Page 1

Siamo su internet all’indirizzo www.informatorepopolare.it

PERIODICO D’INFORMAZIONE POLITICA, CRONACA, CULTURA E SPORT DELL’ISOLA DI CAPRI ANNO XII N.16 del 28 aprile 2013


Il territorio di Capri alle prese con incuria e inciviltà

Lavori in corso

2

Degrado, abbandono, incuria e inciviltà. Il territorio di Capri alle prese con gravi problemi, come testimoniano queste foto che sono state pubblicate nei giorni scorsi da alcuni utenti del gruppo Facebook “Isola denuncia”, pagina attiva sul famoso social network per denunciare problemi, difficoltà e disagi dell’isola. Eclatante il caso di via Tragara, dove alla prima pioggia si è formato nuovamente un lago che lo scorso lunedì

mattina per oltre un’ora ha impedito il passaggio di turisti e residenti. E pensare che era stata disposta l’esecuzione dei lavori sulla sede stradale appena poche settimane fa. Ma i lavori sono stati realmente fatti o è stata solo una finta? Chi ha sbagliato? Chi doveva controllare e non ha controllato? Sotto accusa il Comune di Capri ovviamente e nello specifico l’amministrazione comunale che ha completamente abbandonato i cittadini. Su tutte le furie gli abitanti di Tragara che non ne possono più di essere presi in giro. A proposito di lavori, ecco cosa accadeva qualche giorno fa in via Camerelle: per coprire un rappezzo qualcuno ha pensato bene di utilizzare un contenitore dei rifiuti. Complimenti per la bella immagine dell’isola offerta ai turisti.


Spostiamoci poi in via Listrieri, nelle ore serali, dove una vera e propria discarica domina la scena, esempio di come viene gestito il servizio di rac-

Lavori in corso

colta dei rifiuti. Ma che fine ha fatto il porta a porta, dov’è la differenziata, dove sono le multe annunciate a più riprese per gli incivili?

3

*** Queste pagine sono a disposizione dei cittadini, dei movimenti e delle associazioni, per gli interventi, le lettere, i dibattiti, le interviste, i programmi, per aiutare i capresi ad orientarsi sui problemi presenti e futuri di Capri e per giungere alla scelta del nuovo Sindaco e della nuova amministrazione. Volete commentare gli interventi pubblicati questa settimana? Volete approfondire una nuova tematica? Volete dire la vostra su argomenti di stretta attualità? Per contattare la redazione potete scrivere a redazione@caprinews.it. Si pubblicano soltanto lettere o comunicati che ci pervengono rigorosamente firmati: non accettiamo lettere anonime ma comunque garantiamo la pubblicazione senza firma nel caso in cui ci venga richiesto dall’autore. Il contenuto degli interventi è libero e non necessariamente rispecchia la linea editoriale e il pensiero del giornale.


Capri perde il convegno annuale dei giovani Aria di Capri di Confindustria

Bye bye Confindustria, il convegno annuale dei giovani imprenditori lascia Capri e trasloca a Napoli. L’annuncio a sorpresa è stato fatto nei giorni scorsi dal presidente dei giovani di Confindustria, Jacopo Morelli, con una lunga nota trasmessa attraverso le agenzie di stampa. Per Capri è un colpo duro. Fa rabbia e indignazione, inoltre, apprendere che il Sindaco Ciro Lembo era a conoscenza di tutto e si è detto perfino “favorevole allo spostamento a Napoli”, come ha reso noto Morelli in un’intervista al quotidiano “Il Mattino” di sabato 20 aprile. L’atteggiamento del Sindaco è a dir poco vergognoso e irrispettoso verso imprenditori, albergatori, ristoratori e associazioni.

I giovani industriali hanno colto al volo le vicende napoletane degli ultimi mesi e in particolare il rogo a Città della Scienza per spostare il meeting a Napoli, ma è evidente che la decisione era nell’aria già da tempo e secondo alcuni forse già prima del devastante incendio. "Quest'anno sare-

4

mo a Napoli. Abbiamo deciso di spostare qui il convegno che da 27 anni teniamo a Capri, in segno di vicinanza al capoluogo partenopeo dopo l'incendio della Città della Scienza, così come abbiamo già fatto a marzo quando abbiamo voluto tenere a Mirandola il convegno di Cortina, per essere vicini alla popolazione e alle aziende colpite dal terremoto". E’ quanto ha detto nella nota il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Jacopo Morelli, dopo che il Consiglio centrale ha approvato l'iniziativa che ha lasciato di stucco gli imprenditori e gli albergatori capresi (non il Sindaco che invece sapeva tutto ed era addirittura a favore). (segue alla pagina successiva)


Incredibile: Ciro Lembo favorevole al trasloco Aria di Capri del meeting a Napoli

tà imprenditoriali, tutte condizioni priori(continua dalla pagina precedente) "Vogliamo dare in questo modo un segnale tarie per il futuro dell'Italia". Il nostro forte per tenere viva l'attenzione su quanto Paese, aggiunge Morelli, "vive un periodo di profonda difficoltà: per superarlo creaccaduto e sulla fase di ricostruzione che deve avvenire in tempi rapidi, con progetti diamo sia necessario dare anche segnali forti di orgoglio e responsabilità: la nostra concreti e investimenti certi", spiega Morelli. "La distruzione del polo museale decisione di oggi è uno di questi". L'incendio, rileva Morelli, "è una ferita e tecnologico - dice - non è stata solo un ancora aperta che deve chiamare alla testiattacco a una realtà locale di eccellenza, con importanti ricadute occupazionali e di monianza attiva le forze sane del Paese, dalle istituzioni locali alle parti sociali per indotto che gravano su un territorio già questo abbiamo trovato subito risposte fortemente provato dalla crisi. E' stata anche un'aggressione al Paese, alle nostre positive da parte del sindaco di Capri, imprese, ai valori in cui crediamo: la Città Ciro Lembo, del sindaco di Napoli, Luigi della Scienza era simbolo nazionale di cre- De Magistris, e di tutti i partner che da anni ci supportano nei nostri convegni. scita culturale per le giovani generazioni, di innovazione e sviluppo per nuove attivi- Eventi che sono occasione non solo per

5

riflettere sulle condizioni socioeconomiche del Paese, ma anche per testimoniare la responsabilità che noi imprenditori dobbiamo avere verso il territorio". Accanto alla due giorni di lavori, infatti, conclude Morelli, "stiamo anche pensando di avviare una serie di iniziative di solidarietà e di valorizzazione del patrimonio culturale e scientifico del polo museale e della città di Napoli". La perdita del convegno annuale dei giovani di Confindustria, che rappresentava per Capri la chiusura della stagione turistica, è davvero un brutto colpo al di là delle motivazioni sociali legate a Città della Scienza. E ciò che appare più incredibile è l’assenso dato dal Sindaco di Capri Ciro Lembo al trasloco.


