Page 1

Siamo su internet all’indirizzo www.informatorepopolare.it

PERIODICO D’INFORMAZIONE POLITICA, CRONACA, CULTURA E SPORT DELL’ISOLA DI CAPRI ANNO XVI N.22 del 18 giugno 2017


2 Le merci viaggeranno di notte: dal 19 giugno Aria di Capri due navi alle 3.15 e alle 4.30

Le merci viaggeranno di notte. Dal 19 giugno, grazie a due navi della Giuffrè Lauro in partenza da Napoli alle ore 3,15 e 4,30 (con arrivo a Capri rispettivamente alle 5,00 e 6,00 e ripartenza alle 7,45 e 8,00) entrerà in vigore la nuova ordinanza che disciplina il traffico veicolare dei mezzi adibiti al trasporto merci a Capri. Il provvedimento prevede l’interruzione del trasporto merci già dalle 9,30 del mattino con deroga fino alle 11 per i veicoli di dimensione massima 4,50 x 1,60. La circolazione dei veicoli utilizzati per il servizio di noleggio con conducente sarà interrotta nel senso in discesa sulla Capri – Marina Grande per il tempo strettamente necessario alla risalita dei mezzi merci dei residenti in arrivo con le navi delle 12,00 e 12,40 da Napoli. Si tratta di un provvedimento sperimentale che punta ad alleggerire il traffico e garantire l’approvvigionamento delle merci già di prima mattina.

E’ valsa la pena l’epica battaglia per l’esproprio dell’Internazionale?

Non so quanti ricordino l’occupazione e il conseguente esproprio del complesso noto come ex albergo Internazionale, quando con la partecipazione personale sfondammo il cancello con una pala meccanica ed entrammo in possesso come Comune di Capri del fabbricato e del parco, dove negli anni sono stati realizzati una serie di alloggi, uffici del Comune e dei servizi sanitari, il Centro Congressi

e infine il parco della flora caprese. La cosa più rilevante fu il finanziamento di tutte queste opere attingendo ai fondi della legge 167 ed in minima parte al bilancio comunale e quindi quasi a Prima costo zero per la ristrutturazione. In altra occasione ricostruirò e ricorderò la storia politica e amministrativa dell’intera operazione, che sicuramente ha rappresentato uno degli atti più importan-

Dopo

ti e qualificanti della mia presenza ai vertici del Comune di Capri. Oggi voglio solo riferirmi allo stato attuale del parco, dove è stata eliminata la grande vasca ornamentale con la scultura dell’artista Eletro, rappresentante l’Isola di Capri sovrastata e abbracciata da una figura femminile. Al suo posto vi è ora solo un grande piazzale dove in alcune, anzi poche serate estive si realizzano eventi musicali di modesto livello. Basta guardare le due immagini per rilevare lo scempio che è stato perpetrato, distruggendo anche la funzionalità del parco stesso come punto di ristoro, di riposo o di semplice luogo di incontro per turisti, residenti e soprattutto bambini nell’unica area verde al centro di Capri.

La vasca è stata rimossa, la statua di Eletro definitivamente vandalizzata, demolita e ridotta a materiale da discarica. Per semplice sciagurata esigenza elettorale questo

magnifico giardino con la presenza di tutte le essenze arboree presenti sull’Isola è stato ridotto a squallido, inospitale e orribile spazio senza alcuna accettabile destinazione. Gli amministratori responsabili di questa scelta sconsiderata hanno dato al giardino della flora caprense una ulteriore profanazione, eliminando alcune delle piante più belle e significative dell’intera area al solo fine di rendere più agevole e più visibile l’accesso agli uffici del piano superiore al Centro Congressi. Viene quindi spontanea la domanda: è valsa la pena fare quella epica battaglia per acquisire al patrimonio pubblico l’Internazionale evitando contenziosi, denunce e processi? Costantino


