Issuu on Google+

“Tecniko & Pratiko” supplemento del mensile “Sherwood - Foreste ed Alberi Oggi “ Anno 15, numero 3 - Aprile 2009 - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 8conv. in L. 27/02/2004 n° 46 art. 1, comma 1, DCB/10/2004, Arezzo

Tecniko & Pratiko In rassegna

Fresaceppi e decespugliatori forestali

Manutenzione del verde

Cippatrice “da strada” Tecnica tree-climbing

Teleferica semplice Vegetazione ripariale

Manuale per la gestione

VerdeFuoriForesta 53


Tecniko & Pratiko

Editore Compagnia delle Foreste S.r.l. Sede Legale, Redazione, Abbonamenti e Pubblicità Via Pietro Aretino 8, 52100 Arezzo Tel. e fax (2 linee) 0575.370846 - Tel. 0575.323504 Posta elettronica: sherwood@compagniadelleforeste.it Sito internet: www.compagniadelleforeste.it

Attrezzature e servizi per chi lavora con gli alberi

53

Direttore Responsabile Paolo Mori paolomori@compagniadelleforeste.it Direttore Editoriale Massimo Bidini massimobidini@compagniadelleforeste.it In redazione Silvia Bruschini silviabruschini@compagniadelleforeste.it Luigi Torreggiani luigitorreggiani@compagniadelleforeste.it Giuditta Buzzichelli, Davide Coroneo, Carlo Mori, Leda Tiezzi Stampa Industria Grafica Valdarnese S.n.c. - San Giovanni V.no (AR)

Tecniko & pratiko È distribuito in allegato al mensile sherwood dietro pagamento di un unico abbonamento costi 2009 abbonamenti@compagniadelleforeste.it Italia ANNUO ORDINARIO (10 numeri) BIENNALE ORDINARIO (20 numeri) semestrale ORDINARIO (6 numeri) RIDOTTO* PER STUDENTI: ANNUO semestrale

Euro Euro Euro Euro Euro

58,00 105,00 35,00 48,00 31,00

* Inviare attestato di frequenza o pagamento tasse scolastiche anche via fax.

Estero ANNUO ORDINARIO Europa ANNUO ORDINARIO EXTRA Europa Numeri arretrati in Italia PER ABBONATI PER non ABBONATI

Euro 90,00 Euro 120,00 Euro 9,00 Euro 12,00

Numeri arretrati Estero Euro 20,00 (numeri esauriti n. 2-4-5-7-9-20-21-30-31-60-61-62-119-127) pagamento abbonamenti e/o arretrati C/C postale 51821866 intestato a “Compagnia delle Foreste S.r.l.” 52100 Arezzo Assegno bancario o circolare non trasferibile intestato a “Compagnia delle Foreste” inviato con lettera accompagnatoria indicante nome, cognome e indirizzo dove si vuole ricevere la rivista. diffusione e destinatari Liberi Professionisti, Tecnici forestali di Enti Pubblici, Imprese e Cooperative forestali, Pioppicoltori e loro Associazioni, Assessorati Agricoltura e Foreste di Regioni, Province e Comuni, Comunità Montane, Consorzi Forestali, Associazioni ambientaliste, stazioni C.F.S., stazioni ex-A.S.F.D., Aziende regionali delle Foreste, Studenti e Neolaureati delle Facoltà di Scienze Forestali e Scienze Naturali, Istituti di ricerca, Parchi Nazionali, Regionali, Provinciali, Aree Protette, Aziende Forestali, Associazioni di categoria, Volontari antincendio boschivi, e tutti coloro che hanno a che fare con la Filiera Foresta-Legno. Informativa ai sensi dell'art. 13 D. Lgs 196/2003-protezione dei dati personali In ottemperanza a quanto stabilito dall’art. 13 del D. Lgs 196/2003, la Compagnia delle foreste S.r.l. fornisce informazioni riguardanti l'utilizzo ed il trattamento dei dati anagrafici personali in suo possesso. Finalità del trattamento cui sono destinati i dati - I dati anagrafici personali sono trattati esclusivamente nell'ambito della divulgazione della produzione della Casa Editrice, rivista “Sherwood - Foreste ed Alberi Oggi”, con lo scopo di fornire informazione professionale e specializzata.Modalità di trattamento - In relazione alle indicate finalità, il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici, in modo da garantire, ai sensi di legge, la riservatezza e la sicurezza dei dati stessi. I dati non vengono comunicati o diffusi a terzi e per essi viene garantita la massima riservatezza. I dati potranno, eventualmente, essere comunicati alle pubbliche amministrazioni per lo svolgimento delle funzioni istituzionali, nei limiti stabiliti dalla legge. Natura della raccolta - La raccolta dei dati di coloro che hanno sottoscritto un abbonamento ha natura obbligatoria per la stipula ed esecuzione del rapporto contrattuale che si instaura e per motivi di adempimenti di Legge fiscali. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l'impossibilità di instaurare o proseguire il rapporto contrattuale. Il relativo trattamento non è soggetto al consenso dell'interessato. I dati anagrafici di altri soggetti sono stati ripresi da elenchi di pubblico accesso. Diritti dell’interessato - L’interessato ha diritto di ottenere: l’aggiornamento, la rettificazione, l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge. Titolare responsabile - Titolare e responsabile del trattamento dei dati personali è la Compagnia delle Foreste S.r.l., con sede in Arezzo, Via Pietro Aretino 8, nella persona dell'Amministratore Unico Dr. Paolo Mori.

La Redazione, con i prodotti e le marche eventualmente citati all’interno degli articoli, non intende in alcun modo esprimere preferenze o giudizi. Quanto riportato nei testi proviene esclusivamente da esperienze personali degli autori. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione totale o parziale delle illustrazioni e degli articoli pubblicati, con qualsiasi mezzo possibile, elettronico o cartaceo, è subordinata all’autorizzazione scritta dell’Editore. I.V.A. assolta dall’Editore alla fonte ai sensi dell’art.74, 1° comma, lettera C, D.P.R. n.633 del 26/10/72 e succ. modifiche ed integrazioni. Reg. Tribunale di Arezzo n.4/95 del 26/01/95

2

Foto di copertina: Archivio T&P

3 4 6 8 11 12 13 20 22

AssoTeca a cura di S.I.A. Valutazione di stabilità delle piante “Classi di propensione al cedimento”

Parco Macchine di Raffaele Spinelli Heizohack HM 8–400 K Cippato conto terzi

Come si Fa di Sergio Ghivelder e Marco Rinaldi “Smontaggio” controllato degli alberi Uso della teleferica semplice

Notizie dalla Filiera di Luigi Torreggiani Boschi ripari Indirizzi per la gestione selvicolturale

Novità & Notizie Guida all’Acquisto a cura di Massimo Bidini Decespugliatori portatili Rassegna del Mese Decespugliatori portatili, decespugliatori forestali, decespugliatori bordo strada, fresaceppi Compro & Vendo Bacheca

Elenco inserzionisti

dell’Usato

Andreas Sthil S.p.A. pag. 24 Ditta Zucchelli pag. 23 FE.MA. S.r.l. pag. 16 Greifenberg Teleferiche s.n.c. pag. 10 Officina Tollot s.n.c. pag. 19

Seppi M. S.r.l. Uniforest Valentini Teleferiche s.n.c. Weger Biomasse

pag. 22 pag. 20 pag. 23 pag. 21


AssoTeca

a cura di S.I.A.

Valutazione di stabilità delle piante “Classi di propensione al cedimento” Società Italiana d’Arboricoltura - o.n.l.u.s.

Sezione Italiana dell’International Society of Arboriculture

Recentemente sono state approvate, diventando pienamente operative, le nuove “Classi di propensione al cedimento” degli alberi, che sostituiscono integralmente la vecchia classificazione istituita dalla Società Italiana di Arboricoltura (S.I.A.) e denominata FRC.

Da tempo circolavano varie versioni delle Classi di Rischio FRC, per cui era nata l’esigenza di riordinarle in modo tale da rendere univoco l’utilizzo della classificazione nei capitolati d’appalto e negli incarichi professionali. All’interno del Gruppo di Lavoro sulla Stabilità degli Alberi (GLSA) della S.I.A. è quindi scaturita la necessità e l’opportunità di effettuare, dopo anni di onorevole uso delle classi FRC, una verifica sia della forma sia dei contenuti delle classi. Il GLSA si è quindi posto l’obbiettivo della revisione della classificazione degli alberi sotto il profilo della stabilità. Partendo dalla vecchia classificazione, si è prima raccolto le varie versioni in circolazione quindi, successivamente, si è innescato il confronto sulla effettiva corrispondenza del concetto di rischio, richiamato nella dicitura Classi di Rischio e il suo significato nella concezione tecnico scientifica attualmente in uso. Il cammino non è stato semplice né, tanto meno, scontato ma infine si è predisposto un documento rinnovato condiviso ed efficace che non stravolge lo schema logico, in modo da consentire un indolore passaggio dalla vecchia alla nuova impostazione. In sostanza si è voluto risolvere la metonimia fra i concetti di Pericolo e di Rischio: • il pericolo corrisponde alla propensione al cedimento dell’albero o di sue parti oppure, in termini statistici, alla probabilità che si verifichi un cedimento. Questo è ciò che viene valutato con l’analisi visuale o strumentale della stabilità; • il rischio è formato dal prodotto tra la pericolosità insita nella pianta (la propensione al cedimento appunto) e la vulnerabilità del luogo di potenziale caduta e quindi dalla relazione che lega la probabilità del verificarsi di un evento pericoloso con i danni che questo può provocare alle persone e ai manufatti. In sostanza, e per semplificare, l’albero può essere più o meno pericoloso mentre l’uomo (o i suoi beni) sono i soggetti a rischio in quanto, al realizzarsi del pericolo, possono subire dei danni (per cui non si deve parlare di “rischio di caduta piante” o di “rischio di crollo” ma di “pericolo di caduta” e di “pericolo di crollo”). È il soggetto (la persona o i suoi beni) che rischia di rimanere danneggiato se il complemento oggetto (l’albero) esplica la sua propensione al cedimento. La nuova classificazione della propensione al cedimento degli alberi, che sostituisce le vecchie classi FRC nei lavori di valutazione della stabilità degli alberi svolti in Italia, è scaricabile dal sito www.isaitalia.org

S.I.A. Società Italiana di Arboricoltura o.n.l.u.s. Viale Cavriga 3 20052 Monza (MI) Tel./Fax 039.325928 www.isaitalia.org - info@isaitalia.org

Una bacheca per le associazioni La nuova rubrica AssoTeca è uno spazio dedicato all’associazionismo tecnico-professionale forestale ed ambientale. A seconda dell’argomento trattato dalla rivista, ogni mese verrà data voce alle principali associazioni nazionali di riferimento (boscaioli, legno-energia, arboricoltura, verde pubblico e ornamentale ecc.). In questa “bacheca” verranno di volta in volta “appuntate” informazioni e notizie utili a tutto il settore, proposte e curate dalle associazioni stesse qui riconoscibili attraverso il proprio logo.

