Page 1

&

Europa Mediterraneo Settimanale dell’Antenna Europe Direct- Carrefour Sicilia sui programmi e bandi dell’U.E. Direttore Responsabile Angelo Meli

Spediz. in abb. Postale — Art. 2 comma 20/c — Legge 662/96—Filiale PA

Venti anni del Mercato Unico Abolizione delle barriere commerciali e dei controlli doganali alle persone, armonizzazione delle norme nazionali, libertà di spostarsi e lavorare in altri Stati membri, liberalizzazione del mercato: il Mercato Unico, di cui l'Unione si prepara a festeggiare il ventesimo anniversario, ha trasformato il modo in cui noi, cittadini europei, viviamo, lavoriamo, viaggiamo, facciamo affari e studiamo. Ma non si fermerà qui: questo anniversario ci offre la possibilità di guardare avanti, e di riflettere su ciò che potrebbero essere i futuri traguardi del nostro Mercato Unico. ll'integrazione europea e la Commissione ha deciso di celebrarla organizzando fra il 15 e il 20 ottobre, in contemporanea in tutti gli Stati membri, un’ iniziativa speciale e senza precedenti: la Settimana del Mercato unico - una settimana di incontri e iniziative per parlare di futuro dell’Unione, economia, crescita e delle opportunità che il mercato unico può dare in tutte le fasi della vita, tanto personale quanto professionale, di tutti i cittadini europei. Opportunità impensabili per le generazioni precedenti. A Roma l'iniziativa vedrà la partecipazione, fra gli altri, del vicepresidente della Commissione Antonio Tajani, dei vicepresidenti del Parlamento europeo Roberta Angelilli e Gianni Pittella, del ministro degli Affari europei Enzo Moavero Milanesi e di tanti altri parlamentari europei, rappresentanti delle istituzioni, del mondo economico e della società civile. Eventi istituzionali e workshop tematici ribadiranno il ruolo cruciale che il Mercato unico ha avuto per il processo di integrazione e approfondiranno singoli aspetti chiave. La settimana sarà anche l’occasione per presentare l’azione delle reti europee sul territorio italiano e le loro attività tese a garantire la fruizione del mercato unico da parte dei cittadini europei. A chi ha vent’anni sarà invece riservato il concorso Generazione 1992. Un’occasione unica per dire la propria, presentare il proprio lavoro – come scritto, video, fotografie, fumetti e perfino applicazione per smartphone – e vincere ricchi premi, nelle categorie istruzione e cittadinanza attiva, lavoro e imprenditoria, cultura e tempo libero o consumatori e ambiente. La Settimana arriva proprio quando, dopo le dodici “azioni chiave” per dare slancio e completamento al mercato unico varate nell’aprile del 2011, la Commissione ha già deciso per il prossimo futuro un secondo, e altrettanto innovativo, insieme di norme di modernizzazione. L’obiettivo resta quello di ridurre il più possibile la frammentazione ed eliminare gli ostacoli che ancora si frappongono alla libera circolazione di persone, merci servizi e capitali. Contesto: Il Mercato Unico L'idea alla base del Mercato Unico è estremamente semplice: trattare l'Unione europea come un unico territorio in cui persone, denaro, beni e servizi interagiscano liberamente per stimolare la concorrenza e il commercio, nonchè una maggiore efficienza. L'aumento della scelta di merci e servizi ne avrebbe migliorato la qualità e ridotto i prezzi. È questa la ricetta chiave della prosperità di un Paese. Il Mercato Unico è uno dei principali successi dell'Unione europea, poiché non solo ha alimentato la crescita economica dell'Unione, ma è diventato parte integrante della vita quotidiana dei cittadini europei. Nel 1986 l'Unione europea adottava l'Atto unico europeo, che permetteva ad oltre 280 atti legislativi di preparare la strada per una legislazione comune dell'Unione europea in base al principio del reciproco riconoscimento delle leggi e dei regolamenti degli Stati membri. Il 1° gennaio 1993 i controlli alle frontiere interne tra i paesi dell'Unione europea venivano aboliti e veniva istituito il Mercato Unico europeo – basato sulla libera circolazione di persone, merci, servizi e capitali. Originariamente ne facevano parte 12 Stati Membri -Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna e Regno Unito- i quali comprendevano 345 milioni di persone; oggi, vent'anni dopo, il Mercato Unico è accessibile ad oltre 500 milioni di persone in 27 Stati membri. Le restrizioni tra gli Stati membri in materia di commercio e libera concorrenza sono state gradualmente eliminate, con il risultato che gli standard di vita sono aumentati. Programma : http://ec.europa.eu/italia/documents/eventi/smw_2012_programma.pdf http://www.singlemarket20.eu/ Potete trovare il bollettino anche nel sito:www.carrefoursicilia.it e nella pagina Facebook del CarrefourSicilia .Questo l’indirizzo: http://www.facebook.com/groups/103301113040335/#!/profile.php? id=100000918225841

ANNO XIV N. 38/12 03/10/12

Sommario I Grandi Vini di Sicilia di scena a Londra

2

Biocarburanti Cambiare la politica europea?

3

Asilo e migrazione: l’UE deve fare di più per proteggere i minori non accompagnati 4 Agenda europea 1-7 ottobre 2012

5

Questa settimana al PE

5

Cultura e professioni creative per la crescita e l'occupazione nell'UE 6 La commissione per i Bilanci vota il budget 2013

7

Dispositivi medici più sicuri, efficaci e innovativi

9

Scelti i progetti per 4 nuovi Alzheimer Caffè

11

Inviti a presentare proposte

13

Concorsi

14

Manifestazioni

17

Regolamenti U.E.

21

SOAT 74 Alcamo

22

Presidenza della Regione Siciliana


AGRICOLTURA

I Grandi Vini di Sicilia di scena a Londra Master Wine e buyer internazionali chiamati a raccolta dall’IRVOS. Record di aziende partecipanti che giudicano “vincente” il format Mai così numerose ed autorevoli, le aziende siciliane del vino di qualità presenti nella capitale britannica per il Wines of Sicily Tasting, organizzato dall’IRVOS per il prossimo 2 ottobre nella prestigiosa location dell’Altitude della Milibank Tower di Londra. Una formula di successo, interamente autoprodotta dall’Istituto Regionale Vini e Oli si Sicilia, quella che per il secondo anno consecutivo, coinvolgerà una platea, importante e prestigiosa, di buyer, distributori, ristoratori, Master Wine e giornalisti internazionali operanti sotto il Big Ben. Un record di presenze che ha la sua ragion d’essere proprio nel format voluto per l’evento, con i seminari di degustazione tecnica dedicati alle migliori etichette e vitigni affidata ad un Master Wine – in questo caso sarà Angela Muir - e al funzionale Walk Around Tasting in cui le aziende, in piena libertà, possono incontrare personalmente i prestigiosi ospiti e far degustare una più ampia gamma di prodotti. “Londra è una di quelle metropoli dove le tendenze e gli stili hanno uno slancio tale da diventare influenti in tutto il pianeta – spiega Marcello Caruso, Commissario straordinario dell’Istituto – presidiare ai massimi livelli questa piattaforma del vino e della comunicazione è sempre più strategico, e non solo per il mercato britannico ed europeo. Da qui passa la comunicazione del vino rivolta al sud-est asiatico, oltre che per USA e Canada. Le relazioni commerciali tra Londra e questi mercati sono storicamente forti”. Da queste parti il made in Italy ha avuto sempre grande visibilità e la Sicilia è una delle regioni italiane che può vantare una storia più che secolare nei rapporti commerciali con questo paese. La Sicilia del vino, che negli ultimi anni ha investito molto sulla percezione del suo brand all’estero, ha visto crescere la valutazione qualitativa espressa sui vini anche grazie ad un nuovo e più intenso rapporto con le grandi organizzazioni internazionali della critica enologica e del giornalismo specializzato. “Il nostro impegno – sottolinea Dario Cartabellotta, direttore del Dipartimento Infrastrutture dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura – è rivolto a sostenere le aziende nei loro processi di internazionalizzazione, puntando non solo ad una più ampia distribuzione ma anche ad un migliore posizionamento delle nostre etichette, soprattutto nei segmenti di mercato medio-alti. Solo così saremo coerenti con quanto realizzato in questi ultimi anni in Sicilia. Abbiamo prodotto di meno e meglio, la platea delle aziende che fanno qualità si è notevolmente ampliata, ora dobbiamo far crescere il valore di mercato dei nostri prodotti che, piacciono sempre di più ai consumatori internazionali e raccolgono significativi riconoscimenti della critica”. Saranno invece 18 i produttori dell’Etna che prenderanno parte alla seconda edizione del “Real Italian Wine”, l’evento enologico interamente dedicato alla promozione dei vini italiani nel Regno Unito che coinvolgerà quest’anno anche aziende della Basilicata, della Puglia, dell’Umbria e dell’Abruzzo. Real Italian Wine si svolgerà il 3 ottobre presso il prestigioso Church House Conference Centre (situato nel cuore di Londra a pochi passi da Westminster) e nonostante sia solo alla seconda edizione è atteso con grande attenzione dagli addetti ai lavori. Questo evento infatti, offrirà ai produttori un’occasione di contatto con operatori selezionati, dando anche la possibilità a quelle aziende che non sono presenti nel mercato anglosassone, di promuovere i vini ad un ’audience altamente qualificata ed interessata. La Sicilia sarà rappresentata dal Consorzio per la tutela dei Vini Etna con denominazione di origine controllata, mettendo in scena quell’area produttiva attorno al Vulcano che, con il fascino della sua morfologia e con le sue particolari condizioni pedoclimatiche, sta dando prove di assoluta eccellenza enologica.

Avvisi Assessorato Agricoltura regione Sicilia .GAL I.S.C. Madonie – Piano di Sviluppo Locale “Madonie in rete per lo sviluppo rurale” – Misura 321 Sottomisura A) Azione 1 e Misura 322 attivate tramite approccio Leader (Misura 413 Asse 4 Attuazione dell’approccio Leader). Sono state approvate le graduatorie provvisorie, con i relativi punteggi, contenenti gli elenchi delle istanze ammissibili relative alle manifestazioni d’interesse realizzate dal GAL.Non si registrano manifestazioni d’interesse non ricevibili o non ammissibili. 28 settembre 2012 - Con l’entrata in vigore del DM n.2049 dell’1 febbraio 2012, dall’1 ottobre p.v. la notifica di attività con metodo biologico (sia prime notifiche che notifiche di variazione) va presentata tramite il SIB (Sistema Informativo Biologico Indennità Compensativa e Misure Agroambientali - Domande di pagamento annualità 2012 per la conferma degli impegni Misure 211, 212 e Misura 214 - Sottomisura 214/1 (Reg.CE 1698/05 ) nonché degli impegni assunti con il Reg. CE 1257/99 Misura F agroambiente e con il Reg. CEE 2078/92 - Avviso per perfezionamento domande e tabella allegata con dati forniti da Agea. Misura 312 “Sostegno alla creazione e allo sviluppo di microimprese”. DDG n. 1192 del 25/09/2012 di approvazione degli elenchi provvisori delle domande ammissibili (Allegato A), non ricevibili (Allegato B) e non ammissibili (Allegato C), presentate in adesione alla prima sottofase del bando pubblicato sulla GURS del 05/01/2012. Gli interessati, entro 15 giorni dalla data di pubblicazione degli elenchi provvisori, potranno richiedere con apposite memorie il riesame del punteggio attribuito nonché delle motivazioni di non ricevibilità o di non ammissibilità. Misura 323 “Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale” – Si comunica che con DDG n. 1193 del 25/09/2012 sono stati approvati gli elenchi provvisori delle domande ammissibili (Allegato A), non ricevibili (Allegato B) e non ammissibili (Allegato C), presentate in adesione al bando pubblicato sulla GURS del 05/01/2012. Gli interessati, entro 15 giorni dalla data di pubblicazione degli elenchi provvisori, potranno richiedere con apposite memorie il riesame del punteggio attribuito nonché delle motivazioni di non ricevibilità o di non ammissibilità. GAL Terre Normanne – Piano di Sviluppo Locale “Terre Normanne ” – Comunicazione anticipo apertura della 2ª sottofase per la presentazione delle istanze relative ai bandi inseriti nell’ambito della misura 312 Azione C , misura 313 Azioni A-B e misura 323 Azione B, attivate tramite approccio Leader. Fruit Logistica 2013 - Berlino 06/08 febbraio 2013. http://www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato/index.htm Europa & Mediterraneo n. 38 45 del30/11/11 46del 46 47 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 16/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 30/08/12

Pagina 2


AMBIENTE Biocarburanti - Cambiare la politica europea? I deputati reagiscono L'Unione europea sostiene una politica dei trasporti più verde e l'utilizzo dei biocarburanti. Anche se alcune voci sono molto critiche rispetto a questa scelta. Utilizzare il raccolto per farne del carburante è una buona idea? La Commissione europea desidera fissare un limite massimo per l'utilizzo di biocarburante. Abbiamo chiesto la loro opinione ad alcuni deputati europei. L'Unione europea si è impegnata a far sì che il 10% del carburante provenga da fonti rinnovabili entro il 2020. Questa scadenza riguarda principalmente i biocarburanti. Il primo passo da fare in questa direzione resta il contenimento dell'utilizzo dei biocarburanti di prima generazione prodotti dal grano, dalla colza, dall'olio di palma e dello zucchero. La Commissione ha recentemente annunciato che proporrà di limitare i biocarburanti di prima generazione al 5%. Al 5% anche il limite per il resto dei biocarburanti che dovranno provenire da fonti non alimentari (per esempio dai resti alimentari). Un sostegno globale "Sostengo il piano della Commissione europea. La situazione non può durare per sempre perché i biocarburanti sono in concorrenza con la produzione agricola classica, producendo così l'aumento dei prezzi" ha spiegato il deputato polacco Jarosław Kalinowski (Partito popolare), membro della commissione all'Agricoltura e all'Ambiente. Per il deputato tedesco di centro sinistra Jo Leinen, membro della commissione all'Ambiente, il cambiamento di posizione della Commissione è un buon segno. L'utilizzo dei biocarburanti deve includere gli aspetti ambientali e sociali. L'industria risponde I produttori di biocarburanti, che investivano puntando a una crescita rapida del mercato, temono che la nuova posizione della Commissione possa ledere alla loro attività e costare anche migliaia di posti di lavoro. "Le imprese di biocarburanti avrebbero dovuto prepararsi a questo cambiamento in anticipo" sottolinea il deputato olandese Bas Eickhout (Verdi), "perché fin dal 2009 sono state sollevate dei dubbi riguardanti l'utilizzo dei terreni agricoli". "E le imprese che hanno investito nelle nuove tecnologie beneficeranno delle future norme".

