Page 1

Azienda Sanitaria Locale n. 2 dell’Umbria

e l a d e p Os le del Tevere l a V a i d e M


I servizi per il personale 1. La mensa

pag. 5

2. Altre informazioni

pag. 6

3. La guardia medica divisionale e interdivisionale

pag. 8

I servizi rivolti all’utente 4. Accettazione e Ricovero ( in urgenza, ordinario, programmato) pag. 17 5. Attività ambulatoriale prenotazione visite specialistiche

pag. 20

6. Tutor medico

pag. 21

7. Percorso del paziente verso le sale operatorie

pag. 22

8. Consulenze in altre strutture con trasporto all’esterno

pag. 23

9. Ristorazione - pasti per i degenti

pag. 24

10. Documentazione sanitaria

pag. 25

11. Sterilizzazione gestione biancheria e smaltimento rifiuti pag. 26 12. Percorso Frigoemoteca

pag. 28

13. Approvvigionamento farmaci

pag. 29

14. Percorso campioni biologici anatomia patologica

pag. 30

15. Il paziente deceduto in ospedale

pag. 31

Gestione emergenze 16. Emergenza incendio e catastrofi naturali (Sicilia)

pag. 33

17. Emergenza sanitaria intraospedaliera (Sicilia)

pag. 34

18. Norme antincendio (Sicilia)

pag. 36

19. Guardie Divisionali e Interdivisionali

pag. 37


1

La mensa

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale Operatori coinvolti Tutto il personale Motivo: far conoscere le modalità di utilizzo della mensa per gli operatori La mensa per gli operatori è situata al primo piano nella hall d’ingresso dell’ospedale.

r e p i z i v r I se e l a on s il per

I pasti sono in distribuzione con modalità ed orari che verranno comunicati a tutto il personale e affissi all’ingresso della mensa. Ogni pasto va scelto dal menù consultabile on line o su carta ed il vassoio che verrà consegnato nella sala mensa porta il nome dell’operatore che l’ha ordinato. La mensa è accessibile a tutti gli operatori a prescindere dall’orario di servizio ed è a pagamento. Per gli aventi diritto (es. chi fa l’orario spezzato…..) per il pasto è utilizzabile il ticket restaurant. Quanto costa ? Come ci si prenota? On line ? Se non è on line a chi si fa avere l’ordine cartaceo? E chi raccoglie i ticket? All’orario indicato i pasti arrivano tutti insieme? Un’unica volta? E poi quindi si freddano?

5


6

2

Altre informazioni

Responsabilità Direzione Sanitaria Operatori coinvolti Tutto il personale Motivo: far conoscere i principali spazi dedicati al personale e le funzioni e orari del Punto Informativo, dell’URP e orari di accesso alla Direzione Sanitaria. Le porte principali vengono chiuse alle ………..e riaperte alle…………… durante questo periodo l’unico accesso consentito è attraverso il Pronto Soccorso Gli studi medici sono ubicati al primo piano, intono alla balconata che dà sull’atro dell’ingresso principale. In particolare vi si trovano: • Gli studi dei chirurghi e degli anestesisti • Gli studi dei medici e dei fisiatri • Gli studi dei ginecologi • Lungo il corridoio gli studi dei pediatri Invece gli studi dei: radiologi, patologici clinici, nefrologi, endoscopisti e dei medici del Pronto Soccorso si trovano all’interno delle rispettive Unità Operative. Al primo piano lungo la balconata, a sinistra salendo con la scala mobile si trova la sala convegni attrezzata per proiezioni multimediali ( l’accesso e l’utilizzo è autorizzato dalla Direzione Medica dell’Ospedale) e vicino si trova la cappella di preghiera.

Al piano terreno, a sinistra dell’ingresso, si trova un grande mappa dell’ospeda7 le, e tutta l’area di Uffici Amministrativi aperti al pubblico: • CUP, Font office e Back office, aperto ….. dalle …. alle…………….. • (effettua: prenotazioni, dichiarazioni di nascita…….) • URP aperto dalle…..alle……. per reclami e segnalazioni e supporto a difficoltà particolari per l’utilizzo sei servizi offerti dalla struttura ospedaliera e ambulatoriale. • Ufficio per la richiesta di copie delle cartelle cliniche aperto dalle ……. alle . …….. • La Dichiarazione di nascita per i nati in Ospedale viene fatta direttamente presso l’ufficio apposito nella zona back office del CUP Il Punto di Informazioni è situato al grande bancone posto nell’ingresso è aperto dalle ….alle… e orienta i cittadini sull’utilizzo della struttura. La Direzione Medica dell’ospedale è situata al 1° piano del Blocco C (a destra guardando l’ingresso principale), l’accesso è consentito in orario ………….. Il centralino è situato al piano terreno zona ingresso e osserva l’orario 8.00 20.00, dopo quest’ora entra in funzione il centralino unico aziendale ubicato presso l’Ospedale di Assisi.