3 Sovraffollamento e numero chiuso: l’Ascom Aria di Capri attacca Regione e compagnie

“Oggi ne va di mezzo l’esistenza stessa e la sopravvivenza di Capri. L’Ascom è al fianco dell’Amministrazione e di tutti coloro che, avendo a cuore le sorti dell’isola, si industrieranno proficuamente a che , una buona volta, il problema venga affrontato con decisioni serie ed attuabili e non con le solite ‘assicurazioni’ da parte della Regione che pare completamente assente su problematiche che pur dovrebbero vederla in prima linea per la loro risoluzione”. E’ l’attacco di Beppe Massa, presidente dell’Ascom Capri, in una lettera inviata a tutte le autorità, che ha per oggetto il problema del sovraffollamento dell’isola e l’ipotesi del numero chiuso o di limitazione e regolamentazione degli sbarchi. “In questi giorni riaffiora sulla stampa nazionale e sui giornali locali il problema dell’abnorme afflusso di gente che rende invivibile l’Isola tutta (e non solo essa), ponendo seri problemi su tutti i fronti, dall’ordine pubblico ai rischi che si corrono nella zona del Porto, dal pericolo rappresentato dall’eventuale presenza di elementi che vivono di espedienti vari ai servizi che ogni operatore si industria di esportare ed offrire al meglio e che vengono mortificati”, scrive Massa. “Il culmine - aggiunge - lo si è raggiunto nel ‘ponte’ del 2 giugno, così come documentato ampiamente da vari servizi. E’ chiaro che è arrivato il tempo perché si prendano seri provvedimenti, atti a ridurre il fenomeno (numero chiuso? intervalli ampi tra una corsa e le successive? riduzione dei mezzi di trasporto? ecc.ecc.). L’Isola non può più fare a meno di

riportare sui tavoli decisionali (e tra questi, anche quelli del Governo) tale problema, anche se siamo ben consapevoli - continua il presidente di Ascom Capri - che si va a cozzare contro la ‘muraglia’ delle Compagnie di Navigazione, i cui mezzi, sempre più grandi e capienti, ‘vomitano’ a getto continuo la gran massa di turisti giornalieri, attraccando sui quei pochi metri/quadrati del porto a distanza di minuti se non allo stesso momento. Oggi ne va di mezzo l’esistenza stessa e la sopravvivenza di Capri”. Di numero chiuso nelle località turistiche si è parlato in diretta tv su Rai Uno nel corso della trasmissione “Unomattina in famiglia”. Numerosi ospiti tra cui il presidente dell’associazione degli albergatori Federalberghi Isola di Capri Sergio Gargiulo che, senza mezzi termini, ha sparato a zero sulle condizioni del Molo Beverello di Napoli, sulla situazione di caos sul porto di Capri, sull’esosità delle tariffe applicate dalle compagnie di navigazione. Quanto al numero chiuso, Gargiulo ha detto: “Questo termine non mi piace molto, io parlerei della necessità urgente di una regolamentazione e di una riorganizzazione degli sbarchi. Capri, così com’è, è diventata invivibile”.

Scale bagnate contro i bivacchi

Acqua contro i bivacchi. Il Comune di Capri, sulla stessa lunghezza d’onda del Comune di Firenze che ha attuato recentemente un simile provvedimento, ha dato disposizione ad un operaio di innaffiare in maniera continuata le scale della Piazzetta di Capri per evitare che le persone si siedano impedendo il passaggio. La decisione divide tra favorevoli e contrari. Costantino Federico ricorda di aver già attuato una simile sperimentazione ad inizio anni ‘80 ma non servì a risolvere il problema. “Bagnare le scale - dice Costantino - è inutile anche perchè l’acqua si asciuga in pochi minuti. Unica soluzione sarebbe quella di aumentare, come un tempo, il numero di vasi e piante lasciando un solo stretto corridoio centrale libero. In questo caso avrebbe un senso anche la presenza di un vigilante”.


Appena tre portalettere su tutta l’isola: servizio Aria di Capri di consegna posta nel caos

Continua ad essere al centro delle polemiche il servizio di consegna di posta, corrispondenza e pacchi. Appena 3 sono i portalettere in servizio sull’isola (due a Capri e uno ad Anacapri) laddove ne occorrerebbero almeno 7-8. Poste Italiane ha completamente abbandonato Capri, privando l’isola di un servizio essenziale. Per di più, non è concesso agli utenti neppure di andare a ritirare la propria corrispondenza all’ufficio recapito di via Roma, cosa che invece agevolerebbe non poco i cittadini.

di 100 mq composto da 2 camere da letto, 2 bagni, soggiorno, cucina, lavanderia, terrazzo a livello di 110 mq. CAPRI VENDESI Via Sopramonte Villetta panoramica, con ingresso indipendente, di 140 mq. composto da 4 camere da letto, 2 bagni, soggiorno con camino, cucina, cantina, 2 terrazzi. La proprietà è da ristrutturare.

