Issuu on Google+

Premiati i vincitori di 12 “Adotta un libro - Premio Eventi a Capri Maria Laura Di Pietro” nella bellezza dell'isola.

-Primo classificato: SANTARPIA LAURA (Classe II B Istituto Commerciale). “La lapide tra le ortensie celesti” L'originalità del racconto e i riferimenti storici in un lavoro dove è contenuta una grande umanità.

L’Istituto Axel Munthe dell’Isola di Capri in collaborazione con gli assessorati alla cultura di Capri ed Anacapri, la Federalberghi Isola di Capri, l'associazione culturale Antemussa, Tonino Cacace e il Capri Palace, la scrittrice Camilla Baresani nell'ambito del progetto “Writers in Residence” ha dato vita per l’anno 2016 alla ottava edizione del concorso “Adotta un libro – Premio Maria Laura Di Pietro”. Un concorso nato per ricordare la figura della professoressa Maria Laura Di Pietro, fiduciaria sino alla sua prematura scomparsa dell’Istituto Alberghiero di Capri, al quale hanno partecipato tutti gli studenti dell’Istituto Axel Munthe sia della Sezione Commerciale che della Sezione Alberghiera, del Liceo Classico e del Liceo Scientifico. I candidati hanno redatto e presentato ai loro docenti di italiano e storia un lavoro esclusivamente inedito di scrittura creativa suddiviso nelle sezioni: cinema (copione/sceneggiatura), musica (testo e spartito di una canzone), teatro (copione/testo), fumetto (disegno e dialoghi), racconto di fantasia, reportage giornalistico, testo autobiografico. Gli elaborati, sono stati

consegnati presso la sede del plesso scolastico di riferimento. La Commissione giudicatrice era composta dalla giornalista Anna Maria Boniello, la professoressa Caterina Mansi e la scrittrice Romana D’Angiola che dopo aver letto i 53 elaborati degli alunni partecipanti, per la correttezza, l’originalità e lo spirito critico manifestato ha designato meritevoli di riconoscimento i seguenti elaborati:

-Terzo classificato: ARUTA ALESSANDRO (Classe IV B – Istituto Alberghiero). “Paradisola” L'autore riesce a narrare un'isola nella quale ha avvicinato il folklore con la tradizione di Capri in uno stile evocativo e mai banale.

-Secondo classificato: TODARO EDOARDO (Classe I Liceo Classico). “La storia di qualcuno che odiava annoiarsi” L'unicità di uno scritto particolare che condensa in poco spazio una storia surreale di pura fantasia riuscendo a centrarla

-Premio Antemussa: MADUSHAN PASINDU (Classe IV B Istituto Commerciale). “Uno straniero che si sente 'caprese'”. I ragazzi capresi riescono con la loro amicizia e far sentire uno straniero uno di loro tanto che oggi si definisce un caprese che vuole realizzare un sogno: portare sua nonna a Capri. -Premio Federalberghi: MAHALU ROXANA ELENA (Classe I Liceo Classico). “Un'imperfezione”. L'amore tra due persone diverse per età e nazionalità riesce a far superare tutte le differenze.

Successivamente saranno resi noti i vincitori della “Borsa di Studio Mario Cacace” e gli studenti selezionati a partecipare ad un corso di scrittura creativa che sarà tenuto da Camilla Baresani.


Informatore Popolare 41 - 2016