6 Gli abitanti di Palazzo a Mare presi in giro dal Sindaco Aria di Capri e dalle sue promesse mancate zione e cognizione di causa trovando la giusta sintesi tra le varie componenti, non con frettolosità e approssimazione come ha fatto anche stavolta l’amministrazione comunale attirandosi addosso contestazioni e polemiche.

E’ scomparsa Ludovica Leone, atleta negli anni d’oro del basket caprese

Degrado c’era e degrado è rimasto. La zona di Palazzo a Mare resta abbandonata e dimenticata, nonostante gli impegni “solenni” assunti dal Sindaco di Capri. Fu proprio Ciro Lembo, ad inizio ottobre dello scorso anno, in occasione del matrimonio milionario che ebbe come cornice il campo “vecchio” di Palazzo a Mare, a mettere nero su bianco - in un cartello affisso in zona - che l’intera area sarebbe stata interessata da interventi di riqualificazione. Il Sindaco, come si può notare nel cartello che riproduciamo in questa pagina, promise che il “congruo canone” derivante dalla concessione all’utilizzo del campo sportivo sarebbe stato “destinato alla riqualificazione della zona”. Non solo. Ciro Lembo in persona rassicurò gli abitanti dell’area che a più riprese gli chiesero interventi migliorativi stante il degrado assoluto della zona. Sono passati mesi, il Comune ha incassato quanto previsto come canone di concessione ma degli interventi annunciati non vi è traccia. Ancora una volta i capresi sono stati presi per i fondelli. Erbacce dappertutto, rovi e sterpaglie nel campo sportivo, buche e fossi nelle strade adiacenti, immondizia agli angoli delle vie: così si presenta oggi Palazzo a Mare e dintorni. E intanto qualcuno ha annunciato l’intenzione di

voler far stampare una copia di quei cartelli e riaffiggerli, giusto per “rinfrescare” la memoria al Sindaco nel caso si fosse dimenticato di quelle promesse fatte a ottobre 2012.

“Scontro” nella amministrazione sul raduno gay

La concessione del patrocinio del Comune alla kermesse turistica Capri Rainbow, il raduno del mondo omosessuale che si terrà sull’isola nel prossimo mese di settembre, ha determinato clima teso e forti attriti all’interno dell’amministrazione comunale di Capri. Diversi componenti della compagine di maggioranza hanno avuto un duro alterco con il Sindaco, reo di aver dato il via libera al patrocinio senza tener conto delle sensibilità e della delicatezza della questione. Pioggia di critiche al Sindaco anche da diversi imprenditori e operatori commerciali dell’isola. L’argomento è sicuramente delicato e andava affrontato con pondera-

Un grave lutto ha colpito domenica scorsa la nostra comunità sportiva con la prematura scomparsa di Ludovica Leone, dal ‘87 al ‘93 punto di forza del basket femminile isolano. Ludovica non ce l'ha fatta a battere un male che si insinua silenzioso, poi ti consuma fino all'ultimo respiro. Ha combattuto, ma non è bastato. “Ludo” per Capri non era solo un'atleta che difendeva i nostri colori, era molto di più. Ha aiutato a crescere e maturare sul campo e nella vita decine di ragazze a cui faceva da chioccia, aveva stretto amicizie al di fuori dell'ambiente sportivo e non passava un anno senza che venisse a trovarci. Di quei meravigliosi momenti passati insieme restano i ricordi e la consapevolezza che ci hai voluto bene, tanto quanto te ne abbiamo voluto noi. Addio “Ludo”, non ti dimenticheremo mai. Gli amici di Capri (Nella foto, Ludovica Leone, con il numero 6, con le compagne di squadra nell'ultima stagione della sua carriera agonistica nel 1992/93 culminata con la storica promozione in serie A2)


Preoccupazione dell’Ascom 7 per la chiusura dello sportello Aria di Capri bancario di Marina Grande

L’Ascom Capri esprime preoccupazione dopo aver appreso la notizia della chiusura dell’unico sportello bancario presente a Marina Grande. Beppe Massa, presidente dell’associazione, ha inviato nei giorni scorsi una lettera alla direzione generale del Banco di Napoli nella quale sottolinea che “la chiusura della succursale del Banco di Napoli alla Marina Grande di Capri preoccupa notevolmente gli imprenditori turistici che operano nell’area portuale dell’isola. Pur prendendo atto del piano di ristrutturazione dell’istituto, facciamo voti affinchè si tenga conto delle particolari esigenze del movimento turistico quotidianamente presente sul territorio, specialmente nel periodo compreso tra i primi di marzo e la fine del mese di ottobre. Pertanto, in virtù di quanto esposto, si invita la direzione del Banco di Napoli Spa di volere, in deroga, predisporre un servizio di sportello automatico per le operazioni di prelievo contante e di cassa continua. Riteniamo aggiunge il presidente dell’Ascom nella nota - che una tale operazione non richieda gravosi oneri da parte vostra, per cui confidiamo in un atto collaborativo che serva a tranquillizzare i nostri associati, in primis, ed i tanti turisti che, da oltre 50 anni, usufruiscono giornalmente, con piena soddisfazione, dei servizi del predetto sportello, ubicato in un’importante crocevia di interesse turistico - conclude Massa - qual è quello portuale”.

