Page 1

POVEL: Prevention Of Violence through Education to Legality

1 mercoledĂŹ 27 giugno 12


Progetto Povel  è finanziato dalla Commissione Europa - Direzione Generale Giustizia, Libertà e Sicurezza all’interno del programma Daphne III  Il programma persegue l’obiettivo specifico di contribuire alla prevenzione e alla lotta contro tutte le forme di violenza che si verificano nella sfera pubblica o privata contro i bambini, i giovani e le donne, compresi lo sfruttamento sessuale e la tratta degli esseri umani, adottando misure di prevenzione e fornendo sostegno e protezione alle vittime e ai gruppi a rischio.

2 mercoledì 27 giugno 12


Destinatari del progetto

Destinatari diretti Ragazzi tra i 14 ai 20 anni

  

Destinatari indiretti Operatori dell’educazione / formazione professionale coinvolti negli incontri e nelle attività transnazionali Personale educativo coinvolto nella rilevazione di dati sulla percezione della violenza da parte dei giovani Le comunità locali dei territori coinvolti attraverso le attività di diffusione (rivolta, in particolare, ai sistemi dell’istruzione e formazione)

3 mercoledì 27 giugno 12


Promotori Italia SCF (ente promotore), che interviene insieme a: CEFAL, coordinatore operativo CIVIFORM Opera Sacra Famiglia Provincia di Ravenna Effe.Pi. (partner associato) Belgio: FISSAAJ (Bruxelles e Regione Vallonia) Spagna: Fondazione Trinijove (Barcellona) Francia: IDFormation (Corsica) la rete europea CEC che ha soci in 13 paesi diversi. mercoledì 27 giugno 12

4


Obiettivi del progetto Povel  Offrire agli adolescenti strumenti per proteggerli dalle possibili forme di violenza  Promuovere comportamenti positivi in contrasto a forme di violenza In particolare sono affrontate e studiate le forme di violenza relative a: -

I media Le relazioni tra pari e il bullismo L’uso di alcool L’uso di sostanze psicotrope 5

mercoledì 27 giugno 12


AttivitĂ chiave del progetto

Ricerca qualitativa e quantitativa

Progettazione e sperimentazione dei kit didattici

Azioni di diffusione e disseminazione dei risultati di progetto

6 mercoledĂŹ 27 giugno 12


La ricerca sul campo Gli strumenti di ricerca ideati per il progetto hanno la duplice finalità d’indagare la qualità e la quantità dei fenomeni di violenza tra i giovani. L’obiettivo è finalizzato a comprendere le caratteristiche socio-familiari dei ragazzi e il loro vissuto rispetto al tema della violenza, in particolar modo correlato alle macroaree (relazione tra pari, media, alcol e droga) oggetto di POVEL in cui tale violenza spesso si declina. La fase di ricerca ha raccolto informazioni utili per elaborare, nella seconda parte del progetto, i moduli didattici orientandoli agli elementi emersi come particolarmente rilevanti. Il progetto ha utilizzato due modalità di indagine IL QUESTIONARIO LE ATTIVITA’ CREATIVE - ESPRESSIVE mercoledì 27 giugno 12

7


Preparazione dei kit didattici Cosa intendono i partner per “kit didattici”: • “Raccolta di materiali di apprendimento, di norma digitali, che supportano il coinvolgimento attivo e interattivo del giovane discente nell’apprendere, applicare e trasferire contenuti a nuove situazioni • I kit possono contenere testi, diagrammi, mappe, foto, disegni, tabelle, audio e video clip. • I kit possono indirizzare a visite educative a servizi o strutture • I kit possono indirizzare a incontri con autorità locali, esperti, referenti di servizi locali”

8 mercoledì 27 giugno 12


I kit didattici • Il/i partner di ogni Paese del progetto ha/hanno sviluppato un kit didattico, di durata indicativa tra 8 e 16 ore, su un aspetto della violenza, in particolare: • Fissaaj: violenza correlata all’uso di alcool • IDF: violenza correlata all’uso di droga • SCF (rappresentata per l’azione da Civiform e Cefal): violenza attraverso i media • Trinijove: violenza tra pari, in particolare sul tema del bullismo. presentazioni mercoledì 27 giugno 12


Struttura dei contenuti • Dati • Informazioni dettagliate sull’argomento di cui tratta il kit (bullismo/alcol/droga/media e ITC, a seconda del kit) • Principi legislativi • Come fare a ... • Interazioni con feedback (test, risposte multiple…) e, eventualmente, senza feedback (giochi) • Contatti con servizi di supporto • Glossario • Buone prassi / iniziative

mercoledì 27 giugno 12


Diffusione dei risultati del progetto  Workshop regionali in tutti i Paesi del progetto (tra maggio 2012 e novembre 2012  Evento di Ravenna si svolgerà tra il 13 e il 14 Dicembre 2012, collegato all’assemblea annuale di CEC e a quella di SCF, per favorire la partecipazione di un pubblico transnazionale qualificato.

 ipotesi: a novembre a Udine nell’ambito della settimana della solidarietà

11 mercoledì 27 giugno 12

POVEL presentation for Pordenone meeting  

Objectives and actions of the project

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you