Page 1

Progetti ordinari di cooperazione transfrontaliera IPA-Adriatico Priorità 2 – Turismo sostenibile Progetto KEY-Q A Key for the Quality in the development and responsible value build up of agro-food resources from both Adriatic coasts Una chiave per la qualità nello sviluppo e valorizzazione consapevole delle risorse agroalimentari delle due coste dell’Adriatico Marzo 2011 – Maggio 2013

Obiettivo generale: Il progetto si connota come progetto complesso che mira a promuovere lo SVILUPPO INTEGRATO E SOSTENIBILE dell’area adriatica nel comparto valorizzazione dei prodotti tipici e delle risorse agroalimentari in termini di: •

patrimonio ambientale e culturale (cultura gastronomica e valorizzazione delle tipicità).

capitale umano (competenze, acquisizione e riconoscimento, ed occupazione)

educazione della cittadinanza ai consumi consapevoli e prodotti di qualità

Scopo del progetto è sostenere lo scambio di esperienze, competenze riconosciute, professionalità, la mobilità dei lavoratori e studenti nonché lo sviluppo dell’offerta turistica integrata tra i territori di intervento attraverso la creazione di gruppi di lavoro tematici permanenti composti da referenti delle aree coinvolte che collaborano per la qualificazione del settore individuato, in senso sostenibile, dal punto di vista economico, sociale ed ambientale. I punti chiave delle integrazioni sono: 1.Esigenze formative 2.produzioni tipiche: tutela, valorizzazione e promozione integrata sul territorio 3.qualificazione delle risorse umane (formatori, insegnanti, studenti, operatori del settore agroalimentare: aziende di produzione e trasformazione (soprattutto della ristorazione e agrituristismo) Articolazione Il progetto è articolato su 6 Work Package elementari: •

I primi 3 WP sono definiti dal programma e costituiscono primariamente azioni trasversali (WP0 – Preparazione del progetto, WP1– Gestione transfrontaliera e coordinamento e WP2– Comunicazione e disseminazione)

3 WP tematici: valorizzazione e qualificazione delle risorse umane e competenze del settore agroalimentare; valorizzazione e promozione del territorio attraverso 3 prodotti tipici; creazione di una cucina didattica transfrontaliera

Ogni azione è volta al raggiungimento di obiettivi specifici, complementari ed integrati tra le diverse azioni per concorrere al raggiungimento dell’obiettivo generale congiunto. Ciascun WP individua un sistema di governance e un gruppo di lavoro che opera per lo svolgimento delle attività utili al raggiungimento dei risultati. Il capofila presiede il governo del progetto nel suo complesso, assicurando l’armonizzazione delle azioni e la comunicazione tra i gruppi di lavoro. Ogni azione si prefigge obiettivi di mantenimento post progetto che capitalizzano gli investimenti fatti. The project is co-funded by the European Union, Instrument for Pre-Accession Assistance


PROPONENTI CROATIA – Agenzia per lo Sviluppo Rurale dell’Istria – AZRRI (Capofila) ITALIA – Opera Villaggio del Fanciullo (TS) BOSNIA E HERZEGOVINA – Ente del Turismo del cantone dell’Herzegovina occidentale ASSOCIATI: CROATIA –

Regione Istria 3 scuole secondarie del Turismo e Ristorazione – Pula, Poreč, Rovinj

ITALIA – Scuola Centrale Formazione, Associazione nazionale di enti di formazione professionale riconosciuta ai sensi della legge 40/87, in nome e per conto dei suoi associati (tra cui CEFAL per le attività da svolgersi in provincia di Ravenna) Provincia di Padova BOSNIA AND HERZEGOVINA – 1 scuola di ristorazione, Mostar Zapadno Hercegovačka Županija (regione dell’Herzegovina Occidentale) Sostenitori: Provincia di Ravvenna scuole di ristorazione di Montagnana (PD) e Riolo Terme (RA) BENEFICIARI DIRETTI: -Operatori gastronomici -Istituti di indirizzo turistico-alberghiero dei territori inclusi -Produttori di prodotti tipici (in particolare di 3 prodotti) -Agriturismi e operatori agrituristici -Istituzioni nazionali o regionali nel settore dello sviluppo rurale e agro-alimentare -Cittadini -Altri stakeholders che operano nel settore agro-alimentare e rurale

The project is co-funded by the European Union, Instrument for Pre-Accession Assistance


ARTICOLAZIONE PROGETTUALE:

WP0 – PREPARAZIONE PROGETTUALE Partner responsabile: AZRRI e Villaggio del Fanciullo (socio SCF)

WP1 – GESTIONE TRANSFRONTALIERA E COORDINAMENTO Partner responsabile: AZRRI  monitoraggio, a cura di AZRRI,  valutazione a cura di Villaggio del Fanciullo

