Issuu on Google+

Formaconsult Società Cooperativa Via D. Milelli, 14 - 88100 Catanzaro Tel. 0961.743791 e-mail info@formaconsult.com web: www.formaconsult.com

Anno XXXV - N. 8

Campionato Prima Divisione Girone B

Omaggio

PERIODICO DELL’ASSOCIAZIONE CATANZARO CLUB

Domenica 8 dicembre 2013

GIORNALE E NOTIZIE ON LINE SUL SITO WWW.CATANZAROCLUB79.IT

Dentro o fuori Dentro o fuori? Alla fine del girone di andata si cominciano a delineare le gerarchie, in un campionato livellato e dove non sembra,all’apparenza, esserci una squadra che domina e si isola in testa alla classifica. Si va avanti a strappi da parte di tutti. Oggi quel dentro o fuori si riferisce in primo luogo al Catanzaro di Brevi. L’occasione che si presenta al Catanzaro mi sembra sia davvero molto ghiotta. Le prossime quattro gare, di cui tre al Ceravolo, potrebbero essere quasi determinanti per dire a quale tavolo il Catanzaro si potrebbe sedere in questa stagione. Il tavolo della promozione diretta oppure al tavolo dei maledettissimi play off. Si perché centrando un filotto di vittorie e con il mercato di gennaio alle porte si potrebbero creare le giuste premesse per ottenere una promozione diretta,insperata ad inizio stagione, nella serie cadetta. Voglio ricordare il primo anno della gestione Cosentino, anno in cui partiti in ritardo per le note vicende e con una squadra raffazzonata all’ultimo momento, con un girone di andata fantastico chiuso a trentasette punti,un vero miracolo per quella squadra, e con qualche continua a pag. 7

DODICI PUNTI PER SOGNARE!

Le notizie terribili sulle piogge torrenziali che da per giorni si sono abbattute sulla Calabria e su Catanzaro in particolare, hanno fermato quasi tutto l’intero movimento sportivo calabrese nella passata settimana. Anche il Ceravolo impraticabile e Catanzaro fermato non sul campo ma da Giove Pluvio e dalla successiva ordinanza delle istituzioni, che non hanno permesso la disputa della g a r a Catanzaro vs Benevento del primo dicembre, gara rinviata a mercoledì prossimo sempre alle ore 14,30. Oggi si gioca! Per il Catanzaro quindici giorni di fuoco e quattro partite da dodici punti. Dodici punti per dare uno scossone importante alla propria classifica. Dodici punti che rappresenterebbero un vero e proprio strappo verso il vertice della classifica. Una candidatura autorevole per il primo posto. Ma andiamoci cauti, le partite si devono prima vincere sul campo. Ed

allora eccoci alle tre gare al Ceravolo con Barletta oggi,come dicevamo mercoledì il recupero con il Benevento, domenica quindici a Pagani e per chiudere l’anno ed il girone d’andata

squadra biancorossa li ha ottenuti fuori dal Cosimo Puttilli di Barletta. In casa comunque ha imposto il pari a squadroni come L’Aquila (2 a 2) e Perugia (0 a 0). Fuori due pari con Ascoli e nel derby con il Lecce(entrambe le gare terminate 0 a 0) e una vittoria a Gubbio per uno a zero. Quindi attenti a non s o t t o va l u t a r e l’avversario e scendere in campo con il coltello fra i denti per incamerare tre punti importantissimi per la classifica e per il morale. Sarebbero i primi tre punti di quei dodici che potrebbero portarci in paradiso. Ragazzi non sciupiamo quanto di buono fatto fino ad ora. Ultimo pensiero per gli amici barlettani. Certamente non state vivendo un bel momento, ma a Catanzaro troverete sempre accoglienza e troverete amicizia. Come sempre! Che vinca lo sport e che sul campo vinca il Catanzaro! FORZA CATANZARO E BENE PER I GIALLOROSSI! Catanzaro club

Amici da sempre e per sempre L’Aquila nell’ultima gara interna dell’anno. Gara con L’Aquila condita dalla presenza del duo Corapi/Di Maio (non dimenticateli mai quelli dei sei giugno 2010). Ma veniamo alla gara di oggi. Sulla carta sembra una gara agevole, ma la squadra di mister Orlandi fuori casa tranne la gara di Benevento( sconfitta per 4 a 2), ha sempre venduto cara la pelle. Infatti cinque dei suoi sette punti complessivi conquistati, la


