Issuu on Google+

Siamo su internet all’indirizzo www.informatorepopolare.it

PERIODICO D’INFORMAZIONE POLITICA, CRONACA, CULTURA E SPORT DELL’ISOLA DI CAPRI ANNO XII N.33 del 22 settembre 2013


I giovani di Confindustria lasciano Capri... nel titolo del convegno

Lavori in corso

dell'isola, hanno suscitato clamore e turbamento nella popolazione. Controllori come “sceriffi” hanno attuato controlli serrati, emesso multe a go-go, spesso ingiustificate, senza guardare in faccia a nessuno (anziani, invalidi, casalinghe Gentile redazione, con il carrellino della spesa, mamme con il quest’anno il convegno annuale dei giovani passeggino); immediata è stata la reazione imprenditori di Confindustria lascia Capri degli utenti, soprattutto in rete, nei confron(ufficialmente per costi eccessivi e per proti della Società. Fermo restando la condiviblemi logistici) e si trasferisce a Napoli. La sibile legittimità di esigere il titolo di viagventottesima edizione del meeting si volgegio per qualsivoglia percorso, il fatto che rà il 18 e il 19 ottobre prossimi alla comportamenti anomali erano conosciuti e Stazione Marittima. Leggo dai vari siti dei finanche avallati dalla Società, avrebbe confindustriali che il titolo dato all’evento è dovuto consigliare di procedere con inviti “Convegno di Capri per Napoli”. Un paraed avvisi del "clima" mutato, prima di pasdosso, un’anomalia. Non trovate? Vanno via sare alle contestazioni e alle multe, evitando da Capri però conservano Capri nel nome. in tal modo scontri, esposti, lettere di Non è che si siano già pentiti di questa sceldenuncia, umiliazioni, etc. La Società ta e stiano meditando di fare quanto prima intanto in questi ultimi anni, con veri e ritorno sull’isola? propri blitz in periodi strategici della stagioUn osservatore caprese ne che hanno colto di sorpresa gli utenti, è Quanto segnalato in questa lettera è la con- riuscita a farsi riconoscere una serie succesferma della “abilità” dell’amministrazione siva di aumenti che hanno interessato gli abbonamenti e tutti i tipi di biglietti previcomunale e del Sindaco di Capri ad aver sti. Sono stati aboliti i biglietti cartacei per perso questo importante appuntamento di essere sostituiti con una "smart card" che, Confindustria. quando è stata introdotta, è stata definita “ticket elettronici intelligenti, ricaricabili e con possibilità di utilizzo anche per altri Trasporto pubblici: servizi come ingresso a musei, pagamento parcheggio, bancomat”. Niente di tutto ciò il testo della petizione è successo; la sola cosa certa è che la card popolare sottoscritta elettronica ha un costo di emissione di 6,00 € ( senza ricevuta), da rinnovare annualda migliaia di persone mente per 2,20 € (senza ricevuta); va inconPETIZIONE POPOLARE tro a smagnetizzazione frequente (costo - Spett.le A.T.C s.r.l. 10,00 € per nuova emissione sempre senza - Egr.Sindaco di Capri rilascio ricevuta). Nella confusione totale Sig. Ciro Lembo l'anno scorso, le amministrazioni di Capri e - Egr. Sindaco di Anacapri Anacapri non hanno provveduto nemmeno Sig. Francesco Cerrotta a proteggere le fasce deboli perché fossero - Egr. Ass. ai Trasporti Regione Cmpania esentate dal pagamento del rinnovo. Dott. Sergio Vetrella Il biglietto per i non residenti, sempre corsa SEDE singola, è arrivato a 1,80 euro, in cambio di Il problema dei trasporti pubblici su gomma un viaggio stipato, tipo “sardine” e di sull'isola è molto sentito. Le più recenti ini- breve, se non brevissima durata. Anche il ziative nei confronti dell'utenza da parte bagaglio oggi paga il suo biglietto. Le card della Società A.T.C. che gestisce la quasi magnetiche, poi, con le belle immagini di totalità del trasporto pubblico su gomma Capri stampate e distribuite ai turisti con la

2

cauzione di 1,00 €, prevedono la restituzione con il rimborso delle corse non utilizzate e dell’euro di cauzione; di fatto le code per la restituzione sono lunghe e l’utente rinuncia all'euro che la Società introita; all’utente turista rimane, però, il souvenir di Capri. Oggi più che mai la popolazione, a fronte della qualità del servizio svolto e all'atteggiamento di una Società che incassa milioni di euro all'anno e che riceve i contributi dalla Regione, reclama a forza quello che le spetta di diritto e riportato nei disciplinari di assegnazione del servizio stesso; avverte palesemente un trattamento disparitario rispetto al resto della Campania, trattamento che viola l’art.3 della Costituzione – Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua...... - e chiede che anche per lei la mobilità sia sostenibile. In passato, periodicamente, ci sono state proteste, richieste scritte, petizioni, ma niente è servito; come accade in questi casi quando anche le Autorità preposte vengono meno al loro ruolo, gli utenti hanno dovuto subire e si sono dovuti a forza assoggettare ed abituare ai cambiamenti. Ora però reclamano una serie di cose e hanno le idee chiare su quello che vogliono. Non è più accettabile dover pagare 1,10 € per un tragitto di pochi km. per una durata di pochi minuti mentre nel resto della Campania il biglietto che costa 20 cent in più ha una durata di 90 minuti e permette di prendere più mezzi. Le tariffe non sono proporzionate alla lunghezza dei tragitti ed al tempo impiegato per percorrerli. Non è più accettabile che gli anacapresi, ma anche i pendolari che lavorano sull’isola, in mancanza di una corsa diretta, debbano comprare due biglietti per raggiungere il porto o viceversa. Lo stesso dicasi per gli abitanti di Marina Piccola o di Marina Grande che devono raggiungere Anacapri. Non è più accettabile che su di un'isola di appena 10 km q. ci siano 3 diversi abbonamenti per tre diverse tratte e si è multati se, con l'abbonamento per es. sulla tratta Capri-Anacapri ai Due Golfi si sale su un bus proveniente da Marina Grande. Dal 1° gennaio 2003 il biglietto


