Page 1

24.08.2016 PRESIDENZIALI Troncati i negoziati tra BSP e ABV per una coalizione alle elezioni Il Partito Socialista Bulgaro (BSP) ha terminato i negoziati con il Movimento Alternativa per la Rinascita Bulgara (ABV) in merito ad una coalizione comune di centrosinistra in vista delle prossime elezioni presidenziali. L’ha annunciato, di sorpresa, il leader del BSP, Kornelya Ninova. La sua dichiarazione giunge solo a una settimana di distanza dall’annuncio dell’accordo raggiunto con l’ABV circa la nomina del Generale Rumen Radev a candidato congiunto alle elezioni presidenziali del prossimo 6 novembre. “Abbiamo deciso di non continuare la fase negoziale con l’ABV in vista di una futura coalizione di centrosinistra”, ha affermato Ninova. Il leader socialista ha spiegato che la decisione è stata presa dopo che l’ABV ha presentato una bozza di accordo per la formazione della coalizione congiunta nella quale veniva attribuito allo stesso ABV un ruolo considerato eccessivo dal BSP. “Non possiamo accettare che i nostri due partiti vengano posti sullo stesso piano e che il nostro candidato alla presidenza venga considerato equidistante alle due forze”, ha aggiunto il leader socialista Ninova e ha ribadito come quello del Generale Radev sia il nome portato avanti dal Partito Socialista e che la coalizione debba essere guidata dal BSP. Secondo Ninova, gli ultimi sondaggi elettorali danno al BSP il 17 per cento, mentre all’ABV solo l’1,7 per cento dei consensi e perciò qualsiasi equilibrio di coalizione dovrebbe riflettere tali dati, senza che la guida dell’alleanza venga messa in discussione. DIFESA Tsanko Stoykov proposto come Comandante dell’Aeronautica militare Il Ministro della Difesa, Nikolay Nencev, ha proposto la nomina del generale Tsanko Stoykov come nuovo Comandante dell’Aeronautica militare. Il Generale Stoykov è in questo momento addetto diplomatico per la Difesa presso l’Ambasciata bulgara a Washington. La posizione di Comandante dell’Aeronautica militare bulgara è vacante da quando il Generale Rumen Radev ha presentato le dimissioni ai primi di agosto. Radev è ora il candidato alla Presidenza della Repubblica di Bulgaria del Partito Socialista Bulgaro (BSP). EMERGENZA MIGRANTI In calo il numero dei rifugiati giunti in Bulgaria Il numero di migranti e rifugiati giunti in Bulgaria è diminuito notevolmente nella terza settimana di agosto, sebbene il totale delle persone arrivate nel Paese abbia superato le 1.500 unità. Lo riferisce l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), secondo cui fra il 14 e il 21 agosto sono giunti in Bulgaria 216 migranti, un calo del 69 per cento rispetto la settimana precedente. Secondo le statistiche


dell’OIM, dall’inizio del 2016 i principali Paesi di provenienza dei migranti e rifugiati arrivati in Bulgaria sono Afghanistan, Iraq e Siria. ECONOMIA Diminuiscono i prezzi della produzione nel settore agricolo I prezzi della produzione nel settore agricolo in Bulgaria sono calati dello 0,8 per cento su base annua nel secondo quadrimestre del 2016. È quanto si evince dai dati in materia pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica Bulgaro (NSI). Il prezzo dei beni e servizi impiegati dagli operatori del settore agricolo è sceso del 3,8 per cento rispetto alla media del 2015. Si è registrato un calo nel prezzo dei cereali, del grano, dell’orzo e di altri vegetali, oltre che di vari prodotti animali. ENERGIA: Sofia ospiterà il Congresso sullo Smantellamento degli Impianti Nucleari Sofia ospiterà alla fine dell’anno il Congresso per lo Smantellamento delle Centrali Nucleari e la gestione dei rifiuti per l’Europa centrale e orientale 2016. In questo momento, nell’Unione Europea sono operative 133 centrali per la produzione di energia nucleare, e un loro terzo terminerà le proprie attività entro il 2025.

News ccib 24 08 2016  

News ccib 24 08 2016