Page 1

LIBROMONDO CENTRO DI DOCUMENTAZIONE PACE - AMBIENTE – INTERCULTURA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE in memoria di Franco Falco SETTEMBRE (2) 2016

Newsletter n. 17/2016

Eccoci al diciassettesimo appuntamento del 2016 con la newsletter di “LIBROMONDO”, Centro di Documentazione sull’Educazione alla Pace e alla Mondialità che si trova all’interno della Biblioteca del Campus Universitario di Legino a Savona. La Biblioteca o Centro di Documentazione è un servizio di completo volontariato. Le case editrici e gli autori offrono libri come Saggi Gratuiti per l’uso in Biblioteca. I ragazzi delle Scuole Superiori e alcuni adulti, in qualità di volontari, leggono per primi i libri nuovi e ne fanno la recensione che viene pubblicata su newsletter come questa e poi inviata a un cospicuo indirizzario. Le newsletter sono archiviate e sempre disponibili per consultazione su vari siti, come annotato sotto. Tutti gli autori di libri relativi alle nostre sezioni e le Case editrici che lo desiderino possono inviare libri in saggio alla Biblioteca. I libri saranno recensiti come sopra. Per informazioni si può scrivere a libromondo@hotmail.com Le sezioni della Biblioteca di Documentazione sono: Europa, Asia, Africa, Americhe, Italia, Donne, Bambini, Religioni, Cooperazione Internazionale, Migranti, Popoli, Diritti, Salute, Hanseniani, Educazione alla Mondialità, Pace, Economia, Sviluppo, Alternative allo sviluppo, Agricoltura, Ambiente, Terzo Settore, Mass Media, Protagonisti, Letterature, Fiabe, Favole, Narrativa Ragazzi. N.B. L’orario di apertura della Biblioteca segue l’orario della Biblioteca del Campus Universitario, dal lunedì al giovedì: 9.00-17.45; venerdì 9.00-12.45. Il servizio è interrotto durante le vacanze natalizie, pasquali, in agosto e il 18 marzo per la festa del S. Patrono di Savona. Mercoledì e venerdì, ore 9 - 12, sono presenti in loco i volontari AUSER. SOMMARIO NEWSLETTER  Libri Sezioni: DIRITTI, EDUCAZIONE, MIGRANTI, RELIGIONI, SALUTE, AGRICOLTURA, NARRATIVA RAGAZZI, LETTERATURE  Da Medici senza Frontiere: FEBBRE GIALLA in Congo  SCUOLA DI TEATRO REGINALD-AUI, Torino, presentazione dei corsi N.B. Le newsletter sono archiviate su: www.ildialogo.org nella sezione Cultura; www.zacem-online.org http://artistiamatoriali.forumattivo.com/; Per informazioni è possibile visitare il sito dove si trova l’archivio delle precedenti newsletter (fino al maggio 2012): http://informa.provincia.savona.it/cooperazione/libro mondo La Biblioteca è anche su http://www.campussavona.it/biblioteca.htm e su http://www.savonagiovani.it/IT/Page/t01/view_html ?idp=24