UNICOCAMPANIA è stato esteso a tutti gli oltre 500 Comuni delle cinque province della Campania. Il Consorzio UNICOCAMPANIA comprende tutte le aziende di trasporto pubblico della regione: un'integrazione totale che non ha eguali in Italia, per un bacino potenziale di quasi sei milioni di abitanti e un sistema in grado di fornire ogni giorno un'offerta di 1.500 treni e 27.500 corse di autobus per trasportare oltre 1 milione e 700mila viaggiatori. Ma Capri, in questo caso, è fuori dalla Regione Campania, l’Unico Campania esiste solo sulla carta e il biglietto integrato è una grande balla perché i residenti non ne hanno mai potuto usufruire. A Capri, per i residenti, esistono solo corse singole. Infatti sull'isola c'è l' UNICO CAPRI, grande bluff per gli utenti, ma grande business per la società privata. La mobilità sostenibile è stata istituita in base alla Legge Regionale di riforma del trasporto pubblico locale n.3 del 2002, ma Capri è rimasta sempre fuori dal circuito. Il diritto alla mobilità dei capresi non è mai stato “sostenibile” nel vero senso della parola. Considerata la vetustà del parco veicoli dedicato, con una età media di circa 20 anni, a quanto detto è da aggiungere poi il tema sicurezza, di pari o maggiore importanza e preoccupazione rispetto alle altre questioni poste. OGGI I CAPRESI CHIEDONO • Un biglietto a tariffa oraria (min. 90') oltre al biglietto a corsa singola. • Un abbonamento quindicinale, mensile e annuale che copra tutte le tratte dell'isola : Capri- Anacapri e vic./ Capri – Marina Grande e vic./ Capri - Marina Piccola e vic. / Marina Grande – Anacapri e vic./ Marina Piccola – Anacapri e vic. / Marina Grande- Marina Piccola e vic. • Un biglietto integrato terra-mare. • Agevolazioni sul costo del biglietto e dell'abbonamento per anziani, fasce deboli , disabili e pendolari. • Rispetto degli orari di partenza previsti a tabella e rispetto di tutte le fermate lungo i percorsi anche di quelle più lontane dal capolinea. Come stabilito dalla Carta dei Servizi 2013,

Lavori in corso

detta Carta della Mobilità 2013, l'azienda si pone l'obiettivo di “fornire un servizio di qualità senza trascurare le esigenze del cliente e la sua sicurezza personale”. Insomma l'azienda si offre di fornire efficienza ed efficacia attraverso un continuo miglioramento del servizio. LA POPOLAZIONE CHIEDE, QUINDI • Autobus idonei a viaggiare in condizioni presentabili e dignitose (pulizia e igiene)e in condizioni di sicurezza. • Controlli periodici ed una manutenzione continua e costante. Uno dei principi fondamentali della carta è la partecipazione: l”'Atc intende instaurare un rapporto continuo e costante con la sua clientela, la quale ha il diritto di avere in maniera corretta e completa tutte le informazioni sui servizi offerti, i criteri di programmazione, i vincoli normativi e legislativi e i risultati di esercizio”. Perciò la popolazione chiede che la Carta dei servizi venga resa nota e sia a disposizione di tutti coloro che vogliono visionarla. A tutela delle esigenze e delle rivendicazioni dell'utenza, la cittadinanza sollecita le Amministrazioni di Capri ed Anacapri a prestare interesse alle vicende del trasporto pubblico, rientrando queste ultime nelle proprie specifiche responsabilità e competenze proprie e ad intercedere presso le autorità preposte della Regione Campania affinchè la comunità isolana veda rispettato il diritto alla mobilità. La cittadinanza sollecita inoltre le Amministrazioni di Capri ed Anacapri a limitare, con provvedimenti adeguati, il traffico privato e ad incrementare quello pubblico, tenendo così in considerazione non solo il fattore turistico e commerciale, ma anche quello ambientale ed urbanistico, unica via per migliorare la qualità della vita di residenti e turisti. La popolazione, infine, comprendendo quanto sia duro e faticoso guidare gli autobus a Capri, soprattutto nella stagione estiva quando il traffico è più caotico e indisciplinato del solito, manifesta apprezzamento per il lavoro che gli autisti stessi svolgono in condizioni alquanto disagiate. SEGUONO FIRME

3

*** Queste pagine sono a disposizione dei cittadini, dei movimenti e delle associazioni, per gli interventi, le lettere, i dibattiti, le interviste, i programmi, per aiutare i capresi ad orientarsi sui problemi presenti e futuri di Capri e per giungere alla scelta del nuovo Sindaco e della nuova amministrazione. Volete commentare gli interventi pubblicati questa settimana? Volete approfondire una nuova tematica? Volete dire la vostra su argomenti di stretta attualità? Per contattare la redazione potete scrivere a redazione@caprinews.it. Si pubblicano soltanto lettere o comunicati che ci pervengono rigorosamente firmati: non accettiamo lettere anonime ma comunque garantiamo la pubblicazione senza firma nel caso in cui ci venga richiesto dall’autore. Il contenuto degli interventi è libero e non necessariamente rispecchia la linea editoriale e il pensiero del giornale.


4 Lavori ancora fermi al Capilupi, le responsabilità del Aria di Capri Sindaco e dell’amministrazione

E’ come un pugno allo stomaco quello scheletro a cui è ridotta, ormai da un anno, la vecchia ala dell’ospedale di Capri. I lavori di ristrutturazione, adeguamento e ampliamento della struttura sono fermi da due anni. La benefattrice Claudia Messanelli, che aveva donato due milioni di euro per i lavori, fu costretta un anno fa a ritirare i soldi, stufa di ritardi e problemi burocratici. Il cantiere fu smantellato dalla ditta che aveva avuto l’incarico di avviare i lavori e da allora è rimasto tutto invariato. Quella facciata spoglia, scheletrica, grigia fa il paio con la superficialità e l’approssimazione con le quali il Sindaco Ciro Lembo e l’amministrazione comunale di Capri hanno affrontato l’intera vicenda.

