Issuu on Google+

Formaconsult Società Cooperativa Via D. Milelli, 14 - 88100 Catanzaro Tel. 0961.743791 e-mail info@formaconsult.com web: www.formaconsult.com

Anno XXXV - N. 5

Campionato Prima Divisione Girone B

Omaggio

PERIODICO DELL’ASSOCIAZIONE CATANZARO CLUB

Domenica 3 Novembre 2013

GIORNALE E NOTIZIE ON LINE SUL SITO WWW.CATANZAROCLUB79.IT

Rieccoli! Prima sconfitta e primi mugugni. I professori del calcio dopo la prima caduta cominciano a venir fuori. Una squadra scarsa, una squadra monca. Russotto si capisce perché è venuto a Catanzaro ed era svincolato, Vitiello è uno scarpone, Fioretti è una pippa ed ancora Brevi “non capisce nulla”, un tecnico senza passato e tanto altro. I soliti cantori della disfatta cominciano a far capolino. Già qualcosa si era percepito dopo il pari casalingo con l’Ascoli, molti lasciando lo stadio Ceravolo avevano ripreso il loro ruolo. Ruolo che i risultati e le prestazioni della squadra nelle prime giornate avevano messo in discussione. Immaginate dopo la gara del Renato Curi ed i racconti di quelli che…! Apriti cielo! In fondo me lo aspettavo, in molti non possono fare a meno di essere sempre al centro dell’attenzione e non possono fare a meno dei loro fedeli seguaci. Tutto questo succede a Catanzaro e nella tifoseria. I miei pensieri e le continua a pag. 7

LA PARTITA DELLA SVOLTA

Le speranze e le attese erano tante. Il Catanzaro era partito per il Renato Curi di Perugia con la consapevolezza dei propri mezzi e con la quasi certezza di poter portare a casa

un episodio isolato di una stagione molto difficile. Questa volta il Catanzaro si è presentato al Curi con quattro punti di vantaggio sui grifoni e con una squadra imbattuta e con

Capolista solitaria, con venti punti, dopo la sofferta vittoria con la Nocerina di Fontana. Miglior attacco del girone con venti reti e con il capocannoniere del girone: Grassi

punti pesanti ed importanti. Il Renato Curi peraltro negli ultimi due anni aveva portato fortuna ai colori giallorossi con due vittorie. Nella prima occasione avevano dato la certezza che il Catanzaro sarebbe stato protagonista,era il sedici ottobre 2011 due a zero perentorio, nella stagione che alla fine ci avrebbe portato in prima divisione. Nella seconda occasione,era l’undici novembre del 2012 vittoria dei giallorossi con un incredibile quattro a due, ma la vittoria alla lunga fu solo

una difesa seconda solo alla Roma stratosferica di Garcia. Non è bastato! Una gara scialba quella dei giallorossi che nonostante un modesto Perugia sono usciti sconfitti più di quanto dica il risultato finale. Ma lasciamo Perugia alle spalle e pensiamo come ripartire dopo questo primo scivolone e come cercare di non lasciare e regalare più punti al Ceravolo. Su quattro gare solo una vittoria e tre pari. Oggi arriva il Pontedera di Indiani. La vera sorpresa di questo avvio di stagione.

con otto reti(di cui ben cinque rigori).Punto debole la difesa con ben sedici reti incassate. Oggi i ragazzi di Brevi sono chiamati a dare molte risposte. Assenti Germinale,Ferraro e Marchi per squalifica, la squadra dopo il primo scivolone hanno la possibilità di ridare subito il sorriso alla tifoseria giallorossa. Tifoseria che siamo certi sarà numerosa al Ceravolo. Questa potrebbe rappresentare la partita della svolta. Forza Catanzaro e bene per i giallorossi. Catanzaro Club


