. Un morso dopo l’altro.

cultivate a feeling /// nourish oneself refl. v. feed oneself (also fig.).

lungs. They start to bite. My mother is giving me my baby bath. Another

Tutto è in me. Io sono tutto. Io sono troppi me.

Eat. Be eaten.

bite. The first kiss. Another again. Her eyes. One more, again. The last

La strana sensazione che ci sia qualcuno o qualcosa dentro. "Ogni

Nourish oneself with sounds and colours, feel out their absence. I am

mouthful. I am over. I open my eyes. Colours, sounds, smells. And yet

essere umano porta due anime con sé: una che guarda di dentro per

hungry. Even as I write. I swallow each letter, and yet I am still hungry.

I am still hungry.

fuori, altra che guarda di fuori per dentro". Siamo in due. Molti di più.

Everything is food. People, things, places, yet I am not yet replete.

“Guardati intorno”. Colori, suoni, odori. “Un banchetto tutto pronto per

Say enough? I cannot. I am unable to.

Luca Ferone Public Relation

Lifestyle Building - N° 2 Anno 1 Printed by CEGeditore - Direttore responsabile Giorgio Brogi Pubblicazione registrata Trib. di Firenze N° 5444 del 13.10.2005 Redazione Milano Via G.Leopardi 12 - Tel. 02/436693 Redazione Firenze Piazza San Felice 1 - Tel. 055/2335369

are you?

domani e quale colore vi farà impazzire la prossima estate, attenti i


Lifestyle

Building

E l'Oscar come miglior cibo protagonista va a ... And the Oscar for the best food as leading actor goes to... Vi disegno un sapore? Vi canto un profumo? Cosa non facile si direbbe promuovere un alimento sia

for sharp nosed connoisseurs (and not only in a metaphorical sense, since some kinds of quality foods,

esso di qualità o commerciale. Esiste una netta differenza tra il cibo commerciale da ipermercato del

the more they smell, the more they are valuable!).

venerdì sera, e quello di qualità, da intenditori con la puzza sotto il naso (e non solo in senso metaforico

Two main features dominate the commercial section. In food (as in life), clothes make the monk, so makers

visto che alcuni cibi di qualità più maleodorano e più son di qualità!).

of cheese, pasta, wine and the like, remember to dress up your little kids before sending them out to fight

Due caratteristiche principali dominano il settore commerciale. Nel cibo (come nella vita) l'abito fa il

(rule No. 1: practical, functional packaging, similar in colour and meaning).

monaco, quindi produttori di formaggi, paste, vini e affini ricordate di vestire a festa i pargoli prima di

Quality foodstuffs (except of course for liquids) have no packaging, no container, because they are too

mandarli fuori a lottare (regola n.1: packaging pratico, funzionale, cromaticamente e semanticamente

natural and naturist to dress. The second aspect refers to promotion (sounds original, doesn’t it?). Flying

affine). Il cibo di qualità (liquidi esclusi per ovvie ragioni) non ha packaging, non ha involucro perchè è

like agile gazelles over communicational swamps (big word!!) associated with publicity, promotional

troppo naturale e naturista per vestirsi. Il secondo

offers, prize competitions, bonuses, charity projects,

aspetto è legato alla promozione (originale eh?).

testimonials (see previous issue), I shall just give

Sorvolando come agili gazzelle le paludi comuni-

you a few notes about the latest pseudo novelties

cazionali (parolone!!) legate alla pubblicità, alle

(positive and not) concerning food promotion and

offerte promozionali, ai concorsi a premi, alle

other: the new frontier called Product Integration,

raccolte punti, ai progetti di beneficenza, ai

the daughter of movie and TV product placement.

testimonial (vedi numero precedente) vi cito solo

The product does not simply appear, but becomes

alcuni cenni sulle ultime pseudo novità (positive e

the star of the story, of the script of a film, a sit-

non) in tema di promozione sul cibo e non solo:

com, ending up in a symbiosis with the main characters. A recent example? Popeye and spinach. After its advent, the sales of spinach went up exponentially in the USA (meditate on that…).

Vecchie e nuove strategie di promozione per l'universo alimentare

Old and new promotion strategies for the universe of nutrition

la nuova frontiera definita Product Integration figlia del product placement cinematografico e televisivo. Il prodotto infatti non si limita più a comparire ma diventa protagonista della storia, del copione di un film, di una sit-com al punto tale da essere in simbiosi con i personaggi principali.

The novelty which has already turned into a flop is

Qualche esempio recente? Braccio di Ferro e gli

associated with the so-called Food Communities (groups of people bound together by their passion

spinaci. Dopo il suo avvento le vendite di spinaci in America sono aumentate in maniera esponenziale

for a product, who meet on Internet to talk endlessly

Enrico Brogi art director

about their passion).