3

8

La guardia medica divisionale e interdivisionale

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale Operatori coinvolti Tutto il personale Motivo: far conoscere i riferimenti per gli interventi medici urgenti la notte e i giorni festivi. • • • • • • •

Nell’ospedale della media Valle del Tevere sono presenti: La guardia divisionale di ostetricia La stanza del medico si trova nella zona del roaming in La guardia divisionale di anestesia La stanza del medico si trova nell’area delle degenze chirurgica Il Pronto Soccorso e il 118 La stanza del medico di trova nell’area operativa della UO.

L’attivazione del medico di turno può essere richiesta in situazione di urgenza. Recapiti telefonici ? delle stanze ? di cellulari dedicati ???

I servizi rivolti all’utente

9


4

Accettazione e Ricovero (ordinario o in urgenza)

Responsabiliità Direzione Medica dell’Ospedale - Direzione UO Operatori coinvolti: Coordinatori delle UO, medici e personale infermieristico ed ostetrico Motivo: Gestire correttamente le procedura di accettazione sanitaria

i t l vo i r i I serviz e all’utent

L’assistenza ospedaliera può essere erogata con: Ricovero in emergenza ed urgenza Ricovero programmato in regime ordinario E per la Chirurgia anche con Ricovero programmato ordinario con degenza post-operatoria non oltre le 72 ore - Week Surgery Ricovero programmato a ciclo diurno: Day Surgery L’accettazione amministrativa viene effettuata direttamente dalla UO di degenza contestualmente al ricovero per i ricoveri programmati Il coordinatore infermieristico o l’infermiere in servizio provvedono ad effettuare l’accettazione amministrativa utilizzando il PC in dotazione, fornito dell’apposito programma ADT per l’accettazione del ricovero. Al momento della dimissione viene chiusa la SDO, stampati tutti i file relativi al paziente ( referti diagnostici presenti tra la refertazione informatizzata) e quindi inseriti nella cartella cartacea; questa viene consegnata alla Direzione Medica dell’Ospedale per l’archiviazione, dopo la corretta effettuazione delle procedure relative al controllo, dopo una settimana o, al massimo ??? giorni. È la Direzione che poi provvede all’archiviazione. In caso di ricovero di una persona con precedenti, la cartella clinica viene richiesta direttamente alla Direzione Sanitaria che provvederà a consegnarla alla UO richiedente.

11


Documentazione che il paziente deve avere il per il ricovero: 12 Il paziente deve presentare al personale del reparto di degenza i seguenti documenti: 1. Tessera Sanitaria 2. Documento valido di identità 3. Codice fiscale 4. Impegnativa con la proposta di ricovero del Medico specialista o Medico di famiglia se è un ricovero programmato 5. Per i cittadini dell’Unione Europea la Tessera Sanitaria Europea di assicurazione o un documento equivalente rilasciato dal Paese di provenienza 6. Per i cittadini di Paesi che hanno stipulato accordi bilaterali con l’Italia il Modello di assistenza rilasciato dal Paese di provenienza 7. Per i cittadini di altri Paesi extracomunitari: documento in regola con le norme di ingresso e soggiorno in Italia, Tessera di Iscrizione al SSN (STP) e documento di riconoscimento Ricovero in emergenza urgenza. Il ricovero urgente avviene attraverso un accesso diretto della persona al Pronto Soccorso. Dopo eventuali interventi diagnostico terapeutici immediati e/o un periodo di osservazione presso l’UO, il personale medico valuta la necessità del ricovero urgente, contattando il medico specialista del reparto di degenza più indicato per la situazione clinica riscontrata. L’operatore provvederà a registrare i dati in PS-NET, a stampare la Scheda di Accettazione Ricovero (SAR) -cartacea- e la invierà all’Unità Operativa di ricovero. Ricovero programmato in regime ordinario Il ricovero ordinario avviene previa valutazione ambulatoriale del quadro clinico della persona da parte di un medico specialista o di un medico di Medicina Generale (di Famiglia ) L’accettazione dei ricoveri in regime ordinario avviene direttamente presso la UO di degenza, su valutazione dello specialista della U.O.

