Issuu on Google+

Brand oriented, design driven.

I


Indice 1.

Chi

2.

Come

3.

Brand Governance

4.

Corporate Design

5.

Editorial Design

6.

Packaging Design

7.

Space Design


1.

Chi


Design come comunicazione.

Since 1986.

Carmi e Ubertis nasce dall’esperienza di Elio Carmi e Alessandro Ubertis maturata in oltre vent’anni di collaborazione operando per società e brand nazionali e internazionali. Carmi e Ubertis è una società specializzata nella creazione e nella gestione dell’immagine di marca. Usa buon senso, spirito propositivo, professionalità e creatività. Costruisce sistemi di comunicazione: coerenti in ogni loro espressione; differenzianti e distintivi rispetto ai competitors della marca; rilevanti per i prospects.

Company profile / Chi

4


ELIO CARMI

Designer e Direttore Creativo in Carmi & Ubertis, Milano. Elio Carmi nasce a Casale Monferrato l’8 settembre 1952. Diplomato in Grafica presso l’Istituto Statale d’Arte di Monza. Corsi in Visual e Industrial Design alla Scuola Politecnica di Design. Partecipa a seminari specialistici di ergonomia, semiologia, cromatologia. Nel 1972 realizza il suo primo progetto di grafica e comunicazione integrata. Da allora ha realizzato progetti di Graphic Design, Industrial Design, Exhibition Design e Interior Design per clienti locali, nazionali e internazionali. Oggi gli interventi che conduce si fondano sulla Design Strategy, intesa come modello per governare organicamente e rigorosamente i processi di Branding. Dal 1986 è Direttore Creativo della società da lui fondata con Alessandro Ubertis: Carmi e Ubertis Srl. Ha insegnato in istituti scolastici pubblici e privati. Attualmente è docente incaricato al Politecnico di Milano nel corso di laurea in Disegno Industriale. S’interessa di marketing territoriale e di promozione culturale per il Monferrato Casalese, promuovendo e curando in particolare le attività culturali della Comunità Ebraica di Casale Monferrato. È socio ADI, BEDA e AIAP dal 1975.

“Disegnare per la produzione, dedicare da subito, dall’idea, la creatività al destinatario, a chi vedrà, toccherà, utilizzerà quell’oggetto: questo è per me fare design”.

Company profile / Chi

5


Alessandro Ubertis

Amministratore Delegato e Direttore Clienti. Alessandro Ubertis nasce a Casale Monferrato il 14 giugno 1953. Studi classici presso il Collegio Gallio di Como. Laurea in Giurisprudenza all’Università di Pavia e diplomi in marketing e pubblicità. Lavora in comunicazione dal 1978 con esperienze presso Publitalia, Pick Up Piemonte, Saal Comunicazione e Dolci Advertising, a Torino. Nel 1986 a Casale Monferrato fonda con Elio Carmi Carmi e Ubertis Associati. Nel 1999 Carmi e Ubertis entra nel Gruppo Publicis, e Alessandro Ubertis è Chief Executive Officer della società. Nel 2002 apre la sede romana di Carmi e Ubertis. Tiene corsi e master di branding e comunicazione presso le principali università italiane. È socio fondatore e consigliere nazionale UNICOM.

“ La brand deve parlare il linguaggio del consumatore. O meglio ancora: deve essere così affascinante da rendere il consumatore interessato ad acquistare il suo linguaggio”.

Company profile / Chi

6


Carlo Aliverti

Partner e Responsabile dell’area Packaging. Carlo Aliverti nasce a Como il 24 gennaio 1963. Partner e Responsabile della divisione Packaging e Consumer Branding in Carmi e Ubertis, Milano. Dopo il diploma alla Nova Comum International Business School ed il master in comunicazione “ASSAP” (Associazione Italiana Agenzie di Pubblicità), esordisce nel 1986 in Young & Rubicam nel ruolo di account executive. Dal 1990 al 1998 è in Gio Rossi Associati, azienda leader in Italia nel brand e packaging design. Negli otto anni di collaborazione, il fatturato aziendale triplica e Aliverti passa dal ruolo di account executive a quello di socio e direttore del servizio clienti. Nel 1998 entra in qualità di partner e direttore della divisione consumer branding in FutureBrand, tra i principali network mondiali del settore. Tra il 2003 e il 2007 è in Robilant Associati, dove nel ruolo di direttore sviluppo, contribuisce a farle conquistare la leadership italiana nel brand e packaging design. E’ responsabile italiano del PDA (Pan European Brand Design Association) e presidente di giuria del Gran Prix del Design Italiano dal 1998 al 2002. Ha tenuto “lectures” sul brand e packaging design nelle seguenti istituzioni: Università Bocconi, Politecnico del Design, Naba, Istituto Europeo del Design, IULM.

“ Ancora prima del gusto, anticipare il piacere, stimolare i sensi, catturare con la vista, per costruire i veri valori di marca. Non semplici pack, ma oggetti comunicanti”.

Company profile / Chi

7


Professionisti selezionati per capacitĂ , talento ed entusiasmo. Scelti per competenza e dedizione al progetto.

3 Managing Directors 3 Design Director 7 Designer 1 Senior Copywriter 3 Strategic Planner 1 Account 1 Office Manager 1 Financial Manager

Noi crediamo.

Crediamo nel valore di ogni investimento. Deve generare un frutto. Crediamo nella creatività senza tempo. E’ una risorsa da non sprecare. Crediamo nella potenza del simbolo. E nel valore della sintesi. Crediamo nelle idee buone. Quelle che servono. Crediamo nel nostro lavoro. Lo facciamo con passione.

