Issuu on Google+

La tecnologia nello studio medico del Medico di Famiglia: coniugare approccio olistico e high-tech

Il MMG e le vaccinazioni: ieri, oggi, domani Maria Corongiu

Roma 7 Novembre 2013

68째 CONGRESSO NAZIONALE 4-9 novembre 2013 Roma - Ergife Palace Hotel


Ieri: le prime vaccinazioni Regio Decreto 27 luglio 1934 n.1265: provvedimenti contro le malattie infettive e sociali Articolo 56 I medici condotti ‌..Nell’ambito della rispettiva condotta debbono disimpegnare il servizio delle vaccinazioni.


Ieri

Scarificatore

Lancetta per vaiolo


Oggi, tra vecchie e nuove malattie

Varicella

Difterite

Morbillo

Sepsi pneumococcica

Rosolia

Herpes zoster


I successi tra ieri ed oggi:

Fonte: www.saluter.it

PUNTI CHIAVE: 1.il Bollettino dell ‘ Organizzazione mondiale della Sanità già nel 2000 riportava testualmente: “….probabilmente i vaccini sono il più efficace degli interventi in campo medico mai inventato dall’ uomo”. 2.L’avvento della biologia molecolare e della coniugazione ha permesso traguardi impensabili solo fino a pochi anni fa 3.Le incidenze del tetano in Italia sono circa 5-10 volte maggiori rispetto a quelle europee. Il tetano e’ una malattia prevenibile esclusivamente con la vaccinazione.


Razionale per l’immunizzazione degli adulti e degli anziani L’immunosenescenza

L’invecchiamento è associato ad una diminuzione delle funzioni immunitarie (immunosenescenza) e ad un aumento delle comorbilità Questo comporta, soprattutto se associato a fattori ambientali, un aumento del rischio e della gravità delle malattie infettive Neonati ed anziani condividono un’elevata vulnerabilità alle infezioni e quindi necessitano di immunizzazioni specifiche

1. Maggi S. Vaccination and healthy aging. Expert Rev Vaccines 2010; 9(3 Suppl.): 3-6. 2. Siegrist CA, Aspinall R. B-cell responses to vaccination at the extremes of age. Nat Rev Immunol 2009 Mar; 9 (3): 18594.


Polmonite pneumococcica ANZIANI CON COMORBIDITA’ SONO LE PERSONE MAGGIORMENTE A RISCHIO

Nei periodi influenzali il 4457% delle ospedalizzazioni per influenza sono complicate da polmonite batterica Seconda causa di dimissione ospedaliera nella Regione Lazio, con una spesa ospedaliera per polmoniti che supera i 30 milioni di euro/anno, (Ministero della Salute, 2011).


La storia ce lo ha insegnato: • Nella Pandemia del 1918 la polmonite batterica era la prima causa di mortalità Morens et al. JID 2008: 198 ( 1 October ) 962-970


Malattie emergenti H7N9

Novel Coronavirus


Le malattie infettive abitano sempre con noi Polio in Israele Poliovirus selvaggio tipo 1 (Wpv1), in acque reflue in Israele tra febbraio e giugno 2013.

Fonte ECDC: rapid risk assessment “Wild-type poliovirus 1 transmission in Israel – risk to Europe?”


Perché mantenere alte le coperture? Poliovirus in Siria : rischi per l’Europa • 22 casi di paralisi flaccida acuta in Siria, dove la copertura vaccinale a causa del conflitto e del conseguente collasso del sistema sanitario, è passata dal 91% del 2010 al 68% del 2012. • Secondo l’Ecdc, nei primi nove mesi del 2012, oltre 11 mila siriani hanno chiesto asilo politico in Europa. • Possibile diffusione del virus della poliomielite sia nella regione del Mediterraneo orientale che nei Paesi dell’Unione europea • Rischio di un'ulteriore diffusione internazionale elevato • MSF ha chiesto una tregua per vaccinare. Fonte MinSal


E purtroppo anche la disinformazione


Per giunta‌ • Le posizioni a favore delle vaccinazioni non sembrano incoraggiare le persone a cambiare la loro percezione in positivo Penn State (2013, April 4). On Twitter, anti-vaccination sentiments spread more easily than pro-vaccination sentiments. :http://www.epjdatascience.com/content/2/1/4


Di vaccini si muore? SI, secondo MSF. I vaccinatori. Paris, le vendredi 25 octobre 2013 – « Tra Dicembre 2012 e giugno 2013, una ventina di vaccinatori e’ stata assassinata in Pakistan e 12 in Nigeria, ossia trentadue morti in sei mesi a fronte di 55 casi di polio nel mondo nello stesso periodo», Jean-Hervé Bradol, ex-presidente de MSF si domanda se non valga piuttosto investire le risorse per esempio nel trattamento della malaria.