Week e Day Surgery La proposta di ricovero in Day Surgery è avanzata dopo una valutazione ambu- 13 latoriale del chirurgo della struttura, se il caso clinico della persona risponde ai requisiti e ai criteri previsti per questo tipo di ricovero. Il ricovero viene programmato sulla base di una lista di attesa gestita con il criterio clinico - cronologico. Dopo la visita specialistica chirurgica, la persona verrà dalla UO di Day Surgery (in particolare dal Coordinatore Infermieristico) con tutte le indicazioni per accedere agli accertamenti diagnostici e al il ricovero. L’accettazione dei ricoveri in Week o Day Surgery avviene direttamente presso l’UO di degenza Le degenze della riabilitazione Le UO di riabilitazione cardiologica e ortopedica sono dedicate all’accoglienza degli utenti provenienti dalle UO Ospedaliere ( Aziendali ed extra aziendali). Pertanto non si tratta di ricoveri veri e propri, ma di trasferimenti da altra UO o da altra Struttura, salvo casi particolari. NB La movimentazione dei degenti (situazione posti letto) viene totalmente informatizzata: nel sistema ADT l’UO registra giornalmente l’arrivo dei nuovi degenti, le dimissioni entro le ore 12.00 Dopo questo termine la Direzione Medica dell’Ospedale può consultare nel programma la situazione aggiornata dei presenti in ciascuna UO e quindi la disponibilità dei posti letto.


5

14

Attività ambulatoriale prenotazione visite specialistiche

6

Tutor medico

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale -Direzione UO- Responsabile Specialistica

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale - Direzione UO

Operatori coinvolti: Coordinatori delle UO, medici , personale infermieristico ed ostetrico e ciascun professionista coinvolto nell’attività ambulatoriale. Personale CUP

Operatori coinvolti: Direttori dei Dipartimenti ospedalieri, Responsabili delle UO di ricovero, medici

Motivo: Gestire correttamente le procedura per le Visite Specialistiche •

• • • • •

Motivo: Definire la figura del tutor medico e le sue funzioni e responsabilità nel percorso di cura del paziente

L’operatore del front-office del CUP rilascia al paziente una informativa sulle modalità di preparazione, nei casi previsti.

Il tutor svolge funzioni di corretta gestione del percorso di cura e di referente, pertanto: • Organizza attivamente il percorso di cura del paziente sia nelle fasi mediche che logistiche, tenendo conto delle politiche gestionali dell’ospedale • Si collega interdisciplinarmente con altre professionalità o unità operative • Informa il paziente, i familiari e il medico di medicina generale/pls per quanto concerne la condizioni cliniche e le modalità previste per l’attuazione del percorso di cura.

Nell’esecuzione dell’attività ambulatoriale, lo specialista può concludere l’iter diagnostico oppure richiedere ulteriori accertamenti, utilizzando l’apposito ricettario SSR Al termine dell’iter, lo specialista rinvia al MMG o al PLS il paziente rilasciandogli una copia del referto nel quale sono descritti i principali accertamenti praticati e loro risultanze, le conclusioni diagnostiche e di prognosi e le eventuali indicazioni terapeutiche.

Inoltre il medico tutor, anche in collaborazione con il coordinatore infermieristico dell’UO, gestisce la fase di dimissione del paziente attraverso: • La predisposizione della lettera di dimissione • L’eventuale dimissione protetta secondo la procedura aziendale. • La comunicazione col MMG/PLS del paziente per quanto attiene la DP o eventuali particolari problematiche diagnostico - terapeutiche • L’informazione al paziente ed ai suoi familiari

La prenotazione si effettua attraverso il CUP, con regolarizzazione del pagamento del ticket, ove dovuto. In fase di prenotazione, ove richiesto, vengono utilizzati i criteri di priorità definiti dai RAO adottati a livello aziendale

Infine il medico tutor cura: • La chiusura della cartella clinica verificandone la completezza, con la collaborazione col Coordinatore infermieristico dell’UO • La compilazione del SDO in tutte le sue parti. Come ne viene data informazione all’utente e ai familiari? Il suo nome viene scritto con l’apposita dicitura sul Diario Clinico

15


16

7

Percorso del paziente verso le sale operatorie

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale - Direzione UO Chirurgia, Day Surgery e Ostetricia Operatori coinvolti: Coordinatori ed operatori della Chirurgia, della Day Surgery e di Ostetricia

8

Consulenze in altre strutture

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale Operatori coinvolti: Medici - Coordinatori delle UO, personale infermieristico ed ostetrico

Motivo: Per un corretto collegamento tra le UO e il Blocco Operatorio

Motivo: Gestire correttamente le procedura di richiesta di consulenze specialistiche in altre strutture ospedaliere per persone degenti e il loro trasporto

Il paziente è condotto davanti alla sala operatoria con il proprio letto di degenza. Il blocco operatorio si trova al piano 2 BOLCCO E:

La richiesta per esami medici non eseguibili all’interno della struttura ospedaliera deve essere debitamente compilata e firmata e consegnata alla Direzione Medica dell’Ospedale che l’autorizzerà.