Catanzaro Club

pag. 2

Domenica 3 Novembre 2013

2013/2014: I NUMERI I numeri dopo la settima Presenze: Alessandro Orchi (0 presenze e 1 subentro); Eugenio Calvarese (3 presenza, 2 subentri); Fabio Catacchini (8 presenze); Gennaro Mallamaci (0); Loris Bacchetti (0); Michele Rigione (8 presenze); Salvatore Ferraro (8 presenze); Domenico Germinale (3 presenze e 2 subentri); Emiliano Tortolano (2 presenza, 3 subentri e 1 sostituzione); Giordano Fioretti (8 presenze e 3 sostituzioni); Riccardo Martignago (6 presenze, 5 sostituzioni e 2 subentro); Alessandro Marchi (8 presenze e 5 sostituzioni); Alessio Benedetti (8 presenze e 1 sostituzione); Andrea Russotto (5 presenze, 1 subentro e 3 sostituzione); Francesco Uliano (3 presenze); Leandro Vitiello (4 presenze); Nicola Fiore (0 presenze e 8 subentri); Riccardo Casini (0 presenze e 5 subentri); Sergio Sabatino (3 presenze e 2 sostituzione); Tommaso Squillace (1 presenza); Davide Faraon (0 presenze); Giacomo Bindi (7 presenze); Loris Cannizzaro (0 presenze); Tommaso Scuffia (1 presenza). Panchine: Orchi (8); Calvarese (5); Germinale (2); Tortolano (4);

Russotto (1); Uliano (5); Vitiello (1); Fiore (8); Casini (7); Sabatino (4); Squillace (1); Scuffia (7). Marcatori: Fioretti (4); Martignago (2); Marchi (1); Tortolano (1); Uliano (1); Benedetti (1). Ammonizioni: Marchi (4); Catacchini (2); Ferraro (3); Martignago (1); Benedetti (2); Vitiello (1); Fiore (1); Rigione (1); Fioretti (1). Diffidati: Ferraro (3); Squalifiche per amminizioni: Marchi (1). Espulsioni e squalifiche: Germinale 1 (4); Vitiello 1 (1); Ferraro 1 (1). Vittorie: 3; Pareggi 4; Perse 1 Reti fatte: 10; Reti subite: 5 Rigori a favore: 1 (1); Rigori contro 1 (1).

Centro Sportivo: Traversa Cassiodoro, snc 88100 Catanzaro Campi Calcetto: Info e prenotazioni 339-1937361

di Scarfone Massimiliano Trav. B. da Seminara, 133/I - 88100 CATANZARO Uff.: Tel. 0961.777536 FAx 0961.777253 www.dimardisinfestazione.com / info@dimardisinfestazione.com

Impianti Termoidraulici Forniture Edili Viale Isonzo, 394 - 88060 S. Maria di Catanzaro - Tel. e Fax

0961. 780378


Catanzaro Club

Domenica 3 Novembre 2013

pag. 3

Fotostoria / 1

CATANZARO VS ASCOLI Le immagini dell’ultima gara al Ceravolo

Lo spettacolo della Capraro finito in Europa

La formazione scesa in campo con l’Ascoli

L’esultanza dopo la rete del pari di Benedetti

Russotto calcia la punizione che colpirà la traversa

Un deluso Brevi ai microfoni di Rai Sport

Al termine della gara la squadra saluta la curva

Lamezia Terme via Timavo Tel. 0968.441358

fantasie dʼarte di Giuseppe Angotti Via Francesco Crispi, 127 - 88100 Catanzaro Tel./Fax 0961 702227 - cell. 339 8433010


pag. 4

Catanzaro Club

Domenica 3 Novembre 2013

LE PAGELLE DI CATANZARO CLUB Stagione 2013/2014 – Campionato Prima Divisione Lega Pro Girone B Ottava Giornata di Andata – Venerdì 18 Ottobre 2013 Stadio Nicola Ceravolo ore 20,45 Anticipo della Prima Divisione per esigenze televisive. Partita trasmessa su RAI Sport

CATANZARO - Ascoli 1 – 1 Marcatori: 6’ pt. Falzerano (Asco); 18’ pt. Benedetti(CZ) Fioretti impegna la difesa ascolana

Note: serata calda e umida, terreno in ottime condizioni. Spettatori 5500, di cui 1822 abbonati. Presenti una ventina di tifosi marchigiani in Curva Mammì. Angoli: 5 a 2 per il Catanzaro. Recupero: 1' pt; 3' st. Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata: Buona gara dell’arbitro marchigiano Assistenti: Alessandro Vigo di Acireale e Vittorio Emanuele Saia di Palermo Ammoniti: Scicchitano al 13' pt, Vegnaduzzo al 23' st, Capece al 34' st (Asco)