Pur non avendo alcun potere specifico, il Sindaco promise che i lavori sarebbero stati portati a termine, nominò anche un delegato (Bruno D’Orazi) per seguire la

pratica, partecipò a incontri e riunioni con i vertici dell’Asl e della Regione. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Una gestione approssimativa e deludente, una mortificazione per Capri che si vede privare di un ospedale di serie A. Tutto questo grazie ad una politica fallimentare che non ha saputo garantire e tutelare le esigenze e le priorità del territorio caprese. Il Sindaco non ha perso occasione nell’ultimo anno per annunciare, in interviste o dichiarazioni o interventi pubblici, che avrebbe fatto di tutto per assicurare la ripresa dei lavori al Capilupi. Bugie. L’ultima in ordine di tempo in occasione della ridicola querelle con il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis.


5 Presidio sanitario sul porto senza medico: il Sindaco Aria di Capri straccia i soldi pubblici

Denaro sprecato dal Comune di Capri. La ‘brillante’ decisione venuta all’amministrazione comunale di istituire un presidio sanitario mobile sul porto di Marina Grande si è rivelata assolutamente inutile. Un’operazione costata circa 20mila euro, prelevati dagli introiti derivanti dalla tassa di sbarco. Soldi pubblici stracciati, denaro che si poteva utilizzare in altro modo. Qualcuno obietterà: Capri non può fare a meno di un servizio di vitale importanza, come un presidio sanitario sul porto. Giustissimo. Il punto è proprio questo: il Comune ha speso 20mila euro per non avere alcun presidio sanitario. L’ambulanza utilizzata per questo servizio, parcheggiata alla Banchinella (nei primi

giorni sotto il sole cocente: poi per fortuna sono state installate le pagliarelle), non è medicalizzata. Significa che a bordo non c’è un medico, ma è presente solo un autista e un infermiere. Senza dottore questo presidio non ha ragione di esistere. Vuol dire che dopo un primissimo intervento di soccorso il paziente non può essere trattato in loco ma deve necessariamente essere trasferito in ospedale o, paradosso, bisogna attendere l’arrivo di un’ambulanza del 118 medicalizzata. Gli interventi gestiti in autonomia dal presidio mobile della Banchinella durante l’intero periodo estivo si contano sulle punte delle dita; negli altri casi il personale non ha potuto operare perchè appunto necessitava della

presenza di un medico. Tutto inutile. Sarebbe stato di sicuro più efficace individuare un locale dove attivare un ambulatorio attrezzato per il primo soccorso. Vi sono diversi immobili ad hoc nell’intera zona di Marina Grande, alcuni dei quali anche di proprietà del Comune. Un servizio simile è operativo a Positano. Non capiamo perchè a Capri un Sindaco e un’amministrazione inefficace e incapace continuino a far danni sperperando soldi pubblici. Gli introiti della tassa di sbarca sarebbero dovuti servire a migliorare l’accoglienza turistica e i servizi; fino ad ora invece assistiamo solo a iniziative discutibili che non hanno apportato alcun beneficio all’isola.


Identificato dai carabinieri il ladro del parcheggio: è un Aria di Capri 27enne in vacanza sull’isola

E’ stato identificato, grazie alle registrazioni delle telecamere di sorveglianza e ad alcune testimonianze raccolte, l’autore del furto commesso lo scorso 11 settembre, in piena notte, nel parcheggio dei motorini in largo Due Golfi. I carabinieri della stazione di Capri, guidati dal comandante Michele Sansonne, che avevano avviato immediatamente le indagini una volta raccolta la denuncia da parte dei gestori dell’area parcheggio, sono riusciti a risalire ad un 27enne napoletano, che nei giorni del furto si trovava in vacanza sull’isola ospite di alcuni familiari. Sarebbe stato proprio lui ad introdursi nel parcheggio, a forzare la cassetta e a prelevare il denaro, circa 1500 euro in contanti, oltre a un iPad e a un telefonino. Il giovane, che risulta avere precedenti specifici a suo carico, è stato denunciato in stato di irreperibilità.

Controlli dei Nas: sequestrati 10 kg di cibi in cattivo stato di conservazione

I carabinieri della stazione di Capri e del Nas di Napoli hanno eseguito, nei gioni scorsi, uno specifico servizio finalizzato al rispetto della normativa alimentare e sanitaria. Al termine dei controlli presso esercizi commerciali e di ristorazione del comune di Capri, è stata denunciata in stato di libertà una donna 63enne di Napoli, in qualità di legale rappresentante di una

6

società gestore di un ristorante, in quanto erano stati rinvenuti, all’interno di un congelatore, 10 kg circa di prodotti ittici e di carne (pesce spada, orate, spigole, carne di pollo, di manzo e salsicce di maiale) in cattivo stato di conservazione. Gli alimenti sono stati sottoposti a sequestro. Inoltre, è stata elevata una sanzione amministrativa di 2mila euro per mancata applicazione delle procedure di autocontrollo Hccp. Ulteriori violazioni amministrative rilevate dai carabinieri presso altri esercizi, consistenti in carenze igienico strutturali dei locali mensa e nell’assenza di registrazione sanitaria dei locali spogliatoio, hanno comportato sanzioni per un totale di 4mila euro.

Festa di fine estate a Marina Grande

Annuale festa di fine estate al Relais Maresca di Marina Grande in concomitanza con la festa tenuta in onore della SS. Maria della Libera. La cena è organizzata da tanti anni e si svolge sulla terrazza del roof garden dell’hotel Relais Maresca.