Si arriva davanti al “passa malati” , previa chiamata con l’apposito campanello dell’infermiere di sala chirurgica, si posiziona il paziente sul passa malati” Il paziente verrà preso in consegna dagli operatori della sala operatoria. Il letto di degenza ( o la carrozzina) rimarranno stazionati lungo il corridoio fuori dalla sala operatoria. Per evitare lo scambio dei letti in sosta, sarà necessario apporre sulla sponda un identificativo con numero di stanza/letto. Al termine dell’intervento, previa chiamata, il paziente viene preso in carico dal personale del reparto di appartenenza sempre attraverso il passa malati, e ricondotto nella propria stanza. È quindi fatto divieto assoluto al personale non di sala operatoria l’ingresso al blocco operatorio.

Il trasporto viene organizzato dalla “centrale operativa trasporti sanitari” tramite apposita procedura informatizzata.

17


18

9

Ristorazione - pasti per i degenti

Responsabilità Direzione Sanitaria Operatori coinvolti: Coordinatori delle UO, personale infermieristico, ostetrico ed OSS Motivo: Gestire correttamente l’ordinazione e la distribuzione dei pasti per i degenti. Il menù dal quale scegliere il pasto si trova affisso in ogni stanza di degenza e nei soggiorni/sale mensa dei reparti. Il menù è articolato su quattro settimane e varia al cambio di stagione ( l’invernale è in vigore dal 1°ottobre al 30 maggio; l’estivo dal 1°giugno al 30 settembre) offrendo un’ampia varietà di piatti tutti i giorni. La scelta da parte del paziente viene fatta su scheda cartacea consegnata e ritirata dal personale il giorno precedente l’utilizzo. L’ordine dei pasti viene effettuato sulla base delle scelte dei pazienti on line nelle modalità previste dalla procedura, e comunque entro e non oltre le ore 13.00. L’operatore addetto all’attività di rigenerazione dei pasti, partendo dal locale di rigenerazione situato al livello 0 nell’area definita “ zona tecnica” consegna il carrello ad ogni reparto dove viene preso in consegna dagli operatori del reparto per la distribuzione. La distribuzione avviene con vassoio personalizzato con la sigla del paziente, da personale dotato di apposito vestiario e guanti monouso. Vengono forniti a ciascun paziente anche le posate, tovaglioli e bicchieri monouso. Gli orari di distribuzione dei pasti indicativamente sono: colazione dalle ore 7.00 alle ore 8.00 pranzo dalle ore 12.30 alle ore 13.00 merenda dalle ore 16.00 alle 17.00 cena dalle ore 18.30 alle ore 19.30 Il ritiro e la consegna dello sporco avviene dal reparto all’operatore addetto che lo riporta nel locale di raccolta situato Esiste la possibilità di ordinare “il pasto di emergenza” per nuovi ingressi, per pazienti con particolari problemi intercorsi “all’ultimo momento” ecc. La procedura relativa, diversa da quella di cui sopra, è consultabile tra le procedure presenti in reparto. Le colazioni e le merende vengono distribuite dal personale addetto attraverso l’utilizzo di distributori automatici disponibili presso ogni UO utilizzabili solo dal personale per i degenti. La ditta fornisce la cucinetta delle UO di: sale, olio, aceto, zucchero, the e camomilla in confezioni monodose e limoni.

