Page 1

CH CT 10,00 Chf

Mensile n°54 del 29/05/2017 GIUGNO 2017 E 4,50

Ciclabile del Danubio Germania e Danimarca Isola d’Elba Penisola Calcidica (Grecia) Scilla (RC) Sud Italia Termoli (CB) Toscana Trentino Alto Adige Trieste

GIUGNO 2017 - n. 54/anno V

54

Blucamp Lucky 650 Carado T132 Chausson Twist V597 S CS Exclusive Etrusco T7300 SB Knaus Südwind 460 EU Silver Edition Sunlight A72 Hymer Attualità I borghi camper friendly Calcidica, la magia del Mediterraneo Sua maestà il Danubio Luoghi insoliti del sud Italia Lungo la Strada delle Fiabe Isola d’Elba da scoprire La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino l

l

l

l

l

l

l

LE NOSTRE RUBRICHE: l AVVOCATO l ASSICURATORE l CONCESSIONARIA l ACCESSORI l SECONDAMANO l FAI DA TE l FOTOGRAFIA IN VIAGGIO l OUTDOOR l RICETTE A BORDO l IN CAMPER CON FIDO l VITA DI CLUB l INFO TURISMO l LOCATION l CLUB CLIFE

CHAUSSON Twist V597 S CS Exclusive INCHIESTA Nuove idee di design

A SCUOLA DALLA NATURA Mete convenzionate


studiobrand.it

Sommario l Giugno

Turismo

COPERTINA DEL MESE Scilla (© Iggi Falcon) (pag.160)

94

Attualità Editoriale Lettere L’arte di viaggiare L’avvocato risponde L’assicuratore risponde News Concessionaria - Centro Camper Lodi Inchiesta - Nuove idee di design Inchiesta - Un camper a noleggio

3 6 14 16 18 20 28 30 34

116

106

126

134

Speciale - Guida ai borghi amici del camperista

94

Viaggio - Calcidica, la magia del Mediterraneo 106 Viaggio - Sua maestà il Danubio

116

Viaggio - Luoghi misteriosi e insoliti del sud Italia 126

Test

Lettori - Lungo la Strada delle Fiabe

134

IDEE PER UN WEEKEND Test - Blucamp Lucky 650 Colpo d’occhio - Carado T132 Colpo d’occhio - Chausson Twist V597 S CS Excl. Colpo d’occhio - Etrusco T7300 SB Colpo d’occhio - Knaus Südwind 460 EU Silver Ed. Colpo d’occhio - Sunlight A72 Attualità - Hymer

38 44 48 52 56 60 64

Trieste, emozioni al confine

148

Lo spirito della Maremma

152

Termoli, Adriatico sconosciuto

156

Scilla (RC), nel viola del tramonto

160

Rubriche Accessori 68 NonSoloCamper 74 Secondamano 76 Fai da te - Un’oasi di freschezza a bordo 78 Fotografia in viaggio - Colori al calar del sole 82 Outdoor 86 In camper con fido 90 Ricette a bordo 92 Zero barriere - Isola d’Elba da scoprire 142 Baby camperisti - La Strada del Vino e dei Sapori 144 Vita di club 174 Info turismo 178 Location - Campeggi, agriturismi e soste 182 Club CLife - A lezione dalla natura 186 Mercatino 192

Gli eventi del mese 4

148

152

156

160 164


Test l Blucamp Lucky 650 di Bruno Andrea Ciattini

La famiglia è servita L’interessante mansardato Lucky 650 ha tutta l’esperienza dell’azienda Blurent, esperta in noleggi. Ottima l’abitabilità pensata per la famiglia come per la doppia coppia, con una potenzialità di sei posti e la comodità del garage a volume variabile sotto il matrimoniale trasversale

N

ato per costituire la flotta della rete di noleggio Blurent, il marchio Blucamp è una solida e apprezzata realtà con un suo spazio ben preciso anche nel panorama dei veicoli ricreazionali del mercato del nuovo. Il listino propone modelli entry level, come di fascia

superiore, mantenendo su tutti un giusto prezzo gratificato dalla robustezza, l’affidabilità e la piacevolezza dei vari allestimenti. Della più ricca serie Lucky su Fiat Ducato, a rappresentare la tipologia dei mansardati, il Lucky 650 descritto in queste pagine è un collaudato motorcaravan con sei

38

posti e garage posteriore a volume variabile sottostante al matrimoniale trasversale con “sali-scendi”. Il secondo matrimoniale sempre pronto è naturalmente in mansarda, mentre il terzo si ottiene dalla trasformazione della dinette posizionata di fronte alla colonna frigo e alla porta d’ingresso.


