__MAIN_TEXT__

Page 1

Anno III Novembre-Dicembre 2011 n. 6

in san marino

PERIODICO DI INFORMAZIONE A CURA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

S OMMARIO Matching e incontri diplomatici Giornata dell’Economia Club Estero

Segreteria di Stato per gli Affari Esteri: trasparenza e cooperazione internazionale

Emissione filatelica: Giornata Mondiale del Teatro Philatelic issue: World Theatre Day Autore / Author: Cristian Ceccaroni

E DITORIALE di Massimo Ghiotti - Direttore Generale

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile San Francesco d’Assisi

L’economia sammarinese sta attraversando un periodo di transizione. Un’economia che vedeva il sistema bancario e finanziario sostenere ampiamente il PIL del Paese oggi si avvia verso un ridimensionamento di tale settore. La diversificazione dei settori e il non avere puntato tutto sul sistema bancariofinanziario è stata la nostra fortuna ed ha consentito al nostro paese di reggere l’urto della doppia crisi che sta affrontando, quella internazionale e quella della riduzione (causa decreto incentivi) dell’export verso l’Italia, nostro primo partner commerciale. Un altro cambiamento però è in atto. Si tratta del ridimensionamento del numero delle imprese, che se da un lato ha prodotto la

contrazione dell’indotto che era in grado di creare per il settore immobiliare (vedi minore necessità di locali da destinare ad attività) e per i servizi legali e amministrativi, dall’altro pare non avere effetti rilevanti sulla riduzione di valore aggiunto per il bilancio dello Stato. E’ vero infatti che dal 2009 ad oggi hanno chiuso molte imprese, ma molte sono imprese che avevano un basso radicamento sul territorio con un rapporto tra costo del lavoro e valore della produzione inferiore al 3%. Bisogna stare in allerta però perché i primi segnali di una perdita di imprese sane con alto valore aggiunto si sta notando e lo dimostra la perdita di 12 milioni di valore aggiunto derivante dalla recente uscita di scena di alcune di queste imprese. Tre priorità quindi per il futuro della nostra economia: monitorare le imprese sane garantendo loro la ripresa di vantaggio competitivo

nella localizzazione a San Marino (stiamo infatti assistendo ad un calo progressivo della percezione dei vantaggi di rimanere a San Marino); sbloccare i rapporti con l’Italia per recuperare la riduzione di export manifestatasi in seguito al decreto incentivi; promuovere l’internazionalizzazione delle imprese verso mercati esteri prestando massima attenzione ai mercati emergenti che seguiranno Brasile, Russia, India, Cina (BRIC), e cioè Messico, Indonesia, Korea del Sud e Turchia (MIKT). Grande dovrà essere lo sforzo da parte delle imprese ma anche delle istituzioni per creare condizioni favorevoli all’internazionalizzazione, ma anche per la riconversione di chi, per oggettive condizioni di tipologia di attività, non può che guardare ad un mercato locale. Insieme alle priorità anche due sfide quindi: quella del guardare fuori e quella del migliorarci e cambiarci dentro.

in san marino

novembre-dicembre 2011

1


P ROMOZIONE

AL MATCHING PER PROMUOVERE SAN MARINO E LE SUE IMPRESE Chiuso in positivo il bilancio della partecipazione della Camera di Commercio a Matching 2011, l’evento fieristico di Compagnia delle Opere che si è tenuto a Milano alla fine del mese di novembre. Un’opportunità per conoscere e per farsi conoscere. Un appuntamento annuale che ha trovato la sua formula vincente nella pianificazione anticipata degli incontri. Federica Tonelli e Marianna Bucci, rispettivamente responsabili dell’Ufficio Legale e dell’Ufficio Marketing e Estero della Camera di Commercio di San Marino, hanno messo a frutto con successo le opportunità offerte dalla tre giorni di fiera: da un lato promuovendo la Repubblica di San Marino, le sue attività economiche e il Club Estero, dall’altro cercando di raccogliere informazioni e contatti interessanti per lo sviluppo dell’internazionalizzazione.

