Page 22

sceneggiatore.Quando stavo lavorando sul set di “Million Dollar Baby” ho allenato Hillary Swank. Era sorprendente lavorare con Clint Eastwood. Lui è conosciuto per la sua peculiarità di non assumere attori famosi per interpretare i ruoli dei suoi film, come per esempio nel suo ultimo film “Invictus”. Eastwood dà l’opportunità di emergere ad attori sconosciuti, rendendoli capaci di realizzarsi da sé, lasciandoli nel contempo liberi di esprimere loro stessi, come se fossero parte di una famiglia. L’atmosfera che si respirava sul set era piacevole, pacifica, rispettosa e riconoscente. Durante le riprese di “Star Trek”, invece, c’era una vibrazione completamente diversa. Nessuno sapeva esattamente come stavano andando le scene realizzate con budget di vari milioni di dollari e scenari di fantascienza. Gli attori sul set erano all’oscuro, la storia era tenuta segreta e tutto questo era palpabile». Quali erano le tue emozioni mentre lavoravi sul set di Million Dollar Baby? Quali caratteristiche del pugilato hai portato con te o utilizzato quando recitavi? «E’ stato veramente difficile, specialmente quando nel set di “Million Dollar Baby” Hillary Swank, durante la scena dell’incontro di pugilato, aveva gli spettatori che la incitavano urlando “Mo chuisle” (che possiamo tradurre in “mia prediletta.. mia cara… mio tesoro”), proprio per il carattere di Maggie, il personaggio di Hillary. Le emozioni erano intense e mi prendeva un forte coinvolgimento. Tutti questi anni di duro lavoro per diventare una pugile professionista, sin da quando avevo 7 anni. Tutto l’addestramento, il dolore e il sacrificio di essere pioniere in uno sport dominato da maschi e qui il personaggio della protagonista Maggie, Hillary Swank, me li stava sottraendo. Sentivo un grande dolore, stavo per piangere e così in quel momento decisi che no, non avrei permesso di mostrare le mie emozioni. In quel momento, nel ring, ho colpito Hillary e poi sono andata al mio angolo… proprio come fece Tyson quando morsicò l’orecchio di Evander Holyfield, Tyson andò all’angolo per cercare riaffermazione… così anch’io andai al mio angolo per essere rassicurata che ogni cosa sarebbe andata per il verso giusto, per sapere che Hillary stava bene. Il mio allenatore sul set, nell’angolo del ring, mi diede un’occhiata, un cenno del capo che mi fece capire che sì, ogni cosa, infatti, andava bene». Il Comitato Internazionale Olimpico ha annunciato che il pugilato femminile sarà incluso nei Giochi Olimpici per la prima volta nel 2012. Il pugilato è sempre stato uno degli unici sport che non ha mai incluso le donne. Che cosa ne pensi? Che significato dai al mondo del pugilato adesso?

22

- Lucia si illumina, ha un grande sorriso stampato in volto, dolce. Alzando entrambe le braccia per festeggiare questa vittoria, che sente proprio come una sua realizzazione, è entusiasta che il pugilato femminile entri a far parte delle Olimpiadi nel 2012. È molto orgogliosa di essere stata in grado di ispirare ed essere un punto di riferimento così forte per il mondo del pugilato femminile. Lucia allenerà Miriam Lamare nell’incontro per il Campionato Mondiale nel sud della Francia in novembre e sarà l’ambasciatrice del Campionato Europeo femminile di pugilato il prossimo ottobre in Olanda. «Ci saranno sfide ancora più difficili per le pugili donne alle Olimpiadi, in quanto ci saranno tre classi di peso. Le classi di peso per le donne

opportunity to shine, he makes everyone on the set: actors, crew…feel like you are free, part of a family. The set atmosphere was peaceful filled with respect and appreciation.” “During the making of “Star Trek” it was a completely different vibe. No one knew exactly what the multi-million dollar, science fiction movie was going to end up like, it was palpable. The actors on the set were not in the know, the story, make-up, visual effects were kept a secret.” What were your emotions when you worked on the set of Million Dollar baby? What characteristics from boxing, do you take with you or use when you act? “It was really challenging, especially when Hillary Swank came out on the set of “Million Dollar Baby” during the boxing match scene, the audience cheered and roared “Mo chuisle” (which translates to “my pulse” in Irish Gaelic), for Hillary’s character, Maggie. Emotions were running high and a strong feeling came over me, all those years of really working hard to become a professional fighter, since I was 7 years old, all the training, all the pain and sacrifice of pioneering in a male dominated sport and here Hillary Swank’s character, Maggie was stealing it all. I felt enormous grief…and was about to cry and then I decided, no, I wasn’t going to let Hillary get to me nor was I going to show my emotions. In that moment, in the ring, I hit Hillary and then went to my corner…just like Tyson did when he bit Evander Holyfield’s ear, Tyson went to the corner to look for reaffirmation… I also went to my corner to check if everything was ok, to be reassured that Hillary was alright and my trainer in the corner of the ring, gave me a look, a nod reassuring me everything was in fact, ok.” The International Olympic Committee said that women’s boxing would be included in the Olympic games for the first time in 2012. Boxing was one of the only sports that didn’t include women. What do you think about this? What does the boxing world mean to you now? Lucia beams a very big and sweet smile, raising both her arms in victory and accomplishment! Lucia is ecstatic that women’s boxing is going to be a part of the 2012 Olympics and she is proud that she was able to be a strong support for women boxers. She will be coaching Miriam Lamare in her World Championship fight in the

Casainmente living way n.08 settembre-ottobre  

Casainmente living way n.08 settembre-ottobre

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you