Un’occasione per salutare l’estate che volge al termine con una cena a buffet, come di consuetudine abbellita da uno scenario settembrino con la presenza delle campagnole di Anacapri (le storiche Pacchiane) e le loro proverbiali fritturine. Nelle foto in basso e a lato: alcuni momenti della festa


Il 27, 28 e 29 settembre alla 7 Certosa il cenacolo organizzato Aria di Capri da Retecapri e dall’Aprom Telecapri e la diretta esclusiva del “miracolo” di San Gennaro

Torna il periodico appuntamento con il cenacolo culturale promosso da Retecapri e dall’Aprom, l’Associazione per il Progresso del Mezzogiorno. Location del simposio quest’anno sarà la suggestiva Certosa di San Giacomo che vedrà, per tre giorni, venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 settembre, ospitare il convegno. Qualificati come sempre gli ospiti che parteciperanno e interverranno al simposio che si articolerà in varie sezioni e che affronterà i temi di attualità con particolare attenzione alla politica, alla giustizia, all’economia, alla finanza. A fare gli onori di casa sarà l’editore di Retecapri, unico network televisivo del Mezzogiorno che trasmette in tutta Italia, Costantino Federico (nella foto in alto). Il programma completo, con i nomi di tutti i relatori, sarà pubblicato nei prossimi giorni sul sito www.caprinews.it Nella foto sotto: il capogruppo del Pdl alla Camera Renato Brunetta, la cui presenza assieme a quella di altri esponenti politici è annunciata tra i partecipanti al simposio nella giornata di sabato.

Lo scorso 19 settembre, come ormai tradizione da molti anni, Telecapri ha trasmesso in diretta dal Duomo di Napoli la cerimonia del prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro. In esclusiva le telecamere di Telecapri sono entrate nella reale cappella del tesoro di San Gennaro. Un momento di fede e di tradizione per il popolo napoletano seguito da Telecapri con una lunghissima diretta.

Massimiliano Finazzer Flory omaggia il Lions Club Capri

Gran Finale sabato 14 settembre per celebrare la conclusione del periodo di apertura estiva della Chiesa di S. Anna. Ospite d’eccezione della serata, organizzata dal Lions Club Capri e Nesea Eventi Culturali, Massimiliano Finazzer Flory, che per l’occasione ha interpretato “I Promessi Sposi”, un monologo tratto dal celebre romanzo di Alessandro Manzoni. La performance teatrale, andata in scena in oltre venti Paesi al mondo in una tourné iniziata nel 2011, ha trovato nella presti-

giosa cornice della Chiesa più antica dell’isola la location ideale, riscuotendo enorme successo tra i presenti che, alla fine, hanno a lungo applaudito l’artista che è riuscito ad emozionare e coinvolgere tutti i partecipanti. L’evento è stato organizzato in concomitanza della visita del Governatore del Distretto 108 Ya dei Lions, dr. Luigi Buffardi, che come da tradizione pluridecennale ha dato inizio al suo anno sociale partendo dal Club di Capri. Il Governatore, tra gli spettatori più entusiasti, ha omaggiato l’attore dello stemma del Distretto. Dopo il momento teatrale la serata è proseguita all’Hotel La Palma dove il Presidente del Lions Club Capri, Gianni De Martino, ha portato il saluto del Club al Governatore ed agli ospiti presenti. La cerimonia si è conclusa con l’intervento del Governatore a cui ha fatto seguito la cena sociale.


Incidente in mare: diportista 10 russo si ferisce gravemente Cronaca alla testa durante i giochi d’acqua

Si ferisce seriamente alla testa mentre è impegnato in giochi d'acqua, soccorso dalla Guardia Costiera di Capri. E' accaduto al largo della località Matermania. Un uomo di nazionalità russa, mentre effettuava attività in mare con il proprio scooterino elettrico, ha violentemente urtato la testa nella zona poppiera dell'imbarcazione da diporto, da cui si era poco prima tuffato e che si trovava ferma all'ancora. Il malcapitato, forse per un errore di valutazione, si sarebbe avvicinato troppo all'unità con il suo seascooter non riuscendo ad evitare l'impatto. Il comandante dell'imbarcazione, che ha assistito alla scena, ha subito dato l'allarme contattando via radio sul canale 16 la Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Capri che immediatamente ha inviato su posto la motovedetta CP 858. Dopo aver individuato l'imbarcazione, i militari hanno trasbordato con la massima cautela il ferito dirigendo a sirene spiegate verso il porto turistico di Capri, dove in banchina nel frattempo è stata fatta giungere l'ambulanza col personale medico del 118. L'uomo, che ha riportato una ferita lacerocontusa sul capo, non è in pericolo di vita ed è stato trasferito all'ospedale Capilupi per le medicazioni del caso. Al pronto soccorso gli hanno applicato numerosi punti di sutura al capo, prima di dimetterlo. Gli uomini della Guardia Costiera, al comando del tenente di vascello Alessandro Sarro, hanno successivamente ascoltato in caserma il comandante dell'unità e i testimoni per acquisire ulteriori elementi utili alla ricostruzione dell'evento.

