Page 1

Siamo su internet all’indirizzo www.informatorepopolare.it

PERIODICO D’INFORMAZIONE POLITICA, CRONACA, CULTURA E SPORT DELL’ISOLA DI CAPRI ANNO XVII N.5 del 11 febbraio 2018


Se c’è una frase che non sopporto è: “ve l’avevo detto”. Purtroppo quando si tratta di fallimento o di esiti negativi di pratiche comunali devo ripetere quella frase. “Ve l’avevo detto” che su via Krupp era preferibile l’affidamento della manutenzione e della gestione a un privato anziché l’inutile e snervante attesa di una soluzione proveniente dalla Amministrazione e dal Sindaco. Come capita spesso nelle vicende comunali, siamo già passati dalla serietà del problema alla farsa e alla commedia. I Consiglieri di Opposizione hanno avuto la brillante idea di proporre un referendum per impedire la cosiddetta “privatizzazione di via Krupp”. Ben mille (più o meno!) capresi hanno sottoscritto la richiesta ma dopo una lunga attesa la Segreteria Comunale, sì proprio la Segreteria Comunale ha pronunciato la sua “fatwa” e ha comunicato al colto e all’inclita che il referendum non si può fare. Ora i promotori del referendum ricorreranno al TAR o a un qualsiasi giudice a Berlino per far dichiarare illegittimo il provvedimento di ripulsa della Segreteria Comunale. Intanto la riconosciuta e proverbiale velocità della giustizia italiana farà in modo che qualsiasi sentenza non venga emessa prima di un paio di anni. Questo basta per arrivare a fine legislatura con uno scoppiettante colpo di teatro che suggellerà il lungo periodo di vacanza della politica del Comune di Capri. Perché di questo si tratta, di un Comune dove la scena è occupata stabilmente da funzionari e dirigenti e mai da Sindaco, Assessori e Consiglieri che pure sono espressione della comunità e dovrebbero quindi rappresentare le richieste e le istanze dei cittadini. In conclusione mettetevi l’anima in pace: via Krupp sarà messa

La pagina di Catilina in sicurezza e sarà agibile più o meno in concomitanza dell’arrivo del razzo di Elon Musk su Marte. Più o meno nel 2024. Liquidata via Krupp, vogliamo parlare del Palazzetto dello sport? No. Stendiamo un velo pietoso. “Ve l’avevo detto” che il progetto predisposto dell’Assessore e dell’Amministrazione non avrebbe funzionato. Così è stato! Una prece! Vogliamo parlare di Terna, che si appresta a posare il secondo cavo sottomarino per garantire la continuità di servizio, come vogliono farci credere ma molto più maliziosamente racchiude l’idea di completare l’anello per rispedire sulla penisola sorrentina scaricando nelle zone a deficit energetico il surplus di Capri e del suo elettrodotto sottomarino. “Ve l’avevo detto”? Non da oggi ma da anni Catilina aveva riportato le invettive di Costantino contro la mancata delocalizzazione della centrale Sippic e l’abominevole “caccaviello” del vecchio dissalatore, oggi non buono neanche ad essere testimonianza di archeologia industriale. Da qualche tempo Capri è sbattuta in prima pagina per l’abusivismo edilizio, per opache operazioni sugli appalti pubblici e da ultimo, last but not least, lo scandalo delle false residenze. Andiamo con ordine. Già in articoli di qualche anno fa denunciavamo il fenomeno delle residenze farlocche. Bastava recarsi a Marina Grande all’arrivo dei traghetti per assistere alla processione di auto con a bordo di tutto, come se ci trovassimo di fronte ai preparativi della traversata atlantica. Sbirciando dai finestrini potevi notare vettovaglie e ogni ben di Dio mischiato a tutto il necessario per la casa e la cucina, per un fantastico week end

2

caprese. La residenza a Capri consente innumerevoli vantaggi e grandi risparmi. Il residente può avere l’auto a Capri e partire quando vuole con tariffe super scontate. Autobus, funicolare, traghetti, aliscafi, mezzi veloci costano un terzo rispetto ai non residenti. Non parliamo poi di IMU, ICI, TASI, etc. dove la residenza a Capri regala le più piacevoli sorprese ma anche le più clamorose evasioni fiscali. Una cosa è certa: al Comune di Capri la concessione della residenza è avvenuta in maniera rigorosa e nel rispetto puntuale della legge, verificando fino alla pignoleria requisiti e condizioni per ottenere la residenza. Allora se non vi sono responsabilità negli uffici la situazione è ancora più grave perché vuol dire che sono stati aggirati i paletti per la residenza e cioè sono stati commessi reati con documenti falsi. Giusto, anzi giustissimo, che parta la caccia ai falsi residenti ma l’indice va puntato anche nei confronti degli uffici anagrafici di Napoli e di tutti i Comuni da dove provengono le richieste di residenza a Capri. Se l’anagrafe di Capri respinge o revoca residenza, occorre che dai Comuni di provenienza si ripristini la residenza di origine. Probabilmente quindi il marcio non si trova solo in Danimarca ma anche negli uffici anagrafe di Napoli e di provincia e regione. Un po’ di terrorismo non guasterebbe, tipo la pubblicazione dei nomi dei neo residenti con imbroglio. Questa proposta provocherà scomposte reazioni ma difficilmente si raggiungeranno risultati concreti perché gli interessati appartengono a categorie particolarmente importanti, in grado di coinvolgere il cerchio magico dei potenti in Campania. Ci risentiamo col prossimo scandalo. Catilina