Company profile / Chi

8


ABBIAMO LAVORATO PER

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

ACIMALL ACIMGA ACTIVA AGNONA AGV ALEMAGNA ALESSIA ALETTI BANCA ALIAS ALLEA ALLEANZA ALPINA ALTROCONSUMO AMBROSETTI AMICA CHIPS ANDRÈ MAURICE ANFASS ANTICA ERBORISTERIA ANTICA GELATERIA DEL CORSO APEROL ART BOOK ASKOLL ATM MILANO AUTAN AXA ASSICURAZIONI BACI PERUGINA BANCO DESIO RICCADONNA BARBERO 1891 BAYGON BELFORTE BICOCCA UNIVERSITÀ BOCCONI BOCK BIRRA BORSA ITALIANA BUSINESS MEDIA 24 ORE CAMPAGNOLO CARLO DEL CLAT CARLSBERG CCIAA ALESSANDRIA CCIAA MILANO CERUTTI OMG

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

CIPSTER CLARIMA BANCA CLUB MED COSWELL COBRA AUTOMOTIVE TECHNOLOGIES COIN COMUNE DI MILANO CORRAINI EDITORE DAINESE DENIVIT DOBRAVODA ENÌA ENIT ESSSE CAFFÈ EUROSAT FAMIGLIA CRISTIANA FANTA FAUSTO LUPETTI EDITORE FERRERO ITALIA FLOU FORMAZIONE 24 ORE FRED PERRY FRESCO BLU FUJITZU FUTURIS GALBANI GEMEAZ COUSIN GENOVA PARCHEGGI GIORGIO VISCONTI GIUFRÈ EDITORE GREY WORLDVIDE GROUP GRUPPO 24 ORE GRUPPO ACCORNERO GRUPPO BANCO POPOLARE GUCCI HENKELL ITALIA HERNO HOME CONNEXION IL GIORNALINO IL MONGETTO IMPERATORE IMPREGILO

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

INFIL INTESA BANCA IPSOA ISOIL ISTAT JOHNSON KERASTEASE KLERKX ARTE LA CREMERIA LA VENARIA REALE LATTE ALA LATTE ORO LINDT LUXOTTICA GROUP MAC GROUP MAINA MANGIAROTTI GIOIELLI MARK UP MICAMOCA MONINI MOTTA MULLER MUSEO LUZZATI NESCAFÈ NEUTROMED NEWTON INNOVATION NILIT NUNCAS OLTER ZENITH OPTIMEDIA OROMARE ORZORO PARMALAT PERFECT PERNIGOTTI PERUGINA PLUSDESIGN PORETTI PROVINCIA DI MILANO PUBLICIS GROUP QUATTROCCHIO RADIOCOR RAID

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

RE CARLO REED EXIBITION REGIONE LOMBARDIA REGIONE PIEMONTE RICCADONNA RIRI VIGNOLA RISTOMAT ROSSINI SAATCHI & SAATCHI SAECO SAIWA SALVATORE ALA SANPAOLO IMI SIA-SSB SKIRA SERMETRA SISAL SISTAN SOREMARTEC STUDIO GUASTALLA SWISSCOM TARTUFONE TDR TEATRO DI ALESSANDRIA TICKET RESTAURANT TORO ASSICURAZIONI TRIENNALE DI MILANO TUBORG UNICOM UNICREDIT BANCA UNIQUES US ROAD VALENTINO FASHION GROUP VALSOIA VESTIUM OFFICINA VISCONTI VISMARA VITASOIA WALL STREET INSTITUTE XILEXPO ZERO DISEGNO ZIP CODE

Company profile / Chi

9


25 anni di esperienza nel mercato del branding. Competenza e visione a 360° su tutte le attività riguardanti il design e la comunicazione design oriented. Visione e creatività nella costruzione e nello sviluppo della marca. Rigore e coerenza nella sua applicazione. Disponibilità delle persone e affidabilità del servizio. Buon senso.

“Fare Branding Design Oriented, non è fare belle forme, ma tradurre i valori in buone forme, che li comunichino”. Company profile / Chi

10


Company profile / Chi

11


2.

Come


Costruire performances di marca tangibili e concrete per ottimizzare il R.O.I. dell’impresa. Creare un design transnazionale con radici italiane.

Vision

Affiancare l’impresa nel processo di valorizzazione della marca.

Mission

Buonsenso.

Essence

Company profile / Come

14


Analisi, azione, verifica. Consulenza tattica e strategica per il governo del brandnel suo quotidianoper un accrescimento continuo del suo valore.

Consulenza tattica e strategica per il governo della brand nel suo quotidiano con l’obiettivo di accrescere continuamente il suo valore.

Assistenza ed eventuale Definizione del concetto coordinamento nella fase creativo, sviluppo del di produzione. design concept analisi della estendibilità al set di base delle setapplicazioni e coordinamento in tuttele espressioni del progetto.

Assistenza ed eventuale coordinamento nella fase di produzione.

Definizione del concetto creativo e sviluppo del design concept; analisi della loro declinabilità nelle diverse applicazioni e coordinamento di tutte le espressioni del progetto.

Sviluppo del nuovo posizionamento, dei nuovi valori e del “mondo” di domani della marca, definizione dei punti di contatto della marca più in linea con l’obiettivo strategico definito nel brief.

Sviluppo del posizionamento, dei valori e delle applicazioni di design della marca in relazione all’obiettivo strategico definito nel brief.

Analisi della marca del mercato, del contesto competitivo, del consumatore, dei documenti e delle ricerche, obiettivo: un quadro completo attuale della marca, del mondo di riferimento e del suo mercato.

Analisi della marca, del mercato, del contesto competitivo e del consumatore attraverso documenti e ricerche approfondite. Obiettivo: un quadro completo e attuale della marca, del suo mondo di riferimento e della sua collocazione nel mercato.

Introduzione al progetto, definizione del brief, delle competenze e degli ambiti, timing e analisi delle modalità di procedimento per ottimizzare il flusso di lavoro.

Induzione al progetto, definizione del brief, delle competenze e degli ambiti, timing, come procedere per ottimizzare il flusso di lavoro.