(meditate..). La novità già divenuta un flop è legata alle cosiddette Food Community (gruppi di persone legate dalla passione per un prodotto che si ritrovano

No Community of this kind has had any positive effect whatsoever on the sales or on the fame of any

su Internet a sproloquiare sulla loro passione). Nessuna Community del genere ha avuto un qualsivoglia

brand, so you can avoid getting into internaut hysterics. What about quality food? It’s too noble to be

effetto positivo su vendite o notorietà di marca per cui evitate le patur nie da inter nauti.

dealt with in just a few lines… by Jove! If you are a businessman or a producer who ardently desires to

E il cibo di qualità? Troppo nobile per essere affrontato in poche righe.....per carità! Imprenditori e

have advice and strategies, please write to me privately, and you will be advised.

produttori bramosi di consigli e strategie scrivetemi e sarete consigliati.

Shall I draw you a flavour?

Shall I sing you a perfume? It looks like it would be difficult to promote a kind of food, whether quality or commercial. There is a sharp difference between Friday evening hypermarket food, and quality food,

Fabrizio Meloni Account Executive

Cibo come business-uniti si vende Food as business – united we sell Negli ultimi anni abbiamo visto crescere a dismisura

larghissima presenza sui media di chef, enologi,

lised reviews, as well as in columns and TV broa-

participation by the direct producers of “new raw

il numero di testate specializzate nonché le rubriche

sommelier ed esperti del caso, vi sia una così scarsa

dcasts dedicated to the world of wining and dining,

materials” of the world of food: the arch-typical

e le trasmissioni televisive dedicate al mondo del-

partecipazione dei produttori diretti delle “nuove

restaurant management and food in general.

products. Consumption of products with strong

l’enogastronomia e della ristorazione e al cibo

materie prime” del mondo del cibo: i prodotti arci-

This has led to wild hunt for innovation in cooking,

historical / local features has made its way ahead,

in generale.

tipici. Il consumo di prodotti a forte caratterizzazione

both in terms of ingredients (with the extreme of

and the rediscovery of flavours and perfumes closely

Da qui, una ricerca sfrenata di innovazione a livello

storica / locale si è fatto strada e la riscoperta di

gold leaf) and in their creative combination.

associated to their territory of origin has grown

culinario sia negli ingredienti (con l’estremo della

sapori e profumi strettamente legati al territorio di

Also, in the wine business, the public has become

exponentially.

foglia d’oro) che nella loro combinazione creativa.

provenienza è cresciuta in maniera esponenziale.

increasingly competent and demanding about

Many small producers, however, are kept away from

Anche per quanto riguarda il settore enologico si

Molti piccoli produttori sono però frenati dal cavalcare

factors which were once exclusive to experts.

riding this long wave by the simple fear of a suitable

assiste ad una sempre più alta competenza ed

questa lunga onda dalla ingenua paura dei costi

esigenza del pubblico riguardo a fattori una volta

di una strategia di comunicazione adeguata che

as an expense and not as an actual investment,

spesso è vista solo come una spesa e non come

which could actually be easily handled by associa-

communications strategy which is often seen only

ting with others.

un vero e proprio investimento, che peraltro potrebbe essere tranquillamente affrontato in associazione

Indipendentemente dalle categorie merceologiche di appartenenza, l’unione fa la forza e l’associazione aiuta a promuovere e divulgare la Qualità

con altri. Già perché infatti niente vieta che piccoli produttori possano unire le forze per promuoversi ed affrontare i costi di organizzazione e comunicazione con più tranquillità.

Whatever the merchandising class may be, union makes strength, and association helps to spread the Quality

As a matter of fact, there is nothing that stops small producers to cooperate together to promote themselves and cut organizational and communication expenses. Whatever the merchandising class may be, union makes strength, and association helps to spread

Indipendentemente dalle categorie merceologiche di appartenenza, l’unione fa la forza e l’associazione

the Quality of productions which often find it hard

aiuta a promuovere e divulgare la Qualità delle

to manifest themselves due to the low communicating

produzioni che spesso fatica a manifestarsi a causa

capacity of companies and their “fear of flying”.

della scarsa comunicatività delle aziende e della

But what is surprising is that, in the face of very

In recent years, we have

large presence in the media of chefs, oenologists,

seen an incredible growth in the number of specia-

sommeliers and various experts, there is so little

ad esclusivo appannaggio degli addetti ai lavori.

loro “paura di volare”.