LIBRI – SEZIONE DIRITTI AH, CHE BBELL’O CAFÈ Pensieri sul cibo da dietro le sbarre a cura di Sibyl von der Schulenburg, Artisti dentro Onlus, Ipertesto Edizioni, 2015, pagg. 100, euro 12,50 L'associazione artisti dentro onlus si fa promotrice di un'azione volta al miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti nelle carceri italiane, attraverso la valorizzazione delle loro capacità intellettive e manuali: capacità di scrittura, poetiche, artistiche, di cucina. Preziose, per la realizzazione di questo non facile programma, la collaborazione e disponibilità del direttore della casa di reclusione di Bollate (prov. di Milano), dott. Massimo Parisi. Le poesie di Nazareno Caporali con Profumo di pane (prima classificata), Antonio Papalia con Vivo o vegeto? (seconda classificata), Francesco Sergi con Farò in tempo (terza classificata) e le altre: La prigione del mio cuore-scuola di Luigi Albano, 'O purpetiell e la storia del vino e del pane di Nazareno Caporali, La mia terra di Antonio Papalia, In mezzo all'orto di Domenico Morelli, Campi, monumenti e miti di Francesco Sergi e i racconti: Miele amaro, di Sebastiano Prino, Il vino in pancia di Antonio Papalia, Il cuore d'oro di Jean di Diego Trigili, Non solo pane e acqua di Gerardo Carpi de Resmini, Riflessione di Giuseppe D'Agostino, Il cibo e le età di Ulderico Galassini, Acqua in bocca di Angelo Meneghetti, Sogni e desideri adolescenziali di Domenico Morelli, Società dei magnaccioni di Mauro Pastorello, Totonno, buono come il pane di Mauro Pastorello, sono le opere selezionate per il premio letterario SCRITTORI DENTRO. Il rimpianto per la libertà perduta, la nostalgia della famiglia lontana e i ricordi della vita passata sono i temi comuni alla produzione letteraria dei reclusi. Giuseppe Alessandro CUOCHI DENTRO Esperienze culinarie in carcere a cura di Sibyl von der Schulenburg, Artisti dentro Onlus, Il Prato Edizioni, 2015, pagg. 112, euro 12,50 L'associazione artisti dentro onlus, con questo libro di ricette, vuole dimostrare il talento dei detenuti nelle carceri italiane nel mettersi alla prova come cuochi. L'idea parte da alcune considerazioni: i pasti, in numero di tre giornalieri, che lo Stato italiano assicura, forniscono il numero di calorie necessarie alla sopravvivenza, ma non hanno, ovviamente, la qualità della cucina casalinga. I reclusi amano mangiare bene: essi provvedono a migliorare la qualità dei loro pasti mediante approvvigionamenti familiari o, comunque, dall'esterno. Inoltre, con grande fantasia, utilizzando mezzi e strumenti di fortuna quali fornelli da campo, padelle, oggetti di plastica, costruiscono all'interno di una cella di mt 2x2, cucine attrezzate anche con forno di cottura. I pasti preparati assieme, e il loro consumo, costituiscono un momento di convivialità, una pausa di socialità, nella giornata del detenuto. La preparazione dei pasti, la cucina, presuppone un talento specifico, un momento In cui, l'intelligenza e la fantasia sono messi alla prova. L'associazione artisti dentro è una onlus il cui scopo istituzionale è quello di creare iniziative atte a migliorare la vita dei reclusi. Le ricette preparate nella casa circondariale di Bollate sono state valutate da un gruppo di chef: il libro contiene le ricette proposte dai cuochi in fieri. Giuseppe Alessandro


SONO GIOVANNI E CAMMINO SOTTO IL SOLE Grazia Paletta, Loquendo, 2014, pagg. 312, euro 18,90 Il libro é una composizione e raccolta di fiabe scritte da diversi autori e autrici (ergastolani ostativi), ognuna delle quali ha un significato etico e una morale. Si tratta, quindi, di storielle dedicate ai bambini integrate inoltre da filastrocche create dall'autrice. Devo dire che il libro mi ha preso molto, nonostante non sia una sola storia, bensì una composizione di fiabe; é stata una lettura molto particolare e originale. La fiaba che mi ha affascinato particolarmente é "L'albero della felicità" di Giuseppe Barreca che narra la storia di un bambino di nome Ale che, dopo aver trovato un seme, lo pianta e se ne prende cura costantemente. Così dal piccolo seme pian piano nasce l'albero più bello e ammirato del paese; gli abitanti, per ringraziare il ragazzino dell'atto compiuto, realizzano il desiderio di Ale di riabbracciare il padre che non vedeva da tanto tempo. Questa fiaba insegna che se si fa del bene prima o poi se ne riceve un po'. Francesca Ghigliazza - Liceo Scientifico “Grassi” - Savona

LIBRI – SEZIONE EDUCAZIONE MAMMA, QUANDO TI RICRESCONO I CAPELLI? Barbara Martinelli Köhler, Cartman, 2012, euro 13,30 L' autrice è nata a Torino e si è trasferita a Francoforte, in Germania, per seguire suo marito Thomas, dove vive e lavora attualmente. Il libro è strutturato come un diario in cui la scrittrice racconta, in modo schietto e a volte anche ironico, il decorso della sua malattia: un tumore al seno che l'ha colpita all'età di 42 anni. Nonostante la sua preoccupazione per la malattia, la donna pensa anche a come aiutare i figli ad affrontare giorno per giorno questa terribile esperienza. Questa è la parte più commovente e coinvolgente del suo libro. Consiglio di leggerlo perché, nonostante l'argomento, è scritto in modo molto scorrevole e avvincente. Christian Puri - Liceo Scientifico “Grassi” – Savona NON SMETTERE DI SOGNARE Dorotea Maria Guida, Ali&No Editrice, 2014, pagg. 154, euro 15,00 Il riassunto di questo libro è nel titolo stesso: le persone che sono state intervistate dopo la loro infermità perenne hanno avuto il coraggio di credere in qualcosa. Essi hanno avuto brutti incidenti per diverse cause (moto, macchina, sci, paracadute...) ma, grazie alla loro forza, hanno concluso la riabilitazione con successo. Il sogno di poter continuare a vivere li ha spinti ad affrontare sfide sempre più grandi: molti hanno ripreso la pratica dello sci, il lancio con il paracadute, la corsa con le moto, il tennis… La storia più interessante è, a parer mio, quella del signore che ora può finalmente praticare tennis, ma tempo fa è stato ferito in missione e ha dovuto seguire un lungo processo di riabilitazione con la fierezza di esser stato un eroe per la patria, nonostante lui lo abbia definito solo un “dovere”. Le particolarità di questo libro sono che è stato scritto come un’intervista e che è facilmente comprensibile (a volte commovente). Lo consiglio a coloro che si rattristano per piccole avversità o malattie, affinché imparino a valutare e valutarsi. Isotta Maggiali - Liceo Scientifico “Grassi” - Savona