6

ANACAPRI VENDESI Via La Guardia Villetta di 65 mq composto da 2 camere da letto, ampio soggiorno con cucina, bagno più manufatto di 45 mq, terrazzo, giardino e posti auto. ANACAPRI VENDESI Via Tr Follicara Appartamento sito nella centralissima Piazza Caprile. L'abitazione, collocata all'ultimo piano di un condominio, vanta di un incantevole terrazzo di 105 mq con vista sul mare e sulle tipiche case Anacapresi. La proprietà, disposta su un livello, è di circa 70 mq e comprende: soggiorno, cucina abitabile, due bagni, lavanderia e due camere da letto, entrambe con balcone.

CAPRI VENDESI Via Vittorio Emanuele. Appartamento, collocato all’ultimo piano di una palazzina, che vanta di una strategica e prestigiosa posizione sulla Via Vittorio Emanuele. La proprietà, disposta su un livello, è di circa 110 mq e comprende due camere *** da letto con bagno, ampio salone, sala da ANNUNCI IMMOBILIARI pranzo, cucina, bagno di servizio, disimpegno, info@pipoloimmobiliarecapri.it vano lavanderia. Completano la proprietà tre ANACAPRI VENDESI Via La Vigna apparCell. 328.4205196 graziosi balconi. tamento collocato al primo piano molto luminoso e soleggiato di 70 mq da ristrutturare CAPRI VENDESI Via Cesina Appartamento CAPRI VENDESI Via Cesina appartamento composto da 3 vani, bagno e cucina. Cantina di 60 mq circa con ingresso indipendente, in sito al secondo piano di un condominio di case con terrazzino al piano terra. un contesto di assoluta tranquillità. La propopolari di 70 mq circa composto da: 2 cameprietà è composta da soggiorno, cucina, disre da letto, soggiorno, cucina abitabile, disim- ANACAPRI VENDESI Via Tr. Lo Pozzo impegno, camera da letto matrimoniale, due pegno, bagno.La proprietà, dotata di impian- appartamento di 60 mq composto da 3 vani, camere da letto singole, due bagni e ampio to di climatizzazione, è in ottime condizioni. cucina, bagno e terrazzo di 40 mq. Piccolo terrazzo panoramico. giardino, parcheggio motorino e cantina. CAPRI VENDESI Appartamento sito in Via Occasione interessante. CAPRI VENDESI Via Cercola appartamento Cercola di 55 mq. La proprietà è compostada molto luminoso e soleggiato di 55 mq compo- 2 camere da letto, 2 bagni, soggiorno molto ANACAPRI VENDESI Via Giuseppe Orlandi sto da 2 camere da letto, 2 bagni, soggiorno luminoso conangolo cottura, terrazzo portica- Comodo appartamento situato al piano terra cucina open space, terrazzo porticato. Buone to di 12mq. Buone condizioni. di 50 mq composto da cucina abitabile, sogcondizioni. Occasione interessante. giorno, 2 camere da letto, 2 bagni. Buone conCAPRI VENDESI Via L’Abate Appartamento dizioni. Ideale anche come uso studio medico CAPRI VENDESI Via Moneta appartamento di 110 mq composto da 2 ampie camere da o ufficio. Richiesta ribassata. di 40 mq circa composto da piccola cucina, letto matrimoniale, camera da letto servizio, tre vani, bagno, terrazzo panoramico e giardi- cucina, bagno, grande soggiorno e terrazzo ANACAPRI VENDESI Via Tr. Lo Pozzo no. panoramico. appartamento di 80 mq. con 2 camere da letto, 1 bagno, soggiorno cucina open space, CAPRI VENDESI Via Tiberio, zona barbone, CAPRI VENDESI Via P.le Marina Grande. ampio terrazzo a livello. Ottime rifiniture, appartamento di 85 mq composto da soggior- Appartamento di 50 mq distribuito su due abitabile da subito. no, 2 camere da letto, cucina, 2 bagni, lavan- livelli composto da una camera da letto, un deria, terrazzo. giardino. Da ristrutturare. bagno e salotto con angolo cottura. Completa ANACAPRI VENDESI In Via Giuseppe la proprietà un terrazzo super panoramico Orlandi negozio di 40 mq composto da un CAPRI VENDESI Via Certosa appartamento sul golfo di Napoli e sul porto di Capri. vano, bagno e piccolo deposito.