Fiore circondato dai difensori marchigiani

CATANZARO: Bindi 5, Calvarese 6, Rigione 6, Ferraro 6, Catacchini 5,5, Marchi 5,5 (dal 39' Casini sv), Vitiello 5,5, Benedetti 7, Russotto 6 (dal 23' st Fiore 6), Fioretti 5,5, Tortolano 5 (dal 9' st Martignago 5,5). A disposizione ne.: Scuffia,Orchi, Sabatino, Uliano. *Qualche tifoso ci ha fatto notare che ai calciatori che si sono “guardati” la partita, il voto minimo deve essere quattro. Per non offendere nessuno, dalla gara di oggi per quei calciatori non diamo nessun voto. Ogni tifoso che ha visto la partita darà il suo voto, certamente non vengono considerati tali i calciatori che giocano pochi minuti. Ascoli: Russo, Di Gennaro, Bianchi, Schiavino, Giacomini, Capece, Pestrin, Scicchitano (dal 4' st Colomba), Falzerano, Vegnaduzzo (dal 25' st Malatesta), Tripoli. A disp. ne.: Pazzagli, Rosania, Gandelli, Randall, Storani. All. Pergolizzi.

Martignago sfugge al difensore bianconero

Il Commento: La tifoseria del Catanzaro va in onda su RAI Sport, la squadra invece dopo un inizio promettente si spegne. Un Ascoli ordinato imbriglia i giallorossi di mister Brevi. Le gare in notturna portano male al Catanzaro. Un errore clamoroso di Bindi innervosisce la squadra che ha subito una reazione rabbiosa, trova il pari con uno splendido goal di Benedetti e subito dopo la traversa impedisce il sorpasso.

Comunque il Catanzaro dopo sette gare giocate resta imbattuto e con la miglior difesa di tutto il calcio professionistico, dopo la Roma. Il Tecnico: Altra buona regia. In casa soffriamo. Deve riuscire a trovare lo schema giusto per andare in goal. Tifoseria: Senza parole! Società: Con una squadra così ben fatta sarebbe un peccato non rincorrere i sogni. Si prepari a qualche sacrificio a gennaio.

Espulsi: 32’st. Ferraro(CZ) CATANZARO: Bindi 5,5, Calvarese 5, Rigione 6,5, Ferraro 5, Catacchini 5; Benedetti 6,5, Vitiello 5,5, Marchi 5 (dal 25' st Fiore sv), Russotto 5,5 (dal 36' st Orchi sv), Fioretti 6, Martignago 5 (dal 20' st Tortolano 5.5). In Panchina ne.: Scuffia, Sabatino, Casini, Uliano Perugia: Koprivec, Comotto, Massoni, Scognamiglio, Sini, Nicco, Filipe , Vitofrancesco (dal

Stagione 2013/2014 – Campionato Prima Divisione Lega Pro Girone B Nona Giornata di Andata – Domenica 27 Ottobre 2013 Stadio Renato Curi ore 20,30

Perugia -CATANZARO

2–1

MARCATORI: 14' st Mazzeo (Pg), 36' st Moscati (Pg), 40' st Fioretti su rig.

Cioccolata amara... per i tanti tifosi giallorossi!

Note: serata calda e gradevole, terreno in ottime condizioni. In tribuna presente Massimo Palanca. Spettatori oltre 6 mila. Presenti oltre duecento catanzaresi. Angoli: 5-2 per il Perugia. Recupero: 1 ' pt; 4 ' st Arbitro: Nicolò Baroni di Firenze: Fiscale nell’occasione dell’espulsione di Ferraro. Appena sufficiente. Ammoniti: Vitiello, Marchi e Ferraro (CZ); Filipe, Nicco e Sini (PG)

Il rigore trasformato da Fioretti

30' st Moscati ); Sprocati, Mazzeo (dal 17' st Eusepi), Fabinho. A disp.: Stillo, Barison, Daffara, Mungo, Insigne. All. Camplone Il Commento: La squadra ha fatto quel che ha potuto. Un primo tempo dignitoso contro un Perugia svogliato e poco incisivo. Poi nella ripresa il Catanzaro si è rinchiuso in difesa e il Perugia pur senza strafare ha raccolto la meritata vittoria. Nel Catanzaro qualcosa da rivedere e certamente si deve cominciare a pensare al mese di gennaio, se si vogliono raggiungere certi risultati. Il Tecnico: Oscar deve rivedersi le due ultime gare. E deve far capire a chi gli sta accanto che la squadra non è stata completata nel modo giusto. Tifoseria: Era la giornata della cioccolata a Perugia. Per il Catanzaro ed i suoi tifosi si è trattato di cioccolata amara…amarissima. Società: Noi come sempre dall’inizio dell’anno sollecitiamo questa dirigenza a dare risposte alla gente. Vorremmo sapere cosa voglia fare da grande!