I “furbetti delle residenze” nel mirino Aria di Capri della Guardia di Finanza

Li hanno ribattezzati i “furbetti delle residenze”. Sono migliaia di persone, per lo più napoletani, ufficialmente residenti a Capri, a Ischia e a Procida, ma in realtà falsi residenti. Più volte da queste colonne abbiamo affrontato il problema dei finti capresi, quelli cioè che trascorrono un mese, massimo due mesi l’anno sull’isola ma che all’anagrafe risultano facenti parte della popolazione stanziale. L’argomento è ritornato d’attualità in questi giorni con la notizia di un’inchiesta della Guardia di Finanza del primo Gruppo di Napoli. Le fiamme gialle starebbero concentrando le attenzioni su un migliaio di residenze sospette, in particolare coloro che hanno depositato all'ufficio anagrafe il cambio di residenza, nei mesi di maggio e giugno. Perché proprio a maggio e giugno? Semplice. Nelle settimane successive, quindi tra luglio e agosto, quando gli agenti della polizia municipale sono andati a controllare per verificare il possesso dei requisiti li hanno quasi sempre trovati a casa. Ma invece in molti casi era un falso. Quella nuova residenza anagrafica era solo di comodo, utile per non pagare tasse. Una megatruffa per un’inchiesta che è solo alle prime battute. Una primissima informativa è già arrivata alla Corte dei Conti della Campania per un’ipotesi di danno erariale e un'altra sta per essere inviata alla Procura ordinaria per truffa, falso ed evasione fiscale. Tutto parte dalla stretta che l'Agenzia delle entrate ha ordinato a tutti gli uffici periferici sulle resi-

denze di comodo. Nel mirino sono finite così tutte quelle coppie che hanno fissato residenze in immobili diversi, che si trovano in comuni diversi, al solo scopo di ottenere l'esenzione dal pagamento dell'Imu e della Tasi, oltre ad agevolazioni sulla Tari e altri benefit. Come funziona? Due coniugi sono proprietari o acquistano ad esempio due immobili, uno a Napoli e l'altro a Capri. La moglie opta per la residenza in città e il marito, in divisione dei beni, sposta invece la propria residenza anagrafica sull'isola, nella nuova casa. Due prime case, quindi, con tante esenzioni e tante agevolazioni. L’inchiesta della Guardia di Finanza, che è solo agli inizi, promette sviluppi.

Il Consiglio vota l’incompatibilità di Anna De Simone

3

Anna De Simone prossima alla decadenza. Il Consiglio Comunale di Capri, con il voto favorevole della maggioranza mentre l’opposizione è uscita dall’aula, ha deliberato la presa d’atto dei ricorsi pendenti con la conseguente contestazione della sussistenza della incompatibilità della consigliera Anna De Simone ed assegnazione dei termini per formulare eventuali osservazioni o rimuovere le incompatibilità. La minoranza ha contestato l’amministrazione chiedendo di verificare se il ricorso presentato al Tar risulta iscritto a ruolo.


Aria di Capri

Alcuni alberi in via Camerelle e a Tragara dono stati tagliati e distrutti. Il motivo? E’ un giallo per ora. Sembra che gli alberi siano stati attecchiti da parassiti. Molte segnalazioni sono giunte in redazione da parte di cittadini che chiedono la piantumazione di altri alberi in sostituzione di quelli che sono stati rimossi.

*** ANNUNCI IMMOBILIARI info@pipoloimmobiliarecapri.it - Cell. 328.4205196 CAPRI VENDESI Rif. 1204a Nella centralissima Via Roma, zona di alto passaggio turistico, proponiamo in vendita locale commerciale attualmente locato di 40 mq con un deposito annesso di 35mq.

CAPRI VENDESI Rif. 1210a - Grazioso appartamento collocato nel cuore di Capri, a pochi passi dalla celebre Piazzetta. La proprietà è stata recentemente ristrutturata sfruttando in maniera armonica tutti gli spazi con grande cura nei dettagli e nella scelta dell’arredo. L’immobile, sito al primo piano di un elegante condominio presenta una superficie utile interna di 70 mq così suddivisi: ampia zona giorno con cucina open space, camera da letto matrimoniale con bagno en suite, cameretta, bagno, ripostiglio, lavanderia e balconcino.

CAPRI VENDESI Rif. 1203a via Tiberio. Appartamento da ristrutturare distante 15 minuti dal centro. Posto al primo piano e composto da salotto, camera da pranzo, cucina, camera da letto, bagno, terrazzo e giardino.

CAPRI VENDESI Rif. 1440 villa Via Trav. Sopramonte, distante 10 minuti dal centro, è costituita da due corpi di fabbrica contigui e da un’area esterna con magnifico terrazzo e giardino. La villa è suddivisa in tre unità abitative, ciascuna con accesso indipendente, e nello specifico: - La prima unità presenta una superficie di 200 mq circa disposta su tre livelli. Al piano seminterrato troviamo un locale di servizio e una cisterna. Il piano terra è composto da ingresso, salone, portico, camera, bagno, cucina, disimpegno. Il primo piano ospita tre camere da letto e due bagni. Completano la proprietà il giardino e i terrazzi

a livello. - La seconda unità immobiliare è di 90 mq circa ed è costituita da: salone, cucina, due bagni, due camere da letto e terrazzino con annessa piccola area scoperta a livello. - La terza unità immobiliare di 90 mq è composta da: soggiorno, cucina, due bagni, tre camere da letto, terrazzino con annessa piccola area esterna scoperta adibita a viale di accesso e porzione di giardino.