GREENPEACE: ABBIAMO FINITO ANCHE LE SARDINE Greenpeace denuncia da Bruxelles il declino del pesce azzurro nostrano: «il pesce azzurro Š al collasso - scrive l'organizzazione ambientalista – crollano acciughe e sardine in Adriatico». Le conclusioni allarmiste emergono dall'indagine - «Blu gold in Italy» - realizzata da Greenpeace e focalizzata su Chioggia (Emilia Romagna) che, insieme al vicino porto di Pila di Porto Tolle, uno dei porti più importanti in Italia e tra i primi in Mediterraneo per la pesca di pesce azzurro, con una notevole quota della produzione nazionale immessa sul mercato italiano, e in parte esportata. «Questi problemi non sono limitati all'Italia - ha commentato Alessandro Gianni, di Greenpeace, secondo cui i Governi e il Parlamento europeo devono accordarsi su nuove leggi per a una pesca sostenibile». Quanto alla Commissione, aggiunge, «‚ urgente che chiarisca il ruolo della “pesca sperimentale”, un ”'sommerso” che mina ogni piano di recupero degli stock». I dati scientifici degli ultimi 40 anni mostrano «un declino delle popolazioni di acciughe e sardine in Adriatico - prosegue l'organizzazione ambientalista - che punta il dito verso »il governo italiano« a suo parere responsabile »di aver promosso nel corso degli anni un incremento della pressione di pesca su queste popolazioni permettendo un aumento delle imbarcazioni autorizzate e della loro stazza, anche grazie all'artificio delle licenze di “pesca sperimentale”: una vera e propria flotta fantasma che alla fine è stata regolarizzata». Insomma un circolo vizioso, che secondo Greenpeace ha messo a rischio le risorse e la redditività del settore, mentre lo sovra sfruttamento ha causato l'aumento dei prezzi e il conseguente incremento dell'attività di pesca. Il rapporto ricorda anche che il principale metodo di cattura utilizzato, la »volante a coppia«, consiste in una rete sospesa a mezz'acqua trainata contemporaneamente da due imbarcazioni »gemelle«. Negli ultimi anni questo sistema di pesca »sta tendendo a soppiantare il più tradizionale sistema della “lampara”, dove una forte luce concentra i banchi di pesce azzurro che sono catturati da una rete che circonda il banco. Lo stesso problema dell'Adriatico «si registra nel canale di Sicilia - denuncia ancora Greenpeace - dove pure operano “volanti a coppia” che, secondo l'Organizzazione dei Produttori della Pesca della Sicilia Occidentale, godono di un'autorizzazione sperimentale rinnovata ormai da 20 anni, pescando praticamente tutto l'anno acciughe sotto taglia e compromettendo quindi la capacità riproduttiva della specie». Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11

Pagina 3


ATTUALITA’

Asilo e migrazione: l’UE deve fare di più per proteggere i minori non accompagnati Ogni anno migliaia di minori non accompagnati giungono in Europa alla ricerca di una nuova vita. La maggior parte di essi è in fuga da guerre, conflitti o altre condizioni di vita difficili e alcuni hanno persino perduto dei familiari lungo il tragitto. In una relazione sulla situazione dei minori non accompagnati nell’Unione europea, la Commissione chiede di aumentare l’impegno a livello sia nazionale che europeo, per poter rispondere a questo complesso problema transnazionale in modo efficace e nel pieno rispetto dei diritti del minore. L’arrivo di minori non accompagnati provenienti da paesi terzi non è un fenomeno temporaneo, ma una componente duratura dei flussi migratori in direzione dell’UE. Nel 2011 hanno presentato domanda di asilo nell’UE-27 ben 12 225 minori non accompagnati, un numero analogo a quello registrato negli anni precedenti e che probabilmente non cambierà nei prossimi anni. Molto superiore è il numero complessivo di minori non accompagnati che entrano in Europa attraverso canali di migrazione irregolari, come suggeriscono le stime fornite da alcuni Stati membri: secondo i dati forniti dall’Italia, il 31 dicembre 2011 si trovavano sul territorio italiano 59 559 minori non accompagnati, mentre ad esempio la Francia calcola che ve ne fossero 6 000 e in Spagna la cifra aggregata per il periodo 2008-2011 era superiore a 5 500. “I minori che arrivano da soli alle nostre frontiere sono tra le persone più esposte e vulnerabili ella società. Le politiche dell’Unione europea hanno contribuito a migliorare le condizioni e la protezione dei minori, ma abbiamo altre sfide da affrontare. Dobbiamo migliorare le nostre procedure per garantire che questi minori ricevano un’accoglienza dignitosa alle frontiere europee, e per far questo occorre anche migliorare la cooperazione e lo scambio di informazioni tra i paesi dell’Unione”, ha affermato Cecilia Malmström, commissaria per gli Affari interni. Per aumentare la protezione dei minori che giungono nell’UE non accompagnati e assicurare il rispetto dei diritti del minore, la Commissione ha adottato nel 2010 un piano d’azione che ha contribuito ad attirare l’attenzione sulla questione, stabilendo che qualsiasi decisione che riguardi l’avvenire di un minore dev’essere presa in funzione del suo interesse superiore, a prescindere dalla sua condizione di migrante. La Commissione ha adottato una relazione intermedia sull’attuazione del piano d’azione sui minori non accompagnati (2010-2014) (IP/10/534), che fa il punto sui progressi conseguiti e identifica i settori a cui occorre dedicare maggiore attenzione e iniziative mirate nei prossimi due anni. Nell’ultimo biennio il piano d’azione ha esercitato effetti positivi: · il riconoscimento esplicito dell’interesse superiore del minore come principio guida ha contribuito ad accentuare le misure di protezione nei nuovi strumenti legislativi dell’UE (nel campo dell’asilo, dell’immigrazione e della tratta di esseri umani); · grazie all’approccio comune dell’UE, viene attribuita maggiore importanza alle misure di finanziamento a favore di questo gruppo di migranti particolarmente vulnerabile; · il piano d’azione ha stimolato discussioni tra istituzioni, autorità nazionali, organizzazioni intergovernative e non governative, e ha accresciuto lo scambio di conoscenze e prassi, ad esempio per quanto riguarda la tutela e l’accertamento dell’età. Sono però necessari ulteriori sforzi: · occorre impegnarsi di più nella raccolta e nello scambio di dati quantitativi e qualitativi, ad esempio relativi al numero di minori che scompaiono dalle strutture di assistenza o a quelli rimpatriati, migliorando ulteriormente la raffrontabilità dei dati raccolti nel territorio dell’UE; · è necessario che l’UE e gli Stati membri proseguano il loro impegno e gli scambi con i paesi di origine e di transito, allo scopo di mettere in comune esperienze e buone prassi, comprendere meglio le esigenze di quei paesi e trovare soluzioni concrete per prevenire il fenomeno, rintracciare le famiglie e assicurare il rimpatrio sicuro dei minori non accompagnati; · la Commissione continuerà a considerare prioritario il finanziamento dei progetti in questo campo; gli Stati membri e le organizzazioni internazionali e non governative sono incoraggiati a utilizzare appieno le risorse finanziarie disponibili; · l’UE si è impegnata a realizzare un sistema europeo comune di asilo entro la fine del 2012; in questo contesto, la Commissione ha proposto di aumentare i livelli di protezione per i minori non accompagnati e spera che il Parlamento e il Consiglio trovino un terreno d’intesa. http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/e-library/docs/uam/uam_report_20120928_en.pdf

Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11

Pagina 4


ATTUALITA’

Agenda europea 1-7 ottobre 2012

La settimana si aprirà con un dibattito davvero ad altissimo livello sul futuro delle infrastrutture che sono vitali per la ripresa economica in Europa. Per parlarne a Bruxelles si sono dati appuntamento rappresentanti delle istituzioni UE, leader del mondo imprenditoriale, esperti. Al centro dell'iniziativa il nuovo strumento Connecting Europe Facility, proposto dalla Commissione per il periodo 2014-2020 con una dotazione di 50 miliardi di euro, ma anche lo stato delle infrastrutture, la possibilità di utilizzare i project bond ecc. Ad aprire i lavori il Presidente della Commissione José Manuel Barroso. Il 2 ottobre si apre TECHITALY2012 - un'iniziativa che si tiene a Bruxelles fino al 4 ottobre per valorizzare l'eccellenza tecnologica e la capacità d'innovazione italiana in Europa. All''evento partecipano, tra gli altri, il Vicepresidente Antonio Tajani, il Ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero Milanesi, il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Francesco Profumo, il Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, la presidente della Commissione Industria ed Energia del parlamento europeo, Amalia Sartori e leader industriali in vari settori di punta della tecnologia italiana ed europea. E' prevista anche la presentazione di un modello in scala reale collocato vicino al Berlaymont, del nuovo locomotore delle Ferrovie dello Stato in funzione dal 2014 che, con 400 KM l'ora di velocità di punta, diventerà il treno più veloce d'Europa. Altro evento, stesso altissimo livello. Il 2 ottobre si riunirà il gruppo di alto livello sulle riforme della struttura del settore bancario nell'UE, presieduto dal Governatore della Banca centrale finlandese Liikanen. Partecipa ovviamente anche il Commissario al Mercato interno Michel Barnier. Mercoledì 3 ottobre, tempo per il Mercato unico – Atto II. La Commissione presenta le sue proposte per completare e approfittare al massimo di uno dei principali benefici dell'integrazione europea. Tra le proposte: migliorare le reti, la mobilità, l'economia digitale ecc. Il giorno seguente, il 4 ottobre, sarà dedicato ai nanomateriali, un'altra importante risorsa per lo sviluppo economico e non solo. Per maggiori informazioni, clicca su: http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/chemicals/documents/reach/index_en.htm#h2-4 Sempre giovedì, a Roma, presso la Sala delle Bandiere si terrà l'evento celebrativo di 20 anni della Scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia. Partecipano, tra gli altri, il Vicepresidente Tajani, il Direttore Battistotti, il Direttore generale RAI Gubitosi, il Direttore ANSA Contu, quello de il Sole 24 Ore Napoletano e tanti altri. Il 5 a Roma prenderà il via la campagna della Commissione per l'implementazione della Direttiva sui ritardi dei pagamenti. A intervenire il Vicepresidente Tajani, l'eurodeputato Baldassare, il Vicepresidente Confindustria Vincenzo Boccia, il Direttore generale ABI Giovanni Sabatini. Modera Fabrizio Forquet de il Sole 24 Ore. Lo stesso giorno avrà inizio il Festival di Internazionale (5-7 ottobre) che porterà a Ferrara importanti personalità nazionali e internazionali. Numerosi gli eventi e le conferenze organizzate dalla Commissione europea, che sarà presente con uno stand per tutta la durata della manifestazione. Durante il Festival verrà annunciato il vincitore del concorso: "Una vignetta per l'Europa". http://ec.europa.eu/italia/attualita/primo_piano/aff_istituzionali/agenda1_7ottobre2012_it.htm

