Issuu on Google+

Europa Mediterraneo

Settimanale dell’Antenna Europe Direct- Carrefour Sicilia sui programmi e bandi dell’U.E. Direttore Responsabile Angelo Meli

ANNO XIII N. 04/12

Spediz. in abb. Postale — Art. 2 comma 20/c — Legge 662/96—Filiale PA

Presidenza danese: Europa al lavoro Mercoledì scorso, il Primo ministro danese Helle ThorningSchmidt ha presentato il programma del suo governo per i prossimi 6 mesi di Presidenza del Consiglio. La maggioranza dei deputati ha espresso sostegno e chiesto al Primo ministro di assumere una posizione forte nella ricerca di una soluzione alla crisi. Thorning-Schmidt ha presentato il suo programma indicandone le priorità: crescita e occupazione, politiche ambientali, sicurezza dei cittadini e rafforzamento del ruolo internazionale dell'Europa. "La via fuori dalla crisi passa attraverso più Europa, non meno", ha detto. Per il Presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, senza mettere in pratica le misure presentate in ottobre, "le prospettive di crescita non saranno raggiunte". Oratori in nome dei gruppi Joseph Daul (FR), in nome del PPE, ha detto al Primo ministro: "la sua Presidenza deve essere politica", poiché "i tempi in cui viviamo richiedono che gli attori europei non si limitino a oliare gli ingranaggi o costruire ponti, ma siano attori impegnati che si fanno sentire". "Siamo vittime dei mercati finanziari e delle agenzie di rating, che decidono sull'Europa più di quanto facciamo noi", ha affermato Hannes Swoboda (S&D, AT), che ha poi criticato i negoziati sul nuovo accordo internazionale (fiscal compact), citando il Financial Times che lo ha descritto come "una distrazione irrilevante". Ciò che hanno affermato Standard and Poor's è in realtà la verità", ha esordito Guy Verhofstadt (ALDE, BE), che ha poi aggiunto: "I leader europei dovrebbero leggere le sue relazioni". La soluzione, ha detto, è "quella che tutti conoscono: le obbligazioni di

25/01/12

Sommario Nuove regole sulla gestione dei rifiuti elettronici 3 Controlli più severi sui pesticidi 4 Eletti i 14 vicepresidenti del P.E. 5

stabilità, gli Eurobond, scegliete voi il nome". In nome del gruppo dei Verdi/ALE, Rebecca Harms (DE) si è congratulata con il Primo ministro per il suo "approccio critico" al fiscal compact, che esclude sia i parlamenti nazionali sia quello europeo, e per l'impegno in politiche ambientali, per poi chiedere alla Presidenza di "agire subito". Il deputato britannico Martin Callanan (ECR) ha ringraziato il Primo ministro danese per aver affermato con franchezza che una "tassa sulle transazioni finanziarie danneggerebbe l'economia europea", e ha espresso la speranza che la Presidenza respinga la proposta di "una tassa comune sulle imprese " e si concentri invece su "crescita e mercato interno". In nome del gruppo GUE/NGL, Søren Søndergaard (DA) ha detto che il programma della Presidenza sembra "scritto da Merkozy". "Basta tagli dettati dall'UE", ha aggiunto, "Abbiamo bisogno di posti di lavoro e di migliorare lo Stato sociale". Morten Messerschmidt (EFD, DA), ha paragonato il Primo Ministro all'UE per quanto riguarda la mancanza di "sostegno popolare". Ha poi esortato Thorning-Schmidt: "Venite a Bruxelles, venite a Strasburgo", cosi si possono "minimizzare i danni alla popolazione" danese.

Adesione della Croazia

6

Erasmus festeggia il suo 25° compleanno 7 Nuove facce nazionali monete commemorative da 2 euro

9

Gemellaggi: un ponte culturale tra Sicilia e Lituania

11

Inviti a Presentare proposte

12

Concorsi

13

Manifestazioni

16

Pagina a cura della S.O.A.T. 74 Alcamo

24

Regione Siciliana


AGRICOLTURA Il fermo degli autotrasportatori e il blocco della circolazione hanno messo in ginocchio l’intera economia agricola della Sicilia. Milioni di euro i danni già arrecati al settore. La Cia Sicilia chiede un immediato incontro ai governi nazionale e regionale

Il presidente della CIA siciliana, Carmelo Gurrieri, ha chiesto ai Ministri degli Interni e delle Risorse agricole, al Presidente della Regione e all’Assessore regionale alle Risorse agricole interventi urgenti per garantire il diritto al trasporto dei prodotti ortofrutticoli e del latte e per evitare pericolose contrapposizioni tra produttori agricoli e soggetti attuatori del fermo dell’autotrasporto. Agli stessi la Cia siciliana ha chiesto un immediato incontro per fronteggiare la grave situazione in atto. La protesta degli autotrasportatori e di quanti si sono uniti alle loro iniziative, seppur comprensibile, non può essere condivisa allorquando contribuisce a peggiorare le condizioni economiche di migliaia e migliaia di agricoltori che sono costretti a far marcire il prodotto sulle piante e a dover buttare il latte prodotto nei propri allevamenti. La protesta purtroppo ha già prodotto un risultato purtroppo negativo: danni per milioni di euro a carico del comparto e dei produttori agricoli vittime del fermo. Continuando così il danno non potrà che crescere in maniera esponenziale. La CIA siciliana riconosce il diritto alla protesta di quanti vogliono manifestare, ma non può riconoscere il diritto a danneggiare così profondamente gli agricoltori che, primi fra tutti, subiscono l’aumento del costo dei carburanti e l’inasprimento del carico contributivo e fiscale e che si trovano, adesso nel pieno della campagna ortofrutticola, a non poter ricavare dal mercato il riconoscimento del proprio lavoro. La CIA siciliana da tempo denuncia l’aggravarsi della crisi economica del tessuto produttivo della Regione anche a causa del crollo della redditività delle produzioni agricole. La recente manovra del Governo Monti ha ulteriormente esasperato la pressione fiscale e contributiva sul debole tessuto produttivo della Sicilia e reso insostenibile quella operante sul settore agricolo. L’assenza di interventi a sostegno della ripresa economica e per lo sviluppo del Mezzogiorno e quindi del settore agricolo e la distanza, sempre più marcata, evidente e crescente della politica dai problemi reali delle popolazioni e dei ceti produttivi, sono la causa vera che alimenta la rabbia, la disperazione e il sovversivismo di frange sempre più estese di cittadini e imprenditori che giorno dopo giorno si vedono respinti ai margini del processo produttivo e verso la povertà e il fallimento aziendale.

Avvisi Assessorato Risorse Agricole e Alimentari Sicilia Indennità Compensativa e Misure Agroambientali - Domande di pagamento annualità 2011 per la conferma degli impegni Misure 211, 212 e Misura 214, sottomisura 214/1 (Reg.CE 1698/05) nonché degli impegni assunti con il Reg. CE 1257/99 Misura F agroambiente e con il Reg. CEE 2078/92 - Le domande con procedura di istruttoria manuale, complete della relativa documentazione, dovranno essere trasmesse dai CAA agli IPA competenti nel più breve tempo possibile e comunque entro il 29 febbraio p.v. Si comunica altresì che la funzione di correttiva 2011 è stata prorogata al 29 febbraio 2012. Misura 121 “Ammodernamento delle aziende agricole” - Proroga del termine di presentazione delle domande di aiuto 3^ sottofase del bando 2009-2011, pubblicato sul S.O. alla GURS (p. I) n. 28 del 19 giugno 2009 (n. 24) e s.m. e i., al 31 marzo 2012. Misura 123 - “Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale” - Si comunica che il punto 7) del par. 17.3.3 delle “Disposizioni Attuative Specifiche della Misura 123”, approvate con D.D.G. 2383 del 27/07/2011, è stato integrato con la seguente disposizione: "... Nel caso di investimenti che prevedano anche l'acquisto di terreni nei quali ricadono gli interventi che soggiacciono alla sopracitata normativa, la documentazione comprovante l'avvenuto deposito dei calcoli potrà essere prodotta, in deroga a quanto previsto al paragrafo 5) lett. f) delle presenti disposizioni, all'atto della concessione dell'aiuto". Avviso: invito alla presentazione delle domande per l' iscrizione negli elenchi dei tecnici degustatori e degli esperti degustatori per i vini DOCG e DOC. Misura 312 “Sostegno alla creazione e allo sviluppo di microimprese” azioni A, C e D - Si comunica che sono stati aggiornati e corretti gli allegati 1 e 3 al bando pubblicato nel Supplemento ordinario della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 05/01/2011, già pubblicati su questo sito in data 17/01/2012. Misura 321 - Servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale - Sottomisura B "Reti tecnologiche di informazione e comunicazione (ICT)" - Azione 1 "Realizzazione di infrastrutture di proprietà pubblica in aree bianche C e D in digital divide" - COMUNICATO STAMPA - “Coltiviamo Sviluppo con la Banda Larga” - Il Programma di Sviluppo Rurale Sicilia - 2007/2013 punta sulla tecnologia, arriva la banda larga in 78 Comuni siciliani. L'evoluzione corre su Internet: investiti oltre 23 milioni di euro nella riduzione del digital divide delle aree rurali. Vendemmia verde 2011/2012. Avviso per la presentazione delle domande di preadesione alla misura della Vendemmia Verde. Si comunica che con nota dirigenziale prot. n° 3161 del 16/01/2012 si è provveduto ad apportare alcune rettifiche ed integrazioni alle disposizioni specifiche contenute nell'allegato B al D.D.G. 3974/2011 al fine di sopperire ad alcuni errori materiali riportati nel testo e rendere più chiare alcune disposizioni applicative contenute nel suddetto allegato.

http://www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato/index.htm

Europa & Mediterraneo n. 3 del 18/01/12

Pagina 2


AMBIENTE Dichiarazione del Commissario Potočnik sul voto del PE sulla direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) Il Commissario europeo all'ambiente Janez Potočnik si è rallegrato per il sostegno assicurato dal Parlamento europeo all'aggiornamento della direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). Un ampia maggioranza di europarlamentari ha votato a favore di un pacchetto legislativo che rispecchia un livello di ambizioni analogo a quello della proposta originaria formulata dalla Commissione. Ciò significa che nei prossimi anni l'Europa vedrà una forte accelerazione degli sforzi in materia di efficienza delle risorse. Il commissario Potočnik ha dichiarato: "L'odierna decisione del Parlamento europeo è una buona notizia per la salute dei nostri cittadini, per la competitività dell'Europa e per l'ambiente. In questo periodo particolarmente difficile, caratterizzato da cambiamenti economici e dall'aumento dei prezzi delle materie prime, l'efficienza delle risorse rappresenta il punto d'incontro tra i benefici economici e la crescita innovativa dell'industria europea. In questo contesto il flusso di rifiuti di gran lunga più pertinente è quello dei rifiuti elettrici ed elettronici. Oggi il Parlamento europeo ha impresso un grandissimo slancio a questa politica, grazie all'innalzamento dei livelli di raccolta obbligatoria per tali rifiuti all'85% entro il 2019. Auspico che ciò incoraggi alcuni Stati membri a essere ancora più ambiziosi, puntando a raggiungere tale traguardo anche prima della scadenza prevista. Un adeguato trattamento dei RAEE è importante per prevenire danni alla salute umana e all'ambiente, e la loro raccolta sistematica costituisce il presupposto per il riciclaggio di preziose materie prime quali l'oro, l'argento, il rame e i metalli rari contenuti nei nostri televisori, laptop e telefoni cellulari usati."

Nuove regole sulla gestione dei rifiuti elettronici Saranno molti di più i frigoriferi, i telefoni e i gadget che saranno raccolti e riciclati grazie ai nuovi obiettivi ambientali approvati dal Parlamento, in accordo con il Consiglio. L'aggiornamento della direttiva 2003 sulla gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Waste Electrical and Electronic Equipment - WEEE) offre inoltre ai consumatori la possibilità di restituire piccoli rifiuti elettronici ai rivenditori e riduce il fardello burocratico per le imprese. "Dopo difficili negoziati sono molto soddisfatto del fatto che siamo riusciti ad accordarci su tassi di raccolta ambiziosi, ma raggiungibili. L'Europa adesso recupererà più materiale grezzo, il che è un'ottima notizia sia per l'economia sia per l'ambiente" ha dichiarato il relatore Karl-Heinz Florenz (PPE, DE), dopo che l'accordo è stato approvato, per alzata di mano, da una schiacciante maggioranza. Una volta che il Consiglio avrà approvato formalmente le nuove regole, e queste saranno pubblicate sulla Gazzetta ufficiale, gli Stati membri avranno 18 mesi per inserire le disposizioni nella legislazione nazionale. Raccolta e riciclo Tutti gli Stati membri dovranno incrementare la raccolta dei rifiuti di prodotti elettronici, anche se già soddisfano l'attuale obiettivo forfettario di 4 kg per persona l'anno. Entro il 2016 si dovranno raccogliere 45 tonnellate di rifiuti di prodotti elettronici per ogni 100 tonnellate di beni messi sul mercato nei tre anni precedenti. Entro il 2019, la cifra dovrà salire al 65% o, in alternativa, si potrà raccogliere l'85% dei rifiuti di materiale elettronico prodotto, due misure stimate equivalenti. Dieci paesi che devono migliorare le loro infrastrutture, fra i quali non c'è l'Italia, avranno un obiettivo intermedio del 40% e potranno richiedere una proroga fino al 2021 per raggiungere l'obiettivo finale. Dove buttare il proprio cellulare che non funziona più? Per aiutare ognuno a fare la propria parte, il Parlamento ha chiesto e ottenuto che ai consumatori sia permesso di restituire ai rivenditori piccoli dispositivi elettronici (come i telefonini) in ogni grande negozio del settore (da 400m2 in su), senza dovere per forza acquistare un altro prodotto. Oro nei circuiti elettronici Un miglior trattamento aiuterà poi a recuperare le materie prime più preziose, come l'oro utilizzato per i circuiti elettronici e a evitare che le sostanze nocive finiscano in discarica. I tassi di riciclaggio dovranno salire all'80% per alcune categorie di merci. Dovranno essere utilizzate le migliori tecnologie di riciclaggio e i prodotti dovranno essere progettati per essere riciclati più facilmente. Esportazione di prodotti elettronici Il Parlamento ha anche negoziato controlli più severi sugli imbarchi illegali per evitare che questi tipi di rifiuti siano inviati in paesi in cui le condizioni di lavoro sono spesso pericolose per i lavoratori e per l'ambiente. Sarà compito degli esportatori, e non più dei funzionari doganali, dimostrare che le merci sono state spedite per la riparazione o il riutilizzo, a seconda dei casi previsti dalle nuove regole. Ridurre la burocrazia I produttori di beni elettronici continueranno a contribuire finanziariamente al conseguimento degli obiettivi. Questi riceveranno invece benefici dalla semplificazione delle procedure di registrazione e potranno nominare dei rappresentanti sul posto invece di dover necessariamente stabilire una sede legale in ogni paese in cui operano. Le nuove misure impediranno la doppia imposizione della tassa di registrazione tra Stati membri. http://www.europarl.europa.eu/plenary/it/home.html Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 3


