Issuu on Google+

IL MMG ESPERTO IN SPECIFICI ARGOMENTI COME SUPPORTO PER I COLLEGHI Lorenza Bacchini

02-10-2012


Il Medico di Medicina Generale “ESPERTO IN SPECIFICI ARGOMENTI” potrebbe trovare spazio in un futuro assetto di “Riordino delle Cure Primarie”, che poggia le basi sulle modifiche dell’articolo 8 dell’Accordo Collettivo Nazionale (ACN),( comma 1 del decreto legislativo 30 dicembre1992, n. 502, e successive modificazioni)”. Tale articolo disciplina i rapporti per l'erogazione delle prestazioni assistenziali da parte dei Medici di Medicina Generale


nell'ambito della riorganizzazione della medicina generale la proposta dell'accesso unico e della evoluzione dell'assetto professionale, il MMG, dopo la maturazione di esperienza, generale ed in specifici campi, ed eventuale acquisizione di specifici titoli di formazione, potrebbe svolgere un'attivitĂ  oraria dedicata allo svolgimento di funzioni quali:


• -esecuzione di prestazioni diagnostiche o terapeutiche che prevedono l'impiego di tecnologie • -l'esercizio di competenze specialistiche "vocazionali" • -facilitazione dell'audit clinico • -gestione del sistema informatico • coordinamento del gruppo • -animazione della formazione specifica • -il coordinamento di specifici progetti assistenziali (integrazione con servizi specialistici e ospedalieri) • -ricerca e/o farmacovigilanza • -la formazione specifica e permanente, anche universitaria • -la partecipazione ad organismi aziendali,regionali, ministeriali di programmazione e gestione.


Il ruolo di un MMG esperto si esplica all’interno di un rapporto di fiducia con i colleghi dell’associazione/territorio ed è volto a migliorare l’assistenza nell’ambito di progetti e PDTA condivisi .


Come? • Consulenza di primo livello ai colleghi su argomenti specifici di competenza • Punto di riferimento per la formazione continua • Attività di training individualizzato (se richiesto) • Partecipazione a gruppi di lavoro, di studio, di miglioramento nell’associazione/territorio • Guidare la partecipazione a ricerche e studi clinici • Promuovere audit clinici e/o assistenziali


In sintesi Stimola la crescita professionale dei singoli professionisti e aumenta la cultura del gruppo/associazione/territorio con una formazione che è orientata a garantire l’implementazione delle competenze (conoscenze, abilità, comportamenti) concernenti l’assistenza


MMG “esperto” in ambiti clinici • esecuzione di prestazioni diagnostiche o terapeutiche che prevedono l'impiego di tecnologie • l'esercizio di competenze specialistiche "vocazionali"


Nuovi territori per la medicina territoriale


Assistenza centrata sull’ospedale -->assistenza territoriale (Cure Primarie, assistenza domiciliare di livelli di intensità crescente, dimissioni protette, cure palliative)


• Evoluzione elettronica --->tecnologia leggera a costi sostenibili: (elettrocardiografi, spirometri, ossimetri, apparecchi di chimica-clinica, Holter pressori, eco ed ecocolordoppler, ecostetoscopi, informatizzazione )


Sviluppo delle aggregazioni di Medicina generale ďƒ consulenza e percorsi brevi di diagnosi e terapia all’interno dell’associazione (per esempio piccola chirurgia,dermatologia, terapia del dolore, altre specializzazioni) ďƒ formazione sul campo


competenze specialistiche "vocazionali" • Consulenze e formazione nell’ambito dell’associazione/territorio in varie specialità volte a migliorare l’assistenza nell’ambito di progetti e PDTA condivisi e sanciti da specifici accordi


La strategia formativa pi첫 efficace su specifici argomenti in Medicina Generale sembra essere oggi la consulenza PEER TO PEER in piccoli gruppi come le associazioni e/o un territorio


ECOGRAFIA GENERALISTA MMG ecografisti esperti,non solo svolgono attività di consulenza diretta di primo livello ai colleghi delle proprie associazioni, ma svolgono anche attività formativa sia a livello nazionale che nel territorio di appartenenza. si stima, in un prossimo futuro che questa modalità possa coprire fino al 40% delle richieste di esami ecografici di ogni Unità Complessa di Cure Primarie.