Colpo d’occhio l Carado T132 di Alessandro Cortellessa

Piccolo e completo Il “piccolino” della gamma Carado 2017 si propone come ideale per la coppia dinamica, in cerca di qualcosa di più in termini di comfort e capacità di carico rispetto a un van ma con misure anche più contenute

C

arado, uno dei brand del grande gruppo Hymer, ha visto la sua recente storia come un susseguirsi di ottimi risultati di vendita nell’intero continente grazie a un indovinato rapporto tra qualità tedesca e prezzo contenuto. La casa nel 2016 ha dovuto sospendere la produzione di caravan per lasciare tutta la capacità produttiva ai sempre più richiesti camper. Alla luce di questa ottima dinamica commerciale - come si dice “squadra che vince non si cambia” - l’azienda tedesca ha confermato la gamma 2017: ha dunque riproposto i 12 modelli del

2016, 9 profilati (anche con basculante opzionale) e 3 mansardati, con poche modifiche sostanziali ma fondamentalmente con dei miglioramenti generali o di dettaglio. Tra quelle che hanno interessato tutta la gamma, il passaggio alla base meccanica Euro 6 del Ducato Fiat, ora solo a partire dalla versione 2.300 cc con 130 cv anziché il motore di base 2.000 cc 115 cv della scorsa stagione, poco richiesto specie sul nostro mercato. Carado inoltre realizza orgogliosamente tutto in casa, arredi compresi, direttamente nella sua sede di Neustadt presso

44


Colpo d’occhio l Chausson Twist V597 S CS Exclusive di Bruno Andrea Ciattini

Compatto tuttofare

Due letti gemelli in meno di sei metri e ampio spazio di stivaggio trasformabile a seconda dell’utilizzo e delle proprie esigenze. Con questi e altri punti di forza, lo Chausson Twist V597 S CS si presenta sia nella versione Start che nella più completa Exclusive

I

n inarrestabile ascesa, il successo dei van trova valide e molteplici spiegazioni. Ad esempio se con lo stesso veicolo è possibile trascorrere comode vacanze in due e, una volta tornati a casa, utilizzarlo per tutti i giorni. Da questo punto di vista lo Chausson Twist V597 S CS ha tutte le carte in regola: è un

van compatto lungo 599 cm con letti gemelli di dimensioni adeguate per una classica coppia a patto che l’uomo non sia più alto di 1 metro e 90 e la donna di 1 metro e 75. Bene dimensionata anche la toilette che sfrutta all’occorrenza il corridoio centrale come vano doccia. Di fronte alla toilette c’è il consueto blocco

48

cucina che si affaccia sul portellone scorrevole laterale e sul fronte la tipica semidinette con tavolo dotato di prolunga e sedili girevoli in cabina. A fare la differenza, tanti spazi portaoggetti fra cui la soluzione “Flexbox” che permette di modulare lo spazio sottostante al letto singolo di destra. In pratica, per


Colpo d’occhio l Etrusco T7300 SB di Alessandro Cortellessa

Gran comfort per due

Questo modello offre notevole comodità alla coppia in cerca di un bel semintegrale con letti grandi in coda, tanto spazio vivibile e una buona portata utile. A richiesta può arrivare fino a 5 posti letto

M

archio giovanissimo sul mercato - è stato presentato appena un anno fa Etrusco fa parte del gruppo Hymer. Con un prezzo appena superiore al classico entry level ma con rifiniture che lo avvicinano molto di più alla fascia media, oltre a un design e a delle grafiche particolarmente accattivanti, Etrusco si è posto come alternativa molto curata nel gradino d’ingresso al mondo dei veicoli ricreazionali. Qualità tedesca, una garanzia riconosciuta nel mondo, ma

con il fascino di un design italiano, amato come quello di maggior appeal. I riscontri di pubblico avuti alla fiera di Parma, dove il marchio è stato tenuto a battesimo nel 2016, sono stati più che positivi e nei prossimi mesi, sempre al Salone del Camper, avremo la conferma definitiva al giro di boa di una prima stagione completa. Per il primo anno la gamma Etrusco è partita con cinque modelli, tutti profilati da 5,99 m a 7,43 m, belli e con un aspetto che li ha resi subito gradevoli, anche