3


Parco Macchine

di Raffaele Spinelli

Heizohack HM 8-400 K Cippato conto terzi

Foto 1

Organo di taglio La Heizohack HM 8-400 K è una cippatrice a tamburo a lame segmentate e sfalsate (Foto 2), come tutta la gamma. Nel tamburo sono inseriti 10 coltelli suddivisi in 4 file alternativamente di 2 e 3 lame ciascuna. Il vantaggio di avere numerose lame consiste nello smorzamento delle vibrazioni e nella riduzione di eventuali danni, che sarebbero limitati solo al segmento di lama colpito.

Foto 2

Bocca di alimentazione La bocca di alimentazione (Foto 3) è ampia e svasata, con un cingolo di appoggio inferiore ed un robusto rullo superiore, che comprime il materiale avviato al tamburo. L’apertura massima della bocca raggiunge i 40 cm e permette l’inserimento di materiale anche piuttosto voluminoso. Cingolo e rullo sono azionati da motori idraulici che derivano la potenza da una pompa idraulica incorporata alla macchina e montata sull’asse del tamburo (Foto 4). In questo modo il funzionamento della cippatrice non è legato in alcun modo alle caratteristiche dell’impianto idraulico del trattore, che deve solo avere una presa di potenza funzionante con un regime di rotazione compreso tra 540 e 750 gpm. La macchina è stata progettata per poter essere alimentata con una gru idraulica a braccio articolato e pinza caricatronchi. 4

Foto 3

Foto 4

Vaglio, raccolta ed espulsione Il legno, una volta cippato, cade sul fondo della camera di triturazione, passando attraverso un vaglio intercambiabile con maglie di diversa misura, che consentono di calibrare adeguatamente la pezzatura del cippato, dove è raccolto da una doppia coclea (Foto 5) e spostato lateralmente verso la ventola di evacuazione (Foto 6), che provvede a lanciarlo attraverso la doccia di carico (Foto 7). L’azionamento delle coclee e della

ventola è meccanico, perché anche questi dispositivi sono collegati all’asse del tamburo direttamente, nel caso della ventola, o per mezzo di una puleggia (Foto 8), in quello delle coclee. La rotazione della doccia e l’inclinazione del flap superiore invece sono ottenute per mezzo di motori elettrici, più semplici e puliti dei più diffusi motori idraulici che equipaggiano molte cippatrici industriali.


Istruzioni per la lettura

La ditta tedesca Heizomat offre un pacchetto integrato che comprende cippatrici e caldaie, le prime commercializzate con il marchio Heizohack e le seconde con quello Heizomat. La linea Heizohack copre tutta la gamma di taglie, con modelli leggeri per trattore fino ai modelli più pesanti da montare su camion. HM 8-400 K (Foto 1) rappresenta un modello intermedio, già professionale, non ancora di taglia industriale, ideato per consentire ai contoterzisti la produzione di cippato. Questa macchina è predisposta per l’azionamento da parte di trattori agricoli fino ad una potenza massima di 140 kW ed è montata su un rimorchio monoasse (normalmente costruito su misura da sub-fornitori locali) predisposto per il trasporto stradale a bassa velocità. Il peso totale della macchina è pari a 3,4 t, a testimonianza di una costruzione robusta.

In questo spazio vengono presentati gli approfondimenti tecnici e le principali potenzialità d’impiego di macchine e attrezzature forestali viste all’opera “in campo” oppure in occasione di eventi fieristici. Un servizio che vuole permettere a chi lavora fattivamente in bosco, o ha a che fare con la gestione e la manutenzione del verde, di avere un aggiornamento costante, dettagliato e neutrale sui prodotti commercializzati in Italia. Le macchine qui descritte sono scelte ad esclusiva discrezione della Redazione in accordo con gli Autori. La loro presentazione in questo spazio non esprime giudizi di merito né da parte dell’Autore né da parte della Redazione.

Comandi

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Foto 8

Tutte le operazioni quali: la rotazione della doccia di espulsione, il sollevamento e l’abbassamento del piano di alimentazione, vengono effettuate attraverso un comando a distanza di serie. Sono di serie anche la regolazione continua dell’alimentazione tramite un comando servoidraulico, la regolazione elettronica del regime ed il sistema di comando della macchina.

Caratteristiche tecniche Modello

HM 8-400 K

Tipo

A tamburo

N° coltelli

10

Azionamento

p.d.p.

Potenza richiesta (kW)

Fino a 140

Diametro massimo lavorato (cm)

40

Dimensioni d’ingombro (cm)

360 x 260 x 310

Per maggiori informazioni: SAN-HELL GmbH Frazione Tablà, 9 - Bolzano  info@san-hell.com  www.san-hell.com

Peso (kg)

3.400

Foto Autore

Info Raffaele Spinelli, Ricercatore IVALSA/CNR  spinelli@ivalsa.cnr.it

5


Come si Fa

di Sergio Ghivelder e Marco Rinaldi

“Smontaggio” controllato degli alberi Uso della teleferica semplice

Non c’e dubbio che il maggior problema nello “smontaggio” controllato degli alberi è sottovalutare i carichi coinvolti e cercare di tagliare pezzi troppo pesanti. È importante ricordare che ci sarebbe una riduzione del 90% degli incidenti in fase di abbattimento soltanto se si rispettasse la regola primaria di tagliare sempre pezzi piccoli! È vero anche, però, che il sistema tradizionale fatto da corda di tenuta, corda di trazione, carrucola e frizione diventa sovradimensionato e non molto efficiente per rimuovere rami lunghi, di diametri ridotti, a volte rivestiti di chioma e con carichi inferiori ai 50 kg. La teleferica semplice, controllata, è una tecnica di rimozione complessa che amplifica notevolmente i carichi coinvolti e dovrebbe essere adoperata soltanto da arboricoltori molto esperti e solo in caso di estrema necessità. Infatti, dall’esperienza degli autori, un uso ragionato della teleferica semplice abbinato alla tecnica tradizionale è la soluzione migliore nel 99% dei casi. L’articolo vuole illustrare i vantaggi di questa tecnica che consente il trasferimento dei rami lontano dal fusto, velocizza le operazioni di “smontaggio” e riduce i carichi dinamici. Poco utilizzata in Italia, in inglese è chiamata con il nome di Zip-Line o Free-Line.

Cosa serve

Come si lavora

Per la teleferica semplice (Foto 1) sono necessari soltanto una corda portante di buon diametro (preferibilmente leggera e maneggevole) lunga 50/60 m e una decina di anelli di fettuccia di diverse lunghezze (80 e 120 cm o 60 cm per rami molto sottili) con altrettanti moschettoni d’acciaio a leva semplice.

La corda portante viene installata in alto sul rami da tagliare. Per quanto riguarda il taglio, fusto con una bolina a strozzo. I rami da rimuo- possono essere utilizzati, a secondo dei casi, vere vengono legati con un nodo “a bocca di tagli step cut o con la cerniera; in ogni caso è lupo” dalle fettucce, ciascuna dotata di un l’operatore a terra che, tensionando la fune, moschettone in acciaio (Figura 1). L’operatore provoca il distacco finale del ramo che corre in pianta ridireziona la corda portante verso la libero sulla portante sino all’area bersaglio, fettuccia e la fa passare dentro il moschetto- dove viene fatto atterrare semplicemente rilane. La corda poi prosegue sino all’area dove sciando la corda. si intende far atterrare i rami. È possibile e consigliabile posizionare diAncoraggio con verse fettucce prima di bolina a strozzo procedere al taglio. Nel caso di smontaggio di abeti o di altri alberi con ramificazione regolare di rami sottili è possibile, Corda portante studiando una corretta sequenza di tagli, “far scivolare” a terra tre o quattro rami alla volta. Fettuccia e La corda portante può moschettone essere ancorata ovunque nella pianta, purché il diametro del ramo lo consenta. Nel caso di chiome molte aperte, Ramo da tagliare prive di un fusto centrale, è possibile ancorare “Step cut”: la cerniera non è necessaria la fune anche all’esterperché la punta del ramo è sostenuta no, in prossimità dei Figura 1

Foto 1

6

Figura 1


Bolina a strozzo Fettuccia e moschettone

Tecnica per la rimozione di piccole punte: la portante viene tirata in modo da piegare dolcemente la cima prima del distacco finale, riducendo considerevolmente il carico dinamico. La punta poi scivola fino a terra bilanciata da due fettucce

Fettuccia e moschettone il più in alto possibile

Ramo da tagliare Cerniera direzionale: la portante viene tirata nella direzione desiderata come una corda di trazione fino al distacco del ramo che poi scivola verso terra

Corda portante

Fettuccia e moschettone sopra la cerniera

Operatore a terra

Operatore a terra Ancoraggio con bolina a strozzo

Figura 3

Figura 2

Sicurezza

Applicazioni

Limiti

Ci deve essere una distanza di sicurezza tra l’operatore a terra e l’area scelta come bersaglio. È importante ricordare che la corda non deve essere mai ancorata a terra, bensì controllata a mano da uno o al massimo due operatori. Questo perché da una parte è importante che l’operatore a terra possa spostarsi continuamente in modo da ottenere un miglior angolo di trazione e dall’altra, perché rappresenta un limite da rispettare: se l’operatore a terra comincia a sentirsi sbalzare in avanti quando il pezzo scende vuol dire che l’operatore in pianta sta esagerando e comincia a tagliare sezioni troppo pesanti. È comunque sbagliato cercare di tensionare la corda portante per renderla “dritta” (180°). Questo aumenta il carico sull’ancoraggio e sull’operatore a terra. È consigliabile invece, altezza permettendo, di creare un angolo di 120°-150°, tra i due segmenti di corda che si vengono a definire prima e dopo il punto di ancoraggio, per un controllo più morbido. Una volta utilizzate tutte le fettucce gli operatori a terra procederanno a rimandarle al climber in pianta.

Ci sono molteplici applicazioni per la teleferica semplice sia negli interventi di potatura sia in quelli di abbattimento: rimozione di piccole branche direttamente sopra i tetti (Figura 2 la cerniera consente lo spostamento laterale prima del distacco totale), controllo di punte sottili (Figura 3), smontaggio veloce della parte esterna della chioma in modo da accorciare i rami da rimuovere.