Ma e’ ragionevole cedere al fanatismo ?


Vaccinazioni, i successi di oggi per le speranze del domani: non solo malattie infettive


Vaccinologia: Altri aspetti Sviluppo di vaccini combinati per la routine vaccinale Nuove vie di somministrazione dei vaccini: per aerosol, per via orale, per via rettale o vaginale, per via transdermica Nuove categorie di soggetti: • Adolescenti - HPV, pertosse, meningococco, cytomegalovirus, herpes genitale, • Adulti - influenza, vaccino pneumococcico coniugato , varicella, • Gravide - vaccino per lo Streptococco di gruppo B, pneumococco, influenza. • Viaggiatori, • Soggetti che necessitino di ospedalizzazione (vaccino per le infezioni stafilococciche e per la Candida), • Anziani - vaccino pneumococcico coniugato,tetano, influenza e vaccini per l'Herpes zoster. I vaccini contro il bioterrorismo come quelli per il vaiuolo, l'antrace e la peste. Gasparini R, Franco E . NUOVI VACCINI, NUOVI VACCINI PER L'INFLUENZA PANDEMICA


I tempi dei futuri vaccini • Forse nel 2014 il vaccino per la malaria, anche se efficace al 50%. • Disponibili entro 10 anni: il vaccino coniugato per il tifo e il vaccino per la meningite B. • Tra 10 e 19 anni: vaccini per la tubercolosi e per l’AIDS, • Altri, come i vaccini per il diabete giovanile e la malattia celiaca, secondo Nossal dovrebbero essere disponibili entro un periodo di tempo compreso tra 2050 anni. 1. Nossal GJV. Vaccines of the future. Vaccine 2011; 29S: D111-D115


I vaccini nella MG. Ne abbiamo il ruolo? Certamente sì, Legge 502/92 e G.U. 120/2005

RUOLI E RESPONSABILITA’ •

Ai Dipartimenti di Prevenzione delle ASL è affidata la responsabilità di garantire la salute collettiva mediante iniziative coordinate con i distretti…. Prevedendo il coinvolgimento di operatori di varie discipline (D.L.vo 502/92)

Al MMG/PLS “è affidata la responsabilità complessiva in ordine alla tutela della salute del proprio assistito che si estrinseca in compiti diagnostici,terapeutici, riabilitativi, preventivi e di educazione sanitaria” (GU 120/2005)


L’ IMPORTANZA DI UN MESSAGGIO UNICO E CONDIVISO


2014 2 anno

2015 3 anno

vaccinate nell'anno

2016 4 anno

2017 5 anno

coperte

solo coorte 65enni (oltre ai nuovi a rischio)

coorte 1938 1939 1940 1941 1942 1943 1944 1945 1946 1947 1948 1949 1950 1951 1952

2013 1 anno

dal 2018 i n poi 6 anno


Il ruolo: sensibilita’ e conoscenza La Medicina Generale puo’ affrontare le nuove sfide vaccinali? Sì L’indagine conoscitiva FIMMG ha analizzato i bisogni e le conoscenze dei medici di famiglia e ha messo in luce alcuni aspetti della percezione vaccinologica.


Federalismo vaccinale?


Cosa ritieni particolarmente influente per decidere se consigliare o meno una vaccinazione?


Cosa ritieni particolarmente influente per decidere se consigliare o meno una vaccinazione?


Cosa ritieni particolarmente influente per decidere se consigliare o meno una vaccinazione?


Nel Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2012-2014 è riportato: “L’immunizzazione del personale sanitario è fondamentale per la prevenzione e il controllo delle infezioni”. Rispetto a quest’affermazione sei:


Migliorare le sinergie


avanti fortza paris.

Grazie per l’attenzione 33


Maria Corongiu