Page 17

materiali e tecnologie La fono-assorbenza riguarda invece la possibilità di migliorare l’acustica di un luogo, rendendola confortevole alle orecchie che ascoltano: siamo, prevalentemente, nel settore musicale, ove un non corretto utilizzo di strutture fonoassorbenti può far degenerare in rumore qualsiasi suono, in modo indipendente dalla fonte, anche fosse, quest’ultima, la miglior fonte sonora a disposizione. In generale, ciò che interviene a disturbare il suono è il riverbero, il peggior nemico dei progettisti di auditorium, sale cinematografiche e musicali; addentrandoci in un più intimo ambiente casalingo, ogni stanza in cui è presente una fonte sonora (radio, tv, computer) potrebbe essere dotata di strutture fono-assorbenti. Nel sistema “casa”, infatti, sia l’isolamento acustico che la fono-assorbenza rappresentano due esigenze vive e costanti nella continua ricerca della tranquillità e del comfort, due aspetti dell’abitare quotidiano a cui sempre meno famiglie ritengono di poter rinunciare. Tutti gli aspetti che riguardano l’isolamento acustico possono essere distinti a seconda della direzione del rumore: vogliamo isolare un ambiente dall’esterno verso l’interno o viceversa? Siamo noi la sorgente del suono, o vogliamo evitare che rumori fastidiosi provenienti dall’esterno disturbino la nostra quiete? A differenza dell’isolamento, si parla di fono-assorbenza nei soli casi in cui desideriamo ricondurre il suono emesso da una qualsivoglia sorgente (radio, impianto stereo, tv) al miglior grado di acustica ottenibile. Non si tratta quindi di impedire al suono di superare determinate barriere fisiche, ma di riuscire a distribuirlo in modo omogeneo nell’ambiente, assorbendo contemporaneamente i suoi più noti nemici, quelli che vengono in gergo chiamato disturbo di fondo ed effetto eco. Nel settore, a far la voce da padroni sono i pannelli fonoassorbenti, gli unici strumenti in grado di garantire i livelli minimi di riverbero e il più elevato assorbimento del suono prodotto. Per ambienti quali sale di registrazione o poligoni di tiro sono indispensabili (anche per legge), mentre per gli ambienti domestici rappresentano una commodity sempre più in voga tra in consumatori e sempre più consigliata da architetti e designer all’atto della progettazione (o ristrutturazione) di un appartamento o di una casa. Poliuretano e melammina sono i composti tipici utilizzati nella realizzazione dei pannelli fono-assorbenti, l’estetica dei quali si è andata col tempo evolvendo, visto il maggior utilizzo sia in luoghi pubblici che privati. L’utilizzo di isolanti e di pannelli fonoassorbenti consente di trasformare il rumore in... musica per le nostre orecchie, permettendoci di rispettare, oltre al buon costume quotidiano, anche le normative vigenti.

17

Casainmente living way n.04 maggio/giugno 2010  

Casainmente living way n.04 maggio/giugno 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you