CAPRI VENDESI Rif.1293 Appartamento sito in via Padre Reginaldo Giuliani, nelle immediate adiacenze della piazzetta e dalla splendida Via Tragara. La proprietà vanta di un incantevole terrazzo in quarzo adornato da piante tipiche del luogo. Tramite una scala si accede ad un ulteriore terrazzo sul quale si può installare una Jacuzzi. L’immobile è composto da un luminoso soggiorno, una funzionale cucina, camera da letto padronale con bagno, camera da letto doppia, camera da letto singola, due ripostigli e due bagni. L’appartamento si presenta in ottime condizioni con rifiniture di gran pregio, pavimenti in marmo e soffitti con ampie volte a crociera.

CAPRI VENDESI Rif.1271 via Madre Serafino Cimmino, grazioso appartamento posto al primo piano di una palazzina, con una superficie di 65 mq. Ristrutturato recentemente e dotato di impianto di climatizzazione, l’appartamentodispone di cucina, soggiorno con balcone, camera da letto e ampio bagno dotato sia di doccia che di vasca.La proprietà è rifinita con cura ed eleganza.

CAPRI VENDESI Rif.1291 Splendido appartamento in via Padre Reginaldo Giuliani di 70 mq circa ristrutturato recentemente. L’immobile è composto dadue camere da letto, due bagni, soggiorno con cucina open space, disimpegno e due balconi. Dotato di impianto di climatizzazione.

ANACAPRI VENDESI LOCALE COMMERCIALE sito nella centralissima Via Giuseppe Orlandi, zona di alto passaggio turistico. Il locale commerciale, con una superficie di 40 mq circa è attualmente locato. Prezzo interessante. Ottimo investimento.

CAPRI VENDESI Rif.1250 via Vittorio Emanuele proponiamo piccolo appartamento in posizione privilegiata e centrale composto da soggiorno con angolo cottura, camera da letto e bagno. Ristrutturato recentemente con ottime rifiniture e dotato di impianto di climatizzazione. Ideale per chi desidera trovarsi a pochi passi dal salotto del mondo.

Alberi 6 tagliati a Tragara

giardino pianeggiante di 7000 mq, ove troviamo un fabbricato rurale ideale per una piccola dependance o per una camera di servizio. Dalla proprietà si gode di un'incantevole vista sul golfo di Napoli e su gran parte dell'isola. Comodo il parcheggio distante a 100 m dalla proprietà.

ANACAPRI VENDESI Rif. 1371 via La Fabbrica. Appartamento di 55 mq circa collocato a 15 minuti dal centro di Anacapri e accessibile con un mezzo a due ruote. La proprietà èdisposta su due livelli. Il primorisulta in ottime condizioni data la sua recente ristrutturazione e comprende un soggiorno, ampia cucina, bagno e un terrazzo a livello di 36 mq circa da cui si può godere di una bellissima vista sul mare , mentre il piano seminterrato di 40 mq è in stato grezzo. Completano la proprietà un terrazzo di ingresso di 40 mq e un ampio giardino.

ANACAPRI VENDESI Rif. 1372 via Caprile,piccolo appartamento di 40 mq circa situato nel pieno centro di Anacapri, a pochi passi da Piazza Caprile. L’immobile dispone di un soggiorno con balconcino, cucina, bagno e camera da letto soppalcata. Data la ristrutturazione avvenuta di recente, l'appartamento dispone di aria condizionata ed infissi in pvc.

ANACAPRI VENDESI Rif.1353 via Giuseppe Orlandi, in posizione comoda e centrale proponiamo un luminoso appartamento sito al I° piano di un condominio con una superficie di 60 mq circa. La proprietà dispone di: soggiorno, bagno, cucina, camera da letto, terrazzo porticato panoramico e soleggiato.

ANACAPRI VENDESI Rif.1369 Nell’incantevole e tranquilla zona di Mesola, proponiamo in vendita un monolocale indipendente composto da bagno e cucina con doppio ingresso sia pedonale che carrabile con posto auto e piccola camera di servizio con bagno. La proprietà recentemente è stata oggetto di lavori di ammodernamento ed è dotata di impianto di climatizzazione. Ampio spazio esterno ben curato con prato, aiuole fiorite ed attrezzato con brace. Si gode di un’incantevole vista sul mare, e con i suoi tramonti, rende questa proprietà un oasi di piacere e rilassamento.

ANACAPRI VENDESI Rif. 1370 S Nicola appartamento al piano terra con doppio ingresso, ideale anche per uso studio, situato in pieno centro storico. L’immobile presenta una superficie utile interna di mq. 50 e si trova in ottimo stato manutentivo.

