Page 1

30-11-2016 CRISI POLITICA Boyko Borissov: “Il GERB non accetterà il mandato di formare un nuovo Governo” Il Presidente Rossen Plevneliev ha annunciato che tenterà di assegnare il mandato per la formazione di un nuovo governo al più grande gruppo parlamentare: il partito conservatore GERB. Le relative procedure avranno inizio venerdì prossimo. Ieri si è svolta la riunione del Consiglio consultivo per la sicurezza nazionale, convocata dallo stesso Plevneliev. L'organismo è stato radunato per discutere delle possibili vie d'uscita dalla crisi creatasi a seguito delle dimissioni del Premier, Boyko Borissov, dopo la sconfitta del candidato GERB, Tsetska Tsaceva, alle elezioni presidenziali. Borissov ha ribadito che il GERB non ha intenzione di assumersi la responsabilità di formare un nuovo governo. "Non accetterò la carica di Premier nel contesto attuale. Potrei decidere di ricoprire tale carica solo nell'ambito di un mandato concesso al mio partito, dopo la vittoria alle elezioni, altrimenti non avrei la sicurezza, né la responsabilità politica necessaria per adempiere a mansioni così importanti", ha concluso Borissov. Il Premier dimissionario, però, non ha escluso che il suo partito possa appoggiare un Governo nominato da un’altra forza politica. Kornelia Ninova: “Rimaniamo in opposizione, sono inevitabili le elezioni parlamentari anticipate” Il Partito Socialista Bulgaro (BSP) non accetterà il mandato per la formazione di un nuovo Governo, qualora dovesse riceverlo in quanto seconda forza parlamentare. Lo ha dichiarato il leader della formazione, Kornelia Ninova, ai margini della riunione del Consiglio consultivo per la sicurezza nazionale, aggiungendo che se il Presidente, Rossen Plevneliev, dovesse decidere di assegnare il mandato ad un partito terzo nell'attuale contesto parlamentare, il BSP rimarrebbe parte dell'opposizione. “La fiducia nel Parlamento sta diminuendo progressivamente”, ha affermato la Ninova. Interrogata poi riguardo la questione dei rifugiati, il leader socialista ha annunciato di aver avanzato una richiesta al Parlamento per l'elaborazione di un piano d'azione da adottare nell'eventualità di un'ondata di migrazione su larga scala. Valery Simeonov: “Il Fronte Patriottico è pronto a costituire un nuovo governo” Il leader del gruppo parlamentare nazionalista Fronte Patriottico (PF), Valery Simeonov, ha confermato la disponibilità del suo gruppo a formare un nuovo Governo, ma solo nell'eventualità in cui i partiti più grandi - GERB e il Partito Socialista Bulgaro (BSP) - rifiutino la proposta di mandato da parte del Presidente, Rossen Plevneliev.


Stando a quanto riportato dall'emittente televisiva nazionale bTv, a parere di Simeonov cambiare tutti i capi dei Ministeri nel bel mezzo di un mandato non è mai una buona mossa, e a molti dei Ministri del precedente Governo di Boyko Borissov verrebbe proposto di rimanere. Il leader di PF ha poi elencato quelli che, secondo lui, sono i Ministri che hanno svolto un buon lavoro: il Ministro delle Finanze (Vladislav Goranov), il Ministro dell'Ambiente (Ivelina Vassileva), il Ministro dell'Energia (Temenuzhka Popova), il Ministro del Turismo (Nikolina Anghelkova), il Ministro per lo Sviluppo regionale (Lilyana Pavlova) e il Ministro della Salute (Petar Moskov). PENSIONI Respinta la proposta per l’aumento della soglia minima La Commissione parlamentare del Bilancio ha respinto la proposta dei deputati del Fronte Patriottico in merito a un aumento della soglia minima di pensione a 300 lev. Il partito ha già sottoposto alla Commissione due mozioni per un incremento pensionistico: la prima prevedeva un tetto minimo di 200 lev e il ricalcolo di tutte le altre rate non influenzate dal provvedimento a partire dal primo aprile del prossimo anno. La seconda prevedeva un aumento delle pensioni minime a 300 lev a partire dal primo luglio 2017. I parlamentari del Fronte Patriottico hanno preso ad esempio la Macedonia, che recentemente ha elevato la soglia minima a 206 euro e garantito un utilizzo gratuito del trasporto pubblico locale per i pensionati, ma senza ottenere il risultato sperato. TURISMO Conferenza mondiale per il patrimonio culturale e il turismo a Sofia Un evento globale dedicato alla cultura e al turismo è stato organizzato a Sofia. L’evento vede la partecipazione di Ministri del Turismo provenienti da tutto il mondo. Le opportunità per lo sviluppo del turismo in Bulgaria e la ricchezza del patrimonio culturale della nazione costituiscono il principale argomento dei dibattiti. Durante una conferenza antecedente all'evento, il Direttore dell'Organizzazione Mondiale del Turismo (Wto), Taleb Rifai, ha affermato che la Bulgaria ha bisogno di risultati ancora maggiori per far conoscere il suo patrimonio culturale nazionale a livello globale. In ogni caso, sarà oggetto di discussione anche il patrimonio culturale di altri Paesi o zone, come quello della Mesopotamia - introdotto dal Ministro iracheno della Cultura - o dell'Egitto, di cui parlerà il rinomato archeologo Zahi Hawass. ECONOMIA Il Governo sta cercando un costruttore automobilistico per l’assemblaggio di veicoli Il Governo sta ancora cercando un grande costruttore automobilistico che sia in grado di predisporre un impianto per la progettazione e l'assemblaggio di


veicoli. Lo riferisce un rapporto sull'economia della Bulgaria divulgato dal quotidiano britannico Financial Times. “L'industria delle componenti automobilistiche è ormai diventata uno dei motori dell'apparato produttivo nazionale”, è scritto nel rapporto “Investire in Bulgaria” per il 2016. La relazione inizia citando i dati di una recente indagine statistica, stando ai quali il numero di costruttori industriali in Bulgaria è raddoppiato dal 2012, e l'industria delle componenti automobilistiche, nonostante copra solo l'uno per cento della forza lavoro, ha portato l'anno scorso proventi per 1,55 miliardi di euro, più del 3 per cento del Prodotto Interno Lordo (PIL). “La povertà delle infrastrutture, però, rappresenta un ostacolo molto rilevante alla crescita economica del settore secondario bulgaro”, si legge nel documento. Il rapporto, infine, analizza brevemente i progressi raggiunti nella città di Plovdiv dove negli ultimi anni sono stati generati milioni di euro grazie ad ampi programmi d'investimento nel settore degli elementi automobilistici.

News ccib 30 11 2016  

News ccib 30 11 2016

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you