Page 22

oltre casa Nei suoi stand è apparsa la libreria Babel, disegnata da Mario Mazzer, struttura a cinque piani dalla forma tronco-conica, scavata in modo asimmetrico per creare vani bifronte dove riporre oggetti, libri, quotidiani e riviste. La superficie, rigata irregolarmente, ricorda il tronco di un albero. La base circolare consente un facile inserimento in ogni ambiente, e la sua presenza scultorea conferisce monumentalità ed artisticità. Il tavolino Pebble invece è stato disegnato da Matthias Demacker partendo da forme morbide, come quelle dei sassi levigati dal mare trovati sulla spiaggia dal designer. Anche il tavolino inoltre sfrutta la sua estetica per scopi pratici: le aperture nella sua struttura permettono di riporre libri, riviste o altri oggetti di uso quotidiano. Conclude il gruppo – ma si potrebbe continuare – il brand Selva, che è rimasto sul tema della natura e dello spazio abitativo presentando delle esposizioni corredate di preziosi pavimenti in legno e soluzioni d’insieme accurate ed eleganti, in linea con la politica di “lifestyle totale” che contraddistingue la sua produzione. Le linee Philipp Selva Home, Selva Timeless Beauty ed Epoca by Selva si sono distinte per la loro capacità di coniugare maestria artigianale e sapiente mix di stili. Due sale dedicate alla zona living e una alla camera da letto erano inoltre impreziosite da eleganti scelte di illuminotecnica.

22

I Saloni del Mobile hanno riconfermato la volontà – e la possibilità – italiana di uscire dalla crisi del Paese, mantenendo come punti fermi le peculiari attenzioni al particolare di classe, al miglioramento dello stile di vita, all’arte oltre che al mestiere. Il marchio italiano dimostra di sapere sempre che nella difficoltà non ci si risparmia ma ci si migliora.

Casainmente living way n.04 maggio/giugno 2010  

Casainmente living way n.04 maggio/giugno 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you