10

Documentazione sanitaria

Gestione cartella clinica - Archiviazione Responsabilità Direzione Sanitaria - Responsabile Unità Operativa Operatori coinvolti: Operatori Direzione Sanitaria, Dirigenti Medici, Coordinatori UO - Operatori SITRO- Operatori Amministrativi Motivazione: gestire la cartella clinica fino all’archiviazione 1. La compilazione della SDO avviene direttamente al momento dell’accettazione di ogni UO ed è informatizzata. 2. La cartella clinica viene conservata, durante il periodo di degenza della persona, nell’ufficio del coordinatore infermieristico che ne è legalmente responsabile 3. La cartella clinica accompagna l’utente negli eventuali trasferimenti all’interno o all’esterno dell’Ospedale 4. Al momento della dimissione, la SDO viene chiusa, stampata e firmata dal Medico tutor e inserita nella cartella clinica con tutta la documentazione cartacea, come da procedura. 5. Dopo i controlli previsti dalla procedura la cartella clinica viene inviata entro una settimana o al massimo entro 15 giorni alla Direzione Medica dell’ospedale che provvederà ad ulteriore verifica e all’archiviazione nell’apposito locale situato al piano 0 del blocco A di fronte agli spogliatoi, accessibile solo con specifica autorizzazione 6. Se l’UO ha necessità di avere una cartella clinica di un’utente (per un eventuale ulteriore ricovero) ne fa domanda alla Direzione Medica dell’Ospedale che provvederà a consegnarla entro il più breve tempo possibile

19


20

11

Sterilizzazione gestione biancheria e smaltimento rifiuti

Responsabilità Direzione Sanitaria - Coordinatore Infermieristico Unità Operativa Operatori coinvolti: Coordinatori UO - Tutti gli operatori sanitari delle UO e degli Ambulatori Specialistici Motivazione: Saper utilizzare correttamente tutte le procedure per la pulizia e sterilizzazione dei materiali, della biancheria e per lo smaltimento dei rifiuti Sterilizzazione La zona prevista per la sterilizzazione del materiale è situata dentro il blocco operatorio Livello 2 blocco B La procedura per la sterilizzazione si trova in tutte le UO, Ambulatori specialistici e Sale operatorie: occorre attenervisi in maniera scrupolosa. Il materiale da sterilizzare va posizionato ………………………. contrassegnato dal nome della UO o dell’Ambulatorio e va ritirato nella stessa zona nella parte contrassegnata con la dicitura “sterilizzato” e nello spazio con il nome della UO o dell’Ambulatorio specialistico. La sterilizzazione è di competenza del personale dedicato. Raccolta e smaltimento rifiuti a rischio infettivo I rifiuti da raccogliere con questa modalità sono solo quelli indicati nella procedura “raccolta e lo smaltimento dei rifiuti a rischio infettivo” Vanno rispettate scrupolosamente le norme comportamentali per la chiusura dei contenitori e il loro posizionamento all’interno del deposito temporaneo (individuato in ogni UO). La raccolta ed il trasporto dal deposito temporaneo all’isola ecologica è affidato agli operatori del Servizio di pulizia e sanificazione in appalto Per quanto riguarda i rifiuti soggetti a raccolta differenziata e che richiedono particolari modalità di smaltimento occorre attenersi ESCLUSIVAMENTE alle modalità previste dalla procedura: in generale la richiesta parte dal Coordinatore della UO e va al Gruppo Tecnico per la Gestione dei Rifiuti aziendali. Il trasporto viene effettuato dagli operatori del Servizio di pulizia e sanificazione in appalto

Raccolta biancheria sporca Motivo: Gestire correttamente la raccolta della biancheria sporca, biancheria imbrattata da materiale biologico, biancheria infetta, biancheria contaminata da antiblastici Il rifornimento di tutto il materiale previsto dal capitolato (biancheria, teli……) avviene attraverso gli operatori della società appaltatrice negli orari stabiliti dalla procedura affissi fuori dall’armadio mobile situato fuori del deposito della biancheria pulita La biancheria sporca, secondo la tipologia di appartenenza, viene raccolta in sacchi appositi identificati con “codice colore” e posizionati all’interno del deposito specifico individuato presso ogni UO. Il trasporto dei sacchi allo stabilimento di lavaggio avviene a cura del personale della società appaltatrice Gli orari del ritiro dei sacchi sono indicati nella procedura consultabile presso la sala dell’Infermeria, e affissi sulla porta del locale individuato per il deposito. N.B. USO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE: I dispositivi di protezione aziendale sono previsti dallo specifico profilo di rischio e sono in dotazione per ogni operatore: VANNO UTILIZZATI!

