Page 58

Le fabbriche del design Giuliana Gramigna Umberto Allemandi & C Editore

“Le fabbriche del design” è un interessante un libro – vetrina delle più importanti aziende del settore arredamento che, attraverso i pezzi più significativi del design italiano, racconta la storia di alcuni mobili che hanno contribuito all’affermazione nel mondo del caro vecchio made in Italy. Le aziende trattate fanno parte di un ampio gruppo di produttori italiani che hanno operato tra il 1950 e il 2000. Tra i marchi esaminati cito Azucena, Artemide, Giorgetti, Fontana Arte, Flou, Flexform, Frau, Venini. Credo sia molto interessante notare i 50 anni esaminati come un periodo di forte sviluppo del mobile italiano, specialmente per quanto riguarda i metodi produttivi, i materiali, le tecnologie impiegate. La produzione artigianale del mobile che nel passato aveva diffuso l’artigianalità italiana, era passata alla nascente e sempre più qualificata produzione industriale.

58

Design Today Forms with Fantasy

Paolo Favaretto, industrial designer

Un libro, certo, ma non un libro da leggere tutto d’un fiato ma da assaporare con cura, lentamente, sfogliandolo in un verso e poi in un altro tornando più volte sull’argomento per farlo proprio, un libro da conservare per sempre, insomma. Una sorta di best seller nel suo genere, Design Today: Forms with Fantasy di Stichting Kunstboek che bene ci illustra il percorso che l’autore compie visitando il design contemporaneo senza mai staccarsi però da quella venatura che unisce il moderno con il classico in una rivisitazione letteraria, prima ancora che artistica, di raro pregio. Ma come fa l’autore a compiere questa sorta di tour virtuale fra gli innumerevoli oggetti ripresi da qualcosa come 100 designers… lo fa inserendo delle foto di pregevole fattura che ritraggono oggetti di tutti i tipi, accessibili a tutti, un po’ d’elite, originali e meno, ma tutti degni di grande attenzione da parte del lettore. Un libro di 168 pagine edizione 2007 scritto in due lingue, inglese o tedesco, da conservare e consultare anche al pari di un’ utile guida per potere confrontare, sulla base dei riscontri nella realtà, collocando il quotidiano anche nei periodi storici di appartenenza; insomma un vademecum col piglio letterario che non dovrete assolutamente perdere e che, se regalato, vi ricorderà per sempre.

L’opera di Favaretto, conosciuta prevalentemente per alcune fortunate sedute, riflette l’immagine articolata di un’attività flessibile e riconoscibile, un’attività che, nell’arco di un trentennio, ha avuto in sorte come proprio palcoscenico l’Europa e l’America, testimoniando come il design sia forse l’unico tra i linguaggi contemporanei a produrre “differenza”. Non solo sedie, dunque: sistemi operativi per l’ufficio, maniglie, lampade, divani, poltrone, bicchieri e decanter, fino al veicolo multifunzionale Dolly, realizzato per i campi da golf, compongono sotto i nostri occhi un mosaico creativo e progettuale che, dagli anni Settanta ad oggi, rappresenta un esempio significativo del successo del sistema del design italiano. Paolo Favaretto, architetto e designer, padovano di nascita, alla continua ricerca di stimoli, suggestioni, nuovi mercati, ma anche di relazioni industriali originali e destinate alla lunga durata, è il protagonista di una filosofia professionale nel segno della coerenza - di una navigazione che segue un sogno particolare: quello di migliorare le condizioni di vita quotidiana, gli spazi lavorativi e l’ambiente domestico, ampliando il proprio orizzonte e misurandosi con aspetti quali il “design for all”, di cui condivide la filosofia. Per Favaretto progettare significa semplificare il mondo delle cose; per questo il suo modo di affrontare il progetto, collegato alla competenza e al piacere di ricercare anche attraverso la sperimentazione pratica, è sempre rivolto alla sperimentazione concreta.

Moniek M Bucquoye Stichting Kunstboek Editore

Alberto Bassi Il Poligrafo Editore

Casainmente living way n.09 ottobre-novembre  

Casainmente living way n.09 ottobre-novembre

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you