SET UP KICK OFF MEETING

FASE DI RICERCA ED ANALISI

FASE DI STRATEGIA

FASE DI CREATIVITÀ

CONSULENZA E COORDINAMENTO PRODUZIONE

BRAND GUARDIANSHIP

Un metodo di lavoro fatto di rigorosi passaggi sequenziali e verifiche continue.

Company profile / Come

15


Dai contenuti alla definizione dei segni. Analizzare valori, storia e posizionamento della brand rispetto a competitors, mondi di riferimento e target per definire la strategia globale di comunicazione.

Analysis and Audit Trend and Insight Brand Positioning Brand Equity Vision and Mission Brand Architecture Naming and Verbal Exploratory Consultancy

Brand Identity

Book Design

New Packaging Development

Retail and Environmental Design

Brand-Book

Magazine Design

Structural Design

POS and Merchandising

Format

Catalogue Design

Pack Design

Trade Show Design

Look&Feel

Literature Design

Pack Restyling

Fair and Exhibition Design

Typography and Calligraphy

Web Concept Design

Line-Extension and Stretching

Signage Systems

Brand Communication

Infographic Design

Special Editions

Industrial Design

Material and Printing Consultancy

Material and Printing Consultancy

Material and Printing Consultancy

Supplier Search and Consultancy

BRAND GOVERNANCE

Company profile / Come

16


Brand Governance.

CE

B R A NDING

GO VE

R NC

GO VE

N NA

NA

R

Ragionare sempre in termini di governo della marca a 360° operando specificatamente su ogni singolo ambito d’intervento; elaborare strategie solide costruite con tattiche che sappiano cogliere ogni occasione di comunicazione per informare, farsi conoscere, apprezzare e desiderare.

E

EDITORIAL DESIGN

B R A N DING

B R A N DING

CORPORATE DESIGN

DESIGN STRATEGY PACKAGING DESIGN

AN

N

R

N

AN

VE GO

CE

SPACE DESIGN

CE

B R A N DING

VE GO

R

Company profile / Come

17


Fare branding. Definire la strategia globale di comunicazione e trasformare la percezione della marca in un’esperienza chiara, differenziata e unica.

DESIGN © STRATEGY

• Analysis • • • • •

CORPORATE DESIGN

and Audit and Insight Brand Positioning Brand Equity Vision and Mission Brand Architecture Naming and Verbal Exploratory Consultancy

• Trend

• Brand

Identity

• Brand-Book • Format • Look&Feel • Typography

and Calligraphy Communication Material and Printing Consultancy

• Brand

BRAND GOVERNANCE

EDITORIAL DESIGN

• Book • • • • •

PACKAGING DESIGN

• New

Packaging Development Design Pack Design Pack Restyling Line-Extension and Stretching Special Editions Material and Printing Consultancy

• Structural • • • • •

SPACE DESIGN

Design Design Catalogue Design Literature Design Web Concept Design Infographic Design Material and Printing Consultancy

• Magazine

• New

Packaging Development Design Pack Design Pack Restyling Line-Extension and Stretching Special Editions Material and Printing Consultancy

• Structural • • • • •

• • • • • •

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

Interviste outdoor / indoor Climate Surveys Set-up e workshop relativi alla Brand e/o all’Impresa Analisi qualitativa dei macro-trend economici, culturali e sociali Analisi qualitativa dei trend di settore/ambito di riferimento della Brand Analisi qualitativa delle modalità di comunicazione della Brand Analisi dell’esistente e dello storico Analisi dei competitor e dei codici di settore Studio di Brand Naming Studio di Naming secondari e dei descriptor, pay-off, tag-line etc. Design del marchio e/o del logotype Design del sistema visivo coordinato Definizione dei codici cromatici Definizione dei rapporti sinestetici plurisensoriali Analisi dell’esistente e dello storico Analisi della linea editoriale Analisi dei competitor e dei codici di settore Pre-progetti di nuove linee editoriali Studio di Brand Naming Studio di Naming secondari e dei descriptor, pay-off, tag-line etc. Design dell’edizione singola Design dello Stile di Collana Analisi dell’esistente e dello storico Analisi dell’identità visiva dei competitor Identificazione delle caratteristiche salienti di prodotto Ricerca pre-progettuale di Pack innovativi Ricerca di nuove forme di prodotto (food e non-food) Design di forme e contenitori Studio dell’organizzazione interna del Pack Analisi dell’esistente e dello storico Consulenza sui tavoli di lavoro Aziendali Partnership o regia di team multidisciplinari Ricerca di mood e forme per la manifestazione della Brand Ricerca pre-progettuale di ambienti innovativi Ricerca pre-progettuale di “esperienza di Marca” Studio ergonomico degli ambienti Organizzazione funzionale e studio dei flussi

Company profile / Come

18


• • • • •

• • • • • • • • • • • • • • • • • • •

• • •

Definizione delle Guidelines visive Definizione dello Stile di Comunicazione della Brand Declinazione dello Stile di Marca sui diversi supporti e media Design di layout e template ad uso comunicazione e media Realizzazione del Brand Book d’Identità, contenente le Guidelines

Realizzazione di Brand Book con Guidelines editoriali Definizione di mood e Guidelines visive Design dei layout di pagina Design delle copertine Design di formattazione e delle componenti paratestuali Progettazione degli elementi di infografica Scelta dei formati di stampa

• • •

Design cartotecnico del Pack Design di contenitori secondari Design degli eventuali involucri secondari, interni ed esterni Design grafico delle illustrazioni Studio di Naming secondari e dei descriptor, pay-off, tag-line etc. Copywriting ed elaborazione dei testi Typography Design

• • •

Design e assistenza prototipi di accessori e Retrofit Design di oggetti POP e Espositori Design e assistenza prototipi per Insegne e Segnaletica Design e assistenza prototipi per Corner e Negozi Design e assistenza prototipi per Showroom e Temporary Shop