Catanzaro Club

Domenica 3 Novembre 2013

pag. 5

DOPO LA NONA: TOP & FLOP Primi bilanci di una campionato che ancora non ha trovato la squadra protagonista. Al via molte le pretendenti: Lecce, Salernitana, Perugia, Pisa, Grosseto, Frosinone e Benevento ed alcune outsider su tutte Gubbio, Ascoli e Catanzaro. Nessuna di queste squadre,per il momento, è stata in grado di accelerare sulle altre. Ci si aspettava un Lecce che avrebbe fatto un campionato di vertice solitario, con in vetrina il “maradona del salentoâ€? Fabrizio Miccoli. Invece la squadra pugliese ha avuto un impatto drammatico sul campionato. Dopo sei gare la miseria di un punto e Moriero esonerato. Altre in affanno. L’Ascoli nobile decaduta, alle prese da anni con una crisi economica che sembra non finire mai, il tempo di gustarsi il pari del Ceravolo, batosta con il Lecce via Pergolizzi e denro Bruno Giordano. Il Grosseto del presidente Camilli famoso mangia allenatori giĂ  esonerato Statuto con l’arrivo in panchina di Cuoghi. La Salernitana del duo Lotito/Mezzaroma che per la terza volta in estate esonera Perrone e per la terza volta lo richiama. Il Benevento dei Vigorito che nonostante gli ingenti investimenti non riesce a decollare verso la serie cadetta. Il Perugia che dopo l’esonero immediato di Lucarelli ed il ritorno di Camplone non riesce ad essere costante nei risultati. Questo il campionato, ribadiamo ad oggi, delle grandi deluse. Poi le sorprese. Su tutte il Pontedera di Indiani. Squadra sbarazzina che gioca ed incamera punti. Il Prato di mister Esposito squadra tosta e difficile da battere. Ed infine l’Aquila di Giovanni Pagliari. Altra sorpresa quella abruzzese degli ex giallorossi Corapi e Di Maio. Ed il Catanzaro? Diciamo la veritĂ , nessuno si aspettava una classifica del genere. Una squadra completamente rinnovata, un allenatore per la prima volta su una panchina del sud e una societĂ  poco incline agli investimenti. Un buon Catanzaro che a gennaio se la societĂ  effettuerĂ  qualche investimento mirato potrebbe essere la vera sorpresa e la vera mina vagante del torneo. Per storia,tradizione e tifoseria. Flop annunciati per Barletta e Nocerina. D’altra parte ricordiamo che non ci saranno retrocessioni e quindi qualche societĂ  ha pensato bene di puntare solo e solamente sui giovani. Catanzaro Club

LOC. CAMPO, 64 - SETTINGIANO CZ - TEL. 0961.722766 - CELL. 339.6800164 - 333.6391547

Contrada Barone Corace “Cavita� 88100 Catanzaro Tel. 0961.779888 Cell. 330.646691 E-mail: borgodelsapore@live.it

I numeri della prima divisione Girone B 2013/2014 PRIMA DIVISIONE GIRONE B RISULTATI VIII° GIORNATA DI ANDATA DOMENICA 20 - 10 - 2013 Barletta-L'Aquila Benevento-Perugia Catanzaro-Ascoli (giocata il 18-10-2013 ore 20.45) Frosinone-Pontedera Lecce-Gubbio Pisa-Paganese Prato-Nocerina Salernitana-Viareggio Riposa: Grosseto

2-2 1-1 1-1 5-0 1-1 3-0 4-1 1-1

PRIMA DIVISIONE GIRONE B RISULTATI X GIORNATA DI ANDATA DOMENICA 03 - 11 - 2013 Barletta-Perugia Catanzaro-Pontedera Frosinone-Benevento L'Aquila-Paganese Lecce-Viareggio Nocerina-Gubbio Pisa-Ascoli Salernitana-Grosseto Riposa: Prato

PRIMA DIVISIONE GIRONE B RISULTATI IX° GIORNATA DI ANDATA DOMENICA 27 - 10 - 2013 Ascoli-Lecce Benevento-Salernitana Grosseto-Frosinone Gubbio-Pisa Paganese-Barletta Perugia-Catanzaro Pontedera-Nocerina Viareggio-Prato Riposa: L'Aquila

GE.SA.S.n.c.