WP2 – COMUNICAZIONE E DISSEMINAZIONE Partner responsabile: AZRRI -logo e immagine coordinata di progetto -sito web di progetto con area blog per lo scambio di informazioni tra beneficiari -seminario di sensibilizzazione in Italia -evento finale di diffusione internazionale in Croazia WP3 – CREAZIONE DI UNA CUCINA DIDATTICA TRANSFRONTALIERA Partner responsabile: AZRRI •

Allestimento di una cucina didattica transfrontaliera nella località Gortanov brijeg vicino a Pisino in Croazia

The project is co-funded by the European Union, Instrument for Pre-Accession Assistance


WP4 – VALORIZZAZIONE E QUALIFICAZIONE RISORSE UMANE E COMPETENZE del settore agroalimentare Partner responsabile: Villaggio del Fanciullo Obiettivo specifico: • Rafforzamento/miglioramento delle competenze nel settore agro-alimentare e nell’uso gastronomico dei prodotti tipici e creazione di una piattaforma per uno scambio di esperienze e buone pratiche tra istituti turistico-alberghieri e operatori del settore agro-alimentare Attività: WP 4 a) qualificazione dell’istruzione/formazione nel settore ristorativo (beneficiari: formatori, insegnanti, allievi) •

3 Seminari (indicativamente uno sulle carni, uno sulla pasta, uno sul formaggio) x Paese (IT-HR-BiH) di approfondimento delle competenze nella valorizzazione dell’uso dei prodotti tipici in gastronomia – con esempi di cucina con prodotto tipico – rivolti a cuochi formatori e tutor di corsi di cucina e aperti a ristoratori della zona; il team di esperti che tiene i seminari può essere comune per tutti i Paesi e girare da uno all’altro

Formazione formatori e scambi di buone pratiche (comprese Visite studio e scambio di esperienze degli istituti turistico-alberghieri). Si realizzano 2 visite di studio in Italia – Friuli Venezia Giulia (cui partecipano formatori/insegnanti-cuochi dei corsi di ristorazione da Croazia e Bosnia-Herzegovina, in media 2 insegnanti per scuola coinvolta, in gruppi di 8 partecipanti per visita. La visita si prevede possa durare 4 gg (viaggio compreso). Durante la formazione formatori, ciascun gruppo, come project work, ha il compito di “ideare” una nuova ricetta col prodotto tipico.

Mobilità transfrontaliera (multilaterale) degli studenti (formazione e scuole alberghiere): scambio di approfondimento professionale e culturale. Si realizzano 1 scambio in Croazia (cui partecipano Italiani e Bosniaci) e 1 scambio in Italia –Friuli Venezia Giulia (cui partecipano i migliori allievi delle scuole di ristorazione (e un tutor per Paese) da Croazia e Bosnia. In media sono selezionati i 2 migliori allievi per scuola coinvolta, in gruppi di 8 partecipanti per visita. La visita si prevede possa durare 5 giorni. Durante lo scambio, ciascun gruppo, come project work, ha il compito di “ideare” una nuova ricetta col prodotto tipico.

Sensibilizzazione / diffusione sui consumi consapevoli dei prodotti tipici (km 0) e di qualità attraverso le scuole / cfp: viene elaborato un modulo didattico e prodotto un opuscolo didattico/informativo sulla qualità del cibo, le produzioni locali e il consumo consapevole. Il modulo viene fornito a tutte le scuole e l’opuscolo distribuito a ciascuna di esse.

Corsi di cucina con il prodotto tipico per i cittadini

WP 4 b) qualificazione degli operatori economici (produttori e aziende della trasformazione dei prodotti agro-alimentari, con particolare riferimento alla ristorazione e agli agriturismi che offrono servizi ristorativi. •

Formazione degli operatori nella promozione del prodotto tipico attraverso la gastronomia attraverso una visita di scambio di esperienze e buone prassi in HR e IT.

Corsi di cucina con il prodotto tipico per operatori agrituristici e della ristorazione

Promozione dell’uso di produzioni di qualità e della cultura rurale e alimentare legata al territorio: creazione di un opuscolo informativo-educativo (a cura di SCF) da distribuire agli operatori agrituristici e ristoratori

The project is co-funded by the European Union, Instrument for Pre-Accession Assistance


WP5 – VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL TERRITORIO ATTRAVERSO 3 PRODOTTI TIPICI Partner responsabile: Ente pubblico del turismo di Mostar (Bosnia) Si propone la promozione del territorio attraverso 3 prodotti tipici specifici e presenti nei territori inclusi: pasta; carni bovine e suine di razze autoctone e derivati; formaggi. Obiettivo specifico: • Migliorare la presenza turistica nelle zone rurali attraverso una promozione gastronomica specifica • Promozione di partenariati pubblico-privati per la promozione del patrimonio gastronomico adriatico Attività: •