• • • •

• • • •

• • • • • •

Esplorazioni di pay-off, tag-line, descriptor per la Brand e/o l’Impresa Esplorazioni su codice linguistico e regole d’uso per la Brand e/o l’Impresa Consulenza di Brand Governance

Consulenza di Brand Governance

Consulenza sui materiali e sui supporti di stampa più idonei Consulenza di Brand Governance

Scelte di lettering e cromie Scelte di materiali e rilegatura Design degli eventuali involucri secondari, interni ed esterni Progetti di promozione ed eventi di lancio Coordinamento con la produzione Design di interfacce per il web e il multimedia Consulenza di Brand Governance

Definizione dei codici cromatici Definizione dei materiali Finalizzazione della forma interna ed esterna del Pack Declinazione del pack design su linee di prodotti Design di Pack per edizioni speciali Manuali e corollari d’accompagnamento al Pack Coordinamento con i processi produttivi di stampa

DESIGN STRATEGY

• •

CORPORATE DESIGN

Considerazioni di endorsement, Brand Architecture e Brand Portfolio Sviluppo del nuovo posizionamento e/o ri-posizionamento Elaborazione dei nuovi Brand Values Elaborazione o ridefinizione di Vision e Mission Aziendali Quadrato Semiotico Matrice Valoriale CEU Esplorazioni di Naming

EDITORIAL DESIGN

Design e assistenza prototipi per Convention e Exhibition Ricerca di sinestesie (vista, musica e suoni, odori, tatto) Scelta delle texture e delle cromie Scelta dei materiali Ricerca fornitori e coordinamento di produzione Consulenza di Brand Governance

PACKAGING DESIGN

• • •

Audit qualitativo sui plus e minus della comunicazione Analisi S.W.O.T. della Brand Analisi dei Competitor Audit qualitativo sui valori e sui percepito della Brand e/o dell’Impresa Analisi del posizionamento rispetto ai Competititor Studio dei rapporti e delle gerarchie esistenti tra le diverse Brand detenute dall’Impresa

SPACE DESIGN

Company profile / Come

19


3.

Brand Governance


DAINESE

Azienda leader in Italia nel settore dell’abbigliamento sportivo e protettivo per moto e sci e main player in Europa, Asia e USA.

Company profile / Brand Governance / Dainese

22


Brand Governance Area

L’uso del marchio Dainese e del logotipo è organizzato seguendo canoni precisi. La differenziazione di segmento di mercato richiede una pari attenzione anche nell’uso dei segni che definiscono la brand. La correttezza dell‘applicazione si intreccia con la comunicazione di prodotto, richiedendo di volta in volta un trattamento costantemente aggiornato.

Company profile / Brand Governance / Dainese

23


ALEMAGNA

All’inizio del ‘900 a Milano nascevano tante piccole realtà produttive in tutti i settori. La città le sosteneva con impegno e grande generosità. Alemagna incarnava proprio questa filosofia positiva. Oggi il marchio storico dell’imprenditoria dolciaria del ‘900, viene rilanciato da Bauli. Alemagna torna a dar voce ai gusti e alle tendenze di qualità e attenzione alle buone tradizioni che percorrono tutta l’Italia. Con un nuovo posizionamento di Brand, costruendo una nuova Design Identity e un nuovo system di Pack Design.

Company profile / Brand Governance / Motta

24


Brand Governance Area

Alemagna torna a dar voce ai gusti e alle tendenze di qualità e attenzione alle buone tradizioni che percorrono tutta l’Italia. Con un nuovo posizionamento di Brand, una nuova Design Identity e un nuovo system di Pack Design.

Company profile / Brand Governance / Motta

25


FESTIVAL dell’ENERGIA

Al suo terzo anno di vita, il Festival dell’Energia si consolida come il più importante appuntamento a livello nazionale dedicato alle tematiche energetiche. Un week end interamente dedicato all’evento durante il quale Lecce, sede della manifestazione, si ricopre dei colori dell’immagine del Festival. Carmi e Ubertis Milano ha curato lo sviluppo a 360° della comunicazione dell’evento: dall’identità visiva al format di comunicazione, dall’advertising agli allestimenti, dai supporti multimediali agli stampati.

IN

T

SAB ATO 22/ 05

PO

1

er Gira

2

LIVE L’ep— eg DA S i eDiZiOne

3

ribu ti ed itor iali, appr ofon RgiA dime nti e del C MCC inte , Ant sità di SeRv on rvis del M Camerin io Speranz e o, Cor iniste a, te a de rado appr ro de ll’Uni

mi

7

t ia.i v rg ne ia.t lle erg lde en tiva ldell es w.f stiva ww w.fe ww

DO ME NIC A2 3/0 5

T pa ”

L’E NE RG IA

7

www .e www nergias p .f www estivalde iegata.it .festi valde llenergia .i llene rgia.t t v 5

ro

Un , gio rna un libro ’ide list con , sar a com un autore a La Ga del clim à la pol ple app roc libr zzetta e con atici. itica ta e o sis cio osc EcoEu europe tem divulg “EcoE del Me all’ ela ica zzo ativ uro rop a com bor itiva, azi pre a col per l’ensu qua o che pa” (Eg giorno un i, sen one sen ma con ea , erg le za di azi tando insom ia sia sta sen Editorincont e tra ra e) las oni mi le tap ma la lot ta, quate di co far cia un si re rate pe che a lac ta ai Ja ncer di dis e alla han un cam le sia zz to bia e qua a bo L’o cut il per ere definiz no por inform menti le di jaz a di ssan mio le que ion tat ativ o ov Giar mo z, bos Ton a stio e deg i a di dino ni più li obi Ca vement san Melillo str to ova . o, rip Su mi spi ettivi ni , tro è un o nos me per pro giardi rop l palco pic e. one lil tag l’ar alismo corso oni no”, lo sta in cuii suoni tista, , we mu sic nar st acc e Orq : voc ran la mu i col om coa ale ues sic ori del pag st e intens e, chi te. a sos tra nat new o tar Sin : aco fatto tien suo ult o da fon violon ra acu Est ust e la ica im cel voc o alb ela De ic do lo (Ac stica Pa e, un um ran cad ica “Il à) em e ver ia del a Tea tro alla Sca la,