I GRANDI NON CAPISCONO MAI NIENTE DA SOLI Per una educazione umanista e nonviolenta Olivier Turquet, Multimage, 2015, pagg. 247, euro 10,00 Tutti noi da piccoli ci siamo detti: quando sarò grande tratterò i bambini in modo diverso. Dobbiamo chiederci se abbiamo dimenticato questa promessa che abbiamo fatto a noi stessi e ai nostri figli. Scopo dell'educazione è quello di raggiungere la consapevolezza della propria identità civile, dei valori e delle relazioni interpersonali; non l'acquisizione di nozioni puramente tecniche o scientifiche. Tutti dobbiamo chiederci com'è cambiato il mondo intorno a noi, se i metodi di apprendimento sono mutati e come deve cambiare la scuola per i nostri ragazzi. Olivier Turquet è maestro elementare, papà, ricercatore, formatore, animatore teatrale: con questo libro propone delle risposte da trasmettere agli operatori della pedagogia della non violenza. Giuseppe Alessandro DIARIO DI UN GEOGRAFO Eugenio Turri, Cierre Edizioni, 2015, pagg. 372, euro 20,00 Una serie di affreschi letterari di rara intensità e leggerezza di scrittura su innumerevoli esperienze, avventure, osservazioni naturalistiche, èsito dei viaggi di lavoro in tutto il mondo, dalle sconfinate distese del Canada alle pietraie dell'Afghanistan, dai grattacieli di New York al deserto del Sahara, dai ghiacciai dell'Artico al Grand Canyon e al Fiume Colorado. Ogni era geologica, dal mesozoico al pleistocene, è raccontata da un sasso, una frana, un ruscello, una distesa di sabbia: Eugenio Turri sa leggere queste tracce lasciate dal tempo, centinaia di milioni di anni, resuscita i dinosauri, disvela il mistero delle montagne, le loro pieghe, le fratture, le terrazze, il loro rapporto con l'uomo. Un percorso fantastico fra le onde del tempo geologico, con una narrazione un po’ misterica un po’ naturalistica, sempre profonda. Le fotografie sono dello stesso autore: un libro di grande fascino. Giuseppe Alessandro

TI MANGEREI La cultura nel piatto Isabella Papagni, Sinnos Editrice, 2004, pagg. 96, euro 10,00 Il cibo, l'alimentazione, non sono solo necessità fisiologiche ai fini della sopravvivenza: se uniti alla convivialità della preparazione e del consumo, in un rito sociale di aggregazione, possono essere momenti di spiritualità e di pregnanza della memoria familiare e della cultura regionale. Gli alunni del II ciclo nelle scuole Raffaele Morelli, Parco di Veio, Sesto Miglio, Giovanni Soglian, Leonardo Angelini, hanno realizzato l'esperienza Ti mangerei sulla base delle circolari ministeriali sull'Educazione alla Salute. I bambini raccontano i cibi, gli ingredienti, le ricette, non solo della cucina italiana, ma anche di quella straniera, perché sono molti i bambini provenienti da tutto il mondo che frequentano le scuole del nostro Paese. STRUMENTI INTERCULTURALI si propone, attraverso un viaggio nel cibo, di conseguire la conoscenza dell'altro anche accettando un cibo diverso. Giuseppe Alessandro


LIBRI – SEZIONE MIGRANTI PARTIVAMO PER LA MERICA Storie di emigrazione piemontese Donato Bosca, Priuli & Verlucca, 2013, pagg. 272, euro 9,90