52

grazie ai colori caldi e mediterranei degli interni. Il bel logo, un cavallo stilizzato che ricalca immagini della storia etrusca, evoca quella tradizione che il marchio Hymer voleva dare come connotazione un po’ speciale a questo brand. I semintegrali Etrusco sono costruiti nel modernissimo stabilimento Hymer di San Casciano Val di Pesa, dove le sinergie di un grande gruppo riescono nella sintesi tra tecnologia e razionalità, al fine di ottimizzare i costi di produzione e rendere possibile un’operazione che


Colpo d’occhio l Knaus Südwind 460 EU Silver Edition di Bruno Andrea Ciattini

Sempre più in alto

La Knaus Südwind 460 EU Silver Edition ha tutto per convincere anche i caravanisti più esigenti. Comoda ed elegante, offre alla coppia un prezzo invitante e allo stesso tempo qualità e affidabilità elevate

È

anche grazie al restyling degli interni delle caravan Südwind e delle relative versioni speciali Silver Edition che la coppia di rondini deI marchio Knaus vola ancora più in alto. Certo l’azienda tedesca ha sul piatto della bilancia modelli innovativi come la caravan Travelino o i tanti modelli motorizzati, ma la gamma Südwind, nata nel lontano 1962 e, anno dopo anno, costantemente perfezionata per quanto riguarda design e comfort, è ancora oggi un punto di riferimento obbligato per i caravanisti in cerca di qualità e sicurezza. I 14 modelli che definiscono la serie da due anni a questa parte sono proposti anche nella più ricca variante Silver Edition, che si

56


Colpo d’occhio l Sunlight A72 di Alessandro Cortellessa

Tutto casa e famiglia

Uno dei mansardati più grandi della gamma Sunlight, propone uno stile classico e molto adatto alla coppia con figli grazie ai letti a castello in coda e alla doppia dinette per mangiare anche in sei. Enorme il frigo e potente la stufa Combi 6

S

ono solo due anni che i camper Sunlight hanno messo le ruote sulle strade del nostro Paese: furono presentati per la prima volta al mercato italiano in occasione del Salone di Parma 2015. In questo periodo, con quel buon rapporto tra qualità tedesca (sono costruiti in Germania essendo parte del grande gruppo Hymer) e prezzo accattivante, sono riusciti a crearsi una loro nicchia di vendite in un mercato così difficile come il nostro. Il merito, oltre che alle indiscusse qualità tecniche, forse sta anche nella grafica frizzan-

te e simpatica, con quella palma stilizzata che sa di viaggio già solo a guardarla, che li rende un pò meno teutonici e severi nell’aspetto: cosa che per noi latini, solari e mediterranei, non guasta. Per la stagione 2017, la casa ha presentato alle fiere della scorsa estate novità che puntano più alla sostanza che allo stravolgimento. E infatti la gamma è rimasta contenuta ma completa, con un modello in meno (12 anziché 13 rispetto al 2016) per l’uscita di scena del T63 che si accorpa con il T64 in un unico layout. In totale

60

quindi ci sono 9 semintegrali (T) e 3 mansardati (A, che sta per Alkoven come il modello qui in oggetto). La principale novità tecnica comune a tutta la gamma e particolarmente gradita al pubblico italiano ha riguardato la base meccanica: tutti i veicoli sono equipaggiati con motorizzazione di serie Fiat Ducato da 130 cavalli, ovviamente Euro 6, con tutti i vantaggi tecnici del caso e una rivendibilità futura senza patemi. Le altre novità hanno previsto alcuni upgrade e riguardano pannelli di controllo con funzione touch, serrature


Attualità l Hymer di Alessandro Cortellessa

Una stagione alla grande

Un radioso futuro attende la casa di Bad Waldsee, che ha festeggiato il suo sessantesimo anniversario con un crescendo che nelle ultimissime stagioni ha raggiunto picchi da record. Per il 2018, significativi investimenti e grandi novità