3

st er

Co o de sa sce acc ll’ac rac ndesse adrebb qu 7 edu conto più e se a sc del cativo di Lau una gocdal rub om pa l’O l’acqua per ra Wa cia ine rs ro avv e me Blu e alle icin lter, d’acqutto del a die . L’even buo are utilizz a? la nos Lo ma ne i gio a coi to è pen pra van un app spettatra cuc nvo i spe ssi col ina l’a sat lge tta roccio o, tra non o che mb un tor pub per ragposson i all’ giocos tto ient blic uso o ed dal al o di azzi delo con ista trib razion sce ogn ale i età le scu uire Pe ttico”. , Unive sc a ole r . 2 et rsi , Gio Na Anton ele salvar tico tà di rna zio me cam nal io Sp list nta e Ca ri me a Eco con biamee per eranza rin o, sul radio, far sapevo nto la Fis , Pre e tem incont apo attenz lmentclimaticica del sident a cal le e ra “L’a ion e ste o ssa ittiche e a è im è cer AtmosfConso mb ien cap del non portan tam ere rzio tal far aci ent ista tà di futuro sen te, ma e un ed Idr Interu che e tra int ind a rea osfere nivers erv “i ca itar ent non volger ividui ltà; , o raz pos io int il e, e vu mb ion sono affidan societàerveni ln ale che re er iame dos dev e ab nt pra nuoce i a vis ono ili i gm tà clim atic re alla ioni “I cam o. e im at , co- , Dir nos im pat bia aut ett tra pa ici in che ti” menti ore ore tt ita i” sui possia(Bonon clim con Telera lia: ten cambia mo ia Un atici Vincen ma Ne in ev clim denze me definir iversi Italia: zo Art ws iden inc nti ded atiche del clim clim e il pri ty Pre evi ale del ont ze atic mo ss). denze, libr ra e agl a da icato , neg i in ver Il libr vul o aff impat all’ana i eve o Ita li ner ron ti fut lisi nti climultim lia, Rappo o di Ca abi ris dei i due ana ors tare eff uri lizz rto di stellarlità e bio e ett o che vari atici div idr set est secoli, a la var valuta i e i tra ers iche, i con si tor rem cre tro olt zio Art spo ità, le zonl’agric ti pro vano i che i. Un re alleiabilit ne ale, rti. à e cosoltura dotti nelle posson focus pro e le tier , la des dai condiz o ess par iezion cam e, gli i ion ere tico ert ific biame i di dov coi lare è ins nvo azi edi nti am one clim er già lti ent , i urb le for atic ani este, i: le , l’en la erg ia e

eu

IN

“e co

me

PO

pol ziosa bis ato è un ns um dei ogn dall’U o dei val itiche a idit ar di un à camintegr consumcom nione pun e me inc ti str che Pa i iar Eu bia ate e no ndo coo per agi e con ropea. ategic si parese, , di un il rdi un Pe i del te. live nat re a live a ma rché sis pia tem llo del e. Co no llo ppa i a ind l’az ncetti sistem tur risult a ati ust ione: che ico cap sia ria le o che si non , attravillare no di un par perdon ers e o ’ab li del o itaz l’ef ion fici e, è enz a da qui

il

co

L’a ci uto sp Co os me elettri te L’a uto si tra ca è re opp orm avr sfo mo cim ure la à anc rmerà ai il ne nos elio l las ora il Du un nostro tro pre futu sto cer ran em ric ruo “L’a te ro o? sen mo oa lo uto il tal ? pre cen do di te. che k sho nde tra spo Che le re sar pol nelle starci cosa à” w ver ver c’è (Eg rà e nel nostra nel ea) pre fut oltre? . sen uro gar vita tat age quo ? o il com tidian libr o di e un a

2

1

2

FO

2

4

4 4 4

È DA PP ER TU TTO. SC OP RILA .