ANACAPRI VENDESI Rif.1360 via Linciano villetta indipendente da ristrutturare di 120 mq circa distribuita su 2 livelli con 3.000 CAPRI VENDESI Rif.1429 nella tranquilla zona di Marucella, a metri di giardino, vialetti e terrazzi. La proprietà vanta di un bellispochi minuti dal porto di Capri, proponiamo in vendita una villetta simo panorama e grazie alla sua esposizione gode di suggestivi trada ristrutturare distribuita su due livelli, circondata da un rigoglioso monti da togliere il fiato. Occasione interessante.


Inchiesta della Procura: 7 due avvisi di chiusura indagini Aria di Capri per i lavori all’arco naturale Truffa ai danni dello Stato, turbativa d'asta e abuso d'ufficio: sono queste le ipotesi di reato su cui indaga la Procura di Napoli nell’ambito di un’inchiesta sui lavori all’arco naturale di Capri. Inchiesta che ha portato all’emissione di due avvisi di conclusione indagini notificati nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza al capo dell’ufficio tecnico settore lavori pubblici del Comune di Capri e a un libero professionista che ha curato la progettazione e i servizi di ingegneria. I due tecnici, l’architetto M.S. e l’ingegnere G.G.I., hanno venti giorni di tempo per replicare alle accuse, dopo aver preso cognizione degli atti, depositare memorie o lasciarsi interrogare in presenza dei rispettivi difensori, per replicare alle contestazioni e dimostrare la correttezza della propria condotta. Ovviamente per entrambi vale la presunzione di innocenza. L’avviso di conclusione delle indagini, che potrebbe far da preludio a una richiesta di rinvio a giudizio, non rappresenta una prova della colpevolezza degli imputati, ma un momento necessario alla verifica di un’ipotesi investigativa. Sotto i riflettori della Procura di Napoli una determina del 20 maggio del 2014, quando era in carica la precedente amministrazione comunale (nessun politico comun-

que risultra indagato), con cui vennero affidati al professionista i servizi di ingegneria ed architettura, assicurando - secondo il capo di imputazione - «un indubbio vantaggio per il medesimo». La presunta turbativa d’asta si riferisce all’incarico che l’architetto, in qualità di responsabile unico del procedimento, avrebbe affidato, «per un importo inferiore ai 100mila euro», allo stesso ingegnere. Attenzioni della Procura anche sulle modalità che hanno portato all’utilizzo dei finanziamenti regionali per la messa in sicurezza dell’arco naturale: 295.716,38 euro. Secondo l’accusa ci sarebbero state attestazioni ritenute “sospette” che avrebbero avuto come fine ultimo quello di riuscire a sbloccare fondi pubblici, per un sito sottoposto a vincolo paesaggistico ambientale, anche se in assenza di una reale procedura di valutazione di incidenza.

si il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi che, in un’intervista a Radio24, ha detto: “C'è la possibilità di una sanatoria edilizia per i casi di abusivismo di necessità, dico sì solo se si restringe con il massimo rigore il concetto di necessità. Penso che bisogna cambiare regole: chi deve costruire una casa o aprire un ristorante o un'attività commerciale non dovrà più aspettare anni per le autorizzazioni, i permessi e le licenze. Dovrà dichiarare l'inizio dell'attività assumendosi la responsabilità di rispettare le leggi urbanistiche e i regolamenti sanitari. Solo ex post - ha spiegato Berlusconi - dovrà arrivare il controllo che nel caso di irregolarità assegnerà un periodo di tempo per sanarle”. Berlusconi non ha usato, però, la parola condono ma ha detto che “serve una pace sociale che oggi non c'è tra cittadini e fisco. L'edilizia è stata bloccata dalle imposte introdotte dal governo Monti che hanno fatto perBerlusconi: “Sanatoria dere 550mila posti al mondo dell'edilizia”. per abusi di necessità Le dichiarazioni di Berlusconi di apertura ad una possibile sanatoria e meno burocrazia”. per gli abusi di necessità hanno Capri divisa tra suscitato una valanga di reazioni speranzosi e critici nel mondo politico. Salvini ha Ritorna in primo piano l’argomento detto no a qualsiasi ipotesi di condono, mentre Renzi e il Pd hanno condono edilizio, che interessa da vicino anche l’isola di Capri, terri- contestato queste “promesse prevetorio sottoposto a vincolo di inedi- dibili di Berlusconi”. Capri come reagisce? L’opinione ficabilità assoluta, dove migliaia pubblica si divide, tra coloro che sono le richieste di sanatoria pensono “speranzosi” di poter sanare denti, mentre sulla testa di tanti pende la spada di damocle dell’ab- vecchi abusi e di poter evitare le demolizioni e quelli che invece battimento e in molti sperano in norme più “permissive” nel settore sono fortemente “critici” e parlano di boutade elettorale e di apoteosi dell’edilizia. A gettare il sasso nello stagno è stato nei giorni scor- del cemento selvaggio.


* In casi eccezionali è possibile richiedere un supporto psicologico qualificato direttamente a casa propria.