Catanzaro Club

pag. 2

Domenica 8 dicembre 2013

Il maltempo non ci ha fermato... Catanzaro Club è stato in edicola e postato su www.catanzaroclub79.it

Formaconsult Società Cooperativa Via D. Milelli, 14 - 88100 Catanzaro Tel. 0961.743791 e-mail info@formaconsult.com web: www.formaconsult.com

Anno XXXV - N. 7

Campionato Prima Divisione Girone B

Omaggio

PERIODICO DELL’ASSOCIAZIONE CATANZARO CLUB

Domenica 1 dicembre 2013

GIORNALE E NOTIZIE ON LINE SUL SITO WWW.CATANZAROCLUB79.IT

PARI AMARO Dopo le due vittorie consecutive con Pontedera in casa e Grosseto fuori, il Catanzaro rallenta la corsa facendosi fermare al Ceravolo dalla Salernitana 2 a 2, con superiorità numerica per l’espulsione di Foggia a fine primo tempo e parità mumerica in campo per la follia di Rigione costata espulsione e rigore. Catanzaro ancora in vantaggio ma nel finale un’incertezza della difesa giallorossa permette ai campani di acciuffare un pari immeritato. Altro pari a Gubbio nonostante per tutto il secondo tempo il Catanzaro giochi con l’uomo in più (espulso Moroni). Umbri avanti a metà primo tempo con Moroni con deviazione decisiva di Benedetti e pari dello stesso Benedetti a fine primo tempo. Nel secondo tempo solo possesso palla per i ragazzi in giallorosso, che frutta solo una traversa clamorosa di Germinale dopo l’ora di gioco la squadra si siede e si accontenta. Quattro punti, personale considerazione, alla portata dei giallorossi di Oscar Brevi. Quattro punti persi! Quattro punti che ci avrebbero portato in vetta ed avrebbero portato altro entusiasmo nell’ambiente della tifoseria. Dodici partite giocate con 21 punti conquistati dal Catanzaro. continua a pag. 7

ORA BASTA REGALI! Le feste natalizie alle porte, ma il Catanzaro ha voluto fare in anticipo qualche regalo agli avversari, travestendosi da Babbo Natale. Sia la Salernitana al Ceravolo che il Gubbio al Barbetti

casalinghe. In successione scenderanno al Ceravolo: Benevento oggi, Barletta il giorno della Immacolata, poi la trasferta a Pagani e per finire il girone di andata il 22 dicembre al Ceravolo

A fine gara dopo il pari con la Salernitana sotto la curva...

momento non sembra essere cambiata. Troppi alti e bassi e sconfitte pesanti. Quella più amara in casa con la Salernitana. Tante polemiche all’interno della tifoseria per il caso Evacuo/Nocerina.

... a fine gara dopo il pari con il Gubbio sotto la curva...

... vi applaudiremo sempre... ma ora vincete per noi!!! in terra umbra, hanno ricevuto in dono un pari che certamente non meritavano. Un Catanzaro che continua a fornire buone prestazioni, ma soprattutto in casa non riesce a tradurre in moneta sonante tutto il lavoro prodotto sul campo. La speranza della tifoseria che questo anticipo natalizio sia finito e che ora comincino invece i regali per il popolo giallorosso. Mettiamoci alle spalle questi quattro punti persi e pensiamo alle prossime quattro gare di cui tre

L’Aquila attuale capolista, degli ex non tanto amati Di Maio e Corapi (due dei tredici di contrattopoli e due di quel famoso sei giugno al Flaminio). Arriva oggi al Ceravolo il Benevento della famiglia Vigorito. Benevento che da anni tenta con ingenti investimenti il salto di categoria. Un vero incubo per i Vigorito e per la città del sannio. Anche in questa stagione pesanti investimenti con l’acquisto di Baiocco, Evacuo e Campagnacci, ma la musica al

Questo il Benevento che scende al Ceravolo dopo aver travolto il Barletta al Santa Colomba per 4 a 2. Ci sarà da fidarsi? Assolutamente no! Il Catanzaro, finalmente, deve scendere in campo determinato a vincere, riprendendo la vecchia abitudine di far rispettare la legge del Ceravolo. I regali? Abbiamo già abbondantemente dato!!!!! Forza Catanzaro e bene per i giallorossi. Catanzaro Club