Il vecchio dissalatore 8 è sempre lì insieme Aria di Capri al degrado della centrale Si parla solo ed esclusivamente di Terna, del futuro energetico dell’isola, dell’arrivo dell’elettrodotto, ma non si considera che la vecchia centrale elettrica Sippic resterà al suo posto con il degrado che l’ha accompagnata per anni. Il vecchio dissalatore, che giornalisticamente abbiamo sempre chiamato “caccaviello”, inutilizzato da decenni, giace lì al suo posto all’interno dell’area industriale della centrale. Un’accozzaglia di ferraglia, visibile sia dalla funicolare che dalla strada pubblica oltre che dalle abitazioni limitrofe. Cosa si aspetta a interve-

nire ridando decoro e vivibilità a Marina Grande? Quali interessi oscuri si celano dietro l’operazione Terna, tanto da impedire la riqualificazione dell’area della vecchia centrale elettrica? Perché non si è mai voluto dar corso al progetto di recupero funzionale dell’area con la realizzazione, al posto della centrale, di un polo turistico-commerciale-ricreativo con centro commerciale, ristoranti, negozi e l’eventuale stazione di partenza della nuova funicolare per Anacapri? Tanti e troppi sono gli interrogativi finora senza risposta.

* In casi eccezionali è possibile richiedere un supporto psicologico qualificato direttamente a casa propria.


Il Limoncello di Capri 10 non è più dell’isola: Molinari Cronaca acquisisce l’azienda di Canale

“Molinari 1945 si beve lo storico Limoncello di Capri” titolava qualche giorno fa, sfruttando un gioco di parole, un sito web di settore. Il gruppo Molinari, specializzato in liquori e digestivi, ha acquisito il 100% della storica azienda Limoncello di Capri. Il valore dell’operazione non è stato comunicato. La Fabbrica Trasparente, inaugurata un anno fa, il 9 giugno, a Meta di Sorrento, aveva già visto schierate fianco a fianco, sia dal punto di vista della concezione sia sotto il profilo finanziario, le due aziende. Ora il passaggio definitivo di proprietà dalla famiglia Canale di Anacapri al gruppo Molinari. “Il marchio Limoncello di Capri spiega una nota ufficiale - è presente nel portafoglio Molinari già dal 1999 ed è leader nel canale Horeca. Ora l’acquisizione conferma la volontà dell’azienda di proporre al mercato una gamma di prodotti caratterizzata da forte tradizione, qualità e distintività”.

mare come risorsa primaria, l’inquinamento e i danni che ne comporta sul mare e sulla fauna marina, la navigazione dalle origini ai giorni di oggi, la relazione che vincola l’uomo ed il mare dalla preistoria ad oggi, oltre alle tecniche di costruzione delle imbarcazioni e delle cime, nonché l’antropizzazione dell’isola di Capri con un occhio in particolare dal passaggio di borgo di pescatori a ricettori di turismo di massa. Il corso era articolato in tre giorni di lezioni, due teoriche con l’ausilio di proiezioni ed un corso pratico per apprendere i nodi base per la navigazione ed una escursione via mare intorno all’isola per apprendere le bellezze e la profonda cultura del nostro territorio con l’aiuto dell’espertissima Annamaria Alberino che, con la sua bravura ed esperienza, ha spieConcluso ad Anacapri gato ogni anfratto dell'isola con una visione adatta ai bambini renil corso “Capri l’isola dendo unico e indimenticabile il giro attorno la nostra isola. Durante del mare” l’escursione al largo di Punta Mercoledì 31 maggio si è concluso Carena i bambini hanno lanciato il corso di educazione ambientale e una bottiglia di vetro contenente culturale di formazione nominato tutti i messaggi degli alunni parte“Capri l’isola del mare…”, rivolto cipanti al progetto, con l’intento di ai ragazzi della IV e V elementare creare un gemellaggio con altre dell’Istituto Comprensivo Vincenzo scuole nel caso in cui la stessa Gemito di Anacapri. Il corso è stato fosse raccolta. Il corso si è concluorganizzato dall’Associazione so con la consegna dei diplomi di L’Amo di Capri che ha come pro“Sentinelle del Mare” a tutti i pargramma l’educazione e le nozioni tecipanti. Sul diploma viene citata di base del mare come le maree e i la famosa frase di Madre Teresa di moti ondosi con le sue conseguen- Calcutta “quello che noi facciamo ze sulla costa nonché la visione del e solo una goccia nell’oceano, ma

