Page 36

10)

Fondi per rischi ed oneri

La tabella che segue riporta la movimentazione dei fondi nel corso dell’esercizio.

Descrizione

Saldo iniziale

Accantonamenti

Utilizzi

Riclassifiche

Saldo fin.

Fondo smantellamento impianti (Stab. di Pieve Fissiraga)

826.053

0

(117.801)

(500.000)

208.252

1.200.000

0

0

0

1.200.000

332.592

119.309

(210.473)

0

241.428

(Stab. di Pieve Fissiraga)

0

3.800.000

0

0

3.800.000

Fondo per vertenze legali

0

0

0

500.000

500.000

122.627

99.140

(72.739)

0

149.028

2.481.272

4.018.449

(401.013)

0

6.098.708

Fondo passività ambientali (Stab. di Ceccano) Fondo smaltimento fondami (Stab. di Pieve Fissiraga) Fondo passività ambientali

Fondo smaltimento fondami (Stab. di Ceccano) Totale

La variazione e la consistenza delle imposte differite/anticipate è spiegata al punto 20 della nota integrativa. Come già ricordato nel precedente bilancio, con l’avvio dei nuovi impianti a Pieve Fissiraga si è deciso di considerare definitivamente fuori esercizio una serie di impianti, completamente ammortizzati, realizzati prevalentemente negli anni ’70 e ’80. Il decremento del relativo fondo è dovuto al sostenimento di costi inerenti lo smantellamento di tali strutture. Si dà atto che al 31 dicembre 2010 il fondo smantellamento impianti si è rivelato esuberante per la quota parte di € 500.000, la quale è stata destinata per costituire il fondo vertenze legali. Lo scorso dicembre 2010 infatti, Viscolube ha ricevuto la notifica di un atto di citazione ad istanza da parte di terzi, avente ad oggetto la domanda di concorso al risarcimento delle spese sostenute dal comune di Cerro al Lambro per la bonifica di aree di loro proprietà. Gli amministratori della società, supportati dai pareri dei propri legali, ritengono totalmente infondate le ingenti richieste avanzate dalla controparte. La chiamata in causa di Viscolube appare, allo stato, frutto di uno strumentale malinteso; la responsabilità di Viscolube, peraltro è già stata esclusa in passato dal Comune di Cerro al Lambro. In merito a quanto sopra descritto, si è ritenuto comunque opportuno destinare la somma sopra citata a fronte del sostenimento di spese legali, che comunque sarebbero di difficile recuperabilità dalla controparte, qualora la richiesta di quest’ultima venisse, come si ritiene, totalmente respinta. A copertura degli oneri di bonifica, al di fuori delle garanzie fornite da Eni, il fondo per passività ambientali, stabilimento di Ceccano, non ha subito alcuna variazione; in merito, gli amministratori hanno rivisto le stime che confermano l’accantonamento effettuato nel passato. E’ stato stimato un costo di € 241.428 (per lo stabilimento di Pieve Fissiraga) e di € 149.028 (per lo stabilimen-

36

Viscolube - Annual report 2010  

Annual report 2010