Comunichiamo che mercoledì 11 sul sito www.catanzaroclub79.it potrete sfogliare l’edizione straordinaria su Catanzaro vs Benevento 2013/2014: I NUMERI I numeri dopo la tredicesima Presenze: Alessandro Orchi (2 presenze e 2 subentri); Eugenio Calvarese (3 presenze, 5 subentri); Fabio Catacchini (12 presenze); Gennaro Mallamaci (0); Loris Bacchetti (0); Michele Rigione (11 presenze); Salvatore Ferraro (11 presenze); Domenico Germinale (6 presenze e 2 subentri); Emiliano Tortolano (2 presenze, 5 subentri e 1 sostituzione); Giordano Fioretti (12 presenze e 5 sostituzioni); Riccardo Martignago (6 presenze, 6 sostituzioni e 4 subentri); Alessandro Marchi (10 presenze e 7 sosti-

tuzioni); Alessio Benedetti (12 presenze e 2 sostituzione); Andrea Russotto (10 presenze, 1 subentro e 5 sostituzioni); Francesco Uliano (3 presenze, 2 subentri); Leandro Vitiello (8 presenze); Nicola Fiore (1 presenza e 10 subentri e 1 sostituzione); Riccardo Casini (1 presenza e 5 subentri, 1 sostituzione); Sergio Sabatino (7 presenze e 4 sostituzioni); Tommaso Squillace (1 presenza); Giacomo Bindi (11 presenze); Loris Cannizzaro (0 presenze); Tommaso Scuffia (1 presenza). Panchine: Orchi (10);

Calvarese (9); Germinale (2); Tortolano (8); Russotto (1); Uliano (9); Vitiello (1); Fiore (11); Casini (7); Sabatino (4); Squillace (2); Scuffia (11); Bacchetti (2); Martignago (5). Marcatori: Fioretti (6); Martignago (2); Marchi (1); Tortolano (1); Uliano (1); Benedetti (2); Fiore (1); Germinale (2). Ammonizioni: Marchi (3); Catacchini (3); Ferraro (3); Martignago (1); Benedetti (3); Vitiello (1);

Fiore (2); Rigione (1); Fioretti (1); Russotto (2); Germinale (2); Orchi (1). Diffidati: Ferraro (3); Benedetti (3); Catacchini (3). Squalifiche per ammonizioni: Marchi (1). Espulsioni e squalifiche: Germinale 1 (4); Vitiello 1 (1); Ferraro 1 (1); Rigione 1 (1). Vittorie: 5; Pareggi 6; Perse 1 Reti fatte: 15; Reti subite: 8 Rigori a favore: 2 (2); Rigori contro 2 (2).

Centro Sportivo: Traversa Cassiodoro, snc 88100 Catanzaro Campi Calcetto: Info e prenotazioni 339-1937361

di Scarfone Massimiliano Trav. B. da Seminara, 133/I - 88100 CATANZARO Uff.: Tel. 0961.777536 FAx 0961.777253 www.dimardisinfestazione.com / info@dimardisinfestazione.com

Impianti Termoidraulici Forniture Edili Viale Isonzo, 394 - 88060 S. Maria di Catanzaro - Tel. e Fax

0961. 780378


Catanzaro Club

Domenica 8 dicembre 2013

Il pallone comincia a pesare Qualcuno penserà che ancora è molto presto per cominciare a dare giudizi definitivi sull’esito finale della stagione 2013/2014. Noi invece crediamo che da oggi gara interna col Barletta in avanti ogni gara potrà essere determinante per la classifica finale. Mancano alla fine della stagione venti partite, con sessanta punti a disposizione. Sembrano tanti, ma in realtà ogni passo falso potrà incidere sul risultato finale. Ed allora molti hanno dimenticato, oppure sono molto giovani o finanche non

in serie B, dopo un campionato semplicemente fantastico! Un punto ci fu fatale. Ma torniamo ai giorni nostri. Le squadre “cosiddette” forti cominciano a risalire ed a gennaio faranno qualcosa per diventare ancora più forti per puntare alla promozione diretta. Tutte cercheranno di evitare i temutissimi play off, dove alla fine spesso vince l’ultima arrivata al tavolo della promozione. Pertanto non possiamo fallire queste quattro gare ed anche le due successive, prima di ritorno a Viareggio ormai spiaggiato

