Issuu on Google+

GIANO Import Export magazine

2013 verrà promossa una più forte cooperazione, nel quadro dell'attuazione della dichiarazione congiunta UeIsraele sul turismo del 2011. Tajani vedrà anche il ministro dell'energia e risorse idriche, Silvan Shalom, con cui interverrà alla Conferenza sulle Tecnologie per l'Acqua e sulla Tutela dell'Ambiente. Le tecnologie europee in questo settore hanno infatti grandi potenziali in Israele, considerata la scarsità dell'acqua e i crescenti bisogni legati all'agricoltura.


GIANO Import Export magazine

2013 L'obiettivo della missione per la crescita a Tel Aviv, che fa seguito alle ultime due avvenute tra giungo e luglio

rispettivamente in Russia e in Cina, è quindi triplice: aumentare la cooperazione nei settori di industria, turismo, spazio e innovazione, ma anche aiutare le imprese europee a operare in Israele e promuovere i contatti imprenditoriali e sviluppare opportunità di business, in particolare nell'ambito di tecnologie abilitanti fondamentali, green tech, macchine per la produzione, comunicazioni e spazio. L'Ue è del resto il primo esportatore in Israele, con 17

miliardi di euro di valore e, con 12,6 miliardi, è il secondo importatore dopo gli Usa.


009