se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno!”: questo ad invogliare tutti i ragazzi a contribuire a salvare il nostro mare anche con gesti che possono sembrare piccoli e banali ma, in realtà, molto importanti per la salvaguardia del nostro patrimonio marino e culturale. Per l’intera riuscita del corso i promotori ringraziano in particolar modo Annamaria Alberino per aver spiegato in modo sapiente le bellezze naturali dell’isola di Capri, Giuseppe Maggipinto e Domenico Staiano per aver messo a disposizione i loro dipendenti e i loro veicoli, le maestre e la preside dell’I.C.Vincendo Gemito che hanno dato fiducia al progetto. Inoltre l’associazione si complimenta vivamente con l’intero gruppo didattico che, con dedizione ed amore per il proprio lavoro, ha fatto sì che i ragazzi del corso fossero di una preparazione che va ben oltre i programmi ministeriali e li ha dotati di una crescita completa e tale da interdisciplinare tutte le materie sfoggiando tutta la loro cultura con gli esperti del corso.


11 Normativa violata al Capilupi: gli infermieri Cronaca si impongono i turni di 24 ore

sui prospetti e autorizzati dalla direzione sanitaria non corrispondono a quelli effettivamente svolti. Capita quindi, alla luce dello stravolgimento della turnazione, che chi è assente risulti in servizio e chi invece è presente risulti fuori dal posto di lavoro. Ancora non è noto se direttore sanitario e caposervizio siano a conoscenza dei cambi di turno e quali iniziative intendano adottare.

Mentre sono attese a giorni le conclusioni dell’inchiesta anti-assenteismo che coinvolge l’ospedale di Capri e il cui esito è assolutamente imprevedibile, il piccolo presidio sanitario caprese si ritrova al centro di un altro scandalo. Stavolta a finire nell’occhio del ciclone è una parte del personale infermieristico del Capilupi. Secondo quanto si è appreso, un’ampia fetta di infermieri in servizio all’ospedale di Capri avrebbe deliberatamente deciso di non

rispettare i turni di servizio programmati e comunicati ma li avrebbe stravolti imponendosi turni lunghi di 24 ore consecutivi, in grave violazione alle norme vigenti. Come si ricorderà, la normativa vieta tassativamente che il personale possa effettuare, salvo deroghe speciali o situazioni straordinarie, più di 12 ore consecutive di lavoro. Sulla vicenda si profila l’apertura di un procedimento disciplinare interno da parte dell’Asl, anche perchè gli orari di servizio indicati

***

AVVISO LA SAN VINCENZO DE PAOLI COMUNICA CHE DAL 1 GIUGNO AL 30 SETTEMBRE E' SOSPESA LA RACCOLTA DI INDUMENTI USATI, SI RINGRAZIA LA CITTADINANZA PER LA COLLABORAZIONE.


12 “Fight in Capri 2017”, sul ring i campioni Eventi a Capri di muay thai e K1

Fight in Capri! Grande kermesse di arti marziali, quali il Muay Thai ed il K1, che da qualche anno hanno coinvolto anche i giovani appassionati di arti marziali isolani. La location scelta anche per la seconda edizione della manifestazione organizzata dalla Pro Fighting Capri è stata quella dei Giardini della Flora Caprense: su un modernissimo ring si sono esibiti campioni famosi sia italiani che stranieri, tra cui l’atleta made in Capri, Giuseppe De Simone, vice-campione mondiale di K1 Light Categoria +94kg, giovani esordienti ed anche i piccoli allievi della palestra Mensana di Anacapri. Il galà sportivo, che si è avvalso del patrocinio del Comune di Capri e dell'Assessorato allo Sport, è stato organizzato in collaborazione tra la Pro Fighting Capri del maestro Francesco Della Corte e la ProFighting Napoli del maestro Decio Pasqua. Al calar del sole si è entrati nel clou della manifestazione con i due match titolati. Il primo di Muay Thai, sotto egida Wmc, sigla professionistica più importante al mondo in questa disciplina, con

Daniele Iodice della Pro-Fighting Napoli contro il torinese Cristian Lucia del team Di Sipio: match durissimo e spettacolare, che ha visto vincitore il napoletano Iodice per intervento medico al secondo round. La chiusura era affidata al titolo mondiale di K1 sotto egida AFSO, che vedeva opposti due tra i più forti atleti del nostro panorama, il napoletano Luca Donadio della Pro-Fighting Napoli, contro il francese Julien Minot: i due hanno dato vita ad un incontro altamente spettacolare ricco di tecnica, di altissimo livello, ne è uscito vincitore per ko al terzo round, diventando il nuovo campione del mondo, Luca Donadio che oltre alla cintura di campione mondiale si è aggiudicata anche la nuova Quisisana World Champions creata appositamente per la manifestazione.