È un libro adatto agli amanti di storia e in particolare a quella degli emigranti piemontesi dell’ Ottocento e del Novecento. Queste pagine raccontano cosa i nostri antenati hanno provato e in quali situazioni si sono trovati quando la crisi in Italia diventò insopportabile. All’epoca, pieni di speranze, giovani e adulti partivano alla ricerca di un po’ di fortuna. I viaggi erano lunghi e sicuramente poco confortevoli, ma il pensiero del bisogno economico della propria famiglia spingeva ciascuno dei migranti a soffrire il dovuto. Una volta arrivati in paesi come la Francia, l’Argentina, l’America, l’Australia, purtroppo, veramente in pochi riuscivano negli obiettivi prestabili e altrettanto pochi erano coloro che riuscivano a tornare al paese natio o a ricongiungersi con la propria famiglia. Tante, infatti, sono le testimonianze di cittadini, ad esempio dell’Argentina, che ancora adesso sono in contatto con parenti lontani in Italia, a prova del fatto che molti dei loro antenati non sono mai tornati in patria ma che, costruendosi una vita in un luogo diverso, hanno comunque mantenuto un legame con le famiglie. L’autore, inoltre, ci spiega che le priorità di chi partiva dopo qualche tempo cambiavano e in molti iniziarono a trascurare le famiglie in Italia per dedicarsi a “nuove” famiglie costruite all’estero. In ogni caso spesso, tra le righe delle lettere raccolte da Bosca e inserite all’interno del romanzo, traspare molta nostalgia e amore per la patria. Molte sono anche le foto di alcuni migranti che, realizzato il loro sogno, hanno costruito la loro vita in un paese diverso dall’Italia. Insomma, questo libro rappresenta una raccolta di testimonianze e di studi storici che portano il lettore a una maggiore consapevolezza di ciò che vuol dire migrare. Sara Bencetti - Liceo Scientifico “Grassi” – Savona PAP, NGAGNE, YATT E GLI ALTRI Mbacke Gadji, Edizioni Dell’Arco, 2000, pagg. 96, euro 6,00 Avventure e sacrifici di un gruppo di ragazzi emigrati i Francia. Il protagonista alla fine trova moglie e finisce bene. Un bel raccontino. Carla Robbiano

LIBRI – SEZIONE RELIGIONI GLI INDÙ Wendy Doniger, Adelphi, 2015, pagg. 872, euro 65,00


L'Universo culturale Indù, sterminato, misterioso e affascinante, è l'argomento di questo libro, opera cospicua dell'indologa di fama mondiale Wendy Doniger, professore di storia delle religioni presso l'Università di Chicago. La letteratura sanscrita, i testi tantrici, le tradizioni orali, gli usi e i costumi di una civiltà che è iniziata almeno 8000 anni fa e presenta degli aspetti a noi ancora sconosciuti. La credenza nella reincarnazione, le religioni buddista, induista, le abitudini alimentari; le abitudini sessuali esplicitate nel Kamasutra, sintesi figurativa erotica di grande qualità estetica. Sono tutti aspetti tradizionali di una civiltà che ha avuto una grande influenza nel continente asiatico. La colonizzazione inglese ha modificato molti costumi tradizionali, eliminando, ad esempio, la divisione in caste della società indiana. Una trama di racconti affascinante e impegnativa, l'acquisizione della conoscenza di un universo diversificato, complesso, lontano, ora molto più vicino che in passato. Giuseppe Alessandro IL GIROTONDO DI SOFIA Il Cristianesimo raccontato ai bambini Lucia Bonfiglioli, Ferdinando Costa, Giorgia Montanari, Stefano Ottani; Edizioni Dehoniane Bologna, euro 6,50 l’uno; da 5 anni Sofia detta Sofi, 8 anni, ha tanti amici: Marco detto Muffo, Francesco detto Totti, Federica detta Pippi, Laura detta Lola, Iacopo detto Bill, Maria Giulia detta Magiu, Monica detta Monica, Filippo detto Bubu, Mafalda detta Maffi. Sofia fra qualche giorno dovrà fare la Prima Comunione ed è emozionatissima. Ha frequentato il catechismo, ha letto la Bibbia e la vita di Gesù Cristo. Ha avuto un sorpresa: la sua mamma, che è russa, è cristiana ortodossa. Nella chiesa ortodossa ci sono tanti bellissimi quadri che chiamano icone. I preti ortodossi, portano una lunghissima tunica nera e un cappello cilindrico nero. I preti ortodossi possono sposarsi e per questo sono molto contenti. Poi ci sono i cristiani protestanti, i loro preti si chiamano pastori, e anche loro sono contenti perché possono sposarsi. Sofia ha anche imparato che ebrei, cristiani e musulmani hanno in comune la fede in un unico Dio, sono tutti figli di Abramo e credono nella possibilità di un incontro sereno e di un comune impegno per la pace. Giuseppe Alessandro

LIBRI – SEZIONE SALUTE LO PSICODRAMMA IN TERAPIA E FORMAZIONE Nuovi modelli applicativi a cura di Edoardo Razzini, Cartman, 2015, pagg. 240, euro 19,00 Spesso, le persone che hanno dei problemi ne parlano con apparente facilità e precisione con i loro terapeuti, sembrano quasi dei libri stampati, dando, però, la sensazione, di essere lontani dal loro interlocutore perché interessati solo a evitare una relazione significativa. Lo psicodramma, che adotta codici comunicativi che poggiano sul pensiero irriflessivo, emotivo e immaginativo, può essere uno strumento valido per avvicinarsi ai pazienti. Una serie di professionisti (psichiatri, neuropsichiatri, psicologi, educatori, assistenti sociali, psicodrammatisti) spiega in questo libro l’utilizzo dello psicodramma in ambito terapeutico, riabilitativo e formativo. Lo psicodramma é, infatti, una tecnica basata sulla rappresentazione