Danni e vandalismi notturni ad Anacapri: Cronaca denunciati 4 giovanissimi

10

Costruzione abusiva scoperta a Linaro: tre denunciati

I carabinieri di Anacapri, dopo approfondite indagini e un’attenta visione delle telecamere di sorveglianza comunale, hanno individuato il gruppo, capeggiato da un maggiorenne e composto da diversi minorenni, resosi responsabile a più riprese di danneggiamenti e atti vandalici nelle ore notturne. Un 18enne, due 16enni e un 15enne, tutti di Anacapri e incensurati, sono stati denunciati dai carabinieri della locale stazione per danneggiamento aggravato in concorso, identificati grazie alle telecamere comunali. I militari dell’Arma attribuiscono alla baby gang la responsabilità in ordine ad almeno tre episodi. Il primo si verificò il 13 gennaio poco dopo le 21: in quell’occasione il gruppo di quattro giovanissimi prese di mira un distributore automatico di bevande collocato nelle pertinenze esterne del Comune di Anacapri, a cento metri dalla caserma dei carabinieri, lo ribaltò e forzò il lucchetto creando una serie di danni all’apparecchio e portando via anche alcune bibite e merendine che erano contenute nella macchinetta. Poche ore dopo il secondo

Controlli anti-abusivismo, sigilli e denunce. I carabinieri della stazione di Anacapri, al termine di un sopralluogo effettuato insieme al personale dell’ufficio tecnico comunale alla prima traversa Linaro, hanno denunciato in stato di libertà una 59enne nonché un 61enne e un 67enne. La prima è proprietaria di un immobile e committente dei lavori per la realizzaraid. I quattro raggiunsero, intorno zione di un fabbricato di 30 mq alla mezzanotte, il parcheggio costruito senza il permesso a comunale interrato che si trova in Piazza della Pace e addirittura, con costruire e in zona sottoposta a vinun accendino, appiccarono il fuoco coli. Il secondo e il terzo sono gli a uno scooter danneggiandolo par- operai che materialmente hanno eseguito l’opera abusiva, che è zialmente. Il 17 gennaio, quindi appena quattro giorni dopo, ritorna- stata sequestrata. rono sul luogo del primo danneggiamento e vandalizzarono nuovaTennis tavolo: mente lo stesso distributore, che nel frattempo era stato riparato, Giovanni Scotti infrangendone il vetro e provando scala le classifiche a forzarlo. Dopo la denuncia, immediate sono partite le indagini In un solo mese di competizione conclusesi nel giro di pochissimi sportiva, l’atleta anacaprese di tengiorni. La visione dei filmati delle nis tavolo Giovanni Scotti è riuscitelecamere di videosorveglianza to con enormi sacrifici ad entrare presenti ormai in ogni angolo ha definitivamente in classifica nazioconsentito, infatti, di individuare i nale al 5095.mo posto, su 7974 protagonisti degli episodi di vanda- atleti, passando quindi dalla catelismo, che sono stati quindi identi- goria Esordienti alla quinta categoficati e denunciati. ria, oltre a Da tempo gli abitanti di viale De diventare Tommaso e delle adiacenze di numero 24 tra i Piazza della Pace ad Anacapri, la Veterani 60/65 zona dove sono accaduti questi epi- regionale e a sodi, segnalano schiamazzi e profar parte della blemi legati a gruppi di giovanissi- squadra del mi che scorrazzano nelle ore notSorrento Sport turne in motorino e danno vita a che milita in danneggiamenti e atti teppistici. serie C2.


La lettera: “A proposito di Monsignor Vincenzo Cronaca De Gregorio...”

Riceviamo e pubblichiamo questa nota dell’ing. Fronzoni che interviene commentando una precedente lettera che aveva per protagonista l’ottimo monsignor De Gregorio. La direzione ribadisce la stima nei confronti di don Vincenzo, la cui saggezza, intelligenza, cultura mai era stata messa in discussione, e sottolinea che il contenuto e il tono delle precedenti pubblicazioni era del tutto ironico e scherzoso.

sua cultura, ricordo che è stato Professore all’Istituto Denza e Professore di Organo al Conservatorio, in Napoli; è stato Direttore prima del Conservatorio musicale di Avellino e, poi, di quello di Napoli (nel quale mi consta di persona quante migliorie abbia apportato sia nel campo organizzativo, sia in quello amministrativo. Molti suoi allievi lo cercano ancora per ogni loro difficoltà sia professionali che familiari. E’, tuttora, l’Abate incaricato dalla Curia alla Gentile Direttore, custodia del Tesoro di San ho letto con meraviglia, nel numero Gennaro, quale unico rappresentate scorso, una lettera anonima che della Chiesa nella Deputazione del descrive la allora momentanea con- Comune di Napoli che ne è il prodizione fisica di infortunato,dell’e- prietario, riscuotendo apprezzasimio Prelato Monsignor Vincenzo mento da entrambe le parti civile e De Gregorio, notissimo Cittadino religiosa. E’ stato chiamato a Roma dell’Isola. Non condivido - insieme quale Preside dell’Istituto di a tanti altri – nulla di questa lettera Musica sacra antica del Vaticano, (successiva ad altra precedente, carica che regge ormai da diversi sfuggitami?), né il tono che vorreb- anni, molto innovando nella guida be essere ironico mentre risulta di questo Istituto, unico al Mondo e scioccamente beffardo e sarcastico, frequentato da studenti di tutto il né l’anonimato (pessimo indice); Mondo. pertanto, mi permetto replicare, fir- Non credo abbia fatto molta carriemandola. ra nella gerarchia della Chiesa, Conosco Don Vincenzo da circa 30 mentre si è dedicato molto alle anni e ne ho sempre apprezzato le Comunità religiose che lo seguono sue tante doti; innanzitutto l’intelli- a Napoli, tra l’altro nella Chiesa genza, poi la cultura in molti dell’Ascensione e, destinando il campi, con le straordinarie capacità tempo dei suoi fine settimana, non musicali, quelle dirigenziali e quel- già ad un giustissimo riposo, bensì le religiose; ne ho sempre apprezalla sua presenza nell’Isola, appunzato il dinamismo per essere utile to (lo dice anche l’anonimo), nella quanto più possibile agli altri. Ho Basilica di Santo Stefano, nella assistito a molte sue Messe ed ho Chiesa di Santa Sofia e nella mistiascoltato sempre sermoni dotti, cissima Cappella di Cetrella, semespressi con chiare parole, in linpre con un sorriso benedicente guaggio italiano correttissimo, a sulle labbra e per un invito alla voce sempre intelligibile, mai trop- comprensione intelligente della po lunghi, interessanti e pieni di nostra Religione. La moto, è vero, concetti non adusi. In riguardo alla lo aiuta molto nei suoi spostamenti,