FILIPPINE, MALESIA, GABON: PROSEGUONO GLI INCONTRI CON IL CORPO DIPLOMATICO Scambi commerciali, cooperazione in campo economico, opportunità imprenditoriali al centro dei colloqui tra i vertici della Camera di Commercio di San Marino e gli Ambasciatori di Malesia e Filippine, in occasione dell’incontro con il Segretario di Stato per l’Industria. Interessante anche il meeting con il Ministro della Piccola e media industria del Gabon che, presso gli uffici dell’ente camerale sammarinese, ha incontrato anche qualche membro del Club Estero della Camera di Commercio, oltre al Direttore Ghiotti e ai rappresentanti del WUSME.

LE ATTIVITA’ POST FIERA Nelle ultime settimane sono proseguiti i contatti con le Camere di Commercio estere ed italo-estere di Germania, Spagna, Serbia, Russia, Brasile, Slovenia e con le rappresentanze delle istituzioni estere incontrate a Matching. Grazie alla partecipazione ai workshop inoltre, è stato possibile approfondire la conoscenza del mercato russo e delle sue potenzialità e scoprire i vantaggi e le diverse modalità di interazione tra imprese offerte dai contratti di rete.

Lo staff della Camera di Commercio insieme ai Segretari di Stato per l’Industria, per le Finanze e la CDO

Via Cinque Febbraio - 47899 Serravalle Repubblica di San Marino Tel. (+378) 0549 900190 - Fax (+378) 0549 960125 info@palacehotelsanmarino.com

La Miglior Soluzione per il Tuo Evento 2

novembre-dicembre 2011

in san marino

www.palacehotelsanmarino.com


S TATISTICHE

PIANIFICARE IL FUTURO analizzando il presente Per questo la Camera di Commercio anche quest’anno ha organizzato la Giornata dell’Economia: per approfondire, insieme alle Istituzioni, i dati contenuti nel Rapporto sull’impresa sammarinese nel 2010 e nell’Analisi Congiunturale di ottobre 2011. Non a caso infatti, sono intervenuti quali relatori la Presidente e il Direttore dell’ente camerale, Simona Michelotti e Massimo Ghiotti, vicino a Francesco Mussoni, Segretario di Stato per il Lavoro, all’Economista Industriale, Luigi Bidoia e a Nicola Michi, responsabile Area Statistiche della Camera di Commercio. Proprio il Segretario di Stato per il Lavoro ha sottolineato l’importanza dei dati statistici per avere un’ampia visione complessiva. I dati mostrano infatti che la crisi continua ma che è possibile uscirne lavorando bene e affrontando alcune sfide fondamentali per la Repubblica di San Marino come la sburocratizzazione, il mercato del lavoro unico, le politiche degli investimenti, solo per citarne alcune.

COSA DICE IL RAPPORTO Commercio all’ingrosso: sembra essere in grado di affrontare questa crisi in maniera positiva. Ha sì registrato un piccolo calo del giro d’affari, sia nel 2009 che nel 2010, ma è riuscito a recuperare redditività rispetto al 2009. Commercio al dettaglio: ha addirittura aumentato leggermente i propri dati di fatturato, a scapito tuttavia dei margini che si sono decisamente assottigliati, fino a scomparire. Comparto delle costruzioni: ha fortemente subito sia gli effetti della crisi globale sia le difficoltà interne dovute a una saturazione del mercato immobiliare e dell’edilizia in genere che, nel 2010, hanno reso la situazione ancora più critica, con un trend costante di calo della produzione. Per fornire un dato esemplificativo la redditività si è ridotta della metà negli ultimi tre anni arrivando al 4,2% dall’8% del 2007. Settore dei trasporti: non ha vissuto particolari cambiamenti negli anni poiché è rimasto sostanzialmente legato a bassi valori di fatturato e redditività simili al 2007. Servizi alle imprese: è il comparto più numeroso e probabilmente più strategico per lo sviluppo futuro dell’economia di San Marino, ma evidenzia diversi segnali di crisi. Si tratta infatti di attività immobiliari,