Ma quello che stupisce è come a fronte di una

Matteo Barbagli Project Manager


markets are conversations

comoditĂ

snob

hypertasking

ci-bo!

taste

we are watching

BLOG

tecnorati.com

class class class class mass-class class class class class class class

water


they are watching you

Barcellona

tea light /Ana Maria Coates for IN/D label

/icecream from Brazil

.iluren.com

obsession –

Kube Hotel Parigi

chocolate/work 343 – addict project

portacibo wonderwoman .pulpshop.com foodholder

wonderwoman

.pulpshop.com

gabinetto è l'ora di curiosità di cambiare naturali time to change cabinet of natural curiosities

suzette sundae New York

lunch or not?

cluetrain manifesto

porta sandwich Sandwich holder

Top level esperienze domestiche

food for feticci di lusso thought /catering by Cynthia Vincent in chicago

kitsch

or cool?

never without spices

il caffè di

Anna Wintour: nero e senza zucchero

Anna Wintour’s coffee: black with no sugar

sbagliare fa bene alla mente

picnic da golo-

mullerdesign

be ar s

ru bb er

fiv e

-len ign ac

gli abiti hanno una eco-coscienza clothes have an eco-consciousness

boris hoppek artist

e getta succo di spalle worldwide usa (UEG Manifesto) mentale ellaps id mania seen from behind

maglione

Casa Home

sweather

evolve 2 – street art –

.franken style.com

peanuts make you happy

è un gioco

da ragazzi child’s play

i

mmystical ist shoes che

trompe d'oeil

Voi sieti qui! You are here!

a sweet trompe d'oeil

(swear you never tasted it!)

photo

natalie zwillinger haifa

tentazione .mymother's restaurant phoenix.com

travel flowers

fritto o ic graf

ninja power

the sartolialist .blogspot.com

knife

tango

g rigio

if you are marked, you are a coolhunter

adicolor adidas

junk food only for

TV

occhio!

After eating

vegan

lifestyle vegan lifestyle

boris hoppek artist

cheesecake decadente

feel

we are

listening

set for tea / Katja Bremkamp for IN/D label

il frigo del single ordinato the fridge for the orderly single

divertissement

sweatshirt grey

Fiori, fiori, fiori

Flowers, fiowers, flowers

rankingran queen.com /hit list shop

H&M, Zara, Gap, Virgin, Nike, easyjet, l'Oreal

chimica del

collhunter chemistry of the collhunter

profile view

organic is better

fanno bene alla vista

detersivo per donne detergent for women trendy.pulpshop.com

attenzione si attaccano ai denti / ikea of course attention please it sticks to your teeth

collezionismo pretty persuasion /mick margo, 19 commerce st. NY

customer made

plastica creativa creative plastic

fare la spesa è una questione di stile shopping

citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity

citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity

biscuit city

cube #162 – garbage art in NY

da

Miska look from Helsinky .hel-looks.com

blog

artist bars

blog hitachino nest beer / birra giapponese!!!

hitachino nest beer / japanese beer!!!

yokozuma - Amburgo

citycity

citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity citycity

keep or throw away?

indigestion

.refinery29.com /inspiring shopping guide

toyz mania

chokolove

indigestione

is a matter of style

Martin look from Helsinky .hel-looks.com

voglio vivere così ... col sole in fronte! I want to live like this … with the Sun on my face!

carrots are good for eyesight

get lost in the air!

felpa pillow fight club /no-stress

Table 1280

Riciclati Recycled

am

b ell

con buco

a

wine

Atlanta

decadent cheesecake

le carote

collecting

Does advertising satiate you?

sei segnato sei un coolhunter

Hungry to know/bibliochair

di profilo

ec eeh o- u su gg pp e or r.c te om rs

cheese

fame di sapere /bibliochair

tr

ma la pubblicità ti sazia?

la fromagerie /2-4, Moxon street, London

the brazilian reply to Ikea

graphic frieds

is egg art?

tokyo

fiori da viaggio

a touch of salt

l'uovo è arte?

ginza style

eye!

metti un po'

di sale

dolce

(giura che non lo hai mai assaggiato!)

la risposta adicol- abrasiliana the hideout Ikea store London

conservare o buttare?

food

scarpe

for body, for brain

minustyle

ghost! / Olivia Monthan for IN/D label

a doughnut with a hole

la nuova frontiera

dello sport Sunday eggs

the new frontiers of sport

ro m pillo an w tic

china &

sushi bracelet .pixelgirlshop.com

disposables (UEG Manifesto)

allegria

sissimo

picnic for gourmet

mind juice

le arachidi danno

gourmet

.shakesnack-NY.com

making mistakes is good for the mind

gocinque m orsi d m i a

M

Taste it

in.com orw

potato skull /photo david shigley

the big

coffee advertising

apartment block – tokyo

hipnotic eyes / blythe doll-NY

luxury fetishes by Cynthia Vincent

LEVENYOSWX]PI XSO]S

occhi ipnotici sushi pillow / blythe .pixel doll-NY girlshop.com

ties des six

home experiences

elderberry juice / from ikea

in the kitchen

mai senza spezie

cluetrain manifesto

in cucina

junk food

la fromagerie /2-4, Moxon street, London

swopit – table / customized mania

enjoy bowll!!

ci

/gelato dal Brasile

papabubble /SydneyAmsterdam-

Ti osservano

ur ba /A n l rz ug a g De a si ge gn NY

peace of mind

lana wool

Lifestyle building 2  

2 fogli di idee. Comunicazione, arte, moda, design, cibo