AMBIENTE Controlli più severi sui pesticidi I prodotti di controllo dei parassiti - per respingere gli insetti o uccidere i batteri - dovranno essere preventivamente autorizzati per essere venduti nell'UE. Giovedì, i deputati hanno approvato un accordo raggiunto con il Consiglio che prevede controlli sanitari e ambientali più severi su questi prodotti e regole comuni per le imprese sul processo di autorizzazione alla vendita. ""Sono molto felice che siamo riusciti a trovare delle soluzioni equilibrate per migliorare sia i controlli di sicurezza, sia il processo di autorizzazione, cosi da garantire agli europei prodotti pesticidi più sicuri ed efficaci', ha detto la relatrice Christa Klass (PPE, DE), dopo che i deputati hanno approvato, per alzata di mano, la nuova legislazione. Perché le nuove regole entrino in vigore, è ancora necessaria l'approvazione formale del Consiglio, con il quale esiste un accordo preventivo. Divani più sicuri La legislazione europea del 1998 sul controllo dei prodotti contro i parassiti sarà dunque aggiornata per includere anche i prodotti trattati - come ad esempio i mobili spruzzati con fungicida. I pesticidi per uso agricolo continueranno a essere disciplinati da una legislazione ad hoc. Restrizioni per le sostanze pericolose Le sostanze più problematiche, come quelle cancerogene che colpiscono geni, ormoni o la riproduzione, saranno in linea di principio vietate. Gli Stati membri potranno eventualmente introdurre delle eccezioni a tale regola solo quando il loro uso risulti assolutamente inevitabile, come ad esempio nel caso che un prodotto sia necessario per garantire la salute pubblica. Le autorizzazioni, in questo caso, saranno soggette a regole ancora più dure e a scadenze più brevi, in attesa che siano trovate alternative meno pericolose. I deputati hanno anche inserito nella legislazione regole specifiche per i controlli di sicurezza per prodotti con nanotecnologie e l'etichettatura obbligatoria. Aprire il mercato La nuova legislazione armonizza ulteriormente il mercato europeo dei prodotti pesticidi e introduce nuove scadenze per la presentazione delle domande di autorizzazione. Saranno semplificate anche le procedure di riconoscimento delle autorizzazioni fra paesi, e dal 2013 sarà introdotta la possibilità di richiedere l'autorizzazione direttamente a livello UE. Diminuire i test sugli animali Altre misure previste comprendono lo scambio di dati fra le imprese per evitare la duplicazione dei test sugli animali, in cambio di un compenso per chi ha eseguito i test. http://www.europarl.europa.eu/plenary/it/home.html

Accordo tecnico-scientifico e produttivo sulla pesca fra Libia e Italia A margine dell’incontro a Tripoli fra il primo Ministro italiano, Mario Monti, ed il Primo Ministro libico, Abdel Rahim al –Kib, facendo seguito al Trattato di Amicizia, Cooperazione e Partenariato firmato a Bengasi il 30 agosto 2008 fra il Governo Libico ed il Governo Italiano, la Libia e l’Italia hanno sottoscritto questa mattina un accordo in materia di pesca. A firmare lo storico accordo, a Tripoli, sono stati il Sottosegretario alla Pesca del Governo Libico, Abdul Adim Al Gareo, e per la parte italiana il Presidente del Distretto Produttivo della Pesca, Giovanni Tumbiolo. L’accordo prevede una cooperazione economica, tecnica e scientifica fra i due Paesi nei seguenti settori: pesca; acquacoltura; lavorazione, trasformazione, commercializzazione di prodotti ittici; cantieristica navale; sviluppo dei Porti da pesca libici ed, infine, formazione, ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico. Il punto più importante dell’accordo è quello relativo alla limitazione degli sconfinamenti di pescherecci italiani in acque libiche, attraverso la costituzione di un consorzio/joint venture italo-libico che permetterà a trenta pescherecci del Distretto della Pesca siciliano di potere pescare a titolo sperimentale e attraverso campagne di ricerca nelle acque libiche. Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 4


ATTUALITA’

Eletti i 14 vicepresidenti del Parlamento europeo Tutti i 14 vicepresidenti del Parlamento sono stati eletti nel terzo turno con la maggioranza semplice dei voti validi. Gianni Pittella (S&D) e Roberta Angelilli (PPE) sono i due vicepresidenti italiani eletti. I 14 vicepresidenti eletti sono: Gianni PITTELLA (S&D, IT)

319

Miguel Angel MARTÍNEZ MARTÍNEZ (S&D, ES)

295

Anni PODIMATA (S&D, EL)

281

Alejo VIDAL-QUADRAS (PPE, ES)

269

Georgios PAPASTAMKOS (PPE,EL)

248

Roberta ANGELILLI (PPE, IT)

246

Othmar KARAS (PPE, AT)

244

Edward McMILLAN-SCOTT (ALDE, UK)

239

Isabelle DURANT (Verdi/ALE, BE)

238

Alexander ALVARO (ALDE, DE)

235

Rainer WIELAND (PPE, DE)

230

Oldřich VLASÁK (ECR, CZ)

223

Jacek PROTASIEWICZ (PPE, PL)

206

László SURJÁN (PPE, HU)

188

Ruolo dei vicepresidenti I vicepresidenti sono membri dell'Ufficio di Presidenza del Parlamento europeo. Tale organo stabilisce le regole per il Parlamento, redige il progetto preliminare di bilancio e decide in campo amministrativo, del personale e sulle questioni organizzative. Eletti i 5 questori Mercoledì pomeriggio il Parlamento europeo ha eletto 5 questori, membri del Parlamento che si occuperanno dei compiti amministrativi riguardanti direttamente gli stessi eurodeputati. I questori sono stati eletti al terzo turno con la maggioranza semplice dei voti validi. I 5 questori sono:

273 voti Astrid LULLING (PPE, LU) 254 voti Jim HIGGINS (PPE, IE) Lidia GERINGER DE OEDENBERG (S&D, 235 voti PL) 216 voti Bogusław LIBERADZKI (S&D, PL) 207 voti Jiří MAŠTÁLKA (GUE/NGL, CZ)

Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 5


ATTUALITA’ Referendum Ue sull'adesione della Croazia: Dichiarazione congiunta dei Presidenti Barroso e Van Rompuy Dopo la pubblicazione dei risultati ufficiali del referendum sull'adesione della Croazia all'Unione europea, il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, e il Presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, hanno rilasciato la seguente dichiarazione comune: "Accogliamo con favore l'esito positivo del referendum sull'adesione della Croazia all'Unione europea. Con questo voto, i cittadini croati hanno dato il loro appoggio all'integrazione europea. Ci congratuliamo con la Croazia e con la sua popolazione per la loro scelta: l'adesione all'Ue aprirà nuove opportunità per loro e contribuirà a garantire la stabilità e la prosperità della loro nazione. Con questo mandato popolare, il governo croato può ora completare i rimanenti preparativi per l'adesione. Ci aspettiamo un processo di ratifica senza difficoltà dal Parlamento croato, nonché dai parlamenti di tutti gli Stati membri dell'Ue, in modo che la Croazia possa diventare il ventottesimo membro dell'Unione il 1 luglio 2013. La prossima adesione della Croazia invia un segnale chiaro a tutta la regione dell'Europa sud-orientale. Mostra che, attraverso il coraggio politico e riforme determinate, l'adesione all'Ue è a portata di mano. Il voto positivo di oggi è, dunque, una buona notizia per la Croazia, una buona notizia per la regione e una buona notizia per l'Europa". http://ec.europa.eu/enlargement/candidate-countries/croatia/ index_it.htm

Procedura d'infrazione contro l'Ungheria La Commissione europea ha avviato una procedura d'infrazione contro l'Ungheria sulla nuova legislazione entrata in vigore all'inizio dell'anno con la nuova costituzione ungherese. Secondo la Commissione le nuove norme sarebbero in conflitto con la legislazione UE, in particolare l'indipendenza della banca centrale nazionale, l'indipendenza dell'autorità di protezione dei dati e l'età pensionabile dei giudici. Tre lettere di messa in mora sono state inviate alle autorità ungheresi. Questa è la prima tappa della fase precontenziosa: la Commissione invita lo Stato membro a comunicarle, entro un termine prefissato, le sue osservazioni sul problema di applicazione del diritto dell'Unione riscontrato. L'Ungheria ha tempo un mese per rispondere.

Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Animali più protetti Un piano per colmare le lacune della legislazione europea in questo settore, proteggendo meglio gli animali e permettendo ai consumatori di scegliere coscientemente. Le regole dell'UE contro il maltrattamento degli animali non funzionano come dovrebbero. Un approccio frammentario, lacune legislative e la mancata attuazione della normativa in alcuni paesi fanno sì che non tutti gli animali siano trattati secondo queste regole. Inoltre, gli allevatori dei paesi che invece le rispettano subiscono uno svantaggio competitivo. La Commissione intende affrontare questi problemi con una nuova strategia per il benessere degli animali. Gli allevatori riceveranno più assistenza per adeguarsi ai requisiti europei, mentre le informazioni per i consumatori saranno più trasparenti e dettagliate. Norme più semplici e generali Nell'ambito di questa strategia, la Commissione intende proporre una legislazione più generale per colmare le lacune di quella attuale. Gli obiettivi perseguiti sono: • fornire più informazioni ai consumatori per aiutarli a capire quello che leggono sulle etichette dei prodotti a proposito del benessere degli animali • assicurare che gli animali traggano benefici concreti dalle norme legislative • migliorare la formazione di quanti lavorano con gli animali. Miglioramenti nel corso di 4 anni La strategia prevede inoltre una serie di interventi da realizzare progressivamente nei prossimi quattro anni. Per esempio, la legislazione attualmente in vigore sarà rafforzata per migliorare l'attuazione delle norme e saranno diffuse informazioni più chiare sugli elevati standard applicati dall'UE in questo ambito. Per quest'anno sono attesi progetti per regolamentare l'abbattimento degli animali e definire orientamenti per il loro trasporto. Saranno inoltre adottate misure per migliorare il benessere delle scrofe, mentre per il prossimo anno sono in preparazione orientamenti riguardanti i suini in generale. La proposta di una normativa generale in materia di benessere degli animali sarà esaminata nel 2014. Rimanere competitivi Per garantire la competitività degli allevatori europei rispetto alle importazioni, i valori sostenuti dall'UE in materia di benessere degli animali saranno promossi all'estero e aumenteranno gli sforzi per elaborare standard internazionali. Sfruttare meglio la ricerca Sarà costituita una rete di centri di riferimento nell'UE per migliorare la ricerca nel settore e diffonderne i risultati fra gli allevatori. http://ec.europa.eu/food/animal/index_it.htm Pagina 6


