Page 1

23-01-2017 PRESIDENZA Rumen Radev assume ufficialmente l’incarico di Capo dello Stato Per la Bulgaria è arrivato il momento di costruire una società più giusta, basata sulla legge, sulla moralità, sulla libertà e sulla solidarietà: “sarò il presidente di tutti”. È quanto affermato dal nuovo Presidente, Rumen Radev, nel breve discorso con cui ieri ha assunto ufficialmente l'incarico di Capo dello Stato. “Una società non può rimanere ostaggio del passato, ma deve creare il futuro”, ha detto Radev che ha rilevato di voler essere “il Presidente di tutti, senza riguardo alle differenze etniche e di religione”. Radev ha parlato di una necessaria “continuità” nel ruolo di Presidente “senza la quale non c'è modo di mantenere lo spirito nazionale” di un Paese dalle “profonde radici europee”. Il candidato appoggiato dal Partito Socialista Bulgaro (BSP) alle ultime elezioni presidenziali è da ieri il quinto Presidente democraticamente eletto in Bulgaria dopo la caduta del regime totalitario di Todor Zhivkov nel 1989. Il Presidente uscente Rossen Plevneliev ha augurato al suo successore un buon lavoro evidenziando tuttavia che non sarà un compito facile. Il Presidente Radev ha invitato tutti i politici bulgari e la società civile all'unità. “Voglio che l'esecutivo di transizione sia un Governo effettivo che guiderà la Bulgaria fino al prossimo Governo dopo le elezioni politiche anticipate. Deve essere chiaro che il Governo ad interim non ha il compito di formulare politiche, deve semplicemente guidare il Paese fino al prossimo Governo”, ha dichiarato Radev in riferimento alla delicata situazione politica interna. In Bulgaria si svolgeranno elezioni parlamentari anticipate in primavera, dopo che il leader del partito conservatore GERB, Boyko Borissov, si è dimesso dall'incarico di Premier in seguito alla sconfitta del candidato da lui sostenuto, Tsetska Tsaceva, alle elezioni presidenziali del novembre scorso. Il primo compito della presidenza di Radev sarà proprio quello di formare un Governo di transizione che prenda il posto dell’esecutivo dimissionario guidato da Boyko Borissov e possa condurre il Paese fino alle elezioni anticipate. In un’intervista, rilasciata all'emittente televisiva nazionale bulgara BNT appena prima della cerimonia di giuramento, Radev ha chiarito che non esistono dubbi sulla volontà di Sofia di proseguire nel percorso europeo, caratterizzato dalla presidenza di turno della Bulgaria del Consiglio dell'UE nel 2018. Secondo alcuni analisti, Sofia non dovrebbe avere un repentino cambio di approccio nella NATO e nell'UE nonostante l'orientamento filo-russo del nuovo Presidente Radev. POLITICA Kornelia Ninova: Sofia dovrebbe migliorare le relazioni con la Russia La Bulgaria dovrebbe lavorare per migliorare le relazioni con la Russia, ha dichiarato Kornelia Ninova, leader del Partito Socialista Bulgaro (BSP). Rispondendo a una domanda dei giornalisti in merito allo status territoriale della Crimea, Ninova ha risposto che l’appartenenza della penisola è


legata alle decisioni della cittadinanza, mantenendo dunque una posizione di ambiguità rispetto al referendum di annessione alla Russia tenutosi nel 2014. Ninova ha poi rilevato come non solo il BSP, ma anche il nuovo Presidente Radev dovrebbe migliorare le relazioni con Mosca, pur mantenendo i legami con l’Unione Europea e la NATO. Il Presidente in scadenza di mandato, Rossen Plevneliev, ha affermato invece in diverse occasioni il proprio sostegno alle sanzioni contro la Russia rispetto alla questione della Crimea. I partiti ABV e Movimento 21 discutono su un possibile accordo di coalizione per le elezioni anticipate I partiti Alternativa per la Rinascita Bulgara (ABV) e Movimento 21 stanno tenendo degli incontri per decidere su un possibile accordo di coalizione in vista delle elezioni anticipate che si terranno in primavera. Lo hanno annunciato in una conferenza stampa i leader delle due formazioni politiche, rispettivamente Konstantin Prodanov e Tatyana Donceva. I due hanno spiegato di voler creare un’alternativa al Partito Socialista Bulgaro nell’area del centrosinistra. Prodanov e Donceva hanno discusso dei punti in comune nei programmi elettorali e delle eventuali differenze di vedute, trovando ampia convergenza su diversi temi. La riforma giudiziaria, come rilevato da Donceva, è una delle questioni giudicate più importanti sia dal ‘Movimento 21’ sia dall’ABV. Parlando di una possibile alleanza con il BSP, entrambi i leader politici hanno spiegato di non considerare tale eventualità al momento. GIUSTIZIA La Procura accusa il Viceministro degli Esteri Anghelicin di abuso d'ufficio La Procura di Sofia ha accusato il Viceministro degli Esteri, Hristo Anghelicin per abuso di potere. Lo ha riferito il dicastero degli Esteri con un comunicato. L’accusa riguarda delle violazioni compiute da Anghelicin nel periodo dal 17 novembre al 5 dicembre 2016, in connessione all’acquisto di apparecchiature telefoniche per dodici missioni bulgare all’estero. Il Viceministro avrebbe dovuto indire una procedura d’appalto per la fornitura e la gestione dell’apparecchiatura, ma ciò non è avvenuto. L’indagine su Anghelicin era stata avviata già a dicembre scorso, si legge ancora nel comunicato del Ministero degli Esteri. FIERE La WATER SOFIA si svolgerà dal 4 al 6 aprile L’unica fiera del settore idrico in Bulgaria “WATER SOFIA”, si svolgerà per l’undicesima volta a Sofia dal 4 al 6 aprile prossimo. L’edizione dell’anno scorso del business forum ha attratto 16% in più di visitatori, hanno annunciato gli organizzatori dall’Inter Expo Center. WATER SOFIA si concentra sulla problematica dell’uso razionale dell’acqua, le infrastrutture


idriche, la gestione sostenibile dei rischi di inondazioni ed altre calamità naturali. Il forum pone l’accento anche sull’applicazione delle tecnologie moderne d’informazione e di comunicazione per la gestione razionale delle risorse idriche. WATER SOFIA pure quest’anno presenterà delle tecnologie efficienti per l’estrazione di acqua, l’approvvigionamento idrico, la riabilitazione e la costruzione di reti di rifornimento idrico e fognarie per la depurazione delle acque potabili e reflue, sistemi ed impianti di manutenzione, controllo e pulizia dei corpi idrici. In parallelo con lo svolgimento di WATER SOFIA avrà posto anche la Fiera leader del Paese per attrezzature industriali Machtech & Innotech Expo.

News ccib 23 01 2017  

News ccib 23 01 2017