Come tutte le tecniche, la teleferica semplice ha dei limiti: innanzitutto, per avere la possibilità di sorvolare eventuali ostacoli, è necessario che i rami da rimuovere non siano troppo bassi e che ci sia un minimo di spazio di manovra intorno alla pianta. Inoltre, è importante ribadire, la teleferica semplice va utilizzata con carichi ridotti, facilmente controllabili a mano dagli operatori a terra. Possiamo considerare 50 kg come un limite estremo, mentre normalmente i carichi non dovrebbero superare i 25/30 kg. La teleferica semplice, oltre a ridurre estremamente i carichi dinamici in tutto il sistema, velocizza sensibilmente la prima fase degli abbattimenti (lo “smontaggio” della chioma) visto che non è necessario riportare una corda in cima alla pianta dopo ogni singolo taglio come avviene normalmente. Il sistema tradizionale continua ad essere quello più adatto e sicuro per la rimozione del fusto principale e delle branche più pesanti.

Info Sergio Ghivelder Titolare e istruttore di Arbor Training, Centro formazione professionale per il tree-climbing  ghivelder@treeclimbing.it Marco Rinaldi Istruttore di Arbor Training, Centro formazione professionale per il tree-climbing  rinaldi@treeclimbing.it Per approfondimenti consultare www.treeclimbing.it Disegni Paolo Bavaresco

7


Notizie dalla Filiera

di Luigi Torreggiani

Boschi ripari

Indirizzi per la gestione selvicolturale La vegetazione ripariale, specie in aree dove non è inserita in un contesto forestale ma agricolo o addirittura urbanizzato, rappresenta una componente di primaria importanza per un territorio. Le funzioni che essa svolge sono sia meccaniche, contrastando l’erosione spondale e regolando i corsi d’acqua, sia naturalistiche, contribuendo alla biodiversità, cosituendo una fonte alimentare e influendo positivamente su temperatura dell’acqua e presenza di inquinanti. Anche queste formazioni forestali, proprio perché giocano un ruolo fondamentale per la sicurezza idraulica, spesso necessitano di una gestione attiva. La Regione Piemonte ha recentemente affrontato la problematica della gestione di questi ambienti organizzando un Seminario Nazionale svoltosi lo scorso Ottobre a Torino. A contorno di questa iniziativa sono stati pubblicati due volumi: gli “Atti del Seminario Nazionale” e gli “Indirizzi per la gestione dei boschi ripari montani e collinari”, entrambi scaricabili gratuitamente sul sito internet www.regione.piemonte.it/montagna, nella pagina “pubblicazioni”. La seconda pubblicazione, da cui è tratto questo articolo, intende facilitare il riconoscimento della vegetazione riparia e sottolineare alcuni aspetti della gestione selvicolturale. Dopo una panoramica su funzioni e dinamiche evolutive dei boschi ripari, il manuale entra nel merito delle operazioni adeguate e inopportune nella gestione di questi ambienti. Infine, attraverso schede pratiche relative alle principali tipologie di popolamenti ripari, vengono segnalate le migliori tecniche d’intervento, desunte dai casi specifici osservati in natura.

Criteri Generali I criteri generali di gestione delle formazioni forestali riparie sono basati su interventi differenziati a seconda dei diversi settori del corso d’acqua (alveo principale, secondario, sponde, casse d’espansione), ravvicinati nel tempo (ritorno sulla stessa superficie ogni 2-10 anni) e volti quindi a creare strutture giovani, stabili, irregolari a gruppi e con la maggior ricchezza di specie possibile. All’interno dell’alveo inciso è consigliato, con un tempo di ritorno di 2-5 anni, il taglio della vegetazione presente, per garantire il deflusso delle piene ordinarie. In queste situazioni è opportuno non permettere lo sviluppo di soggetti con diametro > di 4-10 cm. Nell’alveo secondario gli interventi possono essere invece più distanziati nel tempo, circa ogni 10 anni. All’interno delle casse d’espansione è consigliata la libera evoluzione della vegetazione. Sulle sponde, rispetto al taglio raso, è opportuno un taglio selettivo con intensità e diametro di recidibilità funzionali alle diverse situazioni. In popolamenti radicati sulle lenti ghiaiose e su isolotti è invece opportuno con8

tenere la componente arborea e mantenere la presenza di una buona copertura erbacea ed arbustiva. Quest’ultima è di grande importanza nella struttura dei popolamenti ripari e nel contenimento dell’azione erosiva, pertanto, in zone in cui essa risulti deficita-

ria, è utile interrompere la copertura arborea effettuando diradamenti che lascino spazio e luce favorevoli ad una maggior stratificazione della vegetazione. È sempre da adottare inoltre un criterio di discontinuità: gli interventi devono interessare tratti di vegetazione continui di non oltre 2.000 m intervallati da fasce di discontinuità di almeno 1.000 m. Il periodo di utilizzazione deve corrispondere con quello dei normali boschi cedui, ma con l’attenzione di non arrecare disturbo durante le fasi di riproduzione di ittiofauna e avifauna. Nelle situazioni a monte di centri abitati, ponti e infrastrutture, occorre privilegiare gli interventi finalizzati ad ottimizzare la funzione idraulica: abbattendo i soggetti in precarie condizioni di stabilità, stramaturi, deperienti e ripulendo l’alveo dagli accumuli di materiale legnoso trasportato da eventi di piena. In generale, per le specie idonee, è sempre opportuno il governo a ceduo, poiché permette di ottenere soggetti con un più rapido sviluppo dell’apparato radicale e una maggiore stabilità a causa di un minor sviluppo in altezza e quindi minor peso.


Formazioni lineari dell’Appennino Specie presenti: ontano nero, pioppo bianco, pioppo nero, salice bianco, robinia Prima dell’intervento

Dopo l’intervento

Figura 1

Foto 1

Il taglio di utilizzazione deve prevedere il rilascio di almeno un pollone, scelto come tirasucchio tra quelli meno sviluppati, per evitare l’indebolimento delle ceppaie delle specie con minore facoltà pollonifera. Nelle fasce boscate raggiunte molto raramente in occasione di eventi di piena, è possibile arricchire la compagine del ceduo con riserve di latifoglie nobili (querce, tigli, ciliegio, frassino, olmo montano e aceri). Altri criteri d’intervento riguardano l’utilizzo di sistemi d’esbosco con limitati impatti sul territorio e l’accatastamento immediato del legname di risulta in zone di sicurezza, non raggiungibili dalle acque in caso di piena. È inoltre utile prestare attenzione alle specie esotiche, che localmente possono risultare essere aggressive, cercando di contenerle favorendo quelle autoctone. Questi principi generali, approfonditi caso per caso nella pubblicazione, permettono di far svolgere dalla vegetazione le funzioni meccaniche e naturalistiche fondamentali per la regolazione del corso d’acqua, la sua stabilità e il suo valore ambientale.

Da evitare

Schede tecniche

Gli interventi sulla vegetazione ripariale, tranne che in situazioni di pericolo, non dovrebbero intaccare gli elementi naturali ed estetici delle formazioni forestali, che rivestono un’importante funzione di habitat per numerose specie animali. È opportuno quindi valutare l’intervento ed evitare tagli irrazionali che determinino l’asporto di tutto il soprassuolo o l’eliminazione di particolari alberi con le seguenti caratteristiche: • ceppaie protese sul corso d’acqua (pensili ma stabili, ideale habitat di rifugio per l’ittiofauna); • soggetti pendenti sul corso d’acqua, se stabili (elevato valore estetico); • individui deperienti o morti se non incombenti sul corso d’acqua (luogo ideale di rifugio e nutrimento per insetti e uccelli). Sono inoltre da citare lo sradicamento delle ceppaie e l’eliminazione degli arbusti (salici, sanguinello, pruni, biancospino, evonimo, corniolo, sambuco, ecc.), che oltre a svolgere un’importante funzione meccanica sono fonte di nutrimento per numerose specie animali. È sconsigliato inoltre l’utilizzo di mezzi meccanici pesanti nelle operazioni selvicolturali.

Nella pubblicazione “Indirizzi per la gestione dei boschi ripari montani e collinari” (Foto 1), sono raccolte 13 schede tecniche relative alla maggior parte delle tipologie di popolamento ripario individuabili negli ambienti collinari e montani del Piemonte, ma applicabili anche ad altre realtà territoriali. Attraverso illustrazioni, schemi operativi ed elementi per il riconoscimento delle principali specie, queste schede possono essere di indirizzo agli operatori nel momento della realizzazione degli interventi e fornire utili suggerimenti ai tecnici impegnati nella progettazione degli stessi. Le indicazioni contenute in ogni scheda sono relative alla localizzazione e alla struttura della tipologia, con l’indicazione degli interventi applicabili ed uno schizzo in sezione (Figura 1 e 2) in cui è rappresentato lo stesso popolamento, prima e dopo l’intervento selvicolturale.

Pineta di greto delle Alpi Specie presenti: pino silvestre, ontano bianco, larice, frassino maggiore, acero di monte Prima dell’intervento

Dopo l’intervento

Si invitano i lettori interessati all’argomento a scaricare la pubblicazione per approfondire i singoli aspetti accennati nel presente articolo.

Info Luigi Torreggiani, Dottore Forestale Compagnia delle Foreste  luigitorreggiani@compagniadelleforeste.it Foto Ipla S.p.A. e Regione Piemonte

Figura 2

Per maggiori informazioni: Ferraris P., Ebone A., Ferrando S., Bertetti G., Giannetti F., Mondino G. P., Varese P., 2008 - Indirizzi per la gestione dei boschi ripari montani e collinari. A cura di IPLA S.p.A. e Regione Piemonte, Settore Idraulica Forestale e Tutela del Territorio.  www.regione.piemonte.it/montagna 9


Novità & Notizie Nonsoloceppi Info. Seppi M. S.r.l. www.seppi.com info@seppi.it

La fresaceppi idraulica Seppi KASTOR hyd, sviluppata da un precedente modello in versione meccanica (KASTOR), è applicabile all’attacco a tre punti del trattore e può essere allestita, grazie alla presenza di una piastra d’attacco, al braccio di escavatori che vanno da 10 a 20 t. È azionata da un circuito idraulico e la doppia trasmissione garantisce una maggiore potenza alla testa fresante. Così concepita trova maggiori campi di impiego come lavorare anche in zone difficili, pendii ripidi o aree paludose, dove il trattore non può arrivare. KASTOR hyd può raggiungere una profondità di lavoro, a seconda delle condizioni del terreno, pari a 35 cm. Il rotore è dotato di 50 martelli speciali con punta rinforzata in Vidia. In caso di usura eccessiva questi martelli possono essere sostituiti facilmente. Oltre che per fresare i ceppi, la macchina può essere impiegata per pulire strade, parcheggi, parchi, cantieri e altri terreni, e si presta anche per creare trincee per la posa di cavi.

