Page 7

vecchia versione Premessa per il gruppo di Interviste “Società e SmartCities” ????? SmartCities Design & management !!!! e le sue interviste a 360° .......

Knowledge Management (KM), Knowledge Society, Knowledge Based Organization (KBO), Knowledge Worker (KW), Knowledge Cities, Knowledge Citizen, Knowledge Management reengineering (KMreengineering), ecc., sono tutti nuovi concetti, oggi alla ribalta in letteratura, che hanno a denominatore comune le Knowledge Management Technologies (KMT) o meglio ancora quella particolare relazione “man-machine-man” che può essere considerata la “unità relazionale minima di analisi” delle dinamiche differenziali, rispetto al passato, della emergente “Società della conoscenza ad alto tasso di KMT” e dei suoi “Ecosistemi sociali di KM con storia”. Una “relazione ibrida” inevitabile (I Assioma del KM) e capace di trasformare le tecnologie di gestione della conoscenza da semplici “strumenti”, ad “ambienti di sviluppo interattivi”, a “culture di KM” evolute in grado di in-formare i processi della emergente “Società della conoscenza ad alto tasso di KMT”. Una relazione che tuttavia presenta ancora grossi problemi di accettazione e che si trascina dal passato forti resistenze, stereotipi, tabù, ecc, e non ha ancora una definito una cultura evoluta di KM per andare, ad esempio, oltre il “fattore Orwell, un aspetto sempre presente e da gestire quando si opera a livello dei processi del KM sociale e delle città (SmartCities). :: tutti i termini in corsivo sono definiti nel “Glossario KM” messo a disposizione

PKM360 ha affrontato questi temi fin dalla sua nascita e la metafora del 360, ad esempio, è stata introdotta proprio per allargare gli effetti del KM fuori dalle organizzazioni e per abbracciare a tutto campo anche gli ambiti della “vita quotidiana”; una estensione a 360° con effetti di sistema importantissimi su tutti gli stakeholder in un qualche modo coinvolti negli ecosistemidi KM con storia in gioco e che aprono appunto agli scenari di sviluppo della Società della conoscenza. Queste interviste, nell'ottica transdisciplinare, sistemica e multipurpose di PKM, affrontano il problema coinvolgendo esperti di diversi domini di conoscenza ed ambiti applicativi. L'obiettivo è quello di definire una sorta ...... modello generale del KM e più in particolare incominciare a testare il Moldello della pragmatica del KM” che è proposto proprio per gestire l'analisi e l'assessmente della complessità dei processi in oggetto.

(CAR)

--------In generale, le KMT (Knowledge Management Technologies) sono tecnologie oramai indispensabili per gestire processi di Knowledge Management (KM) individuali, di gruppo ed organizzativi evoluti, ma un “KM evoluto”, per gestire la complessità dei processi della emergente Società della conoscenza ad alto tasso di KMT, si raggiunge solo andando oltre le KMT e costruendo una cultura di gestione della relazione man-machine-man (3m) capace di andare al di là del "tabù sulle tecnologie" ed anche oltre l'"effetto Orwell"; un effetto sempre in agguato quando si affronta il tema delle KMT in ambito sociale. Obiettivo di questo gruppo di interviste è quello di affrontare consapevolmente ed in linea con gli obiettivi transdisciplinari, sistemici e multipurpose di PKM360, le potenzialità ed i limiti delle KMT, le modalità, gli atteggiamenti, le dinamiche e le culture di utilizzo delle KMT nella progettazione dei servizi della emergente "Società della conoscenza. Una attenzione particolare allo sviluppo di un approccio alla progettazione ed alla evidenziazione dei nuovi stili di “citizenship” per gli individui (Knowledge Citizen), i gruppi e le organizzazioni (Corporate citizenship) emergenti nelle città. (Il caso SmartCities: Verso la Società della conoscenza). In questa prospettiva, nelle interviste una attenzione particolare è riservata al caso delle "SmartCities", un "ecosistema sociale di KM con storia" oggi alla ribalta per le sue potenzialità ed alla progettazione e presenza in ambiente SmartCities (SmartCities Design). Le Interviste che seguono affrontano il tema, in linea con gli obiettivi transdisciplinari, sistemici e multipurpose di PKM360, coinvolgento esperti di diversi domini di conoscenza ed ambiti applicativi che trovano in "ambiente SmartCities" una interessante area applicativa ad elevata integrazione sinergica (CAR)

Dom.1 “Continuità e discontinuità nei processi di KM (Knowledge Management) sociale: gli effetti della diffusione e della naturalizzazione delle KMT (Knowledge Management Technologies)

Intervista  

Interviste di supporto ...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you