In 500 tra Faraglioni e Grotta Azzurra: l’annuale raduno delle storiche auto

Ha preso il via nella giornata di ieri e proseguirà oggi la quinta edizione di “In 500 tra Faraglioni e Grotta Azzurra” che vedrà coinvolte decine di simpatiche e colorate Fiat 500, ovviamente quelle di un tempo. Come ogni anno (ormai da cinque per l’e-

sattezza) nel terzo fine settimana di settembre, Capri vede radunarsi circa 100 persone - due per ogni auto - che con una passione in comune decidono di trascorrere un weekend alla scoperta dell’isola a bordo delle loro accattivanti automobiline. Quest’anno, ancora di più, gli organizzatori della manifestazione hanno voluto offrire un panorama di escursioni e visite guidate diverso dai precedenti oltre che le tappe gastronomiche tanto tradizionali quanto caratterizzanti dell’isola. Ed ecco i numeri di questo evento. Circa 50 le auto che arrivano nei giorni 21 e 22 settembre da svariate regioni d’Italia: Toscana con massiccia presenza di partecipanti, Umbria, Lazio, Emilia Romagna, Puglia, Lombardia, la nostra Campania, Liguria e persino un equipaggio che arriva dall’Austria in 500!!! Più di 100 persone tra famiglie o coppie giovani che decidono di riporre gli abiti estivi solo dopo il raduno a Capri. Tre organizzatori spinti dalla passione inizialmente e ad oggi invogliati dall’alto gradimento che i partecipanti hanno da sempre dimostrato. Giro dell’isola, visita al monte Tiberio e Monte Solaro oltre che alla Grotta Azzurra e l’immancabile shopping caprese. Al termine dell’evento, omaggio ai partecipanti con la donazione di bottiglie di limoncello, salutando e lasciando l’appuntamento per l’anno venturo. Grande entusiasmo del Fiat 500 Club Italia (unico club ufficiale Fiat al mondo con 25mila iscritti) che, assieme ai meeting di Roma, Firenze e Portofino, ha già collocato questo appuntamento tra i più prestigiosi d’Italia; a questo punto gli organizzatori, Giuseppe Croce, Raffaele Staiano e Giovanna Sorrentino, non possono che essere sempre più soddisfatti del lungo ed arduo lavoro svolto affinché tutti i partecipanti possano voltarsi, una volta sbarcati a Sorrento, ed esclamare: “a presto Capri!!!”.

Musica: il successo della consolidata rassegna “Luna caprese”

Venerdì 13 Settembre, nell’ambito della

Rassegna “Luna Caprese”, proposta nella limonaia dell’Hotel Syrene, che ogni settimana vede ospiti della Meza de Seje altri artisti isolani, due anime della musica popolare caprese si sono fuse in un indimenticabile concerto. La prima parte della serata ha visto in scena la “Meza de Seje” con le sue travolgenti tammurriate , villanelle e antiche tarantelle; molto apprezzata dal numeroso pubblico presente “Bammenella”, il capolavoro di Viviani, interpretato da Isabella Di Stefano con la consueta passione e forza espressiva. Nella seconda parte del concerto la “Meza de Seje” ha accolto il gruppo folk Scialapopolo coi suoi costumi, strumenti e colori, che ha proposto il repertorio che lo ha caratterizzato nei tanti anni di attività con le voci della stessa Isabella Di Stefano, Sara Lionetti e la fisarmonica di Giovanni Tarantino. La distribuzione, a fine concerto, degli strumenti tipici ha consentito al pubblico di suonare insieme alle due formazioni concludendo nel migliore dei modi una serata veramente speciale. Un gemellaggio sul campo che consolida l’amicizia tra i due gruppi che hanno il comune l’amore per il folklore, non a caso due artisti come Isabella Di Stefano (famiglia Scialapopolo) e Riccardo Pecoraro (fondatore con Gino Federico della Meza de Seje) danno il loro contributo ad entrambi i complessi. Molto apprezzata l’intervista a Costanzo Paturzo, storico capobanda. Prossimi appuntamenti; domenica 22 settembre, ospite la compagnia “la Barchetta”, e domenica 29 settembre con ospiti Al Martino e Vincenzo De Martino.


I racconti del maresciallo Cronaca Pensieri no; frutti della generosa terra di Anacapri.Ora il sole dardeggia nel cielo limpido impregnando di sudore la fronte di chi lavora nell'arsura dei campi. S'ode il canto di una donna intenta a stendere il bucato, e tutto intorno è una armonia di canti, di voci, di suoni, e stridii di cicale e volo di farfalle.La campagna è la meta di chi lavora con sudore, chi lavora prega, e a contatto con la natura si è più vicini al cielo. poetafrancotroccia@teletu.it

Nei campi

Questa mattina un raggio di sole, malizioso e impertinente, è penetrato dalla fessura della finestra della mia camera da letto e mi ha svegliato da un lungo sonno notturno.Ho sentito subito il canto del gallo del mio vicino nel pollaio e alcune oche starnazzare. Poi un profumo di caffè ha inebriato il mio risveglio.Apro la finestra e vedo un campo smisurato di verde ancora umido di rugiada con delle macchie di papaveri rossi, e fiori gialli, rosa, turchese, viola. E' un arcobaleno di colori della natura.Uno storno di uccelli s'inseguono rumorosi rompendo la quiete di quella distesa di una natura di pace. Verso mezzogiorno arriva nel campo a portare il pranzo la vecchia " Flora la gaetana ". Troneggia sulla sua testa un cesto rcolmo di vivande. Il marito, grande lavoratote, Ndulino, la guarda e sorride. Lascia la zappa e s'incammina verso di lei. L'aiuta a posare il cesto adagiandolo sotto l'ombra di un fico, che con le sue grandi foglie concede una pausa alla calura.Poco distante l'asinello Arturo stà rosicchiando un cardo rosso e turchino, senza degnare loro di uno sguardo continua il suo pasto.Una fumante pasta e chicherchie, insalata di patate, alcuni fravagli fritti e un buon bicchiere di vino rosso di Solinaro, sono le ultime cose che sfameranno il contadino in quel gior-

Podismo: il bronzo di Capri

Dopo la pausa estiva, sono ricominciate le gare ed i podisti capresi subito si son dati da fare. Sabato 14 settembre allo stadio ''Donato Vestuti ''di Salernosi sono svolti i Campionati regionali individuali

11

su pista per le categorie ''Master''. Alla manifestazioni hanno partecipato anche due atleti capresi, tesserati per la 'Napoli Sport Events: Margherita Cacace e Rosario Massa. Quest'ultimo in duplice veste, come atleta ed allenatore della stessa Cacace. Nei m 1500 femminili, Margherita dopo una spendida gara, specialmente dal punto di vista tattico, si classificava al 5° posto assoluto e con una emozionante volata nell'ultimo rettilineo si aggiudicava un meritato 3° posto di categoria indossando la tanta aspirata medaglia di bronzo correndo la distanza in 6'18''9. Buona anche la prova di Massa che sul complessivo di due batterie di atleti si classificava al 13° posto assoluto, conquistando un ottimo 4° posto nella categoria MM50 con il tempo di 5'00''2. A Salerno oltre ai due alteti c'era anche Maria Rosaria Riccio come accompagnatrice e mascotte della squadra caprese.