erano ancora nati. Ma il Catanzaro di Guerini campionato seri B 87/88 perse il treno della serie A per alcuni episodi tra l’inizio e la metà del girone di ritorno. Su tutti ricordiamo il famoso rigore a tempo scaduto fallito contro la Triestina da Palanca senza portiere(era stato espulso nell’azione incriminata) ed i tristi ma fatali episodi in Bologna vs Catanzaro finita 2 a 2 arbitro Agnolin (che convalidò una rete ai felsinei, con un nostro giocatore a terra e il massaggiatore Masino Amato in campo. Oltre ad assegnare una rete in netto fuorigioco) e Udinese vs Catanzaro finita 0 a 0 con goal regolarissimo annullato a Palanca da Rosario Lo Bello. La gaffe più clamorosa: la gara Catanzaro vs Lazio terminata uno a uno con pari finale di Monelli per i romani quasi al 50’ del secondo tempo, recupero che per quei tempi era un orrore. Ma D’Elia di Salerno salvo i laziali! Oltre al fatto che in quella gara il Catanzaro sull’uno a zero falli almeno quattro palle goal clamorose. Signori alla fine la classifica fu la seguente: Bologna 51, Lecce 49, Lazio e Atalanta 47, Catanzaro 46. Bologna,Lecce ,Lazio e Atlanta promosse in A e Catanzaro beffato restò

dopo l’avvio scoppiettante e con il Prato al Ceravolo nella seconda di ritorno. Tutto pronto quindi per il Catanzaro di Brevi per allungare o restare in scia su eventuali fuggitive. Ecco perché ogni palla goal fallita, ogni risultato negativo comincerebbe ad essere pesante. Ecco che l’uomo in più per il Catanzaro, oltre alla granitica difesa, al centrocampo di ferro magari abbellito da un uomo di qualità, potrebbe e dovrebbe essere Andrea Russotto. L’uomo che ha calcato platee importanti con le sue sedici apparizioni in serie A e le sue oltre cento gare in B. L’uomo che dovrebbe dare e deve dare quel qualcosa in più alla squadra del Presidente Cosentino in fatto di realizzazioni. Se poi la società a gennaio vuole strafare e mandando qualche giovane a farsi le ossa vorrà puntellare l’attacco con un bomber di provata esperienza da affiancare a Russotto, Germinale e Fioretti, allora potremmo essere quasi certi di poter banchettare fino alla fine al tavolo per la promozione diretta in B. Ecco perché siamo convinti che questo sia uno dei momenti decisivi della nostra stagione. Forza ragazzi e bene per i giallorossi! Catanzaro Club

Un calcio diverso… con leggi diverse! I fatti accaduti in Polonia prima di una gara di Europa League tra Legia Varsavia e Lazio, ci sembra siano stati liquidati con la solita superficialità all’italiana. A distanza

ra eccoli seduti per terra con le manette ai polsi, circondati da poliziotti in assetto antisommossa che non permettono nulla. Arrestati, rinchiusi in carcere e dopo quasi una settimana in 22 ancora in galera. Mentre in Italia facciamo dibattiti e cerchiamo di scusare questi delinquenti. Finanche il ministro degli esteri chiede” rilasciate chi non c’entra”. Caro ministro, certamente molti Qui siamo in Italia... si sono trovati di qualche giorno molti giornali e coinvolti, ma certamente bisogna qualche politico tendono a minimiz- accertare chi realmente non ha partezare i fatti accaduti a Varsavia. I soliti e squallidi gruppi di “delinquenti” pensavano di trovarsi in qualsiasi città italiana, pensavano di godere della franchigia calcistica che hanno nelle città e negli stadi italiani, dove possono permettersi di tutto. In Italia possono attaccare cittadini inermi, possono rompere ... qui siamo a Varsavia vetrine e possono danneggiare di tutto e finanche possono cipato a questa vergogna per l’Italia. entrare in “guerra” con le forze del- Come si vede in Polonia in una settil’ordine. Forze dell’ordine che con le mana si fanno processi per direttissileggi attuali vigenti sono in molti ma e si fanno rispettare le leggi. Cerchiamo di rendere anche in Italia il calcio uno spettacolo anche per le famiglie ed isoliamo teppisti e violenti. Mandiamo in onda,cari politici, una serie di leggi che tutelino chi vuole solo e soltanto andare a vedere una partita di calcio. I vari comitati e osservatori servono solo a riempire poltrone, dove vengono insediati quasi sempre politici trombati. Ed a casi con le mani legate e tante volte quale prezzo per le casse dello stato subiscono senza poter reagire. Fanno e per le tasche degli italiani. Il tempo solo e solamente qualche fermo e delle connivenze è finito. Il tempo qualche daspo che poi viene regolar- dei campanili ci sembra sia finito da mente vanificato e raggirato. In un pezzo. Catanzaro Club Europa questo non succede. Ed allo-