21


22

12

Percorso Frigoemoteca

13

Approvvigionamento farmaci

Responsabilità: Direzione Sanitaria - Responsabile - Dirigente Medico Frigoemoteca Coordinatore Infermieristico Unità Operativa

Responsabilità: Direzione Sanitaria - Direttore Farmacia - Coordinatore Infermieristico Unità Operative

Operatori coinvolti: Coordinatori UO - Tutti gli operatori sanitari

Operatori coinvolti: Coordinatori UO - Medici - Farmacisti - Tutti gli operatori sanitari

Motivazione: far conoscere l’ubicazione del servizio di frigo emoteca Il ritiro delle unità ematiche, entro il tempo specificato nella richiesta (solitamente la mattina prima dell’esecuzione degli interventi od altre attività assistenziali) va eseguito dal personale delle UO. La Frigoemoteca è situata al piano 2 nel blocco C all’interno dell’area chirurgica comune; l’accesso avviene solo su autorizzazione del responsabile Per le modalità di utilizzo del servizio gli operatori dovranno fare riferimento e attenersi scrupolosamente alla procedura consultabile presso l’ufficio del Coordinatore Infermieristico di ogni UO

Motivazione: far conoscere le modalità per l’approvvigionamento dei farmaci e presidi medico chirurgici La procedura di ordine dei farmaci è ON LINE: il programma di ordinazione è informatizzato La Ditta consegnerà i prodotti nel giorno feriale utile individuato nel piano di consegne settimanali negli orari previsti nel disciplinare di riferimento, presso i seguenti punti di consegna dei Presidi ospedalieri: • Direttamente alle UU.OO. a ciclo continuo o attivo nelle 12 h (UU.OO. di Medicina, di • Chirurgia, di Ostetricia-Ginecologia, di Pediatria, Sale operatorie, di Pronto Soccorso, di • Nefrologia e Dialisi, Laboratori di analisi chimico-cliniche, di Diagnostica per Immagini). • Relativamente agli altri servizi (endoscopie, ambulatori, etc.) presso gli stessi negli orari in cui sono attivi, ovvero presso altri servizi contigui negli orari in cui tali servizi non sono in attività. Al di fuori dei giorni e degli orari stabiliti nel piano di consegne settimanali, i CdC inoltreranno le richieste urgenti di approvvigionamento, per mezzo del modello C, al Farmacista di Area ovvero al Farmacista in turno di reperibilità. Per le disposizioni che riguardano la richiesta, la consegna, l’immagazzinamento e le verifiche si rimanda alla procedura aziendale che è consultabile...

23


24

14

Percorso campioni biologici anatomia patologica

Responsabilità: Direzione Sanitaria - Direttore Anatomia Patologica o Laboratorio - Coordinatore Infermieristico Unità Operative Operatori coinvolti: Coordinatori UO - Medici - Biologi - Tutti gli operatori sanitari Motivazione: far conoscere l’ubicazione del servizio di laboratorio e regolare l’invio dei campioni I campioni devono essere inviati in contenitori rigidi a chiusura ermetica e di misura idonea con sopra scritti i dati anagrafici del paziente, data di interventi e tipo di materiale inviato e firma dell’operatore che ha inserito il pezzo. Ogni campione dovrà essere accompagnato da una apposita modulistica che sarà disponibile presso la Direzione Medica dell’Ospedale Il materiale fissato deve essere consegnato direttamente al servizio di anatomia patologica da lunedì al venerdì dalle….alle…; Il materiale allo stato fresco deve essere inviato direttamente al servizio nel più breve tempo possibile e comunque non oltre XXX ore dal prelievo Per le biopsie endoscopiche si raccomanda di inviarle al servizio celermente, al massimo entro le 24-36 ore dal prelievo Le istruzioni dettagliate sono consultabili tra le procedure conservate presso l’Ufficio del Coordinatore Infermieristico delle UO e degli Ambulatori Specialistici Il servizio di anatomia patologica è situato al livello “0” blocco C1 nella zona laboratori

15

Il paziente deceduto in ospedale

Responsabilità: Direzione Sanitaria - Direttori Unità Operative Operatori coinvolti: Coordinatori UO - Medici - Infermieri e OSS Motivazione: far conoscere la corretta gestione del percorso relativo alla persona morta in ospedale. Il paziente deceduto, munito di cartellino di identificazione, viene portato alla sala di osservazione della camera mortuaria. Il trasporto della salma viene effettuato dal personale della UO in cui è avvenuto il decesso, mediante apposita lettiga che, a trasporto avvenuto deve essere ricollocata al posto destinatole. L’obitorio è chiuso a chiave: Le chiavi della porta interna e dell’accesso esterno sono depositate …………………… Il personale che trasporta la salma avrà accesso alle chiavi depositate presso…………… La Camera Mortuaria è situata al Piano terra, Blocco C (ingresso esterno, ultima porta a sinistra dopo la porta di ingresso del personale). Internamente si accede alla Camera Mortuaria attraverso……………..i montacarichi (ascensori riservati) della linea dello “sporco” In presenza della salma l’obitorio rimane aperto anche dall’esterno. La porta dell’obitorio viene comunque chiusa dalle ore 20.00 di sera alle ore 5.00 del mattino: Nel caso in cui l’obitorio risulti chiuso, i visitatori possono richiedere la chiave …………… ………………………………………dove vi è un registro in cui si annota il nome con la firma del richiedente, la data e l’orario della consegna e restituzione della chiave. L’obitorio non è accessibile a personale esterno durante le ore notturne. Per qualsiasi altra informazione si fa riferimento alla procedura esistente e consultabile presso ogni UO e la direzione sanitaria.