Questa settimana al PE: budget 2013, elezioni in Georgia Questa settimana, la commissione al Budget voterà le proposte della Commissione per il budget europeo 2013. Una delegazione di 8 membri partirà in Georgia per osservare lo svolgimento delle elezioni parlamentari. Sarà anche preparata una missione d'osservazione per le elezioni in Ucraina. All'ordine del giorno anche un dibattito sull'uguaglianza di genere con la partecipazione di deputati nazionali. Elezioni in Georgia. Una delegazione di otto deputati osserverà lo svolgimento delle elezioni parlamentari a Tblisi dall'1 ottobre. La delegazione incontrerà anche delle ONG, la stampa e i rappresentanti dei partiti politici. La conferenza stampa sui risultati preliminari è prevista per martedì 2 ottobre. Elezioni in Ucraina. Mentre una delegazione del PE si prepara alla missione di osservazione delle elezioni in Ucraina., martedì i leader dei gruppi politici e il presidente del PE avranno un incontro con l'ex presidente polacco Kwaœniewski e l'ex presidente del PE Cox sulle passate missioni in Ucraina. Più vicini all'unione economica. Il presidente del PE Martin Schulz e i leader dei gruppi politici s'incontreranno martedì con Brok, Gualtieri, Verhofstadt e Cohn-Bendit per definire i dettagli di un mandato sulle prossime negoziazioni con il Consiglio e la Commissione riguardanti l'unione po litica, economica, fiscale e bancaria. Tunisia. Martedì dalle ore 15 alle 16, i deputati della commissione agli Affari esteri riceveranno Questa settimana, la commissione al Budget voterà le proposte della Commissione per il budget europeo 2013. Una delegazione di 8 membri partirà in Georgia per osservare lo svolgimento delle elezioni parlamentari. Sarà anche preparata una missione d'osservazione per le elezioni in Ucraina. All'ordine del giorno anche un dibattito sull'uguaglianza di genere con la partecipazione di deputati nazionali. , Primo Ministro del Governo della Repubblica Tunisina per discutere quali mezzi sono necessari per accompagnare la transizione democratica. Budget 2013. La commissione al Budget dovrebbe votare a favore delle proposte per il budget europeo 2013. L'incontro della commissione inizia mercoledì alle ore 11 e continuerà giovedì. Uguaglianza di genere. Il commissario Viviane Reding ritornerà sulle sue recenti proposte per aumentare le quote rosa al lavoro in un dibattito a cui parteciperanno i deputati nazionali ed europei mercoledì dalle ore 9 e 30 alle ore 17. L'agenda del presidente. Lunedì Martin Schulz incontrerà il primo ministro estone Andrus Ansip. Rivolgerà un discorso al parlamento irlandese, incontrerà il capo del governo Enda e discuterà con gli studenti dell'University College di Dublino durante un viaggio ufficiale in Irlanda mercoledì e giovedì. http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/content/20120928STO52487/html/Questa-settimana-al-PE-budget-2013-elezioni -in-Georgia-e-riforma-CAP Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11

Pagina 5


ATTUALITA’

Cloud compunting, il futuro è nella "nuvola" Una nuova strategia per definire un insieme unico di regole per il cloud computing e accrescere di 160 miliardi di euro all'anno il PIL dell'UE da qui al 2020 Molti di noi usano già il "cloud computing", anche se non lo sanno. La posta elettronica basata sul web, Facebook e Spotify ricorrono infatti a questa tecnologia per archiviare d ati come foto, video, musica e testi. I file sono conservati in immensi centri dati che contengono centinaia di server e supporti di archiviazione che sono compatibili con quasi tutti i programmi informatici. Per accedere a questi dati, basta connettersi alla "nuvola" da un PC, uno smartphone o un tablet. I vantaggi sono numerosi: gli utenti non devono più acquistare o mantenere server e sistemi di archiviazione dei dati assai costosi. Oltre l'80% delle imprese che già ricorrono a questa tecnologia hanno registrato una diminuzione dei costi informatici del 10-20%, il 20% ha ottenuto un risparmio del 30% o più. Oltre ad abbassare i costi dell'informatica, il cloud computing permette di risparmiare spazio negli uffici e riduce la necessità di personale di supporto interno. L'UE finora non ha sfruttato pienamente il potenziale della "nuvola". Molte imprese esitano ad usarlo a causa delle incertezze riguardanti la sicurezza dei dati o il loro trasferimento nel caso decidessero di cambiare il fornitore di questo servizio. La Commissione europea ha quindi deciso di proporre una strategia per affrontare questi rischi, introdurre un insieme unico di norme e favorire l'uso del cloud computing da parte delle imprese europee. Gli obiettivi principali della strategia sono quattro:

   

garantire che gli utenti possano spostare i dati da una "nuvola" all'altra, o ritirarli del tutto introdurre una certificazione a livello UE per i fornitori dei servizi definire dei modelli di contratto che stipulino chiaramente gli obblighi legali

instaurare una "partnership per la nuvola europea" tra il settore pubblico e l'industria per stabilire quali sono le esigenze e far sì che l'industria europea delle tecnologie dell'informazione sia in grado di soddisfarle. Le imprese europee potranno così tener testa più efficacemente alla concorrenza, specie a quella statunitense. Secondo il rapporto Cloud computing in Europe – demand & barriers to uptake, grazie alle nuove opportunità di innovazione e di accesso a tecnologie che aumentano la produttività, le imprese potrebbero contribuire per quasi 600 miliardi di euro in più al PIL dell'UE tra il 2015 e il 2020. Per la fine del 2013 dovrebbe diventare chiaro se per sostenere il cloud computing sono necessarie altre iniziative o proposte legislative. http://ec.europa.eu/news/science/120927_it.htm

Cultura e professioni creative per la crescita e l'occupazione nell'UE La Commissione europea ha presentato oggi una strategia finalizzata a esprimere pienamente il potenziale dei settori della cultura e delle professioni creative, cui fa capo già oggi fino al 4,5% del PIL e il lavoro di 8,5 milioni di persone, per stimolare l'occupazione e la crescita nell'UE. nche il mondo della cultura e delle professioni creative si trova tuttavia a fronteggiare sfide importanti poste dal passaggio al digitale e dalla globalizzazione, oltre che dalla grande frammentazione culturale e linguistica dei mercati. L'accesso ai finanziamenti resta inoltre una delle principale difficoltà. La nuova strategia della Commissione mira ad accrescere concorrenzialità e potenziale di esportazione di questi settori e a massimizzarne le ricadute positive per altri settori quali innovazione, TIC e risanamento urbano. Per promuovere condizioni tali da consentire all'industria culturale e delle professioni creative di prosperare la Commissione propone varie iniziative incentrate sullo sviluppo delle competenze, l'accesso ai finanziamenti, la promozione di nuovi modelli di business, lo sviluppo del pubblico, l'accesso ai mercati internazionali e il miglioramento dei collegamenti con altri settori. "Oltre ad essere essenziali per la diversità culturale, i settori della cultura e delle professioni creative contribuiscono i n Europa in modo significativo allo sviluppo sociale ed economico degli Stati membri e delle regioni. Gli investimenti strategici in questi settori a livello locale e regionale hanno spesso prodotto risultati spettacolari, come ben testimoniano gli esempi di numerose capitali europee della cultura. Essi determinano anche considerevoli ricadute positive su altri settori e valorizzano l'immagine di un'Europa dinamica, attraente, creativa e aperta a culture e talenti di tutto il mondo ", ha dichiarato Androulla Vassiliou, commissaria europea per l'istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù. La strategia, delineata in un documento intitolato "Promuovere la cultura e le professioni creative per la crescita e l'occupazione nell'UE", prevede una serie di iniziative politiche e di modernizzazione del quadro normativo. La Commissione intende inoltre favorire la collaborazione reciproca a livello strategico, in particolare nei campi della cultura, dell'istruzione, dell'industria, dell'economia, del turismo, dello sviluppo urbano e regionale e della pianificazione territoriale. Ha altresì in programma di mobilitare finanziamenti UE per aumentare il sostegno a tali settori, in particolare mediante il programma da 1,8 miliardi di euro " Creative Europe ", che copre il periodo 2014-2020, ed i fondi della politica di coesione. Contesto In base al rapporto 2010 sulla competitività europea e ad altre fonti i settori della cultura e delle professioni creative incidono sul PIL per una quota compresa fra il 3,3% e il 4,5% e occupano tra 7 e 8,5 milioni di persone.I riscontri a livello europeo, nazionale, regionale e locale confermano l'importanza economica di tali settori, che hanno dimostrato di saper resistere abbastanza bene all'attuale crisi economica. Secondo studi indipendenti, le imprese i cui investimenti in progetti creativi raggiungono il doppio del valore medio hanno il 25% di probabilità in più di realizzare innovazioni a livello di prodotti. Altre ricadute positive si hanno sul turismo, sulla moda, sull'industria dei beni di lusso e sull'industria manifatturiera tradizionale. http://ec.europa.eu/culture/our-policy-development/documents/communication-sept2012.pdf Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11

Pagina 6


ATTUALITA’ Pagare in tempo: a Roma l'evento lancio della campagna contro i ritardi di pagamento I ritardi nei pagamenti si sono trasformati in debiti per decine di miliardi di euro, così sottratti all'economia reale e causa di circa 1/3 dei fallimenti in Europa. Per questo motivo, la puntuale attuazione della Direttiva sui ritardi di pagamento (2011/7/UE) , è diventata un obbligo non solo giuridico ma anche morale. Venerdì 5 ottobre a Roma, alla presenza del Vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l'Industria e l'Imprenditoria Antonio Tajani sarà ufficialmente lanciata la Campagna di sensibilizzazione, ideata dalla Commissione e rivolta a istituzioni, imprenditori e cittadini. Alla tavola rotonda, che si terrà nella Sala delle Bandiere del Parlamento europeo in via IV novembre 149, prenderanno altresì parte Raffaele Baldassarre, membro al Parlamento europeo e re , Vincenzo Boccia, Vicepresidente di Confindustria e Presidente di Piccola Impresa, Paolo Buzzetti, Presidente Ance e Giovanni Sabatini, Direttore Generale ABI. Contesto La crisi che sta vivendo l'Unione europea ha evidenziato la necessità di ripartire da una strategia per la crescita che punti sull'economia reale. Senza accesso ai capitali, specie per le PMI, non vi potranno essere investimenti in competitività, innovazione e nuova occupazione. Un'impresa su tre non riesce a ottenere il credito richiesto. E la situazione peggiora in alcuni Stati membri in cui per far fronte alla crisi molte banche hanno chiesto indiscriminatamente il rientro di fidi e ora stentano a erogare credito, se non a condizioni molto restrittive. In questo contesto drammatico, alcuni Stati continuano a ritardare - spesso ben al di là dei termini previsti - i pagamenti alle imprese, accumulando debiti per decine di miliardi di euro, così sottratti all'economia reale e cauQuesto mercole- sa di circa 1/3 dei fallimenti in Europa. Se è legittimo per dì e giovedì il gli Stati imporre una riscossione tempestiva dei tributi, Parlamento si specie in tempi di austerità, è altrettanto doveroso, anesprimerà sul che moralmente, che le amministrazioni pubbliche pabudget europeo ghino i debiti alla scadenza, evitando la chiusura di aper il 2013. La ziende sane e la perdita di occupazione. commissione Per porre fine a questo malcostume, l'Ue ha emanato per i Bilanci si una direttiva che prevede l'obbligo per le Pubbliche Amriunirà per discu- ministrazioni di pagare entro 30 giorni (salvo limitate tere e votare gli eccezioni), pena interessi di mora superiori all'8%. In emendamenti. Il considerazione dell'aggravarsi della crisi la CommissioPE ha già ene europea a più volte sollecitato gli Stati membri ad spresso chiara- anticipare l'attuazione della direttiva, il cui termine ultimo mente la neces- scade nel marzo del 2013. sità di un budget Per sensibilizzare e informare istituzioni, operatori ecosolido per rilanciare la crescita e il mercato del lavoro, e non sarà pron- nomici e media sull'applicazione della direttiva la Comto a tollerare la posizione del Consiglio che desidera tagliare i fondi alla missione e il Parlamento europeo hanno lanciato una ricerca, l'innovazione e il lavoro per i giovani. campagna d'informazione con eventi in tutti gli Stati Durante le discussioni sul budget, i deputati hanno criticato la posizione membri. Il Vice Presidente della Commissione europea, confusa del Consiglio. Se in un primo tempo i capi di stato hanno conresponsabile per l'Industria e l'Imprenditoria, Antonio cordato durante il vertice di giugno d'investire maggiormente in crescita Tajani, competente per l'attuazione della direttiva, aprirà e lavoro, poche settimane dopo, il Consiglio ha proposto dei tagli per l'evento di lancio della campagna a Roma il 5 ottobre. ricerca e sviluppo nel budget 2013. Una posizione molto diversa dalla Informazioni proposta iniziale della Commissione. Per informazioni e adesioni si prega di contattare CristiÈ previsto che i risultati del budget della commissione ai Bilanci si avvi- na Ceccarelli all'indirizzo cristicineranno più alle proposte iniziali della Commissione per la crescita e il na.ceccarelli@ext.ec.europa.eu o al numero 06 mercato del lavoro. Un tema controverso sarà anche quello delle spese 69999207. amministrative. Per informazioni e adesioni stampa si prega di contattaSe hai domande sul budget, unisciti alla chat con il relatore al budget re Ewelina Jelenkowska-Lucà all'indirizzo ewelieuropeo e deputato italiano di centro-destra Giovanni La Via. Mercole- na.jelenkowska-luca@ec.europa.eu o al numero 06 dì, alle ore 10 e 30, mattina sarà infatti in chat con i fans Facebook del 69999205. Parlamento europeo. Subito prima del voto in commissione. Dato il numero limitato di posti nella sala si raccomanda di confermare la propria presenza entro giovedì 4 ottohttp://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/ bre. content/20120928STO52493/html/In-diretta-La-commissione-per-i- http://ec.europa.eu/italia/attualita/primo_piano/industria/ Bilanci-vota-il-budget-2013 lancio_campagna_ritardi_pagamento_it.htm