ATTUALITA’ Il Parlamento chiede misure urgenti per dimezzare lo spreco alimentare nell'UE Ogni anno, fino al 50% di cibo commestibile viene sprecato nelle case degli europei, nei supermercati e ristoranti e lungo la catena di approvvigionamento alimentare, mentre 79 milioni di cittadini UE vivono al di sotto della soglia di povertà e 16 milioni di persone dipendono dagli aiuti alimentari. Il Parlamento ha chiesto giovedì misure urgenti per dimezzare entro il 2025 gli sprechi alimentari e per migliorare l'accesso al cibo per i cittadini più vulnerabili. Poiché i cibi sono sprecati lungo tutta la catena - produttori, trasformatori, distributori, ristoratori e consumatori - i deputati chiedono una strategia coordinata, che combini misure a livello europeo e nazionale per migliorare l'efficienza, comparto per comparto, dell'approvvigionamento alimentare e contrastare con urgenza lo spreco di cibo. In uno studio pubblicato dalla Commissione, si rileva che, se non si farà nulla, lo spreco di cibo crescerà del 40% entro il 2020. "Il problema più importante per il futuro sarà affrontare l'aumento della domanda di cibo, che supererà l'offerta. Non possiamo più permetterci di stare immobili mentre del cibo perfettamente commestibile è sprecato. È una questione etica, ma anche economica e sociale, con grandi implicazioni per l'ambiente", ha detto il relatore Salvatore Caronna (S&D, IT) durante il dibattito precedente la votazione. "La palla ora è nel campo della Commissione, ci aspettiamo non meno di una convincente strategia UE che porterà i 27 ad affrontare la questione", ha concluso. 2014 "Anno europeo contro gli sprechi alimentari" Per ridurre drasticamente lo spreco di cibo entro il 2025, la risoluzione chiede di promuovere nuove campagne di sensibilizzazione, sia a livello europeo sia a livello nazionale, per informare il pubblico su come evitare lo spreco alimentare. Gli Stati membri dovrebbero introdurre corsi scolastici e universitari che spieghino come conservare, cucinare e scartare gli alimenti. Per promuovere l'idea di utilizzare il cibo in modo sostenibile, i deputati chiedono che il 2014 sia proclamato "Anno europeo contro gli sprechi alimentari". Adeguata etichettatura e imballaggio Il documento evidenzia che, al fine di evitare situazioni in cui i rivenditori vendano cibo troppo vicino alla data di scadenza, aumentando potenzialmente lo spreco, dovrebbe essere introdotta l'etichettatura con doppia scadenza, per indicare fino a quando il cibo può essere venduto (data di scadenza commerciale) e fino a quando può essere consumato (data di scadenza per il consumo). Inoltre, la Commissione europea e gli Stati membri dovrebbero prima assicurarsi che i clienti capiscano la differenza tra le etichette in uso nell'UE, quali "da consumarsi preferibilmente entro il", "data di scadenza" e "da consumare entro". Per consentire ai consumatori di acquistare solo la quantità di cui hanno bisogno, gli imballaggi per alimenti dovrebbero essere offerti in confezioni di varie misure e progettate per conservare al meglio gli alimenti. Inoltre, per i deputati, i cibi vicino alle date di scadenza e i prodotti alimentari danneggiati dovrebbero essere venduti a prezzi scontati, per renderli più accessibili alle persone bisognose. Le istituzioni pubbliche devono favorire i ristoratori responsabili Le norme sugli appalti pubblici per la ristorazione e l'ospitalità dovrebbero essere modificate per assicurare che, ove possibile, gli appalti siano aggiudicati alle società di catering che utilizzano proIl 30 gennaio il prodotti locali e ridistribuiscono ai bisognosi derrate alimentari ancora gramma UE commestibili o, a titolo gratuito, alle banche alimentari, piuttosto che “Erasmus” festeggia il procedere allo smaltimento. suo 25° compleanno. Sono inoltre richiesti un migliore orientamento delle misure di soA parti re dal suo lancio nel 1987, quasi3 milioni di studenti e stegno a livello dell'UE per la distribuzione di prodotti alimentari ai personale legato al mondo dell’istruzione hanno ricevuto cittadini meno favoriti dell'Unione e programmi che incoraggino il finanziamenti per studiare o lavorare all’estero. consumo di frutta e latte nelle scuole, al fine di evitare gli sprechi La Commissione si è impegnata per un ulteriore incremento alimentari. nel sostegno UE alla mobilità nell’istruzione superiore, nel I deputati, infine, accolgono con favore le iniziative esistenti in alcuquadro del suo nuovo programma per l’istruzione, la forma- ni Stati membri per il recupero degli alimenti invenduti che sono zione e la gioventù “Erasmus for all”, offerti ai cittadini bisognosi e invitano i rivenditori a partecipare a tali il cui inizio è previsto per il 2014. programmi. Le celebrazioni per il 25° anniversario verranno lanciate Statistiche sugli sprechi alimentari durante una conferenza stampa dal Commissario Sprechi attuali nell'UE-27: 89 milioni di tonnellate all'anno (vale a all’Istruzione, Androulla Vassiliou. A lei si uniranno gli dire 179 kg pro-capite) “ambasciatori Erasmus” provenienti da 33 paesi che parteci- Proiezione per il 2020 (se non s'interviene): 126 milioni di tonnellate pano al programma. Uno studente e un rappresentante del (un aumento del 40%) personale sono stati scelti per ciascun paese, in base Responsabilità per i rifiuti alimentari: all’impatto che Erasmus ha avuto sulla loro vita privata e - Famiglie: 42% (60% dei quali è evitabile) professionale; il loro ruolo sarà di incoraggiare altri cittadini - Produttori: 39% europei ad usufruire delle opportunità offerte - Rivenditori: 5% dal Programma. - Settore della ristorazione: 14% http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/ http://ec.europa.eu/education/news/20120117_en.htm content/20120106FCS34949/9/html/Il-Parlamento-chiede-misureurgenti-per-dimezzare-lo-spreco-alimentare-nell%27UE

Erasmus festeggia il suo 25° compleanno

Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 7


ATTUALITA’ Imparare dalla crisi economica – consultazione pubblica L'UE vuole sapere la vostra su come aiutare i lavoratori in caso di ristrutturazione. Le imprese si ristrutturano per mantenere la loro competitività e rimanere nel mercato. Molte hanno dovuto farlo durante l'attuale crisi economica, con la conseguente perdita di milioni di posti di lavoro. Alcuni lavoratori non hanno perso il lavoro perché le loro competenze sono ancora richieste e grazie a nuovi accordi, tra cui la riduzione dell'orario di lavoro e tagli salariali in cambio della sicurezza del lavoro e altre prestazioni, spesso con il sostegno degli enti locali e regionali. La Commissione vuole sapere cosa ne pensa l'opinione pubblica e intende raccogliere pareri su cosa può fare l'UE per promuovere l'occupazione, la crescita e la competitività nel corso di una ristrutturazione. I temi in questione sono illustrati in un Libro verde • imparare dall'esperienza – l'efficacia dell'attuale politica e degli accordi tra le parti sociali, soprattutto in materia di lavoro a tempo ridotto • promuovere la competitività – soluzioni per aiutare l'industria ad adeguarsi ai mutamenti economici e a ottenere un migliore accesso ai finanziamenti durante una ristrutturazione • aiutare le imprese e i lavoratori ad adattarsi – il ruolo della pianificazione a lungo termine nella gestione del cambiamento, promuovendo la formazione per le future esigenze di lavoro e garantire le competenze richieste • incoraggiare il sostegno a livello regionale e locale – un approccio che tenga conto della tradizione dei singoli paesi in materia di accordi tra datori di lavoro e lavoratori • ridurre l'impatto – soluzioni per aiutare le imprese, i dipendenti e i governi a mantenere i posti di lavoro e mitigare gli effetti della ristrutturazione. La consultazione online è aperta fino al 30 marzo 2012. I contributi raccolti aiuteranno l'UE a sviluppare risposte più efficaci alle future crisi e agli attuali effetti della globalizzazione. Tra queste figura un pacchetto di nuove proposte per l'occupazione e un nuovo sforzo per introdurre una maggiore flessibilità negli accordi tra la parti sociali in cambio di un migliore sostegno a livello previdenziale, un concetto noto come flessicurezza. http://ec.europa.eu/news/economy/120118_it.htm

Discorso del Commissario Andor in occasione del lancio dell'Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni "Le società che invecchiano sono, e possono rimanere, società prospere " ha osservato Lázló Andor, Commissario per l'occupazione, gli affari sociali e l'integrazione. La strategia Europa 2020 mira a raggiungere un tasso di occupazione del 75% per le persone tra i 20 e i 64 anni nonché a sollevare almeno 20 milioni di persone dalla povertà e dall'esclusione sociale entro il 2020. Non sarà però possibile raggiungere tale obiettivo — né mantenere una forte solidarietà tra generazioni— senza incentivare l'invecchiamento attivo. Infatti in mancanza di un invecchiamento attivo è probabile che un maggior numero di persone vivranno in condizioni di povertà, visto che i nostri sistemi pensionistici diventano sempre più insostenibili. L'invecchiamento attivo punta a promuovere un miglioramento delle opportunità sul mercato del lavoro per le persone anziane ed a consentire loro di usufruire di un reddito adeguato in età avanzata. L'adeguatezza e la sostenibilità delle pensioni dipendono dalla qualità dei posti di lavoro e da un buon equilibrio tra il tempo trascorso nelle attività lavorative e quello trascorso in pensione. Questo sarà uno dei messaggi chiave del nostro Libro bianco sulle pensioni, di prossima pubblicazione." "Durante il 2012, Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni, punteremo a sensibilizzare l'opinione pubblica sul contributo delle persone anziane alla società. L'anno rappresenterà un'occasione ideale per individuare e diffondere le buone pratiche in materia. " "Il mio auspicio per questo Anno europeo è che tutti i soggetti interessati si impegnino in azioni specifiche e traguardi per il 2012, in modo che le opportunità per le persone anziane migliorino in maniera tangibile, e che tali persone già durante l'Anno possano iniziare a fornire un maggiore contributo alla società."

Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 8


ATTUALITA’ Nuove facce nazionali delle monete commemorative da 2 euro messe in circolazione dagli Stati membri dell'area dell'euro per celebrare i dieci anni dell'euro Le monete in euro destinate alla circolazione hanno corso legale in tutta l'area dell'euro. Per informare i cittadini e quanti, nell'esercizio della loro professione, si ritrovano a maneggiare monete, la Commissione pubblica le caratteristiche dei disegni di tutte le nuove monete in euro. Conformemente alle conclusioni adottate dal Consiglio il 10 febbraio 2009 , gli Stati membri dell'area dell'euro e i paesi che hanno concluso con la Comunità un accordo monetario relativo all'emissione di monete in euro sono autorizzati a emettere monete commemorative in euro destinate alla circolazione a determinate condizioni, in particolare che si tratti unicamente di monete da 2 euro. Tali monete presentano le stesse caratteristiche tecniche delle altre monete da 2 euro, ma recano sulla faccia nazionale un disegno commemorativo di alta rilevanza simbolica a livello nazionale o europeo. Per celebrare il decennale dell'euro, i ministri delle Finanze dell'area dell'euro hanno deciso che gli Stati membri dell'area dell'euro avrebbero coniato una moneta commemorativa da 2 euro con un disegno comune sulla faccia nazionale. I cittadini e i residenti dell'area dell'euro hanno selezionato il disegno vincitore con un voto pubblico su internet. Ai votanti è stato proposto di scegliere fra cinque disegni, preselezionati da una giuria professionale a seguito di una gara di disegno lanciata fra i cittadini di tutta l'area dell'euro. Il disegno prescelto è stato quello creato da Helmut Andexlinger, incisore professionista della zecca austriaca. Stati di emissione: Belgio, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Italia, Cipro, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Austria, Portogallo, Slovenia, Slovacchia e Finlandia. Oggetto della commemorazione: dieci anni dell'euro Descrizione del disegno: Il simbolo dell'euro al centro della moneta significa che l'euro è divenuto un elemento di particolare rilievo in Europa e nel mondo, man mano che negli ultimi dieci anni si è trasformato in un attore mondiale del sistema monetario internazionale. Gli elementi del disegno intorno al simbolo dell'euro sulla moneta esprimono l'importanza dell'euro per i cittadini, per il mondo finanziario (torre della BCE), per il commercio (navi), per l'industria Una dichiarazione scritta per istituire, il sei marzo, la giorna(fabbriche), per il settore energetico e per la ricerca e lo sviluppo ta commemorativa di chi si è opposto ai crimini contro l'uma(centrali eoliche). Le iniziali dell'artista (AH) compaiono sotto la nità e ai totalitarismi, è stata presentata all'Europarlamento a raffigurazione della torre della BCE. Il nome o i nomi dei paesi d'eStrasburgo . L'iniziativa per una Giornata europea in memomissione nella o nelle lingue nazionali figurano in alto, mentre l'indiria dei Giusti, in appoggio all'appello lanciato dall'associaziocazione 2002-2012 si trova in basso. Sul bordo esterno della mone onlus Gariwo - La foresta dei Giusti, ha già ricevuto il neta figurano le dodici stelle della bandiera europea. Data approssostegno di numerosi parlamentari europei. simativa di emissione: gennaio 2012 I firmatari della dichiarazione sono gli italiani Gabriele AlberLegenda: REPUBBLICA ITALIANA/2002-2012 Marchio della zectini (Ppe), Niccolò Rinaldi (Alde) e David Sassoli (S&D), la ca: il marchio della zecca polacca Lena Kolarska-Bobinska (Ppe) e il rumeno Ioan «R» figura alla destra del disegno Volume di emissione stimato: Mircea Pascu (S&D). La data del sei marzo è stata scelta in 15 milioni Incisione sul bordo della moneta: 2 , ripetuto sei volte, omaggio a Moshe Bejski, presidente della commissione dei a orientazione alternata dal basso in alto e dall'alto in basso Giusti di Yad Vashem, l'Ente nazionale israeliano per la MeGUUE C 17 del 20/01/12 moria della Shoah, scomparso il 6 marzo 2007. «Abbiamo voluto lanciare questo appello - ha spiegato Gabriele Nissim, presidente di Gariwo - perché il concetto di Giusto, impiegato per la prima volta dal memoriale di Yad Vashem, ha assunto nel corso degli anni un valore universale e crediamo che sia di fondamentale importanza, per il futuro dell'Europa e dei suoi cittadini, preservare la memoria del bene». «Ricordare i Giusti in Europa, infatti, non significa Nel 2010 in Italia più di 2 milioni di giovani, pari al 22,1% (oltre 1 su avere gli occhi rivolti al passato, ma trasmettere un forte 5) della popolazione tra 15 e 29 anni, è fuori dal circuito formativo e messaggio educativo alle nuove generazioni e tramandare i lavorativo. Lo rileva l'Istat in “Noi Italia. Si tratta dei Neet che in Itavalori più alti della cultura europea», ha concluso Nissim. lia toccano la quota più alta dell'Eurozona e la seconda maggiore dell'intera Unione europea, alle spalle della Bulgaria. La sigla Neet sta per l'inglese “Not in Education, Employment or Training”. Guardando nel dettaglio il dato, la quota dei Neet risulta più elevata tra le donne (24,9%) rispetto a quella degli uomini (19,3%). L'Istat spiega come, dopo un periodo in cui il fenomeno aveva mostrato una leggera regressione (tra il 2005 ed il 2007 si era passati dal 20,0 al 18,9%), l'incidenza dei Neet sia tornata a crescere durante la recente fase ciclica negativa, segnalando l'incremento più sostenuto tra il 2009 e il 2010. A livello territoriale, Campania, Calabria e Sicilia sono le regioni con le quote più elevate (superiori al 30%) seguite da Puglia e Basilicata con valori intorno al 28%. Nel Mezzogiorno il fenomeno, spiega l'Istat, dei Neet è peraltro così pervasivo da non mostrare nette differenze di genere: il vantaggio per gli uomini è minimo (28,6%) rispetto a quello delle donne (33,2%).

