Page 47

5 I nostri progetti | bilancio sociale 2012 I NOSTRI OBIETTIVI 1

2

3

4

5

6

1. CCS contribuisce attivamente al benessere della prima infanzia, con particolare attenzione all’educazione prescolare (nelle sue declinazioni di accesso, inclusione e qualità). Parola chiave1: prima infanzia La sostenibilità è un requisito fondamentale degli interventi a supporto della prima infanzia, e può esservi derogato solo in base a forti motivazioni che ne giustifichino il carattere eccezionale. Nei contesti in cui i governi locali non prevedano il loro inserimento nei cicli scolastici pubblici o non ne assicurino adeguata attenzione, CCS si integrerà a reti e coalizioni che promuovano l’introduzione e/o il perfezionamento delle pratiche pubbliche o comunitarie di educazione prescolare. 2. CCS incentiva, facilita e monitora l’iscrizione e la frequenza scolastica nel ciclo primario di tutte le bambine ed i bambini nelle zone in cui opera. Parola chiave: educazione primaria: accesso e inclusione Per le bambine ed i bambini sostenuti, il monitoraggio è realizzato in maniera più dettagliata secondo gli accordi con i responsabili del SAD. Alle bambine ed ai bambini particolarmente meritevoli è offerta la possibilità di proseguire gli studi accedendo alla scuola secondaria e/o a opportunità di formazione tecnica e professionale. CCS promuove interventi mirati a creare un ambiente inclusivo che coinvolga tutti gli attori sociali in grado di svolgere funzioni di facilitazione dell’accesso e di garanzia dell’inclusione: genitori, insegnanti, dirigenti, personale non docente, organizzazioni comunitarie di base e società civile in generale ecc. 3. CCS si propone di ottenere risultati qualitativi nel miglioramento delle capacità cognitive e di socializzazione delle bambine e dei bambini dal loro percorso scolastico. Parola chiave: qualità dell’educazione CCS sviluppa iniziative di miglioramento della qualità dell’insegnamento nel ciclo primario attraverso il miglioramento delle capacità didattiche degli insegnanti, delle capacità di gestione dei responsabili e delle capacità di accompagnamento e fiscalizzazione degli organi di autogestione comunitaria. CCS promuove l’affermazione di pratiche pedagogiche accoglienti ed inclusive. CCS cura l’integralità dell’approccio educativo incentivando iniziative sportive, laboratori creativi ed espressivi, occasioni di socializzazione, percorsi e strumenti comunicativi, momenti ludici liberi e strutturati, iniziative di educazione allo sviluppo ed alla mondialità realizzate dalle, e rivolti alle, bambine ed ai bambini. 4. CCS offre alle bambine ed ai bambini uguali opportunità di sviluppare appieno le proprie potenzialità, sia dal punto di vista pratico che da quello simbolico. Parola chiave: genere CCS si dota di strumenti idonei a: -prevenire la dispersione scolastica delle bambine e ad incentivarne la prosecuzione degli studi; -stimolare la autonomia delle madri, specie capofamiglia, attraverso adeguate iniziative di generazione di reddito a loro dirette (e promuovendone l’alfabetizzazione funzionale); -offrire alle ragazze ed ai ragazzi opportunità di promozione della salute sessuale e riproduttiva, di pianificazione familiare, di maternità e paternità consapevoli, all’interno delle sedi in cui ciò risulti più efficace ed opportuno. 5. CCS appoggia e promuove gli interventi più efficaci e sostenibili volti a offrire cura, supporto e sostegno alle bambine ed ai bambini vulnerabili e in situazione di rischio e ad assicurare loro la comprensione del proprio sé culturale (identità sostanziale) e l’attivazione dei diritti di cittadinanza (identità formale). Parola chiave: protezione dei gruppi a rischio e promozione dell’identità CCS identifica bambine e bambini vulnerabili e in situazione di rischio. Di conseguenza realizza azioni di protezione a loro favore in maniera diretta o attraverso i partners. La promozione dell’identità sostanziale avviene attraverso iniziative rivolte alle minoranze etniche: viene incentivato specialmente l’uso del loro idioma tradizionale, in un approccio di promozione del multilinguismo. A questo proposito il periodo del prossimo ciclo di progetto sarà funzionale ad un lavoro di raccolta di informazioni, mappatura e definizione dell’intervento da realizzarsi nel periodo strategico successivo. Particolare attenzione è rivolta all’assicurare il registro anagrafico e quindi l’identità formale di tutte le bambine ed i bambini, nelle aree di intervento dell’associazione, attività obbligatoria per le sostenute e i sostenuti. 6. CCS contribuisce ad assicurare una crescita sana ed uno sviluppo armonico delle bambine e dei bambini nelle proprie zone di intervento, specialmente in ambito scolastico. Parola chiave: salute CCS interviene attivamente nella creazione e nel mantenimento di ambienti scolastici igienicamente adeguati, rafforzando, fra le altre cose, le istanze comunitarie di supporto alla salute. CCS attua politiche di integrazione alimentare e nutrizione laddove possibile e/o più necessario. CCS promuove iniziative di educazione sanitaria e facilita le condizioni per la realizzazione di visite mediche, check-up, “brigate” di salute ecc.

________________________________________ 1 le Parole Chiave sono una sintesi degli obiettivi finalizzata esclusivamente a identificarli senza ricorrere a numeri e/o a sigle e/o a improbabili stringhe alfanumeriche

43

Bilancio Sociale 2012 CCS Italia Onlus  

Il nostro Bilancio Sociale 2012

Bilancio Sociale 2012 CCS Italia Onlus  

Il nostro Bilancio Sociale 2012

Advertisement