2-5 1-2 1-1 1-0 2-0 2-1 2-1 0-2

CLASSIFICA MARCATORI Grassi - Pontedera Arma - Pisa Arrighini - Pontedera Guazzo - Salernitana Evacuo - Benevento Fioretti - Catanzaro Curiale - Frosinone De Sousa - L’Aquila Lanini - Prato Martignago - Catanzaro Marchi - Catanzaro Ulliano - Catanzaro Tortolano e Benedetti - Catanzaro

  

VIA T. CAMPANELLA, 74 - 88100 CATANZARO Tel. e Fax 0961 777876 8 6 6 6 4 4 4 4 4 2 1 1 1

            

gesa@katamail.com

Stampa

Direttore Responsabile Francesco Rotella

graficheLucia sas

Redazione Via Panella, 4 - 88100 Catanzaro Tel. 0961 726792

Viale degli Angioini, 143/B Catanzaro Tel. 0961 752601

Autorizzazione del Tribunale di Catanzaro n. 5 del 16.11.1979

Distribuzione Consarino


pag. 6

Catanzaro Club

Cosa va Molti aspettavano lo scivolone del Catanzaro. Oggi tutti sapevano delle debolezze della squadra. Tutti avevano suggerito su questo o quel sito i rimedi e gli acquisti per gennaio. Oggi tutti gli “amici” del direttore Ortoli cominciano a storcere il muso sul suo lavoro e sulla costruzione della squadra. Oggi tutti quelli che hanno fatto capannello con il tecnico Brevi parlano di involuzione, di schemi e di qualche crepa dal punto di vista atletico. Oggi tutti quelli che durante la settimana ed al termine della partita si erano fermati per stringere la mano ed osannare i vari Russotto, Vitiello, Fioretti, Bindi ed altri, cominciano a spulciare gli annuari, cominciano a spulciare la carriera e i minuti giocati per poi sfogarsi e dar corpo alle proprie parole, alle proprie fantasie. Insomma”i soliti” che in queste prime giornate si erano mimetizzati ed avevano fatto finta di essere con la “massa”. Non avevano osato profferire parola. Oggi si riparte! Oggi è un altro giorno. La parola d’ordine “io lo sapevo”,” io l’avevo previsto”,”io vi avevo avvertito”. Noi invece oggi siamo più che mai convinti che si è cominciato un lavoro e che alla fine il lavoro e la serietà paga. Non buttiamo tutto a mare alla prima sconfitta.

COSA VA La squadra, nonostante la scialba prestazione di Perugia noi guardiamo al bicchiere

Domenica 3 Novembre 2013

... cosa non va

mezzo pieno. Per un ora siamo stati in partita, per un ora abbiamo tenuto abbastanza bene il campo. Ed alla fine pure in dieci abbiamo riaperto la gara ed alla fine con un pizzico di fortuna,che qualche volta non guasta, ci poteva scappare la rimonta clamorosa. Il tecnico e lo staff, deve continuare a lavorare in tranquillità e senza l’assillo del risultato. Una sconfitta dopo otto partite ci può stare. La squadra continua a correre fino alla fine e non si arrende neanche in inferiorità numerica. Noi siamo convinti che solo non creando problemi e continuando a credere nel lavoro e negli uomini possiamo puntare verso obiettivi importanti. Ancora numeri, ve lo abbiamo promesso e continuiamo a farlo. Faremo le pulci alle presenze domenica per domenica. Gara in notturna e su RAI SPORT quella di venerdì 18 ottobre contro l’Ascoli, ma la tifoseria giallorossa nonostante la TV, il giorno feriale e nonostante sulle TV Sky e Mediaset si trasmetteva Roma vs Napoli, sono arrivati in tanti al Ceravolo. Quasi in seimila di cui 1822 abbonati. Dai dati nazionale in prima divisione siamo tra le prime cinque come numero di

spettatori e presumiamo come incassi (anche se il dato non viene mai comunicato). La tifoseria, tutti hanno visto e tutti hanno commentato. Anche l’Europa si occupata della Massimo Capraro. Uno spettacolo incredibile che deve far riflettere tutti i cialtroni che osano parlar male di questi ragazzi.