Belen Rodriguez, quanta fatica per una foto!

La showgirl argentina Belen Rodriguez è stata a Capri nello scorso weekend per una fugace apparizione ad una manifestazione. “Allergica” alle richieste di foto e video, solo in pochi sono riusciti a farsi fotografare con lei.


Presentatrice tv sposa 13 in giallo: al Faro il sì con Eventi a Capri un uomo d’affari francese Anche quest’anno a Capri il concorso di pittura “en plein air”

Come negli anni passati, dal 6 all’8 luglio, un gruppo di artisti provenienti da Roma, coordinati dall’arch. Renato Borzelli, parteciperà ad un concorso artistico di pittura “en plein air” sotto la guida nonchè giudizio finale del pittore Salvatore Federico che, per l’occasione, nei tre giorni di permanenza a Capri, accompagnerà gli artisti nei luoghi più caratteristici dell’isola. Gli artisti che partecipano al concorso sono: Fausta Ariviello, Bruna Germana Brida, Luciano Brunini, Emma Caldarini, Bruna Improta, Adelaide Lamesa, Andrea Magrini, Daniela Mazzi, Gianni Pompa, Carla Pomponi, Luciano Trabucchi.

Fantastico matrimonio a Capri per una coppia molto conosciuta e apprezzata in Francia. Lei è Cristina Cordula, brasiliana di origine, presentatrice televisiva a Parigi; lui è Frédéric Cassin, imprenditore e uomo d’affari francese. Hanno scelto Anacapri per le loro nozze celebrate al Lido del Faro, a Punta Carena. La sposa, bellissima, indossava un abito giallo. I due sono innamoratissimi dell’isola di Capri dove trascorrono ogni estate le vacanze e anche per questo non potevano non individuare gli scorci capresi per pronunciare il loro “sì” e per festeggiare con parenti e amici. Una festa lunghissima, durata ben quattro giorni.

La fotonotizia: Emanuele Filiberto di Savoia incantato dalla Grotta Azzurra


Annunci

Anacapri fittasi luglio settimanalmente villa panoramica a pochi passi dal centro 8 posti letto. Ogni camera con bagno. Piscina, patio, ampio giardino. Tel. 335.6915568

Anacapri località Linaro vendesi terreno mq 868 con allaccio idrico. Tel. 338.9730186 Offerta interessante.

Gli annunci vengono pubblicati a pagamento: il costo di ogni annuncio è 14 2 euro a uscita per un minimo di 5 pubblicazioni consecutive (10 euro a “pacchetto”). Il pagamento va fatto all’atto della consegna dell’annuncio, che è possibile dal lunedì al giovedì, dalle ore 10 alle ore 12, presso la redazione in via Li Campi 19 a Capri. Vendesi luminosissimo appartamento a Capri in via Cesina 12 di di 65 mq + 20 mq di terrazzo coperto. Euro 480mila trattabili. Tel. 338.7722907

Anacapri Piazza Vittoria vendesi o permutasi casa 75 mq composta da ampia zona giorno con cucina abitabile, cameretta, bagno e terrazzo al piano terra; 2 Via Marucella 20 vendesi locale uso camere, bagno e balcone al primo piano deposito 60 mq più cisterna ingresso più piccolo giardino di 100 mq circa con indipendente. Tel. 329.6236616 annesso piccolo monolocale con angolo cottura e bagno. Immobile perfettamente Anacapri località Mulino a Vento vendesi ristrutturato con aria condizionata e terreno circa 380 mq. Tel. 339.3566959 - riscaldamento centralizzato a pellet. Tel. 338.4119738 328.4450034 (13-15 e 19-21) Capri, via provinciale Marina Grande, vendesi appartamento panoramico di 90 mq composto da ingresso, salotto/pranzo, cucina, 2 camere da letto e bagno, più una meravigliosa veranda e un terrazzo panoramici, discrete condizioni, libero. Tel. 328.7491287