11

specie a Napoli ma anche a Capri nei di cui traffici perderebbe tempo prezioso,mentre le famose stampelle (oggetto di sarcasmo nella anonima, ma ormai gettate per intervenuta guarigione) lo aiutavano a non venir meno alle sue, tante, meravigliose attività, pur da infortunato. Caro Direttore, spero che vorrà pubblicare questa mia lettera (e la autorizzo a pubblicare la mia firma), che - più che semplicemente replicare a modesti lazzi dell’anonimo - intende esaltare il valore di un Cittadino dell’Isola, il quale onora Capri con le sue capacità (ed è per questo che ho cercato di ricordarle), in campi che vanno al di là delle meravigliose bellezze naturali che rendono Capri famosa nel Mondo; essa ha, anche, tanto altro ed il suo egregio periodico può legittimamente esaltarlo. Con cordiale stima per il suo lavoro, la saluto cordialmente, Franco Fronzoni

Furto nella chiesa di Santa Sofia ad Anacapri

Una statua in bronzo raffigurante San Pietro, con annessa una cassetta delle offerte contenenti probabilmente pochi euro, è stata rubata mercoledì scorso in pieno giorno nella chiesa di Santa Sofia di Anacapri. Il furto è stato denunciato dal parroco, don Massimo Maresca, ai carabinieri della stazione di Anacapri che hanno avviato le indagini acquisendo i filmati delle telecamere di sorveglianza sia della parrocchia che delle attività commerciali della zona con l’obiettivo di risalire al ladro.


Rinnovato il Forum 12 dei Giovani di Capri: Eventi a Capri c’è un nuovo presidente

E’ stato rinnovato, con le elezioni tenutesi venerdì 2 febbraio, il Forum dei Giovani di Capri. Grande coinvolgimento ed entusiasmo tra i ragazzi capresi e straordinaria partecipazione. Il giorno successivo, come prevede il regolamento, l’assessore Roberto Bozzaotre ha convocato tutti gli eletti per la ratifica delle elezioni e per la nomina del nuovo presidente. All’unanimità è stato proclamato presidente del Forum dei Giovani Amedeo di Franco, vice presidente è stato invece nominato Luca Staiano. Ai componenti del Forum dei Giovani in bocca al lupo e auguri per le attività dell’organizzazione.

Corso serale per gli adulti: l’istituto “Axel Munthe” amplia l’offerta formativa

Adulti tra i banchi di scuola. Dall'anno scolastico 2018/19 sarà attivo presso l’istituto di istruzione superiore “Axel Munthe” di Anacapri il corso serale in “Servizi Commerciali” e “Servizi per l’Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera”. L’offerta formativa si amplia, dunque, per rispondere alle esigenze di un’utenza adulta che desidera rientrare nel sistema formativo nel contesto dell’apprendimento permanente. E’ possibile conseguire anche la qualifica professionale nel settore di indirizzo. Il corso si rivolge a giovani adulti, lavoratori maggiorenni, persone adulte che vogliono innalzare il loro livello culturale. La struttura del corso è articolata in tre periodi

didattici con una programmazione di carattere modulare mirante a sviluppare competenze individuate e specifiche. Sono riconosciuti come crediti: percorsi scolastici precedenti; crediti formali; esperienze professionali; attività lavorative attinenti al set;ore della ristorazione; riduzione oraria pari al 70% delle ore curriculari; patto formati-

vo individuale degli studenti con percorsi personalizzati. Le lezioni si terranno dal lunedì al venerdì. Per le iscrizioni ai corsi serali è possibile rivolgersi alla segreteria didattica. Tel. 0818371461 – 081 8371465 e-mail: nais00700x@istruzione.it sito web: www.istitutoaxelmunthe.gov.it


Una tombolata per bambini promossa Eventi a Capri dall’Amo di Capri Pellegrinaggio a Medjugorje dal 14 al 20 marzo 2018 Da Capri a Medjugorje, solo pullman, con sosta e pernottamento in Slovenia e al ritorno a Padova, dove sarà celebrata l’eucarestia.

