Page 1

27.05.2015 BULGARIA-ITALIA Roma al primo posto per gli investimenti bulgari all’estero Italia e Romania sono le mete preferite per gli investimenti esteri della Bulgaria. È quanto emerge dalle ultime statistiche della Banca centrale bulgara (Bnb). Gli investimenti diretti esteri bulgari nel 2014 sono stati pari a 162 milioni di euro, mentre nel periodo 2004-2014 la cifra raggiunge una quota di 1,8 miliardi di euro. Di questi, il 51 per cento è destinato all’Ue, con Italia (185 milioni di euro) e Romania (177 milioni di euro) in cima alla classifica, seguite da Lussemburgo (95 milioni di euro), Germania (86 milioni di euro) e Regno Unito (77,6 milioni di euro). Le prime tre destinazioni extra Ue sono la Serbia (138 milioni di euro), gli Stati Uniti (118 milioni di euro) e la Turchia (72 milioni di euro). Festa del cinema bulgaro a Roma Dal 25 al 31 maggio 2015 la Casa del Cinema (Villa Borghese) di Roma ospita l’ottava edizione della Festa del cinema bulgaro. L’evento si è aperto con la firma di un accordo bilaterale tra Italia e Bulgaria nell’ambito della cultura. Alla presenza del Ministro per i Beni e le Attività culturali italiano, Dario Franceschini, e del Ministro della Cultura bulgaro, Vezhdi Rascidov, è stato firmato il nuovo protocollo per la promozione delle coproduzioni cinematografiche ed audiovisive tra i due paesi. La Festa del cinema bulgaro, organizzatа dall’Istituto di cultura bulgaro a Roma, è una finestra sulle migliori nuove produzioni di una cinematografia con la quale l’Italia da anni ha intessuto uno straordinario dialogo. Questa edizione del festival è dedicata ai cent’anni dalla proiezione della prima pellicola bulgara: ‘Il bulgaro è galante’ di Vassil Gendov. Nel programma sono previsti alcuni titoli fra i più rilevanti del 2014 come ‘Il giudizio’, ultimo lavoro del regista Stefan Komandarev. Avrà luogo inoltre un’approfondita retrospettiva sulla cinematografia bulgara del passato. Saranno presentati al pubblico i dieci film più amati dai bulgari, selezionati fra cento titoli degli ultimi cento anni. La Festa del cinema bulgaro è un’importante occasione di incontro fra registi, attori e produttori bulgari con i colleghi italiani. L’evento è organizzato con il sostegno del Ministero della Cultura bulgaro, in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia, la Federazione unitaria italiana scrittori (Fuis), il Centro nazionale di cinematografia bulgaro, l’Associazione culturale italo-bulgara ‘La Fenice’ e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


ENERGIA La Chevron interessata alla riattivazione del progetto dell’oleodotto Burgas-Alessandropoli La compagnia statunitense Chevron ha manifestato il suo interesse a prendere parte al progetto per l’oleodotto Burgas-Alessandropoli e cercherà di convincere il governo di Sofia alla sua riattivazione. Lo riferisce la stampa di Sofia riportando alcune dichiarazioni del presidente della compagnia russa Transneft, Nikolay Tokarev. Il progetto prevede la costruzione di un oleodotto tra Burgas e Alessandropoli, utile a trasportare il petrolio proveniente dalla Russia dal porto bulgaro sul Mar Nero (Burgas) a quello greco sul mar Egeo (Alessandropoli). Secondo Tokarev, l’interesse della compagnia Chevron nel progetto è relazionato ai piani per l’espansione del Consorzio Gasdotti del Caspio, nel quale il gigante statunitense dell’energia ha già una partecipazione pari al 15 %. Il Governo bulgaro aveva annunciato la sua decisione di interrompere il progetto dell’oleodotto Burgas-Alessandropoli alla fine del 2011, mentre l'accordo intergovernativo con Russia e Grecia, partner del progetto, è stato sospeso dal parlamento bulgaro nel marzo 2013. Tuttavia la società incaricata di portare avanti il progetto continua ad esistere e, secondo quanto precisato dal Ministero delle Finanze, continuerà ad esistere fino a quando resterà in vita la società internazionale Trans-Balkan Pipeline Bv, di cui la società bulgara controlla una quota del 24,5 %. LA CRISI IN MACEDONIA Bulgaria e Croazia chiedono maggiore impegno dell’UE per risolvere la crisi politica L’Unione Europea dovrebbe essere più attiva nel favorire una risoluzione della crisi politica in Macedonia. È questa la conclusione comune sulla situazione in quel paese, espressa durante l’incontro a Sofia tra il Ministro degli Esteri bulgaro Daniel Mitov ed il suo Omologo croato Vesna Pusic. “L’integrità territoriale della Macedonia e il processo di integrazione euroatlantica devono essere dei punti fermi per la politica di Skopje”, ha dichiarato Mitov. A suo dire, “è necessario un coinvolgimento dell’UE nel processo di risoluzione della crisi politica, per garantire la pace tra le varie etnie del paese e l’integrità territoriale”. “Questo è un processo lungo che siamo pronti a sostenere”, ha aggiunto Mitov. COMMISSIONE EUROPEA Otto miliardi di euro per lo sviluppo rurale in Romania, Bulgaria e Croazia La Commissione Europea ha approvato una serie di programmi di sviluppo rurale in dieci paesi membri dell'Ue, prevedendo lo stanziamento di oltre 8 miliardi di euro a favore di Romania, Bulgaria e Croazia. Lo ha annunciato il Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


Commissario per l'Agricoltura e lo Sviluppo rurale, Phil Hogan. L'obiettivo principale dei programmi è rafforzare la competitività delle zone rurali, creando oltre 40 mila nuovi posti di lavoro e fornendo corsi di formazione a circa 70 mila persone per favorire l'innovazione e pratiche agricole più sostenibili.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 27 05 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you