Lamezia Terme via Timavo Tel. 0968.441358

fantasie dʼarte di Giuseppe Angotti Via Francesco Crispi, 127 - 88100 Catanzaro Tel./Fax 0961 702227 - cell. 339 8433010

pag. 3


pag. 4

Catanzaro Club

Domenica 8 dicembre 2013

Alcune immag delle ultime dodici

L’amarezza dei calciatori dopo il pari con il Viareggio... la curva li applaude

Dedicata a quelli che...! I lamenti di Fioretti con il direttore di gara durante Prato vs Catanzaro

Immagine emblematica di Catanzaro vs Frosinone... l’arbitro sta a guardare

Sta per esplodere la gioia di Fioretti per la rete vincente a Lecce

Russotto nella gara con il Pisa, dopo la baruffa... cerca di placare gli animi dei tifosi


Catanzaro Club

Domenica 8 dicembre 2013

pag. 5

gini i partite LOC. CAMPO, 64 - SETTINGIANO CZ - TEL. 0961.722766 - CELL. 339.6800164 - 333.6391547

Contrada Barone Corace “Cavita�

Martignago in azione contro la Nocerina sotto lo sguardo dei due tecnici

88100 Catanzaro Tel. 0961.779888 Cell. 330.646691 E-mail: borgodelsapore@live.it

GE.SA.S.n.c. Stretta di mano tra ex compagni

  

VIA T. CAMPANELLA, 74 - 88100 CATANZARO Tel. e Fax 0961 777876             

I numeri della prima divisione Girone B 2013/2014 PRIMA DIVISIONE GIRONE B RISULTATI XIV° GIORNATA DI ANDATA DOMENICA 01 - 12 - 2013 Ascoli-Prato Barletta-Pontedera Catanzaro-Benevento L'Aquila-Gubbio Lecce-Grosseto Paganese-Nocerina Pisa-Salernitana Viareggio-Perugia Riposa: Frosinone

1-1 RINV. RINV. 1-2 1-0 1-2 0-0 0-2

PRIMA DIVISIONE GIRONE B RISULTATI XV° GIORNATA DI ANDATA DOMENICA 08 - 12 - 2013 Benevento-Ascoli Catanzaro-Barletta Frosinone-Lecce Grosseto-Viareggio Gubbio-Paganese Nocerina-L'Aquila Pontedera-Perugia Salernitana-Prato Riposa: Pisa

CLASSIFICA MARCATORI Grassi - Pontedera Guazzo - Salernitana Eusepi - Perugia Arma - Pisa Evacuo - Benevento Arrighini - Pontedera Fioretti - Catanzaro Ciofani e Curiale - Frosinone Lanini - Prato Zigoni e Miccoli - Lecce Martignago, Benedetti - Catanzaro Marchi, Ulliano, Fiore, Tortolano, Germinale - Catanzaro

9 7 7 6 6 6 6 5 5 5 2 1

gesa@katamail.com

PRIMA DIVISIONE GIRONE B RISULTATI XVI° GIORNATA DI ANDATA DOMENICA 15 - 12 - 2013

PRIMA DIVISIONE GIRONE B RISULTATI XVII° GIORNATA DI ANDATA DOMENICA 22 - 12 - 2013

Ascoli-Gubbio Barletta-Nocerina L'Aquila-Frosinone Lecce-Pisa Paganese-Catanzaro Perugia-Salernitana Prato-Grosseto Viareggio-Benevento Riposa: Pontedera

Benevento-Prato Catanzaro-L'Aquila Frosinone-Perugia Grosseto-Barletta Gubbio-Pontedera Nocerina-Ascoli Pisa-Viareggio Salernitana-Paganese Riposa: Lecce