zioni ufficiali. La situazione del Ceravolo per il momento resta drammatica. Giovino cosa succede? oltre che del Ceravolo parliamo e ci occupiamo di Giovino. Dalle ultime notizie pare che la ditta che si occupa del manto erboso sia già al lavoro e quindi nel prossimo mese di novembre il Catanzaro dovrebbe avere la sua casa per gli allenamenti settimanali, per la gioia dei suoi tifosi che potranno seguire da vicino i propri

La vera anima del Catanzaro. Senza di loro il nulla!

COSA NON VA Lo stadio, tutto intorno e dentro la pancia del Ceravolo sembra avvolto nel silenzio e nel mistero! Dalle stanze della politica cominciano ad uscire segnali positivi sullo sblocco dell’operazione stadio. La nostra speranza che non si tratti solo di segnali, ma che all’orizzonte vi siano certezze.

Qualcuno bene informato ci ha detto che siamo alla vigilia dell’apertura delle buste per l’assegnazione dell’appalto. Noi siamo qui e continueremo a rimanere sul pezzo. Metteremo la parola fine solo e soltanto quanto vi saranno comunica-

beniamini anche durante gli allenamenti settimanali. Stadio Ceravolo, un bravo al corpo degli steward. Una prima situazione è stata sanata. Sono stati impediti i travasi di tifosi dalla est alla ovest e viceversa. Una situazione incresciosa denunciata da molti tifosi.


Domenica 3 Novembre 2013

IL PUNTO Dopo il posticipo tra Pontedera e Nocerina in terra toscana, oggi mettiamo in archivio quasi un terzo del torneo. Si cominciano a fare i primi bilanci. In testa è ritornato solitario il Pontedera di Indiani che nel finale

all’altezza delle ultime giocate dai ragazzi di Brevi. Speriamo si sia trattato solo dell’effetto notte e del cioccolato amaro perugino... A dodici le tre corazzate. Benevento, Salernitana e Perugia. Benevento e Salernitana hanno dato vita al

Anche noi non ci siamo dimenticati...

di partita riesce a ribaltare la partita che lo vedeva sotto di una rete. Pontedera primo a venti punti. A due punti a quota diciotto il Frosinone che in vantaggio a Grosseto si fa raggiungere nel finale. Seguono a quota diciassette tre squadre. L’Aquila di Giovanni Pagliari, altra sorpresa di questo torneo, ha osservato il suo turno di riposo. In compagnia dell’Aquila, il Prato che vince per due a zero il derby toscano di Viareggio e il Pisa che a sorpresa cade a Gubbio uno a zero. Poi uno scalino ed a quota tredici il Catanzaro che assapora il gusto amaro della sconfitta a Perugia per due a uno dopo una gara non

pag. 7

Catanzaro Club

derby campano più atteso, nel sannio. Ha vinto la squadra di Perrone (ritornato in panchina dopo l’esonero di Sanderra) per due a uno ed ora trema la panchina di Carboni. Del Perugia abbia-

da vittoria del Lecce di Lerda che strapazza l’Ascoli, via Pergolizzi arriva Giordano, al Del Duca cinque a due. Nel derby dei poveri prevale la Paganese sul Barletta per due a zero. Salva la panchina di Maurizi, ma annuncia le dimissioni il presidente del Barletta Roberto Tatò. Decima giornata. Venerdì uno novembre anticipo all’Arechi tra Salernitana e Grosseto. Oggi invece su tutte Frosinone vs Benevento e Catanzaro vs Pontedera. La capolista scende al Ceravolo per la prima volta nella sua storia. I giallorossi devono riscattare la sconfitta di Perugia. Certamente il Ceravolo sarà ancora una volta una bolgia. Gli undici in campo devono mangiare l’erba e tornare alla vittoria casalinga che manca dal lontano 15 settembre contro il Frosinone. Le altre partite. Barletta vs Perugia, L’Aquila vs Paganese, Lecce vs. Viareggio,

... auguri ragazzi... a presto!

mo detto. Primo tempo da dimenticare poi una buona ripresa. Nel secondo gruppo da segnalare l’impresa del Gubbio e la splendi-