25


26

Legenda colore divise/professionalità AMARANTO: dialisi, pronto soccorso, gastroenterologia (i medici con camice bianco, gli altri operatori con casacca e pantaloni amaranto) zoccolo bianco I coordinatori Infermieristici con profili più scuri su collo e maniche

VERDE ACQUA: tutte le degenze e i poliambulatori, i Medici con camice bianco e gli operatori con casacca e pantaloni in verde acqua; zoccolo verde I coordinatori Infermieristici con profili più scuri su collo e maniche Gli operatori del reparto di pediatria con disegni stampati

GLICINE. Ostetricia, i Medici con camice bianco e gli operatori con casacca e pantaloni glicine I coordinatori Infermieristici con profili più scuri su collo e maniche da finire………….

27


LIVELLO 0

28

LIVELLO 1

U.R.P

C.U.P

C.U.P Centro Unico di Prenotazione

C.U.P

Poliambulatorio specialistico

sportello amministrativo richiesta cartelle cliniche dichiarazioni nascita anagrafe assistiti

cardiologia riabilitativa

sportello bancomat

gastroenterologia/endoscopia digestiva

bar

diagnostica per immagini

u.r.p Ufficio Relazioni con il Pubblico

riabilitazione ortopedica RSA - residenza sanitaria assistita

U.R.P

nefrologia E dialisi

servizi con ingresso esterno

direzione medica

camera mortuaria

unitĂ raccolta sangue luogo di preghiera servizi con ingresso esterno Pronto soccorso

29


LIVELLO 2

30

medicina degenza ordinaria day hospital oncologia Area chirurgico-ginecologica degenza ordinaria day surgery Area materno-infantile punto nascita day hospital pediatrico ostetricia


16

Emergenza incendio e catastrofi naturali

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale Operatori coinvolti Tutto il personale Motivo: gestire emergenze generali nel nuovo Ospedale della Media Valle del Tevere In caso di terremoto tutte le persone presenti nella struttura dovranno:

e on i t s e G e z n e g r eme

Durante l’evento • Interrompere momentaneamente l’attività in corso • Adoperarsi per evitare il panico e tranquillizzare gli utenti • Allontanarsi e allontanare gli utenti dalla finestre e dalle vetrate, dagli scaffali e in genere dagli oggetti che potrebbero cadere • Cercare di portarsi in prossimità di strutture di cemento armato (pilastri, travi..) o di ripararsi sotto banchi, tavoli, scrivanie, ecc. • Mettere in sicurezza le attrezzature elettromedicali con le quali stanno eventualmente operando. Al termine dell’evento: • prodigarsi tutti al fine di far mantenere la calma ai degenti e visitatori in collaborazione con il proprio Preposto • segnalare al più vicino addetto alla squadra antincendio danni o lesioni rilevate Il centralinista con i mezzi a disposizione chiama: • gli addetti alla manutenzione • gli addetti alla squadra antincendio • il responsabile della gestione dell’Emergenza

33


34

17

Emergenza incendio

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale Operatori coinvolti Tutto il personale Motivo: Gestire l’emergenza incendi nel nuovo Ospedale della Media Valle del Tevere In caso di rilevazione di incendio (sia da dispositivo che da situazione visiva), attivare l’allarme antincendio ove siano presenti gli appositi pulsanti. Per l’evacuazione seguire i percorsi indicati dalle planimetrie e dalla segnaletica apposita. NON USARE VIE ALTERNATIVE I dispositivi di estinzione. Gli estintori sono tra gli strumenti più importanti di protezione per poter intervenire negli incendi di lieve entità Possono essere utilizzati da chiunque abbia ricevuto un’apposita formazione, anche se non facente parte delle squadre di primo intervento. La USL 2 ha in dotazione estintori ABC utilizzabili indifferentemente su ogni tipo di sostanza e anche su apparecchiature elettriche