In diretta - La commissione per i Bilanci vota il budget 2013

Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11

Pagina 7


ATTUALITA’

Quali sono le città più visitate in Europa? Da molti anni l'Unione europea si batte per migliorare i diritti dei passeggeri. Nei prossimi mesi il PE lavorerà per garantire maggiori diritti per i passeggeri aerei e si esprimerà anche sul trasporto ferroviario transnazionale. Giovedì 27 settembre si celebra la Giornata internazionale del turismo. Dai un occhio all'infografica per scoprire quali sono le mete turistiche preferite in Europa. http://www.europarl.europa.eu/news/ it/headlines/ content/20120921STO51990/html/ Quali-sono-le-citt%C3%A0-pi%C3% B9-visitate-in-Europa

Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 28 29 30 31 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11

Pagina 8


ATTUALITA’ Dispositivi medici più sicuri, efficaci e innovativi Dalla semplice medicazione adesiva alle macchine più sofisticate che permettono di mantenere le funzioni vitali, i dispositivi medici e i dispositivi medici per la diagnostica in vitro sono essenziali per la nostra salute e la qualità della nostra vita. Affinché questi dispositivi rispondano alle esigenze sanitarie e garantiscano la sicurezza dei cittadini europei, la Commissione ha proposto oggi due regolamenti adeguati agli obiettivi fissati, più trasparenti, e che tengono meglio conto dei progressi scientifici e tecnici. Le nuove norme hanno lo scopo di garantire che i pazienti, i consumatori e i professionisti della salute possano trarre vantaggio da dispositivi medici sicuri, efficaci e innovativi. Il settore dei dispositivi medici è estremamente innovativo, particolarmente in Europa, ed ha un valore di mercato di circa 95 miliardi di EUR1. Il Commissario per la salute e la politica dei consumatori, John Dalli, ha dichiarato "Solo pochi mesi orsono, lo scandalo delle protesi mammarie difettose, che ha coinvolto decine di milioni di donne in Europa e nel mondo, ha provocato un'onda di shock nell'opinione pubblica. In quanto legislatori, dobbiamo fare del nostro meglio affinché ciò non si ripeta mai più. Questo scandalo ha intaccato la fiducia dei pazienti, dei consumatori e dei professionisti nella sicurezza dei dispositivi che utilizzano quotidianamente. Le proposte adottate oggi intendono rafforzare sensibilmente i controlli per garantire che solo i dispositivi sicuri siano commercializzati nell'Unione europea e, allo stesso tempo favorire l'innovazione e preservare la competitività del settore dei dispositivi medici." Chi sono i beneficiari?

I pazienti e i consumatori, poiché tutti i dispositivi devono essere oggetto di una rigorosa valutazione delle loro caratteristiche in materia di sicurezza e di prestazioni, prima di poter essere commercializzati sul mercato europeo. Le procedure di controllo saranno radicalmente rafforzate, ma continueranno a consentire ai pazienti e ai consumatori europei di accedere rapidamente a dispositivi innovativi con un buon rapporto costo/efficacia.

I professionisti della salute, che saranno meglio informati sui benefici per i pazienti, sui rischi residui e in generale sul rapporto rischi/vantaggi, consentendo loro di utilizzare al meglio le attrezzature mediche nei trattamenti e nelle cure impartiti ai pazienti.

I fabbricanti, che trarranno vantaggio da regole più chiare, da scambi commerciali facilitati tra i paesi dell'UE e da condizioni di concorrenza equa che escludano dal mercato gli operatori che non rispettano la normativa. Queste nuove regole favoriranno l'innovazione incentrata sui pazienti e tengono particolarmente conto delle esigenze specifiche di numerose PMI del settore dei dispositivi medici. I principali elementi delle proposte:

Il campo di applicazione per la legislazione dell'Unione è ampliato, ad esempio alle protesi con finalità estetica, e chiarito, ad esempio per quanto riguarda i software medici. La sicurezza e le prestazioni di questi prodotti saranno in tal modo correttamente valutati prima della commercializzazione sul mercato europeo; la sorveglianza degli organismi di valutazione indipendenti da parte delle autorità nazionali è rafforzata;

i poteri attribuiti agli organismi di valutazione sono rafforzati, così come gli obblighi che incombono loro, per garantire che i fabbricanti siano oggetto di valutazioni rigorose e di controlli regolari, in particolare mediante ispezioni senza preavviso e prove a campione;

i diritti e le responsabilità dei fabbricanti, degli importatori e dei distributori saranno ulteriormente chiariti, anche per quanto riguarda i servizi diagnostici e la vendita online;

la base di dati sui dispositivi medici è ulteriormente sviluppata e contiene informazioni esaustive ed accessibili al pubblico sui prodotti disponibili nel mercato dell'Unione. I pazienti, i professionisti della salute e il pubblico in generale potranno consultare i principali dati riguardanti i dispositivi medici disponibili in Europa e prendere decisioni con piena conoscenza di causa;

viene migliorata la tracciabilità dei dispositivi lungo tutta la catena di approvvigionamento, e ciò consentirà di reagire rapidamente ed efficacemente a qualunque problema di sicurezza. L'introduzione di un sistema unico d'identificazione dei dispositivi permetterà di migliorarne la sicurezza dopo la commercializzazione, contribuendo a ridurre il numero di errori medici e a lottare contro le contraffazioni;

 

i requisiti relativi alle prove cliniche sono rinforzati per garantire la sicurezza dei pazienti e dei consumatori;

le norme applicabili sono adeguate ai progressi tecnologici e scientifici, così come le prescrizioni in materia di sicurezza e di prestazioni applicabili alle nuove tecnologie della salute, come i software e i nanomateriali;

viene migliorato il coordinamento tra le autorità nazionali di sorveglianza per garantire che siano disponibili nel mercato europeo solo dispositivi sicuri;

gli orientamenti internazionali sono presi in considerazione allo scopo di facilitare gli scambi internazionali. Il quadro regolamentare rivisto relativo ai dispositivi medici comprende:

Una proposta di regolamento relativo ai dispositivi medici (in sostituzione della direttiva 90/385/CEE relativa ai dispositivi medici impiantabili attivi e della direttiva 93/42/CEE relativa ai dispositivi medici); Una proposta di regolamento relativo ai dispositivi medico-diagnostici in vitro (in sostituzione della direttiva 98/79/CE relativa ai dispositivi medico-diagnostici in vitro). http://ec.europa.eu/health/medical-devices/index_en.htm Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 9


ATTUALITA’ Dal 24° concorso dell’Unione europea per giovani scienziati emergono i futuri leader Le migliori giovani menti scientifiche d’Europa si sono riunite oggi a Brati-

slava per la 24a cerimonia di assegnazione dei premi del concorso dell’UE per giovani scienziati. I tre massimi premi sono stati assegnati a squadre provenienti da Irlanda, Polonia e Austria per progetti in fisica, chimica e ingegneria. Anche i finalisti sono stati premiati, per progetti in settori diversi: dalla fisica all’informatica, alla matematica, scienze sociali e biologia. Quest’anno, il premio internazionale dei concorrenti non membri dell’UE è stato vinto dal Canada con un progetto sull’ambiente. Il concorso di quest’anno ha attirato circa 117 concorrenti tra i 14 e i 21 anni, provenienti da 36 paesi e da scuole UE e raggruppati in 79 progetti. La commissaria europea per la ricerca, l’innovazione e la scienza Máire Geoghegan-Quinn ha dichiarato: “Mi congratulo con tutti i partecipanti al concorso di quest’anno. La qualità dei contributi è come sempre assai elevata e incoraggiante per il futuro della ricerca in Europa. I vincitori dei concorsi precedenti hanno perseguito carriere prestigiose nella ricerca, ad esempio presso l’Agenzia spaziale europea e il CERN. L’Europa deve continuare a coltivare i suoi cervelli migliori se vuole attestarsi alla guida del XXI secolo.” I progetti sono stati valutati da una giuria internazionale presieduta da Maria Ana Viana-Baptista, professoressa di geofisica all’istituto superiore d’ingegneria di Lisbona (ISEL), e comprendente anche due precedenti vincitori del concorso. Tutti i candidati avevano già vinto il primo premio nei rispettivi concorsi scientifici nazionali e nel loro settore specifico. Gli argomenti riguardavano un’ampia gamma di campi scientifici: biologia, fisica, chimica, informatica, scienze sociali, scienze ambientali, matematica, scienze dei materiali, ingegneria e medicina. Italia Tre i progetti italiani approvati: Giulio Favaro ha proposto un "Impianto frenante con fluido non newtoniano". Il progetto, che ha partecipato nell'ambio energia, mostra un nuovo tipo di sistema di freno emergenza che sfrutta, invece dell'attrito tra le pastiglie e la ruota, la forza di alcune lame immerse in un fluido non newtoniano. Anche Luca Passerini e Michele Simoncelli hanno presentato, insieme, un progetto nel campo dell'ingegneria, ed in particolare una "Fresatrice CNC". Scopo del progetto è realizzare complesse sculture in 3D a partire da un disegno in 3D. Michele e Luca hanno cioè realizzato un software per disegnare oggetti 3D, e un hardware per il controllo elettronico di una fresatrice, una macchina utensile utilizzata per fresare materiali solidi. La macchina è in grado di eseguire oggetti 3D come volti umani e figure geometriche complesse con una precisione massima di 0.005 mm. Infine, Ilaria Furlan, Sebastian Gregoricchio e Anastasia Moravskaya hanno ideato, nel campo della biologia, "Un nuovo protocollo per la diagnosi di tumori GIST e non e GIST" Con questo progetto hanno voluto sottolineare l'importanza della biologia molecolare nella diagnosi del tumore. Contesto Il concorso dell’Unione europea per giovani scienziati è stato istituito dalla Commissione europea nel 1989 per promuovere la collaborazione e l’interscambio tra giovani scienziati e offrir loro l’opportunità di esser orientati da alcuni dei più importanti ricercatori d’Europa. Con il concorso la Commissione intende potenziare gli sforzi dei paesi partecipanti nell’attrarre giovani verso una carriera dedicata alla scienza e alla ricerca. Per informazioni complete sul concorso di quest’anno: http://www.media.eucys2012.eu/. Alle tre squadre vincitrici del primo premio è stata assegnata la somma di 7000 euro; le squadre che si sono attestate al secondo e terzo posto hanno ricevuto rispettivamente 5 000 e 3 500 euro. Gli altri premi comprendevano viaggi per partecipare al Forum scientifico internazionale per i giovani di Londra e al Seminario scientifico internazionale per i giovani di Stoccolma, premi finanziati da grandi aziende e dal servizio scientifico interno della Commissione, dal Centro comune di ricerca, dal gruppo di organismi di ricerca paneuropei EIROforum e dall’Ufficio europeo dei brevetti. Oltre alla cerimonia di assegnazione dei premi, i giovani scienziati hanno potuto presentare i loro progetti in un’esposizione durata quattro giorni e partecipare ad una serie di seminari e conferenze a margine. Per ulteriori informazioni sul concorso e sui precedenti vincitori: http://ec.europa.eu/research/youngscientists/index_en.cfm Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 10


