Page 1

Un ruolo importante è ricoperto dall’industria vinicola che ha riscontrato una forte crescita negli ultimi anni vedendo un incremento della produzione destinata sia al mercato interno sia alle esportazioni. In Bulgaria sono presenti significative iniziative imprenditoriali italiane nel settore agricolo con particolare riferimento alla coltivazione di frutta (fragole, ciliegie, uva) ed alla produzione di vino. Il settore rimane uno dei punti di forza per l’economia nazionale.

b. Meccanica e Metalmeccanica L’Agenzia per gli Investimenti bulgara, InvestBulgaria, prevede un sensibile sviluppo nei prossimi anni per il settore della meccanica e della metalmeccanica. Dal 2000 a oggi il settore ha registrato una crescita costante. Società come Lufthansa Technik, SKF, Montupet e Yazaki, hanno aperto filiali nel Paese, portando il settore a occupare più di 50.000 persone e generando un export aggregato del valore di oltre 2,1 miliardi di euro14. Gli investimenti italiani nel settore sono rappresentati soprattutto da piccole e medie imprese in diverse province del Paese, tra le quali si ricordano, per numero di investimenti Plovdiv, Sliven e Ruse. Nella maggior parte dei casi si tratta di aziende specializzate soprattutto nello stampaggio e taglio e collegate con la casa madre in Italia, per la quale realizzano componenti e materiali. Alcune aziende tra quelle più consolidate nel Paese sono inoltre riuscite ad accedere ai fondi europei dedicati all’ammodernamento tecnologico e all’aumento della competitività.

c. Turismo L’impatto economico che il comparto “Turismo” ha avuto sul PIL della Bulgaria è stato pari al 12% nel 2015 per un totale di 2.873,05 milioni di euro. La possibilità di promuovere le bellezze naturali, la presenza di catene montuose, lunghe coste marittime, sorgenti di acque minerali idrotermali e balneari (vi sono 600 sorgenti termali presenti in Bulgaria che ne fanno il secondo Paese in Europa dopo l’Islanda) possono contribuire ad accrescere l’incoming.

14 Eurostat 2014

54


Il numero totale dei turisti stranieri in Bulgaria nel 2015 è stato 7.098.794, in flessione del 2,9% rispetto all’anno 2014. I viaggi per vacanze e svago sono stati 4.269.102 (-5,8%), i viaggi di lavoro 1.190.496 (-2,2%). Nel corso dell’anno 2.217.830 stranieri hanno effettuato un transito attraverso il Paese, segnando un incremento del 5,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’Unione europea continua ad essere il mercato più importante di provenienza del turismo internazionale per la Bulgaria con una quota del 59,4% ed un volume totale di 4.214.349 turisti l’anno. I viaggi all’estero dei cittadini bulgari (4.632.466 viaggi di tutte le tipologie) mostrano un incremento dell’11,4%. La spesa totale dei turisti bulgari è pari a 1.006,58 milioni di euro, con un incremento del 11,4% rispetto al 2014. I viaggi verso l’Italia dalla Bulgaria sono aumentati durante il 2015 mantenendo il trend di crescita degli anni precedenti ed i turisti sono stati pari a 141.161 (+11,8%). Per quanto riguarda gli italiani, nel 2015 circa 132.215 turisti (+ 2,3 %) hanno visitato la Bulgaria. Gli scambi turistici tra Italia e Bulgaria sono facilitati dai collegamenti aerei giornalieri e settimanali tra i due Paesi. Oltre alle due compagnie di bandiera, ci sono tre low cost che collegano Sofia ad alcuni dei principali centri italiani: Milano, Bergamo, Roma, Bologna, Bari, Napoli e Pisa. Nel periodo estivo la capitale bulgara è collegata anche con Catania. L’aeroporto internazionale di Sofia, tramite i suoi due terminal, offre collegamenti diretti con più di 46 destinazioni e ha servito nel 2015 più di 4 milioni di passeggeri. L’aumento del flusso di viaggiatori nel periodo gennaio – novembre 2015 è del 6,6%. Il Paese è servito da altri due aeroporti internazionali a Varna e Burgas destinati in particolare ai voli interni e charter dedicati all’accoglienza dei turisti diretti verso le località balneari del Mar Nero. I turisti, interessati alle mete sciistiche, quali Pamporovo e Bansko, possono utilizzare i collegamenti con l’aeroporto di Plovdiv. Attualmente l’aeroporto ospita prevalentemente i voli charter oltre alla linea settimanale verso il Regno Unito.

55

Settore turismo  

Settore turismo

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you