Nasce “Capriricordi.it”, la prima galleria d’arte online made in Capri

Ha preso corpo sabato 27 aprile il progetto "Capri Ricordi", la prima “Galleria d'arte” online di oggetti fatti a mano a Capri da artisti locali non conosciuti al pubblico di massa. “Capri Ricordi”, progetto ideato e creato dall'artista caprese Enrica Esposito, nasce dall'esigenza e dalla voglia di far conoscere le proprie creazioni e quelle di tanti altri che come lei si cimentano in creazioni originali ed uniche. Un’idea sem-

plice, ma tutta nuova nel suo genere, una "Galleria d'arte" virtuale di creazioni originali, tutta da visitare. Per tutti coloro che lo volessero, è possibile anche acquistare un "Ricordo caprese" veramente unico ma soprattutto made in Capri da portare con sè. Ceramica, pittura, ricamo, cucito creativo, monili, scatole finemente rivestite in stoffa e decorate con pizzi e merletti, maglieria, candele e tanto altro, realizzati da artisti capresi scoperti per caso e riuniti per un unico fine, come spiega Enrica Esposito: “Quello di far conoscere in tutto il mondo in modo semplice e veloce la Capri nascosta, la Capri artistica fatta di persone semplici, con un sito che parli di noi, esclusivamente di noi, che presenti solo prodotti tipici della nostra terra, realizzati in casa come una volta. Un ritorno alle origini ma con una proiezione verso il futuro. E quando Capri d’inverno si ferma noi saremo sempre attivi 24 ore su 24 a lavoro”. Nella foto in alto: Enrica Esposito. La “Galleria” è consultabile e visitabile online all’indirizzo www.capriricordi.it

“Premio Fidapa - Adelaide Anastasio Ruotolo”, sabato 4 maggio la cerimonia

Il prossimo sabato 4 maggio, alle ore 18,30, a Capri presso la Sala Cerio, si terrà la pubblica cerimonia di proclamazione della vincitrice del “Premio Fidapa –

Adelaide Anastasio Ruotolo” con consegna della borsa di studio. Il premio, per questa edizione, è assegnato alla giovane musicista caprese Simona Ruocco, pianista, cantante e laureanda, presso l’Università di Salerno, nel corso di laurea specialistica in Management dell’impresa culturale e dello spettacolo; la vincitrice, per l’occasione, offrirà un’esibizione delle sue poliedriche espressioni musicali. Nell’ambito del Premio sarà, inoltre, presentata la silloge “La mia vita davanti” della giovane poetessa stabiese Silvia Verdoliva, con breve introduzione della prof.ssa Concetta Martinez. “Il Premio - come dichiara la stessa Presidente della Fidapa Bpw Isola di Capri Anna Catuogno – nel ricordo di una “donna di cultura”, in questa specifica congiuntura storica, ci sembra particolarmente opportuno e utile, per essere al fianco, con un piccolo sostegno e con tutto il nostro incoraggiamento, di giovani donne che si impegnano e credono nella cultura, anche come mezzo di crescita e sviluppo economico e sociale”.

Comunicato Ascom Anacapri

Domenica 5 maggio alle ore 19.00 presso il Chiostro di San Michele in piazza San Nicola, si terrà un’assemblea generale dei Soci. All'ordine del giorno: Presentazione nuovo Direttivo, Discussione e valutazione dell'attuale situazione del settore commerciale, Varie ed eventuali Tutti gli Associati sono invitati a partecipare. Il Presidente


Carrozzerie e autofficine 10 senza autorizzazione: Cronaca sigilli e denunce ad Anacapri

Inquinamento ambientale, 5 persone denunciate in un’operazione portata a termine ad Anacapri. Tre autofficine realizzate in parte abusivamente o prive di autorizzazione regionale all’immissione di fumi in atmosfera e di autorizzazione comunale all’allaccio alla rete fognaria pubblica sono state scoperte e sequestrate dai carabinieri a conclusione di controlli effettuati unitamente al personale dell’Arpac, l’agenzia regionale per la protezione ambientale. I militari, guidati dal maresciallo Cristoforo Perilli, comandante della stazione di Anacapri, hanno controllato tutte le autocarrozzerie e le autofficine meccaniche presenti sul territorio anacaprese. Le verifiche, finalizzate al contrasto del fenomeno dell’inquinamento ambientale, si sono concluse con la scoperta di 3 attività prive di autorizzazione e con la denuncia a piede libero dei titolari e degli esercenti, in totale 5 persone. All’interno delle tre officine, ubicate in località Guardia, Pozzo e Pagliaro, oltre alla mancanza di autorizzazioni all’esercizio - hanno riferito i carabinieri - sono stati riscontrati anche abusi edilizi consistenti nella realizzazione di manufatti in violazione alle normative urbanistiche. In un caso è stato scoperto un immobile abusivo di 30 mq adibito a deposito, in un altro caso un manufatto edificato abusivamente di 50 mq; nel terzo caso una piccola autofficina di 15 mq era stata costruita senza autorizzazioni paesaggistiche e senza permesso a costruire. Gli esercizi sono stati sottoposti a sequestro, unitamente alle attrezzature e alle opere edili abusive rinvenute. Le contestazioni mosse a proprietari ed esercenti sono diverse e variano da caso a caso: contestate a vario titolo le violazioni degli articoli 269 (autorizzazione alle emissioni in atmosfera), 103-137 (scarichi sul suolo) e 256 (attività di rifiuti non autorizzata) del D. Lgs. 152/2006, nonché articoli 44 D.P.R.380/2001, 181 D.Lgs.42/2004 e 734 c.p. (abusivismo edile e deturpamento di bellezze naturali).