Giornata in memoria dei Giusti: presentato appello all’Europarlamento

ISTAT: 2 milioni di giovani né studia né lavora, Italia al top nell’eurozona

Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 9


ATTUALITA’ Concentrazioni: la Commissione avvia un’indagine approfondita sulla proposta di concentrazione tra CIN e Tirrenia La Commissione europea ha aperto, ai sensi del regolamento sulle concentrazioni, un’indagine approfondita sulla prevista acquisizione del controllo congiunto di un ramo del gruppo Tirrenia, di proprietà statale, da parte di Compagnia Italiana di Navigazione (“CIN”). La Commissione ha dubbi sulla conformità dell’operazione alle norme in materia di concorrenza: infatti le parti in causa detengono congiuntamente quote di mercato molto elevate – se non una vera e propria posizione di monopolio - su numerose rotte marittime italiane, soprattutto da e verso la Sardegna. La decisione di procedere a un esame approfondito non pregiudica l’esito finale dell’indagine. Da questo momento, la Commissione dispone di 90 giorni lavorativi, fino al 4 giugno 2012, per decidere in via defin itiva se la concentrazione proposta è tale da ostacolare in modo significativo la concorrenza effettiva all’interno dello Spazio economico europeo (SEE). Il Vicepresidente della Commissione europea e Commissario per la concorrenza, Joaquín Almunia, ha dichiarato: “L’acquisizione proposta potrebbe restringere notevolmente la concorrenza sul mercato, a detrimento di milioni di viaggiatori e di numerosi trasportatori. Spetta alla Commissione garantire che i consumatori e gli altri utenti possano continuare a disporre di un’offerta competitiva di servizi di traghetto da e verso la Sardegna e la Sicilia.” L’indagine preliminare della Commissione ha messo in evidenza che l’operazione proposta risulterebbe in quote di mercato estremamente elevate, se non monopolistiche, per diverse rotte interne italiane. A questo stadio dell’indagine sembra che, su numerose rotte, il nuovo soggetto non subirebbe una sufficiente pressione da parte di concorrenti forti, efficienti e credibili e pertanto l’acquisizione in oggetto suscita seri dubbi in quanto al suo impatto sulla concorrenza. L’operazione è stata notificata alla Commissione il 21 novembre 2011. Imprese e mercati CIN è stata appositamente creata per partecipare all’operazione in questione dalle seguenti imprese: Marinvest S.r.l., Grimaldi Compagnia di Navigazione S.p.A. e Onorato Partecipazioni S.r.l. Marinvest è una holding di un gruppo di imprese che operano nel settore del trasporto passeggeri e merci. Controlla MSC Crociere S.p.A. (settore delle crociere), GNV e SNAV S.p.A. Entrambe GNV e SNAV svolgono servizi di trasporto merci e passeggeri nel Mediterraneo. Onorato Partecipazioni è una holding che controlla, tra l’altro, Moby, un’impresa che opera nel settore dei servizi E’ stata firmata a Catania una convenzione tra UniCredit e Fidi trasporto merci e passeggeri nel Mediterraneo. Grimaldi è un’impresa di trasporto che opera nel mercato dimpresa Sicilia che nel corso del 2011 ha ottenuto dalla Banca d’Italia l’iscrizione nell’elenco speciale degli intermediari finandei servizi di trasporto marittimo di merci e passeggeri ziari ex art. 107 del Testo Unico Bancario. La convenzione è sulle rotte dell’Atlantico e del Mediterraneo. stata sottoscritta per Fidimpresa Sicilia dal Presidente Seby Tirrenia fornisce servizi di trasporto marittimo per pasCostanzo e per UniCredit da Salvatore Malandrino e Gregorio seggeri e merci, collegando la penisola con alcune isole Squadrito, rispettivamente direttore network Famiglie e PMI italiane, soprattutto Sardegna e Sicilia. Sicilia e responsabile piccole e medie imprese. Procedure e norme di controllo in materia di concen“Con la convenzione odierna - ha sottolineato Salvatore Malantrazioni: drino - rafforziamo ancora di più il rapporto di collaborazione La Commissione ha il compito di valutare le concentrazioni e le acquisizioni che coinvolgono imprese il cui fatcon Fidimpresa Sicilia e siamo in condizione di riservare agli turato supera determinate soglie (cfr. articolo 1 del rego- associati del consorzio delle condizioni economiche più favorelamento sulle concentrazioni) e di prevenire le concentravoli, in considerazione dei benefici di cui la banca fruisce in zioni che potrebbero seriamente ostacolare la concorren- termini di mitigazione del rischio operando con un Confidi 107. za nel SEE o in una sua parte sostanziale. Il nostro rapporto con le imprese siciliane si è rafforzato semLa Commissione approva la grande maggioranza delle pre di più anche grazie alla intensa collaborazione con i Confidi concentrazioni al termine di un’indagine di un mese, ma che sono diventati dei veri e propri partners se i timori relativi a problemi di concorrenza persistono, del sistema economico”. essa apre un’indagine approfondita (indagine di seconda “L’offerta di Fidimpresa e UniCredit - ha affermato il Presidente fase). di Fidimpresa Sicilia, Seby Costanzo - mira a rafforzare la siL’avvio dell’indagine completa non ne pregiudica l’esito. nergia tra le imprese e una banca con una struttura professioTirrenia è coinvolta in numerosi altri casi di aiuti di Stato nale di qualità, capace di dare le risposte "finanziarie" che serattualmente al vaglio della Commissione (cfr. comunicato vono agli imprenditori, oggi sempre più autonomi rispetto ad stampa IP/11/1157 del 5 ottobre 2011) e riguardanti, in una politica lontana dai fabbisogni del territorio con uno scenaparticolare, le condizioni della privatizzazione e i futuri rio generale incerto, debole e spesso inottemperante, al Sud obblighi di servizio pubblico. più che altrove”.

FIRMATA LA CONVENZIONE TRA UNICREDIT E FIDIMPRESA SICILIA

Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 10


ATTUALITA’ GEMELLAGGI: UN PONTE CULTURALE ED ECONOMICO TRA SICILIA E LITUANIA L'idea è quella di creare un «ponte» tra Sicilia e Lituania partendo dalla cultura ed allargando pian piano il raggio d'azione ad altri settori strategici come turismo, economia e imprenditoria. Con questo obiettivo il presidente dell'Ars Francesco Cascio, accompagnato dal console onorario della Lituania per la Sicilia Alessandro Palmigiano, ha firmato nel week-end un protocollo d'intesa con il direttore del Palazzo Granducale di Vilnius, Vydas Dolinskas, gemellando la struttura, che è anche uno dei principali simboli della Lituania, col Palazzo dei Normanni di Palermo. La firma è avvenuta nell'ambito di un viaggio istituzionale voluto dal consolato della Lituania in Sicilia Il sindaco di Vilnius, Arturas Zuokas, recentemente è stato in visita in Sicilia ed è rimasto stregato dal fascino di Palermo. Al punto che ha fatto già varare, dal Consiglio Comunale la bozza per un gemellaggio che sarà proposto al nuovo sindaco del capoluogo siciliano. In attesa delle elezioni di maggio, il primo atto di questa «amicizia» si è concretizzato venerdì con la firma di un protocollo di intesa tra i due monumenti simbolo di Sicilia e Lituania. «Abbiamo voluto cominciare simbolicamente con la cultura - ha detto il presidente dell'Ars, Francesco Cascio - ma contiamo presto di gemellare anche imprese e di consolidare questo ponte tra le due realtà che, nonostante la Il commissario straordinario dell’Ircac Antonio Carullo ha predisposto il calendario di apertura degli Sportelli decentrati dell’Istituto per i mesi lontananza, sono più vicine di quanto si possa pensare». Tra le iniziative, si è discusso anche della partecipazione di gennaio, febbraio e marzo 2012. di gruppi siciliani a due importanti festival che si tengono Lo Sportello di Agrigento sarà aperto nelle giornate di mercoledì 18 e a Vilnius a ottobre (quello del folclore) e a maggio 25 gennaio, l’8 e 22 febbraio e il 7 e 21 marzo dalle 9.00 alle 12.00 e (musica di strada), dell'organizzazione di mostre in Sicilia dalle 16.00 alle 18.00. A Caltanissetta l’ apertura è prevista , sempre di artisti lituani e dell'istituzione, sempre a Palermo, di di mercoledì ma solo dalle 9.00 alle 13.00, nei giorni 18 gennaio, 8 e una o più giornate dedicate al Paese baltico. 22 febbraio, 7 e 21 marzo. A Caltagirone lo Sportello sarà aperto per «In questi tre anni - spiega Palmigiano - i rapporti tra i appuntamento nei giorni di lunedì 30 gennaio, 6 e 20 febbraio , 5 e 19 due Paesi sono cresciuti e si stanno consolidando. marzo. A Catania l’apertura è prevista nei giorni di martedì 31 gennaOltre alle iniziative di cui si è discusso in questi giorni, per io, 7 e 21 febbraio , 6 e 20 marzo dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 il 2012 grazie all'ambasciata della Lituania a Roma stiaalle 18.00. Per Enna apertura prevista nei mercoledì 25 gennaio, 15 mo organizzando una serie di eventi, tra cui uno scambio febbraio e 14 marzo dalle 9.00 alle 13.00 mentre a Siracusa lo Sporfra due importanti gallerie di arte contemporanea; sul tello funziona per appuntamento, sempre di mercoledì il 18 gennaio, fronte della musica un gruppo jazz siciliano parteciperà al l’8 febbraio e il 7 marzo. Infine, lo Sportello di Messina è aperto tutti i festival di Kaunas, mentre altre iniziative riguarderanno giorni. Per ogni ulteriore informazione è consultabile il sito anche l'imprenditoria, con il supporto della costituenda www.ircac.it. Camera di commercio italo-lituana».

Comunicato apertura sportelli Ircac

Vincenzo Consolo, scrittore di impegno civile Lo scrittore Vincenzo Consolo è morto a Milano dopo una lunga malattia. Legato a Leonardo Sciascia, per lunghi anni consulente editoriale della casa editrice Einaudi per la narrativa italiana aveva raggiunto la notorietà nel 1976 con il romanzo rivelazione "Il sorriso dell'ignoto marinaio”. Scrittore e saggista, Consolo nasce il 18 febbraio 1933 a Sant'Agata di Militello in provincia di Messina. Dopo la laurea in filosofia del diritto diventa insegnante. Il suo primo romanzo, “La ferita dell'aprile”, è del 1963, movimentate storie di vita di un paese siciliano agitato dalle lotte politiche e sociali del primo dopoguerra. Il suo riferimento letterario principale è Leonardo Sciascia. Nel 1968 vince un concorso per l'assunzione in Rai e si trasferisce a Milano. Nel 1976 pubblica il suo secondo romanzo, quello che gli darà la notorietà, “Il sorriso dell'ignoto marinaio”, ambientato nella sua terra e apertamente ispirato al sorriso enigmatico del "ritratto di ignoto marinaio" di Antonello da Messina. L'anno successivo inizia una collaborazione coi Einaudi, dedicandosi alla narrativa italiana. “Retablo”, del 1987, è l'altro romanzo esemplare della sua poetica, caratterizzata da una grande attenzione al presente e nel tempo stesso al passato, da ricerca di ragioni e sentimenti. Consolo guarda costantemente sia alla sua Sicilia, alle sue radici, sia alla Milano dell'illuminismo lombardo. E cerca di continuo un suo stile personale, una sua lingua. Nel 1998 pubblica “Lo spasimo di Palermo”. L'ultima sua opera è “Il corteo di Dioniso” del 2009. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa la triste notizia della morte di Vincenzo Consolo, in un messaggio alla famiglia ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa di una figura originale e rappresentativa della cultura italiana contemporanea, ricordandone il forte rapporto innanzitutto con la realtà della sua Sicilia. Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 11