PARROCCHIA DI S. STEFANO CAPRI Si porta a conoscenza dei fedeli, devoti della Vergine Santissima che di concerto ed in comunione con la Parrocchia di S. Stefano “Le Oasi di Maria Regina della Pace e della Famiglia” – Onlus, organizzano il Pellegrinaggio a Medjugorje, nel periodo dal 29 novembre al 6 dicembre 2013. I fedeli saranno guidati sul piano spirituale da un sacerdote dell’isola. Sul piano strettamente operativo i fedeli interessati possono chiedere ogni opportuna informazione e la copia del programma telefonando ai nn. 3381547739 e 3292083630.


12 Il racconto di Maria Astarita: Eventi a Capri Milionari

A pensarci, chi da piccolo non ha mai giocato al ‘’milionario’’? Dopo i giochi che impegnavano il fisico in corse e scorribande a perdifiato , vedi nascondino, mosca cieca, la campana, la bandierina, i quattro cantoni, le giovani irruenze si placavano per un attimo, il fiatone si calmava lasciando che il gioco continuasse impegnando stavolta la fantasia, si evisceravano i propri desideri e la mente galoppava su nuvolette rosa. La domanda era di rito ‘’ Se fossi milionario che ti compreresti?’’ Di fronte a tanta cifra , ci si immaginava di sguazzare nei bigliettoni, li vedevamo piovere dall’alto, immaginavamo di trovare una cassetta piena di soldi all’ombra di un cespuglio, sotto al letto o nella soffitta, altro che monetine per il gelato o le palline colorate chewing gum da masticare, la cifra a molti zeri sarebbe bastata a comprarsi l’intero negozio di carrozzine e bambole ,per le bambine, per i maschi macchinine elettriche riprodotte fedelmente, biciclette, carri armati o l’intero armamentario dei supereroi spaziali. Ma discorsi del genere , oggi, più che mai, vengono fatti anche dagli adulti, magari inconfessati, e così in tempo di crisi dilagante è concesso sognare fantasticando la vita che si vorrebbe : magra soddisfazione ma i sogni non si negano a nessuno ed un sogno può essere più gratificante di una realtà appena accettabile. Ritrovarsi un milione in tasca vorrebbe dire comprare la casetta propria, magari ritrovarsi a condurre una vita senza affanni, quasi contemplativa, tipica di chi vive di rendita, fortunato perchè non guarda più ad economie, non più schiavo di calcoli algebrici per mettere d’accordo un buon pranzo con una passabile cena. Al top dei desideri il viaggio verso mete esotiche magari, perchè no, più volte all’anno, vuol dire cinema e teatro a portata della propria borsa senza contare alberghi e ristoranti di un buon numero di stelle forniti, lo chalet in montagna nei luoghi più in, la casa al mare ed in campagna . Vuol dire trovare d’un tratto risolti i problemi assillanti, le scadenze e i pagamen-

ti non sortiscono più alcun tipo di ansia, accogliere tra le mani vivo e reale il miraggio di una vita. Tentare di afferrare la chimera, stuzzicare la fortuna affinchè ti strizzi l’occhio ma la dea bendata si fa desiderare e quasi mai è benevola . La corsa alle ricevitorie tra enalotti e gratta e vinci è divenuta irrinunciabile per la maggior parte della gente , a tutte le ore si tenta la fortuna le slot machines sono una calamita, il tempo si ferma tutto passa in second’ordine aspettando la vincita. Ad ogni angolo di strada, tra vichi e vicarielli, i più assidui si defilano, timorosi di essere visti, quasi come ladri, per centellinare il gratta e vinci di turno, le delusio-

ni sono frequenti e frustranti e così come il cane che si morde la coda , caparbia, la sfida continua. Anche se i privilegiati che , giocando vincono, sono in netta minoranza il nutrito popolo di aspiranti milionari non demorde, della serie ‘’Addà venì!’’. I più intraprendenti tentano presso i quiz televisivi. Spesso la notizia che un anonimo tal dè tali è divenuto milionario, si cerca di darla in con circospezione, poichè, non di rado, l’emozione può giocare un brutto tiro. Tra estrazioni del lotto, superenalotto e quant’altro talvolta si prosciugano le tasche facendo sì , spesso, che il sogno si trasformi in ossessione. Maria Astarita


Eventi a Capri

E’ diventato ormai un rito, aprire l’antica finestra che domina Piazza Caprile ad Anacapri, in onore della Settembrata, in particolare la serata della gastronomia. Quest’anno la Settembrata ha compiuto i suoi 90 anni (1923-2013). Si sono celebrate le antiche origini: La Festa dell’Uva. E’ vero, i nostri nonni e padri, quelli che ci hanno preceduto, vivevano questo momento di vita paesana all’insegna della dedizione verso il proprio lavoro e della produttività. Ma oggi, in una società competitiva, dove le sfide quotidiane sottraggono tempo e forze, non si sente più il bisogno o meglio non si cerca più di seguire uno stile di vita tendente a migliorare se stessi, ma ci si riduce a nascondersi dietro una facciata patinata. Ecco perché, delle manifestazioni, che prima erano genuine, ora sono semplicemente passeggere fughe con tendenza alla superficialità, dove i gusti del momento vengono ridotti e calpestati e con questi sistemi, ci si indietreggia e si distrugge la creatività e la buona volontà dei cittadini. Il vero anacaprese viene quasi chiuso in