I

l 2017 consacra Hymer nell’olimpo dei marchi storici del motorcaravanning con un compleanno speciale: da 60 anni la casa di Bad Waldsee ha scritto una parte della storia dei veicoli ricreazionali ovvero da quando Erwin Hymer, dopo essere entrato nell’azienda di famiglia nel 1956, acquistò una parte dell’area produttiva Bacheme. Qui l’anno successivo, in stretta collaborazione con Erich Bachem, nacque l’Ur-Troll, capostipite di tutta la produzione Hymer. Sguirono rapidamente i primi modelli Eriba Touring, oggi ancora tanto famosi. Ma tutto questo è stato ormai consegnato alla memoria

64


ABBONATI

E VIAGGIA CON NOI PER 12 MESI VERSIONE CARTACEA + DIGITALE 12 MESI

40 EURO

NE O I S R E V E DIGITAL

* S I T A R G

PER GLI ISCRITTI AL CLUB CAMPERLIFE

PREZZO SCONTATO

36 EURO

VANTAGGI ABBONAMENTO CARTACEO: • Prezzo bloccato per un anno • Consegna con il servizio Posta Premium Press • La certezza di non perdere neanche un numero

* Per chi si abbona alla rivista cartacea, versione digitale per iOS e Android compresa VANTAGGI ABBONAMENTO DIGITALE: • Riviste disponibili prima dell’uscita in edicola • Funzioni interattive aggiuntive • Possibilità di archiviare tutte le riviste acquistate


Speciale l Italia centrale, sud e isole di Roberto Serassio

Guida ai borghi amici del camperista L’Italia può offrire molto al turismo itinerante. Oltre alle città d’arte, possiede una miriade di borghi storici che appartengono a diversi circuiti. CamperLife ha raggruppato tutti questi paesi da sogno in una mini-guida che abbiamo suddiviso in due "puntate". In queste pagine, quella dedicata al Centro-Sud

Anghiari (AR, © David Butali)

94


Turismo l Penisola Calcidica di Francesca Masotti

Port Glarokavos

La magia del Mediterraneo Se non avete ancora programmato le vostre vacanze estive e se siete stufi delle solite destinazioni, sappiate che esiste una zona ancora poco conosciuta dal turismo italiano, ricca di spiagge, mare cristallino, visite archeologiche e relax assoluto. La Calcidica aspetta solo voi 106


Turismo l Germania - Austria di Arianna Mantovani

Sua maestà il Danubio È forse la più famosa delle piste ciclabili europee: da Passau in Germania, a Vienna in Austria, la ciclabile del Danubio stupisce con il suo percorso di circa 300 chilometri tra vallate, gole ombrose, verdeggianti vigneti e cittadine ricche di storia e fascino

Qui e nella pagina seguente, alcuni scatti di Passau

116

P

assau – Vienna. Due città, due nazioni, due estremi di un fantastico viaggio "camper & bici" inseguendo la corrente del Danubio. Per molti cicloturisti, la pista che si snoda sulle rive del Danubio e che collega le due città è semplicemente “la Passau-Vienna”, tanto è grande la sua fama. A ragione potrebbe essere incoronata la regina delle ciclabili europee, per la bellezza dei paesaggi, per la qualità dei servizi, per il fascino antico delle cittadine che si incontrano. In più questa pista, a differenza di altre che seguono il corso di un fiume, è doppia: cioè spesso si può pedalare sia sulla riva


Turismo l Luoghi misteriosi e insoliti del sud Italia di Lucrezia Fraio

In punta di piedi Stanchi dei soliti itinerari? Volete dare un tocco originale al vostro viaggio, aggiungendo una meta insolita e fuori dalle rotte piĂš battute? Andiamo a caccia dei luoghi misteriosi del sud Italia, che svelano la loro anima piĂš autentica

Castello di Trani (Š Luca Magagnini)

126


Idee per un weekend l Trieste di Lara Colombi La statua di James Joyce su ponte Rosso