informatiche, di ricerca e sviluppo, di noleggio e telecomunicazioni, molte delle quali sono uscite o stanno uscendo dal mercato, per prime quelle più deboli e forse meno legate al contesto territoriale. Servizi alle persone: sembravano essere passati indenni attraverso gli anni precedenti ma anche questi hanno risentito della crisi nel 2010. Alberghi e i ristoranti: hanno aumentato i volumi di vendita mantenendosi su un livello basso di margine, pari allo 0,4%.

Le pubblicazioni sono disponibili on line al sito www.cc.sm e possono essere ritirate gratuitamente presso gli uffici della Camera di Commercio.

L’INTERNAZIONALIZZAZIONE Commento della Presidente Simona Michelotti “Ci arriva dalle aziende un segnale molto importante, decisivo per il loro sviluppo: l’apertura, sempre più decisa e in crescita, ai mercati esteri. Si prova, finalmente, a superare i nostri confini, vincendo così la tentazione di fermarsi a mercati più vicini, logisticamente e culturalmente, e quindi più comodi. Ci sentiamo più pronti a strutturarci in maniera diversa per confrontarci con realtà nuove e globali, come ormai lo è l’economia in sé. A ottobre 2010 le imprese che intrattenevano rapporti con paesi esteri diversi dall’Italia erano il 25%, a maggio 2011 il 30% e a ottobre 2011 il 33%. Un trend di crescita costante e significativo, che indica chiaramente la strada intrapresa”.

in san marino

novembre-dicembre 2011

3


FAR CRESCERE LA TUA IMPRESA… È UN’IMPRESA?

ENTRA IN UNA NUOVA ERA! Con il Club Estero il mondo è a portata di mano!

STRUMENTI Per svolgere al meglio le attività legate all’internazionalizzazione è indispensabile dotare la tua azienda degli strumenti adatti: materiale in lingua, sito internet multilingue, organizzazione qualificata per i viaggi di lavoro e per ricevere clienti stranieri… …per questo ai membri del Club Estero abbiamo dedicato specifiche CONVENZIONI

FORMAZIONE E INFORMAZIONI Conoscere i nuovi mercati e le loro opportunità, avere referenti qualificati e professionali nei vari paesi, disporre di informazioni sempre aggiornate è fondamentale per scegliere il proprio partner commerciale estero… … per questo per i membri del Club Estero è prevista la partecipazione gratuita e prioritaria ai SEMINARI e agli INCONTRI CON LE DELEGAZIONI

4

novembre-dicembre 2011

in san marino


PROMOZIONE Fai conoscere la tua impresa attraverso i canali della Camera di Commercio! Il tuo logo e profilo aziendale sul nostro sito ufficiale e sul materiale di promozione che verrà: - illustrato in occasione di incontri, fiere, missioni, trasferte - divulgato ai contatti esteri per la ricerca partner … per essere sempre presente nelle occasioni importanti, la Camera di Commercio ti porta con sé!

…e non finisce qui! Filo diretto - La Camera di Commercio ti contatterà ogni qualvolta giungeranno richieste o proposte di collaborazione interessanti per il tuo settore, notizie provenienti dai mercati esteri, iniziative ed eventi specifici. Stay connected! Nell’area Estero del sito www.cc.sm avrai accesso a informazioni e materiale riservato e potrai visualizzare le proposte di collaborazione e le opportunità di business provenienti dai nostri contatti esteri. Aiutaci ad aiutarti! Segnalaci eventuali problematiche di settore e sarà nostra cura portarle all’attenzione delle Istituzioni sammarinesi. L’unione fa la forza! Resta in contatto con gli altri membri del Club Estero, racconta la tua esperienza e fai tesoro di quella altrui.