Giornata a Frosinone per i ragazzi della San Costanzo Calcio di Capri

Spettacolare trasferta a Frosinone per i ragazzi della San Costanzo Calcio di Capri in occasione dello scontro diretto Frosinone-Perugia, rispettivamente 5a e 2a del campionato di Lega Pro girone B, valido per la promozione in serie B. Il programma ha previsto l'arrivo a Frosinone, campo di Ceprano, per la partita con i pulcini del settore giovanile; visita allo stadio Matusa con conoscenza di alcuni giocatori e dell'allenatore Roberto Stellone (ex calciatore del Napoli); quindi la visione della partita tra Frosinone e Perugia. La gara tra i pulcini di San Costanzo e Frosinone terminava 7 a 7, un grande risultato visto che la differenza di caratura non si è fatta sentire e visti i grandi complimenti pervenuti dal responsabile della scuola calcio frosinate Luigi Lunghi per la gara disputata da alcuni allievi della Ssn Costanzo. La giornata è stata anche l’occasione per programmare il nuovo corso per l'anno a venire e nuovi provini per alcuni giovani calciatori isolani, oltre che un’amichevole con una rappresentanza di Frosinone da tenere a Capri.

I nuovi appuntamenti di “AnacaprinArte”

Al via a maggio l’edizione 2013 di “AnacaprinArte”, rassegna di appuntamenti culturali e naturalistici promossa dall’associazione Kaire Arte Capri. Dal 2008 lo scopo dell’associazione è quello di divulgare, valorizzare e tutelare l’enorme patrimonio culturale dell’isola di Capri fatto di antiche e splendide chiese, rovine greco-romane, grotte “fantastiche” e bellezze naturali che hanno alimentato la fantasia dei numerosi intellettuali, artisti e personaggi d’ogni sorta che l’hanno amata e raccontata nei loro romanzi, poesie ed opere d’arte. E così, grazie alla fattiva collaborazione di vari enti territoriali, di diverse realtà imprenditoriali e culturali, di riviste e giornali specializzati, ma soprattutto al grande impegno dei membri dell’associazione, è nato il programma “AnacaprinArte” che giunge quest’anno alla sua terza edizione. Infatti, sulla scia del grande successo riscontrato negli anni precedenti, l’associazione presenta un calendario 2013, da maggio ad ottobre, ricco di appuntamenti che coinvolgeranno professionisti nel settore storico-artistico, archeologico, architettonico, naturalistico, teatrale e musicale, che non faranno altro che far conoscere la storia, la natura e le tradizioni locali attraverso passeggiate guidate ed eventi creati nei luoghi che contraddistinguono ancora il “Mito di Capri”. Anche quest’anno verranno proposte diverse novità, tra le quali alcuni eventi dove si avrà modo di apprezzare l’isola di Capri illuminata da una “luce particolare”. Dei percorsi a tema i personaggi del tempo ne saranno i protagonisti. Non mancheranno, per gli appassionati, le serate dedicate alla “volta celeste” dalla terrazza di Monte Solaro. Il programma inizierà con una serie di appuntamenti nei weekend di maggio finalizzati alla scoperta di angoli nascosti e meno conosciuti di Anacapri e non solo, oltre ai “colori e ai profumi” della natura. Il via sabato 4 maggio alle ore 9.30, con un percorso guidato da una botanica professionista che illustrerà la flora tipica dell’isola lungo il suggestivo sentiero del Monte Cocuzzo. L’intero programma è sul sito kaireartecapri.it.


Lotta all’osteosarcoma: 11 annuale concerto in memoria Cronaca di Matteo Amitrano

Nutrita partecipazione all’annuale concerto in ricordo di Matteo Amitrano, vittima dell’osteosarcoma, tumore ad elevata malignità che colpisce bambini e ragazzi, costituito da cellule mesenchimali maligne che producono matrice osteoide ed ossea. Le cause responsabili dell'insorgenza dell'osteosarcoma sono tuttora sconosciute. In prima linea nella lotta all’osteosarcoma è attiva da alcuni anni l’associazione onlus “Il pensatore”, intitolata alla memoria di Matteo Amitrano, giovane laureando in fisica ucciso dal tumore nel 2008. Questa patologia, rientrante nelle cosiddette “malattie rare”, è tra quelle che negli ultimi 20 anni hanno maggiormente beneficiato dei trattamenti integrati. L'osteosarcoma è un tumore che oggi viene curato con un protocollo chirurgico e chemioterapico con una buona percentuale di successo. Molto è ancora da scoprire in fatto di cura. La onlus è nata per dare un sbocco positivo al profondo dolore di chi ha conosciuto e amato Matteo, giovane originario di Capri che viveva con la famiglia a Roma, attraverso l'aiuto concreto alla ricerca ed il sostegno a quanti combattono la loro quotidiana lotta con l'osteosarcoma. Si è fatto il punto sullo stato della ricerca e dei progetti in occasione dell’annuale concerto della "For Matthew Jazz Band" che gli amici di Matteo hanno organizzato nella chiesa Valdese di Roma, in Piazza Cavour. Hanno partecipato, davanti a un

folto pubblico, gli artisti Laura Visconti, Lea Machado, Alessandra Minardi, Nunzia Carrozza, Alessandro Cuccaro,

Marco Moro, Piero Piciucco, Daniele Sabatini, Carlo Travierso, Umberto Zanghieri e tanti altri. Ogni piccola goccia contribuisce a creare un grande mare: questo uno dei motti dell’associazione che finanzia annualmente borse di studio presso l’istituto ortopedico del Rizzoli di Bologna. Dice Antonio Amitrano, papà di Matteo e presidente dell’associazione: “L’osteosarcoma colpisce in Italia 150 bambini l’anno. La onlus è il tentativo di far nascere un fiore da un grande dolore. Dal 2009 sosteniamo progetti di ricerca ed abbiamo finanziato una casa di accoglienza nei pressi dell’ospedale Rizzoli di Bologna dove vengono ospitati genitori

dei bambini che fanno la chemioterapia”. Spiega Katia Scotlandi, ricercatrice del laboratorio di oncologia sperimentale degli istituti ortopedici Rizzoli di Bologna: “L’osteosarcoma è una patologia che colpisce bambini ed adolescenti, una malattia rara ma comunque ad elevato impatto sociale. Per quanto riguarda la ricerca sono stati fatti passi importanti, ma negli ultimi anni ci sono stati solo piccoli miglioramenti e non significativi miglioramenti. Nel mondo i gruppi di ricerca che si occupano di questa malattia sono pochi e le case farmaceutiche sono poco interessate a sviluppare farmaci specifici per questa malattia. Ogni avanzamento dipende esclusivamente da investimenti no profit ed è con questi investimenti che possiamo pensare in tempi ragionevoli di arrivare ad avere nuovi farmaci”.