Nocerina vs Gubbio e Pisa vs Ascoli. Riposa il Prato. Forza Catanzaro e bene per i giallorossi. Catanzaro Club

dalla prima

Rieccoli!

mie riflessioni sul tecnico e sulla squadra sono del tutto diverse. Certamente non sono il verbo, le mie sono solo considerazioni del tutto personali. La squadra è stata completamente ricostruita sulle ceneri di una stagione disastrosa. I sette undicesimi sono nuovi. Un tecnico nuovo e sistemi di preparazione e di gioco anche questi nuovi. Dobbiamo essere soddisfatti di quanto fatto dalla squadra e dobbiamo sempre stare vicini a chi ci permette oggi di parlare di calcio, anche se su tante cose la pensiamo in maniera assolutamente diversa. Questa squadra ritengo,sempre considerazioni personali, con due ritocchi di qualità potrà sicuramente recitare un ruolo di primo piano in un campionato dove non ci sono squadre “ammazza campionato”. Lasciamo lavorare gli addetti ai lavori e lasciamo tranquilli tecnico e squadra ed alla fine sono certo si raccoglieranno i frutti di una collaborazione generale fra tutte le componenti del calcio cittadino. Questi anni devono servire per ricostruire la base per un futuro che non ci deve portare in un tunnel che abbiamo per due volte attraversato. Franco Rotella

La Formaconsult Società Cooperativa informa che sono aperte le iscrizioni ai Corsi di Formazione Professionale per le seguenti qualifiche: • Estetista (percorso formativo triennale o annuale di abilitazione) • Acconciatore (percorso formativo triennale o annuale di abilitazione) • Sarto/a (percorso formativo biennale) • Aiuto cuoco (percorso formativo annuale) • Cameriere di sala (percorso formativo annuale) • Pizzaiolo (percorso formativo annuale) • Amministratore di Condominio (percorso formativo bimestrale) • Corsi sulla sicurezza, qualità, settore commerciale, ECDL – Patente Europea del Computer I corsi si svolgono in aule e laboratori attrezzati con moderne tecnologie idonei alla qualificazione prescelta. Possibilità di pagamenti mensili personalizzati. Consulenza individuale sulla scelta del percorso formativo e visita guidata delle aule / laboratori. Per maggiori informazioni e per pre-iscrizioni contattare la Formaconsult Società Cooperativa sita in Via D. Milelli, 14 a Catanzaro o telefonare al n. 0961.743791 – e-mail info@formaconsult.com web: www.formaconsult.com Possibilità di usufruire di un voucher formativo gratuito, per info telefonare al n.° 0961.743791


pag. 8

Catanzaro Club

Domenica 3 Novembre 2013

LE PROBABILI FORMAZIONI www.edizionilarondine.it

CLASSIFICA

CATANZARO Bindi Calvarese Catacchini Vitiello Rigione Orchi Fiore Benedetti Fioretti Russotto Tortolano

Vietato ai minori

Stadio NICOLA CERAVOLO CAMPIONATO PRIMA DIVISIONE GIRONE

B

Domenica 3 novembre 2013 ORE 14,30

PANCHINA Scuffia Sabatino Uliano Squillace Martignago Mallamaci Casini

PONTEDERA Lenzi Regoli Pastore Pezzi Gonnelli Romiti Bartolomei Caponi Di Noia Grassi Arrighini PANCHINA Bitozzi Picone Luperini D’Agostino Galli Settembrini Verruschi

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1

All. Brevi

All. Indiani

T

F.lli Tassoni Tel.

0961 72.40.67

Via G. Schipani, 170 - 88100 Catanzaro Fax 0961 70.97.76 - Cell. 337.98.93.94 - 337.87.16.78

Schedina Totocalcio nº 78 del 3/11/2013 RISULTATI PRIMO TEMPO

Stabilimento di Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996095/6 Strada due mari uscite Km 19-23

1ª 2ª 3ª 4ª 5ª 6ª 7ª 8ª 9ª 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª

Verona Lazio Sampdoria Udinese Torino Carrarese Como Barletta Frosinone Cremonese Pavia San Marino Catanzaro Pisa

Cagliari Genoa Sassuolo Inter Roma Savona Pro Patria Perugia Benevento Pro Vercelli Lumezzane Albinoleffe Pontedera Ascoli

RISULTATI FINALI

COLONNA VINCENTE


Catanzaro Club anno XXXV n°5