Martelli o coltelli? Info. FAE Group S.p.A . www.fae-group.com info@fae-group.com

La gamma FAE di macchine ad azionamento idraulico della linea Hydraulic si arricchisce di un nuovo prodotto: la trinciatutto PMM/EX studiata espressamente per essere applicata a escavatori di differenti pesi e portate. L’utensile è particolarmente indicato per interventi mirati di manutenzione ambientale e del verde (pulizia di cespugli, sterpaglie, rami e arbusti lungo argini di fiumi e canali, scarpate e linee ferroviarie). Le parti soggette a usura sono fabbricate con acciai hardox che le rendono meno soggette a logorio; inoltre, i particolari accorgimenti tecnici usati per la realizzazione del telaio le permettono di sopportare le sollecitazioni meccaniche indotte dai bracci della macchina operatrice. La trinciatutto PMM/EX può essere applicata a escavatori della potenza minima di 37 kW all’interno di in una “classe” di peso tra 5 e 13 t. Il rotore è configurabile con martelli mobili o coltelli ad Y, il diametro di triturazione può raggiungere gli 80 mm. Tra le altre caratteristiche da segnalare, le slitte regolabili integrate nel supporto del rullo d’appoggio, il cofano posteriore regolabile e i tubi idraulici dotati di protezione. Istruzioni per la lettura

Questa rubrica è nata per venire incontro a quei lettori che chiedono di essere informati sulle novità e sui prodotti presenti nel mercato, come attrezzature, macchine, strumenti e servizi, legati al lavoro nel mondo degli alberi. La Redazione seleziona le informazioni offerte dalle Ditte, pubblicando le notizie utili al lettore cercando di ridurre gli aspetti esclusivamente promozionali presenti nei comunicati ricevuti. La Redazione non intende esprimere giudizi o preferenze, né offrire suggerimenti nel pubblicare in questo spazio notizie su marchi o particolari prodotti. Poiché non abbiamo modo di verificare direttamente i dati numerici e i risultati dichiarati dalle Ditte, queste ne sono direttamente responsabili.

BladeRunner

I BladeRunner sono trinciaerba monorotori a coltelli mobili, progettati per impieghi heavy duty, sono disponibili nelle versioni da 60 e 75 cm di larghezza lavoro. Entrambi i modelli dispongono di una trasmissione principale ad ingranaggi coadiuvata da una laterale con cinghie long-life. Tutte le trasmissioni BladeRunner possono essere integrate con una infinità di attrezzature così da poterle impiegare in tutti i tipi di lavori di manutenzione e giardinaggio. Info.

BCS S.p.A. www.bcsagri.it - bcs@bcs-ferrari.it

Concentrato di tecnologia

Per i professionisti del verde, alle prese con lavori di pulitura di erba, sterpaglie, arbusti e sottobosco, Emak ha progettato nuovi decespugliatori premium da 40 cm3. Le macchine Efco DS 4200 S e 4200 T e Oleo-Mac BC 420 S e BC 420 T sono veri e propri strumenti di lavoro quotidiano. Dal punto di vista tecnologico sono modelli innovativi grazie alla presenza di accorgimenti come: il decompressore; la bobina digitale con regolazione elettronica; il convogliatore in magnesio. L’affidabilità è garantita dal pistone professionale diamantato, dal cilindro rivestito in nichel e dal filtro in carta di ampie dimensioni, molto utile quando la macchina viene usata in ambienti polverosi. Info.

Emak S.p.A. www.emak.it - info@emak.it

Piccole news IV Festa del Bosco Torna per il quarto anno “AMICO BOSCO” l’iniziativa organizzata dall’Associazione Boscaioli Pistoiesi (A.B.P.) dall’8 al 10 Maggio 2009 a Campotirozzo, Comune di San Marcello Pistoiese (PT). Oltre all’esposizione di macchine e attrezzature per chi lavora in bosco, gli argomenti di questa edizione verteranno principalmente su: forestazione e valorizzazione dei prodotti legnosi, sicurezza in bosco e le agrienergie.

Info. Associazione Boscaioli Pistoiesi Tel. 0573.630913 - Cell. 340.3627509 - 320.4569387

www.boscaiolipistoiesi.it - c.franceschi@cia.it

11


Guida all’Acquisto

a cura di Massimo Bidini

Decespugliatori portatili I decespugliatori portatili o motodecespugliatori si possono classificare in funzione dell’impiego come: • hobbistici o da giardinaggio: indicati per la manutenzione dei prati nelle zone in cui il rasaerba non può arrivare (es. scarpate ripide, sotto gli alberi, vicino ai cespugli ornamentali ecc.). Sono dotati di motori in grado di erogare una potenza massima inferiore a 0,9 kW e possono pesare fino a 6 kg; • professionali: oltre all’erba con questi strumenti è possibile tagliare sterpaglie resistenti e cespugli legnosi. Sono mossi da motori in grado di erogare fino a 1,6 kW di potenza e pesano anche 7,5 kg; • speciali o forestali: sono decespugliatori professionali con cui si possono tagliare sia gli arbusti che piccoli alberi, questo grazie a motori da 2,8 kW di potenza. Arrivano a pesare anche 10 kg.

Impugnatura/e • lungo l’asta: quella anteriore, spesso costituita da una struttura ad arco, per sostenere lo strumento e quella posteriore dotata di leva acceleratore e interruttore di arresto; • a manubrio: con la manopola di destra dotata dei dispositivi di azionamento della macchina. Il manubrio può essere dritto, più idoneo per tagliare sterpaglie e giovani piante con diametri maggiori, o curvo con raggio d’azione più ampio per falciare vaste superfici.

Dispositivi di sicurezza Ne devono essere dotati tutti i modelli: • sicura sull’acceleratore • paradisco Importante: quando si usa un decespugliatore portatile, sia in modo hobbistico che professionale, è obbligatorio indossare i seguenti dispositivi di protezione individuale: cuffie o inserti auricolari, visiera o occhiali, guanti e pantaloni (o gambali) imbottiti.

Motore • solidale all’asta, cioè montato all’estremità opposta rispetto all’organo di taglio, sostenuto da una bretella o da un’imbracatura che l’operatore porterà a tracolla; • a zaino, o decespugliatore spalleggiato, collegato all’asta tramite una trasmissione flessibile. Qui il peso è ripartito sul corpo e l’operatore dovrà soltanto sostenere l’asta con l’organo di taglio.

Organo di taglio Per tutti i modelli sono disponibili vari organi di taglio, alcuni specifici e altri più versatili: • testina falciante con fili di nylon, per erba tenera; • testina falciante con lame mobili, per erba resistente; • lama tagliaerba con denti, per erba resistente e cespugli erbacei; • coltello da boscaglia con lame, per sterpi, cespugli spinosi e legnosi; • sega circolare con denti a punta o “a sgorbia”, per arbusti e piccoli fusti.

Box Quasi tutti i modelli presenti in commercio montano motori a scoppio a 2 tempi, solo di recente alcune ditte hanno realizzato decespugliatori azionati da motori a scoppio a miscela a 4 tempi che dovrebbero garantire: una migliore combustione della miscela, la riduzione delle emissioni di gas di scarico, un minor consumo di carburante, l’attenuazione dei livelli di vibrazione e di rumore. Inoltre, per rendere queste macchine più versatili, oltre agli organi di taglio si possono montare altri attrezzi come: tosasiepi, potatori, scortecciatrici ecc..

12


Rassegna del Mese Istruzioni per la lettura

In questo spazio vengono presentati gli approfondimenti tecnici e le principali potenzialità d’impiego di macchine e attrezzature forestali viste all’opera “in campo” oppure in occasione di eventi fieristici. Un ulteriore servizio che vuole permettere a chi lavora fattivamente in bosco, o ha a che fare con la gestione e la manutenzione del verde, di avere un aggiornamento.

Prezzo (Euro IVA esclusa)

Accessori

Peso a secco (kg)

Lung. asta rigida (cm)

Organo di taglio (di serie)

Tipo impugnatura

Capienza serbatoio (litri)

Cilindrata (cc)

Potenza (kW)

Marca motore

Categoria

Tipo

Modello

Decespugliatori portatili

EFCO distribuito da Emak S.p.A. (1) DSF 4200 TR PRO Emak 1,6 40,2 0,75 ARC D 9,7 436,00 (1) 8465 ERGO ZA PRO Emak 1,8 45,7 1,5 ARC N 10,8 484,00 (1) 8535 ERGO ZA PRO Emak 2,1 52,5 1,5 ARC N 11 525,00 Note: (1) pruner EP 120, tagliasiepi orientabili, dischi in nylon a 3 e 4 denti, dischi “Pro Trim Professionali”, testine “tap’n go” a 2 fili in nylon, testine universali multiline a 8 fili, dischi a 3 denti in acciaio speciale, lame per erba in acciaio speciale, dischi a 3 lame fisse in acciaio, dischi a 4 e 8 denti in acciaio speciale, dischi a 60 e 80 denti in acciaio speciale, dischi a 3 denti da boscaglia in acciaio speciale, protezioni plastiche e metalliche.

FUJI ROBIN distribuito da Fiaba S.r.l. NB 2100 A NB 2501 A NB 2501 AH NB 3200 A NB 3200 AH BH 2500 A BH 3500 AL BH 3500 AU BH 3600 AU BHK 3500

TR TR TR TR TR TR TR TR TR ZA

SPRO SPRO SPRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO

Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin Fuji Robin

0,63 0,73 0,73 0,95 0,95 0,81 1,04 1,04 1,04 1,04

20,0 24,5 24,5 30,5 30,5 24,5 33,5 33,5 33,5 33,5

0,38 0,65 0,65 0,80 0,80 0,50 0,65 0,65 0,65 0,65

ARC ARC ARC ARC ARC ARC ARC MAU MAU ARC

N N-D N-D N-D N-D N-D N-D N-D N-D N-D

137 161 161 167 167 161 167 167 167 167

3.7 4,4 4,4 5,8 5,9 5,2 6,7 7,2 7,9 10,6

tutti tutti tutti tutti tutti tutti tutti tutti tutti tutti

0,8 0,9 1,5 1,6 1,0 1,47 2,4 1,6 1,6 1,6 1,6 2,0 2,0 2,0 2,1 2,8 1,3 1,5 0,8 0,9 0,9

28,0 31,8 41,5 50,2 29,5 40,1 50,6 34,6 34,6 34,6 45,0 45,0 45,0 45,0 43,0 53,3 41,5 50,2 28,0 24,5 24,5

-

MAU MAU MAU MAU MAU MAU MAU MAU ARC ARC ARC ARC ARC ARC ARC MAU MAU MAU MAU MAU MAU

D D D D D D D D N N N N N N N D D D D D D

145 145 145 145 148 148 148 146 135 146 146 135 146 145 145 132 148 148

4,8 5,9 7,2 7,2 5,6 7,2 8,2 5,9 6,1 6,0 8,2 8,2 8,2 7,9 7,8 9,2 11,5 11,5 4,9 4,5 4,8

-

232,00 286,00 302,00 327,00 343,00 346,00 384,00 425,00 474,00 539,00

HUSQVARNA distribuito da Fercad S.p.A. 128L 132 RJ 142 RJ 152 RJ 233 RJ 243 RJ 253 RJ 333 RJ 333 R 335 RJX 335 RX 343 R 343 FR 345 RX 345 FX 355 RX 142 RB 152 RB 128 LDX 325 LDX 327 LDX

TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR ZA ZA TR TR TR

HOB SPRO SPRO SPRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO

Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna Husqvarna

300,00 474,00 546,00 588,00 522,00 636,00 684,00 618,00 672,00 678,00 717,00 810,00 975,00 912,00 1.023,00 1.116,00 686,40 780,00 318,00 493,20 495,00

Legenda ARC = ad arco; C = coltelli; D = disco; HOB = hobbystico; MAN = a manopola; MAU = a manubrio; N = filo di nylon; POT = potatore; PRO = professionale; SPRO = semiprofessionale; SUPERPRO = super professionale; TR = a tracolla; TS = tosasiepi; UNI = universale; ZA = a zaino; ZAP = zappetta

13


Cilindrata (cc)

Capienza serbatoio (litri)

Tipo impugnatura

Organo di taglio (di serie)

Lung. asta rigida (cm)

Peso a secco (kg)

Accessori

24,5 31,8 41,5 50,2 34,6 34,6 45 45 53,3 50,2 28

-

ARC ARC ARC ARC ARC MAU MAU MAU MAU ARC ARC

C N N C D D D D D D D

148 145 145 145 148 148 146 135 146 145 148

4,1 5,9 7,2 7,2 6,0 6,2 8,2 8,4 9,1 11,5 4,9

-

408,00 474,00 624,00 672,00 636,00 684,00 888,00 894,00 1.119,00 834,00 348,00

Total Power Total Power Mitsubishi Mitsubishi Mitsubishi Mitsubishi Mitsubishi Mitsubishi Mitsubishi Mitsubishi Mitsubishi

0,75 0,9 1,0 1,0 1,7 1,7 2,1 2,1 2,4 2,4 2,4

26 33 26 26 33 33 43 43 50 50 50

-

ARC ARC ARC ARC ARC MAU ARC MAU ARC MAU ARC

N N N N N N N N N N N

-

5,5 6,9 5,2 5,5 6,7 7,9 7,4 8,6 7,5 8,7 11,3

-

200,00 220,00 243,00 264,00 350,00 386,00 379,00 400,00 400,00 443,00 514,00

N N N N D D D D D D D D D D D D D D D D D

181 181 181 181 181 186 186 187 183 181 181 186 186 186 186 186 187 187 187 246 246

5,1 5,3 3,9 4,8 5,3 6,4 6,9 5,7 5,7 5,7 7,1 6,8 7,1 8,4 8,4 9,0 8,5 8,5 9,0 12,0 12,0

(1)

213,00 262,00 324,00 310,00 353,00 467,00 496,00 554,00 441,00 477,00 499,00 499,00 527,00 536,00 550,00 627,00 589,00 603,00 658,00 600,00 648,00

Prezzo (Euro IVA esclusa)

Potenza (kW) 0,9 0,9 1,3 1,6 1,6 1,6 2,0 2,0 2,8 1,5 0,8

Marca motore Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered Jonsered

Categoria

Tipo

Modello

segue Decespugliatori portatili

JONSERED distribuito da Cormik S.p.A. GC 2125 GC 2032 GC 2043 GC 2053 GC 2236 BC 2236 BC 2145 FC 2145 BC 2255 BP 2052 GC 2126 C

TR TR TR TR TR TR TR TR TR ZA TR

HOB SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO PRO PRO PRO PRO PRO

KATANA distribuito da IBEA S.p.A. KBC 026 KBC 035 MBC 202 MBC 261 MBC 351 MBC 351D MBC 431 MBC 431D MBC 522 MBC 522D MBC 522K

TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR ZA

SPRO SPRO SPRO SPRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO

KOMATZU ZENOAH distribuito da Garmec S.p.A. BT250 TR UNI Zenoah 0,9 25,4 0,6 ARC BC250 TR UNI Zenoah 0,9 25,4 0,6 ARC BC2003DL TR UNI Zenoah 0,7 21,7 0,5 ARC TR2001DL TR UNI Zenoah 0,8 22,5 0,5 ARC BC2604DLM TR PRO Zenoah 1,0 25,4 0,75 ARC BC3500DLM TR PRO Zenoah 1,2 33,6 0,75 ARC BC3500DWM TR PRO Zenoah 1,2 33,6 0,75 MAU BCX2601DL TR PRO Zenoah 1,1 26,2 0,6 ARC BCZ2602DL (2) TR PRO Zenoah 1,1 25,4 0,65 ARC BCZ3000DL (2) TR PRO Zenoah 1,1 29,5 0,72 ARC BCZ3000DW (2) TR PRO Zenoah 1,1 29,5 0,72 MAU BCZ4000DL (2) TR PRO Zenoah 2,1 40,1 0,8 ARC BCZ4000DW (2) TR PRO Zenoah 2,1 40,1 0,8 MAU BCZ4500DL (2) TR PRO Zenoah 2,2 45,2 0,8 ARC BCZ4500DW (2) TR PRO Zenoah 2,2 45,2 0,8 MAU BCZ4500CL (2) TR PRO Zenoah 2,2 45,2 0,8 MAU BCZ5000DL (2) TR PRO Zenoah 2,5 50,6 0,8 ARC BCZ5000DW (2) TR PRO Zenoah 2,5 50,6 0,8 MAU BCZ5000CL (2) TR PRO Zenoah 2,5 50,6 0,8 MAU BKZ4500DL (2) ZA PRO Zenoah 2,2 45,2 1,0 ARC BKZ5000DL (2) ZA PRO Zenoah 2,5 50,6 1,0 ARC Note: (1) Bretella di sostegno, busta attrezzi, protezione apparato di taglio; (2) motore Strato Charged a bassa emissione

14

(1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1)


Prezzo (Euro IVA esclusa)

Accessori

Peso a secco (kg)

Lung. asta rigida (cm)

Organo di taglio (di serie)

Tipo impugnatura

Capienza serbatoio (litri)

Cilindrata (cc)

Potenza (kW)

Marca motore

Categoria

Tipo

Modello

segue Decespugliatori portatili

MARUYAMA distribuito da Sabre Italia S.r.l. (1) BC2300-RS TR SPRO Maruyama 0,58 22,5 0,7 ARC D-N 24 4,6 272,00 (2) BC250 TR SPRO Maruyama 0,74 25,4 0,7 ARC D-N 24 4,9 426,00 (1) BC260-RS TR SPRO Maruyama 0,74 25,4 0,7 ARC D-N 24 4,7 474,00 (3) BC320 TR SPRO Maruyama 0,88 31,8 1,0 ARC D-N 26 5,8 448,00 (3) BC320-RS TR SPRO Maruyama 0,88 31,8 1,0 ARC D-N 26 5,8 480,00 (3) BC4320 TR PRO Maruyama 1,7 41,5 1,0 ARC D-N 26 7,9 543,00 (1) BC4320-RS TR PRO Maruyama 1,7 41,5 1,0 ARC D-N 26 7,9 575,00 (4) BC5020 TR PRO Maruyama 1,9 49,9 1,0 ARC D-N 26 7,9 548,00 (1) BC5020-RS TR PRO Maruyama 1,9 49,9 1,0 ARC D-N 26 7,9 579,00 (4) BC5020HEO TR PRO Maruyama 1,9 49,9 1,0 MAU D-N 28 8,2 638,00 (1) BC5020HEO-RS TR PRO Maruyama 1,9 49,9 1,0 MAU D-N 28 8,2 673,00 (5) BKC5020 ZA PRO Maruyama 1,9 49,9 1,0 ARC D-N 26 11,2 697,00 (5) BKC5020-RS ZA PRO Maruyama 1,9 49,9 1,0 ARC D-N 26 11,2 729,00 Note: (1) Avviamento facilitato, spallaccio singolo e set attrezzi; (2) spallaccio singolo, set attrezzi; (3) spallaccio semiprofessionale, set attrezzi; (4) asta rinforzata, Spallaccio professionale, set attrezzi; (5) asta rinforzata, zainetto ergonoico professionale con tasca, set attrezzi.

OLEO-MAC distribuito da Emak S.p.A. (1) BCF 420 TR PRO Emak 1,6 40,2 0,75 ARC D 9,7 436,00 (1) 446 BP ERGO TR PRO Emak 1,8 45,7 1,5 ARC N  10,8 484,00 (1) 453 BP ERGO TR PRO Emak 2,1 52,5 1,5 ARC N  11 525,00 Note: (1) pruner EP 120, tagliasiepi orientabili, dischi in nylon a 3 e 4 denti, dischi “Pro Trim Professionali”, testine “tap’n go” a 2 fili in nylon, testine universali multiline a 8 fili, dischi a 3 denti in acciaio speciale, lame per erba in acciaio speciale, dischi a 3 lame fisse in acciaio, dischi a 4 e 8 denti in acciaio speciale, dischi a 60 e 80 denti in acciaio speciale, dischi a 3 denti da boscaglia in acciaio speciale, protezioni plastiche e metalliche.

STIHL distribuito da A. Stihl S.p.A. FS 40 FS 50 FS 50 C-E FS 56 FS 56 C-E FS 56 R FS 87 R FS 90 R FS 100 R FS 130 R FS 130 FS 250 R FS 250 FS 310 FS 400 FS 450 FS 480 FS 550 FR 130 T FR 450 FR 480 FR 480 C-F

TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR TR ZA ZA ZA ZA

SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO SPRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO PRO

Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl Stihl

0,7 0,8 0,8 0,8 0,8 0,8 0,95 0,95 1,0 1,4 1,4 1,6 1,6 1,4 1,9 2,1 2,2 2,8 1,4 2,1 2,2 2,2

27,2 27,2 27,2 27,2 27,2 27,2 28,4 28,4 31,4 36,3 36,3 40,2 40,2 36,3 40,2 44,3 48,7 56,5 36,3 44,3 48,7 48,7

0,34 0,34 0,34 0,34 0,34 0,34 0,53 0,53 0,53 0,53 0,53 0,64 0,64 0,71 0,68 0,68 0,68 0,76 0,71 0,64 0,67 0,67

ARC ARC ARC MAU MAU MAU ARC ARC ARC ARC MAU ARC MAU MAU MAU MAU MAU MAU ARC ARC ARC ARC

N N N D D D N N N N N N N C C C C C N N N N

145 145 145 170 170 170 180 180 180 180 180 177 177 181 177 177 177 169 280 280 280 280

4,4 4,4 4,4 5,1 5,1 5,1 5,3 5,5 5,4 5,7 5,9 6,7 6,7 7,2 8 8 8 10 10,3 10,8 10,9 10,9

-

165,00 199,00 a richiesta 282,50 a richiesta 282,50 349,00 394,00 446,00 490,00 512,50 525,00 525,00 567,50 616,00 680,00 745,00 1.024,00 630,00 752,50 795,00 890,00