O2

LT TE L’A 3 CA O ATO TT ON IDENBBLI SO 6 TR PRES EPU PA R DEL LA DEL

1

1

10 2

4

9

3

8

4 5 6 7 8

a rope e Eu ion iss mm Co

9 10

e mun e Co Lecc di

cura di

ia ovinc e Pr Lecc di

ov C ll’ ve si è pa vigionam Ambiente lini, Diret rdell’E to en . ne con pr rlato in du to e reti Di reti di re sa do rgia 2010 di e Lecc po qu Gavag ofessional incontri trasmissi e, ve esta ? ad ho ità e on nin, D terza nerd compe ha sa c, mod e iretto Giorn pu ì 21 M oltissi at nel di to tirar re editori tenza da erati m dal no a fredda aggio fuori ale di Diego battito sito uf i access , da Arman QE, ch i 2010 , rico fic gli es anno rd in prim il che stup rd e i enti ap iale, sia pe di se av ia rt m Te Tutta trex E i tra gi mpre pi era. La isce vene po l’I urop rna, Mas o tra gli al coinvolti ù al live di sitamen tir la e, Dom di cu talia è co simo sità de tr ata a città è og ndo calcar più af te lt Nicol i Gianni l lu en ea S ande energiafa ci an ic sc , do. La ni lavoro ura di man sì, immen inform azzi di o Villa che di nio, S inante quan at so cc te az pi C ve to en fa i ne oli, m tenzione io nt de si no freddo di gente ufatti artis patrim ni e trop a sem ei seco a bello o cerc a so onio che po sp chiare su Colombo ll’Univerli, tic pr no st ar e m teress prattutar B botton e di gu esso ologna rd della usava en i fatta co un te di Alp e al so i confer nea, e. re ar n Pianu la ergi m che de Di un que ne … vale caratt i. Chiarez legato al ma compl iq, dell’un più gran dare, in co le a guarda a lo stes ra Padan a. Nel za e le stan esso eristic ve du l de no nt re iv si m st re reazio erso em ntetic rare , a, a he de ze de ro Pae so disc ura de alizza cons ne nu poraiderav , il sole or se lla so co mosso to alla Li ll’aperitivo ità sono st i , città, per le cleare , quel ovun struiti e impo ano il br ate le i lo ch te co di rt ch tt ie N Taba da Repow eria Libe sui falsi o ante n mat i di te e gli se, le oi in pi E noi re miti rrima Egizi a parl . Come daù antico abbiamItalia non toni cotti gole, i ca a Mau lli e G.B. er: Carlo e pro- , nea, are di rgli na S Zo nelle ro cultur o la più abbiamo blico rizio Man rzoli, prot tagnaro, fornac li simi ba degli energia torto? D en no gr un co 20 ul da se a del mon ande conc ergia, m i. crucia a cavalc ni, hann agonisti in avide seco . Ma queg timi 50 an ntempora o a at mpre do. Fa siem en li lavo ni li tr a do la li del mon a attraver proposto e sc az us o de tt Lecc struiv ra al al le do de so e di qu avano en a di pers ione di ano co vano e tr pellini, ch i prosin l’infon gittimità ll’ener tutti i te pubon ergia. evita este aspo e che n le pi di m da rtav e nei Dia etre, nel te bilmente cose as E anco tezza di talune pr gia, ricono i più sum logare come ano e couna di mpo. al elettr ra: innova cune info eoccupaz scenfaceva mensi e io ic Davi zi no? one pi petrol a e sistem one e in rmazioni. ni e d ù alta ve Presi e Tabare io li usia e gas - a distribu stimenti, dente ll perc tiv au mo, e Nom i, riam isma molto hé per pr o, carbon to en Ener diritt te occupa , e dobbia odurre en e, gia i. Conse L’acqua è rcene – E mo necess ergia ur vi quan ntire l’acc ta e l’ene opa, futu ato ro es nel m più ampi so all’ene rgia è svil e a uppo on lennio do è un possibile rgia a un . a o di strate appena in degli obie popolazi parte tt iz gia gl on zioni obale iato. Per ivi per il m e sp fa social eciali pe che sapp rlo occo ilrr ia r e ed econ ogni terr inventar e una prog et e itorio omic a: ne e ogni soluLa Sap ti svilupp so at aper ienza che i da Enea no un es realtà tu empi e dall’ oi tutti” ra del diba abbiamo U nive pr e versità discussi ttito “Ene esentato rsità rg co in dell’A Cattolica n Pippo ia: un diri Ranci ss tto di di Mila Sarac ociazion de no ll’U ,R e Am eno de ici de osa Filip niSono lla Te pi solo ll’INAF. rra e ni alcune nate Paolo ne delle rend lle giorna rifles ere te si Festiv e approf leccesi, ri oni che so on fl al no po ed è un libro dire con essioni da nuov izione ri da sc . rivere i elemen Giova ti. edizio ni e gi ne ogge ovan tt is al Fe o di attenz simi sono st attrav ival. Que ioni e cure da sempr st ersa ta da ’anno, Le particolar e nel G ioco scolar cce è i Alla dell’O dell’en su cave esche im stata ha vi a second rde e pegn ideati ergia, m st a om at ne dend o quadru edizione Rover e condotti enti ludi lla Tombo e o diffi plicar , il C ci si. da tifi la ed co ch cile la vi e i part all for Pap Andre Sem ecip iam ta pre ai a Vico educativi er m ol to rist ato a se al Comita anti renspetta più pi e Pat re ri cc co ne zi tt ol lo teat llo Spa o o di pr lezionare to Scien i scom un nu rale era dirett og zi pars a o et Le In “Il ti o lo m a” ficam nova cce. zione da presen ero Dieci ente , a cura di mistero de ca nd i pr di ER ai impe ta id gnat Coca-Col ll’acqua S asse ature, ad ogetti se Chiostri re iva in percor E per le Te gn a. Sci le al ve sc en la co ate men tri cinque zionati su atini Cattu so sui ca uole supe ce la prop tim zi mbiam ra e osta riori, legati unicazio oni specia sono stat 60 il biam e li (per al tem ne e la enti cl Sequestro enti clim con un P di ae a il datt si atici de de viene imat della e ic in tati du in via di S ll’accesso ica) e altr sign, di cine aiuto”, i: quando CO2 : “Camla vi no di tutt rante il co luppo, so all’energ i due, prom ma scient n da men la tecnol ia ne no st nveg i” og i ossa ifi at Il Cal . no “E nale da EN co “Ciak, o la rasseg ia l for nerg i presendel C ia pa E el si na A : em pe un E e dall’ inem NER Ma se rs è enti diritt G a A pe at ne l’i o zione quest’atte d’Impres rchivio N IrA”, nnov traverso rò solo un azioa di Iv az per il nz D cu o ur io io i de ne an il Fe ne è no è rea. Festiv gl or st ufficia te la man in ambito stival so i collab ata rapp al, la nov mai una ife tradirese www lmente la stazione energeti stientata ità di qu sità; orazioni co. .inn ncia ès e ne gio Re glia Pu

ene peR iRgiA giOv Ani

nh

ef fi co cien ns um za en L’e ffic ar ene ien e me erGe sig rgeticoza ene nifi Gl tica rge mi io : co nu cativi, deline tica

