Page 1

21-11-2017 BULGARIA-UE Antonio Tajani arriva in visita in Bulgaria Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani sarà in visita a Sofia domani, dove incontrerà il premier Boyko Borissov e, insieme ai capigruppo dell'Eurocamera, membri del suo governo. In agenda, discussioni sulle priorità della prossima presidenza di turno bulgara del Consiglio, che partirà il primo gennaio. Il programma della visita prevede anche, tra i vari appuntamenti, un incontro con il presidente della Repubblica Rumen Radev e uno con la presidente del Parlamento Tsveta Karayancheva. ITALIA-BULGARIA Parte a Sofia la “Settimana della cucina italiana nel mondo” Sotto lo slogan “Lo straordinario gusto italiano”, l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, Stefano Baldi, ha presentato ai giornalisti, nella sua residenza a Sofia, la seconda edizione della “Settimana della cucina italiana nel mondo” e, in particolare, le diverse iniziative che si svolgeranno in Bulgaria dal 20 al 24 novembre. Il tema di quest’anno è “Cucina e vino di qualità”, un panorama di eccellenze e realtà imprenditoriali essenziali per l’economia italiana. “L’iniziativa non è soltanto dell’Ambasciata ma del sistema Italia in Bulgaria, che mette insieme le proprie sinergie per realizzarla”, ha detto l’Ambasciatore Stefano Baldi. Le degustazioni, i workshop, i concorsi enogastronimici, i filmati sulla dieta mediterranea nonché i diversi altri appuntamenti inclusi nel programma, sono organizzati dall’Istituto italiano di cultura a Sofia, dalla Camera di commercio italiana in Bulgaria, dalla Confindustria Bulgaria e dall’Ice – Agenzia per la promozione all’estero delle imprese italiane. “Uno degli obiettivi è non soltanto far scoprire cibi e vini di qualità italiani, che ormai sono molto noti in Bulgaria, ma anche far conoscere meglio come metterli insieme e come gustarli al meglio nei vari ristoranti italiani in Bulgaria”, ha aggiunto il diplomatico, il quale si è soffermato anche sull’italian sounding. A suo giudizio questo fenomeno “arreca non soltanto un danno economico, ma soprattutto un danno di reputazione”. “La lotta all’italian sounding è anche insegnare al consumatore finale la reale differenza tra il prodotto autentico e quello copiato”, ha concluso l’Ambasciatore Baldi. BULGARIA-SERBIA Colloquio tra Borissov e Vucic, focus sulla presidenza UE di Sofia Il Premier Boyko Borissov ha avuto un colloquio telefonico con il Presidente serbo Aleksandar Vucic. Al centro dei colloqui, i progressi in vista della ormai vicina presidenza di turno dell'Unione Europea, da parte di Sofia, con un'attenzione particolare alle questioni infrastrutturali e di connessione nonché delle misure da mettere in campo per migliorare le


condizioni imprenditoriali e per attrarre investimenti nei Paesi della regione. Borissov ha affermato che le autorità di Sofia attribuiscono grande importanza alla comunicazione e alla cooperazione attiva tra i Paesi dei Balcani occidentali e l'UE, rilevando l'impegno nel porre la regione al centro dell'attenzione internazionale. Borissov e Vucic hanno anche discusso dei temi al centro del prossimo quadrilaterale formato Bulgaria-Grecia-Romania-Serbia che si terrà a Belgrado a dicembre. Il primo incontro di questo tipo si è svolto nella città sul Mar Nero di Varna all'inizio di ottobre per iniziativa dello stesso Borissov. Rumen Radev: La Bulgaria può diventare centro regionale dell’UNICEF La Bulgaria ha l'ambizione di diventare il centro regionale dell'UNICEF e condividere la sua esperienza nella protezione dei diritti dei bambini con i Paesi dell'Europa centrale e orientale. Lo ha detto il Presidente Rumen Radev durante l'incontro con Maria Jesus Conde, rappresentante dell'UNICEF in Bulgaria, in occasione della Festa universale dei bambini. Nei colloqui sono stati discussi i progressi compiuti dalla Bulgaria negli ultimi dieci anni nell'assistenza alternativa per i minori non accompagnati, l'educazione inclusiva, lo sviluppo della prima infanzia, e il tema della giustizia per i minori e altre misure per la protezione dei minori. Jesus Conde ha presentato il nuovo Programma di partenariato tra l'UNICEF e il Governo bulgaro. Un piano d'azione per la sua attuazione sarà approvato nel gennaio 2018. Conde e Radev hanno convenuto che la tecnologia informatica e le reti sociali sono parte del processo di socializzazione dei giorni nostri, ma richiedono una legislazione adeguata e un'efficace azione penale contro le persone che usano internet per commettere reati contro i più piccoli. “La digitalizzazione è uno dei temi più importanti della prossima presidenza bulgara del Consiglio UE e sarà al centro della nostra cooperazione con l'UNICEF", ha affermato Rumen Radev. “La presidenza sostiene gli sforzi dell'UNICEF per sviluppare un approccio globale utile ad affrontare l'aggressione a scuola, coinvolgendo genitori, insegnanti e alunni”, ha concluso il Presidente.

News ccib 21 11 2017  

News ccib 21 11 2017

News ccib 21 11 2017  

News ccib 21 11 2017

Advertisement