Emozioni al confine La città della bora e della Mitteleuropa, da sempre terra contesa, ci accoglie per un viaggio attraverso i cinque sensi per lasciarci ammirare le sue piazze e i suoi musei, gustare un buon caffè e sentire sulla pelle il sapore del mare

“T

rieste ha una scontrosa grazia. Se piace, è come un ragazzaccio aspro e vorace, con gli occhi azzurri e mani troppo grandi per regalare un fiore”. Il poeta Umberto Saba, che nella ventosa cittadina è nato e vissuto, la descrive così celebrandola in alcune famose poesie come “Trieste” o “Città Vecchia”. E non è l’unico ad averla amata profondamente. James Joyce, di origini irlandesi, qui dice di aver lasciato la sua anima e Italo Svevo, come Saba originario di questi luoghi, si è lasciato ispirare dal suo fascino segreto ambientando al Giardino Pubblico di via

Giulia diverse scene dei suoi romanzi. Come dare torto ai tre scrittori: Trieste ha il fascino particolare di tutte le terre di mezzo, a metà tra città marittima e metropoli culturale, tra Occidente e Mitteleuropa, tra Italia e Balcani. Trascorrervi un weekend può essere una scelta che vale decisamente la pena di compiere per trovarsi al centro di un crocevia di popoli, culture e religioni che hanno saputo influenzarne la vita artistica.

SAPORE DI MARE

La città domina l’omonimo golfo e il mare ne è un elemento essenziale,

148

che si insinua tra le vie e pervade con il suo umore il vivere stesso. Ad esso è dedicato il Museo del Mare che ricorda l’importanza marittima di Trieste, ancora oggi uno dei porti più importanti dell’Adriatico. Il simbolo della cittadina è Piazza Unità d’Italia, la più grande piazza vista mare d’Europa, che supera infatti i 10mila metri quadrati, ed è circondata da palazzi eleganti. Nel corso dei secoli ha subito diverse modifiche, ma il suo nome è storia recente e risale all’annessione di Trieste all’Italia nel 1918: precedentemente era infatti chiamata piazza San Pietro. Davanti al bellissimo


Idee per un weekend l Toscana

Lo spirito della Maremma Comincia la lunga estate toscana, meta ideale per tutti i camperisti. Tra piccoli borghi, natura incontaminata e un suggestivo giardino d’artista che ricostruisce un mondo magico, tra mosaici e specchi, che fanno sognare

L

a Toscana, si sa, è una delle mete predilette dagli amanti dei viaggi in camper. Non solo per gli splendidi borghi, le verdi e ordinate colline e il mare cristallino, ma anche per la presenza di numerose strutture attrezzate per garantire tutte le comodità a chi desidera godersi una vacanza in piena libertà. Non resta allora che raggiungere questa bellissima terra per un primo assaggio d’estate. Saliamo a bordo in direzione Maremma, cuore selvaggio della regione dove potremo goderci qualche giorno scovando angoli incontaminati e tranquilli.

CAPALBIO, SOSTA RICCA DI CHARME

Il nostro viaggio comincia a Capalbio, fascinoso borgo arroccato su un colle boscoso e rigoglioso della tipica macchia maremmana. Ritenuta un tempo esclusivamente meta di un turismo elitario, attratto dall’affascinante atmosfera che si respira camminando lungo le sue stradine, oggi appare meno “pettinata” e radical chic. Passeggiando tra le sue vie si avverte un’area piacevole e imbevuta di storia, soprattutto quando si giunge davanti all’antico

In questa pagina alcune vedute di Capalbio

castello che domina la vallata sottostante e dal quale sono visibili le belle spiagge di Chiarore, Macchiatonda e la Torba. Ricordata anche per aver ospitato il latitante Tiburzi, il più famoso brigante maremmano, le cui imprese divennero così

152

leggendarie da essere a tutt’oggi narrate, la cittadina offre al suo interno un vero mondo da scoprire. Conserva quasi intatto il suo impianto medievale tanto che si può percorrere, lungo le mura, l’antico cammino di ronda e una delle porte


Idee per un weekend l Termoli (CB)

Adriatico sconosciuto Un mosaico di paesaggi, cultura, arte, tradizioni e gustosa cucina. Tutte ottime ragioni per visitare il Molise, a cominciare da Termoli, con il suo Castello Svevo, il Borgo Vecchio e il mare dalle mille sfumature di Sant’Antonio, Rio Vivo e delle Isole Tremiti