Legenda ARC = ad arco; C = coltelli; D = disco; HOB = hobbystico; MAN = a manopola; MAU = a manubrio; N = filo di nylon; POT = potatore; PRO = professionale; SPRO = semiprofessionale; SUPERPRO = super professionale; TR = a tracolla; TS = tosasiepi; UNI = universale; ZA = a zaino; ZAP = zappetta

15


Cilindrata (cc)

Capienza serbatoio (litri)

Tipo impugnatura

Organo di taglio (di serie)

Lung. asta rigida (cm)

Peso a secco (kg)

1,9 0,63 0,92 1,25 1,5 1,5 1,7 1,7 1,9 1,3 1,7 1,9

49,3 23 27 29,8 35 35 42 42 49,3 33 42 49,3

-

ARC ARC ARC ARC ARC ARC ARC MAU ARC ARC ARC MAU

N-D N N N-D N-D N-D N-D N-D N-D N-D N-D D

-

12,3 4,5 5,8 6,2 6,2 6,2 7,5 8,4 7,9 6,5 7,9 8

Prezzo (Euro IVA esclusa)

Potenza (kW)

Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka Tanaka

Accessori

Marca motore

Categoria

Tipo

Modello

segue Decespugliatori portatili

TANAKA distribuito da IBEA S.p.A. SUM 603 IK ZA PRO TBC 230 S TR SPRO TBC 270 S TR SPRO TBC 301 ISS TR PRO TBC 356 IS TR PRO TBC 356 ISS TR PRO TBC 441 ISP TR PRO TBC 441 IDP TR PRO TBC 501 IS TR PRO TBC 340PF TR SPRO TBC 420PF TR PRO TBC 600 TR PRO Note: (1) Paragambe, coppa fissa

(1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1) (1)

564,00 264,00 321,00 356,00 394,00 421,00 427,00 456,00 473,00 404,00 467,00 544,00

Legenda ARC = ad arco; C = coltelli; D = disco; HOB = hobbystico; MAN = a manopola; MAU = a manubrio; N = filo di nylon; POT = potatore; PRO = professionale; SPRO = semiprofessionale; SUPERPRO = super professionale; TR = a tracolla; TS = tosasiepi; UNI = universale; ZA = a zaino; ZAP = zappetta

16


Testa trinciante

Larghezza di lavoro (cm)

Peso (kg)

2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.000-2.100 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500 2.400-2.500

MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA CO CO CO MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA

140 160 180 200 160 180 200 220 200 220 250 200 220 250 40 60 80 60 80 100 90 110 95 115 125 135 100 120 140 160 100 120 140 160 100 120 140 120 140 160 120 140 160

980 1.010 1.060 1.100 1.350 1.490 1.580 1.670 1.800 1.920 2.050 1.800 1.920 2.050 100 125 140 170 200 220 300 320 370 390 405 420 560 630 680 740 690 750 800 860 850 930 1060 1070 1.240 1.430 1.130 1.300 1.490

35-67

-

MA

Prezzo (Euro IVA esclusa)

Velocità rotore (giri/min)

88 88 88 88 103 103 118 118 118 147 147 118 147 147 -

Potenza min.-max (kW)

Azionamento

Tipo

Modello

Decespugliatori forestali

BERTI distribuito da Berti Macchine Agricole S.r.l. ECF/MD 140 ECF/MD 160 ECF/MD 180 ECF/MD 200 ECF 160 ECF 180 ECF 200 ECF 220 ECF/DT 200 ECF/DT 220 ECF/DT 250 EFX/DT 200 EFX/DT 220 EFX/DT 250 GKR/SB 40 GKR/SB 60 GKR/SB 80 CKT/SB 60 CKT/SB 80 CKT/SB 100 PARK/SB 90 PARK/SB 110 RA/SB 95 RA/SB 115 RA/SB 125 RA/SB 135 TFB/SB 100 TFB/SB 120 TFB/SB 140 TFB/SB 160 TBM/SB 100 TBM/SB 120 TBM/SB 140 TBM/SB 160 ECF/MDSB 100 ECF/MDSB 120 ECF/MDSB 140 ECF/SB 120 ECF/SB 140 ECF/SB 160 EFX/SB 120 EFX/SB 140 EFX/SB 160

3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC ESC

PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI MI

SEPPI distribuito da Seppi M. S.r.l. MINIFORST

3P

PDP

MINIFORST dt

3P

PDP

74-125

-

MA

MAXIFORST

3P

PDP

135-260

-

MA

125-150 175-200 200-225-250 225-250 275-300

770-1.100

8.615,00 9.230,00 9.690,00 10.380,00 11.160,00 11.670,00 12.330,00 13.430,00 14.840,00 15.630,00 16.550,00 20.820,00 21.430,00 22.310,00 2.060,00 2.230,00 2.395,00 2.575,00 2.730,00 2.890,00 3.530,00 3.885,00 4.380,00 4.950,00 5.160,00 5.380,00 6.460,00 6.660,00 6.880,00 7.310,00 10.785,00 11.365,00 12.045,00 12.520,00 13.180,00 13.600,00 14.060,00 16.015,00 16.845,00 18.640,00 20.740,00 22.000,00 23.470,00

8.438,00-10.846,00

1.500-2.000

17.613,00-19.758,00

3.700-4.600

44.418,00-51.134,00

Legenda: 3P = per attacco a tre punti; CA = catene; C = centrale; ESC = escavatore; ID = idraulico; MI = motore indipendente; PDP = presa di potenza; RCO = rotore con coltelli; RMA = rotore con martelli; SID = per sollevatore idraulico.

17


Testa trinciante

Braccio

Larghezza di lavoro (cm)

Peso (kg)

2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.100-2.300 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600 2.400-2.600

MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA MA CO CO CO CO CO CO CO CO CO CO CO CO CO CO CO CO

PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN PAN M M M M M M M M M M M M M M TE TE TE TE TE

115 135 145 135 145 160 140 160 180 200 220 250 140 160 180 200 220 160 180 200 220 160 180 200 220 200 220 250 60 80 80 100 100 100 80 100 100 100 120 100 120 120 120 120

375 395 420 380 400 440 560 590 610 650 690 740 570 600 620 660 700 800 850 880 920 820 870 900 940 1.470 1.520 1.610 310 380 420 650 670 700 400 680 860 980 1.200 910 1.200 1.315 1.300 1.450

29-70 22-70

-

MA MA

T T

150-175-200-225 125-150-175-200-225

680-880 605-925

Prezzo (Euro IVA esclusa)

Velocità rotore (giri/min)

44 44 44 44 44 44 58 58 66 66 66 73 58 58 66 66 66 80 88 95 95 80 88 95 95 147 147 147 22 30 37 52 59 59 52 59 66 73 88 73 110 110 110 110

Potenza (kW)

Azionamento

Tipo

Modello

Decespugliatori bordo strada

BERTI distribuito da Berti Macchine Agricole S.r.l. TAL 115 TAL 135 TAL 145 TALI 135 TALI 145 TALI 160 TA 140 TA 160 TA 180 TA 200 TA 220 TA 250 TAS 140 TAS 160 TAS 180 TAS 200 TAS 220 TAP 160 TAP 180 TAP 200 TAP 220 TAPF 160 TAPF 180 TAPF 200 TAPF 220 WING 200 WING 220 WING 250 FBG 250 FBG 300 FBG 380 FBP 400 FBP 400S FBP 480 FBARC 380 FBARC 400 FBP 430 FBP 500 FBP 600 FBT 590 FBT 660 FBT 730 FBPG 510 FBPG 610

3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P 3P

PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP PDP

4.020,00 4.260,00 4.445,00 4.115,00 4.280,00 4.510,00 5.055,00 5.210,00 5.430,00 5.690,00 6.195,00 6.740,00 5.445,00 5.545,00 5.775,00 5.995,00 6.390,00 6.190,00 6.375,00 6.650,00 7.065,00 6.385,00 6.570,00 6.860,00 7.270,00 13.390,00 13.750,00 14.100,00 5.575,00 6.770,00 7.090,00 8.090,00 9.750,00 9.950,00 8.290,00 10.510,00 10.910,00 11.850,00 13.730,00 13.610,00 15.790,00 17.080,00 16.760,00 18.310,00

SEPPI distribuito da Seppi M. S.r.l. SMO avs SAV

3P 3P

PDP PDP

7.038,00-7.844,00 8.640,00-11.270,00

Legenda: 3P = per attacco a tre punti; C = centrale; CA = catene; CO = coltelli; ESC = escavatore; F = fisso; ID = idraulico; M = mobile; PDP = presa di potenza; MA = martelli; MI = motore indipendente; PAN = a pantografo; S = sfilo idraulico; SID = per sollevatore idraulico; T = traslabile; TE = telescopico.

18


Potenza min.-max (kW)

Testa fresante

Diametro testa fresante (cm)

Diametro lavorabile (cm)

Peso (kg)

PDP PDP

51-98 59-98

MA MA

618 90

45-75 9

600-780 940

6,7 9,7 20 25 45

MA MA MA MA MA

23 23 41 46 58

90 90 99 102 175

100 117 481 862 1588

Prezzo (Euro IVA esclusa)

Azionamento

Tipo

Modello

Fresaceppi

SEPPI distribuito da Seppi M. S.r.l. FC60 KASTOR

3P 3P

11.448,00-12.635,00 13.848,00

VERMEER distribuito da Vermeer Italia S.r.l. SC90 SC130 S252 SC352 SC60TX

MAN MAN SEM SEM SEM

MI MI MI MI MI

5.800,00 6.300,00 18.360,00 27.800,00 51.900,00

Legenda: MAN = manuale 3P = per attacco a tre punti; CO = coltelli; ID = idraulico; IW = inserti in Widia; MA = martelli; MI = motore indipendente; PDP = presa di potenza; SC = sega circolare; SEM = semovente; SID = per sollevatore idraulico; TR = trivella.

19


Compro & Vendo

Consultabile all’indirizzo www.compagniadelleforeste.it/TeP/DLegnameCV.htm Istruzioni per la lettura

Questo spazio ospita gratuitamente alcuni annunci economici di compravendita di boschi in piedi, legname tondo, semilavorati, paleria, legna da ardere, pellet e cippato. Tali annunci, inviati liberamente alla Redazione da quanti colgono l’occasione offerta di ampliare i contatti con altri operatori, sono di volta in volta sostituiti dai nuovi pervenuti. L’annuncio può essere inviato via Fax allo 0575.370846 oppure agli indirizzi e-mail luigitorreggiani@compagniadelleforeste.it - legno-tep@compagniadelleforeste.it Nota bene: Quanto pubblicato in questa rubrica non è controllabile dalla Redazione, che si limita a mettere a disposizione gratuitamente lo spazio contando nella buona fede degli inserzionisti. Pertanto la Compagnia delle Foreste S.r.l. non si rende garante di quanto riportato da coloro che inviano gli annunci.