SEMINARI 2012

CONVENZIONI

Gratuiti per i membri del Club Estero (max n. 2 persone per azienda)

• Web: servizi internet specifici per l’estero

Prezzo per i NON affiliati: € 150,00 a seminario, per persona P

• Traduzioni: sconti sulle traduzioni

Il Credito commerciale: gestione, sollecito, recupero

• Pubblicità: sconto sull’acquisto di spazio pubblicitario su sito di informazione sammarinese con ottimo posizionamento sui motori di ricerca

Gestione di magazzino: indici, scorte e giacenze Piano commerciale per l’estero Check up per l’internazionalizzazione Organizzare l’accoglienza nelle moderne attività ricettive Seminario Paese: Russia Seminario Paese Brasile

INCONTRI CON DELEGAZIONI (partecipazione a numero chiuso)

Priorità e gratuità ai membri del Club Estero Prezzo per NON affiliati: € 30,00 a incontro (previa disponibilità)

• Voli: convenzione BlueBiz in collaborazione con Alitalia, Air France, Delta, KLM • Viaggi d’affari: buono spesa per acquisto servizi business, servizio concierge, sconti parcheggio aeroporto Bologna e tutto quello che occorre per le tue trasferte di lavoro • Hai ospiti? Falli soggiornare presso uno degli hotel sammarinesi convenzionati • Consulenza per l’internazionalizzazione. • Camera di Commercio: sconto sull’acquisto di spazi pubblicitari sui prodotti editoriali (sito, magazine, newsletter sponsorizzazione eventi)

AFFILIAZIONE 2012 Nuovi iscritti € 750,00 Giovane Impresa € 550,00 se la tua impresa ha beneficiato dei contributi della Commissione Imprenditoria Giovanile o è tra i vincitori del concorso Nuove Idee Nuove Imprese I fedelissimi € 550,00 - se la tua impresa è già stata iscritta al Club Estero per almeno due anni (anche non consecutivi)

CAMERA DI COMMER CIO PREMIA LA FEDELTÀ!

Se per due anni rinnovi l’iscrizione al Club Estero, a partire dal terzo anno

la tariffa scende a €

www.cc.sm (area Estero) in san marino

550,00

novembre-dicembre 2011

5


S EGRETERIA DI STATO PER GLI AFFARI ESTERI

TRASPARENZA E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: I PROGRESSI DI SAN MARINO AMBITO OCSE Dal dicembre 2008 San Marino ha intrapreso un percorso verso una sempre maggiore trasparenza, sottoscrivendo un numero significativo di accordi sullo scambio di informazioni (TIEA) e sull’Eliminazione della Doppia Imposizione Fiscale (DTA), secondo gli standard 2005 dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), con numerosi Paesi e giurisdizioni. Gli accordi sullo Scambio di Informazioni (TIEA) - 23 accordi conclusi, di cui 21 già in vigore, (Andorra, Australia, Austria, Bahamas, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Guernsey, Isole Faroe, Liechtenstein, Lussemburgo, Malaysia, Malta, Monaco, Norvegia, Regno Unito, Romania, Spagna, Svezia e Ungheria); - l’accordo con la Repubblica Ceca, firmato il 25 novembre 2011, è in attesa di essere ratificato dal Parlamento sammarinese; - già parafati e in attesa di essere firmati gli accordi con Indonesia e Polonia. Gli accordi sull’eliminazione della Doppia Imposizione Fiscale (DTA) - 5 DTA conclusi secondo gli standard OCSE 2005 (Liechtenstein, Malaysia, Portogallo, Saint Kitts and Nevis e Ungheria); - 5 Protocolli finalizzati ad un adeguamento dei DTA precedentemente stipulati agli standard OCSE 2005 (Austria, Belgio, Lussemburgo, Malta e Romania); - concordato con la Croazia un Protocollo di Emendamento atto ad adeguare il DTA in vigore (concluso nel 2005) ai nuovi standard OCSE sullo scambio di informazioni; - proposto a Cipro un Protocollo analogo a quello concordato con la Croazia; 6

novembre-dicembre 2011

in san marino

- già parafati e in attesa di essere firmati gli accordi con Grecia, Libia, Vietnam; - con l’Italia è stato firmato un DTA nel 2002; nel 2009 è stato parafato un Protocollo di Emendamento a tale accordo volto in particolare a conformare l’articolo sullo scambio di informazioni al modello OCSE 2005. Il 23 settembre 2009 San Marino è stato inserito nella white list dell’OCSE. Il Governo di San Marino ha continuato a percorrere la strada della trasparenza e sta portando avanti negoziati con numerose ulteriori giurisdizioni.