Valorizzazione attrattiva della cultura e del patrimonio gastronomico attraverso lo scambio di esperienze sulla valorizzazione / qualificazione dei prodotti tipici: o Firma di un protocollo di intesa tra i partner per la creazione di gruppi tematici permanenti per la qualificazione delle risorse umane e lo sviluppo di nuove iniziative congiunte per la promozione dei prodotti tipici locali e la definizione delle modalità di accesso e utilizzo della cucina didattica transfrontaliera di Pisino (HR) o Studio di fattibilità e creazione di almeno 2 fattorie didattiche in Istria e 1 in Bosnia, da collegare a quelle presenti sul territorio italiano e avvio di attività pilota o Produzione di mappa dell’area coinvolta e itinerari di degustazione prodotti tipici ed emergenze naturalistiche e culturali…

Manifestazione internazionale transfrontaliera gastronomica sui 3 prodotti tipici (da realizzarsi in BosniaHerzegovina). Il modello di manifestazione proposto è un evento che ospiti uno stand per ciascun partner, alcuni stand di presentazione di prodotti o esperienze (area agroalimentare - ristorazione) e uno-due aree/sale in cui sia possibile effettuare brevi workshop tematici/presentazioni pubbliche. La manifestazione è aperta da un evento pubblico con intervento di autorità locali e di altre regioni e si articola su 2 giornate. Negli stand ciascun espositore offre il proprio materiale informativo e prende contatti coi visitatori. In parallelo, nelle aree/sale workshop, durante le 2 gg di manifestazione si tengono, nell’arco della giornata, alcune presentazioni pubbliche di esperienze / soluzioni, secondo un programma concordato coi partner e gli operatori del settore. La manifestazione si conclude con un evento finale di premiazione dei 3 migliori project work realizzati nelle attività di qualificazione delle risorse umane e la presentazione del ricettario comune e della mappa degli itinerari turistici transfrontalieri.

Pubblicazione di un ricettario comune con le ricette tipiche e le ricette “nuove” create coi prodotti tipici durante le attività di qualificazione delle risorse umane (project work).

The project is co-funded by the European Union, Instrument for Pre-Accession Assistance


KEY-Q Sviluppo sostenibile del turismo rurale attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici e del patrimonio gastronomico dell'Adriatico e il miglioramento della qualificazione delle risorse umane nel settore agro-alimentare

AZIONI TRASVERSALI: NETWORKING e DISSEMINAZIONE WP1 Gestione transfrontaliera e coordinamento (compreso monitoraggio e valutazione progetto) WP2 Comunicazione e disseminazione WP3 CREAZIONE DI UNA CUCINA DIDATTICA

WP4 VALORIZZAZIONE E QUALIFICAZIONE RISORSE UMANE E COMPETENZE del settore agro-alimentare

WP5 VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL TERRITORIO ATTRAVERSO 3 PRODOTTI TIPICI

TRANSFRONTALIERA

Allestimento di una cucina didattica transfrontaliera a Pisino in Croazia (Gortanov brijeg)

a) FORMATORI/SCUOLE 3 Seminari (indicativamente uno sulle carni, uno sulla pasta, uno sul formaggio) x Paese di approfondimento delle competenze nella valorizzazione dell’uso dei prodotti tipici in gastronomia – con esempi di cucina con prodotto tipico Formazione formatori e scambi di buone pratiche (Visite studio e scambio di esperienze degli istituti turistico-alberghieri). Mobilità transfrontaliera (multilaterale) degli studenti (formazione e scuole alberghiere) Modulo didattico e opuscolo per le scuole sui consumi consapevoli e di qualità Corsi di cucina con il prodotto tipico per i cittadini

b) OPERATORI DELLA PRODUZIONE AGROALIMENTARE / RISTORAZIONE Formazione degli operatori (scambio di esperienze sulla valorizzazione / qualificazione dei prodotti tipici) nella promozione del prodotto tipico attraverso la gastronomia Corsi di cucina con il prodotto tipico per operatori agrituristici e della ristorazione Promozione dell’uso di produzioni di qualità e della cultura rurale e alimentare legata al territorio: creazione di un opuscolo informativo-educativo

Valorizzazione attrattiva della cultura e del patrimonio gastronomico protocollo di intesa per la creazione di gruppi tematici permanenti; studio di fattibilità per lo sviluppo di fattorie didattiche; elaborazione mappa web dell’area coinvolta e itinerari di degustazione prodotti tipici ed emergenze naturalistiche e culturali Manifestazione internazionale transfrontaliera gastronomica sui 3 prodotti tipici (da realizzarsi, in prima ipotesi, in Bosnia). Pubblicazione di un ricettario comune con le ricette tipiche e le ricette “nuove” create coi prodotti tipici durante le attività di qualificazione delle risorse umane (project work).

The project is co-funded by the European Union, Instrument for Pre-Accession Assistance

scheda Key - Q DEF agg 2012  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you