Inviti a Presentare Proposte INVITO APERTO Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica (COST) Invito a presentare proposte La COST riunisce ricercatori ed esperti in vari paesi che lavorano su materie specifiche. La COST NON nell'ambito dei programmi di lavoro finanzia la ricerca in quanto tale, ma sostiene attività di collegamento in rete quali riunioni, conferenze, del 7 o programma quadro CE scambi scientifici a breve termine e azioni a largo raggio. Attualmente ricevono sostegno all'incirca 250 reti di azioni comunitarie di ricerca, scientifiche (azioni). La COST invita a presentare proposte per azioni che contribuiscano allo sviluppo sviluppo tecnologico e dimostrazione scientifico, tecnologico, economico, culturale e socie-

tale dell'Europa. Le proposte che svolgono un ruolo di Si avvertono gli interessati della pubblicazione di un invito a presentare precursore per altri programmi europei e/o che impliproposte nell'ambito dei programmi di lavoro del 7 o programma quadro cano le idee di ricercatori nella fase iniziale di ricerca CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione sono particolarmente gradite. Lo sviluppo di legami (2007-2013). Si sollecitano proposte per l'invito indicato qui di seguito più forti tra ricercatori europei è essenziale per la crenell'ambito del programma specifico «Cooperazione»: Tecnologie azione dello Spazio europeo della ricerca (SER). La dell’informazione e della comunicazione — FP7-ICT-2011-9. COST incentiva in Europa reti di ricerca nuove, innoLa documentazione relativa all'invito, ivi comprese le scadenze e lo stanvative, interdisciplinari e di ampio respiro. Le attività ziamento di bilancio, è riportata nell'invito stesso che è pubblicato sul sito COST sono svolte da gruppi di ricerca allo scopo di http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/ cooperation#ict rafforzare le fondamenta per creare l'eccellenza scienGUUE C 15 del 18/01/12 tifica in Europa. La COST è strutturata in nove vasti settori (biomedicina e scienze biologiche molecolari; chimica e scienze e tecnologie molecolari; scienza del sistema terrestre e gestione dell'ambiente; prodotti alimentari e agricoltura; foreste e relativi prodotti e servizi; persone, società, culture e salute; tecnologie dell'informazione e della comunicazione; materiali, fisica e nanoscienze; trasporti e sviluppo urbano). Il campo di applicazione previsto per ciascun settore è illustrato sul sito http://www.cost.eu I candidati sono invitati a collocare il loro tema all'interno di un settore. Tuttavia, le proposte interdisciplinari che non corrispondono chiaramente ad un unico settore sono particolarmente gradite e saranno valutate separatamente. Le proposte dovrebbero includere ricercatori provenienti da almeno cinque paesi della COST. Il sostegno finanziario per un'azione di 19 paesi partecipanti è di circa 130 000 EUR all'anno per un periodo di regola di 4 anni, in funzione del bilancio disponibile. Le proposte saranno valutate in due fasi. Le proposte preliminari (al massimo 1 500 parole/3 pagine), presentate utilizzando il modello elettronico disponibile all'indirizzo (http://www.cost.eu/opencall), dovrebbero fornire una sintesi della proposta e dell'impatto previsto. Le proposte non conformi ai criteri di ammissibilità della COST (per es. contenenti richieste di finanziamenti per la ricerca) saranno escluse. Le proposte ammissibili saranno valutate dai pertinenti comitati di settore conformemente ai criteri pubblicati sul sito (http://www.cost.eu). I candidati che hanno presentato proposte preliminari selezionate saranno invitati a presentare una proposta completa. Le proposte complete saranno oggetto di una valutazione reciproca effettuata in base ai criteri che figurano all'indirizzo (http://www.cost.eu/opencall). La decisione sarà di norma presa entro sei mesi dalla data limite di presentazione e le azioni dovrebbero iniziare entro il termine successivo di tre mesi. La data limite di presentazione delle proposte preliminari è il 30 marzo 2012, ore 17.00 (ora di Bruxelles). Saranno ammesse all'incirca 80 proposte complete, per la selezione finale di circa 35 nuove azioni, in funzione del bilancio disponibile. Le proposte complete saranno richieste entro il 18 maggio 2012 per essere presentate entro il 27 luglio 2012; le decisioni sono attese per novembre 2012. La data prevista per la presentazione successiva è il 28 settembre 2012. I candidati possono contattare il rispettivo coordinatore nazionale COST per ottenere informazioni e orientamenti — si veda http://www.cost.eu/cnc Le proposte devono essere inviate elettronicamente al sito web dell'ufficio COST. La COST riceve un sostegno finanziario per le sue attività di coordinamento dal programma quadro RST dell'UE. L'ufficio COST, istituito dalla Fondazione europea della scienza (FES) che agisce in qualità di agente operativo per la COST, fornisce e gestisce il segretariato amministrativo, scientifico e tecnico, per la COST, i settori e le azioni COST. GUUE C 15 del 18/01/12

Invito a presentare proposte nell’ambito del programma di lavoro «Persone» del Settimo programma quadro di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione Si avvertono gli interessati della pubblicazione di un invito a presentare proposte nell'ambito del programma di lavoro «Persone» del Settimo programma quadro di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013). Si sollecitano proposte per l’invito specificato qui di seguito riguardante la cooperazione transnazionale fra i membri di EURAXESS relativa a temi connessi all'Unione dell'innovazione. Il termine ultimo e lo stanziamento di bilancio sono riportati nell’invito che è pubblicato nel sito web CORDIS. Programma specifico «Persone»: codice identificativo dell'invito: FP7-PEOPLE-2012-EURAXESS-IU Questo invito a presentare proposte riguarda il programma di lavoro adottato dalla Commissione con decisione C(2011) 5033, del 19 luglio 2011. Per le informazioni sull’invito, il programma di lavoro e le indicazioni destinate ai proponenti sulle modalità per la presentazione delle proposte, consultare il sito web CORDIS: http://cordis.europa.eu/fp7/calls/ GUUE C 15 del 18/01/12 Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 12


CONCORSI Concorso per le scuole Viaggio in Europa 2012 Riparte la quinta edizione del concorso nazionale “VIAGGIO IN EUROPA 2012” Scrivi un racconto, una poesia o produci un elaborato, che esalti la conoscenza e l’appartenenza all’Unione europea, organizzato dall’Associazione Arcospazio Cultura, con la partecipazione della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Il concorso, che è rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado presenti in Italia, premierà le classi che avranno inviato i migliori elaborati sull’Unione europea. I temi trattati dovranno focalizzarsi su: la valorizzazione delle diversità culturali, linguistiche tra i paesi dell'Unione; confronti, parallelismi o affinità a livello letterario, artistico, culturale o linguistico; riflessioni sull'importanza e sui futuri sviluppi delle politiche europee riguardanti gli Stati membri e altri temi d'interesse europeo. L’obiettivo del concorso è far scoprire l’Europa attraverso le sue diversità culturali e linguistiche, al fine di stimolare l’interesse degli studenti sull’Unione europea e di dare loro gli strumenti necessari per sviluppare e acIncontro di presentazione di tutti i quisire una cittadinanza europea attiva. corsi di lingua dell'anno 2012 Il filo rosso, creato dai lavori originali degli studenti, condurrà alla scoperta del proprio senso di appartenenza a un territorio, a un patrimonio culturale e a valori comuni, in cui i cittadini si dell'Officina Creativa Interculturale sentano uniti nel rispetto delle diversità. La partecipazione al concorso è libera e gratuita e gli elaborati dovranno essere inviati, entro il 20 marzo 2012. Per ulteriori informazioni consultare : http://ec.europa.eu/italia/documents/attualita/istruzione/ viaggio_europa2012.pdf che si terrà giorno 10 febbraio alle ore 17:30 presso la Casa-officina in Piazza Zisa n. 17. Associazione di promozione sociale "Officina Creativa Interculturale" Piaz za Far riflettere i giovani sull'importanza di uno stile di vita sano, libero dalle droghe, stimolando Zisa,17 90135 Palermo la loro fantasia: è l'obiettivo del progetto Pins, un'iniziativa del Dipartimento per le politiche 3296653514 - 3297439670 antidroga che prevede il www.casaofficina.it coinvolgimento dei ragazzi nella realizzazione di slogan e idee grafiche sul tema della prevenzione dell'uso di sostanze stupefacenti. Il progetto, partito lo scorso ottobre, invita gli studenti delle scuole secondarie, inferiori e superiori, a raccogliere idee sull'argomento e a realizzarle in forma grafica accompagnandole con slogan originali, credibili ed efficaci. Partecipazione attiva delle nuove generazioni e creatività sono dunque le parole chiave che stanno alla base di questa iniziativa, a cui possono partecipare singoli studenti, gruppi o intere classi. I lavori d ovranno essere caricati sul sito dedicato al progetto con le modalità indicate nel regolamento, che prevede anche una serie di documenti da allegare. Le idee dei ragazzi saranno valutate da un gruppo tecnico di lavoro composto da alcuni esperti e nominato dal Dipartimento, che selezionerà i lavori migliori tenendo conto dei seguenti criteri: creatività nell'elaborazione del messaggio, coerenza con il tema proposto, adeguatezza ai fini dell'utilizzo in una campagna di prevenzione rivolta ai giovani, qualità tecnica della realizzazione e, infine, comprensibilità, credibilità ed efficacia del messaggio. Il sito dedicato a Pins – Ci stai contro le droghe? offre, inoltre, la possibilità di votare le idee e gli slogan preferiti indicando la propria classifica personale. I lavori che avranno ottenuto il maggior punteggio sul web e il miglior giudizio da parte del Dipartimento saranno utilizzati per creare nuovi gadget da diffondere tra gli studenti, le associazioni sportive e di volontariato, gli oratori e i centri di aggregazione giovanile. Scadenza: 29 Febbraio 2012. http://www.lovenodrugs.it/

"PONTI DI PAROLE"

Progetto di prevenzione dell'uso di droghe

Concorso COLORI, PERSONE E LUOGHI DELLO SPORT L’Associazione Italiana Cultura e Sport (AICS), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca bandisce la sezione scolastica del concorso fotografico COLORI, PERSONE E LUOGHI DELLO SPORT. L’iniziativa ha la finalità di offrire un’occasione di riflessione sul significato culturale e formativo dello sport favorendo l’apertura della Scuola agli organismi culturali e sociali che operano nel territorio. Il concorso é riservato agli studenti del secondo ciclo d’Istruzione . Sono candidati al premio finale gli alunni di una stessa classe che,in gruppo, abbiano affrontato in maniera originale e significativa il tema della cultura motoria e sportiva quale veicolo di crescita sociale e civile. Il concorso richiede lo scatto e l’invio di fotografie che ritraggano: • persone impegnate in attività motorie e sportive; • luoghi deputati allo sport, in qualsiasi contesto ambientale; • eventi sportivi di apprezzabile rilevanza etica. Le immagini potranno essere riferite sia a sport di squadra che individuali e riguardare atleti professionisti o amatori delle diverse discipline sportive. Le opere dovranno essere frutto anche dell’originalità e dell’autonomia creativa dei partecipanti e non alludere a contenuti palesemente offensivi, in particolare nei confronti di aspetti religiosi, razziali e sessuali. Il concorso si svolgerà in due fasi: regionale e nazionale . Scadenza: 3 Marzo 2012. http://www.coloripersoneeluoghidellosport.it/

Europa & Mediterraneo n. 3 del 18/01/12

Pagina 13


CONCORSI Concorso per le scuole “Racconta il tuo sport” L’ACSI Nazionale - Associazione di Cultura, Sport e Tempo Libero, con l’intento di promuovere fra i ragazzi la cultura in ambito sportivo, che interessi ogni tipo di sport, bandisce il VI° Premio Nazionale di Narrativa “Racconta il tuo sport” riservato alle scuole elementari e medie inferiori. Il concorso è aperto a tutte le classi delle scuole elementari e medie inferiori, che potranno partecipare esclusivamente con un lavoro collettivo dell’intera classe che abbia come argomento il tema “Racconta il tuo Sport”. Ogni classe dovrà inviare una copia del racconto partecipante (lunghezza massimo 3 cartelle) come lavoro collettivo, recante i nomi degli alunni e specificando la sezione a cui si partecipa. Le Sezioni sono due: - I Sezione - Scuole Elementari; - II Sezione - Scuole Medie Inferiori; Verranno assegnati i seguenti premi: I° premio € 2.000,00; II° premio € 1.000,00; III° premio € 500,00 (salvo ritenuta d’acconto). Verranno inoltre assegnate coppe, targhe, medaglie, materiale didattico, ecc. I lavori presentati dovranno pervenire entro il 18 aprile 2012. Per maggiori informazioni consultare il bando del concorso. http://www.istruzione.it/web/hub;jsessionid=B5068D6B3BA511577529CCE26044E325

Concorso per giovani registi Il concorso intende favorire l'opera di sperimentazione e ricerca cinematografica, promuovere le potenzialità dei linguaggi artistici dei nuovi media, rispondere alle esigenze di crescita artistica dei giovani registi emergenti. La V edizione del Concorso si svolgerà dal 9 al 12 Maggio 2012 e ad Agosto 2012 a Telese Terme (BN), secondo le seguenti modalità: ASPETTANDO ARTELESIA FESTIVAL 9-10-11-12 Maggio 2012 (Evento dedicato alle Scuole e alle Università) ARTELESIA FESTIVAL Agosto 2012 ¬ TUTTE LE SEZIONI Concorso cortometraggi: possono partecipare al concorso i cortometraggi di Scuole ed Università italiane e straniere. Temi: 1) Libero; 2) Corto ¬ libro: cortometraggi ispirati ad opere letterarie di Autori italiani e stranieri; 3) Intercultura: Italian Stereotypes. Sezioni: Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado; Scuola Secondaria di II Grado e Università; Filmaker indipendenti, Scuole di Cinema, Associazioni e Case di Produzione; Diversamente abili: registi diversamente abili e non che abbiano trattato il tema della disabilità e/o coinvolto attori diversamente abili. I cortometraggi dovranno avere durata massima di 20 minuti, inclusi i titoli di testa e di coda. Concorso corti musicali e teatrali: possono partecipare compagnie, gruppi di allievi di scuole di teatro, musicisti, band, artisti di strada, danzatori, compagnie di teatro visuale, clown e performer. Tema libero. I corti musicali e teatrali dovranno avere durata minima di 15 minuti. Concorso lungometraggi: possono partecipare al concorso lungometraggi di autori italiani e stranieri. Tema libero. I lungometraggi dovranno avere durata minima di 50 minuti. I cortometraggi degli autori che non adottano la lingua italiana devono obbligatoriamente essere sottotitolati in lingua italiana. Scadenza: 20 Aprile 2012. www.artelesiafestival.it www.liberoteatro.com