Vendo

Compro

Boschi in piedi

Legname tondo di noce Si vendono 90 tronchi da lavoro di noce nazionale (Juglans regia L.) provenienti da piantagione da legno in provincia di Mantova. Diametro medio 27,3 cm, lunghezza media del tronco pulito 350 cm, per un volume complessivo di circa 18 m3. L’ampiezza degli anelli di accrescimento è costante, il colore è chiaro senza differenziazione del duramen. La potatura è stata effettuata in modo avere nodi inferiori a 2,5-3 cm di diametro, tutti contenuti all’interno di un cilindro centrale inferiore ai 10 cm di diametro. Contatto: Francesco, Cell. 347.4218703

Vendo

Boschi in piedi

Specie: noce 120 piante di noce di Sorrento, tronco dritto, altezza da terra 5 m, circonferenza a 2 m da terra 1,2 m. La piantagione, che comprende altre 2.500 piante di minori dimensioni, si trova a Roccasecca Scalo, provincia di Frosinone. Contatto: Amerinda Pacini Cell. 338.2697218 Specie: castagno Bosco ceduo di castagno, carpino nero, frassino, e acero a Tarcento (UD). Contatto: Gianni Cimbaro E-mail: gcimbar@libero.it Tel. 049.603133

Vendo

Paleria

Specie: robinia Acquisto boschi in piedi per il taglio: Cedui con robinia, in zona Castano Primo e Ticino (MI). Contatto: Alessio Vecchio E-mail: franco0411@gmail.com Cell. 338.6234365

Specie: castagno Ditta boschiva vende paleria di castagno di vari diametri e lunghezze, consegna a domicilio in tutta Italia. Contatto: Rosario Sestito E-mail: rosariosestito@libero.it Cell. 338.3828937, Fax 0967.91699

Vendo

Vendo

Semilavorato Specie: varie Legno semilavorato per costruzione ed estetico, di varie misure standard e su ordinazione di pino, abete, faggio, noce, ciliegio e tiglio, essicato in varie percentuali con o senza trasporto. Ottime offerte. Contatto: Massimiliano Giardinelli, (Romania) E-mail: viroimpex@yahoo.com Tel. 004.0733.621774

Compro

Legname tondo Specie: rovere e robinia Tronchi di rovere e robinia, diametro da 20 a 40 cm. 500-600 quintali. Prezzo con trasporto. Contatto: Massimo Giazzi (CR) E-mail: ruga1995@live.it Tel. 0372.471061

Legna da ardere Grossi quantitativi di legna da ardere di quercia e faggio, sfusa e su bancali, prezzi molto competitivi. Contatto: Antimo Storace (LT) E-mail: giancarlostorace@hotmail.it Cell. 329.2378714 – 348.3812929 Fax 0823.977977 Legna da ardere di faggio,quercia e carpino bianco sfuso con lunghezza da un metro e spaccato in dimensione voluta, con possibilità di carico misto a seconda della richiesta. Grossa e costante produzione, ottimi prezzi compresi di trasporto per tutto il Nord e Centro Italia. Contatto: Massimiliano Giardinelli, (Romania) E-mail: viroimpex@yahoo.com Tel. 004.0733.621774 Fax 004.0237.674881 Legna da ardere direttamente dalla Romania da boschi di proprietà, € 70/t. Faggio, Carpino e latifoglie miste. Quantità Illimitata. Contatto: Angelo Pangallo (VI) E-mail: angelo.pangallo@gmail.com Cell. 320.2359565, Fax 0444.482065 Legna da ardere su bancale, solo a commercianti, trasporto a mezzo camion franco vostro deposito. Cerro, rovere, faggio, carpino e acacia. Lunghezza: 25-33-50 cm; tipo di spacco: stufa, camino e pizza; misure bancali: 100x100x180 cm. Inoltre vendo tronchi di faggio e cerro, da uno e due metri, consegna a mezzo camion. Contatto: Goffredo Cardinali (MC) E-mail: goffredo.cardinali@alice.it Cell. 339.8629038 -Fax 0733.226507 Produttore diretto in Romania vende legna da ardere di prima qualità, faggio, carpino, cerro, acacia, in bancali da 100x100x180 cm, prezzo di 104-114 euro/bancale in funzione del luogo di consegna (Nord Italia).

20

Contatto: Bruno Domenichini E-mail: amicofuoco@gmail.com Tel. 004.0724.891037-3664.592951 Fax 004.0364.147597 Legna da ardere di faggio tagliata a 50, 33, 25 cm ed imbancalata in pallet da 100x100x180, disponiamo di grossissime quantità. Vendiamo anche leccio e corbezzolo fasciato da cm 100, camion da circa 300 q, grosse quantità. Contatto: Luca D’Ambrosi (TV) E-mail: info@geglobalexport.eu Cell. 333.3053096 Web www.geglobalexport.eu Legna da ardere di roverella e carpino: lunghezza cm 120 a 10€/q (franco segheria), lunghezza cm. 60 a 12€/q (franco segheria), lunghezza cm. 30 a 13€/q (franco segheria). Contatto: Laszlo Lith (BO), Cell. 337.582780 Legna all’ingrosso imbancalata. Faggio, rovere, acacia,frassino e carpino. Contatto: Giorgio Buffoli (BS) E-mail: info@buffoli-legnami.com Tel. 0365.556615, Fax 0365.597899 Legna dalla Romania. Bilici pronti per consegna. Contatto: Mihai Stoica E-mail: smvisto@yahoo.com Tel. 0040.7218.95317 Legna da ardere di faggio su bancali da 100x120x200, 100x80x200 e 100x100x200 cm, a secondo della pezzatura (cm 25-33-40 stufa-camino-pizzeria). Per rivenditori posso consegnare bilico o motrice minimo 10 bancali. Stagionatura massimo 20-30% umidità. Vendo anche a Privati e Pizzerie. Contatto: Marco De Micheli (VA) Tel. 0296.09876, Fax 0296.09876 Dalla Slovenia legna in bancali e sfusa, anche da 1 metro (legata): faggio, carpino, rovere, frassino. Solo in Friuli Venezia Giulia e Veneto. Contatto: Nives Bajc E-mail: remzi.transport@siol.com Tel. 0038.641.630878 Fax: 0038.653.018024 Legna da ardere per stagione 2009 di faggio, carpino bianco, cerro, rovere e acacia. Misure: 25, 33, 50 cm, spacco a richiesta, in bancali 100x100x180 cm, disponibilità 500 bilici. prezzo: per il Veneto 108 euro a bancale. Lombardia, 113 euro. Milano confine Piemonte 116. Emilia 108 a bancale e Romagna 113.


Contatto: Gian Luigi Cervo E-mail: gianluigi.cervo@fastwebnet.it Cell. 389.1197474 Società bulgara produce e commercializza legna da ardere di faggio ,rovere, quercia, In tronchi e pallet da 1x1x1,7 m. Prezzo interessante. Contatto: Tatiana Ilieva E-mail: tatiana23_ileva@yahoo.it Tel. 0035.989.8233914 Fax 0035.945.932319 Produciamo e vendiamo legna da ardere di faggio, rovere e acacia in bancali da 1x1x1,80 m, taglio 25, 33, 50. Contatto: Aleš Viler E-mail: info@parametrik.si Tel. 0038.651.677100 Fax 0038.656.300457 Legna da ardere di faggio, rovere, cerro, carpino, acacia, tagliata 25-33-4050 cm, spaccata a richiesta su bancali 100x100x180, 85x115x200 cm, verde o secca a secondo delle disponibilità. Possibilità per tronchi da metro su bancale. Prezzo da concordare per bancale a seconda della destinazione e quantità. Camion completi da 21/24 - 30/32 pallet. Contatto: Giuseppe Marchesi (CR) E-mail: sct1999@alice.it Cell. 335.334846 Legna da ardere (faggio) dimensioni 25-33-50 cm, imbancalata 1x1x1.80 m, a 10 euro/q trasporto compreso. Resti di segheria,ideale per forni, (4-8 cm) molto asciutta a 13 euro/q. Contatto: Alessandro Pitis (UD) E-mail: alessandropitis@hotmail.com Cell. 338.1648772 Tronchi da 2 metri di rovere, carpino e faggio in Piemonte e provincia Pavia, faggio e robinia provincie Lodi, Cremona, Piacenza, Bergamo, Milano, Alessandria, Vercelli, Pavia e Novara. Contatto: Massimiliano Barbaini

E-mail: massimiliano@alice.it Cell. 348.9236411

Compro

Ditta bosniaca vende legna de ardere (faggio ) in bancali 1x1x1,80 m. Contatto: Michael Rufavu E-mail: rufavu@alice.it Cell. 329.3633905

Legna da metro sfusa, massimo 25cm di diametro. Faggio o carpino. Minimo un autotreno o bilico. Contatto: Chiara Ingegneri (FE) E-mail: ilfocolaredichiara@gmail.com Cell. 349.5374826, Fax 0426.334049

200 q di segatura derivata da rovere 70% e faggio 30%. Asciutta e conservata in sacchi big-bag. Prezzo da concordare. Contatto: Massimo D’Annunzio (CH) E-mail: yarem@libero.it Cell. 339.7894788 Legna di faggio, rovere, acacia e carpino confezionata su bancali standard. Legno proveniente dai boschi certificati FSC da azienda certificata ISO 9001/2000. Consegnamo in Friuli, Veneto, Emilia e Lombardia entro 10 giorni dall’ordine. Pagamento tassativo alla consegna. Contatto: Gregorio Ovad E-mail: owadintl@teol.net Tel. 0038.765.658756 Fax 0038.751.640631 10-15 tir mese di legna da ardere in bancali da 100x100x180 cm di faggio, carpino, quercia, misure 25-33-50 cm. Prezzo franco nord Italia-Veneto: 105 euro. Solo grossisti seri e affidabili x duratura collabborazione. Contatto: Andrea Cosma E-mail: ata153@libero.it Cell. 339. 3102095 Legna da ardere di faggio, cerro, carpino. Prodotta in Casentino, prov. Arezzo,Toscana. In bancali da 8 q da 120x100x125 cm (impilabili). Euro 100 cadauno. Misure e diametri vari. Consegne solo Italia centrale Preventivi immediati. Contatto: Casentinobiocombustibili E-mail: c.biocombustibili@libero.it Cell. 348.6967360 - 333.6731479

