Issuu on Google+


Carmelo Violi

“sole di guerra” opere 2008-09


Il vento di guerra non si è mai interrotto, ma l'accettazione passiva di questo limite umano non può che produrre ulteriore sconforto nelle coscienze di ogni artista. Nell'unicità dell'immagine dipinta, ho portato il mio personale tributo ai bambini, vittime inermi di ogni guerra. La mia scelta figurativa non ha il tono della denuncia e neppure vuole avere l'intento persuasivo di chi deve mostrare una morale di inequivocabile dissenso, quanto piuttosto è una testimonianza di tributo e di attenzione personale verso il problema; la mia personale presa di coscienza di un dramma, che consegue ad ogni guerra, ad ogni prevaricazione e mette in contrasto popoli e nazioni, e sottrae al futuro, la possibilità di persistere nella vita di ogni piccola anima che subisce impotente l'odio degli adulti. In queste opere mi servo della metafora del gioco, per parlare della guerra vissuta dai bambini. Dipingo la metafora dell’infanzia sottratta al gioco, dove i personaggi del racconto sono pupazzi e bambole i cui pezzi mancanti lasciano intendere il dramma delle nuove mutilazioni causate da mine anti-uomo. Si stimano 100 milioni di mine inesplose, posizionate sul suolo di 62 nazioni. Negli ultimi anni oltre 35000 persone hanno sofferto di mutilazione o sono decedute a causa delle mine anti-uomo, molto tempo dopo la fine della guerra. Uno studio della croce rossa internazionale ha stimato che per sminare intere nazioni, stando agli attuali ritmi, serviranno 4000 anni. Il sole dopo la tempesta di guerra illuderà molti altri bambini a giocare in campi dove non crescono semi di pace, ma mine pronte ad esplodere a qualsiasi ora, anche nel sole tiepido di una giornata adatta per giocare a pallone. “Sole di guerra” è dunque, il titolo che ho scelto per questa serie di opere, nell'apparente serenità delle atmosfere dai colori caldi si commemora un atroce dramma, un malessere celato dalla dolcezza di questi volti e nelle espressioni innocenti di questi pupazzi di gomma che incarnano senza privarne la dignità, le vittime civili di ogni guerra contemporanea. (Carmelo Violi)


Carmelo Violi, "Bambino soldato", 2008, olio su tela, cm 70x50


Carmelo Violi, "Giochi lasciati", 2008, acrilico su tavola, cm 42x50


Carmelo Violi, "Prato fiorito", 2008, acrilico e collage su tela, cm 110x80


Carmelo Violi, "Prato fiorito" (Particolare)


Carmelo Violi, "Prato fiorito" (Particolare)


Carmelo Violi, "Esodo",2008, acrilico e collage su tavola, cm 70x240


Carmelo Violi, "Esodo" Particolare 1


Carmelo Violi, "Esodo" Particolare 2


Carmelo Violi, "Esodo" Particolare 3


Carmelo Violi, "Esodo" Particolare 4


Carmelo Violi, "Esodo", 2008, acrilico e collage su tavola, cm160x120


Carmelo Violi, "Esodo" (particolare)


Carmelo Violi nasce a Reggio Calabria nel 1979. Frequenta gli studi artistici presso il Liceo Artistico di Brera (Milano) e il corso di pittura dell'Accademia di Belle Arti di Brera. Attualmente svolge l'attività artistica a Milano ed è docente di pittura presso l'Istituto d'Arte R. Steiner. PRINCIPALI MOSTRE

2000 -Arte figurativa italiana, collettiva, Dynamogalerie, Zurigo. -5° ed. Menotrenta Spazio Hajech, Milano. 2001 -Salon I, collettiva, Museo della Permanente (Mi) (premiato). 2002 -Saranno famosi, asta di giovani artisti, collettiva Galleria Ta Matete Art’è, Milano. 2003 -Start rassegna, collettiva a cura di Elena Pontiggia, Kulturzentrum Alte Kaserne Winterthur (ZH). -Rassegna d’arte Bovarchè, collettiva, a cura di Lucio Barbera, Palazzo Mesiani di Bova (RC). 2004 -Meridiani d’oriente, collettiva, testo a cura di Gabriele Perretta, Palazzo Mesiani, Bova (Rc). 2005 -Frammenti, collettiva, Rote Fabrick, Zurigo. -Daegu-Milano Fine Arts Exhibition, collettiva, Culture and Arts Center, Daegu, Corea del sud. -VI ed. Menotrenta, Museo Civico, Savigliano (Cn) 2006 -Centenario della C.G.L, I colori del lavoro 200 artisti per 100 anni. Palazzo del Governo, Siracusa. 2007

-Figurative, collettiva, Galleria Station 21, Zurigo. -Macchine da scrivere, personale, a cura di Adriano Pasquali, Spazio Arte Piscina Comunale, Milano. -In-Urban, collettiva, Ex Montecatini, Romano di Lombardia (BG). -Premio Profilo d'Arte, Museo della Permanente, Milano. 2008 -Reggio Art, collettiva, Villa Genoese Zerbi, Reggio Calabria.

-Premio di Pittura Carlo Dalla Zorza”, a cura di E. Pontiggia, Galleria Ponte Rosso, Milano. 2009 -Collettiva a cura di Luciano Caramel, Musei Civici di Villa Mirabello, Varese. -CartaCanta, opere su carta, collettiva, Galleria Ex-Macelleria Pontremoli (MS). -Microcosmi domestici, Personale Aichiosi, Pontremoli (MS).


Figurazione Indipendente



Sole di guerra