Uno scorcio del Borgo Vecchio di Termoli

T

rentacinque chilometri di costa lambita da acque pure e limpide e punteggiata di località incastonate in un contesto ambientale di sorprendente integrità. Così si presenta l’area costiera del Molise, dove la vacanza non è però solo mare e divertimento. Pochi chilometri nell’entroterra permettono anche di immergersi nei colori della gente e delle sue tradizioni millenarie che s’intrecciano con la cultura contadina e la fede religiosa. Ottime ragioni per esplorare questa regione fra le meno turistiche e quindi meno care d’Italia, partendo da Termoli e seguendo il corso del fiume Biferno, per addentrarsi nella dolce collina molisana dove l’azzur-

ro intenso del mare diventa il verde cupo degli ulivi secolari e quello brillante delle viti.

MARE, STORIA E MOLTO DI PIÙ

Termoli è senza dubbio la località più grande e rinomata della costa molisana. Ricca di storia e di cultura, vanta un borgo vecchio arroccato su un piccolo promontorio roccioso di straordinaria bellezza, che molti dicono ricordi la forma di un cuore e altri di un pugno, che si protende verso il mare Adriatico, quasi a naturale tensione verso l’orizzonte, dove verso est si intravede, nelle giornate limpide, il profilo dell’arcipelago delle Isole Tremiti. Il borgo

156

risale al V secolo e appare come un intricato labirinto di stradine strette e tortuose, tra cui il celebre Vico II Castello tra i più stretti d’Europa. I vicoli conducono alla scoperta di siti di grande fascino, come il bellissimo Duomo, capolavoro di arte romanica che vanta quasi un millennio di storia e sfoggia tutto lo splendore delle pietre chiare con cui è costruito che contrasta con l’azzurro del mare che riempie di colore ogni scorcio. Per addentrarsi in questo scrigno che custodisce la storia di secoli basta raggiungere il porto e varcare la porta ad arco dominata dalla torretta del Belvedere, dalla quale si gode un magnifico panorama sulla spiaggia e sul porto oppure


Idee per un weekend l Scilla (RC)

Nel viola del tramonto Un luogo magico dove, al calar del sole, mare e cielo assumo sfumature dal lilla all’ametista. Siamo a Scilla, fiore all’occhiello della cosiddetta Costa Viola, dove piacevoli passeggiate ci portano alla scoperta di spiagge bianchissime e panorami mozzafiato, che a volte appaiono come un vero e proprio miraggio

A

ll’ora del tramonto, quando il blu cobalto del mare riflette tutt’intorno la luce calante del sole, la linea costiera assume una sfumatura viola intenso. Siamo in Calabria e proprio questo colore dà il nome al tratto di litorale ionico che andremo ad esplorare in questo nostro viaggio tra spiagge bianche, cale nascoste e verdi promontori. Fiore all’occhiello dell’intera Costa Viola è Scilla, dal greco Skylla (scoglio), località turistica

balneare situata davanti allo Stretto di Messina, a 22 km dal capoluogo Reggio Calabria, rinomata per la sua strategica posizione geografica, con l’Aspromonte che scende a picco verso una distesa azzurra da mozzare il fiato. Borgo dalle origini antichissime, confuse tra mitologia, storia e leggenda, è spesso preso d’assalto durante la calda stagione, sia da locali che da turisti, ma nel mese di giugno garantisce ancora un po’ di quiete.

© Claudio Cherubino

160

FINESTRE SUL MARE

Il già magnifico panorama è arricchito ulteriormente dal Castello di Ruffo, proteso sul mare dello stretto a dividere due splendide insenature naturali che si sviluppano su entrambi i lati dando vita a due quartieri: la Marina Grande con la sua famosa spiaggia e Chianalea. La fortificazione è raggiungibile, anche a piedi, dalla Piazza del Centro del paese. Una volta giunti nelle vicinanze si viene accolti da un

CamperLife Giugno 2017_L'estate è ormai alle porte  

Terminati i molti ponti che hanno caratterizzato il mese appena passato, ora si può fare sul serio. E iniziare a pensare a delle vacanze più...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you