Le immagini del concerto e le interviste al presidente della onlus Antonio Amitrano e alla dottoressa Katia Scotlandi sono nel video pubblicato nel canale “madeincapri” di youtube accessibile anche dal sito web www.caprinews.it

E' possibile contribuire in diversi modi: • Bollettino postale: C.C.P. 000094274339

• Bonifico bancario: IBAN IT 60 W-07601-03200-000094274339

• Per destinare il 5 per mille: C.F. 97525190589 (nella casella "ONLUS ED ENTI DEL VOLONTARIATO")

Ulteriori notizie e tante foto sul sito http://www.ilpensatoreonlus.it/index.html


Il racconto di Maria Astarita: Eventi a Capri La scala dei sogni

Per noi, era il posto più gettonato, un punto d’incontro, l’appuntamento preserale col ‘’gruppo’’ era lì, non ci si poteva sbagliare. all’ora convenuta come toreri , alla ‘’sinco della tarde’’ entravamo nell’arena . Per intenderci non era, questo, il localino ‘’in’’ dove consumare l’aperitivo e, intanto, sfoggiare vestiti ed accessori ‘’a le dernier cri’’, le nostre tasche , ahimè, erano tristemente vuote come potevano esserlo quelle di studenti che potevano permettersi libri di seconda mano , alla rincorsa di un diploma.Non una singola monetina nelle tasche di jeans sdruciti a zampa d’elefante , vivevamo un inevitabile quanto felice povertà. ricchi solo di entusiasmo e fantasia, ci inventavamo ogni volta qualcosa di nuovo per intrattenerci a costo zero. Seduti sulle scale in piazzetta all’ombra del campanile, abbronzati dal sole dell’arsenale, della Weber, spettatori di qualcosa più grande di noi, facevamo sì che i sogni divenissero realtà, che l’universo ci passasse davanti con i suoi colori , i suoi suoni , l’olfatto catturava profumi costosi che non avremmo mai potuto permetterci, accompagnavano’’mise’’ di alta sartoria . Era proprio nel periodo di Mare moda che il salotto caprese si trasformava in una passerella di tutto rispetto, le modelle filiformi, figlie di Odino, sembravano esseri ultraterreni altere com’erano pareva sfiorassero il suolo , difficile incrociarne lo sguardo, scalze(potevano permetterselo) come valchirie alla conquista di terre straniere, avvolte in stoffe preziose impalpabili dai colori che richiamavano il mare, era un trionfo di hot pants, pigiama palazzo,enormi c appelli di stoffa accentuavano sguardi resi ancora più misteriosi da eyeliner e ciglioni finti, acconciature che sfidavano la legge di gravità, assistevamo al l’incedere maestoso di sandali alla schiava allacciati fin sul ginocchio. Noi guardavamo e ci sentivamo un puntino indefinito in una piazzetta che diveniva enorme per la quantità di soldi che vi giravano personaggi di spicco del mondo del cinema , dell’industria, della politica. Tra petroldollari ,serenate e tarantelle ci sembrava di essere al centro del mondo perchè l’in-

tero mondo passava di là era facile e comodo aspettare che il tramonto accendesse le luci della piazzetta, era quello il momento in cui la scena si animava il sipario si alzava sui personaggi che si pavoneggiavano nel salotto più ambito dalla bella società. Il teatro variopinto, multietnico si parava davanti a noi a sinistra il secolare campanile, ai bar clienti nuovi , habituè che non rinunciavano al caffè, allo champagne, alla granita, al martini bianco ognuno protagonista della scena, un ‘’must’’per vedere ed essere visto. Un ritrovo magico, un momento di spettacolo, di musica sotto la luna caprese , il sogno di tanti e noi, come tanti, ci ritrovavamo ogni estate lì sui gradini della piazzetta per assaporarne la magìa. Per noi,magìa, era incontrare nuovi amici, anche se risultava difficile ‘’espugnare ‘’ il gruppo . Fu così che entrarono nelle nostre ‘’grazie’’ due annoiati giovincelli di origine straniera,che sostavano su quelle scale, esprimendoci a gesti, masticando un pò d’inglese noi, un pò d’italiano loro sapemmo poi essere fratello e sorella, piuttosto malmessi , capelli lunghi ed incolti, ci incuriosirono e volemmo frequentarli, ci seguirono divertendosi un mondo alle nostre ‘’botte di vita’’ . Ascoltarono la band dei nostri amici virtuosi di chitarre elettriche,apprezzarono sussurri di sassofoni e la tonante batteria, a loro piacquero le colonne sonore della nostra estate targate Lucio Battisti, Led Zeppelin, New Trolls, Cream, chi ci amava ci seguiva anche nelle serenate sui tetti al chiaro di luna in un atmosfera arabeggiante: la falce della luna in compagnia di una stella faceva da sfondo ad una palma rigogliosa (a dispetto del punteruolo rosso di là da venire),una sera sulle sirene s’imbarcarono con noi alla pesca, devo dire fruttuosa, dei totani, ci avventurammo alla scoperta di nuove grotte, su di un canotto, alla meno peggio. Vollero ricambiare invitandoci per una cena sulla loro barca, pensammo fosse un natante alla Fantozzi che a stento avesse contenuto i componenti del ‘’gruppo’’ : ci sbagliavamo giù ancorata al porto c’era uno yacht tale da fare invidia al ‘’Nabila’’ di Khasshoggi che