DELL L—FEST ’ENE IVAL — RGIA a rZ te

pe

/ IN

en

Le vive parole ene re me d’ordi “pi rgia glio. ne del rin llol a ris e di nov Oltre III° pro parmi scienzabili, a divulgmillen i get to pero ene a” sul ricerc are nio son ato la con o rge rea ri tico web osc inquin lizz con del ca are , mobili bre l’EN enz are a sul me EA ser vi te mbia re tà sos doc presen le fon no all’ um l’u cnol me per int tenibil ent tan ti di di so pu oG nti ern o dei e e sulari su o la sez cl de rimed lit ia im ll’ vi gra l’in lampad ion at an io. o dei en nov e tta ici: idr il ca co e cie ativ ine ide li. Un so mb in o qu a ca cc ustibaiut Ca lezion rb s (ca ili o ando ttu on e ape ra ten la ica ttur foss e ) film uta da Seque rta ili a e se e ati, esp str sui tem qu le az pos o geo ert i dei es i ter tr ioni , tab del set logico cam o ello tor bia del ni e e e l’an me ma realizz idr nti clim ide ppe int ata con carbon atic era i ttiv l’au ica e del e. (CC la sili o di S), vid eo,

8

co

MO

, si

ee

n ec Se con non on do om per è sol alcun y: mo sul la rip o fon i esp dam ert to Po le em resa ent i, lo re ssi ci son am ission econom ale svilup pe per o pun i e r lo po un sul ica, la tut del a mao ele cam ind me tare sv ela le cle ipe Du ilu ran ggiore nti, anctutte biame nde am an le nos nto nte bie pp tec te la cau tel he del È pre tav clim mente ntale, nologi o tre a? ola car me es vista e dai ma rot te atic rca ond la tra to fin sulla o. È dav suoi lo è a ver duz anz rivo ver effett rà luz ion iar o i io, ion cos e sim “La presen che e ver ì? ult ind ane corsa tato il uco de o a. libr del no la Gre o di a en Eco nom y”.

L RGIA A V E — ESTI ’ EN ia F ELL rg a D ne at ciak

po

n, acc defi tive ent gli o ord ent ele e sul han o del nis diff nomicanel pro anc ce me qua o pol o. In ora att usione me ssimo ins no coi la tem chiara nti rav nte sig le impositico L’A ers di tec più dic ieme nvolto peratu me che nifi qui em pre la, o la Pa nologi avanza bre al tav dirett ra entnte l’ob cativi tare È presentat il cui rtners e a ti sta . Sta olo nel ament ro i iett vista o a Co Piano hip bassa nn ti Uniti, la Co e US 2°C, ivo A la tra pen d’azio Global emisso collab Cin nfe ren e duz hagen. ne rel e cos ion ora a e alt za Cina ion ativ titu e di ani ndo per ri Pa di e sim o alle ita lo esi dri la ult tec scorsode car ane nol a. ogi lug bonica eè lio sta a to

RE

/ IN RE ST MO Gr

2

do

Mo aG en rea lti han può ltà, que no par lat i fut essere llo sot o ott uri neg con tos di Co enu ozi sidera critto penhag di con ti: ati. da a dal ten So to un Copen en com un che l’altro ere l’in lato no alm terren hag e l’Ac en di un o Ca sieder , le tra nalzam cor eno fall ncu due com è un do ann tta eco im un

2

4 4

ST

FO

2

4

4

www .ene rgia spie gata .it

Un peR iFeStivA nnO L vARe

Company profile / Brand Governance / Festival dell’Energia

26


Brand Governance Area

Il concept del marchio parte dalla segreta bellezza dei numeri e traduce in elemento grafico dati e percentuali reali del mondo dell’energia. I tre cerchi concentrici rappresentano dati reali riferiti alla produzione di energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Company profile / Brand Governance / Festival dell’Energia

27


SIA SSB

Provider di soluzioni tecnologiche per il settore bancario e finanziario. Gruppo leader europeo

Company profile / Brand Governance / SIA-SSB

28


Brand Governance Area

L’applicazione della brand in tutto il materiale di comunicazione sottolinea la vicinanza all’utente specialistico del mondo finanziario mettendo sempre in rilievo visivamente gli elementi fondanti che costruiscono i valori di marca: flessibilità, rigore, aggiornamento tecnologico e servizio.

Company profile / Brand Governance / SIA-SSB

29


VIVIMI - TRIENNALE DI MILANO

Mostra curata per la Triennale in collaborazione con Comune, Camera di Commercio, Politecnico e Provincia di Milano e allestita tra il 16 maggio e il primo luglio 2007.

Company profile / Brand Governance / ViviMi

30


Brand Governance Area

Il cambiamento verso il contemporaneo dell’area metropolitana milanese, soggetto della mostra, è stato materializzato visivamente in una brand poi declinata in ogni singola applicazione e nell’allestimento che ha riunito i diversi temi della mostra in un coerente sistema di comunicazione.

Company profile / Brand Governance / ViviMi

31


GRUPPO 24 ORE

Il Gruppo 24 Ore è uno dei maggiori gruppi editoriali italiani, operante nel settore dell’informazione e dell’editoria professionale.

Company profile / Brand Governance / FORMAZIONE 24 ORE

32


Brand Governance Area

L’applicazione della nuova verbalizzazione “Gruppo 24 Ore” veicola la matrice italiana e la sua tradizione adeguandola al contemporaneo. La design strategy ha consentito il coordinamento e l’indirizzo di tutti gli sviluppi applicativi ottenendo la migliore brand governance a sviluppo della marca nel rispetto dei suoi assets e valori fondanti.

Company profile / Brand Governance / FORMAZIONE 24 ORE

33


4.

Corporate Design


AGV

Corporate Area

Brand italiano di caschi protettivi, ha legato il suo nome alla storia del motociclismo. E‘ un marchio di fama internazionale.

Project: Adv scudo 2007

Company profile / Corporate Design / AGV

35


COBRA

Corporate Area

Tra i principali operatori internazionali nell’offerta di sistemi tecnologici per la prevenzione e la gestione dei rischi associati ai veicoli.