MMG esperto

• è prima di tutto e soprattutto un generalista • è in grado di agire senza supervisione diretta • ha un livello di abilità o competenze che travalica il core delle competenze del ruolo professionale individuale normale • è accreditato ad erogare servizi clinici specialistici direttamente ai pazienti • È un formatore


Obiettivi: • - migliorare l'appropriatezza degli invii agli specialisti(applicazione dei PDTA) • - ridurre le lista d'attesa(>soddisfazione del paziente) • -ridurre i costi • -promuovere l'aggiornamento,la formazione e la tutorship nella disciplina di interesse.


la consulenza di primo livello in varie specializzazioni per attivare PDTA idonei mantenendo la visione d’insieme sull’individuo e risolvere all’interno dell’associazione i casi che non necessitano di ulteriore approfondimento diagnostico terapeutico,è di per sé un atto formativo.


PerchĂŠ? non si tratta di emulare gli specialisti nell'enfasi sulla diagnostica, sulle politerapie ad alto costo ed un linguaggio ipertecnico,ma soprattutto sulla frammentazione dell'individuo( un sesso, un apparato,un'etĂ ,una procedura) ma di valorizzare, condividendole, le abilitĂ  specifiche della medicina generale.


MMG esperto cure palliative • In alcune realtà MMG che hanno acquisito esperienza in cure palliative e titoli formativi (competenze specialistiche "vocazionali“) forniscono supporto ai colleghi dell’associazione/ territorio sia con la consulenza sia gestendo insieme i casi clinici complessi (sia al domicilio che in hospice) • Formazione continua sul campo Tale forma di consulenza ( inter pares) è normata dalle aziende in cui operano


• • • • •

facilitazione dell'audit clinico gestione del sistema informatico coordinamento del gruppo animazione della formazione specifica il coordinamento di specifici progetti assistenziali (integrazione con servizi specialistici e ospedalieri) • ricerca e/o farmacovigilanza • la formazione specifica e permanente, anche universitaria • la partecipazione ad organismi aziendali,regionali, ministeriali di programmazione e gestione.


Governo clinico ? L’attuale programmazione nazionale (regionale e aziendale), anche alla luce della attuale situazione economica, vede nella clinical governance, a livello di tutte le articolazioni del sistema, la strategia attraverso la quale realizzare:


MODERNIZZAZIONE, QUALITÀ APPROPRIATO UTILIZZO DELLE RISORSE


I MMG che operano nel SSN/SSR sono chiamati ad esercitare una comune responsabilità nel: • rispetto dei livelli di attività programmata • nel percorso costante di verifica e di miglioramento della qualità • adeguatezza delle loro attività e dei servizi erogati


All’interno di questa modalità operativa sono identificabili livelli diversificati di utilizzo e di applicazione degli strumenti di governo clinico. La MG è complessa e si presentano oggettive difficoltà di utilizzo uniforme degli strumenti stessi del GC. Bisogna declinare in termini di implementazione degli strumenti,acquisizione delle abilità necessarie ad utilizzarli, trasformazione di abilità in sistematicità


MMG “esperto” in governo clinico Supporta i colleghi • implementazione degli strumenti di GC • acquisizione delle abilità necessarie ad utilizzarli • trasformazione di abilità in sistematicità di utilizzo


MMG referente di nucleo/gruppo/associazione Promuove gli incontri tra colleghi,assicura la coerenza degli argomenti trattati con gli obiettivi concordati, promuove l’audit e la formazione finalizzata


• Lo spirito del medico esperto in specifici argomenti come supporto ai colleghi è quello del peer to peer e della condivisione. • prevede un percorso formativo continuo orientato a garantire l’implementazione delle competenze (conoscenze, abilità, comportamenti)


La disponibilità di confrontarsi e mettere a disposizione nuove idee e competenze diverse, creando appunto la cosiddetta “intelligenza collettiva” capace di dare risposte ai quesiti più complicati, promuove il senso di comunità ed appartenenza. appartenenza


Il presente documento contiene contenuti a carattere riservato Questo documento contiene informazioni esclusive e riservate di proprietà della FIMMG ed è fornito in via esclusiva soltanto per consentire una valutazione di tutti i dettagli relativi ai prodotti e servizi della stessa. Questo documento (comprese le sue singole parti) non deve essere rivelato o diffuso senza previo consenso scritto di FIMMG e non può essere copiato o riprodotto in nessuna forma o con nessun mezzo ad eccezione del solo uso interno. Tutti i diritti riservati. © FIMMG 2012


il mmg esperto in argomenti specifici