12

attendeva la nostra ‘’molto onorevole visita’’: i due ragazzuoli erano i rampolli di una famiglia di ricchissimi industriali americani. Rimanemmo piacevolmente sorpresi della serata in nostro onore ,ma ancora di più dal fatto che erano stati bene con noi, scoprendo un divertimento puro, fatto di cose semplici. Essere ricchi di sicuro, per loro, non voleva dire essere felici, ma annoiarsi mangiando ogni giorno aragoste e oziando sui vari ponti della ‘’barca’’ in compagnia d’un equipaggio di tutto rispetto ma in completa solitudine. Sulla scala in piazzetta la magìa dell’incontro era avvenuta, si erano realizzati i sogni appartenenti a realtà diverse....ognuna, per un attimo, aveva avuto bisogno dell’altra per capire. Maria Astarita

Vela: 57 barche alla Capri/Aequa

La regata Capri/Aequa valevole quale quarta prova dell' VIII campionato primaverile "Vele di Levante" ha visto cinquantasette imbarcazioni iscritte e regolarmente partite in perfetto orario per la regata d'altura. Organizzato dallo Yacht Club Capri, presieduto da Marino Lembo, e dalla Lega Navale di Vico Equense, l'evento ha visto le imbarcazioni ormeggiate presso il Porto Turistico di Capri, dove sono state accolte dal Presidente del Porto Turistico Avv. Emilio Ruotolo e dal Direttore Salvatore Lauro. Il campo di regata è stato disposto dal Direttore Sportivo del circolo isolano, Conny Vuotto, che approfittando delle buone condizioni di vento ha fatto partire la flotta nella zona antistante la spiaggia di Marina Grande con uno spettacolare colpo d'occhio con le barche che hanno navigato al largo delle coste della baia fino all'altezza del Bagni di Tiberio per poi virare in direzione Vico Equense, il tutto con l'assistenza vigile della motovedetta della Guardia Costiera. La classifica ha visto al primo posto, ad aver coperto le 13 miglia del percorso, in 2 ore e 13 minuti, Mimm One di Vincenzo Santoro. Secondo e terzo posto alle imbarcazioni Micciariello e First Lady.


13 Calcio: gli Allievi dell’Olimpia si confermano Eventi a Capri in testa alla classifica

CAMPIONATO ALLIEVI POL. OLIMPIA CAPRI 1 BROTHERS 0 OLIMPIA CAPRI: Zaccagnini, Ipri, Esposito (Aprea), Giordani, Falciani, Milano, Torelli, Pelli, Acampora (Di Ruocco), D'Orsi, Yoursi.--in panchina : Cioffi, Tranchese, Vuotto ----Allenatori: E.Pelli- Gf:. Falciani.----Rete: D'Orsi Gli allievi dell'Olimpia Capri si confermano in testa alla classifica del loro campionato, superando in casa la squadra dei Brothers seppur di misura con una rete realizzata da Ferdinando D' Orsi nel finale.di una gara , che non li vedeva in condizioni ottimali, sprecando anche un paio d'occasioni favorevoli ad inizio gara. Lo schieramento era quello abituale con Zaccagnini tra i pali ed in difesa Giordani con Falciani ed Ipri; gli attaccanti erano D'Orsi con Acampora alternatosi con Di Ruocco e gli altri a centrocampo con Milano e Pelli più centrali con Yoursi e Torelli ed Esposito esterni. La prossima gara gli allievi saranno impegnati con la Juve Domitia a Pozzuoli.

CAMPIONATO GIOVANISSIMI POL. OLIMPIA CAPRI 3 A.N..D.S. 0 ( p. r.) Vittoria a tavolino per i giovanissimi dell'Olimpia Capri e conferma della seconda posizione on classifica con 41 punti per la rinuncia alla trasferta isolana della squadra A.N.D.S. Domenica prossima ci sarà il confronto in trasferta con la capolista Adelante.

CAMPIONATO 3^ CATEGORIA FEB SOCCER 5 AZZURRA CAPRI 1 AZZURRA CAPRI :Sicignano, Anastasio S., Grimaldi, Serena, Mariella,Gargiulo,Russo, Scarfato,Ruocco (Porta R.), Ruggiero, Celentano .Allenatore Scarfato Rete: Scarfato Nella penultima trasferta di campionato gli isolani dell'Azzurra Capri subiscono una

sconfitta per 5 - 1, lamentando diverse indisponibilità di questo periodo specie tra gli attaccanti, nè Flavio Caso, autore di un'originale classifica personale per le sue fugaci apparizioni ed assente anche lui poteva contribuire ad arginare il punteggio. Esordio stagionale in campo questa volta anche per Raniero Porta, sempre assiduo ed appassionato dirigente al seguito e goal della bandiera per Vincenzo Scarfato. Turno di riposo la prossima settimana per tornare in campo la settimana successiva con il Millenium Bellavista.

ta durante la quale le gambe si appesantivano notevolmente. Allo scollamento posto al 13° Km iniziava una lunga discesa verso Sorrento percorrendo Via Partenope e concludendosi con l’ultimo Km, nello spettacolare Corso Italia fino a giungere di nuovo a Piazza Angelina Lauro. La gara è stata organizzata dalla “Mediterranea Eventi” del presidente Andrea Fontanella. Alla partenza circa 1.000 atleti, tra cui 4 atleti capresi della “Napoli Sport Events”. Primo tra di loro Luigi Gargiulo (nella foto) 30° class. Assoluto, 22° di categoria in 1:29:12. A seguire un ottimo Fabrizio Rossi 261° assoluto e 38° di categoria in 1:38:08. Poi Salvatore Staiano 323° assoluto 52° di categoria in 1:40:42 ed infine

Domenica 14 aprile si è disputata la 14esima edizione della “MareMonti”, gara regionale su strada di Km 21.097. Quest’anno la manifestazione si è presentata in una nuova veste: a differenza degli altri anni, invece che partire da Castellammare di Stabia per concludersi a Sorrento, la partenza è stata data proprio a Sorrento ed esattamente in Piazza Angelina Lauro personalmente dal Sindaco. Gli atleti dopo aver percorso circa 2 Km sulle strade cittadine affrontavano una lunga ascesa sino al comune di Massa Lubrense, per poi scendere per altri circa 2 Km e risalire verso la frazione di Marciano sino a giungere a Santa Maria Annunziata: sali-

Luigi Esposito 438° assoluto 69° di categoria in 1:45:36. Per la cronaca la gara è stata vinta in campo maschile da Odin Ismael della “Napoli Nord Marathon” in 1:07:30 ed in campo femminile da Lucia Avolio della stessa società.