CortoFestival

Ottava edizione del Corso di Europrogettazione

Edizione del Concorso per cortometraggi prodotti dalle scuole, Bruxelles 12 — 16 marzo 2012 aperto alle classi della Scuola Primaria e della Scuola seconda- I piani di finanziamento previsti dalla Commissione europea per la ricerca, la cultura, l'ambiente e le PMI rappresentano per le aziende e gli enti locali delle importanti prospettive di innovaria di primo e secondo grado zione e di internazionalizzazione. Di conseguenza, per poter accedere ai fondi, i progetti predell’intero territorio nazionale. I sentati devono rispecchiare gli obiettivi generali imposti dalla Commissione ed esprimere un partecipanti potranno concorrere alto livello qualitativo. Il Corso di Europrogettazione (www.sportelloeuropa.eu), organizzato in tre sezioni, interpretando i temi in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, fornisce ai partecipanti, tramite proposti,individuati come segue: esercitazioni pratiche su bandi aperti, competenze tecniche specifiche per la formulazione di 1) Intercultura idee progettuali in linea con i programmi europei al fine di accedere ai finanziamenti comunita2) Ambiente ri. Al termine della formazione, ai partecipanti saranno offerti tre mesi di consulenza gratuita La partecipazione al concorso è sui progetti europei da parte dell'Ufficio Europa, impegnato in numerosi programmi internaziogratuita. La durata massima dei nali in Canada, Medio Oriente e in altri Paesi dell’Unione Europea. Per iscriversi al corso è filmati dovrà essere di 10 minuti. necessario compilare il modulo allegato ed inviarlo, con tutta la documentazione indicata, per e La durata comprende sia titoli di -mail o per fax entro il 10 febbraio 2012. testa che di coda. Le opere di Maggiori informazioni sui corsi saranno fornite in occasione degli Info Days organizzati dalla durata superiore saranno escluse Camera di Commercio Belgo - Italiana a Napoli, Roma, Milano e Padova dal 24 al 27 gennaio dalla partecipazione al concorso. 2012. Per ulteriori delucidazioni è possibile consultare il sito www.sportelloeuropa.eu oppure I filmati potranno essere inediti o contattare la dott.ssa Lucia Sinigaglia all’indirizzo e-mail info@sportelloeuropa.eu o al numero editi, anche premiati in altri con0032 26 090 081. corsi. Ogni partecipante potrà concorrere con un numero illimitato di cortometraggi. Scadenza: 22 Aprile 2012. http://www.eurodesk.it/notizie/cortofestival

Europa & Mediterraneo n. 48 45 46 47 46del 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 14


CONCORSI Premio Carlo Magno per la gioventù 2012: Nuova scadenza per presentare le candidature La scadenza per iscriversi al Premio Carlo Magno per la gioventù 2012 è stata posticipata al 13 febbraio 2012 per dare l'opportunità a un numero maggiore di progetti di partecipare alla Quinta edizione del Premio. La procedura di introduzione delle candidature è estremamente semplice. Un modello per i giovani europei Il Premio Carlo Magno per la gioventù, organizzato grazie alla collaborazione tra il Parlamento europeo e la Fondazione internazionale del premio Carlo Magno di Aquisgrana, viene assegnato a progetti, elaborati da giovani di età compresa tra i 16 e i 30 anni, che contribuiscono a promuovere la comprensione tra i popoli dei differenti paesi europei. Così come per le passate edizioni, i progetti vincitori devono rappresentare un modello per i ragazzi che vivono in Europa e offrire esempi pratici di vita europea, intesa come comunità unitaria. 10.000 euro di ricompensa I tre progetti vincitori, scelti fra quelli designati dalle giurie nazionali, saranno premiati rispettivamente con 5.000, 3.000 e 2.000 euro. Nell'autunno 2012, i vincitori saranno invitati ad una visita al Parlamento europeo. I rappresentanti dei migliori progetti dei 27 Stati membri verranno invitati alla cerimonia solenne di premiazione che avrà luogo ad Aquisgrana(Germania), il 15 maggio 2012. Vincitori 2011 Il primo premio della scorsa edizione è andato alla rivista britannica online "Io e l'Europa" mentre il secondo e il terzo premio sono stati attribuiti rispettivamente all'associazione greca "Balcani oltre i confini" per un cortometraggio e al progetto spagnolo " Progetto scena Erasmus". Il formulario di candidatura, di facile compilazione, è disponibile nelle 22 lingue ufficiali, sul sito del Premio Carlo Magno per la gioventù . http://www.charlemagneyouthprize.eu/view/it/introduction.html

PREMIO PER DUE TESI DI LAUREA

Alla memoria di Luigi Bucci

E’ indetta una selezione pubblica per un Premio, da assegnare a laureati presso corsi di laurea triennale in Servizio Sociale per una tesi su: Comunicazione ed informazione per l’esigibilità dei diritti di cittadinanza. Il Premio ha un importo di Euro 1.250,00. Tipologia: A E’ indetta una selezione pubblica per un Premio di Laurea, da assegnare a laureati presso corsi di laurea quadriennali e magistrali in Servizio Sociale per una tesi su: Comunicazione ed informazione per l’esigibilità dei diritti di cittadinanza. Il Premio ha un importo di Euro 1.250,00. Tipologia: B Le tesi dovranno offrire contributi originali in termini di approfondimento, di ricerca ed esperienze su strumenti, progetti,esperienze legati a processi di comunicazione ed informazione che garantiscano l’accesso dei cittadini al sistema dei servizi per l’esigibilità dei diritti riconosciuti dalla legislazione. Possono partecipare alla selezione i cittadini italiani e degli Stati membri dell’Unione Europea che alla data di scadenza del presente bando: a) siano residenti in Italia; b) abbiano conseguito la laurea presso Università o Istituti Superiori Italiani; c) non abbiano superato i trenta anni di età. La domanda di ammissione alla selezione redatta in carta libera, secondo lo schema allegato al presente bando, deve essere indirizzata e inviata a: Consiglio Nazionale Ordine degli Assistenti Sociali – Via del Viminale, 43 00184 Roma, entro e non oltre il trentesimo giorno di pubblicazione del presente avviso, ossia entro e non oltre le ore 12 del 13 febbraio 2012. La domanda di ammissione si considera prodotta in tempo utile, anche se spedita a mezzo lettera raccomandata, con avviso di ricevimento, entro il termine stabilito. A tal fine fa fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante. Della domanda presentata a mano presso la sede, negli orari di apertura previsti, è rilasciata ricevuta. Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti: - Certificato di laurea in carta semplice nel quale siano indicate le votazioni riportate nei singoli esami di profitto, la votazione dell’esame di laurea, la data di quest’ultimo ed i tirocini effettuati; Copia della Tesi di Laurea; - Curriculum “vitae et studio rum” in formato europeo; - Elenco di tutti i documenti e titoli/lavori presentati, debitamente sottoscritto dal/dalla candidato/a. Il plico contenente la domanda con gli allegati deve riportare sull’involucro esterno le seguenti indicazioni: nome e cognome, indirizzo candidato/a, tipologia premio. Costituisce motivo di non ammissione alla selezione la mancata presentazione dei documenti elencati. Le tesi vincitrici saranno acquisite al patrimonio documentale del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali.

Bando Erasmus Mundus 2012 L’EACEA ha aperto nel proprio sito una sezione rivolta a chi è interessato a presentare candidature in risposta al Bando Erasmus Mundus 2012 (EACEA/42/11). La sezione, intitolata “Information and guidance for applicants”, rende disponibili una serie di documenti. Fra gli altri documenti: la presentazione del Bando l’illustrazione delle principali novità contenute nel Bando le risposte alle domande frequenti (FAQ) alcune informazioni generali sui prossimi bandi. Tutti i documenti sono disponibili al seguente link: <http://eacea.ec.europa.eu/erasmus_mundus/funding/2012/call_eacea_42_11_informations_guidance_en.php>. Ricordiamo che la Giornata informativa nazionale Erasmus Mundus si terrà a Roma il 26 gennaio 2012. Per maggiori informazioni e per iscriversi: <http://erasmusmundus.it/descrizione/info-day-eramus-mundus.aspx>. Erasmus Mundus PNC Punto nazionale di contatto – Italia viale ventuno aprile, 36 I - 00162 Roma E-mail info@erasmusmundus.it Web http://www.erasmusmundus.it Europa & Mediterraneo n. 48 44 45 46 47 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 15


MANIFESTAZIONI Safer Internet Day Il 7 febbraio 2012 numerose attività avranno luogo in tutta Europa e nel mondo, concentrandosi sul tema “Connettere generazioni ed educarsi gli uni con gli altri” con lo slogan “Scopriamo il mondo digitale insieme… in sicurezza!”. Per maggiori informazioni in merito alla programmazione delle attività è possibile consultare il sito http://www.saferinternetday.org

La Commissione Europea festeggia il multilinguismo all’Expolangues La Commissione Europea festeggia il multilinguismo all’Ex polangues, dal 1 al 4 febbraio 2012, a Parigi. Se vi piace viaggiare, se state cercando un lavoro in Europa, se desiderate fare volontariato in un altro paese, se avete bisogno di contatti professionali all’estero o semplicemente amate le lingue, visitate lo stand della Commissione Europea alla 30° edizione di Expolangues. La Commissione offre un’ampia scelta di conferenze, attività e informazioni pratiche su dove e come studiare e praticare le lingue europee in Europa. http://ec.europa.eu/languages/news/20120116-expolangues-paris_en.htm Cooperativa IL CANTO DI LOS Centro PerCorsi Creativi Via Lojacono 16 – Palermo IN OCCASIONE DEL SUO 1° COM-

LABORATORI APERTI SIA PER ADULTI CHE PER BAMBINI.

PLEANNO, IL CENTRO PROPONE Programma: MATTINA: ATTIVITÀ PER ADULTI 10-11 Danzaterapia con DANIELA DI MAURO 10-11 Arteterapia con VANNI QUADRIO 11-11.30 Presentazione del laboratorio di sostegno alla genitorialità con BARBARA CRESCIMANNO 11-11.30 Presentazione del ciclo di seminari di psichiatria antroposofica con CARMELO SAMONA' e ROSI RUBERTO 11.30-12.30 Storymaking con SALVO PITRUZZELLA 11.30-12.30 Arteterapia per le mamme e gestanti con DEBORAH FIMIANI POMERIGGIO: ATTIVITÀ PER BAMBINI E ADOLESCENTI 15-16 Laboratorio musicale 8-11 anni con MARIAGRAZIA CARLONE 16-17 Favola 6-10 anni con ALICE PANTALEONE 16-17 Danzaterapia bimbi 8-11 anni con VINCENZO LO PERFIDO 17-18 Laboratorio artistico 6-10 anni con ROSSELLA BONOMO 18-19 Laboratorio teatrale 14-16 anni con SALVO PITRUZZELLA LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA PREVIA ISCRIZIONE INFO: 091 5506447/320 3886342 email: ilcantodilos@gmail.com

Avola, nasce il primo laboratorio di Economia Civile

Il 3 FEBBRAIO 2012 si svolgerà il XII OSSERVATORIO PER LA P.A. - Giornata di studio e confronto su

La formazione manageriale d’eccellenza in Italia e in Europa: l’analisi dei fabbisogni formativi nella P.A. Si segnala che si tratta di un evento aperto di particolare rilevanza, organizzato con il patrocinio dell’Associazione delle scuole di management italiane (ASFOR) di cui il CERISDI è socio. Sono previsti interventi di illustri relatori in rappresentanza di istituzioni prestigiose italiane e straniere. Scheda e programma sono disponibili anche sul sito www.cerisdi.org Per ogni ulteriore informazione potrete rivolgervi al Dott. David D'Aleo (091-6391226).

Sarà lanciato venerdì 27 e sabato 28 gennaio, ad Avola Antica, in provincia di Siracusa, il primo laboratorio a livello nazionale di Economia Civile, organizzato da “Banca popolare Etica” ed “Economia di Comunione”, che avrà come protagoniste imprese siciliane e nazionali, che vivono già la cultura dell’economia civile. Tra queste, c’è anche la “Fondazione di Comunità” di Messina, che realizza quotidianamente un’esperienza, grazie alla quale riesce a coniugare la valorizzazione e protezione di un habitat naturale unico come quello dello Stretto, con l’inserimento sociale e lavorativo degli ex internati dell’ospedale psichiatrico di Barcellona Pozzo di Gotto.L’evento sarà presentato da Luigino Bruni, professore di Economia Civile dell’Università degli Studi di Milano - Bicocca, e chiuso da Stefano Zamagni, presidente dell’Agenzia per il Terzo Settore. Il laboratorio si terrà all’Eremo Madonna delle Grazie, struttura gestita da “Bioturismo”, realtà finanziata dalla filiale di Palermo di “Banca Etica”, cooperativa di 8 donne che si ispira ai principi dell’economia civile.