Direttore Responsabile Francesco Rotella

graficheLucia sas

Redazione Via Panella, 4 - 88100 Catanzaro Tel. 0961 726792

Viale degli Angioini, 143/B Catanzaro Tel. 0961 752601

Autorizzazione del Tribunale di Catanzaro n. 5 del 16.11.1979

Distribuzione Consarino

Stampa


pag. 6

Catanzaro Club

Cosa va Ci aspettano quindici giorni di fuoco e decisivi per il futuro del nostro Catanzaro. Dopo la sosta forzata per il maltempo e dopo i due pareggi amari con Salernitana e Gubbio oggi il Barletta, mercoledì 11 il recupero con il Benevento di Carboni, domenica 15 ci attende la trasferta al Marcello Torre di Pagani e per chiudere il girone d’andata la sorpresa L’Aquila al Ceravolo il 22 dicembre. Quattro partite che incideranno tanto sulla classifica ed pensiamo incideranno pesantemente sulle strategie di mercato della dirigenza giallorossa. La squadra è chiamata ad uno sforzo tremendo per portare ulteriore entusiasmo all’interno di un ambiente già abbastanza galvanizzato da queste prime dodici gare. Unico neo il passo lento al Ceravolo con solo due vittorie e quattro pari che ancora gridano vendetta. Saranno quindici giorni che dovranno essere vissuti intensamente da tutti. La sera del 22 dicembre sapremo… COSA VA La squadra, abbiamo parlato della difesa, abbiamo tessuto le lodi di Bindi, Catacchini e della splendida coppia c e n t r a l e Rigione/Ferraro, non dimenticandoci di Calvarese e Orchi per finire allo sfortunato Bacchetti ancora convalescente. Ci siamo soffermati su un centrocampo costruito sulla forza e sul temperamento dei suoi componenti. Vitiello, Marchi e Benedetti con l’aggiunta di Casini, Uliano e Fiore. Oggi parliamo dell’attacco. Russotto, Tortolano, Martignago, Germinale e bomber Fioretti. Per il momento l’unico a rispondere

Domenica 8 dicembre 2013

... cosa non va

presente in fatto di segnature è Giordano Fioretti con le sue 6 reti realizzate. Gli altri tutti sulla sufficienza. Partenza magica per Martignago, poi spentosi alla distanza. Tortolano poche apparizioni per un giudizio definitivo. Germinale decisivo ed importante per impegno e forza ma in fatto di goal nemmeno l’ombra. Finiamo con Russotto. In questo inizio di stagione qualche colpo, qualche magia ma sotto rete ancora zero. Ci aspettiamo molto da lui. Anche sul reparto avanzato vedremo le valutazioni del direttore Ortoli e della società. Il tecnico e lo staff, anche per loro il momento decisivo. Quattro gare in quindici giorni saranno importanti per capire lo stato di forma della squadra sia sul piano tecnico che su quello atletico. Noi, lo ribadiamo, siamo convinti sulla bontà del lavoro di Brevi e soci. Quindi mister ci faccia divertire e ci faccia sognare. Ancora numeri, facciamo un riepilogo dopo 12/13 turni (quasi tutti hanno osservato il turno di riposo), sugli spettatori presenti alla domenica per le partite della prima divisione girone B. La Salernitana (131763 abitanti) si stacca solitaria con 62424 presenze di cui abbonati 4736 su sette gare disputate all’Arechi con una media di 8918 a partita. Buona seconda il Perugia (170882 abitanti) con 38827 presenze di cui 3115 abbonati su sei gare al Curi con una media di 6471 a partita. In terza posizione

il Benevento (61700 abitanti) con 31843 presenze di cui abbonati 2514 su sette gare al Santa Colomba con una media di 4549 a partita. In quarta fila il Pisa(85968 abitanti)con 29018 presenze di cui abbonati 2099 su sei gare all’Arena Garibaldi con una media di 4836 a partita. Ottima quinta posizione per il Catanzaro (88724 abitanti) con 24847 (ricordiamo che il settore distinti è ancora chiuso per l’intera stagione) presenze di cui 1822 abbonati su sei gare al Ceravolo con una media di 4141 a partita. Il Lecce (89902 abitanti) segue a ruota con 23495 presenze di cui abbonati 2219 su sei gare allo stadio del Mare con una media di 3916 a partita. Le altre non fanno statistica. Per il Girone A solo il Vicenza (113673 abitanti) si colloca davanti al Catanzaro con 28878 presenze su sei gare al Menti di cui abbonati 4026 con una media di 4813 a partita. Anche qui le altre non fanno numeri e classifica. La tifoseria, solo il maltempo e relativa ordinanza comunale ha fermato i ragazzi della Capraro. Quindi a riposo in vista del fine anno che li vedrà impegnati su più fronti. In primo luogo la grande festa per il 22 dicembre gara interna contro L’Aquila in onore di Massimo Capraro. Per il momento grande movimento per la gara di domenica con i barlettani gli amici di sempre. Che sia una vera e sana giornata di festa. COSA NON VA Lo stadio, finalmente: assegnato l’appalto provvisorio alla ditta “RoGu.Costantino–CoEs". Ci occuperemo dell’assegnazione sui prossimi numeri del nostro periodico e sullo stato dei lavori nei prossimi mesi. Nel frattempo

