Page 1

21-12-2016 CRISI POLITICA Fallite le consultazioni per un nuovo governo, elezioni parlamentari anticipate a primavera “Non siamo riusciti a raggiungere una nuova maggioranza al Parlamento che sia in grado di formare un nuovo Governo, si va a elezioni anticipate”. Lo ha dichiarato il Capo del gruppo parlamentare del GERB, Tsvetan Tsvetanov, al termine delle consultazioni iniziate due giorni fa con il gruppo del Blocco Riformista (RB, centrodestra) e con quello del Fronte Patriottico (PF, nazionalisti) per un ultimo tentativo di formare un Governo nell'ambito dell'attuale legislatura. Dopo le dimissioni del Premier e leader del GERB, Boyko Borissov, in seguito alla sconfitta alle elezioni presidenziali del novembre scorso, i maggiori partiti (GERB e socialisti) al Parlamento non hanno approvato il mandato del Presidente Rossen Plevneliev per un nuovo Governo. Il terzo e ultimo mandato era stato conferito martedì scorso al Blocco Riformista che ha intrapreso le consultazioni con il GERB e il PF. Dopo l'esito negativo delle consultazioni annunciato oggi, il Blocco riformista dovrebbe restituire il mandato a Plevneliev, il quale, a sua volta, dovrà procedere a formare un Governo ad interim che avrà il compito di preparare le elezioni parlamentari anticipate in Bulgaria nella primavera del 2017. TERRORISMO È possibile il transito di terroristi attraverso la Bulgaria verso l’Europa occidentale Esiste la possibilità che uomini affiliati a organizzazioni terroristiche stiano attraversando il territorio della Bulgaria nel tentativo di raggiungere l’Europa occidentale. Lo ha detto il Ministro dell’Interno dimissionario, Rumyana Bachvarova, secondo la quale non è stata riportata alcuna minaccia terroristica nel Paese, né per cittadini bulgari residenti all’estero. “In ogni caso, a fronte dei recenti attacchi a Berlino, Zurigo e Ankara, il Comitato consultivo ha deciso di mantenere un livello di allerta, in linea con le disposizioni contenute all’interno del piano nazionale per la lotta al terrorismo”, ha annunciato la Bachvarova. “Oltre a ciò, è stato disposto un livello di sicurezza maggiore per tutte le strutture connesse in qualche modo al dicastero dell’Interno, soprattutto per quanto riguarda il controllo di frontiera e la vigilanza in occasione di eventi pubblici”, ha concluso Bachvarova. LA TRAGEDIA DI HITRINO Eccesso di velocità è stato la causa della sciagura ferroviaria La causa della sciagura ferroviaria avvenuta la mattina del 10 dicembre scorso a Hitrino, nel nordest della Bulgaria, è stata l’eccesso di velocità. Secondo le perizie, il treno merci composto di ventisei vagoni cisterna pieni di Gpl e propilene, era entrato nella stazione del paese con una velocità di 78 chilometri all’ora invece di un massimo di 40 chilometri all’ora consentito dalle regole delle ferrovie bulgare. Per questa ragione


alcuni dei vagoni erano deragliati e uno di essi, pieno di propilene, era esploso provocando distruzioni e vari incendi. Il bilancio era stato di sette morti, ventinove feriti ricoverati in ospedale e la distruzione di oltre venti tra edifici pubblici e case private. La procura ha arrestato i due macchinisti del treno che saranno processati per violazione delle regole delle ferrovie, per omicidio non colposo, per lesione personale e per danni materiali. ENERGIA La KEVR stabilisce un aumento dei prezzi del gas pari al 5 per cento La Commissione Regolatoria per l’Energia e l’Acqua della Bulgaria (KEVR) ha disposto un incremento dei prezzi del gas a partire dal primo gennaio dell’anno prossimo. Stando a quanto ha riportato la stampa, a partire dal 2017 il prezzo per mille metri cubi di gas sarà pari a 280,21 lev, ossia del 5 per cento maggiore rispetto ad ora. L’iniziativa dell’organo regolatore va contro quella avanzata recentemente dalla compagnia di distribuzione del gas bulgara, la Bulgargaz, che ha chiesto invece un incremento del 13,53 per cento – in termini reali un aumento di prezzo a 302,99 lev per mille metri cubi. Mentre gli esponenti della KEVR hanno dichiarato che “un incremento di tale portata non è possibile”, l’amministrazione di Bulgargaz ha rilevato gli elevati prezzi correnti del gas naturale: anche il colosso energetico russo Gazprom, principale fornitore della Bulgaria, aumenterà i prezzi di fornitura del 13,9 per cento nel prossimo trimestre.

News ccib 21 12 2016  

News ccib 21 12 2016

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you