Page 1

21.10.2015 DIFESA Bulgaria e Polonia siglano domani l’accordo per la manutenzione dei MiG-29 La Bulgaria siglerà domani l'accordo con la Polonia per la riparazione dei motori dei MiG-29 in dotazione alla sua Aeronautica militare. Ad annunciarlo il Ministero della Difesa bulgaro in una nota, in cui si riferisce che il titolare del dicastero, Nikolay Nencev, siglerà con l'omologo di Varsavia, Tomasz Siemoniak, l'accordo intergovernativo per fornire supporto logistico ai MiG29. Da oggi Nencev è in visita ufficiale in Polonia. L'intesa raggiunta da tempo fra Sofia e Varsavia ha scatenato la dura reazione della Rsk MiG, l'azienda produttrice russa dei velivoli e che sinora ne ha gestito la manutenzione per l'Aeronautica bulgara. In una dura intervista rilasciata all'agenzia di stampa russa TASS, il Direttore Generale della Rsk MiG, Serghey Korotkov, ha detto che la Russia interromperà immediatamente le procedure di manutenzione dei MiG-29 in caso di accordo fra Bulgaria e Polonia. ENERGIA Inaugurati i lavori per l’ammodernamento del deposito di gas di Ciren Si è tenuta la cerimonia ufficiale per l’avvio dei lavori di ammodernamento del deposito di gas di Ciren, nel distretto di Vratsa. Lo sfruttamento di una nuova perforazione nel sito d’esplorazione E-72 darà il via al processo di ampliamento del deposito che si inserisce nella strategia del Governo volta a garantire la sicurezza delle forniture di gas. All'evento ha partecipato il Ministro dell’Energia, Temenuzhka Petkova, e l’Amministratore Delegato del gestore della rete del gas bulgaro Bulgartransgaz, Gheorghi Ghegov. Secondo i progetti, nei prossimi anni ci saranno ulteriori ampliamenti grazie ai quali nel deposito potrà essere stoccato oltre un miliardo di metri cubi di gas naturale. PARLAMENTO La Commissione Sicurezza appoggia il veto presidenziale sulla riforma dell’intelligence militare La Commissione Sicurezza del Parlamento si è espressa in favore del veto recentemente imposto dal Presidente, Rossen Plevneliev, sui controversi emendamenti alla Legge sull'intelligence militare votati nei giorni scorsi dal Parlamento su proposta dei socialisti in opposizione. Le modifiche approvate rendono l'attuale direttore del Servizio d'informazione della Difesa (l'Agenzia d'intelligence militare bulgara), Yordan Bakalov, non idoneo a ricoprire quella posizione. Secondo le nuove disposizioni il Capo dell'intelligence bulgara dovrebbe avere infatti più di dieci anni di esperienza nel sistema di sicurezza nazionale ed essere un ufficiale attivo in servizio per le Forze armate. Dopo l'adozione dei provvedimenti, Bakalov ha rinunciato alla carica ma il Ministro della Difesa, Nikolay Nencev, ha respinto le sue dimissioni. Sei membri della Commissione parlamentare di sicurezza hanno votato ora a


favore del veto del Presidente Plevneliev, tre parlamentari si sono espressi contro, mentre tre si sono astenuti. OMBUDSMAN Maya Manolova assume la carica di Difensore Civico Maya Manolova, recentemente scelta dal Parlamento bulgaro come nuovo Difensore Civico (Ombudsman), ha assunto ufficialmente l’incarico. La cerimonia si è svolta nella sala conferenze della sede, a Sofia. Dopo la cerimonia, Maya Manolova, ex deputata del Partito socialista bulgaro (BSP), ha incontrato alcune associazioni non governative per i diritti civili. Fuori dal palazzo è stata organizzata una protesta per impedire l’accesso al nuovo Difensore Civico, che ha preso il posto di Konstantin Pencev. I manifestanti contestano l’utilizzo del voto segreto da parte del parlamento bulgaro che, lo scorso luglio, ha eletto la Manolova.

News ccib 21 10 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you