Page 1

05.06.2015 ELEZIONI Rossen Plevneliev propone il 25 ottobre per le amministrative e il referendum elettorale Il Presidente della Repubblica, Rossen Plevneliev, ha proposto il 25 ottobre come data per le prossime elezioni amministrative. Il Capo dello Stato, inoltre, ha presentato al Parlamento la proposta di tenere in concomitanza con le consultazioni il referendum sugli emendamenti alla legge elettorale. Il referendum dovrebbe essere sul passaggio al sistema maggioritario (attualmente in Bulgaria è in vigore il sistema proporzionale), l'introduzione del voto obbligatorio e le procedure per avviare il voto elettronico. “Vedo un’ampia intesa politica sul referendum. Ciò mi rende felice e ho intenzioni di organizzare dei negoziati con le forze politiche parlamentari per arrivare a una data precisa e a quesiti chiari sul referendum”, ha detto Plevneliev nei giorni scorsi. Nel giugno del 2014, grazie al sostegno di un’iniziativa popolare guidata dall’ex Premier ad interim bulgaro Gheorghi Bliznashki, fu presentata al Parlamento una mozione per indire un referendum basato sulle proposte del Presidente. Il Parlamento, però, la respinse. GIUSTIZIA Le riforme nella giustizia bulgara sono già partite, secondo Frans Timmermans Le riforme sulla Giustizia in Bulgaria e le misure adottate dalle Istituzioni per renderle irreversibili sono stati gli argomenti principali discussi dal Premier, Boyko Borissov, nel corso dei suoi colloqui con il Primo Vicepresidente della Commissione Europea Frans Timmermans durante la visita in Bulgaria. I due interlocutori si sono incontrati a Varna e nei colloqui hanno preso parte anche il Vicepremier e Ministro dell’Interno, Rumyana Bachvarova, e il Ministro della Giustizia Cristo Ivanov. Borissov ha ricordato che le riforme nel sistema giudiziario proposte dal Governo hanno trovato un largo appoggio parlamentare. “A Bruxelles ci rendiamo conto che avete la volontà politica, che le riforme sono già partite e che fate gli sforzi necessari per sradicare la corruzione nel sistema giudiziario”, ha detto il Primo Vicepresidente della Commissione. BANCA CENTRALE Il nuovo governatore della Banca centrale sarà eletto entro l'8 luglio Il Parlamento bulgaro eleggerà un nuovo governatore della Banca nazionale bulgara (BNB), al più tardi, entro l'8 luglio. È quanto riferito dal Presidente della Commissione parlamentare per il bilancio e le finanze, Menda Stoyanova, che ha confermato che entro il primo luglio sarà chiaro anche il nome del successore del Governatore uscente, Ivan Iskrov. Secondo la Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


Stoyanova il nuovo Governatore dovrà proporre degli emendamenti alla normativa sulla Banca nazionale bulgara, aggiungendo che l’indipendenza assoluta dei Vicegovernatori dovrà essere modificata. In questo modo, ha spiegato la Stoyanova, il Governatore avrebbe un maggiore controllo sull’operato dei suoi vice, e potrebbe imporre delle sanzioni nel caso in cui il loro operato non risulti consono. Stoyanova ha aggiunto che l’audizione dei candidati per l’incarico di Governatore della Banca centrale si svolgerà durante una riunione della Commissione per il bilancio e le finanze del Parlamento. Nei giorni scorsi il Ministro delle Finanze, Vladislav Goranov, ha confermato che il candidato del Governo per il posto è Dimitar Radev. Il governatore uscente Iskrov lo ha definito “un candidato abbastanza buono, una persona con ricca esperienza nella finanza”, confermando comunque che non è tanto la sua approvazione personale a contare quanto più quella della maggioranza dei parlamentari. DIFESA L’AD della compagnia Vmz Sopot rassegna le dimissioni L’Amministratore Delegato della compagnia statale Vmz Sopot (la principale azienda della Difesa bulgara), Ivan Stoencev, ha rassegnato le dimissioni. Stoencev ha lasciato l’incarico di sua spontanea volontà e le sue dimissioni sono state accettate dai membri del Consiglio d’amministrazione. Per ora non è stato nominato un Amministratore Delegato ad interim e l’azienda sarà gestita congiuntamente dai membri del Consiglio di amministrazione. Nel mese di marzo scorso si sono verificate due esplosioni presso uno stabilimento della compagnia a Iganovo. Da allora il processo di produzione è stato interrotto, causando una serie di proteste fra i lavoratori che temono tagli ai loro stipendi. I dipendenti di Vmz Sopot hanno chiesto le dimissioni del Ministro dell'Economia, Bozhidar Lukarski: la compagnia, infatti, rientra nel portafoglio degli asset del Ministero.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 05 06 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you