Vendo immobile in Anacapri, disposto su tre livelli (semi-terra-primo), composto da nove vani di cui solo tre misurano 45 mt c.a., cisterna con pozzo in pietra, garage (solo moto), tre terrazzi per un’area complessiva di oltre 70mq. Gode di vista sull’intero golfo (esposta a nordovest). Giardino con viali e muretti in pietra (200 mq), diversi alberi di arancio e giardino coltivabile. Il tutto a soli tre minuti dal centro. Benchè a norma ed abitabile, ha bisogno di ammodernamento. Ottimo investimento per famiglia numerosa o per chi intende trasformarlo. Prezzo imbattibile, comunque da vedere. Seriamente disposto a scambio con altro immobile molto più piccolo. Tel. 340.8219795 dalle 12 alle 21 solo se veramente interessati

Vendesi Napoli zona Mergellina appartamento semipanoramico 90 mq, ottime rifiniture, terrazzo e terrazzino a livello. Tel. 331.4891525

CAPRI vendesi immobile 44 mq categoria A/3 classe 4, vani 3.5 + 2 terrazzi + 41 mq di cantina-deposito come pertinenza + giardino; nonché Appartamento completamente ristrutturato di 36 mq categoria A/3, classe 3, vani 4, in Belvedere Cesina, zona Sopramonte, con vista Marina Grande e Golfo di Napoli. Per info: carcinmine@hotmail.com

sore, composto da due ampi vani, cucina e bagno. Appartamento completamente ristrutturato a luglio. Tel. 368.3804634 (ore serali) Fittasi camera con bagno privato e angolo cottura in via Belvedere Cesina 28. Tel. 347.2736069 - 345.6917391

Fittasi appartamento a via Lo Capo 5. Tel. 06.9081511 (orario cena) oppure 349.3765760

Fittasi annualmente casa in località Marina Grande con due camere e accessori. Tel. 081.8637609 - 338.2994465

Fittasi locale 30 mq uso commerciale zona largo Fontana Marina Grande. Tel. 328.8039793

Fittasi locale come deposito o ufficio nei pressi della Piazzetta. Tel. 081.8377813 081.3653395

Anacapri centralissimo fittasi mini appartamento indipendente composto da cameretta, cucina e bagno. Tel. 081.8371874 - 329.3627105

Fittasi Anacapri bilocale anche a residenti con regolare contratto. Tel. 347.1502831 (dalle ore 17 alle 20)

Capri fittasi mesi estivi casetta circondata da giardino con vista sul mare, terraz- Ragazza ventiquatrenne diplomata cerca zo a 10 minuti dalla piazzetta e dal porto. lavoro come commessa cassiera o impieTel. 334.2505617 (ore pomeridiane) gata. Tel. 333.5318317

Fittasi per abitazione o uso ufficio in Napoli via Tommaso Caravita 6 (nei pressi di piazza Carità , 3 min a piedi dalla stazione della metropolitana di via Toledo, 10 min a piedi dal molo Beverello) appartamento di 70 mq, primo piano affaccio interno con ascen-

Donna cerca lavoro come custode, addetta alle pulizie o servizi nelle ville. Tel. 347.7641826

Si impartiscono lezioni private materie letterarie e lingua e letteratura inglese. Tel. 347.1270303