Grazie Caprile!

un recinto, perché fuori di esso c’è chi amministra e predilige quelli che vengono dalla terraferma, per essi c’è spazio, premiati, elogiati e messi su un piedistallo, larga intesa solo agli amici degli amici. Ma, quando si dirà basta? Come sottolinea un importante e attento giornale dell’isola: “i prevetarielli sono sempre esistiti”. Di certo, inesorabilmente si assiste a un fermarsi di partecipazione paesana che delimita determinate regole rimescolate secondo concetti che non vanno nella stessa direzione. Prendersi cura del proprio paese è dedizione, non solo verso gli altri, ma anche verso se stessi. Ritornando in tema di Settembrata, si poteva fare più attrazione offrendo nei posti più caratteristici di Anacapri, ai forestieri e agli ospiti, assaggi di uva paesana e del vino accompagnati da tarallucci. Lo sfondo o meglio la cornice, invece, era di uva in plastica. L’antica finestra di Piazza Caprile si è aperta su uno sfondo tipicamente delle origini del paese, con le sue luci e con i suoi colori, con in mostra le produttività

13

del luogo, dall’uva di vendemmia al fico d’India che domina i giardini assolati della nostra isola, dal pomodorino gustoso alla carruba ed ortaggi locali del momento, tutto in un quadro di allegria e divertimento musicale di chitarre e voci, mentre all’ingresso dominava la Bella Campagnola, figura che non poteva mancare per celebrare le antiche origini di Anacapri. Come dire, ce l’abbiamo fatta e ciò che vale è il consenso ed il plauso delle persone genuine di Caprile che senza alcun dubbio amano il loro paese. Centinaia le persone che hanno voluto farsi fotografare affacciate all’antica finestra per un ricordo indimenticabile e molte le e-mail ricevute anche dall’estero per chi non ha potuto partecipare di persona, vedere le foto del momento è stato di ottimo gradimento. Il protagonista dell’allestimento del locale di Piazza Caprile, Aldo Viva, non ringrazia il Comune di Anacapri, bensì tutta Piazza Caprile. Maria Rosaria Ferraro

Capri... a modo mio: acquerelli e collage di Margherita Alvarez de Toledo

“Capri... a modo mio” è il titolo della mostra di acquerelli e collage in corso presso la sala mostre del Centro Caprense Iganzio Cerio. A curare l’esposizione, che è stata inaugurata lo scorso 16 settembre e sarà aperta fino al 29 settmbre dalle 17 alle 21, è Margherita Alvarez de Toledo. Nelle sue opere scorci e angoli dell’isola, fonte di ispirazione per quest’artista.


Annunci

Vendesi a Capri nella centralissima via Valentino (a pochi passi sia dalla Piazzetta sia da via Camerelle) locale circa 55 mq uso deposito/magazzino. Ideale come deposito per attività commerciale o come deposito per attività nel settore edilizia/artigianato. Tel. 377.6612008

Anacapri centro affitto anche per brevi periodi monolocale indipendente, aria condizionata, arredato, due posti letto, angolo cottura. Tel. 348.3827440 - 349.2234779

Capri zona centrale fittasi appartamento. Tel. 081.8377813 - 081.3653395

Fittasi a tre studenti Napoli Fuorigrotta - Via Cavalleggeri d'Aosta - (adiacenze Scienze Motorie - Politecnico - Facoltà Ingegneria di Agnano - Monte S. Angelo - ) 4° piano con ascensore in palazzo signorile con portiere appartamento arredato di tre camere, cucinino e bagno a 300 metri dalla metropolitana. Euro 600 mensili. Tel. 3491227284

Gli annunci vengono pubblicati a pagamento: il costo di ogni annuncio è 14 1 euro a uscita per un minimo di 5 pubblicazioni consecutive (5 euro a “pacchetto”). Il pagamento va fatto all’atto della consegna dell’annuncio, che è possibile dal lunedì al giovedì, dalle ore 10 alle ore 12, presso la redazione in via Li Campi 19 a Capri. Fittasi locale per uso commerciale al centro di Anacapri. Tel. 329.8211501

Fittasi a tre studenti, Napoli piazza Dante (Port’alba), appartamento quinto pianto con ascensore, 2 camere da letto, 3 posti letto, bagno. Tel. 081.5441958

Fittasi a studenti posto letto o camera singola in Napoli Via Salita Tarsia, immobile tre stanze, ampio soggiorno, due bagni, munito di lavatrice e lavastoviglie e riscaldamento autonomo. Tel. 081.8377807 nella mattinata e dopo le ore 20.00 oppure 333.6119859 - 348.4104526

Napoli Parco San Paolo vicino università Monte Sant'Angelo fittasi appartamento ristrutturato arredato 2 camere letto 2 bagni angolo cottura soggiorno balconata (80 mq) anche non residenti. Tel. 333.4465094 - 338.4640374

Fittasi monolocale in località Migliera spese comprese nel prezzo del fitto. Tel. 334.3379857 Capri zona centro fittasi locale uso studio o depo- 349.3679340 sito. Tel. 081.8377813 - 081.3653395 Cercasi coinquilina per appartamento a Sorrento/Corso Italia durante il periodo scolastiVendesi Anacapri, località Damecuta, villetta bifamiliare mq 130 o singola mq 60 con veranda co (da ottobre a maggio). Appartamento con cucina, due stanze indipendenti ognuna con mq 40 e ampio giardino attrezzato, senza vista rispettivo bagno e due balconi. Tel. 338.4742022 mare. Tel. 081.8372107 - 338.2553659 ore serali

Anacapri, fittasi centralissimo locale affaccio piazza ca mq 30 da ristrutturare con licenza approvata, adatto qualsiasi attività commerciale studio fiscale, ingegneria, ufficio commerciale pub gelateria o negozio. Pasti e serali. Tel. 081.8371052