Una tombolata per bambini promossa dall’associazione L’Amo di Capri. Con l’aiuto del gioco della tombola che crea divertimento e aggregazione, i promotori dell’associazione hanno voluto fornire e far conoscere ai più piccoli la moltitudine degli attrezzi della pesca e delle tecniche, trasmettendogli la passione e la cultura della pesca e del mare di oggi. Dopo aver donato un po’ di attrezzatura l’associazione provvederà a breve, a organizzare corsi di pesca per i bambini, ai quali sono invitati anche i genitori. L’Amo di Capri per incentivare la pesca familiare ha varato la tessera “Wife”, che ad un prezzo di soli 10 euro permette alle mogli dei soci e alle madri dei ragazzi iscritti di diventare soci e di usufruire di tutti i diritti dei soci ordinari. L’associazione indirà gare di pesca per i bambini con l’obiettivo che la cultura marittima plurimillenaria di isolani e di essere umani non vada persa.

13

Affidiamoci alla nostra madre celeste Maria affinche’ ci conduca a suo figlio Gesu’! Per informazioni e adesioni contattare Gianfranco al 3293855754 oppure ore pasti al 0818378246.


Annunci

Anacapri località Linaro vendesi terreno mq 868 con allaccio idrico. Tel. 338.9730186 Offerta interessante. Via Marucella 20 vendesi locale uso deposito 60 mq più cisterna ingresso indipendente. Tel. 329.6236616

Anacapri località Mulino a Vento vendesi terreno circa 380 mq. Tel. 339.3566959 - 338.4119738

Capri, via provinciale Marina Grande, vendesi appartamento panoramico di 90 mq composto da ingresso, salotto/pranzo, cucina, 2 camere da letto e bagno, più una meravigliosa veranda e un terrazzo panoramici, discrete condizioni, libero. Tel. 328.7491287

Vendesi luminosissimo appartamento a Capri in via Cesina 12 di di 65 mq + 20 mq di terrazzo coperto. Euro 480mila trattabili. Tel. 338.7722907

Vendesi Napoli Via Chiaia grazioso appartamento di 80 mq, ristrutturato con ottime rifiniture, composto da 3 vani +2 wc + cucinotto + soppalco. Climatizzatore e riscaldamento autonomo. 310.000 €. Tel. 329.6415514

Gli annunci vengono pubblicati a pagamento: il costo di ogni annuncio è 14 2 euro a uscita per un minimo di 5 pubblicazioni consecutive (10 euro a “pacchetto”). Il pagamento va fatto all’atto della consegna dell’annuncio, che è possibile dal lunedì al giovedì, dalle ore 10 alle ore 12, presso la redazione in via Li Campi 19 a Capri.

con terrazzo 50mq, finemente ristruttu- Cercasi commessa per boutique Capri, rato. Tel. 338.2526227 seria, affidabile, massima disponibilità e che abbia buona conoVendesi casa centro storico Campitello scenza della lingua inglese. Inviare il Matese (San Massimo). Piano terra: curriculum a: Antochiapp@live.it ingresso, cucina, soggiorno, caminetto, ripostiglio e bagno. Piano superiore: tre Falegname con esperienza pluriennale camere da letto, corridoio, bagno e offresi per sostituzioni top cucine/eletbalaconata. Tel. 360.436183 trodomestici, manutenzione porte inter081.8371132 ne/armadi, cambio serrature e realizzazione di tutto ciò che è in legno. Tel. Napoli adiacenze Corso Umberto fittasi 339.8530974 a studenti/studentesse appartamento al quarto piano composto da due camere, Cerco lavoro come assistenza persona un bagno più ingresso/camera pranzo anziana autosufficiente oppure come ed angolo cottura, nuovo ristrutturato baby-sitter. ore 9-13. Tel. 340.4734811 in palazzo ristrutturato. Tel. 333.2414055 - 338.4799200 Signora madre lingua brasiliana residente ad Anacapri cerca un contratto Fittasi annualmente casa in località Full Time in qualità di commessa. Tel. Marina Grande con due camere e 3342295905 accessori. Tel. 081.8637609 338.2994465 Srilankese cerca lavoro sull’isola di Capri come badante. Tel. 333.8359197 Fittasi locale come deposito o ufficio nei pressi della Piazzetta. Tel. Donna cerca lavoro sull’isola come 081.8377813 - 081.3653395 badante o come custode in villa. Tel. 347.7641826 Anacapri centralissimo fittasi mini appartamento indipendente composto Si impartiscono lezioni private materie da cameretta, cucina e bagno. Tel. letterarie e lingua e letteratura inglese. 081.8371874 - 329.3627105 Tel. 347.1270303

Vendesi Napoli zona Mergellina appar- Fittasi Anacapri bilocale anche a resitamento semipanoramico 90 mq, ottime denti con regolare contratto. Tel. rifiniture, terrazzo e terrazzino a livel- 347.1502831 (dalle ore 17 alle 20) lo. Tel. 331.4891525 Anacapri fittasi apprtamento uso foreAbruzzo, località Castel di Sangro, ven- steria. Tel. 081.8370946 - 081.8372450 desi villetta a schiera su due piani luminosissimo con ampi terrazzi e 2 posti Cercasi appartamento per coppia macchina. Tel. 328.6468607 caprese con bambina, preferibilmente non arredato, da fittare tutto l’anno. Roma, zona Piazza dei Navigatori, ven- Max serietà. Tel. 331.5688176 desi appartamento piano terra 70mq