scenica di situazioni riguardanti l'individuo, la famiglia o il gruppo. La drammatizzazione favorisce il superamento delle difese, l'emergere e l'integrazione delle emozioni, la visualizzazione delle fantasie condivise, il miglioramento della funzione simbolica. Il testo, esaustivo sull'argomento, dopo aver spiegato fini, contenuti, tecniche, porta vari esempi del lavoro del gruppo con particolari pazienti. Bambini e adolescenti, giovani affetti da disturbi alimentari, autistici sono alcune delle esperienze esposte. Ma si agisce anche sul burnout (stress) degli operatori e sulla formazione relazionale dei medici. Renata Rusca Zargar ANTINFIAMMATORI NATURALI Prevenire e curare in modo efficace, senza effetti collaterali Christopher Vasey, Edizioni Il Punto d’Incontro, 2016, pagg. 192, euro 12,67 Il libro è edito da Edizioni Il Punto d’Incontro e ne è autore Christopher Vasey, famoso naturopata, che tiene corsi e conferenze per varie organizzazioni sanitarie. È autore di altri numerosi testi sull’argomento dedicato ai rimedi e all’alimentazione con prodotti naturali. La natura ci offre una quantità impressionante di piante che hanno il potere di farci stare meglio. In questo dettagliato e prezioso libro, le riscopriremo e impareremo come usarle e integrarle nella nostra dieta. Oggi i farmaci antinfiammatori sono tra i più venduti, ma i prodotti di sintesi presentano moltissime controindicazioni e hanno effetti pesanti su organi importanti come stomaco, fegato e reni. L’infiammazione è una reazione del corpo per proteggersi da alcuni agenti irritanti o aggressivi come microbi, veleni, parassiti, batteri ecc. Purtroppo questo stato è fastidioso e doloroso, in alcuni casi molto doloroso. In questi casi, si fa ricorso agli antinfiammatori. Lo scopo di questo libro è quello di presentare una selezione di antinfiammatori naturali privi di controindicazioni e non gastrolesivi ma, in caso di dubbi o disturbi gravi, non manca di consigliare di rivolgersi al medico. Molte piante medicinali sono più valide dei farmaci di sintesi, perché intervengono sui meccanismi e le cause che provocano l’infiammazione, ma sono più delicate sugli organi vitali. Nel libro le piante medicinali sono descritte in dettaglio e anche come utilizzarle al meglio. Sono presentate varie patologie a base infiammatoria e i rimedi naturali per contrastarle, alcune indicazioni sugli integratori alimentari antinfiammatori come gli omega-3 e le idroterapie fredde. A fine volume è presente un indice delle malattie e delle piante antinfiammatorie da utilizzare per curarle, sia per uso esterno che interno. Il libro è di facile lettura e comprensibile per tutti e offre una buona base di informazioni necessarie ed esaurienti per chi vuole migliorare la propria salute seguendo il principio degli antinfiammatori naturali. Da leggere. Maria Pera

LIBRI – SEZIONE AGRICOLTURA GENUINO CLANDESTINO Viaggio tra le agri-culture resistenti ai tempi delle grandi opere Michela Potito, Roberta Borghesi, Sara Casna, Michele Lapin; Terra Nuova Edizioni, 2015, pagg. 271, euro 15,30; postfazione di Wu Ming 2 Un progetto di resistenza contadina e un'inchiesta itinerante sulla galassia Genuino- Clandestino, che ha prodotto questo libro, opera degli autori Roberta Borghesi, Michela Potito, con le fotografie di Sara Cresna e Michele Lapin. Appena tornati da un viaggio iniziato in provincia di Modena, poi in Piemonte, giù in Sicilia, per terminare a Ramacca, per acquisire conoscenza delle piccole realtà contadine realizzatrici di produzioni alimentari genuine ed ecocompatibili. Un'alternativa alla produzione alimentare industriale e una presa di


coscienza sulla necessità di consumi di produzioni a km 0 per la protezione e l'incentivazione di realtà contadine meritevoli di sostegno economico. Giuseppe Alessandro PURO CIOCCOLATO Il mondo del cacao. Tra sbalzi del mercato, direttiva sul burro di cacao e crisi per i piccoli produttori si fa strada un’alternativa possibile: l’economia solidale. a cura di Simonetta Lorigliola, Altro Mercato, 2004, euro 3,50 Attraverso questo libro si possono conoscere le produzioni, le lavorazioni e i vari dosaggi per fare il cioccolato, ricordando le fatiche e i sacrifici che hanno fatto e che fanno quelli che lavorano questo prodotto, sempre sfruttati, e anche i molti bambini che vi lavorano. Questo sfruttamento deve finire. Carla Robbiano