Schema riassuntivo per l’emergenza incendio: Allertamento: Avvisare subito il collega più vicino che a sua volta contatterà il Servizio del centralino tel……………. Salvataggio: Aiutare ad allontanarsi dalla zona dell’evento eventuali persone presenti, soprattutto in casi di pazienti o di persone con difficoltosa motilità Intervento: Prendere l’estintore e avvicinarsi cautamente all’incendio: Se possibile. Tentare di spegnere l’incendio e/o aprire le finestre e/o evacuare i presenti. Informazione: Dopo il primo intervento, aggiornare il centralino sulla situazione (incendio spento, sotto controllo o in pieno sviluppo) In attesa dei soccorsi: Allontanare le sostanze combustibili presenti nelle vicinanze dell’incendio. Chiudere le porte REI PRECAUZIONI Disattivare l’impianto di condizionamento aria Aprire le finestre per far fuoriuscire i fumi Chiudere le porte REI Non usare gli ascensori

35


36

18

Emergenza sanitaria intraospedaliera

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale, Il Coordinatore infermieristico della UO Operatori coinvolti Tutto il personale Motivo: far conoscere a tutto il personale il corretto percorso per la sicurezza del paziente in caso di emergenza intraospedaliera. In ogni UO del Nuovo Ospedale della Media Valle del Tevere è presente un carrello adibito all’emergenza con defibrillatore DAE e farmaci d’emergenza Il carrello dell’emergenza è ubicato sempre nello stesso posto, noto a tutti gli operatori e fornito di tutto il materiale per le potenziali emergenze generiche e specifiche dell’UO: Il coordinatore infermieristico della UO è il responsabile delle diffusione delle indicazioni per la gestione dello stesso. A cadenza giornaliera deve essere controllato il funzionamento delle apparecchiature e il contenuto in presidi e farmaci. Ad ogni turno, l’infermiere controlla la completezza del carrello dell’emergenza attraverso una check list datata e firmata. L’infermiere che fa uso di materiale di emergenza ha l’obbligo del ripristino di quanto utilizzato immediatamente al termine della prestazione. Le chiamate di emergenza devono essere annotate su apposito registro.

19

Percorso del personale (ingresso/timbratura/spogliatoi)

Responsabilità Direzione Medica dell’Ospedale Operatori coinvolti Tutto il personale Motivo: far conoscere a tutto il personale il corretto percorso in riferimento a parcheggio, ingresso, timbratura, spogliatoio L’area per il parcheggio del personale è identificata con apposita segnaletica e si trova a sinistra del fronte dell’ospedale. Dalla 1° porta a sx dell’ingresso principale, si accede alla zona dedicata al personale: l’ingresso è consentito solo con il badge. Lungo il corridoio è situato l’orologio marcatempo e gli accessi agli spogliatoi. Gli spogliatoi (uno per le donne e uno per gli uomini) sono centralizzati per tutto il personale e sono situati all’ingresso del Blocco A al livello 0. All’interno vi si trovano gli armadietti personali per ciascun operatore. Tutti gli operatori, prima di accedere alle rispettive sedi operative indossano gli abiti di lavoro (divise) in quest’area; È vietato utilizzare qualsiasi tipo di vestiario non specifico per la propria tipologia professionale! All’uscita dagli spogliatoi si trova una porta per l’accesso ai corridoi della struttura ospedaliera: la porta è apribile direttamente solo dall’interno della zona spogliatoi. Al termine dell’orario di lavoro per rientrare nella zona spogliatoi occorre ripassare il badge per aprire la porta di acceso all’area. Questo “isolamento” dell’area del personale è stato realizzato per motivi di sicurezza NB: Ricordarsi di portare sempre con sé il badge! La consegna ed il ritiro delle divise sono centralizzati e avvengono nella zona dedicata (guardaroba) livello 0 “zona tecnica”. Sono a carico di ogni operatore la consegna ed il ritiro della divisa e sono consentiti in fasce orarie stabilite. Gli orari sono esposti anche in prossimità del “guardaroba” e presso ogni UO. NB Ogni operatore è dotato di un cartellino identificativo che va appuntato e tenuto sempre visibile sulla divisa di lavoro.

37


Azienda Sanitaria Locale n. 2 dell’Umbria

www.ausl2.umbria.it

Carta dei servizi nuovo ospedale di Pantalla  

Nuovo Ospedale della Media Valle del Tevere

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you