ATTUALITA’ Scelti i progetti per 4 nuovi Alzheimer Caffè sostenuti da UniCredit Factoring con un investimento complessivo di 270 mila euro Tra i premiati l’Associazione La Grande Famiglia di Palermo 33 i progetti che hanno partecipato al bando tra i quali, con la collaborazione di UniCredit Foundation, sono stati selezionati quelli dei 4 vincitori, poi sottoposti al voto dei dipendenti di UniCredit Factoring Scelti i progetti vincitori del bando promosso nel mese di giugno da UniCredit Factoring, in collaborazione con UniCredit Foundation “UniCredit Factoring per lo sviluppo di nuovi Alzheimer Caffè”, rivolto agli enti ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) nazionali. 270 mila euro l’erogazione da assegnare per l’avvio di quattro nuovi “Alzheimer Caffè” nelle province di Torino, Verona, Napoli e Palermo. 33 i progetti presentati, tra i quali sono stati scelti i quattro migliori, uno per ogni provincia:  Caffè per tutti – Torino. Progetto realizzato da Cooperativa Sociale Lancillotto, in collaborazione con Cooperativa Sociale Solidarietà e ACLI  Il Caffè Alzheimer - Verona. Progetto realizzato da Associazione Familiari Malati di Alzheimer (AFMA)  ArteMusiCafÈAlzheimer – Napoli. Progetto realizzato da Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA)  Alzheimer Caffè Palermo - Palermo. Progetto realizzato da Associazione La Grande Famiglia. Per la selezione dei progetti più meritevoli, UniCredit Foundation ha convocato una commissione di esperti, che ha visto la partecipazione straordinaria del professor Marco Trabucchi, coordinatore del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia ed esperto di demenze senili. Il progetto presentato dall’Associazione La Grande Famiglia di Palermo prevedeva la creazione di un Caffè, ospitato nel Centro Diurno Integrato nel cuore di Palermo, con l’obiettivo di sviluppare un punto di riferimento nella rete assistenziale palermitana per pazienti e nuclei familiari. In particolare il Caffè propone per i pazienti una serie di attività psico-cognitive mirate a sviluppare la capacità di attenzione e di memoria degli ammalati, mentre i familiari possono beneficiare di percorsi di sostegno ed ascolto. A ciascuno dei quattro progetti sono stati assegnati 60 mila euro, da erogare nell’arco di tre annualità a tranche decrescenti (30 mila nel primo anno, 20 mila nel secondo e 10 mila nel terzo), in modo da supportare l’avvio dell’attività e accompagnarli in un’ottica di sostenibilità nel lungo periodo, anche per la successiva ricerca di altre fonti di finanziamento. UniCredit Foundation è la fondazione d’impresa costituita nel 2003 al fine di contribuire allo sviluppo della solidarietà e della filantropia nelle comunità e nei territori in cui opera, Il Consiglio di Amministrazione di Banca Nuova, riunitosi oggi sotto prioritariamente nelle aree geografiche in la Presidenza del Prof. Marino Breganze, ha nominato Vice Precui è presente UniCredit (22 Paesi, tra Eusidente l’Avv.to Paolo Angius. ropa e centro Asia). Attraverso il trasferiPaolo Angius, nato a Cagliari, svolge la professione di avvocato. mento di risorse economiche e di compeDal mese di febbraio 2011 in Banca Nuova come Consigliere di tenze gestionali tipiche dell’impresa, UniAmministrazione e Presidente del Comitato di Controllo, è PresiCredit Foundation sostiene progetti signifidente di Prestinuova S.p.a. e Vice Presidente di NEM SGR cativi per impatto sociale e innovazione, S.p.a, entrambe società del Gruppo Banca Popolare di Vicenza. realizzati da organizzazioni non profit locali. E’ inoltre Vice Presidente di Airgest Spa, società di gestione www.unicreditfoundation.org UniCredit dell’aeroporto civile di Trapani Birgi, e consulente giuridico di Factoring, società prodotto di UniCredit numerose aziende. Angius, che affiancherà l’altro Vice Presidente Luigi Sciarrino, è Group, è una delle realtà che ha maggiormente influito nello sviluppo e nella diffusio- stato nominato in sostituzione del dimissionario Andrea Monorchio, Vice Presidente di Banca Popolare di Vicenza e già Ragioniere Generale dello Stato. Il CdA di Banne del Factoring in Italia. ca Nuova ha nominato anche un nuovo consigliere, la dott.ssa Manuela Romei PaPresente sul mercato da 40 anni, ha cosetti, nata a Venezia, attualmente componente dell’organismo di vigilanza di Finmecstantemente ampliato le proprie competencanica. Prima donna ad aver conquistato il prestigioso incarico di Presidente della ze professionali e specialistiche, garantenCorte di Appello (a Venezia), dopo aver diretto nella sua carriera numerose e delicado servizi dedicati ai settori operativi più te indagini, a giugno 2009 le è stato conferito il premio Marisa Bellisario Mela d’Oro diversi e alle aziende di tutte le dimensioni. “Donne per una Giustizia Giusta”. Manuela Romei Pasetti ha ricoperto ruoli molto Attraverso 8 Aree Territoriali, 3 Aree prestigiosi fra i quali quello di Capo Dipartimento per la Giustizia Minorile del MinisteNetwork Italia ed 1 Area International, Uniro della Giustizia, Avvocato Generale della Procura Generale di Milano, e compoCredit Factoring desidera garantire la masnente del Consiglio Superiore della Magistratura. sima vicinanza al territorio. La rete comSempre nel Consiglio di Amministrazione odierno, Mario Lio è stato nominato Vice merciale più estesa ed altamente specializDirettore Generale. Lio, già Responsabile della Direzione Partecipazioni di Banca zata è la risposta concreta alla esigenze Popolare di Vicenza, affiancherà in Banca Nuova il Vice Direttore Generale Carmine della Clientela per seguirla coerentemente Di Palo. Il Presidente di Banca Nuova Marino Breganze ringrazia Andrea Monorchio con le necessità legate ai luoghi in cui opea nome di tutto il Consiglio di Amministrazione per l’impegno e la competenza con ra. www.unicreditfactoring.it cui ha portato avanti il suo incarico

BANCA NUOVA: PAOLO ANGIUS NOMINATO VICE PRESIDENTE Manuela Romei Pasetti entra nel Consiglio di Amministrazione

Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 11


ATTUALITA’ UniCredit: si completa la nuova struttura organizzativa della rete commerciale in Sicilia Nominati gli 8 Direttori d’Area Commerciale in Sicilia, che riporteranno al Regional Manager Giovanni Chelo. Piccini: “Una catena di comando più corta per una Banca più efficace e vicina ai Territori” Palermo, 1 ottobre 2012 - Si completa anche in Sicilia la riorganizzazione della rete commerciale di UniCredit che sarà operativa dal prossimo gennaio 2013 e che prevede l’integrazione delle reti Famiglie & PMI e Corporate Banking in Italia. Coerentemente col nuovo progetto organizzativo approvato dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 10 luglio e in linea con gli obiettivi del piano strategico presentato nel novembre 2011, il nuovo assetto della rete commerciale italiana di UniCredit sarà in grado di garantire una migliore capacità di risposta ai bisogni dei clienti attraverso un’organizzazione più semplice, processi decisionali più snelli e maggiore efficacia operativa. Sono stati nominati gli 8 Direttori d’Area Commerciale che guideranno le attività della banca in Sicilia, a riporto del Regional Manager Giovanni Chelo. Le 8 Aree Commerciali gestiranno una rete di punti vendita specializzati: 79 Distretti per le Famiglie e le Piccole Imprese (fino a 5 milioni di fatturato) e 10 Centri Corporate per le Medie e Grandi Imprese. La nuova struttura prevede inoltre il decentramento a livello locale di strutture operative come Crediti, Organizzazione, Risorse Umane e Controlli Interni, al fine di garantire la massima efficacia e rapidità decisionale sui territori. “Si completa il processo di riorganizzazione della nostra rete commerciale in Italia, in un’ottica di semplificazione e di maggiore aderenza alle esigenze della clientela e dei territori - ha dichiarato Gabriele Piccini, Country Chairman Italia di UniCredit - I referenti della banca per i clienti resteranno inalterati, ma cambierà l’assetto: in Sicilia saranno 8 le Aree Commerciali che garantiranno maggiore rapidità nei processi grazie a una catena decisionale più corta. Nove pratiche creditizie su dieci verranno deliberate sul territorio e lo stesso varrà per le richieste di prezzo. Gli 8 Direttori d’Area Commerciale riporteranno al Regional Manager Sicilia Giovanni Chelo” Tra le 8 Aree Commerciali della Sicilia, ne è stata individuata una Top, che si contraddistingue per dimensioni, numero di risorse e masse gestite. Si tratta di Palermo, guidata da Salvatore Malandrino. Nella nuova struttura organizzativa della rete italiana di UniCredit, sotto la guida del Country Chairman Gabriele Piccini, si manterrà una rete Private Banking, guidata da Dario Prunotto (il Responsabile Private per la Sicilia sarà Fulvio Andriolo), e una rete specializzata sul Real Estate, guidata da Massimo Tivegna (il Responsabile Real Estate per il Sud e per la Sicilia sarà Vincenzo Minchiotti), entrambe territorialmente speculari alla rete commerciale.

Regione

Area Commerciale PALERMO

SICILIA

CATANIA MESSINA AGRIGENTO SIRACUSA RAGUSA ENNA E CALTANISSETTA TRAPANI

Direttore Area Commerciale Salvatore Malandrino Maria Gabriella Macauda Gaetano Li Pomi Vincenzo Evola Guido Palescandolo Luigi Brandolani Cesare Mario Domenico Carletta Soletta Urso

Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Distretti

Sportelli

Centri Corporate

19

107

2

12

58

2

11 8 7 8

47 36 27 37

1 1 1 1

7

39

1

7

36

1

Pagina 12


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE Invito a presentare proposte nell’ambito del programma di lavoro «Idee» 2013 del settimo programma quadro comunitario per la ricerca, lo sviluppo tecnologico e le attività di dimostrazione Si avvertono gli interessati che, nell’ambito del programma di lavoro «Idee» 2013 del settimo programma quadro comunitario per la ricerca, lo sviluppo tecnologico e le attività di dimostrazione (2007-2013), è stato pubblicato un invito a presentare proposte. Si sollecitano proposte per il seguente invito. I termini ultimi per la presentazione e gli stanziamenti di bilancio sono riportati nell’invito, che è pubblicato nel portale dei partecipanti del sito Internet Ricerca e innovazione. Programma di lavoro «Idee» Titolo dell’invito Invito a presentare proposte per la strategia di monitoraggio e di valutazione CER (aspetti di genere) — Azione di coordinamento e di supporto — Presentazione di proposte al CER, valutazione inter pares e integrazione di genere Codice identificativo dell’invito ERC-2013-Supporto-1 Questo invito a presentare proposte riguarda il programma di lavoro adottato con decisione della Commissione C(2012) 4562 del 9 luglio 2012. Le informazioni sull’invito, il programma di lavoro e le indicazioni destinate ai proponenti sulle modalità di presentazione delle proposte sono disponibili nel pertinente sito web della Commissione europea: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/appmanager/participants/portal GUUE C 296 del 02/10/12

Inviti a presentare proposte nell’ambito del programma di lavoro «Persone» 2013 del 7° programma quadro di azioni di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione Si avvertono gli interessati della pubblicazione di inviti a presentare proposte nell’ambito del programma di lavoro «Persone» 2013 del 7 o programma quadro di azioni di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013). Si sollecitano proposte per i seguenti inviti. I termini ultimi e gli stanziamenti di bilancio sono riportati negli inviti stessi che sono pubblicati nell’apposito sito web della Commissione europea. Programma specifico «Persone»: Titoli degli inviti Codici identificativi degli inviti La notte dei ricercatori FP7-PEOPLE-2013-NIGHT Partenariati e percorsi industria-università FP7-PEOPLE-2013-IAPP Questi inviti a presentare proposte riguardano il programma di lavoro 2013 adottato con decisione C(2012) 4561 della Commissione del 9 luglio 2012. Per le informazioni sugli inviti, i programmi di lavoro e le indicazioni destinate ai proponenti sulle modalità per la presentazione delle proposte, consultare l’apposito sito web della Commissione europea. GUUE C 296 del 02/10/12

Invito a presentare proposte nell'ambito dei programmi di lavoro del 7° programma quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione Si avvertono gli interessati della pubblicazione di un invito a presentare proposte nell'ambito dei programmi di lavoro del 7 o programma quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013). Si sollecitano proposte per l'invito indicato qui di seguito nell'ambito del programma specifico «Cooperazione»: Tecnologie dell’informazione e della comunicazione — FP7-ICT-2013-EU-Japan. La documentazione relativa all'invito, ivi comprese le scadenze e lo stanziamento di bilancio, è riportata nell'invito stesso che è pubblicato nel sito: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/homeIT GUUE C 296 del 02/10/12

Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 13


CONCORSI BANDO DI CONCORSO GENERALE - EPSO/AST/121/12 L'Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) organizza un concorso generale per titoli ed esami allo scopo di costituire elenchi di riserva per l'assunzione di assistenti . EPSO/AST/121/12 — Tecnici di conferenza (AST 3) Lo scopo del concorso è costituire un elenco di riserva per coprire posti vacanti nelle istituzio-

ni dell'Unione europea. Prima di presentare la candidatura, gli interessati devono leggere attentamente la guida per i concorsi generali pubblicata nella Gazzetta ufficiale C 270 A del 7 settembre 2012 e sul sito dell'EPSO. Gli assistenti di livello AST 3 partecipano, sotto la supervisione di un amministratore, alla realizzazione della missione dell'istituzione o organo di appartenenza e dovranno svolgere mansioni di applicazione, esecuzione, supporto e logistica in differenti settori di attività.                      