LIBRI – SEZIONE NARRATIVA RAGAZZI UNA STORIA DIVERSA Battipede, Rasola, Saso; Fasi di luna, 2014, pagg. 144, euro 12,00; illustrazioni di Vittoria Olive, da 13 anni Gli autori di questo libro sono tre operatori di Giustizia: Pietro Battipede è vicequestore della Polizia di Stato e autore di thriller per adulti; Antonella Rasola è dirigente penitenziario presso la Casa circondariale maschile di Rebibbia; Maurizio Saso, magistrato, è giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Brindisi. Tre storie diverse di ragazzi: Maria Elena, Cecilia, Antonio, Giovanni, Raoul, in situazioni di disagio sociale che incrociano realtà criminogene come la sacra corona unita, la camorra, e avvenimenti drammatici e sconvolgenti come gli omicidi dei Giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Tre racconti che evidenziano la profonda conoscenza, da parte degli autori, dei meccanismi psicologici che muovono gli autori e le vittime degli episodi criminosi che avvengono in ambienti ai margini della legalità. Giuseppe Alessandro

LIBRI – SEZIONE LETTERATURE LE VOCI DELLA CONCORDIA Le emozioni, il dolore, i ricordi, la ricerca della verità: parlano i protagonisti Angela Cipriano, Guido Fiorini; Il Foglio letterario Piombino, 2015, pagg. 266, euro 14,00 "Le Voci della Concordia", scritto da Guido Fiorini e Angela Cipriano, è un libro di fatti con rigore scientifico, infatti ci racconta passo dopo passo l'accaduto dalla notte del 13 Gennaio 2012 del naufragio della Costa Concordia all'11 Febbraio 2015. Il libro è diviso in due parti: nella prima viene narrata, da coloro che l'hanno vissuta, la vicenda (inoltre, ci sono varie fotografie e testimonianze), di come sono stati soccorsi i naufraghi e delle famiglie delle vittime; nella seconda parte, invece, ci viene narrato ciò che è successo in seguito all'incidente, al capitano Schettino, alle famiglie delle vittime ecc..., del processo in tribunale e di come la notizia ha fatto il giro del mondo.


Ho trovato il libro molto interessante, perché mi ha informato su cose che non vengono dette al telegiornale, inoltre è bello poter leggere l'accaduto da diversi punti di vista. Il libro ha 256 pagine, ma è scritto in modo molto scorrevole e ci sono molte fotografie, consiglio la lettura, oltre a coloro che sono interessati alla vicenda, anche a chi vuole leggere le storie e le reazioni di chi ha vissuto un'esperienza terribile come questa. Andrea Andaloro - Liceo Scientifico “Grassi” - Savona

L’AMANTE DELLA LUNA Poesie e aforismi Annalena Cimino, Intermedia, 2015, pagg. 114, euro 10,00 Queste poesie molto toccanti, tra realtà e sogno, si sviluppano in un mondo di emozioni, fra tristezza, gioia e grida nel silenzio e sono un vero capolavoro. Carla Robbiano

VIVENDO LE VITE DEGLI ALTRI Virginia Mattioli, Aras edizioni, 2015, pagg. 224, euro 14,00 Il libro si svolge nella Barcellona del 2014 e narra di persone che portano avanti vite diverse tra routine, lavori, piaceri e passioni. Inizia così un susseguirsi di incontri inaspettati nei quali si dimostra che le relazioni con gli altri basate sui principali valori quali amore, fiducia, amicizia e condivisione riescono a prevalere sulla solitudine e sull'individualità dello stesso. La lettura é stata molto coinvolgente perché mi ha trasportato nelle diverse vite e contesti del mondo moderno. Lo consiglio a tutti. Francesca Ghigliazza - Liceo Scientifico “Grassi” - Savona

CROCIERA E DELIZIA Guida semiseria per aspiranti crocieristi Alessandro Zaltron, Angelo Colla Editore, 2012, pagg. 64, euro 5,00 A nessuno che abiti in importanti città portuali saranno passate inosservate navi di colore bianco alte come la tour Eiffel, attrezzate sulla coperta con apparati da giostra e con tanti balconcini come condomini di lusso. Sono le moderne navi da crociera che portano in giro per il mondo pensionati e sposi in viaggio di nozze, giovani e meno giovani. È un'esperienza che può riservare molte sorprese, generalmente positive, come per esempio l'abbondanza straripante e la qualità dei pasti. Molte le occasioni di svago a bordo, a partire dai giochi e gli spettacoli teatrali. La guida fornisce tutte le informazioni utili al crocierista. Giuseppe Alessandro