AMBITI MONEYVAL E GAFI MONEYVAL

GLOBAL FORUM sulla trasparenza e lo scambio di informazioni a fini fiscali Nel Rapporto Supplementare su San Marino, pubblicato dal Global Forum dell’OCSE il 26 ottobre 2011, sono stati riconosciuti i progressi fatti nel contesto della trasparenza e dello scambio di informazioni. Questi passi hanno allineato la legislazione sammarinese agli standard internazionali. Il Rapporto ha sancito la conclusione della prima fase di valutazione (relativa all’analisi del quadro normativo). La seconda fase, prevista per la seconda metà del 2012, valuterà l’effettiva attuazione della normativa in questione. I progressi compiuti da San Marino sono stati esposti dal Global Forum nel suo Rapporto ai Ministri delle Finanze del G20, che ha evidenziato solo per tre elementi una “necessità di miglioramento” dovuta principalmente al ritardo dell’Italia nella firma del Protocollo parafato sin dal 25 giugno 2009, finalizzato ad adeguare il DTA del 2002 ai più recenti standard in materia di scambio di informazioni.

In questa legislatura San Marino ha intrapreso un’azione decisa nell’ambito del Moneyval, fornendo risposte adeguate e tempestive alle richieste espresse dall’organismo internazionale al fine di adeguare l’ordinamento agli standard internazionali in materia di contrasto al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo. Nel settembre 2011, il Moneyval ha approvato le misure legislative adottate da San Marino in materia di anti-riciclaggio e lotta al finanziamento del terrorismo, definendole “in gran parte conformi agli standard”. Ha inoltre adottato il rapporto su San Marino (pubblicato sul sito www.coe.int/t/dghl/ monitoring/moneyval), le cui conclusioni confermano i sostanziali progressi compiuti dal Titano. GAFI Le scelte operate dalle Autorità sammarinesi hanno ottenuto un giusto riconoscimento anche dal Gruppo di Azione Finanziaria Internazionale, che non ha inserito San Marino nella lista, aggiornata e divulgata il 25 giugno 2010, dei Paesi soggetti a stretto monitoraggio.

GLOSSARIO DTA: Double Taxation Agreement (Accordo contro le doppie imposizioni). PARAFATURA: nel diritto internazionale, sottoscrizione di un documento mediante paraffo (o parafo), sigla apposta dai negoziatori al testo di un accordo su cui esiste già una base di consenso fra le parti. TIEA: Tax Information Exchange Agreement (Accordo per lo scambio di informazioni in materia fiscale.

continua a pag. 8…

in san marino

novembre-dicembre 2011

7


…continua da pag. 7

S PAZIO SOCI

LE RELAZIONI CON L’ITALIA Fin dalla primavera 2009 il Governo sammarinese ha iniziato la trattativa con il Governo italiano volta ad adeguare il DTA sottoscritto nel 2002 al modello OCSE 2005. Il testo di un Protocollo in tal senso è stato parafato a Roma il 25 giugno 2009. Nello stesso anno sono stati l’ firmati l’Accordo in materia di cooperazione economica Accordo in materia di e l’Accordo collaborazione finanziaria.. Tuttavia, l’iter di ratifica di entrambi i trattati rimane bloccato in attesa della firma del Protocollo di emendamento dell’Accordo contro le doppie imposizioni fiscali. Si evidenzia che nella presente legislatura il Consiglio Grande e Generale (Parlamento sammarinese) ha inoltre adottato una serie di interventi normativi in linea con gli standard di contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, trasparenza e collaborazione internazionale. Tra questi: • modifica alla normativa sul segreto bancario; • eliminazione delle società anonime;

