Page 1

23-02-2018 PRESIDENZA DEL CONSIGLIO UE Juncker a Sofia al termine del giro nei Balcani occidentali Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, sarà il primo marzo a Sofia per un incontro con il premier Boyko Borissov, presidente di turno del Consiglio Ue, insieme ai leader dei Paesi dei Balcani occidentali. Juncker sarà nella capitale bulgara a conclusione di un giro nei Paesi della regione che avrà inizio il 25 febbraio e il cui obiettivo è ribadire la prospettiva europea dei Balcani occidentali. La prima tappa sarà la Macedonia, da dove in serata Juncker si sposterà in Albania. Il 26 febbraio pomeriggio Juncker sarà in Serbia, mentre il 27 visiterà Montenegro e Bosnia-Erzegovina. Il giorno dopo il presidente della commissione si recherà in Kosovo. Il giro di Juncker fa parte dei preparativi per il summit Ue dedicato ai Balcani occidentali previsto per il mese di maggio a Sofia, nell'ambito della presidenza di turno bulgara del Consiglio Ue. BULGARIA-ARABIA SAUDITA Rumen Radev incontra Al-Jubeir, focus sul Medio Oriente Il presidente Rumen Radev ha ricevuto il ministro degli Esteri saudita Adel bin Ahmed Al-Jubeir, nell’ambito della sua visita in Bulgaria nel corso della quale ha incontrato anche il primo ministro bulgaro Boyko Borissov e il ministro degli Esteri Ekaterina Zaharieva. Al centro dei colloqui, il tema della stabilità regionale in Medio Oriente e della necessità di un maggiore incoraggiamento del dialogo politico e della comprensione nella regione. Radev e Al-Jubeir hanno discusso su come intensificare la cooperazione in alcuni settori chiave, come il contrasto al terrorismo e all'estremismo, e su quanto già concordato tra i due paesi nel campo della sicurezza, energia, comunicazione, agricoltura e turismo. Radev ha rilevato l'enorme potenziale per i progetti congiunti tra Bulgaria e Arabia Saudita nel campo della scienza e dell'istruzione. ECONOMIA Fmi: Crescita del 3,8 per cento anche nel 2018 L'economia della Bulgaria ha registrato una crescita del 3,8 per cento nel 2017 e tale dato sarà confermato anche nell'anno in corso. Lo sostiene il Fondo monetario internazionale (Fmi), nel suo rapporto dopo la conclusione della missione di consultazione a Sofia. A guidare la crescita dell'economia bulgara, sostiene l'Fmi, saranno le esportazioni e una fiducia dei consumatori rafforzata. Anche la disoccupazione ha registrato un importante calo, arrivando al 5,8 per cento, ovvero il valore minimo dall'inizio della crisi finanziaria globale. ENERGIA La Cez dà assenso alla vendita delle proprietà in Bulgaria Il Consiglio di sorveglianza del produttore energetico statale ceco Cez ha dato il consenso preliminare alla vendita delle proprietà della società in


Bulgaria. Cez vuole lasciare la Bulgaria a causa di dispute di lunga data con le autorità locali, concentrandosi sulla Repubblica Ceca e l'Europa centrale e sulle fonti energetiche rinnovabili in paesi come Germania e Francia. Cez ha aperto un arbitrato internazionale contro il governo bulgaro lo scorso anno. L'azienda in Bulgaria è alla ricerca di acquirenti per le controllate Cez Bulgaria, Cez Elektro Bulgaria, Cez Ict Bulgaria, Cez Razpredelenie Bulgaria, Cez Trade Bulgaria e Free Energy Project Oreshets. Secondo le informazioni precedenti, Cez sarebbe attualmente impegnata in negoziati con un singolo investitore, e la transazione dovrebbe rendere circa 355 milioni di euro. DIFESA Esercitazione congiunta tra le Forze armate bulgare e macedoni Le Forze armate della Bulgaria e della Macedonia avvieranno nel 2018 delle esercitazioni di addestramento congiunto. Lo hanno ribadito esponenti dei due eserciti nel corso di una riunione presso il quartiere generale delle Forze speciali della 68ma brigata bulgara. Tale programma di addestramento congiunto rientra nell'ambito di un memorandum d'intesa per la cooperazione bilaterale tra Sofia e Skopje nel settore della difesa. In base a quanto concordato, un'esercitazione militare congiunta tra le Forze armate bulgare e macedoni dovrebbe tenersi in Bulgaria a maggio.

News ccib 23 02 2018  
News ccib 23 02 2018  
Advertisement