DAGLI APPENNINI ALLE ALPI Squarci di vita di uno strano ragazzo Tommaso Mondelli, Largo Libro, 2015, pagg. 72, euro 10,00 La storia inizia da un vecchio moschetto modello 91 di produzione austriaca e appartenente al nonno che, incautamente manovrato dal nostro strano ragazzo, produce un foro rotondo nel soffitto. Una cronaca familiare di provincia, i nonni pastori, i numerosi cugini, i giochi di strada, i primi amori, il servizio militare, la guerra, l'emigrazione del padre in America: un excursus di vita di famiglia dello strano ragazzo Tommaso. Tanti quadretti di vita del piccolo paese: il parroco, la maestra elementare, il macellaio, la giovane pastorella. Gli anni sono quelli del secolo scorso tra le due guerre mondiali, in cui sembrava possibile che un'era d'apparente pace fosse già al tramonto. Giuseppe Alessandro DUE MONDI SI INCONTRANO Una giornata con Filippo e Aliu Paolo Orecchia, Aurelio Del Vecchio; EMI, 2001, pagg. 80, euro 7,00 Mi azzardo a dire che questo è un libro “simpatico” che fa trascorrere attimi sereni. Attraverso la figura di due bambini si confronta la vita di due etnie diverse. La tranquilla e pacata descrizione dell’autore induce a riflettere profondamente su questa terra e a renderci migliori. Vittoria Sguerso

UN MONDO PERDUTO Piero Strobino, Clavilux, 2005, pagg. 192, euro 12,00 Una profonda tessitura di ricordi che accompagnano la crescita del nostro Paese dall'essere prevalentemente agricolo all' industrializzazione, con tutte le fasi che hanno seguito le modifiche nel costume degli italiani. Le case di balcone, i vecchi mestieri: l'arrotino, l'ombrellaio, lo straccivendolo, il raccoglitore di pelle di coniglio, il ferrivecchi. C'è tutto un mondo che appartiene all'immediato dopoguerra, con le voci di Luciano Taioli, Nilla Pizzi, Narciso Parigi, Natalino Otto: giungono attraverso la radio, che di solito è un grande mobile nel salotto buono di casa, con gli appositi scomparti per bottiglie del liquore fatto in casa. La televisione è ancora di là da venire e anche l'abitudine a bere del whisky. Fra poco arriverà l'autostrada del sole e con la motorizzazione gli italiani si sposteranno lungo lo stivale, prevalentemente dal sud al nord alla ricerca di un lavoro meno precario e i costumi subiranno una certa omologazione. Il libro di Piero Strobino segue questo percorso, attraverso il filtro dei piccoli avvenimenti di un paese della provincia piemontese. Giuseppe Alessandro MIO FIGLIO NON È GAY Renata Rusca Zargar, Cavinato Editore, 2015, copertina di Zarina Zargar, consulenze di Samina e Zarina Zargar, ebook euro 5,99


https://www.bookrepublic.it/book/9788869821721-mio-figlio-non-e-gay/ Il romanzo, scritto da Renata Rusca Zargar tratta il tema adolescenziale, cogliendone le diverse sfaccettature, dinamiche e problematiche. Scorrevole e di facile comprensione, è adatto ad ogni tipologia di lettore, dal giovane studente, all’adulto o il genitore, grazie al linguaggio semplice e diretto che utilizza l’autrice. Le tematiche sono, purtroppo, di grande attualità, quindi certamente inerenti alla nostra società e a quello che ci accade attorno nel quotidiano. Il breve romanzo ruota attorno alle storie e alle vite incrociate di alcuni studenti liceali. Stralci di vita e realtà che spesso si frantumano, trasformandosi in violenza e tragedie di cui tutti i giorni sentiamo purtroppo parlare. L’elemento scatenante e punto cardine dal quale si sviluppa tutta la storia è, infatti, l’aggressione di un ragazzo considerato gay da parte di un gruppo di bulli. Solo grazie al pentimento di uno di questi, la vita del ragazzo assalito sarà salva. Lo sviluppo della storia procede snodandosi fra i diversi protagonisti, ragazzi italiani e stranieri, figli naturali e adottivi, tra storie d’amore e di sesso, droga, e ricerca di una propria identità. La capacità della scrittrice sta nel cogliere immagini e stralci di realtà di un ambiente così “esclusivo”, al quale riesce ad avvicinarsi solo grazie ai tanti anni di insegnamento nelle scuole e di contatto diretto con gli studenti. Personalmente, ritengo che il punto di forza del brano, al di là di tutti i punti positivi sopra elencati, stia nella naturale capacità del testo di suscitare reazioni e riflessioni. Ammetto, infatti, che, dopo aver letto il brano, sono rimasta combattuta e confusa, le mie considerazioni non sono state limpide fin da subito, e questo mi ha sicuramente spinto ad analizzare più a fondo i contenuti e le sensazioni scaturite dalla lettura. Scavando, nei significati intrinseci del romanzo e dentro me stessa, ho capito che, pur non essendo più studentessa da ormai diversi anni, durante la lettura ho immaginariamente preso le parti degli studenti, comprendendo meglio il loro punto di vista e valutando eccessive ed estremizzate alcune dinamiche raccontate. Solo successivamente a un’acuta riflessione ho capito anche dell’altro. Il racconto, se pur duro e drammatico per certi aspetti, non ha fatto altro che raccontare la triste realtà. Ogni giorno ci imbattiamo in notizie di cronaca nera che raccontano i drammi di una società malsana e malata. Una società moderna ormai priva di grandi ideali e di grandi esempi da seguire, che inevitabilmente lascia in balia di se stesse le nuove generazioni, quei ragazzi e quelle ragazze che non sono altro che il nostro futuro. Forse per molti il futuro non è importante, non essendo tangibile, ma, in un mondo ormai marcio, basato solo sull’apparenza, sull’egoismo, sul menefreghismo verso il prossimo, in un mondo dove il denaro viene considerato il Dio Denaro, chi ha ancora un barlume di ragione ha il dovere di salvare le nuove generazioni da questo scempio. Ha il dovere di avvicinarle all’amore, all’amore vero, quello per l’essere umano in quanto tale, alla comprensione e all’aiuto reciproco. Ha il dover di far comprendere ai giovani l’importanza e la grandezza di ogni singolo essere vivente, che sia uomo, animale o elemento del pianeta. Tutti dobbiamo unirci e combattere per uno scopo comune, per un mondo migliore, e in questa battaglia contro il “male” in prima linea ci sono proprio gli insegnanti sui quali grava il peso di dover indirizzare nella giusta via coloro che prenderanno le redini di questo mondo. Ringrazio l’autrice, Renata, che in questo testo è riuscita a mettere tutta la sua grinta, come ha fatto nei cinque anni in cui mi ha seguita come insegnante. Spesso abbiamo avuto incomprensioni e idee totalmente differenti, ma nonostante questo ha lasciato un’impronta indelebile nei miei ricordi, ma soprattutto nella mia personalità. Dalila Vignetta