Podismo: quattro capresi in gara alla MareMonti

***

In occasione degli 80 anni di Costanzo Paturzo, tutta Capri è invitata alla festa del gruppo folk Scialapopolo che si terrà domenica 12 maggio 2013 alle ore 20,00 nei giardini della flora caprense.


Annunci

Privato vende a Capri, a pochi minuti dalla piazzetta, abitazione panoramica e ristrutturata di 50 mq su due livelli, dotata di spazio esterno. Tel. 320.3816089 Vendesi a Capri nella centralissima via Valentino (a pochi passi sia dalla Piazzetta sia da via Camerelle) locale circa 55 mq uso deposito/magazzino. Ideale come deposito per attività commerciale o come deposito per attività nel settore edilizia/artigianato. Tel. 377.6612008

Via Vanassina fittasi da maggio a settembre appartamento mq 85, due stanze, doppi servizi, cucina, veranda, terrazzo. Completamente ristrutturato. Tel. 346.6845161 Capri centro vendesi locale mq 220 trattativa riservata. Tel. 328.8011023 dalle ore 19 alle ore 22 Capri zona centrale fittasi appartamento. Tel. 081.8377813 - 081.3653395

Capri zona centro fittasi locale uso studio o deposito. Tel. 347.0554592 Anacapri fittasi appartamento di 55 mq. Tel. 081.8373698 - 328.9486685

Anacapri fittasi appartamento composto da 2 camere letto cucina sala da pranzo e bagno. Ore pasti. Tel. 081.8371874

Anacapri, fittasi centralissimo locale affaccio piazza ca mq 30 da ristrutturare con licenza approvata, adatto qualsiasi attività commerciale studio fiscale, ingegneria, ufficio commerciale pub gelateria o negozio. Pasti e serali. Tel. 081.8371052

Capri fittasi camera con due letti e bagno per brevi periodi o per week-end. Tel. 081.8377973

Gli annunci vengono pubblicati a pagamento: il costo di ogni annuncio è 14 1 euro a uscita per un minimo di 5 pubblicazioni consecutive (5 euro a “pacchetto”). Il pagamento va fatto all’atto della consegna dell’annuncio, che è possibile dal lunedì al giovedì, dalle ore 10 alle ore 12, presso la redazione in via Li Campi 19 a Capri. Fittasi o vendesi Capri 100 mt dalla Piazzetta, via Castello 3, locale mq 60 circa più soppalco, vari usi. Tel. 06.9081511 ore serali

Ad Anacapri in pieno centro storico, a due passi dalla Casa Rossa, fittasi (anche uso ufficio) locale commerciale di 40 metri quadrati ca. Tel. 333.3418558

Anacapri vendesi via Li Campi terreno pianeggiante di circa 700 mq con allaccio luce e acqua. Tel. 347.5096205

Capri centro fittasi appartamento con ingresso indipendente, terrazzo, soggiornino con angolo cottura, 2 stanze, bagno e ampio vano ripostiglio. Tel. 081.8379396

Fittasi Capri casa 65 mq, tre minuti dalla piazzetta, fitto annuale o stagionale, due camere da letto, cucina, bagno, salotto, giardino, lavanderia, deposito. Tel. 342.8252382

Fittasi Capri centro (200 metri dalla Piazzetta Due Golfi) appartamento arredato, completamente indipendente (unico corpo di fabbrica), composto da verandasoggiorno, camera da letto, cucina, bagno, terrazzo e aiuola. Aria condizionata. Fitto ad anno o stagionale. Tel. 333.8519867 dalle 20 alle 22

Signora caprese cerca lavoro come commessa con esperienza e buona conoscenza lingue straniere. Tel. 339.7638442 e 081.8378100 (ore serali)

Madrelingua inglese impartisce lezioni private ed effettua traduzioni. Tel. 338.7974598

Dog sitter offresi. Tel. 338.1970431

Esperta esegue bomboniere e altri splendidi lavori con l’uncinetto. Tel. 392.5958747

Madrelingua russa con carta di soggiorno,

ottimo italiano parlato e scritto, cerca lavoro come domestica, cameriera in albergo o ristorante, baby-sitter, badante, assistente agli anziani ed ai malati, addetta alle pulizie. Tel. 333.8449837

Ragazza 35 anni ottima conoscenza computer, buona conoscenza inglese, ottime qualità organizzative e tanta volontà cerca lavoro. Disponibile da subito. Tel. 347.3356344

Ragazza caprese 22enne cerca lavoro come commessa o baby-sitter. Molto seria e affidabile. Tel. 329.2083629

Studentessa impartisce lezioni di inglese e francese a ragazzi di scuole medie. Tel. 366.47119399

Straniera con permesso di soggiorno cerca anziani bisognosi di una badante per lavoro di giorno o notte. Massima serietà e affidabilità. Tel. 334.9476708

Ragazza anacaprese ventenne diplomata cerca lavoro come commessa o anche baby sitter con già diverse esperienze. Tel. 081.8373411 - 331.6266265

Signora straniera di 35 anni cerca lavoro come badante anziani o baby sitter. Parla anche inglese. Tel. 331.4303310

Signora con permesso di soggiorno cerca lavoro di babysitter per quattro o cinque ore giornaliere Ad Anacapri, e' anche interessata per eventuali lavori domestici, referenziatisima. Tel. 334.3461888