• introduzione del reato di fatturazione per operazioni inesistenti e del reato di associazione a delinquere di stampo malavitoso; • modifica alla normativa sulle rogatorie e assistenza giudiziaria in materia penale, al fine di agevolare la cooperazione con le autorità degli altri Paesi; • modifica alla normativa sullo scambio di informazioni; • rafforzamento degli obblighi di comunicazione per le società fiduciarie e i trust; • rafforzamento della vigilanza e dell’autonomia di Banca Centrale, in linea con le raccomandazioni del Fondo Monetario Internazionale. Il 22 luglio 2011 il Parlamento sammarinese ha approvato una legge per l’implementazione unilaterale dell’assistenza fiscale internazionale attraverso lo scambio di informazioni sia in materia civile che penale. Tale legge è operativa con Stati e giurisdizioni con cui è stato negoziato e parafato un TIEA o DTA, pur in assenza della loro sottoscrizione o entrata in vigore. A seguito dei rapporti positivi di OCSE e MONEYVAL, il 14 novembre 2011 ha avuto luogo a Roma un incontro tecnico tra i rappresentanti dei Ministeri ed Enti dei due Paesi. La delegazione italiana ha assicurato che avrebbe raccomandato al nuovo Governo, non appena insediatosi, la firma in tempi brevi del Protocollo di modifica dell’Accordo contro le doppie imposizioni fiscali e l’avvio del processo di ratifica del Protocollo stesso e degli Accordi di cooperazione economica e di collaborazione in materia finanziaria.

C AMERA DI COMMERCIO È una società per azioni a capitale misto pubblico e privato, detenuto per il 51% dallo Stato e per il 49% dalle Associazioni di Categoria (ANIS, OSLA, UNAS, USC e USOT), dalle banche (Banca Agricola Commerciale, Banca di San Marino, Cassa di Risparmio e Credito Industriale Sammarinese) e dall’Università degli Studi di San Marino. CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Simona Michelotti - Presidente Camera di Commercio Silvano Andreani Paride Bugli Riccardo Cervellini Emanuel Colombini Giorgia Gasperoni Giorgio Petroni Vladimiro Renzi Gian Franco Terenzi

Anno III - Novembre - Dicembre 2011 - n. 6 Direttore Responsabile: Massimo Ghiotti Redazione: Marianna Bucci Camera di Commercio di San Marino S.p.A. Strada di Paderna, 2 - 47895 Fiorina di Domagnano - RSM Tel. 0549-980.380 - Fax. 0549-944.554 - Mail: info@cc.sm

8

novembre-dicembre 2011

STAFF Massimo Ghiotti - Direttore Generale Evelina Guglielmi - Ufficio Qualità e Produzione - Ufficio Estero Roberto Bucci - Consulente organizzazione fiere ed eventi Marco Macina - Assistente di Direzione e Ufficio IT Jessica Dell’Ominut - Ufficio Contabilità e Segreteria Federica Tonelli - Ufficio Legale Massimo Zani - Ufficio Acquisti e Vendite - Ufficio Estero Marianna Bucci - Ufficio Marketing e Ufficio Estero Nicola Michi - Ufficio Produzione e Pianificazione

Tiratura 1500 copie Progetto grafico: 3 STUDIO Stampa: STUDIO STAMPA Giornale chiuso il 20 Dicembre 2011 Autorizzazione: Segreteria di Stato per gli Affari Interni Copia registrata presso il Tribunale della Rep. di San Marino Per le immagini di copertina si ringraziano l’Azienda Autonoma di Stato Filatelica e Numismatica

in san marino

Made in San MARINO N. 6-2011  

Magazione di informazione della Camera di Commercio di San Marino

Made in San MARINO N. 6-2011  

Magazione di informazione della Camera di Commercio di San Marino

Profile for ccrsm
Advertisement