da Medici senza Frontiere: FEBBRE GIALLA in Congo Nella Repubblica Democratica del Congo c’era un’epidemia di febbre gialla. È stata una corsa contro il tempo. Ora siamo stanchi ma soddisfatti.


Abbiamo vaccinato 710.000 persone in 11 giorni. I nostri 1600 operatori umanitari hanno lavorato senza sosta. Per riuscirci abbiamo avuto bisogno di 500 vaccinatori, 17.000 impacchi di ghiaccio, 50.000 paia di guanti, 1 tonnellata di cotone, 12 trituratori di rifiuti e 50 logisti per la conservazione termica dei vaccini. E’ stata una delle più grandi campagne di vaccinazione che abbiamo fatto. La febbre gialla non si può curare, ma si può prevenire. Per alcune malattie l'arma migliore che abbiamo è la vaccinazione.

SCUOLA DI TEATRO REGINALD-AUI, TORINO

Scuola di teatro Reginald-AUI diretta da Maria Grazia Silvi Antonini e Blanca Briceno

Presentazioni corsi 2016-2017 Lunedì 26 settembre - ore 17,30 c.so Ferrucci 65/A – Torino

“Il teatro con tutte le nostre piccole o grandi disabilità” Presentazione della Scuola di teatro per le diverse abilità rivolta ad adolescenti, giovani e adulti. Orario del corso annuale: i lunedì dalle ore 17,00 alle ore 19,00 a cominciare dal 3 ottobre. Con il contributo dell’8xmille della Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia e Circoscrizione 3. Martedì 27 settembre - ore 21,00 c.so Peschiera 364 – Torino

“Conoscere se stessi attraverso il teatro” Presentazione del metodo del Teatro del Profondo® e della dramaterapia. Orario del corso annuale di teatro: i martedì dalle ore 21,00 alle ore 23,00 a cominciare dal 4 ottobre. Dramaterapia: su appuntamento Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese e Circoscrizione 3. Informazioni e iscrizioni Associazione Reginald-AUI: Tel. 011.71.01.39; 333.74.58.504 info@reginald-aui.it ; www.reginald-aui.it Conosci, anche dal sito, la nostra pagina facebook “Scuola di teatro e dramaterapia” https://www.facebook.com/pages/Scuola-di-teatro-e-dramaterapia/1534998530081990 e clicca “mi piace”, grazie!

Profile for Cartman Edizioni

Libromondo newsletter 17 2016  

"Mamma, quando ti ricrescono i capelli?" (B. Martinelli Kholer) e "Lo psicodramma in terapia e formazione" (E. Razzini, a cura di) recensiti...

Libromondo newsletter 17 2016  

"Mamma, quando ti ricrescono i capelli?" (B. Martinelli Kholer) e "Lo psicodramma in terapia e formazione" (E. Razzini, a cura di) recensiti...

Advertisement