Tecnici incaricati in particolare di lavori di progettazione, installazione e gestione di procedimenti tecnici relativi a suono e immagini in impianti multimediali/audiovisivi o di conferenza; le funzioni comprendono, ad esempio, le seguenti attività: progettare impianti per sale conferenze e apparecchiature audiovisive, redigere i capitolati d'oneri tecnici per nuovi impianti audiovisivi e di conferenza e per il rinnovo degli impianti esistenti, e supervisionare i lavori svolti dai contraenti, effettuare interventi di riparazione in caso di guasto delle apparecchiature audiovisive o di conferenza, supervisionare operazioni di manutenzione delle apparecchiature audiovisive e di conferenza, assemblare, collocare e manipolare le apparecchiature mobili audio e/o video (ad es. telecamere, monitor, proiettori, microfoni, consolle di mixaggio, racks mobili ecc.), nel corso di eventi, garantire il buon funzionamento dei sistemi di gestione delle apparecchiature audiovisive delle sale conferenza, effettuare misure analogiche e digitali con strumenti di precisione (oscilloscopi, generatori di segnali, misuratori di decibel, termometri digitali ecc.) nelle sale conferenza, assemblare, installare, e configurare apparecchiature A/V e informatiche per la trasmissione di suono e immagini attraverso la rete informatica e/o le telecomunicazioni («streaming video e audio, videoconferenze ecc.»), assicurare la regia audio e/o video delle sale conferenza a livello locale o a distanza (da una sala di controllo), durante e oltre il normale orario di lavoro, assicurare la ripresa visiva e/o sonora degli interventi dei partecipanti (attraverso microfoni, telecamere, diverse fonti audiovisive), assicurare la programmazione, il funzionamento e la riparazione di sistemi di conferenza e d'interpretazione multilingui e/o la programmazione, il funzionamento e la riparazione di sistemi di acquisizione, trattamento e diffusione dei flussi video, registrare i dibattiti su supporti digitali (lineari e non lineari), assicurare l'acquisizione, l'instradamento, la distribuzione di segnali audiovisivi da una sala di controllo verso i punti di distribuzione all'interno di un edificio, assicurare la manipolazione, la configurazione e il corretto funzionamento di una rete di monitor d'informazione con il relativo software, gestire i sistemi di codifica e di trasmissione dei flusso audio e video, assicurare la conformità alle norme internazionali in materia di impianti di conferenza e d'interpretazione simultanea, selezionare immagini in configurazione multicamera di riunioni ed eventi ai fini della diffusione di immagini e suoni, gestire sistemi di votazione elettronica, assicurare la gestione e l'inventario delle apparecchiature, assicurare la gestione, la configurazione e la riparazione di una mini rete LAN (TCP-IP), eseguire riparazioni e adattamenti elettronici.

Continua nella pagina seguente Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 14


CONCORSI Entro il termine ultimo per l'iscrizione elettronica, il candidato deve soddisfare tutte le condizioni generali e specifiche enunciate qui di seguito: Condizioni generali a) Essere cittadino di uno degli Stati membri dell'Unione europea. b) Godere dei diritti civili. c) Essere in regola con le norme vigenti in materia di servizio militare. d) Offrire le garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere. Condizioni specifiche :  Livello d'istruzione corrispondente a un ciclo completo di studi superiori, certificato da un diploma attinente alla natura delle funzioni.  Livello di studi secondari, attestato da un diploma che dia accesso all'insegnamento superiore, cui sia seguita un'esperienza professionale della durata minima di 3 anni pertinente alla natura delle mansioni da svolgere. NB: Questi anni non saranno conteggiati ai fini dell'esperienza professionale richiesta al seguente punto  Esperienza professionale Un'esperienza professionale della durata minima di 3 anni, attinente alla natura delle mansioni da svolgere. Tale esperienza professionale è pertinente solo se è stata acquisita dopo il conseguimento del diploma che dà accesso al concorso  Conoscenze linguistiche Le lingue ufficiali dell'Unione europea sono: BG (bulgaro) CS (ceco) DA (danese) DE (tedesco) EL (greco) EN (inglese) ES (spagnolo) ET (estone) FI (finlandese) FR (francese) GA (irlandese) HU (ungherese) IT (italiano) LT (lituano) LV (lettone) MT (maltese) NL (neerlandese) PL (polacco) PT (portoghese) RO (rumeno) SK (slovacco) SL (sloveno) SV (svedese)  Lingua principale: conoscenza approfondita di una lingua ufficiale dell'Unione europea  Seconda lingua (obbligatoriamente diversa dalla lingua 1): conoscenza soddisfacente del francese, dell'inglese o del tedesco. La valutazione delle condizioni generali e specifiche e la selezione per titoli saranno effettuati in un primo tempo in base alle informazioni fornite nell'atto di candidatura. Nella selezione per titoli la commissione giudicatrice terrà conto dei seguenti criteri: 1) Esperienza professionale nella programmazione, gestione e riparazione di sistemi di conferenza e d'interpretazione multilingui. 2) Esperienza professionale nella programmazione, gestione e riparazione di sistemi di acquisizione, trattamento e diffusione dei flussi video. 3) Esperienza professionale nel montaggio e nella manipolazione di apparecchiature mobili audio e/o video (ad esempio telecamere, monitor, proiettori, microfoni, racks mobili ecc.) 4) Esperienza professionale nella gestione di sistemi mobili di conferenza e d'interpretazione multilingui (uso di sistemi di tipo valigia e/o cabine mobili). 5) Esperienza professionale nella redazione di capitolati d'oneri tecnici per nuovi impianti di conferenza e audiovisivi e per il rinnovo delle apparecchiature esistenti. 6) Esperienza professionale nella supervisione di contraenti nell'esecuzione di lavori. 7) Esperienza nell'utilizzo di reti basate sul protocollo TCP/IP. 8) Esperienza nella realizzazione di misure analogiche e digitali con strumenti di precisione (oscilloscopi, generatori di segnali, misuratori di decibel, termometri digitali ecc.) nelle sale conferenza. 9) Esperienza professionale nell'acquisizione, nell'instradamento, nella distribuzione di segnali audiovisivi da una sala di controllo verso i punti di distribuzione all'interno di un edificio. 10) Esperienza professionale nella manipolazione di sistemi di codifica e di trasmissione dei flusso audio e video su reti TCP-IP («streaming») o ISDN o satellite. 11) Esperienza professionale nel settore dell'elettronica in generale (analogica e digitale). I candidati devono iscriversi per via elettronica secondo la procedura indicata sul sito dell'EPSO e in particolare seguendo le istruzioni per l'iscrizione online. Termine ultimo (compresa la convalida): 30 ottobre 2012 alle ore 12:00 (mezzogiorno), ora di Bruxelles. I candidati ammessi alla fase di valutazione dovranno consegnare il fascicolo di candidatura completo (atto di candidatura elettronico firmato e documenti giustificativi) quando si presenteranno a sostenere le prove di questa fase. Modalità: cfr. il punto 6.1 della guida per i concorsi generali. GUUE C 291 del 27/09/12 Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 15


CONCORSI Corsi di lingua per adulti organizzati dall'Officina Creativa Interculturale: INGLESE 1- primo livello 2- preparazione per certificazione FIRST ARABO 1- primo livello 2- secondo livello 3- terzo livello CINESE 1- primo livello 2- preparazione per certificazione HSK I corsi sono rivolti a piccoli gruppi di studenti, così da creare le migliori condizioni di apprendimento, ascolto reciproco e partecipazione attiva. I corsi, in moduli trimestrali, prevedono lezioni settimanali di due ore in cui si affrontano gli aspetti grammaticali e lessicali della lingua, secondo un approccio comunicativo e cooperativo: sin dal primo incontro la lingua diventa vivo strumento di confronto e di conversazione. Il corso è inoltre arricchito dagli incontri mensili, momenti di cultura su aspetti di interesse comune. Durante questi incontri sono invitati a partecipare amici e conoscenti degli studenti, così da condividere la scoperta delle lingue e delle culture che si stanno studiando. Nella biblioteca plurilingue della casa-officina è inoltre possibile trovare libri e materiali in lingua originale, per inoltrarsi nel mondo attraverso le pagine e le immagini di carta. L'inizio dei corsi è previsto per il 15 ottobre. Le iscrizioni saranno aperte dal 18 settembre, ogni martedì e giovedì, dalle ore 16 alle 20. Per ulteriori informazioni, scrivete a officreaintercultura@gmail.com, oppure chiamate ai numeri 3296653514 - 3297439670. Associazione di promozione sociale "Officina Creativa Interculturale" Piazza Zisa,17 90135 Palermo +39 3297439670 - +39 329663514 www.casaofficina.it

L'Officina Creativa Interculturale cerca insegnanti volontari per la SCUOLA DI ITALIANO PER STRANIERI L’Officina Creativa Interculturale è un’associazione di promozione sociale nata nel 2008 a Palermo con l’obiettivo di creare formazione e informazione sulle tematiche interculturali, attraverso la ricerca educativa e le pratiche condivise. I servizi che l’associazione offre sono ispirati dalla necessità di realizzare momenti educativi condivisi, in cui la riflessione scientifica e la competenza professionale si intrecciano con l’esperienza concreta e un linguaggio aperto e accessibile a tutti. L’Officina Creativa Interculturale, a partire da fine ottobre, darà avvio a un corso creativo di lingua italiana per stranieri, al fine di favorire l’inserimento di migranti nella vita sociale del nostro territorio, creando momenti di incontro, dialogo, amicizia e scambio culturale. Per avviare questo servizio è preziosissima la collaborazione di volontari che condividono gli scopi e l’etica dell’associazione e si impegnano con serietà ed entusiasmo alla realizzazione del nostro progetto. Insegnare una lingua, così come impararla, non risponde soltanto a un’esigenza concreta, ma è anche fonte di arricchimento reciproco e di crescita personale. Invitiamo, per tanto, gli interessati a contattarci per segnalare la loro adesione e per partecipare al primo incontro dei volontari, che si terrà giorno 12 Ottobre alle ore 17.30 presso la CASA-OFFICINA, in Piazza Zisa, 17 Palermo. L’Officina è disponibile a rilasciare un attestato di volontariato. Per informazioni: Associazione di promozione sociale "Officina Creativa Interculturale" Piazza Zisa,17 90135 Palermo +39 3297439670 - +39 329663514 www.casaofficina.it Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 16


MANIFESTAZIONI Anno europeo: prossimi appuntamenti L'Ufficio d'Informazione del PE in Italia organizza, insieme con l'Università popolare di Roma (UPTER), una serie di conferenze nel quadro dell'Anno europeo dell'invecchiamento attivo. La serie di eventi che vedrà il coinvolgimento di deputati europei, artisti, medici, scrittori, registi, esponenti del mondo del volontariato, della società civile e dei centri anziani e la partecipazione degli allievi dell'UPTER, offre l'opportunità di discutere dei vari aspetti della vita sociale e culturale degli anziani. I prossimi appuntamenti. Le conferenze-dibattito, gratuite e aperte al pubblico, si terranno nella sala conferenze del Parlamento europeo, Sala delle Bandiere, in via IV Novembre 149 a Roma. I prossimi appuntamenti: 4 ottobre, ore 17-19, "Apprendimento lungo tutto l'arco della vita". Con Duccio Demetrio, prof. di Filosofia dell'Educazione, Università La Bicocca, Milano; Tullio De Mauro, prof. di Filosofia del Linguaggio, Università La Sapienza, Roma. 15 novembre, ore 17-19, "Allenarsi a essere attivi". Con Pupi Avati, regista; Guglielmo Pepe, giornalista e fondatore del supplemento "Salute" di Repubblica; Luisa Di Segni, esperta del metodo Jacques Dalcroze; e con testimonianze di ex-campioni nazionali delle Fiamme gialle e la partecipazione di deputati europei. http://www.aiccre.it/anno-europeo-prossimi-appuntamenti/

6° Masino Balloon Festival (Caravino, Torino) domenica 14 ottobre 2012 Domenica 14 ottobre 2012, dalle 9.30 alle 17.00, il cielo sopra il Castello di Masino, splendida proprietà del FAI - Fondo Ambiente Italiano a Caravino (TO), dopo il successo delle passate edizioni, torna ad ospitare per il sesto anno consecutivo il "Raduno di Mongolfiere" organizzato dal Team Charbonnier Mongolfiere di Aosta. Alcune mongolfiere per soli voli passeggeri previste anche sabato 13 ottobre alle 15:00. Per informazioni sull'evento e prenotazioni voli info@mongolfiere.it

Culture in motion”: gli appuntamenti di Bruxelles Il Programma Cultura contribuisce a finanziare nell’Unione europea un gran numero di progetti ed iniziative volti a migliorare la vitalità del settore culturale in Europa. Una importante conferenza si terrà il 16 e 17 ottobre a Bruxelles sul tema dell’ ”audience development” (sviluppo del pubblico, letteralmente tradotto) che rappresenta una componente importante della cultura in termini di accesso ed inclusione sociale, con una connotazione che non è solo un riferimento quantitativo ma anche qualitativo. Durante la conferenza saranno presentati una serie di progetti finanziati dall’attuale Programma Cultura 2007-13 e MEDIA che hanno sviluppato il tema dell’audience development, quindi dell’ allargamento e diversificazione del pubblico e di miglioramento delle condizioni di fruizione. La conferenza sarà preceduta il 15 ottobre da uno scambio di buone pratiche tra le Capitali europee della cultura del passato e del futuro e per l’occasione la Commissione europea presenterà la sua proposta per il futuro del programma Capitali Europee della Cultura. Parallelamente l'Agenzia esecutiva dell’Ue per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura terrà il 15 ottobre un incontro specifico per 350 nuovi beneficiari del programma Cultura. Per partecipare agli eventi è possibile registrarsi attraverso il sito: http:// www.cultureinmotion.eu/ http://www.aiccre.it/culture-in-motion-gli-appuntamentidi-bruxelles/

