Page 1

27.04.2015 ARMENI Sofia condanna il “massacro di massa” Il Parlamento bulgaro ha approvato una dichiarazione con la quale si riconosce “il massacro di massa” del popolo armeno perpetrato dall’Impero Ottomano nel periodo 1915 - 1922, nel corso del quale furono uccise oltre un milione 500 mila persone di etnia armena. Con la mozione, il 24 aprile si dichiara giornata in memoria delle vittime armene in Bulgaria. La dichiarazione è stata approvata con i voti di tutte le forze politiche, eccetto il Movimento per diritti e libertà (Dps), il partito della minoranza turca, i cui deputati hanno abbandonato la sala del Parlamento al momento in cui i loro colleghi si sono alzati in piedi per un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime. Nella bozza della dichiarazione, sottoposta al voto dal partito nazionalista Ataka, figurava inizialmente l’espressione “il genocidio del popolo armeno”. Dopo accesi dibattiti, i deputati hanno sostituito la parola “genocidio” con “massacro di massa”. “La Bulgaria definirà ufficialmente come genocidio quello che accadde un secolo fa appena due ore dopo che lo avrà fatto la Casa bianca a Washington”, ha commentato polemico Haigashod Agassian, uno dei più noti compositori e musicisti bulgari di origine armena. BALCANI Nuova era della cooperazione fra Bulgaria, Romania e Serbia, nasce il Gruppo di Craiova Si è svolto il vertice trilaterale fra i capi di Governo di Bulgaria, Romania e Serbia che ha dato il via a una nuova alleanza: il Gruppo di Craiova. Il nome – coniato dal Premier romeno Victor Ponta con un evidente riferimento al Gruppo di Visegrad (alleanza volta a promuovere cooperazione fra Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria) – viene dalla città di Craiova, nell’area sud occidentale della Romania dove si è svolto il summit. La riunione è stata utile a gettare le basi per una cooperazione futura, in particolare nei settori energetico e dei trasporti, ma anche nello sviluppo regionale, turismo e sulla strategia dell'Unione Europea per la regione del Danubio. Proprio il coordinamento a livello europeo, visti i tanti obiettivi comuni e le posizioni vicine su diversi temi di attualità, è stato uno dei temi principali: il rafforzamento dell’unione economica e monetaria, il piano d’investimenti Juncker e l’adesione all’area Schengen. IMMIGRAZIONE Da oggi un contingente militare aiuterà la polizia di frontiera al confine con Turchia

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


A partire da oggi un contingente di 70 militari delle forze armate bulgare assisterà la polizia di frontiera nelle attività di sorveglianza al confine con la Turchia per fronteggiare l’aumento del flusso dei profughi. Il Viceministro dell’Interno, Filip Gunev, e il Viceministro della Difesa, Dimitar Kuyumgiev, visiteranno oggi il valico di frontiera di Elhovo per dare il via ufficiale alla collaborazione tra forze di polizia ed esercito. Le forze armate forniranno supporto logistico, con mezzi blindati in cui saranno trasportati gli agenti della polizia di frontiera, e forniranno delle attrezzature di manutenzione. DIFESA La Bulgaria potrebbe rinunciare ai Mig-29 russi I Mig-29 dell’aviazione militare bulgara potrebbero essere dismessi a settembre. È quanto affermato dal Ministro della Difesa, Nikolay Nencev, secondo il quale il contratto per la manutenzione degli aerei scade il 9 settembre. Il Ministro si rifiuta di siglarne uno nuovo in quanto ritiene l’offerta russa sfavorevole. La Russia chiede almeno 80 milioni di lev per garantire la manutenzione sino al 2019. Il Ministero della Difesa, per risolvere l’annoso problema del rinnovamento dell’aviazione militare bulgara, starebbe valutando la possibilità di cooperare con la Nato per garantire la difesa comune dello spazio aereo bulgaro. Nencev non ha escluso la possibilità di chiedere agli Stati Uniti di lasciare di stanza gli statunitensi F-15 impegnati in alcune esercitazioni militari sotto l’egida della Nato in Bulgaria. UNIONE EUROPEA 25 milioni di euro per la promozione dei prodotti agricoli La Commissione Ue ha stanziato circa 25 milioni di euro per una serie di programmi destinati alla promozione dei prodotti agricoli di Grecia, Bulgaria, Romania e Slovenia. Tra i Paesi maggiormente sostenuti dai fondi europei c’è la Grecia, che riceverà 15,4 milioni di euro per la promozione di frutta, verdura, olio di oliva e prodotti organici nell'Ue e nei Paesi terzi. La Bulgaria riceverà 7,4 milioni di euro, la Romania 1,5 milioni e la Slovenia 600 mila euro. Le risorse comunitarie potranno essere utilizzate nei prossimi tre anni. Gazprom abusa di posizione dominante in Europa centrale e orientale Il gigante russo del gas Gazprom sta abusando della propria posizione dominante nei mercati di otto Paesi dell'Europa centrale e orientale: Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia e Slovacchia. Lo asserisce la Commissione Europea, che ha inviato una comunicazione formale a Gazprom che ha ora dodici settimane di tempo per rispondere ai rilievi di Bruxelles. A seguito di un'indagine preliminare, l'esecutivo Ue è giunto alla conclusione che Gazprom sta mettendo in atto Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


una strategia di compartimentazione dei mercati del gas dell'Europa centrale e orientale, limitando ad esempio la capacità dei propri clienti di rivendere il gas a livello transfrontaliero.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 27 04 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you