Cultura

A cura dell’Associazione di varia umanità

La Presa di Capri

sessanta trasporti, scortati dall’intera flottiglia di guerra e si avvicinarono all’isola. Un gruppo di 540 uomini sbarcò a Marina Piccola, un altro di Il 13 gennaio 1806 Ferdinando IV, 480 uomini a Marina Grande. Il grosso, dopo aver nominato vicario il figlio sorprendendo gli Inglesi, sbarcò alle Francesco, abbandonò nuovamente Napoli e con la moglie Maria Carolina due pomeridiane ad Orrico, usando le lunghe scale che venivano usate a ritornò a Palermo. Il 9 maggio entrò a Napoli Giuseppe Bonaparte, nominato Napoli per accendere i lampioni delle strade. re dal fratello Napoleone. Lo scontro con il reggimento degli Quattro giorni dopo la flotta inglese, Inglesi che era ad Anacapri si concluse comandata dall’ammiraglio Sidney con l’uccisione del comandante, il Smith, si presentò davanti all’isola di Capri ed intimò la resa alla guarnigione maggiore John Hamill e la sconfitta degli Inglesi 300 dei quali vennero fatti francese composta da un centinaio di prigionieri. Il giorno dopo le truppe soldati. Questa venne respinta dal comandante Joseph Chervet. Allora gli francesi conquistarono il forte di Santa Inglesi sbarcarono su trentasei scialup- Maria a Cetrella ed istallarono a Monte Solaro batterie, capaci di sparar su pe protette dalle navi e si scontrarono Capri, dove si era rinchiuso Hudson con i Francesi. Durante lo scontro venne ucciso il comandante Chervet, e Lowe. Seguirono giorni di assedi terrestri e per mare fino al 17 ottobre 1808, questo costrinse i Francesi alla resa. Dopo la loro partenza gli Inglesi invia- quando entrò in vigore la capitolazione degli Inglesi concordata il giorno prerono nell’isola come comandante il cedente tra Lamarque e Lowe ed tenente colonnello irlandese Hudson approvata dal re Gioacchino Murat che Lowe. La guarnigione arrivò a circa aveva seguito le operazioni da Massa milleottocento uomini. Lubrense. Nuovo governatore dell’isoMentre l’isola di Capri era in possesso degli Inglesi, il 13 febbraio 1807, la viene nominato Jean Thomas. Quattro giorni dopo, a sessantadue il re di Napoli Giuseppe Bonaparte anni, il 21 ottobre 1808, muore a emanò il decreto che sopprimeva gli Milano mons. Nicola Saverio ordini religiosi, che logicamente non colpiva la Certosa di San Giacomo ed i Gamboni, che nel gennaio 1807 era Monasteri di suor Serafina, essendo l’i- stato nominato da Napoleone Bonaparte patriarca di Venezia, con sola in mano agli Inglesi. l’approvazione di papa Pio VII “pro Nel 1808, subito dopo essere stato bono pacis”. nominato da Napoleone re di Napoli, Ritenendo illegittima l’elezione a in sostituzione di Giuseppe Bonaparte vicario capitolare di don Nicola diventato re di Spagna, il generale Gioacchino Murat incominciò a pensa- Pagano, avvenuta nel 1801, quando era ancor vivente il vescovo della Diocesi, re a riprendere l’isola di Capri. Dopo una scrupolosa preparazione, il i Francesi, il 12 dicembre 1808, impo4 ottobre 1808, le truppe francesi, com- sero che fosse nominato un nuovo poste da 1964 uomini tra ufficiali e sol- Vicario, proponendo don Antonio dati, partirono da Napoli agli ordini del Federico, che venne eletto. generale Jean Maximilien Lamarque su Gioacchino Murat, applicando la

15

legge di Giuseppe Bonaparte, con decreto del 2 novembre 1808 soppresse la Certosa di San Giacomo; con decreto del 19 novembre 1808 soppresso il Monastero di San Michele in Anacapri; con decreto del 28 dicembre 1808 il Monastero del Santissimo Salvatore in Capri. Per gli stessi decreti tutti i loro beni andarono al demanio statale. Dieci anni dopo, con il concordato tra il papa Pio VII e Ferdinando IV, diventato ora Ferdinando I re delle Due Sicilie, dopo novecentotrentadue anni la Diocesi di Capri fu soppressa ed incorporata nella Diocesi di Sorrento. Raffaele Vacca L’INFORMATORE POPOLARE Periodico d’informazione politica, cronaca, cultura e sport dell’isola di Capri Direttore: Manfredi Pagano Società editrice TPS S.R.L. Reg. Tribunale di Napoli Nr 5283 del 18/02/2002 Redazione: Via Li Campi, 19 80073 Capri (Na) Tel. 081.8383111 Fax 081.8370421 Sito internet: www.caprinews.it www.informatorepopolare.it Per scrivere alla redazione redazione@caprinews.it Per la pubblicità Mediacapri S.R.L. Tel. 081.8383111 Stampa: Rotostampa Lioni (Av)

(Si comunica che foto e documenti consegnati in redazione non saranno restituiti)


Informatore Popolare 22 - 2017  
Informatore Popolare 22 - 2017  

Numero 22 del 18 giugno 2017

Advertisement