siamo a segnalare le condizioni vergognose dei container/spogliatoi. Una vera e propria pagina nera per tutta la città di Catanzaro. In attesa dei lavori, bisognerebbe intervenire in qualche modo per dare dignità all’impianto. Restiamo in attesa di risposte . Giovino: riapre! Finalmente una buona notizia per l’US Catanzaro e per tutta la tifoseria. Visti i tempi lunghi per il rifacimento del terreno in sintetico dietro lo stadio Ceravolo, la squadra avrà la possibilità di allenarsi su un campo decente e facilmente raggiungibile dai tifosi che potranno assistere agli allenamenti. Bacchetti, non abbiamo più notizie di Loris Bacchetti. Dopo le notizie sull’infortunio in estate lo abbiamo perso. Un paio di panchine, poche notizie e pare una ricaduta. Noi lo aspettiamo perché era stato una delle poche e belle sorprese della passata stagione.


Domenica 8 dicembre 2013

pag. 7

Catanzaro Club

IL PUNTO Il maltempo ha imperversato su tutta l’Italia ed in particolare al centro sud. Partite rinviate e nuova capolista nel girone B della prima divisione. Due le partite rinviate Barletta vs Pontedera e Catanzaro vs Benevento (si recupera giorno 11 dicembre mercoledì ore 14,30). Ripartiamo

ta e Salernitana. Ultima coppia Benevento e Lecce che vince con il goal del solito immenso Miccoli contro il Grosseto del nuovo tecnico Cuccureddu. Risale a quota 15 il Gubbio di Bucchi. Poi Grosseto 14 e Ascoli 11 che sconta in classifica i tre punti di penalizzazione.

della classifica. Nella giornata odierna anche un Benvento vs Ascoli, Gubbio vs Paganese, Nocerina vs L’Aquila e il derby toscano Grosseto vs Viareggio. Ed il Catanzaro? Oggi grande giornata di festa. Arrivano i barlettani, amici storici. Tifoserie gemellate. Ma il Catanzaro sul

dalla nuova capolista. Il Perugia di Camplone raggiunge quota 25 vincendo facile a Viareggio 2 a 0 e scalza L’Aquila che si fa battere inopinatamente in casa dal Gubbio 1 a 2 e resta ferma a quota 24. A quota 24 arriva anche il Pisa che pareggia in casa con la Salernitana 0 a 0. A 23 fermo il Frosinone che ha osservato il suo turno di riposo. A 21 punti Catanzaro e Pontedera che come abbiamo detto sono state fermate dal maltempo. A 20 punti ecco l’altra coppia Prato pari ad Ascoli in rimon-

Chiudono la classifica Barletta e Paganese a quota 7 e Nocerina a quota 4. A proposito di Nocerina e Paganese, hanno disputato la gara di sabato 30 novembre alle 14,30 sul neutro di Pontedera a porte chiuse. A sorpresa ha vinto la Nocerina di Fontana 2 a 1. Unico sconfitto il calcio e le sue istituzioni. E veniamo alle gare di oggi otto dicembre. Tre gare monopolizzano la giornata. Frosinone vs Lecce, Pontedera vs Perugia e Salernitana vs Prato. Tre gare molto importanti per il vertice

campo deve essere feroce e non deve perdere il passo. La vittoria è d’obbligo anche in vista del recupero di mercoledì 11 contro il Benevento. Sei punti che sarebbero vitali per il futuro in questa stagione per i ragazzi di Brevi. Nessuna distrazione ragazzi e dopo i tanti regali elargiti (molti al Ceravolo), cominciate a fare regali, anche copiosi, alla tifoseria giallorossa. Noi ci crediamo e voi? Forza Catanzaro e bene per i giallorossi! Catanzaro Club