Company profile / Corporate Design / COBRA

36


FORMAZIONE 24 ORE

Corporate Area

Società del Gruppo 24 ORE leader in Italia nell’offerta di servizi formativi integrati per studenti post-universitari, manager e professionisti.

Company profile / Corporate Design / GRUPPO 24 ORE

37


NILIT

Corporate Area

Azienda israeliana leader mondiale nella produzione di nylon. Player nella produzione di fibre per l’abbigliamento e di componenti per l’industria.

Company profile / Corporate Design / Nilit

38


VENARIA REALE

Corporate Area

La reggia sabauda, oggi sede di mostre ed eventi, è un complesso ambientale – architettonico annoverato tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Company profile / Corporate Design / Venaria Reale

39


CAOS CASO

Corporate Area

Magmatico e vitale l’universo del Caos si relaziona a quello incerto e indistinto del Caso per dare forma a idee e progetti creativi di giovani artisti contemporanei esposti nello spazio MyOwnGallery di Milano.

Company profile / Corporate Design / Caos caso

40


casa bonomi

Corporate Area

La tappezzeria degli spazi domestici anni ‘50 è il background su cui si costruisce líidentità visiva di Casa Bonomi. Mostra dell’omonimo artista allestita a Milano negli interni di un appartamento di ringhiera. Un immaginario domestico e familiare legato all’Italia del primo dopoguerra.

Company profile / Corporate Design / Casa Bonomi

41


5.

Editorial Design


MARK UP

Editorial Area

Mensile del Gruppo 24 ORE, è leader tra gli strumenti d’informazione per il marketing e le attività di retailing. La brand estende la sua offerta in servizi, relazioni di settore, off e on line.

Company profile / Editorial Design / MARK UP

43


CAMPAGNOLO

Editorial Area

Dagli anni 50 il suo successo è legato alla storia e all’evoluzione delle biciclette da corsa. L’innovazione che contraddistingue la brand è avvalorata dai brevetti adottati dalla Nasa.

Company profile / Editorial Design / Campagnolo

44


FAMIGLIA CRISTIANA

Editorial Area

Con una media di tre milioni di lettori, il settimanale d’ispirazione cattolica pubblicato dal Gruppo San Paolo è uno dei periodici più diffusi in Italia.

Company profile / Editorial Design / FAMIGLIA CRISTIANA

45


GIUFFRÈ EDITORE

Editorial Area

La società A. Giuffrè Editore occupa fin dalla sua fondazione una posizione di leadership nel settore delle pubblicazioni a tema giuridico. Le sue collane editoriali di alto profilo scientifico si rivolgono al pubblico dei professionisti e al mondo universitario.

Company profile / Editorial Design / Giuffrè

46


TRIENNALE DI MILANO - GAETANO PESCE

Editorial Area

“Il rumore del tempo“ è la mostra dedicata al designer internazionale Gaetano Pesce allestita presso la Triennale di Milano tra il 22 gennaio e il 15 aprile 2005.

Company profile / Editorial Design / Gaetano Pesce

47


6.

Packaging Design


AMICA CHIPS

Packaging Area

Ispirata al mondo autentico e genuino della cucina italiana di Little-Italy, Alfredo’s Chips è la nuova linea premium di patatine kettle firmata Amica Chips, tra i marchi leader in Italia nel mercato delle patate fritte e degli snack.

Company profile / Packaging Design / AMICA CHIPS

49


ESSSE CAFFÈ

Packaging Area

L‘eccellenza è il cuore strategico di questa brand, marchio internazionale nella produzione di caffè presente come partner in bar e caffetterie di tutto il mondo.

Company profile / Packaging Design / ESSSE CAFFÈ

50


PRESIDENT RICCADONNA

Packaging Area

Marchio storico del Gruppo Campari, oggi President Reserve è una brand internazionale di gamma per i vini spumanti di Riccadonna.

Company profile / Packaging Design / RICCADONNA

51


VALSOIA

Packaging Area

La brand ha acquisito una posizione di leadership sul mercato italiano per la capacità d’innovazione e la risposta ai nuovi trend alimentari.

Company profile / Packaging Design / VALSOIA

52


PERNIGOTTI

Packaging Area

Brand internazionale per un target maschile e giovane prodotto da TDR, leader nella produzione di sigarette in Croazia e nell’Est Europa.

Company profile / Packaging Design / Walter Wolf

53


7.

Space Design


GRUPPO SANPAOLO

Space Area

Tra i maggiori gruppi bancari nazionali. Dal 2007, a seguito della fusione con Banca Intesa, si posiziona come la principale banca italiana.

Company profile / Space Design / SANPAOLO

55


UNICREDIT

Space Area

Unicredit S.P.A. si posiziona tra i primi gruppi bancari italiani e figura come terza banca in Europa e sesta nel mondo per capitalizzazioni.

Company profile / Space Design / UNICREDIT

56


CERUTTI

Space Area

Il gruppo è player mondiale nel settore delle macchine per arti grafiche e leader assoluto nelle linee di stampa rotocalco.

Company profile / Space Design / CERUTTI

57


WALL STREET INSTITUTE

Space Area

Società dell’americana The Carlyle Group dal 2005, oggi è una realtà presente in 26 paesi tra cui l’Italia, con 91 centri attivi.

Company profile / Space Design / Wall Street Institute

58


PUBLICIS

Space Area

Il gruppo internazionale Publicis, è una delle più importanti società di comunicazione integrata del mondo.

Company profile / Space Design / PUBLICIS

59


Carmi e Ubertis Milano srl Via Carlo Farini, 57 20159 Milano, Italia T. +39 (0)2 696 145.1 F. +39 (0)2 696 145.77 C.F. - P.I. 04428960969 info@carmieubertis.it


Company profile Carmi e Ubertis 2011