Moncler colore bluette, con cappuccio con bordi di pelo, modello maschile, taglia 1, nuovo, mai indossato, vendo prezzo da concordare. Tel. 347.3780109

Ape Canestrino anno 1966 colore azzurro con capote beige. Vendesi. Buone condizioni. Tel. 366.3376324

Iphone 7 Plus Gray 256 gb, dicembre 2016, ottime condizioni come nuovo vendo euro 450,00. Tel. 349.1337005


Cultura

A cura dell’Associazione di varia umanità

Se, per mancanza di sufficienti iscrizioni, non si formerà la prima classe, nel prossimo anno scolastico, nell’isola di Capri, il Liceo classico avrà solo l’attuale seconda classe, che diventerà terza. Resterebbe come un’esile fiammella destinata a spegnersi dopo essere stata quinta. Potrebbe sembrare paradossale che in un’isola della classicità come Capri debba scomparire il Liceo Classico, per ottenere il quale tanto si è combattuto decenni addietro. In Italia l’attuale Liceo classico comprende le due classi che una volta erano chiamate ginnasiali e le tre classi che una volta erano chiamate liceali. Dopo le scuole medie, ho frequentato la quarta e la quinta ginnasiale nello stesso Istituto Parificato Girolamo Vida che si trovava nella Certosa di San Giacomo. Durante questi due anni ho scoperto e vissuto l’importanza dell’istruzione classica, che ho ampliato in seguito a Sorrento, a Napoli, e personalmente. Essa mi ha spinto a scrivere tra l’altro il capitolo sulla Scuola classica e quello sui classici, che sono inclusi ne “Il finito nella luce dell’infinito” edita a Milano nel 2013, ed il capitolo sulla crisi del Liceo classico, che è incluso ne “La Tregua”, pubblicata a Roma nel 2014. In questo capitolo scrivo, tra l’altro, che una delle principali cause della crisi del Liceo classico in Italia è il costante affievolimento della convinzione che la scuola non deve contribuire solamente all’istruzione ma anche all’educazione ed alla forma-

Per il liceo classico zione dell’uomo. E di conseguenza il sempre più ritenere che la scuola debba dare principalmente, se non unicamente, nozioni pratiche per potersi inserire subito nel mondo del lavoro. Scrivo anche che altra causa è l’aver ridotto sempre più l’insegnamento della letteratura, della filosofia e della stessa storia ed astrazione, ovvero a nozioni non riguardanti la vita concreta. Anche le scuole sono espressioni della società e delle comunità. Se in queste l’unico valore che si dà al vivere è quello dell’utilitarismo materiale, da perseguire in ogni modo possibile, è logico che in esse si dà importanza solamente alle scuole che possano subito portare a conseguire questo utilitarismo, tralasciando scuole che ci rivelino come si è pervenuti nella situazione nella quale si è, e come si è risposto alle domande da dove veniamo e dove andiamo. Spesso le scuole sono oggetto di interessi utilitaristici, sempre meno oggetto di interessi alimentati dalla consapevolezza che la cultura umanistica ha chiaramente dimostrato come lo Stato, la società, la tecnica, l’industria non sono fini a se stessi, ma hanno il compito di aiutare gli uomini ad essere se stessi, nella sicurezza e nella serenità. Certamente l’istruzione umanistica non manca nel Liceo scientifico, così come l’istruzione scientifica non manca nel Liceo classico. Ma quasi sempre l’istruzione umanistica viene ritenuta astrazione, il che non è per sua natura. Sulla necessità del Liceo classico potrei scrivere a lungo. Rimandando ai capitoli de “Il finito nella luce dell’infinito” e de “La tregua”, dirò

15

solamente che anche a Capri il Liceo classico, che per la storia e l’identità dell’isola è, per questa, scuola fondamentale, uscirà dalla sua crisi e contribuirà ad alimentare la cultura della comunità, se questa recupererà la convinzione che il vivere di ogni uomo, così come il vivere di ogni comunità, deve essere in armonia tra il materiale e lo spirituale, ovvero tra il finito e l’infinito che sono parte integrante dell’autentica identità dell’isola, che aiuta a comprendere il finito nella luce dell’infinito ed a guardar verso l’infinito conoscendo il finito. Logicamente tale recupero non deve limitarsi ad essere astratto ma deve essere realtà concreta e vissuta. Raffaele Vacca L’INFORMATORE POPOLARE Periodico d’informazione politica, cronaca, cultura e sport dell’isola di Capri Direttore: Manfredi Pagano Società editrice TPS S.R.L. Reg. Tribunale di Napoli Nr 5283 del 18/02/2002 Redazione Via Li Campi, 19 - 80073 Capri (Na) Tel. 081.8383111 Fax 081.8370421 Sito internet: www.caprinews.it www.informatorepopolare.it Per scrivere alla redazione redazione@caprinews.it Per la pubblicità Mediacapri S.R.L. Tel. 081.8383111 Stampa: Rotostampa Lioni (Av) (Si comunica che foto e documenti consegnati in redazione non saranno restituiti)


Informatore Popolare 5 - 2018  

Numero 5 del 11 febbraio 2018

Informatore Popolare 5 - 2018  

Numero 5 del 11 febbraio 2018

Advertisement