dalla prima

Dentro o fuori ritocco giusto ed importante strada facendo (Sirignano, Quadri, D’Anna e Giampà) il Catanzaro raggiunse la promozione diretta dietro al Perugia (battuto due volte) a quota 83 punti. Quindi se la squadra centrasse un filotto di vittorie, potrebbe presentarsi al via del girone di ritorno con le credenziali giuste per giocarsela con tutti. Girone di ritorno che voglio ricordare si aprirà ancora con due partire abbordabili, Viareggio fuori e Prato in casa. A quel punto avendo sfruttato in pieno o quasi le sei gare, saremo in grado di partecipare alla lotta per il primo posto visto l’andamento lento di questo girone di andata. Anche se in questo ultimo mese sono in forte risalita Perugia, Salernitana e Lecce. Ma il Catanzaro costruito da Ortoli e allenato alla grande da Oscar Brevi ha dimostrato sul campo di non temere nessuno. Oggi e per questi quindici giorni si potrebbero aprire prospettive da sogno per il team del Presidente Cosentino. Se poi la società (come sembra) puntellasse nel modo giusto la squadra, allora veramente credo che il tavolo dove siederà il nostro Catanzaro sarà quello della promozione diretta. Ecco perché dentro o fuori! Quattro gare e dodici punti da conquistare a tutti i costi! Forza Catanzaro e bene per i giallorossi! Franco Rotella

La Formaconsult Società Cooperativa informa che sono aperte le iscrizioni ai Corsi di Formazione Professionale per le seguenti qualifiche: • Estetista (percorso formativo triennale o annuale di abilitazione) • Acconciatore (percorso formativo triennale o annuale di abilitazione) • Sarto/a (percorso formativo biennale) • Aiuto cuoco (percorso formativo annuale) • Cameriere di sala (percorso formativo annuale) • Pizzaiolo (percorso formativo annuale) • Amministratore di Condominio (percorso formativo bimestrale) • Corsi sulla sicurezza, qualità, settore commerciale, ECDL – Patente Europea del Computer I corsi si svolgono in aule e laboratori attrezzati con moderne tecnologie idonei alla qualificazione prescelta. Possibilità di pagamenti mensili personalizzati. Consulenza individuale sulla scelta del percorso formativo e visita guidata delle aule / laboratori. Per maggiori informazioni e per pre-iscrizioni contattare la Formaconsult Società Cooperativa sita in Via D. Milelli, 14 a Catanzaro o telefonare al n. 0961.743791 – e-mail info@formaconsult.com web: www.formaconsult.com Possibilità di usufruire di un voucher formativo gratuito, per info telefonare al n.° 0961.743791


pag. 8

Catanzaro Club

Domenica 8 dicembre 2013

LE PROBABILI FORMAZIONI www.edizionilarondine.it

CLASSIFICA

CATANZARO Bindi Catacchini Sabatino Vitiello Orchi Ferraro Marchi Uliano Fioretti Russotto Germinale

Vietato ai minori

Stadio NICOLA CERAVOLO CAMPIONATO PRIMA DIVISIONE GIRONE

B

Domenica 8 dicembre 2013 ORE 14,30

PANCHINA Scuffia Bacchetti Casini Fiore Martignago Calvarese Tortolano

BARLETTA Liverani Maccarrone Camilleri Di Bella Cane D’Errico Prutsch Mantovani Ilari Zigon Cicerelli PANCHINA Vaccarecci Cascione Ferreira Branzani Morzillo Mastoberti Legras

Arbitro: Fabio Piscopo di Imperia

All. Brevi

All. Orlandi

T

F.lli Tassoni Tel.

0961 72.40.67

Via G. Schipani, 170 - 88100 Catanzaro Fax 0961 70.97.76 - Cell. 337.98.93.94 - 337.87.16.78

Schedina Totocalcio nº 89 del 08/12/2013 RISULTATI PRIMO TEMPO

Stabilimento di Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996095/6 Strada due mari uscite Km 19-23

1ª 2ª 3ª 4ª 5ª 6ª 7ª 8ª 9ª 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª

Cagliari Verona Sampdoria Sassuolo Torino Alto Adige V. Entella Benevento Frosinone Carrarese Lumezzane Grosseto Pontedera Juventus

Genoa Atalanta Catania Chievo Lazio Pro Vercelli Savona Ascoli Lecce Albinoleffe Como Viareggio Perugia Udinese

RISULTATI FINALI

COLONNA VINCENTE


Cz club n 8