In-formare: percorsi di co-sviluppo tra Italia e Marocco Seminario - 2 febbraio 2012 dalle ore 9 alle ore 13,30 MILANO - Palazzo Turati, via Meravigli 9/b Sala Consiglio Per informazioni: 02 2822852

"FONDI DIRETTI, QUADRO LOGICO E BUDGET". Il Centro Europe Direct Campobasso organizza, in collaborazione con il Dipartimento delle Politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con la Scuola Superiore per i dipendenti delle Amministrazioni locali, con la rete European Enterprise Network e con il supporto scientifico dell'EIPA l'Istituto Europeo della Pubblica Amministrazione, due giornate di formazione/ informazione sul tema "FONDI DIRETTI, QUADRO LOGICO E BUDGET". Il corso è destinato a pubbliche amministrazioni, università, organizzazioni non governative e a tutti coloro che, in generale, si occupano della gestione dei fondi comunitari. Il corso si terrà su due giornate, 9 e 10 Febbraio c.a., presso la sala della Costituzione della Provincia di Campobasso in Via Roma 47 a Campobasso. Europa & Mediterraneo n. 48 44 45 46 47 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 16


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI Gennaio 2012 BANDO Giustizia e Affari Interni INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER AZIONI DI FUNZIONAMENTO 2012 APPRENDIMENTO PERMANENTE EAC/27/11 INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2012 PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE (LLP)

FONTE

SCADENZA

http://ec.europa.eu/justice/ newsroom/grants/ call_for_proposals_operating _grants_2012_en.htm

31 gennaio 2012

C233/06 del 9/08/2011

31 gennaio 2012

Febbraio 2012 BANDO EuropeAid/131143/C/ACT/Multi iNVITO A PRESENTARE PROPOSTE NELL'AMBITO DEL PROGRAMMA TEMATICO ATTORI NON STATALI E AUTORITÀ LOCALI NELLO SVILUPPO (NSA-LA) FP7-SSH-2012-1 FP7-SSH-2012-2 VII PROGRAMMA QUADRO Innovazione e Ricerca Tema 8 . Scienze socioeconomiche e scienze umane VII PROGRAMMA QUADRO - PERSONE FP7-PEOPLE-2012COFUND PEOPLE - Cofinanziamento di Programmi regionali, nazionali ed internazionali - Azione Marie Curie – EACEA/25/11 ISTRUZIONE E CULTURA - TEMPUS IV - RIFORMA DELL’ISTRUZIONE SUPERIORE MEDIANTE LA COOPERAZIONE UNIVERSITARIA INTERNAZIONALE bandi NSA paese e Food Security in paesi africanI EuropeAid/131181/L/ACT/GW GUINEA BISSAU - Bando NSA e LA per lo sviluppo economico della Guinea Bissau 2011 COOPERAZIONE EUROPEAID EuropeAid/132192/L/ACT/MKIPA 2009/2010/2011 CROSS-BORDER PROGRAMME BETWEEN THE FORMER YUGOSLAV REPUBLIC OF MACEDONIA AND ALBANIA SEC2011 BANDO generale a presentare proposte Giustizia e Affari Interni - PROGRAMMA SICUREZZA E TUTELA DELLE LIBERTA - PREVENZIONE E LOTTA CONTRO LA CRIMINALITA' (2007-2013) Advanced Investigators Grant 2012 codice ERC-2012-ADG_20120216 VII PROGRAMMA QUADRO Idee - Settori: a) - Physical Sciences and Engineering PE)- Panels PE1 PE10 b) Life Sciences (LS)- Panels LS1 – LS9 c) c) - Social Sciences and Humanities (SH) Panels SH1 – SH6 CULTURA 2007 - 2013 PROGETTI DI TRADUZIONE LETTERARIA - STRAND 1.2.2 per stimolare e incentivare la circolazione della letteratura europea tramite traduzioni eccellenti di opere letterarie da una lingua europea all'altra. ISTRUZIONE E CULTURA EUROPA PER I CITTADINI AZIONE 2 MISURA 3 SOSTEGNO A PROGETTI PROMOSSI DA ORGANIZZAZIONI DELLA SOCIETÀ CIVILE ISTRUZIONE E CULTURA EUROPA PER I CITTADINI Misura 1.1 Incontri dei cittadini nell'ambito del gemellaggio fra ittà Misura 1.2 - Reti di Città gemellate

FONTE Appels à propositions

SCADENZA 01 febbraio 2012

C213/09 del 20/07/2011

02 febbraio 2012

C307/07 del 19/10/2011 SITO WEB

15 febbraio 2012

C321/09 del 4/11/2011

23 febbraio 2012

GUIDELINES

28 febbraio 2012

Appels à propositions

23 febbraio 2012

GENERAL CALL FOR PROPOSALS DOCUMENTAZIONE

24/02/2012

C335/22 del 16/11/2011 documentazione, testo integrale

16febbraio 2012 a) 14 marzo 2012 b) 11 aprile 2012 c)

Executive Agency Education, Audiovisual & Culture

03 febbraio 2012

http://eacea.ec.europa.eu/ citizenship/funding/2012/ call_action2_3_en.php http://eacea.ec.europa.eu/ citizenship/funding/2012/ call_action1_11_2012_en.ph p

15 febbraio 2012

15 febbraio 2012

Istruzione e Cultura - GIOVENTU' IN AZIONE 2011/C 374/08 EAC/01/12

C374/09 del 22/12/2011

01 febbraio 2012 01 maggio 2012 01 ottobre 2012

Energia e Trasporti SOVVENZIONI NEL CAMPO DELLE RETI TRANSEUROPEE DI ENERGIA (TEN- E) PER IL 2012

C371/03 del 20/12/2011

29 febbraio 2012

Europa & Mediterraneo n. 48 44 45 46 47 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 17


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI Marzo 2012 BANDO Programma di apprendimento permanente (LLP) EACEA/30/11Società dell'informazione MEDIA 2007 — Sostegno alla Distribuzione transnazionale di film europei - Sistema "selettivo" 2012 ACEA/38/11 Programma di cooperazione nel campo dell’istruzione ICI Invito a presentare proposte 2011 per progetti di mobilità comune (JMP) e progetti di laurea comune (JDP) Giustizia e Affari Interni - DIRITTI FONDAMENTALI E GIUSTIZIA: DIRITTI FONDAMENTALI E CITTADINANZA (2007-2013)Diritti fondamentali e cittadinanza Invito a presentare proposte - Action grants 2011 -2012

FONTE

SCADENZA

GUUE C 233 del 9.8.2011

01 marzo 2012

C285/13 del 29/09/2011

30 marzo 2012 29 giugno 2012

C349/11 del 30/11/2011

30/03/2012

Progetti transnazionali specificiEuropean Commission Justice

13 Marzo 2012

Salute e Tutela del Consumatore INVITO A PRESENTARE CANDIDATURE 2012 PROGRAMMA DI AZIONE IN MATERIA DI SALUTE (2008 / 2013)

C358/50 dell' 8/12/2011

Cooperazione Europeaid Programma IPA EuropeAid/130601/L/ACT/Multi Programma di cooperazione transfrontaliera Croazia – Montenegro (2007 – 2013) Secondo invito a presentare proposte

https://webgate.ec.europa.eu/ europeaid/online-services/ index.cfm? ADSSChck=1323183417033&do=p ubli.detPUB&searchtype=QS&order by=upd&orderbyad=Desc&nbPubliL ist=15&page=1&aoref=130601

FP7-ENERGY-2012-SMARTCITIES - (a) FP7-ENERGY-2012-1 - (b) FP7-ENERGY-2012-2 - © VII PROGRAMMA QUADRO - Innovazione e Ricerca Tema 5: Energia

09 marzo 2012

05 marzo 2012

C213/09 del 20/07/2011

8 marzo 2012 (c)

http://ec.europa.eu/echo/files/ funding/decisions/2012/ prep_action_evhac_fr.pdf

5 marzo 2012

Ricerca e Innovazione Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica (COST) - INVITO - (2012/C 15/05)

C15/8 DEL 18/01/2012

30 marzo 2012

Ricerca e Innovazione VII PROGRAMMA QUADRO Euratom (CEEA)FP7-Fission-2012 Invito a presentare proposte per le attività di ricerca e formazione nel settore nucleare (2012-2013) -

C14/4 del 17/01/2012

27 marzo 2012

C10/8 del 12/01/2012

20 marzo 2012

C10/8 del 12/01/2012

27 marzo 2012

Ambiente STRUMENTO FINANZIARIO PER LA PROTEZIONE CIVILE 2007-2013 PROGETTI PILOTA 2012 – CORPO VOLONTARIO EUROPEO DI AIUTO UMANITARIO

Ricerca e Innovazione VII PROGRAMMA QUADRO Cooperazione FP7-JPROG-2012-RTD Invito a presentare proposte nell’ambito dei programmi di lavoro 2012 “Cooperazione” e “Capacità” del Settimo programma quadro per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013). Ricerca e Innovazione VII PROGRAMMA QUADRO Capacità Invito a presentare proposte nell’ambito dei programmi di lavoro 2012 “Cooperazione” e “Capacità” del Settimo programma quadro per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013).

Europa & Mediterraneo n. 48 44 45 46 47 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 18


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI Aprile 2012 BANDO

FONTE

SCADENZA

VII PQ - PERSONE FP7-PEOPLE-2012-IAPP Innovazione-Ricerca - AZIONE MARIE CURIE - PARTENARIATI E PERCORSI PROFESSIONALI INDUSTRIA-UNIVERSITÀ (IAPP)

C307/8 DEL 19/10/2011 SITO WEB

19 aprile 2012

EACEA/29/11 MEDIA 2007 - Sviluppo, promozione, distribuzione Invito a presentare proposte: Festival audiovisivi -

C274/06 del 17/09/2011

EACEA/21/11 MEDIA 2007 - Sostegno allo sviluppo di progetti di produzione: fiction, documentari di creazione e opere di animazione (progetti singoli) –

C279/07 del 23/09/2011

EACEA/22/11 MEDIA 2007 - Supporto per lo sviluppo di opere interattive online e offline -

C279/07 del 23/09/2011

30 aprile 2012

13 aprile 2012

13 aprile 2012

Giustizia e Affari Interni - PROGRAMMA " GIUSTIZIA CIVILE" DEL PROGRAMMA GENERALE " DIRITTI FONDAMENTALI E GIUSTIZIAINVITO A PRESENTARE PROPOSTE ACTION GRANTS 20112012 JUST/2011-2012/JCIV/AG

http://ec.europa.eu/justice/ newsroom/grants/ call_civil_justice_actiongrants_2011_2012_en.htm

03 aprile 2012

Istruzione e Cultura ERASMUS MUNDUS II – 2009-2013 - Attuazione nel 2012 EACEA/42/11 AZIONE 1 - PROGRAMMI CONGIUNTI AZIONE 2 - PARTENARIATI AZIONE 3 - PROMOZIONE DELL’ISTRUZIONE SUPERIORE EUROPEA

http://eacea.ec.europa.eu/ erasmus_mundus/ notfound.php

30 aprile 2012

http://ec.europa.eu/ enterprise/newsroom/cf/ itemdetail.cfm? item_id=5711&lang=en

16 aprile 2012

http://ec.europa.eu/justice/ newsroom/grants/ dpip_ag_2011_2012_en.htm

17 aprile 2012

C15/8 DEL 18/01/2012

18 aprile 2012

Imprese 28/G/ENT/CIP/12/E/N01C01 Invito a presentare proposte Formazione all’imprenditorialità Giustizia e Affari Interni JUST/2011-2012/DPIP/AGInvito a presentare proposte Action grants 2011- 2012 Ricerca e Innovazione VII PROGRAMMA QUADRO - PERSONE FP7-PEOPLE-2012-EURAXESS-IU COLLABORAZIONE TRANSNAZIONALE FRA I MEMBRI DI EURAXESS SUI TEMI CONNESSI ALL’UNIONE DELL’INNOVAZIONE -

Maggio 2012 BANDO

FONTE

SCADENZA

VII PQ - Inviti a presentare proposte e attribuzione di un premio nell’ambito dei programmi di lavoro 2011 e 2012

C213/24 del 20/07/2011

03 maggio 2012

Cultura (2007-2013) - Attuazione delle azioni del programma: progetti di cooperazione pluriennali; misure di cooperazione; azioni speciali (paesi terzi); sostegno agli organismi attivi a livello europeo nel campo della cultura - Bando 2011

C204/7 del 28/07/2010

03 maggio 2012 15 novembre 2012

C213/24 del 20/07/2011

03 maggio 2012

C14/3 del 17/01/2012

24 maggio 2012

VII PQ - Cooperazione : Nanoscienze, Nanotecnologie, Materiali e Nuove Tecnologie - Bando FP7-NMP-2012-LARGE-6 Ricerca e Innovazione FCH-JU-2012-1Invito a presentare proposte nell’ambito del piano di attuazione annuale 2012 dell’Impresa comune «Celle a combustibile e idrogeno» Europa & Mediterraneo n. 48 44 45 46 47 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 19


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI Giugno 2012 BANDO

FONTE

SCADENZA

EACEA 36/11 MEDIA 2007 - Invito a presentare proposte: Promozione/Accesso al mercato -

C313/06 del 26/10/2011

1 giugno 2012

EACEA/24/11 MEDIA 2007 — Sviluppo, distribuzione, promozione e formazione - i2i Audiovisual

C321/08 del 4/11/2011

06 giugno 2012

Luglio 2012 BANDO

Cooperazione Europeaid - Programma IPAIPA EuropeAid/131893/ M/ACT/HR Migliorare l'accesso al mercato del lavoro di gruppi svantaggiati in Croazia

FONTE

SCADENZA

https://webgate.ec.europa.eu/ europeaid/online-services/ index.cfm? ADSSChck=1323247324013 &do=publi.detPUB&searchty pe=QS&orderby=upd&orderb yad=Desc&nbPubliList=15&p age=1&aoref=131893

03 luglio 2012

Settembre 2012 BANDO Modifica delle date limite dell'invito aperto e permanente a presentare proposte nell'ambito del programma di ricerca del fondo di ricerca carbone e acciaio a norma dell'articolo 25 della decisione 2008/376/CE del Consiglio per gli anni 2012 e 2013

FONTE

SCADENZA

GUUE C 281 del 24/09/11

18 settembre 2012 17 settembre 2013

Ottobre 2012 BANDO

FONTE

SCADENZA

EACEA/01/11 MEDIA 2007 — Sviluppo, Distribuzione, Promozione e Formazione - Sostegno alla distribuzione transnazionale dei film europei — Sistema di sostegno «automatico» 2011 -

C121/66 del 19/04/2011

01 ottobre 2012

Europa & Mediterraneo n. 48 44 45 46 47 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 20