Signora esperta cerca lavoro come babysitter o donna delle pulizie, anche ad ore. Tel. 392.5958747

Signora straniera, a Capri da sette anni, cerca lavoro come babysitter o badante. Esperta, affidabile e molto amorevole con bambini e anziani. Tel. 331.5469490


Cultura

A cura dell’Associazione di varia umanità

Che cosa può dire ai giovani d’oggi “Questa è stata la mia Capri” di Renata Ricci Pisaturo, edita da Guida? Può rivelare loro aspetti e personaggi della storia di uno dei luoghi più noti e frequentati del mondo. Suscita invece nostalgie e ricordi nei lettori che erano giovani nei primi decenni della seconda metà del Novecento, e frequentavano l’isola “quando tutta la baia di Capri era illuminata dall’argentea luna, oggi completamente offuscata da mille luci”. E li riporta spiritualmente alla giovinezza, come indica Vittorio Paliotti nella Prefazione. In questa breve opera, Renata Ricci Pisaturo ricorda protagonisti della millenaria storia di Capri, che compaiono in quasi tutti i duemila e più libri scritti sull’isola, come l’imperatore Augusto, l’imperatore Tiberio, il pirata algerino Khair-el-Din detto Barbarossa, Norbert Hadrawa, Axel Munthe, Friedrich Alfred Krupp, Jacques Adelward Fersen, Norman Douglas, ma anche uomini del vivere quotidiano di Capri che, quantunque non ci siano più, a coloro che li hanno conosciuti sembra ancor che ci siano, come Augusto del ristorantino di Villa Jovis, Giuseppina del Ristorante La Pigna ed il marito Luigi che teneva più ai quadri che dipingeva (in verità attraenti) che alla gestione del ristorante. Ricorda anche aspetti dell’isola che, quantunque siano ormai svaniti, sono rimasti nella sua memoria ed in quella di coloro che li hanno osservati e contemplati trenta, quarant’anni fa. Nel 1989 fu intitolata “La mia Capri” la raccolta di articoli e racconti su Capri di Gian Gaspare Napoletano, pubblicata ventiquattr’anni dopo la scomparsa dell’autore. “La mia Capri” è anche nel titolo dell’opera di Renata Ricci Pisaturo. Sarà per caso, ma ciò rivela che forse non c’è altro luogo al mondo che, pur se lo si ritiene compiuto in un’armoniosa unità, viene poi descritto sempre in modo alquanto diverso da autore

Un’altra Capri in autore. E lo rivela molteplice, anzi “innumerevole”, come lo considerò Filippo Tommaso Marinetti, nel discorso che tenne nella serata del 9 luglio 1922, durante il Convegno del Paesaggio. Questo avviene perché per ognuno che ha visitato Capri, vi ha soggiornato e poi è spinto a descriverla, essa è diventata un luogo dell’anima: il luogo dove avrebbe voluto nascere, che avrebbe voluto creare, il luogo di natura e cultura nel quale vorrebbe vivere per tutta la vita, ritenendo di aver sempre in sé sicurezza, serenità, letizia, gioia. Tutto ciò lasciandosi prendere dall’immaginazione perché, se osservasse il reale vivere dell’isola, scoprirebbe che questo non è poi diverso dal vivere di tanti altri paesi d’Italia. e solo a tratti è asperso da quella retorica di cui ha parlato Raffaele La Capria, che invece attrae e suggestiona coloro che la visitano o vi soggiornano per breve tempo. Nonostante che, come l’autrice dice nel finale dell’opera, il magico panorama sia stato offeso dall’opera dell’uomo, a Capri è ancor possibile ritrovare e vivere la millenaria armonia tra uomo e natura, che in tanti altri luoghi del mondo è del tutto scomparsa. E questo anche per la conformazione geografica e geologica dell’isola, circondata dal mare e ricca di rocce intoccabili, addolcite “da una vegetazione tipicamente mediterranea che cresce spontanea”, e che, specialmente dopo una pioggia, inonda l’aria con mille profumi. Non c’è nessuno dei nove capitoletti dedicati a Capri e dei sei dedicati ad Anacapri dove questa armonia non sia naturalmente espressa. Qui e là l’autrice chiama l’isola “uno scoglio”. Ma poi, nel leggere quel che scrive, par che proprio tale non la ritenga. E non solo perché, a suo dire, ci sono “tante passeggiate, da fare ed ognuna diversissima dall’altra”, né solo perché presenta sempre scorci nuovi, prospettive inedite, bellezze recondite, ma anche ritiene che essa sia un microcosmo di natura e di cultura che continuamente si rinnova, mantenendo, nonostante tutto, la sua essenza. È la stessa autrice a scrivere che ognuna

15

delle epoche dell’isola ha avuto “suoi personaggi rimasti nella memoria”. E che la sua è stata l’epoca di “Mare Moda”. Era “la bella manifestazione (iniziata nel 1967) che si svolgeva nel chiostro della Certosa di San Giacomo e che vedeva i più grandi sarti di tutto il mondo presentare, in scenografie meravigliose, i costumi e i vestiti estivi che da Capri inondavano il mondo”. Sembrava dovesse aver la durata di una stella fissa, ma anch’essa svanì come i meravigliosi fuochi artificiali delle notti di Capodanno. Raffaele Vacca L’INFORMATORE POPOLARE Periodico d’informazione politica, cronaca, cultura e sport dell’isola di Capri Direttore: Manfredi Pagano Società editrice TPS S.R.L. Reg. Tribunale di Napoli Nr 5283 del 18/02/2002

Redazione: Via Li Campi, 19 80073 Capri (Na) Tel. 081.8383111 Fax 081.8370421 Sito internet: www.caprinews.it www.informatorepopolare.it Per scrivere alla redazione redazione@caprinews.it

Per la pubblicità tel. 081.8383111 Stampa: Rotostampa Lioni (Av)

(Si comunica che foto e documenti consegnati in redazione non saranno restituiti)


Informatore Popolare 16  

Numero 16 del 28 aprile 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you