Anacapri vendesi terreno mq 1450 con acqua e luce fronte strada. Tel. 347.5980266

Capri via Posterula zona centralissima all'interno di studio professionale fittasi stanza arredata uso ufficio-studio con ingresso indipendente, saletta di attesa e servizio condiviso. Tel. 340.9650725 Capri fittasi camera con due letti e bagno per brevi periodi o per week-end. Tel. 081.8377973

Anacapri a 100 mt dal Belvedere Migliera vendesi villetta con giardino e piscina. Tel. 081.8372713 Anacapri centro storico fittasi estate o ad anno monocamera indipendente pian terreno adatto per due persone anche uso ufficio o ambulatorio. Tel. 081.0320345 pomeriggio segreteria telefonica

Tel. 335.8426510

Signora referenziata cerca lavoro come babysitter, donna delle pulizie, stiro, part time o ad ore. Tel. 392.5958747

Straniera da molti anni in Italia, referenziata, cerca lavoro ad ore in casa o anche come babysitter. Tel. 334.9476708

Ragazza 21enne amante bambini cerca lavoro part-time come baby-sitter o anche durante il pomeriggio per compagnia ed aiuto nel fare i compiti. Tel. 333.5318317

Azienda leader nel settore dell’energia cerca n. 5 consulenti energetici esperti, disposti a lavorare in team. Bella presenza. Offresi contratto a tempo indeterminato più incentivi. Tel. 081.7752724 Dog sitter offresi. Tel. 338.1970431

Laureata in lingue e letterature straniere offre ripetizioni di Inglese e Francese ed eventuale supporto per la preparazione di esami di Stato o licenza media. Tel. 334.9811212

Si impartiscono lezioni private in materie umanistiche e lingue straniere (inglese, francese, spagnolo, tedesco) per le scuole medie superiori; in tutte le materie per le scuole medie inferiori. Si organizzano corsi intensivi di lingua portoghese, giapponese e italiano per stranieri. Tel. 328.0142638 - 347.4409486

Signora italiana, assoluta affidabilità e riservatezza, offresi per custodia abitazione. Tel. 333.8093960

Anacapri fittasi villetta molto panoramica con giardino e piscina periodo estivo o tutto l'anno. Tel. 339.6312457

Offresi signora per lavori domestici o stiro. Disponibile solo part-time. Massima serietà. Tel. 342.3617446

Vomero Arenella. Fittasi in palazzo signorile, anche per brevi periodi, appartamentini completamente arredati, ben collegati a stazioni metrò.

Ford Fiesta 1300 16V 5 anno 2005 colore blu trattativa privata. Tel. 380.5236681 - 333.3113071 (ore pasti)

Sorrento fittasi posti letto a studenti. Tel. 333.7018524

Cerco, scopo acquisto, Fiat Idea ottimo stato. Full optional. Tel. 339.4868582


Cultura

A cura dell’Associazione di varia umanità

PREMIO CAPRI—S. MICHELE XXX EDIZIONE LE OPERE VINCITRICI ED I PREMIATI

PREMIO CAPRI – S. MICHELE Guarire dalla corruzione di JORGE MARIO BERGOGLIO (PAPA FRANCESCO), EMI PREMIO D’ONORE I sermoni di Erfurt di SANT’AGOSTINO, Marcianum Press PREMIO GROTTA AZZURRA Gente di Pasqua di LUIS ANTONIO GOKIM TAGLE, EMI PREMIO SPECIALE Partito di DAMIANO PALANO, Il Mulino

Esperimenti di nuova democrazia di CHARLES F. SABEL, Armando PREMIO ECONOMIA Elogio dell’uomo economico di SILVANO PETROSINO, Vita e Pensiero PREMIO PAESAGGIO In Turchia sulle orme di Paolo di GIOVANNI UGGERI, Libreria Editrice Vaticana

Premio Capri - S. Michele 15 XXX edizione: le opere vincitrici ed i premiati PREMIO GIOVANI “Che cos’è mai l’uomo, perché di lui ti ricordi?” di GIOVANNI FIGHERA, Ares PREMIO CRITICA LETTERARIA I picari di Maffeo di RAFFAELE BUSSI, Nicola Longobardi PREMI DEL TRENTENNALE Augusto del Noce di MASSIMO BORGHESI, Marietti 1820

Il Mezzogiorno e l’Italia di LUIGI STURZO e ANTONIO GRAMSCI, Studium PREMIO GIORNALISTICO Roberto Righetto ITALO DE FEO PREMIO AXEL MUNTHE Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale RICONOSCIMENTI DI VARIA UMANITA’ Peter Cottino Vincenzo De Gregorio Francesco Esposito Lello Esposito Carlo Freccero IL PROGRAMMA

Venerdì 27 settembre Auditorium Comunale Inaugurazione della Mostra “Momenti del Premio”. ore 18 Convegno su “Che cosa è stato, che cosa è, che cosa potrebbe

essere il Premio Capri – S. Michele”.

Sabato 28 settembre Auditorium Comunale ore 10,30 Incontro con i vincitori ore 18 Cerimonia di proclamazione dei vincitori ed assegnazione dei premi Domenica 29 settembre Chiesa di Santa Sofia ore 9 Santa Messa

L’INFORMATORE POPOLARE Periodico d’informazione politica, cronaca, cultura e sport dell’isola di Capri Direttore: Manfredi Pagano Società editrice TPS S.R.L. Reg. Tribunale di Napoli Nr 5283 del 18/02/2002

Redazione: Via Li Campi, 19 80073 Capri (Na) Tel. 081.8383111 - Fax 081.8370421 Sito internet: www.caprinews.it www.informatorepopolare.it Per scrivere alla redazione redazione@caprinews.it Per la pubblicità tel. 081.8383111 Stampa: Rotostampa Lioni (Av)

(Si comunica che foto e documenti consegnati in redazione non saranno restituiti)



Informatore Popolare 33