Giornata Mondiale dell'Alimentazione: 16 Ottobre Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di concerto con il Ministero degli Affari Esteri, in occasione delle celebrazioni ufficiali italiane per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione (GMA) 2012, propone per il 16 otto bre prossimo, nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, una giornata di sensibilizzazione sul tema della lotta alla fame, al fine di rendere anche i più giovani consapevoli ed attenti alle tematiche della malnutrizione, della sottoalimentazione e della fame nel mondo. Per conoscere le attività e gli eventi in programma, consultare il sito indicato sotto. http://www.istruzione.it/web/istruzione/gma Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 17


MANIFESTAZIONI No Smog Mobility a Palermo Dopo il successo della prima edizione, torna “No Smog Mobility”, l’unica rassegna in Sicilia dedicata alla mobilità sostenibile (individuale e collettiva, di persone e merci), in programma a Palermo da venerdì 5 a domenica 7 ottobre. Nata da un’idea dei giornalisti Gaspare Borsellino (direttore dell’agenzia di stampa Italpress) e Dario Pennica (direttore del trimestrale Sicilia Trasporti e del mensile Sicilia Motori), “No Smog Mobility”- realizzata in collaborazione con l’Assessorato Regionale Ambiente, Provincia Regionale di Palermo, e Parco delle Madonie – ed annovera importanti partner quali Eni, Bosch e Unicredit. Il “via” ufficiale alla manifestazione venerdì 5 ottobre, quando a Palazzo Comitini, sede della Provincia Regionale, si svolgerà il convegno “Mobilità sostenibile: il futuro è oggi”, che avrà fra i relatori i principali protagonisti del settore automotive e delle Istituzioni direttamente interessate. Nell’occasione, enti ed associazioni, pubbliche e private, in rappresentanza dei costruttori di veicoli (auto e moto), distributori di carburanti, esponenti di associazioni dei consumatori, presenteranno programmi e proposte. Sabato spazio espositivo in piazza Castelnuovo con accesso al pubblico (ore 10-13 e 15-20) libero e gratuito. Solo i test drive verranno riservati - in questa giornata - agli operatori professionali. Uno spazio, sia al mattino che al pomeriggio, sarà tenuto libero per la stampa. Domenica, infine, “No Smog Mobility” incontra la città: dalle 10 alle 18, sempre in piazza Castelnuovo, chi si sarà prenotato attraverso la sezione dedicata del sito internet (www.nosmogmobility.it) avrà la priorità per effettuare un test drive sul percorso che si snoda intorno a Piazza Politeama.

Verso l’autunno a passo di danza, corsi per adulti e bambini Partono lunedì 8 ottobre i corsi della Scuola Popolare di Danza e della Scuola Popolare di Musica, proposti dal Circolo “Tavola Tonda”, sito al civico 11 dell’omonima via, alla Cala. La prima lezione sarà di prova, quindi solo alla fine, chi deciderà di non iscriversi al corso, non sarà tenuto a pagare nulla. La quota mensile di partecipazione è di 40 euro per una lezione collettiva a settimana, tranne che per le danze africane, il cui costo è di 50 euro per due lezioni. Chi, invece, opterà per due corsi in contemporanea pagherà solo 60 euro. Sul sito www.tavolatonda.org si può trovare l’elenco delle attività in partenza, con tutti gli orari e i giorni di svolgimento. Gli interessati dovranno comunicare entro domenica 7 ottobre a quale classe intendono partecipare, scrivendo all’e-mail info@tavolatonda.org. Per ulteriori informazioni, si può chiamare il cell. 327.2976973, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19. Ai più piccoli, invece, pensa il Centro Percorsi Creativi di via Lo Iacono 16, con “Il fuoco della danza”, laboratorio di danza creativa rivolto ai bambini di età compresa tra i 4 e gli 8 anni. A tenere le lezioni sarà Daniela Di Mauro, ballerina, insegnante di danza, psicologa, danzamovimentoterapeuta, impegnata nell’ambito della prevenzione, della terapia e della riabilitazione del disagio affettivo e relazionale. Le lezioni del laboratorio si terranno dalle 18 alle 19 di ogni mercoledì. Per saperne di più, si può chiamare il tel. 091.5506447, o la stessa docente al cell.348.7026361.

Seminario live: ospitare studenti stranieri Nuovo appuntamento con i seminari live dell’associazione Intercultura. Programmi di ospitalità di studenti stranieri: il corso gratuito e della durata di 90 minuti, è aperto a dirigenti, docenti delle scuole medie superiori e a chiunque sia interessato. Diretta web: 17 ottobre alle ore 15:00. Durante la diretta si approfondiranno i temi relativi alla programmazione dei percorsi di inserimento per gli studenti stranieri nelle classi italiane attraverso esempi di programmazione didattica individualizzata ed esempi di valorizzazione delle esperienze di ospitalità di studenti stranieri all’interno della comunità scolastica. Il corso è organizzato dall'Osservatorio nazionale sull'internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca in collaborazione con IALweb. Per seguire il live bisogna effettuare preventivamente un’ iscrizione. In seguito all’iscrizione si riceverà il link per accedere all’evento online nell’ora e nella data prefissata (è necessaria la puntualità in quanto non ci si può connettere a seminario avviato). La partecipazione richiede una connessione Adsl. Non serve la webcam. E' possibile porre domande ai relatori che risponderanno in diretta. http://www.ialweb.it/int_news_formaz.asp? RecordID=8492&ospitare-studenti-stranieri Europa & Mediterraneo n. 38 45del 46del 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 30/11/11 del 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 18


INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI Ottobre 2012 BANDO

FONTE

SCADENZA

VII Programma Quadro VII PQ – Clean Sky Joint Technologiy Initiative - – Progetti di Ricerca e Sviluppo Tecnologico SP1-JTI-CS-2012-03

DG Ricerca e Innovazione del 05/07/2012

18 ottobre 2012

Energia e Trasporti - Marco Polo II AZIONI DI TRASFERIMENTO FRA MODI, AZIONE AUTOSTRADE DEL MARE, AZIONE DI RIDUZIONE DEL TRAFFICO, AZIONI CATALIZZATRICI E AZIONI COMUNI DI APPRENDIMENTO

http://ec.europa.eu/transport/marcopolo/gettingfunds/call-for-proposals/2012/index_en.htm

19 ottobre 2012

Agricoltura e Pesca - AZIONI DI INFORMAZIONE RIGUARDANTI LA POLITICA AGRICOLA COMUNE

C 223/4 del 27/07/2012

31 ottobre 2012

APPRENDIMENTO PERMANENTE EAC/27/11 - INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2012 PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE (LLP) Programma trasversale: Attività chiave 1 - Visite di studio

C233/06 del 9/08/2011

10 ottobre 2012

Novembre 2012 BANDO Cultura (2007-2013) - Attuazione delle azioni del programma: progetti di cooperazione pluriennali; misure di cooperazione; azioni speciali (paesi terzi); sostegno agli organismi attivi a livello europeo nel campo della cultura - Bando 2011

FONTE

SCADENZA

C204/7 del 28/07/2010

15 novembre 2012

Dicembre 2012 BANDO Programma di apprendimento permanente (LLP) Invito a presentare proposte 2013 — EAC/S07/12 Programma di apprendimento permanente (LLP)

FONTE

SCADENZA

C 232/04 del 3/08/2012

2012/12/03

Gennaio 2013 BANDO VII Programma Quadro Invito a presentare proposte nell'ambito del programma specifico «Cooperazione»: Tecnologie dell’informazione e della comunicazione FET Open Xtrack - FP7-ICT-2013-X

FONTE

SCADENZA

GUUE C 276 del 13/09/2012

29/01/12

Aprile 2013 BANDO VII Programma Quadro Invito a presentare proposte nell'ambito del programma specifico «Cooperazione»: Tecnologie dell’informazione e della comunicazione — FP7-ICT-2013-11

FONTE

SCADENZA

GUUE C 281 del 18/09/2012

16/04/13

Settembre 2013 BANDO Modifica delle date limite dell'invito aperto e permanente a presentare proposte nell'ambito del programma di ricerca del fondo di ricerca carbone e acciaio a norma dell'articolo 25 della decisione 2008/376/CE del Consiglio per gli anni 2012 e 2013 Europa Europa& &Mediterraneo Mediterraneon.n.38 448del 45 46 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 9 10 11 12 13 15 16 17 18 19 20 21 22 23 245del 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 del 16/11/11 23/11/11 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 19/06/12 22/02/12 21/12/11 30/08/12

FONTE

SCADENZA

GUUE C 281 del 24/09/11

17 settembre 2013

Pagina 19


Programmi comunitari 2007-2013 Apprendimento permanente Programma d'azione nel campo dell'apprendimento permanente - DECISIONE n. 1720/2006/ CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006. CIP - Programma quadro per la competitività e l'innovazione. Decisione n. 1639/2006/CE del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma quadro per la competitività e l'innovazione (2007-2013) CIP. Europa per i cittadini DECISIONE N. 1904/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 12 dicembre 2006 che istituisce, per il periodo 2007-2013, il programma «Europa per i cittadini» mirante a promuovere la cittadinanza europea attiva Gioventù in azione 2007-2013 Programma «Gioventù in azione» per il periodo 2007-2013 - DECISIONE N. 1719/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Marco Polo II Regolamento n. 1692/2006 che istituisce il secondo programma «Marco Polo» relativo alla concessione di contributi finanziari comunitari per migliorare le prestazioni ambientali del sistema di trasporto merci («Marco Polo II») e abroga il regolamento (CE) n. 1382/2003. MEDIA 2007 Programma di sostegno al settore audiovisivo europeo MEDIA 2007 - DECISIONE N. 1718/2006/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 novembre 2006 Progress DECISIONE n. 1672/2006/CE PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 24 ottobre 2006 che istituisce un programma comunitario per l'occupazione e la solidarietà sociale — Progress. Programma di lavoro 2008 del 7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione e del /° P.Q. Euratom

GUUE 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 310 del 9 novembre 2006

GUUE L378 del 27 dicembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 328 del 24 novembre 2006

GUUE L 327 del 24 novembre 2006

GUUE L 315 del 15 novembre 2006

GUUE C 288 del 30 novembre 2007

7° Programma Quadro CE di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

GUUE C 290 del 04 dicembre 2007

Programma “Gioventù in azione” 2007-2013- Pubblicazione della Guida al programma valida dal 1° gennaio 2008

GUUE C 304 del 15 dicembre 2007

Programma Operativo “Mediterraneo” 2007-2013

Www.programmemed.eu

Programma Media Mundus COM 892 del 09/01/09

L'elenco di tutti gli inviti é disponibile alla nostra pagina web http://www.carrefoursicilia.it/tabella-ordina/pronosca.htm Europa & Mediterraneo n. 38 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 20


Regolamenti della Commissione Europea Decisione di esecuzione della Commissione, dell’8 agosto 2012, recante modifica della decisione 2002/253/CE che stabilisce la definizione dei casi ai fini della dichiarazione delle malattie trasmissibili alla rete di sorveglianza comunitaria istituita ai sensi della decisione n. 2119/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio [notificata con il numero C(2012) 5538 GUUE L 262 del 27/09/12 Decisione n. 3/2012 del Comitato degli ambasciatori ACP-UE, del 13 settembre 2012, relativa alla riassegnazione di una parte delle risorse non assegnate del 10o Fondo europeo di sviluppo (FES) alla cooperazione intra-ACP GUUE L 259 del 27/09/12 Regolamento delegato (UE) n. 880/2012 della Commissione, del 28 giugno 2012, che completa il regolamento (CE) n. 1234/2007 per quanto riguarda la cooperazione transnazionale e i negoziati contrattuali delle organizzazioni di produttori nel settore del latte e dei prodotti lattierocaseari GUUE L 263 del 28/09/12 Decisione n. 528/2012/UE del Consiglio, del 24 settembre 2012, che modifica la decisione 2001/822/CE relativa all’associazione dei paesi e territori d’oltremare alla Comunità europea («decisione sull’associazione d’oltremare») GUUE L 264 del 29/09/12 Regolamento di esecuzione (UE) n. 872/2012 della Commissione, del 1o ottobre 2012, che adotta l'elenco di sostanze aromatizzanti di cui al regolamento (CE) n. 2232/96 del Parlamento europeo e del Consiglio, lo inserisce nell'allegato I del regolamento (CE) n. 1334/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio e abroga il regolamento (CE) n. 1565/2000 della Commissione e la decisione 1999/217/CE della Commissione GUUE L 267 del 02/10/12 Decisione del Consiglio, del 24 settembre 2012, relativa alla posizione che l’Unione europea deve adottare in sede di comitato misto UE-ICAO riguardo alla decisione relativa all’adozione di un allegato sulla protezione della navigazione aerea del memorandum di cooperazione tra l’Unione europea e l’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile che stabilisce un quadro di cooperazione rafforzata GUUE L 266 del 02/10/12