Legna da ardere

Legna da ardere per pizzeria di rovere, carpino, cerro, leccio, già bancalato, cm 50-24. Bancali franco consegna, valuto offerta. Contatto: Salvatore Di Lieto (MN) E-mail: salvatore.dilieto@tin.it Tel. 0376.391435 3.000 q di legna in tronchi da 1 metro diametro 15-20 cm, di faggio, carpino e cerro. Comunicare vostra miglior offerta via mail o per telefono comprensivo di trasporto. Contatto: Nico Pettenati (MN) E-mail: nicofle@interfree.it Cell. 340.9313514 Tronchi dritti di faggio, carpino, cerro e frassino da 20 a max 35 cm di diametro, grandi quantità, anche su bancali oppure alla rinfusa. Franco nostro magazzino. Contatto: Alessandro Grassi (UD) Cell. 348.4798171 Quaranta autotreni di legna da ardere in bancali da consegnare nelle province di Cuneo,Torino, Asti e Alessandria,Campagna 2009. Contatto: Piergiorgio Peretti (CN) E-mail: perett29@agriland.191.it Cell. 335.5753147, Fax 0175.46724 100 q.li di legna da ardere di qualità mista per la prossima stagione invernale. Spaccata e tagliata per caminetto max 50 cm. Consegna non oltre Giugno 2009. Pagamento alla consegna. Richiedesi preventivo della spesa comprensiva di ogni onere. Contatto: Aurelio Tibaldi E-mail: aurelio.tibaldi@poste.it Cell. 338.5784696

Altro Zona Treviso Sud, area verde lasciata in accomodato a privati come parco giochi, richiede gratuitamente 10/15 Pini per abbellire e dare un po’ di ombra nei periodi di calura. Contatto: Matteo Dandolo E-mail: matteodan@yahoo.it Cell. 348.5178747 Cerco urgentemente finanziatore o finanziatori per impianto a biomassa. Chiamare o scrivere solo se seriamente interessati, astenersi perditempo. Contatto: Vittorio Peruffo E-mail: puciovix@libero.it Cell. 340.8525515 Ditta produttrice di pellet e tronchetti cerca segatura asciutta 8-10% e legname di scarto imbancalato o cippato, in prevalenza faggio, per la prossima stagione (2009/2010). Contatto: Antonio Cantale (UD) E-mail: cantaleantonio@libero.it Cell. 339.6347700

Avviso di vendita ad offerta segreta La Comunità Montana del Casentino vende lotti di materiale legnoso in piedi, sul letto di caduta e allestito a ciglio strada rotabile, con vendite attraverso procedura assimilata alla licitazione privata, indette per i giorni del 2009: 12 Maggio, 29 Settembre, 10 Novembre. Le ditte interessate a partecipare alle vendite, in possesso dei requisiti richiesti dalla legge, potranno far richiesta inoltrando domanda in carta semplice indirizzata a: Comunità Montana del Casentino, via Roma 203, 52013 Ponte a Poppi (Ar). Alle richieste accettate sarà inviato l’invito a partecipare. Informazioni: Beatrice Brezzi tel. 0575.5071-507251 fax 0575.507230 e-mail cmc@casentino.toscana.it sito www.cm-casentino.toscana.it

21


Bacheca dell’Usato

Consultabile all’indirizzo www.compagniadelleforeste.it/TeP/Attrezzature/DAttrezzature.htm Istruzioni per la lettura

Questo spazio ospita gratuitamente alcuni annunci economici di compravendita di boschi in piedi, legname tondo, semilavorati, paleria, legna da ardere, pellet e cippato. Tali annunci, inviati liberamente alla Redazione da quanti colgono l’occasione offerta di ampliare i contatti con altri operatori, sono di volta in volta sostituiti dai nuovi pervenuti. L’annuncio può essere inviato via Fax allo 0575.370846 oppure agli indirizzi e-mail massimobidini@compagniadelleforeste.it - as-tep@compagniadelleforeste.it Nota bene: Quanto pubblicato in questa rubrica non è controllabile dalla Redazione, che si limita a mettere a disposizione gratuitamente lo spazio contando nella buona fede degli inserzionisti. Pertanto la Compagnia delle Foreste S.r.l. non si rende garante di quanto riportato da coloro che inviano gli annunci.

Compro

Macchine

Tipo: taglia-spaccalegna Marca/Modello: automatica Descrizione: taglia-spaccalegna automatica Note: funzionante Contatto: Sig. Alex Pomarolli e-mail alex.pomarolli@alice.it

Tipo: cippatrice Marca/modello: Caravaggi Cippo 15 Note: in qualsiasi condizione anche da demolire Contatto: Sig. Giovanni Secco cell. 335.6123791, fax 059.8570165 e-mail giovannisecco@alice.it Tipo: segheria fissa o portatile Descrizione: segheria a nastro, portatile o fissa, preferibilmente marca Zenz, Wood Mizer, Pezzolato o Mebor, con avanzamento automatico del tronco Contatto: Sig. Luis Zaffaina fax 0444.905034 e-mail comp.paulonie@libero.it Tipo: spaccalegna Descrizione: spaccalegna elettroidraulico (220 V)con potenza di spacco pari a 8 t Contatto: Sig. Stefano Danieli e-mail danielistefano@yahoo.it Tipo: nastro caricatore per legna da ardere Descrizione: nastro caricatore per legna da ardere spaccata, lunghezza 5-6 m,

22

larghezza 30-40 cm, funzionamento elettrico o oleodinamico Contatto: Sig. Mauro Abbate cell. 368.7232900 e-mail chiamo@virgilio.it Tipo: autocarro Accessori: gru idraulica a braccio articolato Contatto: Sig. Fabiano Sborzacchi cell. 339.4016945, fax 075.9177692 e-mail sborsacchifabiano@libero.it

Vendo

Tipo: sega-spaccalegna Marca/Modello: Palax TSV-E Descrizione: taglia diam. 28 spacca autom. 2 velocità elettrica e pdf 30 cv disco vida nuovo diam. 70 ottime condizioni. Accessori: nastro da 4,5 m Anno: 2000 Note: possibile richiedere prova Prezzo: 5.000 Euro non trattabili Contatto: Sig. Michele Bertino, Bertino Legnami S.n.c., cell. 333.7678881 fax 0152.564466 e-mail bertinolegnami@aol.it

Tipo: spaccalegna Marca/Modello: Posch 20 t Pro Descrizione: spaccalegna orizzontale in grado di lavorare tronchi lunghi fino a 120 cm e con diametro massimo 50 cm Accessori: sollevatronchi idraulico Note: seminuovo Prezzo: interessante Contatto: Sig. Roberto tel. 0382.928016

Tipo: centro lavorazione legna da ardere Marca/Modello: Pinosa EPC 3300 Descrizione: centro di lavorazione della legna da ardere con impianto di logica di controllo (PLC, ETC) con ancora 2 anni di garanzia. Anno/ore lavoro: 2004/poche ore Note: causa inutilizzo per cambio lavoro, disponibile per qualsiasi prova Prezzo: 50.000 € Contatto: Sig. Marco Righini cell. 338.5273685, fax 0382.998435 e-mail lessico@tiscali.it

Tipo: impianto produzione pellet Descrizione: impianto completo dal cippato al sacchetto, produzione 5 q/ora. Anno: 2008 Prezzo: 70.000 euro Contatto: Sig. Guido Longhi, Longhi Legnami, cell. 0382.967359 fax 0152.564466 e-mail longhilegnami@libero.it

Tipo: caricatore forestale Marca/Modello: Colmar 301 Descrizione: caricatore forestale semovente con cabina alza-abbassa Anno: 2003 Note: disponibile per qualsiasi prova Prezzo: da concordare Contatto: Imp. Boschiva Emanuele Vittorio, cell. 333.9132730

Macchine

Tipo: gru a cavo Marca/Modello: Valentini V600/M/1000 Descrizione: gru a cavo a stazione motrice mobile Ore lavoro: poche Note: causa inutilizzo Prezzo: interessante e da concordare Contatto: Sig. Stefano Santarelli cell. 335.334460 e-mail stefanosantarelli@panphysis.it Tipo: trattore Marca/Modello: Landini 7880 DT Accessori: braccio decespugliatore Hynach RH800/6 (lunghezza 6 m), lama spalaneve Bedini (larghezza 2,85 m, altezza 0,90 m) Anno/ore lavoro: 1996/2.330 Prezzo: da concordare Contatto: Sig. Osvaldo Grisoglio cell. 335.6083131, fax 051.679152 e-mail anna.grisoglio@tiscali.it Tipo: sega-spaccalegna Marca/Modello: Pezzolato TL 750 Descrizione: sega-spaccalegna con disco in vidia da 750 mm di diametro, diametro massimo tagliabile 30 cm, nastro di carico idraulico, supporto per segare legna lunga siano a 3-3,5 m, traslatore e nastro di evacuazione (3 m) idraulici, 2 coltelli intercambiabili, potenza di spacco 12 t, peso 900 kg, funzionamento con p.d.p. del trattore (da 35-40 CV di potenza) Anno: 2006 Note: 1.000 i quintali lavorati Prezzo: 12.500 euro


Contatto: Sig. Davide Derossi cell. 347.4781815, fax 051.660270 e-mail firewood@email.it Tipo: carrello forestale Marca/Modello: Greifenberg automatico Descrizione: carrello forestale automatico per gru a cavo Anno: 1995 Prezzo: da concordare dopo presa visione Tipo: carrello forestale Marca: Baco Descrizione: carrello forestale a tempo Prezzo: da concordare dopo presa visione Tipo: argano tradizionale a slitta Descrizione: 2 argani tradizionali a slitta completi Anno: 1995 Note: da revisionare Prezzo: da concordare dopo presa visione Contatto: Sig. Egidio Rodoni tel. 0364.74411, fax 0364.71959 e-mail rodono05@libero.it

Tipo: sega-spaccalegna Marca/Modello: Pezzolato TLC 900 Descrizione: sega-spaccalegna semiautomatico (un solo operatore) Anno: 2000 Note: 1.000 i quintali lavorati Prezzo: metà del prezzo di listino Contatto: Sig. Claudio Sana cell. 320.0773987, fax 035.611396 e-mail punto.fiscale@virgilio.it Tipo: pellettatrice Marca: General Dies Descrizione: impianto per pellettizzazione con produttività 300-400 kg/h Accessori: raffinatore, pulitore, raffreddatore, insaccatrice Anno: 2007 Note: possibile vendita separata degli accessori Prezzo: 70.000 euro Contatto: Sig. Vittorio Monari cell. 338.3484387, fax 0321.97450 e-mail vittoriomonari@virgilio.it

Collane

Compagnia delle Foreste Manualistica tecnica forestale

Novità: “Estimo Forestale

esempi ed applicazioni” Approfitta dello Sconto Abbonati - 10% Acquistabile on-line su www.ecoalleco.it

pubbli collane 09.indd 2

20-01-2009 15:56:51

Ditta

Zucchelli del Dr. E. Pignatti

Attrezzi

e

Strumenti

forestali

Via G.da Verona 6/b, 37131 Verona Tel./Fax 045.522358 E-mail eufor@libero.it www.articoliforestali.com

23



Tecniko & Pratiko n°53