Programmi comunitari 2007-2013 Apprendimento permanente Programma d'azione nel campo dell'apprendimento permanente - DECISIONE n. 1720/2006/ CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006. CIP - Programma quadro per la competitività e l'innovazione. Decisione n. 1639/2006/CE del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma quadro per la competitività e l'innovazione (2007-2013) CIP. Europa per i cittadini DECISIONE N. 1904/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 12 dicembre 2006 che istituisce, per il periodo 2007-2013, il programma «Europa per i cittadini» mirante a promuovere la cittadinanza europea attiva Gioventù in azione 2007-2013 Programma «Gioventù in azione» per il periodo 2007-2013 - DECISIONE N. 1719/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Marco Polo II Regolamento n. 1692/2006 che istituisce il secondo programma «Marco Polo» relativo alla concessione di contributi finanziari comunitari per migliorare le prestazioni ambientali del sistema di trasporto merci («Marco Polo II») e abroga il regolamento (CE) n. 1382/2003. MEDIA 2007 Programma di sostegno al settore audiovisivo europeo MEDIA 2007 - DECISIONE N. 1718/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Progress DECISIONE n. 1672/2006/CE PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma comunitario per l'occupazione e la solidarietà sociale — Progress. Programma di lavoro 2008 del 7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologio e dimostrazione e del /° P.Q. Euratom

GUUE 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 310 del 9 novembre 2006

GUUE L378 del 27 dicembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 328 del 24 novembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 315 del 15 novembre 2006

GUUE C 288 del 30 novembre 2007

7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

GUUE C 290 del 04 dicembre 2007

Programma “Gioventù in azione” 2007-2013- Pubblicazione della Guida al programma valida dal 1° gennaio 2008

GUUE C 304 del 15 dicembre 2007

Programma Operativo “Mediterraneo” 2007-2013 Programma Media Mundus

Www.programmemed.eu

COM 892 del 09/01/09

L'elenco di tutti gli inviti é disponibile alla nostra pagina web http://www.carrefoursicilia.it/tabella-ordina/pronosca.htm Europa & Mediterraneo n. 48 46 47 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 21


Regolamenti della Commissione Europea Regolamento (UE) n. 36/2012 del Consiglio, del 18 gennaio 2012, concernente misure restrittive in considerazione della situazione in Siria e che abroga il regolamento (UE) n. 442/2011 GUUE L 16 del 19/01/12 Regolamento di esecuzione (UE) n. 45/2012 della Commissione, del 19 gennaio 2012, che modifica l’allegato del regolamento (CE) n. 21/2004 del Consiglio per quanto riguarda il contenuto dei documenti di trasporto. GUUE C 17 del 20/01/12 Decisione di esecuzione della Commissione, del 21 dicembre 2011, che modifica l’allegato I della decisione 2007/275/CE relativa agli elenchi di animali e prodotti da sottoporre a controlli presso i posti d’ispezione frontalieri a norma delle direttive del Consiglio 91/496/CEE e 97/78/CE [notificata con il numero C(2011) 9517] GUUE L 21 del 24/01/12 BILANCI 2012/30/EU, Euratom Adozione definitiva del bilancio rettificativo n. 6 dell'Unione europea per l'esercizio 2011 GUUE L 20 del 24/01/12

Settimanale dell’Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Occidentale Direttore responsabile: Angelo Meli. Redazione: Maria Rita Sgammeglia – Maria Oliveri - Desiree Ragazzi — Marco Tornambè – Gianluca D’Alia – Simona Chines – Rosaria Modica – Maria Tuzzo — Dario Cirrincione Iscrizione Tribunale di Palermo n. 26 del 20/21.10.1998 — Stampato in proprio Sede legale: via Principe di Villafranca, 50 - 90141 – Palermo Tel. 091/335081 Fax. 091/582455. Indirizzo e-mail: carrefoursic@hotmail.com Sito Internet: www.carrefoursicilia.it Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00 Si ringraziano per la disponibilità i Carrefour Italiani. La riproduzione delle notizie è possibile solo se viene citata la fonte Europa & Mediterraneo n. 48 44 45 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 16/11/11 23/11/11 14/12/11 21/12/11

Pagina 22


INVITO PRESENTAZIONE DOMANDE AMMISSIONE FINANZIAMENTI MISURA INVESTIMENTI MISURA INVESTIMENTI SETTORE VITIVINICOLO CAMPAGNA 2011/2012 L’Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.2 del 13.01.2011, il Decreto 30.12.2011, inerente il Bando per la presentazione dei progetti a valere sulla misura “Investimenti” e sul proprio sito del 30.12.2011 il D.D.G. 6851 del 30.12.2011, inerente l’invito alla presentazione delle domande per l’ammissione ai finanziamenti previsti della misura “Investimenti” -campagna 2011/2012 (Regolamento CE n.1234/2007, n.479/08 e n. 555/08). Sono previsti finanziamenti per € 8.424.367. Le microimprese , le piccole e medie imprese ai sensi della Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione, operanti nel settore vitivinicolo (trasformazione e commercializzazione). Non rientrano nella categoria dei beneficiari, i soggetti che realizzano esclusivamente attività di commercializzazione del vino. Uno stesso soggetto richiedente può presentare, nella medesima campagna vitivinicola, al massimo due domande di aiuto, una per i progetti annuali, per investimenti da completare ,entro il 20.08.2012 e una per i progetti biennali, per investimenti da completare, entro il 31.07.2013. Le domande devono essere prodotte, secondo le modalità, i tempi e la documentazione previsti dal presente invito, dovrà risultare compilata e presentata dai CAA e dai tecnici abilitati entro il 28.02.2012, e all’IPA competente per territorio entro il 05.03.2012.

FINANZIAMENTI PER IL SETTORE VITIVINICOLO SICILIANO BANDO 2011/2012 E SCORRIMENTO DELLA VECCHIA GRADUATORIA L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sul proprio sito del 30.12.2011, il D.D.G. n.6846 del 30.12.2011, inerente al Regolamento CE n.1234/2007 modificato con Regolamento CE n.491/209. Piano regionale per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti, campagna 2011/2012. Sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.2 del 13.01.2012 ha pubblicato , il decreto 3012.2011 inerente allo scorrimento della Vecchia graduatoria e approvazione del nuovo bando “Ristrutturazione e riconversione dei vigneti”. Ai fini del finanziamento degli interventi previsti dal Piano per la campagna 2011/2012 si utilizzerà la graduatoria già approvata con il decreto n.1614 del 21.06.2011, procedendo al suo scorrimento, nonché le graduatorie che verranno predisposte a seguito del presente bando . Per lo scorrimento della graduatoria sono previste risorse finanziarie per € 11.570.630,90. Per i progetti proposti ai sensi del bando 2011/2012 sarà destinata parte delle risorse assegnate con il decreto del MIPAAF. Il Piano prevede diverse tipologie d’interventi e di aiuto: Azioni Relative alla modifica della varietà nel vigneto originario: A 1 - Estirpazione e reimpianto; A 2 - Utilizzo di diritti di reimpianto; A 3 - Reimpianto anticipato. A 4 - Sovrainnesto. Azioni senza modifica della varietà nel vigneto originario: B 1 - Estirpazione e reimpianto; B 2 - Utilizzo diritti reimpianto; B 3 - Reimpianto anticipato. Azioni senza modifica della varietà nel vigneto originario: C 1- Miglioramento delle tecniche di coltivazione. Gli indirizzi tecnici sono: Zone di produzione per vini a Indicazione Geografica Tipica (I.G.T.), e Denominazione di Origine Controllata (D.O.C.); Realizzare vigneti meccanizzabili integralmente o in parte; Forme di allevamento, ceppi /Ha, fili, pali, varietà ecc….. Sono previste superfici minime e massime: Progetti presentati da singoli imprenditori: minima 1 ettaro, massima 15 ettari. Progetti presentati da piccole cooperative ,società semplici, società di persone e società di capitale: minima 5 ettari, massima 30 ettari. Per la riserva L.N. 109/96 i parametri sono: minima 2 ettari, massima 15 ettari. Per le Isole minori e per le zone delimitate dalla D.O.C Etna e D.O.C. Faro, i parametri sono diversi: a) - progetti singoli: minima 0,50 ,massima 6 ettari; b) - progetti presentati da piccole cooperative , società semplici, società di persone e società di capitali: da 1,5 a 15 ettari; Possono partecipare : imprenditori agricoli singoli o associati.. E’ condizione essenziale che i conduttori richiedenti abbiano provveduto a costituire correttamente il proprio fascicolo aziendale presso i Centri di Assistenza aziendale CAA autorizzati, procedendo ove necessario al suo aggiornamento. Sono previste alcune riserve: *Le riserve D.O.C. riguardano : 60 ettari per anno per la D.O.C. Etna e 20 ettari alla D.O.C. Faro. *Le riserve per le isole minori riguardano: 50 ettari per l’ isola di Pantelleria e 30 ettari alle isole Eolie. *La riserva della legge n.109/96, possono essere utilizzati 30 ettari sui terreni confiscati alla mafia. Gli aiuti sono variabili in funzione dell’azione d’intervento scelta. La domanda di partecipazione al bando secondo le modalità i tempi e la documentazione richiesta dovrà risultare compilata e presentata dai CAA e dai tecnici abilitati entro il 28.02.2012 al SIAN, e all’IPA competente per territorio entro il 05.03.2012.

APPROVAZIONE DISPOSIZIONI ATTUATIVE SPECIFICHE MISURA 321/A – AZIONI 3 L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 2 del 13.01.2012 , il decreto 28.12.2011, inerente l’approvazione delle disposizioni attuative specifiche della misura 321/A “Servizi essenziali e infrastrutture rurali” – Azioni 3 - PSR Sicilia 2007/2013.

Pagina a cura del dott. Dr. Giuseppe Gambino S.O.A.T. 74 Alcamo – Distretto di Trapani Via delle Magnolie, 7 Alcamo 91011 soat.alcamo@regione.sicilia.it Europa & Mediterraneo n. 48 1 2 3 49-50 del del18/01/12 05/01/12 11/01/12 del 14/12/11 21/12/11

Pagina 23


OCM VINO-CONTRIBUTI PER LA VENDEMMIA VERDE CAMPAGNA 2010/2011 L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari, ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.3 del 14.01.2011, il bando inerente l’avviso per la presentazione delle domande di preadesione alla misura della vendemmia verde – Regolamento CE 1234/2007 del Consiglio e 555/2008 della Commissione – Organizzazione comune del mercato vitivinicolo – D.M. n. 9258 del 23.12.2009. I soggetti beneficiari sono i conduttori di aziende viticole siano essi imprenditori agricoli singoli o associati. La superficie minima per l’accesso alla misura è pari ad Ha 1; la superficie massima è pari ad Ha 6. Nel caso di aziende con superficie vitata superiore a Ha 6, la superficie massima può essere aumentata di una percentuale del 20% calcolata sulla parte eccedente gli Ha 6. In ogni caso la superficie massima complessiva non potrà essere superiore ad Ha 15. Le domande di preadesione alla misura secondo le modalità e la documentazione richiesta dal bando, devono pervenire agli Ispettorati Provinciali dell’Agricoltura o alla Condotte Agrarie competenti per territorio, entro ed non oltre il 31.01.2011. Entro il 15.02.2011, verrà approvata la graduatoria Regionale che sarà pubblicata sul sito internet e affissa presso l’Assessorato e gli Ispettorati Provinciali dell’Agricoltura e l’elenco delle istanze non ammissibili con indicazione della motivazione del non accoglimento. Entro il 30.04.2010 i soggetti inseriti in posizione utile, dovranno confermare la propria adesione alla misura presentando presso il CAA, che gestisce il proprio fascicolo aziendale, la domanda informatica sul modello predisposta da AGEA, secondo le modalità e le procedure definite dall’organismo pagatore. Le operazioni di vendemmia verde, dovranno essere effettuate nel periodo compreso tra il 20.05.2011 ed il 10.06.2011, comunicando l’avvenuta effettuazione entro il 15.06.2011. Si confermano i parametri di pagamento utilizzati nella scorsa campagna pari ad € 1500/ettaro per le uve per i vini da tavola, € 1700/ettaro per le uve per vini ad IGT ,€ 2000/ettaro per le uve per i vini DO.

AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE D’INTERESSE SOTTOMISURA 321/A – SERVIZI ESSENZIALI INFRASTRUTTURE RURALI - AZIONE 3 L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 2 del 13.01.2012 , il comunicato inerente l’avviso pubblico per manifestazione d’interesse – Regolamento CE n.1698/05 .Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 Sottomisura 321/A – Servizi essenziali e infrastrutture rurali - Azione 3 – Impianti pubblici per la produzione di energia da fonti rinnovabili. La misura è attivata tramite procedura valutativa o tramite preselezione a seguito di manifestazione d’interesse. La misura sarà realizzata esclusivamente nelle macro aree C e D e nella Sottozona A; non potrà essere realizzata nelle aree servite dalla rete di distribuzione di gas metano . Sono esclusi i territori dei comuni facenti parte dei GAL selezionati nell’ambito dell’Asse IV LEADER del PSR Sicilia 2007/2013, i cui Piani di Sviluppo Locale prevedono l’attivazione di azioni della presente misura. I soggetti richiedenti sono : gli enti locali territoriali, in forma singola e associata , enti pubblici e loro consorzi e la Regione Siciliana – Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari. I beneficiari dovranno presentare la documentazione cartacea secondo le modalità e la tempistica prevista dal bando , entro le ore 13,00 del giorno 12.04.2012 all’Assessorato a Palermo. La dotazione finanziaria è di € 4.600.000.

SCORRIMENTO VECCHIA GRADUATORIA E APPROVAZIONE NUOVO BANDO FINANZIAMENTI VIGNETI L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 2 del 13.01.2012 , il decreto 30.12.2011, inerente lo scorrimento della vecchia graduatoria e approvazione del nuovo bando “Ristrutturazione e riconversione vigneti”.

Pagina a cura del dott. Dr. Giuseppe Gambino S.O.A.T. 74 Alcamo – Distretto di Trapani Via delle Magnolie, 7 Alcamo 91011 soat.alcamo@regione.sicilia.it Europa & Mediterraneo n. 48 2 3 49-50 del del18/01/12 11/01/12 del 14/12/11 21/12/11

Pagina 24


Boll. n_4_del__25-01-12