Settimanale dell’Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Occidentale Direttore responsabile: Angelo Meli. Redazione: Maria Rita Sgammeglia – Maria Oliveri - Desiree Ragazzi — Marco Tornambè – Gianluca D’Alia – Simona Chines – Rosaria Modica – Maria Tuzzo — Dario Cirrincione Iscrizione Tribunale di Palermo n. 26 del 20/21.10.1998 — Stampato in proprio Sede legale: via Principe di Villafranca, 50 - 90141 – Palermo Studenti e gruppi superiori a n. 4 persone, devono prenotare e concordare giorno e orario della visita telefonando al n. 091-335081

Tel. 091/335081 Fax. 091/582455. Indirizzo e-mail: carrefoursic@hotmail.com Sito Internet: www.carrefoursicilia.itn. verde 00800 67891011 servizio La tua Europa http://europa.eu/youreurope Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00 Si ringraziano per la disponibilità i Carrefour Italiani. La riproduzione delle notizie è possibile solo se viene citata la fonte Europa & Mediterraneo n. 38 44del 45 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 10 11 12 13 19 20 21 23 25 26 27 31 32-33 34 35 del22/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 del 16/11/11 23/11/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 21


PROVVEDIMENTI FAUNISTICO -VENATORIE AGRICOLTURA E FORESTALE AGOSTO SETTEMBRE 2012

GRADUATORIA DEFINITIVA MISURA 123 – III^ SOTTOFASE

L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari ha pubblicato L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 33 del 10.08.2012, n.34 del e Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficia17.08.2012 ,n.36 del 24.08.2012 , N.37 del 31.08.2012, n.39 del 14.09.2012 e le della Regione Siciliana n. 39 del 14.09.2012, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha pubblicato sulla il decreto 11.07.2012 inerente la graduatoria ed Gazzetta Ufficiale della repubblica Italiana n.dei diversi provvedimenti in mateelenchi definitivi delle domande di aiuto ammisria. Comunicato relativo al calendario venatorio 2012/2013. Trasferimento della sibili, non ricevibili e non ammissibili presentate titolarità di un allevamento di fauna selvatica a scopo alimentare sito nel comuai sensi del bando della misura ne di Santa Cristina Gela (PA), nella Contrada Piano Agliastro (decreto 123”Accrescimento del valore aggiunto del setto17.07.2012). Nomina dei componenti dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale re agricolo e forestale – azioni B e C del PSR della Sicilia ( Presidenza). Iscrizione nel registro delle persone giuridiche priva- Sicilia 2007/2013 – III^ Sottofase (bando pubblite della modifica statutaria dell’associazione GAL – Gruppo di Azione Locale cato sulla GURS n.61 del 31.12.2009). Nebrodi Plus, con sede legale in Sant’Agata Militello(ME) e sede operativa in Tortorici (ME). Campagna vendemmiale 2012/2013. Calendario venatorio 2012/2013. Calendario venatorio 2012/2013 – Esercizio dell’ attività venatoria nei siti della Rete Natura 2000. Protocollo d’intesa tra l’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari, Dipartimento regionale degli Interventi Strutturali per l’Agricoltura e l’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente, Dipartimento regionale dell’Ambiente, per la semplificazione delle procedure per il rilascio delle autorizzazioni ai sensi della Valutazione di Incidenza di cui all’articolo 5 del D.P.R. n.357/97 e successive modifiche ed integrazioni e del D.A. 30.03.2007 dell’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente sugli interventi finanziati con il Programma di Sviluppo Rurale Sicilia 2007/2013 in attuazione del Regolamento CE n.1698/2005. Nomina del Commissario liquidatore del Consorzio Agrario Interprovinciale Catania- Messina. Nomina Ratifica della nomina del Commissario liquidatore del Consorzio Agrario Interprovinciale Catania- Messina. Proroga del termine di presentazione delle domande di agevolazione del Piano di sviluppo di filiera (Assessorato Regionale delle Attività produttive). Integrazione asll’avviso pubblico per l’acquisizione di proposte finalizzate alla predisposizione del programma di promozione dei siciliani per l’anno 2012 (Assessorato regionale delle Attività Produttive). Revoca del riconoscimento quale acquirente di latte bovino alla ditta Alimentari Provenzano srl, con sede in Giardinello(PA). Riconoscimento quale acquirente di latte bovino alla ditta Rinaldi snc di Rinaldi Francesco & C., con sede in Castel di Lucio (ME). Provvedimenti concernenti autorizzazioni all’uso agronomico di fanghi stabilizzati essiccati e palpabili, Cantine Settesoli sca, con sede in Menfi (AG), sui terreni siti nel comune di Castelvetrano (TP), nel comune di Menfi (TP).

AUTORIZZAZIONE ATTIVITA’ CONTROLLO IMPORTAZIONE PRODOTTI AGRICOLI VEGETALI DA PAESI TERZI Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 228 del 29.09.2012, il decreto 17.09.2012, inerente la società “VALORITALIA srl” ad effettuare attività di controllo sugli operatori che producono, preparano, immagazzinano o importano da un paese terzo i prodotti agricoli vegetali ai sensi del Regolamento CE 834/2007 .

CIRCOLARE AGEA ACIU N.367 – DOMANDA UNICA 2012 PAGAMENTO ANTICIPATO

INDIVIDUAZIONE POLIZZE FINANZIABILI Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 221 del 21.09.2012, il decreto 25.07.2012 inerente l’individuazione delle tipologie di polizze finanziabili ai sensi del decreto legislativo n.102/04 e s.m.i. – anno 2010 e schema della domanda di aiuto.

L’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) ha pubblicato sul proprio sito del 10.09.2012 , la circolare prot . n. ACIU 2012.367, inerente la domanda unica 2012 – pagamento anticipato per i regimi di sostegno degli aiuti diretti di cui allegato I del Regolamento CE n.73/2009.

CIRCOLARE - AGEA DGU.N.888 – SETTORE VITIVINICOLO – SCHEDARIO VITICOLO L’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) ha pubblicato sul proprio sito del 27.09.2012, la circolare prot .n.AGEA.DGU. 2012.808, inerente lo schedario viticolo – Idoneità alla produzione di uve DO/IG – Disciplinari di produzione vini DO/IG.

PROROGA BANDO– MISURA 323 – AZIONI A e B – GAL LE TERRE DELL’ETNA e DELL’ALCANTARA Il GAL LE TERRE DELL’ETNA e DELL’ALCANTARA ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 39 del 14.09. 2012, il comunicato inerente il PSR SICILIA 2007/2013 – Asse 4 “Attuazione dell’approccio LEADER” - misura 413 “Attuazione di strategie di sviluppo locale – Qualità della vita/diversificazione” – PSL “ Le terre dell’Etna e dell’Alcantara” – Avviso di riapertura dei termini di scadenza del bando afferente alla misura 323, Azioni A e B. Per le modalità di presentazione de lle domande si rimanda a quanto previsto da ciascuno dei bandi e dalle manifestazioni d’interesse sopra indicati.

ADOZIONE MISURE TECNICHE PIANI GESTIONE LOCALI Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.211 del 10. 09.2012 , il decreto 30.08.2012, inerente la adozione delle misure tecniche contenute nei Piani di gestione locali inerenti la Regione Siciliana Europa & Mediterraneo n. 38 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 22


DISPOSIZIONI GESTIONE INFORMATIZZATA PRODUZIONE VEGETALE, ZOOTECNICA E ACQUACOLTURA

MODALITA’ E PROCEDURE CONCESSIONE CONTRIBUTI CONTO CAPITALE IMPRESE AGRICOLE SOCIE COOPERATIVE O SOCIETA’ CAPITALI

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 39 del n. 227 del 28.09.2012, il decreto 09.08.2012, inerente le 14.09.2012, il decreto 10.08.2012 inerente le modalità e procedure disposizioni per la gestiuone informatizzata dei programmi per la concessione dei contributi in conto capitale alle imprese agriannuali di produzione vegetale, zootecnica, d’acquacoltura, cole socie di cooperative o di società di capitali (bando pubblicato delle preparazioni e delle importazioni con metodo biologico sulla GURS n.50 del 02.12.2011, S.O. n.49). e per la gestione informatizzata del documento giustificativo e del certificato di conformità ai sensi del regolamento CE PROROGA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE – n.834 del Consiglio del 28.06.2007 e successive modifiche MISURA 323 AZIONI A e B – GAL ELIMOS ed integrazioni . Il GAL ELIMOS ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.39 del 14.09.2012, il comunicato inerente il PSR SIDEFINIZIONE PROCEDIMENTO MISURE CILIA 2007/2013 – Asse 4 “Attuazione dell’approccio LEADER” misura 413 “Attuazione di strategie di sviluppo locale – Qualità delTECNICHE PIANI GESTIONE LOCALI Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha la vita/diversificazione” – PSL “ La terra degli Elimi” – Avviso di pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana concessione di una proroga per la scadenza della manifestazione n.211 del 10. 09.2012 , il decreto 27.08.2012, inerente la d’interesse afferenti alla misura 323, azioni A e B. Per le modalità definizione del procedimento e dei limiti per l’ adozione delle di presentazione delle domande si rimanda a quanto previsto da misure tecniche contenute nei Piani di gestione locali. ciascuno dei bandi e dalle manifestazioni d’interesse sopra indicati.

MANUALE PROCEDURE CONTROLLI IN LOCO MISURE A INVESTIMENTO L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.41 del 28.09.2012 , il decreto 12.07.2012, inerente il manuale delle procedure dei controlli in loco sulle misure a investimento. PSR Sicilia 2007/2013.

FONDO REGIONALE MONTAGNA -GRADUATORIA DEFINITIVA - AMBITO 2 L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 41 del 28.09.2012, il decreto 31.07.2012 inerente il Fondo regionale per la montagna - graduatoria definitiva – programma di spesa dell’Ambito 2.

COMUNICATO PROROGA TERMINI PRESENTAZIONE ISTANZE PUBBLIC CALL L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 41 del 28.09.2012, il comunicato inerente la proroga dei termini per la presentazione delle istanze relative al pubblic call per la selezione dei beneficiari di cui alla legge regionale n.25 del 24.11.2011, articolo 10, comma 1 (erogazione di aiuti alle persone giuridiche costituite in forma societaria o consortile per l’esercizio di attività di vendita diretta su aree private o in concessione).

PROROGA TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE AIUTO COMPARTO AGRUMICOLO L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 41 del 28.09.2012, il comunicato inerente l’avviso pubblico 2012- Regolamento CE n.1698/05 Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 – Investimenti aziendali nel comparto agrumicolo – dotazione aggiuntive alla misura 121 del PSR Sicilia 2007/2013 – Proroga del termine di presentazione di aiuto, al 19.11.2012.

PUBBLICAZIONE ELENCO PARTECIPANTI PROGRAMMA STUDY VISIT L’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 41 del 28.09.2012, il comunicato inerente il PSR Sicilia 2007/2013 misura 111 “Interventi di formazione professionale e azioni d’informazione” – Azione 2 informazione – pubblicazione elenco potenziali partecipanti al programma di Study Visit.

PROROGA TERMINI BANDO MISURA 312 – AZIONI A , C e D

GAL ELORO

Il GAL ELORO ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 41 del 28.09.2012, il comunicato inerente il PSR SICILIA 2007/2013 – Asse 4 “Attuazione dell’approccio LEADER” - misura 413 “Attuazione di strategie di sviluppo locale – Qualità della vita/diversificazione” – PSL “ Eloro” – Avviso di concessione di proroga della scadenza pubblicazione del bando afferente la misura 312, Azioni A, C e D , . Le domande dovranno essere presentate il 05.10.2012. Per le modalità di presentazione delle domande si rimanda a quanto previsto dal bando. Pagine a cura della S.O.A.T. 74 Alcamo – Distretto di Trapani Via delle Magnolie, 7 Alcamo 91011 soat.alcamo@regione.sicilia.it Europa & Mediterraneo n. 38 46del 47 48 49-50 1 2 3 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 25 26 27 28 29 30 31 32-33 34 35 36 37 del29/02/12 05/01/12 11/01/12 18/01/12 01/02/12 08/02/12 15/02/12 22/02/12 del 30/11/11 07/12/11 06/12/11 14/12/11 07/03/12 14/03/12 21/03/12 28/03/12 04/04/12 12/04/12 18/04/12 27/04/12 02/05/12 11/05/12 16/05/12 23/05/12 22/05/12 29/05/12 06/06/12 19/06/12 27/06/12 04/07/12 11/07/12 18/07/12 24/07/12 02/08/12 01/08/12 06/09/12 12/09/12 18/09/12 26/09/12 03/10/12 21/12/11 30/08/12

Pagina 23

Europa Mediterraneo n 38-2012  

settimanale dell'Euromed Carrefour Sicilia, antenna d'informazione Europe Direct, sui programmi e bandi dell'UE

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you